Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘santa cristina’

Undicesimo concerto della stagione di S. Cristina

Posted by fidest press agency su martedì, 27 novembre 2018

Bologna mercoledì 28 novembre 2018 alle ore 20.30 Piazzetta Morandi 1 undicesimo concerto della XI Stagione musicale 2018 di Santa Cristina. Il Maestro Modugno si esibirà in un concerto intitolato “Intorno a Rossini”, eseguendo musiche di Stefano Golinelli, Gioachino Rossini, Fryderyk Chopin, Robert Schumann e Felix Mendelssohn su un pianoforte storico Erard proveniente dalle collezioni della Fondazione Carisbo.
Per gravi ed improvvisi motivi famigliari il pianista spagnolo Eloy Orzaiz Galarza ha dovuto annullare il suo concerto (Scelta di Péchés de vieillesse, I), ci scusiamo per l’inconveniente. Resta invece confermato il concerto di mercoledì 5 dicembre 2018, a cura del pianista Davide Perniceni – Scelta di Péchés de vieillesse, II. I concerti rientrano nel Ciclo di sei concerti rossiniani tra San Colombano e Santa Cristina, nel 150º anniversario della scomparsa di Gioachino Rossini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XI Stagione musicale 2018 di Santa Cristina

Posted by fidest press agency su sabato, 10 novembre 2018

Bologna, sabato 17 novembre 2018 alle ore 20.30, Piazzetta Morandi 1 un’esecuzione storicamente informata della Petite Messe solennelle di Gioachino Rossini.Il concerto, vedrà la partecipazione dell’ensemble Cappella Augustana composto da Elena Cecchi Fedi (soprano), Lucia Napoli (mezzosoprano), Luca Cervoni (tenore), Sergio Foresti (basso), Eloy Orzaiz Galarza e Davide Perniceni (pianoforti), e del Coro del Teatro Comunale di Bologna (maestro del coro Antonio Faidutti). Dirigerà dall’harmonium il bolognese Matteo Messori.Verranno suonati due pianoforti storici (Erard del 1862 e Pleyel del 1865) e un harmonium Debain del 1858 circa.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 ottobre 2016

musica-santa-cristinamariangela-vacatelloBologna Giovedì 27 ottobre alle ore 20.30 (ingresso libero) Chiesa di Santa Cristina della Fondazza (Piazzetta Morandi) riprende la IX edizione di Musica in Santa Cristina con un recital pianistico di Mariangela Vacatello. Durante il concerto, organizzato in collaborazione con l’Associazione Conoscere la Musica, saranno eseguite musiche di Beethoven, Chopin, Ravel e Ginastera.
L’introduzione al concerto sarà a cura del Prof. Piero Mioli. Vincitrice all’età di 17 anni del 2. Premio “Liszt” di Utrecht, Mariangela Vacatello annovera, tra gli altri, il 2. Premio al concorso “Busoni” di Bolzano, Finalista e Worldwide Audience Prize al “Van Cliburn” in Texas, 1. Premio al Top of the World in Norvegia, Laureate Prize al “Queen Elisabeth” di Bruxelles.
Nata a Napoli, ha vissuto a Milano e Londra, dove ha studiato e si è perfezionata sempre col massimo dei voti presso l’Accademia Pianistica di Imola, il Conservatorio di Milano e la Royal Academy of Music.
Si è esibita in alcune tra le più importanti stagioni concertistiche nel mondo come il Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia a Roma, Società dei Concerti di Milano, Orchestra Rai di Torino, Radio Svizzera Italiana di Lugano, Wigmore Hall di Londra, Carnegie Hall di New York, Konzerthaus Berlin, Beethoven Saal di Stoccarda, Bridgewater Hall di Manchester, Walt Disney Hall di Los Angeles e effettua tournée negli Usa, Sud Africa e Cina. Ha collaborato con direttori quali Krzysztof Penderecki, Andris Nelsons, Alain Lombard, Gabor Takacs-Nagy, Martin Haselboeck, Gustav Kuhn, Krystian Jarvi, Luigi Piovano e le sue esecuzioni sono trasmesse da Radio/Televisioni internazionali e sul web.Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili. (foto: , musica in santa cristina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2016

santa cristina

 Chiesa di Santa Cristina. La veduta della chiesa durante un concerto.

Bologna Domenica 15 maggio, alle ore 20.30, Chiesa di Santa Cristina della Fondazza (Piazzetta Morandi) prosegue l’appuntamento con la rassegna Musica in Santa Cristina – IX edizione. Il concerto di questa settimana realizzato in collaborazione con il Collegium Musicum Almae Matris, vedrà protagonisti l’orchestra a fiati dell’University of North Carolina Greensboro Wind Ensemble insieme al coro femminile del Collegium Musicum. Il coro e i musicisti eseguiranno musiche di D. Shostakovick, J.P. Sousa, G. Holst, E. Whitacre e B. Smetana.
University of North Carolina Greensboro Wind University of North CarolinaEnsemble d. shostakovich Ouverture festiva (1906-1975) g. holst Prima suite in Mi bemolle maggiore (1874 – 1934) 1. Chaconne
2. Intermezzo 3. March e. whitacre Ghost Train (1970) b. smetana Marcia rivoluzionaria n.1 (1824-1884) p. graham The Red Machine
(1958)
Coro femminile del Collegium Musicum Almae Matris r. de cia Tre mottetti per coro femminile a cappella (1982) 1. Salve festa dies
2. In praesentatione Beatae Mariae Virginis
3. Lilium floruit
University of North Carolina Greensboro Wind Ensemble
b. balmages Fanfare Canzonique (1975)
r. hultgren Whirr, Whirr, Whirr (1953)
d. steigers The Red Machine (1899-1950)
f. ticheli Blue Shades (1958)
y. goto Finiculi-Finicula Rhapsody (1958) j. p. sousa Hands Across the Sea (1958)
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili. Non è consentito l’ingresso a concerto iniziato (foto: santa cristina, University of North Carolina)

Posted in Confronti/Your opinions, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 marzo 2011

Bologna 14 marzo 2011, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza (Piazzetta Morandi)  Trio Wanderer Christophe Gaugué viola Interviene Michele Dall’Ongaro  Musiche di Johannes Brahms ingresso gratuito. Canti d’amore. Tali sono il primo e l’ultimo Quartetto con pianoforte di Johannes Brahms, che a Clara Schumann, musa venerata di una vita, devono la loro appassionata ispirazione. Li ascolteremo nel prossimo appuntamento della rassegna da Capo a Coda – Autori e generi dalla prima all’ultima nota, lunedì 14 marzo nella Chiesa di Santa Cristina (inizio come di consueto alle 20.30). Al Trio Wanderer, il pluripremiato ensemble francese protagonista di questo viaggio musicale, si aggiungerà per l’occasione la viola di Christophe Gaugué, già compagno di strada del Trio al Conservatorio parigino, dove oggi è docente, e prima viola dell’Orchestre Philharmonique de Radio France. Sarà poi Michele Dall’Ongaro, nell’intervallo, a raccontare al pubblico la vicenda artistica di Brahms. Compositore e già Curatore alla Biennale di Venezia, Dall’Ongaro è Sovrintendente dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e Responsabile musicale di Radio3. Genere quasi senza precedenti fino a Brahms (con le luminose eccezioni di Mozart e Schumann), il quartetto con pianoforte compare fin dai suoi esordi cameristici: nell’estate del 1861, ospite della tenuta di campagna della famiglia Rösing, Brahms compone il Sestetto per archi op. 18 e i due Quartetti op. 25 e 26, lavori che poco prima di morire definirà come le sue cose migliori. E di certo la freschezza e la passione segnano il primo Quartetto, tenuto in incubazione per quasi un anno e poi affidato per la prima esecuzione alle mani di Clara Schumann. Spumeggiante il finale Allegro alla zingarese, dal carattere vivacemente popolaresco ed improvvisativo. Sarà frutto di un’altra estate serena, quella del 1875 nelle campagne vicino a Heidelberg, l’ultimo Quartetto con pianoforte op. 60, il cui nucleo originario vien fatto risalire addirittura al 1856. Una gestazione così lunga spiega forse perché paia di riconoscervi sia l’impeto e l’afflato eroico del “periodo Werther” di Brahms, sia la maestria stilistica e la sapienza costruttiva dell’autore maturo, il cui “avanguardismo” non destava più scalpore, e che in qualità di direttore artistico della Società degli Amici della Musica di Vienna sapeva affiancare al repertorio consolidato molta musica contemporanea. L’ingresso al concerto, che non prevede intervallo, è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. (wanderer)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2011

Bologna 9 marzo, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza (Piazzetta Morandi) Quartetto Szymanowski Anton Dressler clarinetto Musiche di Johannes Brahms, Carl Maria von Weber. La storia del clarinetto si arricchisce di due capolavori nel concerto di mercoledì 9 marzo, nella Chiesa di Santa Cristina (inizio come di consueto alle 20,30). Per la rassegna Contrasti – Il clarinetto da Mozart al jazz il Quartetto Szymanowski e Anton Dressler proporranno due capisaldi della letteratura clarinettistica di tutto l’Ottocento: i Quintetti di Weber (1815) e di Brahms (1891). Il clarinettista moscovita Anton Dressler è vincitore di Concorsi internazionali quali “Città di Stresa”, “Markneukirchen” in Germania, “Bucchi” di Roma. Si esibisce nelle principali sale, con artisti quali Maisky, Thibaudet, Rachlin, Ovadia, Bashmet, oltre che con l’Orchestra di Padova e del Veneto, I Pomeriggi Musicali di Milano. Unanimemente considerato come uno dei più carismatici ensemble dell’ultima generazione, ilQuartetto Szymanowski è ospite delle sale e dei festival più importanti, dalla Wigmore Hall alla Carnegie Hall, ai Festival di Lockenhaus, Aix-en-Provence, Marlboro, Perth. L’ingresso al concerto, che non prevede intervallo, è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. (contrasti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

Bologna 25 ottobre, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza  (Piazzetta Morandi)  Raphaël Pidoux violoncello – Vincent Coq pianoforte Interviene Matteo D’Amico  Musiche di Ludwig van Beethoven. Ingresso gratuito
Protagoniste della serata del 25 ottobre saranno la prima e l’ultima Sonata per violoncello e pianoforte di Ludwig van Beethoven, il quale non fu soltanto il primo compositore della storia ad aver dedicato una nutrita serie di sonate al violoncello, ma fu anche l’unico, almeno fino a Brahms, né la quantità e qualità della sua produzione risultano sino ad oggi eguagliate. La prima Sonata op. 5 risale al 1796, quando il giovane Beethoven si reca a Berlino in qualità di compositore-virtuoso per esibirsi al cospetto del re-violoncellista Federico Guglielmo II. Quasi vent’anni – e otto sinfonie – dopo, Beethoven consegnerà alla storia un capolavoro di concentrazione ed essenzialità come l’ultima Sonata op. 102 n. 2, congedandosi con una fuga dove il rigore della scrittura convoglia, esaltandola, un’espressione estremamente drammatica.
Formatisi al Conservatorio parigino, i membri del Trio Wanderer condividono Primi Premi nei relativi strumenti e perfezionamento negli Stati Uniti: ascolteremo questa sera il violoncellista Raphaël Pidoux, vincitore del Concorso Bach di Lipsia, e spesso al fianco di Richard Galliano, e il pianista Vincent Coq, forte degli insegnamenti di Magaloff, Sandor e Fleisher. Il racconto dell’evoluzione biografica e stilistica di Beethoven sarà affidato invece, nell’intervallo, al compositore Matteo D’Amico, autore di musica vocale, sacra e di scena, opera e balletto, già Direttore artistico del Teatro Comunale di Bologna, ed oggi docente di composizione presso il Conservatorio di Roma e Accademico di Santa Cecilia. (d’amico, pidoux, coq)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 febbraio 2010

Bologna 10 febbraio 2010, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza  (Piazzetta Morandi –) Per la rassegna La voix humaine Trio Hager Chiara Muti voce recitante  Musiche di Schubert, Benda ingresso gratuito Melologo: un nome che evoca la magia di un’alchemica fusione tra melodia e parola, ed un genere affascinante quanto raro: per il terzo appuntamento con La voix humaine, rassegna varata dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna nell’ambito di Musica in Santa Cristina, ascolteremo uno dei primi melologhi della storia della musica, Medea di Georg Benda. Ad interpretarlo, mercoledì 10 febbraio alle 20.30, il Trio Hager e la voce recitante di Chiara Muti. Capolavoro del suo genere è la Medea, presentata nel 1775 dal boemo Georg Benda, ed il cui ascolto ispirò allo stesso Mozart un’entusiastica recensione: « questi drammi sono davvero eccellenti: non sono cantati ma declamati e la musica è quasi un recitativo obbligato; talvolta si recita su uno sfondo musicale, il che fa uno splendido effetto». Rara è oggi l’esecuzione dell’opera, qui proposta in trascrizione per trio e nella versione italiana di un drammaturgo esperto come Giuseppe di Leva, e preceduta dalle atmosfere rarefatte del Notturno per pianoforte e archi di Franz Schubert. La tragedia di Medea, lacerata dal dolore e dal desiderio di vendetta, si articola qui in un unico monologo affidato all’intensità di una delle più affascinanti attrici italiane, Chiara Muti, formatasi al Piccolo di Giorgio Strehler ed insignita per le sue interpretazioni dei premi “Anna Magnani”, “Eleonora Duse” e “Grolla d’oro”. Protagonista delle prime assolute dei lavori di Azio Corghi, Chiara Muti ha collaborato con Micha van Hoecke ed ha interpretato fra l’altro Il partigiano Johnny di Guido Chiesa, La via degli angeli di Pupi Avati, Musikanten di Battiato. Nel 2007 la sua voce ha scandito in mondovisione le tappe della Via Crucis alla presenza di Papa Benedetto XVI. Sostegno, commento e contrappunto alla parola, la musica spetta al Trio Hager, che riunisce Inge ed Elke Hager (prime parti dell’Orchestra Haydn di Bolzano e protagoniste di concerti coi Wiener Symphoniker, ospiti del Festival di Salisburgo e di Lucerna) e il pianista Enrico Pompili, vincitore assoluto del Concorso internazionale di Santander ed autore di incisioni per Philips e Stradivarius. (image002; trio hager)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

musicamusica1Bologna 8 ottobre 2009, alle ore 12  (Via Farini, 15 -) presso la Sala Assemblee della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna conferenza stampa di presentazione di Musica in Santa Cristina stagione concertistica 2009-2010 Interverranno: Fabio Roversi-Monaco, Presidente Fondazione Carisbo Mons. Niso Albertazzi, Abate Parroco di San Giuliano Bruno Borsari, Consulente Artistico Santa Cristina Dom Nicola Bellinazzo, Direttore Schola Gregoriana Benedetto XVI Cristina Zavalloni, Mezzosoprano (musica1,2)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica in Santa Cristina

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 marzo 2009

glenniePiazzetta Morandi – Bologna Mercoledì 11 marzo, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza EVELYN GLENNIE percussioni Percussion and Rhythm Show Per la rassegnaIl gesto e il suono “Un’intensità semplicemente divina”. Così il New York Times definisce le interpretazioni di Evelyn Glennie, l’unica percussionista al mondo ad aver intrapreso una brillante carriera solistica nel panorama della classica, ospite mercoledì 11 marzo della rassegna Il gesto e il suono della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna (nella consueta sede della Chiesa di Santa Cristina, con inizio alle 20.30).Premiata con oltre 80 riconoscimenti internazionali, ed investita nel 2007 “Dama dell’Impero Britannico” dalla Regina Elisabetta per i servigi resi alla musica e alle arti, Evelyn Glennie intrattiene collaborazioni con direttori e solisti quali Georg Solti, Murray Perahia, Vladimir Ashkenazy, Seiji Ozawa, Emmanuel Ax, i King’s Singers, ed è protagonista di progetti che coinvolgono Sting, Björk, Bobby McFerrin, Fred Frith. Tiene oltre cento concerti l’anno e realizza decine di cd solistici, commissionando oltre un centinaio di brani originali ai maggiori compositori viventi. Nel suo Percussion and Rhythm Show, Evelyn Glennie eseguirà proprio alcuni brani a lei dedicati da autori quali Jakob Ter Veldhuis o Askel Masson, attraversando l’orbe terracqueo dall’Islanda al Messico: un intero universo sonoro, dagli accenti balcanici di Iljias, composizione di van Zivkovic, alla ‘latinità’ di Temazcal, del messicano Javier Alvarez, alle architetture ritmiche di Clapping Music, celebre brano del ‘minimalista’ Steve Reich; e ancora, dalla marimba alle maracas, ai vasi di fiori, tutto può produrre suono per Evelyn Glennie. La missione dichiarata dell’artista è di “insegnare ad ascoltare. mettendoci in ascolto di tutto quanto ci circonda. L’arte di ascoltare sta nel concentrarsi ed aprire il nostro corpo in modo che divenga esso stesso un “grande orecchio”, rilassandolo anziché sovraccaricarlo come siamo ormai soliti fare”. In apertura di concerto, To the Earth, opera per vasi di fiori, che alle percussioni abbina le parole di un inno omerico alla terra, recitate dalla stessa Glennie: a sottolineare la semplicità e la quotidianità del suono. Infatti, sostiene l’artista, tutti noi abbiamo una musica interna che vibra nella nostra testa, ed ogni vita in sé è una composizione musicale unica e irripetibile”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »