Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘sangue’

Sclerosi multipla

Posted by fidest press agency su sabato, 2 aprile 2011

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale La CCSVI (Insufficienza venosa cerebro-spinale cronica) sarebbe, secondo gli studi e le metodologie di diagnosi messe a punto dal gabinetto sulle malattie vascolari del Prof. Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara, una patologia da ritenere in stretta correlazione con la sclerosi multipla (SM), consistente nel restringimento congenito delle vene che consentono il deflusso di sangue dal cervello nelle quali, per questo motivo, si avrebbero dei ristagni di materiali tossici per il sistema nervoso centrale. Tale ipotesi, per cui il quadro di sintomi neurologici invalidanti dati dalla SM troverebbe agevolmente sollievo attraverso la dilatazione chirurgica delle vene, è già stata riconosciuta e accettata nella comunità scientifica internazionale e in alcuni Paesi sono già avviati dei protocolli terapeutici in questo senso della SM, che in questo modo trova collocazione in un campo diverso da quello delle patologie prettamente neurologiche, campo in cui di tale patologia ancora si ignorano le cause né si sono mai individuate terapie definitivamente efficaci. In Italia, dove la comunità dei pazienti con SM è venuta a conoscenza di queste metodologie, per cui molti di questi chiedono di venir sottoposti quanto prima ad apposite diagnosi e interventi di trattamento per la CCSVI, il Ministro della Salute ha richiesto un apposito parere al Consiglio Superiore di Sanità (CSS), espresso lo scorso 25 febbraio. Il CSS, però, ancora non ritiene sufficienti gli studi nazionali e internazionali a sostegno delle tesi del Prof. Zamboni, e quindi, auspicando che gli studi in questo campo vadano avanti, per il momento mette in guardia dal riconoscere la CCSVI quale entità nosologica e dall’effettuare apposite diagnosi e trattamenti di questa patologia nei pazienti con SM al di fuori di appositi studi clinici autorizzati da Comitati Etici, chiedendo al contempo che siano messi al riparo i pazienti da “facili entusiasmi” e bloccata ogni iniziativa terapeutica in questo senso dagli scopi prettamente speculativi ed economici. Il guaio è che “affinché se ne tenga conto nelle connesse attività di studio e assistenza”, il parere del CSS è stato dal Ministro trasmesso agli Assessori regionali alla Sanità, quindi ai direttori dei vari distretti sanitari, lo scorso 4 marzo. Il risultato per ora è che, in alcuni di quei centri dove già erano condotti protocolli di diagnosi e trattamento della CCSVI in pazienti con SM  secondo le metodologie messe a punto dal Prof. Zamboni, per esempio a Carrara, a Catania e a Verona, evidentemente “ci si è messi paura” dei rilievi del CSS, e tali interventi sono stati fermati, nonostante le davvero lunghe liste d’attesa di pazienti con SM che chiedono di potervi accedere e l’eventualità che, in tanti, specialmente nei casi più gravi, nonostante la prudenza del CSS, corrono il rischio in questo modo proprio di cadere vittima di apposite operazioni economiche speculative, o, nella migliore delle ipotesi, a considerare di farsi curare l’eventuale CCSVI all’estero. Perciò, assieme al collega Sen. Perduca, rivolgiamo un’interrogazione parlamentare al Ministro della Salute per chiedere:cosa intenda disporre il Ministro quando, nella circolare citata con la quale trasmette il parere del CSS su CCSVI e SM agli Assessori regionali alla Sanità, indica che di tale parere si “tenga conto nella predisposizione delle connesse attività di studio e assistenza”;quanti studi clinici approvati dai Comitati Etici sulla CCSVI e SM siano ad oggi attivati sul territorio nazionale, a chi sono affidati e presso quali strutture, qual è il numero di pazienti preso in esame, e quando se ne prevede il compimento;se si ha notizia che sia al vaglio da parte di Assessori regionali alla Sanità, o se sia comunque in previsione, la prossima attivazione di nuovi studi clinici su CCSVI e SM;cosa intenda fare il Ministro per promuovere sul territorio la conduzione di ulteriori studi clinici sulla CCSVI e SM e se non ritenga opportuno che sia ampliato il numero complessivo di pazienti presi in esame da tali studi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attivo numero verde malattie del sangue

Posted by fidest press agency su sabato, 26 marzo 2011

Giunge al terzo anno di attività il Numero Verde 800.550.952, uno sportello telefonico dedicato ai pazienti affetti da leucemie e da altre malattie ematologiche promosso dalla SIE, la Società Italiana di Ematologia. Il Numero Verde, realizzato con il supporto di Novartis, è un servizio di consulenza gratuito interamente dedicato alle leucemie e alle altre malattie ematologiche. Per avere informazioni e assistenza in campo ematologico, basta chiamare il Numero Verde, da telefono fisso o cellulare, per ottenere spiegazioni su sintomi, esami e terapie e sapere a chi rivolgersi, se non si è già seguiti presso una struttura ematologica. Specialisti ematologi rispondono alle chiamate e forniscono informazioni generali sulle malattie ematologiche, un primo orientamento sulle strutture e sugli esami di laboratorio, e un supporto psicologico. Il Numero Verde della SIE è attivo tutti i martedì ed i giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuseppe Davanzati: Dissertazione sopra i vampiri

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2011

Vampiri assetati di sangue che aggrediscono nella notte. Uomini e donne posseduti dal demonio e costretti, per sopravvivere, a un’esistenza di lutti, magie, terrore. Nell’Italia e nell’Europa del Settecento – prima ancora che si affermino l’Illuminismo e la Ragione – un alto prelato combatte contro queste superstizioni. È Giuseppe Davanzati, arcivescovo di Trani, intellettuale e studioso colto e lucidissimo. La sua “dissertazione” è una traccia del nascente pensiero razionalista italiano ma è anche una testimonianza dell’immaginario (le ansie, gli incubi, la speranza di rinascita) delle popolazioni europee alle soglie dell’età moderna.Giuseppe Davanzati (Bari 1665-Trani 1755) è una figura emblematica del primo Illuminismo settecentesco. Instancabile viaggiatore, amico personale di papi e regnanti, Davanzati fu tra i più strenui sostenitori della necessità di conciliare fede e verità, ragionamento intellettuale e verifica empirica.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro i tumori del sangue

Posted by fidest press agency su martedì, 25 gennaio 2011

Uno studio italiano appena pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Cancer Research, organo ufficiale della Associazione Americana per la Ricerca sul Cancro, dimostra che per i linfomi, alcuni tumori del sangue, è possibile ottenere, nel topo, una cura eliminando (inattivando) un gene chiamato ERAP1. La manipolazione di questo gene consente di attivare un potente (e finora inesplorato) meccanismo di rigetto da parte del sistema immunitario; questa scoperta potrebbe aprire nuovi importanti scenari terapeutici anche nell’uomo. La ricerca è stata condotta da due équipe di ricercatori del Dipartimento di Oncoematologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu e dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma.  Per la prima volta -spiegano i ricercatori- siamo riusciti ad ottenere un’efficace interazione fra i due tipi di cellule del sistema immune deputate all’attività antitumorale (i linfociti T citotossici e le cellule Natural Killer) e questo è stato possibile ‘inibendo le cellule tumorali dell’espressione di un gene chiamato ERAP1. Fisiologicamente, il compito dei linfociti T e delle cellule Natural Killer è di eliminare le cellule alterate del nostro organismo, ma molti tumori riescono, purtroppo, a ingannare sia gli uni che le altre, evadendo così la sorveglianza immune.  Invece -continuano i ricercatori- inattivando ERAP1, siamo riusciti per la prima volta a innescare una cascata di eventi virtuosi che permette ad entrambe queste cellule con funzione  immunitarie (linfociti T e cellule Natural Killer) di aggredire e combattere il tumore su più fronti. Benché questo studio sia stato finora condotto nel topo, ci sono già elementi che inducono a pensare che sia possibile applicare la scoperta anche a linfomi umani. E non è la sola buona notizia: secondo gli studiosi, infatti, inibendo ERAP1 anche altri tumori, sia pediatrici sia dell’adulto, potrebbero diventare ottimi bersagli per il sistema immunitario, aumentandone la curabilità.Questo studio, infine, fornisce un modello esemplare di virtuosa interazione scientifica di due consolidate realtà di ricerca traslazionale quali l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Cancer Rescanres.3326.2010; Published OnlineFirst January 20, 2011; doi:10.1158/0008-5472.CAN-10-3326

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capodanno di sangue ad Alessandria d’Egitto

Posted by fidest press agency su domenica, 2 gennaio 2011

Ma si è trattato di un attentato a fini religiosi? Non credo proprio ! La religione, nel suo contenuto trascendente, non c’entra nulla, piuttosto è da ricercare il contenuto immanente che identifica il cattolicesimo con questo Occidente che vanta possedere le “sole radici” del cattolicesimo cristiano.
Il cattolicesimo è visto come emanazione di questo Occidente in perenne stato di belligeranza,  in chiave colonialista e neo. Sorge il dubbio che l’andamento attuale non sia frutto di spontanea reazione  nazional-popolare, ma sia frutto di una ben studiata strategia da parte del pianeta Occidente, per giustificare il soffocamento delle istanze che premono verso una migliore qualità della vita di popoli che vengono mantenuti in condizioni sub-umane, da qui la “paura” del mondo islamico verso questo Occidente  sfruttata per rilanciare allo stesso Occidente la medesima “paura” che è stata inseminata con la continuità delle guerre, come in un sanguinoso tavolo di ping-pong. Allora emerge una nuova esigenza di analisi; un’angolazione diversa della visuale che si vuole imporre di un mondo Occidentale minacciato, costretto a difendersi con “azioni preventive”, cioè guerre esterne di difesa, certezza di una guerra per scongiurare l’ipotesi di una guerra. colonialista. Non c’è dubbio che l’elemento più importante da studiare  è quello del fondamentalismo islamico e il suo accreditarsi come movimento  nazionalista e autonomista, in contrasto con il neo-colonialismo che vorrebbe mantenere, in tutta l’area del Medio Oriente e del Nord-Africa, un predominio politico, sociale che diventa predominio economico, che prevede una sudditanza dei popoli mediorientali e il mantenimento di manodopera a basso costo e sfruttamento delle materie prime. (a commento di un articolo apparso su Il Messaggero del 2 gennaio 2011) (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sangue del cordone ombelicale

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2010

Tra le tante proposte regalo presentate a Idea Natale anche dal mondo del no profit, ce n’è una davvero particolare, adatta – e auspicata – in ogni momento dell’anno: il dono del sangue del cordone ombelicale.
«Le ostetriche – rileva Antonella Toninato, presidente del collegio interprovinciale di Udine e Pordenone – oltre a essere le figure di riferimento nel periodo della gravidanza, parto e puerperio, nel caso specifico della donazione del sangue del cordone ombelicale, sono gli operatori sanitari, adeguatamente formati, che prelevano e valutano la quantità di materiale e quindi avviano l’iter per la consegna alla banca di conservazione. Il sangue cordonale valutato come idoneo dal centro di raccolta sulla base dei protocolli concordati, verrà così crioconservato per utilizzi terapeutici o per la ricerca. Maggiori saranno le donazioni e più sarà alta la possibilità di trovare compatibilità in caso di bisogno. Ecco perché, se non ci sono impedimenti, invitiamo tutti i futuri genitori a donare: un gesto che non costa nulla, non comporta rischi per la mamma e per il neonato e impedisce di gettare via un patrimonio di speranze». Qual è situazione in regione? «La donazione è una scelta sempre più frequente in Friuli Venezia Giulia dove da gennaio a oggi sono state registrate 513 donazioni, quasi il doppio rispetto al 2009 quando sono state 261 le donazioni registrate – dichiara Bianca Maria Aveni, presidente sezione Adisco Fvg che durante Idea Solidale proporrà in vendita oggetti confezionati dalle socie per raccogliere fondi a favore della ricerca e della banca di Padova – . E questo grazie a una rete ben strutturata composta da volontarie Adisco, ostetriche, medici, personale sanitario e volontari della Protezione civile che, da gennaio 2009 si occupano del trasporto delle sacche di sangue dai punti nascita regionali (Tolmezzo, Udine, San Daniele, Latisana, Palmanova, Gorizia e Monfalcone, Burlo Garofolo di Trieste, Pordenone e San Vito al Tagliamento) alla banca cordonale di Padova».  I volontari della Protezione civile di tutti i comuni in cui è possibile donare il sangue placentare si recano su un’auto attrezzata a ritirare le sacche per portarle alla centrale operativa di Palmanova, da dove alle 8 di mattina parte il mezzo diretto alla clinica di Padova. Qui, di ciascuna donazione si contano le cellule staminali: se queste superano il miliardo e 200 milioni, la sacca sarà crioconservata per 20 anni in attesa di essere richiesta in qualunque parte del mondo per il trapianto; se il numero delle staminali sarà inferiore, il sangue donato sarà utilizzato per la ricerca.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Numero verde per le malattie del sangue

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2010

Uno sportello telefonico dedicato ai pazienti affetti da leucemie e da altre malattie ematologiche: è il Numero Verde 800.550.952, promosso dalla SIE, la Società Italiana di Ematologia. Un servizio di consulenza gratuita dedicato alle malattie del sangue già attivo in tutta Italia e realizzato con il supporto di Novartis.   Per avere informazioni e assistenza in campo ematologico, basta chiamare il Numero Verde, da telefono fisso o cellulare, per ottenere spiegazioni su sintomi, esami e terapie e sapere a chi rivolgersi, se non si è già seguiti presso una struttura ematologica.  Specialisti ematologi rispondono alle chiamate e forniscono informazioni generali sulle malattie ematologiche, un primo orientamento sulle strutture e sugli esami di laboratorio, e un supporto psicologico. Il Numero Verde non sostituisce infatti la visita dallo specialista e non surroga l’attività delle strutture sanitarie che hanno in cura il paziente, ma rappresenta un vero e proprio sportello informativo telefonico.  Il Numero Verde della SIE è attivo tutti i martedì  ed i giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Solidarietà alle vittime del sangue infetto

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

“Esprimiamo la più totale solidarietà ai dimostranti che in questi giorni -ha affermato il Segretario Nazionale della Ugl Medici, Ruggero Di Biagi- sostano a Piazza Montecitorio per ricordare il loro dramma umano e sanitario (migliaia di infettati per epatite e aids, a causa di trasfusioni ricevute da sangue infetto non controllato a dovere ai tempi in cui al Ministero della Salute c’era Poggiolini). nE per impedire discriminazioni sui rimborsi agli infettati e la prescrizione degli stessi, che impedirebbe al 60% di loro di avere almeno questo riconoscimento economico. Una vera strage dimenticata -come recita lo striscione dei manifestanti- cui occorre almeno trovare un sia pure parziale rimedio mediante adeguata copertura economica. Ricordandoci al tempo stesso -ha concluso Di Biagi- il valore e l’attenzione che merita una sanita’ pubblica e non privatizzata da criminali intenti speculativi, come accaduto a suo tempo in questo caso. (Il Segretario Nazionale Ugl Medici.” Ruggero Di Biagi)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza sangue nella regione Lazio

Posted by fidest press agency su sabato, 4 settembre 2010

In merito al dibattito sulle cause dell’emergenza sangue nella Regione Lazio, che registra la carenza annuale di circa 26 mila unità, La FIDAS ribadisce che è intollerabile l’approccio occasionale al problema.Sono anni che FIDAS Lazio, con le associazioni di volontariato ad essa federate, si rivolge alle istituzioni evidenziando il grave problema sociale e sanitario, divenuto endemico, ottenendo solo comprensione, simpatia  e qualche misura tampone.Non si può affrontare un tema così complicato, come quello della donazione del sangue a Roma e nel Lazio, senza regole condivise. E non è più accettabile che un sistema, che ci vede protagonisti sul campo, ci consideri solo come semplici esecutori, senza coinvolgerci nella predisposizione di programmi seri e condivisi. Esistono i ruoli istituzionali in grado di affrontare il problema, per lo Stato il Centro Nazionale Sangue; per la Regione il Centro regionale Sangue; per il Comune di Roma – epicentro del dissesto – l’Assessorato per le Politiche Sociali e Promozione della Salute; per il mondo del volontariato il CIVIS (coordinamento delle quattro associazioni e federazioni di livello nazionale, AVIS, Croce Rossa Italiana, FIDAS, Fratres); ed è importante che essi si incontrino periodicamente, condividendo programmi ed iniziative,  Con l’invecchiamento della popolazione ed i crescenti bisogni di tutto il Paese, l’aiuto delle altre Regioni sarà sempre più limitato ed il rischio di rinviare interventi chirurgici già programmati, per carenza di scorte, un’eventualità sempre più frequente.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proposta esenzione ticket donatori sangue

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“‘U Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” (CM-FNS) – ha dichiarato Fabio Cannizzaro, Vice Segretario FNS e responsabile del CM-FNS – prende atto di come nella canicola estiva torni, ogni anno, nella realtà siciliana e messinese, la carenza di donazioni di sangue”. “ ‘U CM-FNS torna a rilanciare, dunque, la proposta di FNS, ad oggi inascoltata, di prevedere per coloro che donano abitualmente il sangue nelle strutture pubbliche l’esenzione totale dal pagamento dei ticket sanitari“. Proseguendo nel suo ragionamento Cannizzaro ha poi aggiunto: “Appare palese, evidente il vantaggio sociale che ne deriverebbe all’intera collettività, miglioramento che finirebbe per giustificare l’esenzione dai ticket dei cittadini-donatori “. Invitiamo, dunque, l’Assessore alla Sanità, il Governo e l’intera Assemblea Regionale Siciliana a fare propria, in tempi brevi, anzi brevissimi, questa proposta FNS. In tale chiave – ha concluso poi Cannizzaro – invitiamo anche le Deputazioni Messinesi al Parlamento Centrale come a quello Siciliano , oltre che l’Ente intermedio Provincia ed i singoli Comuni e Primi Cittadini della nostra Provincia, dei diversi Comprensori Messinesi a mobilitarsi in tal senso “

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zanzare. Come difendersi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 agosto 2010

Occorre sfatare una leggenda metropolitana: le zanzare preferiscono il sangue dolce. Tale credenza e’ priva di logica perchè per succhiare il sangue più “dolce” le zanzare devono comunque pungere la persona; e’ invece l’odore della pelle e la sua temperatura che le attirano ed è per questo motivo che esistono in commercio prodotti repellenti da spalmare sul corpo. Un tempo le zanzare pungevano prevalentemente di sera, oggi con la presenza della fastidiosissima zanzara tigre, gli attacchi si svolgono anche di giorno, tanto che alcuni Comuni hanno avviato operazioni di bonifica del territorio. Il metodo più antico per difendersi dalle zanzare è quello della… zanzariera. Alle finestre o sopra il letto, la zanzariera offre da millenni la sua naturale ed efficace protezione contro gli insetti fastidiosi e nocivi. Sono, comunque, disponibili insetticidi in diverse modalità d’uso: spray, spirali e diffusori. Sono efficaci con l’avvertenza di tenersi lontani dai luoghi dove vengono irrorati  e di collocare i propagatori vicino a porte e finestre e non accanto al  letto o al divano. L’uso di tenere piante aromatiche (basilico, citronella, geranio, lavanda, ecc) su balconi e terrazze, oltre ad abbellirle, svolge un’azione di contenimento delle zanzare, al dire il vero un po’ blanda, che puo’ essere aumentata scuotendo le piante stesse in modo da diffondere nell’ambiente le essenze in esse contenute. Altri rimedi sono quelli che chiamiamo le “sedie elettriche per gli insetti”: sono le lampade a raggi ultravioletti con “griglia” elettrica;  ci sono anche le “racchette elettriche” che possono essere agitate nell’aria proprio come una racchetta da tennis; spesso sulla “griglia” finiscono una moltitudine di insetti che sono scambiati per zanzare. Insomma tra zanzariere, creme e insetticidi il sistema di difesa c’e’, basta attivarlo con un po’ di anticipo rispetto all’attacco pungitore. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A nuoto attraverso lo stretto

Posted by fidest press agency su sabato, 31 luglio 2010

Messina 2 agosto la traversata a nuoto dello Stretto di Messina da parte di 40 donatori di sangue della FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue). La partenza avverrà alle ore 10,00 dal litorale antistante Torre del Faro (Ganzirri – Messina), la punta più settentrionale della Sicilia, e si concluderà presumibilmente dopo 1h – 1h,30  sul litorale calabrese di Cannitello (Villa San Giovanni – Reggio Calabria). <La manifestazione è un mezzo per parlare anche in estate di donazione del sangue – spiega il dr. Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale della FIDAS -. L’estate rappresenta, infatti, uno dei momenti più critici nella raccolta del sangue, e l’estate 2010 si presenta in maniera abbastanza grave, tanto che le Regioni tradizionalmente eccedentarie, si trovano già in difficoltà nel trasferire le unità di sangue alle Regioni carenti. Ma quest’iniziativa è anche un modo per educare le persone ai corretti stili di vita – prosegue Ozino Caligaris -. I donatori di sangue, con il loro stile sobrio e costantemente sotto controllo medico, possono essere additati come esempio di chi persegue uno stile di vita sano>. I nuotatori che parteciperanno alla Traversata dello Stretto arrivano da Sicilia, Calabria, Campania, Lazio, Veneto, Piemonte. Il più giovane ha 21 anni, il più anziano 64.
L’iniziativa è resa possibile grazie al supporto della Fidas Calabria e dalla Adspem Fidas di Reggio Calabria, oltre che dalla Lega Navale Italiana Delegazione di Villa San Giovanni, dal Centro Nuoto Sub Villa e dalla A.S.D. Blu Team Villa San Giovanni. Un centinaio i volontari impegnati nell’iniziativa.
La FIDAS è una federazione alla quale aderiscono 69 associazioni autonome presenti in 16 regioni italiane. I donatori iscritti sono 438.520, quelli sotto i 28 anni 52.444.
Nel corso del 2009 ha raccolto 410.252 donazioni, di cui 334.477 di sangue intero e 75.555 in aferesi. Le donazioni di plasma sono state, invece, 55.665

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione sangue gay

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 luglio 2010

“Rifiutare la donazione di sangue da parte degli omosessuali è un atto odioso perché sulla base di pregiudizi privi di fondamento scientifico esclude una parte della popolazione da un atto di solidarietà civile e sociale preziosissimo perché può salvare vite umane”, così Rebecca Zini, responsabile salute di Arcigay, a commento del rifiuto alla donazione di sangue di un omosessuale del centro trasfusionale del Gaetano Pini di Milano. “La normativa italiana sul tema è chiarissima”, continua la Zini: “un decreto di Umberto Veronesi dell’aprile 2001 aveva cancellato l’assurdo divieto alle persone omosessuali di donare sangue perché non è l’orientamento sessuale, ma i comportamenti di una persona ad essere determinanti nel valutare la possibilità di donare”.”Al policlinico si è ancora al medioevo per quanto riguarda la questione hiv-aids” aggiunge Marco Mori, presidente Arcigay Milano CIG: “Da anni in Europa si è passati da una considerazione di categorie a rischio ad un ragionamento, lungimirante, sui comportamenti. Le persone che donano devono essere consapevoli di ciò che fanno e hanno fatto, non devono rendere conto del genere dei loro partner per donare il sangue. I medici devono pensare alla salute collettiva, non a giudicare sulla base di una morale omofoba, perché alla fine chi ci rimette sono i riceventi, che non hanno il sangue che gli serve, e questo per il pregiudizio di qualcuno” “Purtroppo quella di oggi non è la prima segnalazione di rifiuto che giunge ad Arcigay e sarebbe ora che le autorità sanitarie si impegnino in tutte le strutture ospedaliere a combattere questa odiosa discriminazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi e l’Italia ricca

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2010

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha dichiarato che “siamo il Paese più ricco d’Europa, un pelino sopra la Germania”. Siamo caduti dalla sedia. Siamo il Paese piu’ ricco d’Europa? E allora a che serve la manovra “lacrime e sangue” predisposta dal suo ministro all’Economia, Giulio Tremonti? Il ministro vuol metterci paura mentre il suo presidente ci rassicura? Ci sembra una vecchia tecnica di comunicazione. Sommando i due debiti, dice Berlusconi, siamo i più ricchi d’Europa. Con questo ragionamento se aggiungiamo un ulteriore debito saremmo ancora più ricchi. Fin dalle elementari ci hanno insegnato che il segno piu’ e’ diverso da quello meno. Due segni meno non fanno un segno più, quindi, due debiti non fanno un credito. La realtà è diversa da come ce la vuole raccontare il presidente Berlusconi: gli italiani sono un popolo di risparmiatori mentre lo Stato e’ spendaccione e, sommando il credito degli italiani  al debito dello Stato, il risultato e’ positivo. Se lo Stato è spendaccione allora occorre porre rimedio, certamente non con la nomina di un nuovo ministro, che si aggiunge agli attuali inutili 11 ministri (fonte Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sangue infetto: responsabilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2010

Ancora una decisione della Cassazione (sentenza n. 9315 dello scorso 20 aprile 2010) che ribadisce i limiti temporali della responsabilità del Ministero della Salute per tutti i contagi da sangue infetto, a seguito di emotrasfusioni o vaccinazioni obbligatorie. Ebbene, dopo le note decisioni delle Sezioni Unite n. 576, 581, 582 e 584/2008, la Cassazione interviene a riaffermare un principio ormai più che consolidato: il Ministero deve rispondere per tutti i contagi ed i decessi a seguito di contagio, a far data dagli anni 60/70. A commento dell’ulteriore importante decisione della Suprema Corte, Giovanni D’AGATA, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela dei Consumatori” dell’ITALIA DEI VALORI, vuole far notare che nonostante siano ormai decine e decine gli interventi della giurisprudenza e del legislatore in tema di risarcibilità o indennizzabilità del cosiddetto “danno da emotrasfusione”, non tutti i cittadini o parenti di ammalati a seguito di contagio da sangue infetto siano a conoscenza della possibilità di poter tutelare efficacemente i propri diritti. Lo “Sportello dei Diritti” di cui Giovanni D’AGATA è il fondatore, anche in questa materia fornirà la consulenza dei propri esperti a titolo assolutamente gratuito, affinché possa essere garantita la più ampia protezione e soddisfazione dei pregiudizi patiti dagli ammalati e dei parenti.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

49° Congresso Nazionale Fidas

Posted by fidest press agency su domenica, 4 aprile 2010

Feltre Fiera di Primiero, dal 29 aprile al 2 maggio 2010, il 49° Congresso Nazionale della FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue), intitolato quest’anno “Responsabili del dono”.  Argomento centrale del congresso sarà, infatti, la responsabilità dei soggetti coinvolti nel gesto solidale della donazione del sangue: dai volontari agli operatori sanitari, dai centri trasfusionali alle istituzioni preposte al governo del sistema in termini legislativi e di emovigilanza, dall’industria farmaceutica alle società scientifiche.  Fra gli altri temi al centro del dibattito: “Federalismo e tutela della salute”; “Impresa sociale e volontariato”;  “Il ricevente  al centro della donazione”. Inoltre: 30 aprile: presentazione di una indagine CENSIS sui donatori di sangue. 2 maggio: Giornata del donatore con la sfilata per le vie di Feltre di oltre 20 mila donatori di sangue in arrivo da tutta Italia
La FIDAS è una federazione alla quale aderiscono 69 Associazioni autonome del volontariato del sangue, presenti in 16 regioni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le polveri nel sangue

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 gennaio 2010

I particolati presenti nell’atmosfera inquinata delle nostre città, una volta inalati, non restano nei tessuti polmonari ma penetrano in circolo, raggiungendo in breve tempo tutti gli organi. Questo, secondo i ricercatori dell’Università cattolica di Leuven, in Belgio, sarebbe il meccanismo con cui l’inquinamento inguaia cuore e vasi aumentando la morbilità e la mortalità cardiovascolare. Lo hanno verificato direttamente, visualizzando come in una scintigrafia il passaggio dall’aria inspirata al sangue e ai tessuti di particelle simili a quelle inquinanti, legate a un isotopo radioattivo. “Anche se può essere l’anello che mancava per spiegare l’effetto deleterio degli inquinanti sul sistema cardiovascolare, si tratta senza dubbio di un riscontro sorprendente, perché si era sempre pensato che la barriera tra polmoni e sangue consentisse il passaggio solo a gas e vapori ma fosse impermeabile alle particelle” ha sottolineato Ben Nemery, pneumologo coordinatore dello studio pubblicato su Circulation. La barriera polmonare, invece, si è rivelata molto meno insuperabile, almeno per le particelle più piccole, le più pericolose, che provengono soprattutto dai motori diesel.  (Fonte: Zadig, Agenzia di Giornalismo Scientifico)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sangue del pirata

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

Di Pietro Ballerini Puviani Un romanzo ricco di colpi di scena e di azione che mescola con grande abilità le suggestioni della classica avventura di pirati e la cronaca. Chris Morgan, ufficiale della Marina americana, è uno degli ultimi discendenti del più celebre corsaro di tutti i tempi: Henry Morgan. Processato dalla Corte Marziale e radiato con disonore dal corpo, Chris si troverà per ironia della sorte a diventare un predone del mare. I suoi obiettivi sono le navi e gli yacht di lusso e il loro carico di armi, contanti, gioielli e opere d’arte. Ma il destino per lui ha in mente ben altro: catturato durante un tentativo di arrembaggio, sarà arruolato in una task force internazionale impegnata a contrastare i nuovi predoni dei mari. E Chris, i pirati, dovrà combatterli. Pagine 360 Euro 17,00 Codice 23747W

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Io credo

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 settembre 2009

Lettera al direttore Credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra. Così potente da far sì che il sangue di san Gennaro si liquefaccia un paio di volte l’anno, ma non sempre; così potente da far sgorgare sangue da statuine di gesso che rappresentano la Madonna, lacrime però che non sgorgano mai per almeno mezz’ora, e neppure per un quarto d’ora, e neppure per cinque minuti di seguito. Così potente da ferire le mani di alcuni santi, così come fu fatto a suo Figlio crocifisso, ma non di tutti i santi. Così potente da dar licenza al diavolo di dare botte da orbi ai santi, come avvenne con san Francesco e col grande santo di Pietrelcina, per metterli alla prova. Credo in Dio onnipotente, così potente da crocifiggere i santi, in qualche modo. Credo anche nei fantasmi, e negli Ufo, e nelle streghe, e nella Befana, e in Babbo Natale. Io credo in tutto. Alle volte mi chiedo però: non sarei più saggia e ragionevole se credessi soltanto nel Dio vero, nel Dio del Vangelo? (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »