Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘santa sede’

Incontro tra l’ambasciatore del Libano presso la Santa Sede e il direttore di ACS Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2021

In vista della giornata di riflessione voluta da Papa Francesco, che il prossimo 1° luglio radunerà i principali responsabili delle comunità cristiane presenti in Libano, il direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre, Alessandro Monteduro, ha incontrato l’ambasciatore del Libano presso la Santa Sede, Farid el Khazen. Il diplomatico ha richiamato le gravi difficoltà del Paese, in particolare la crisi economico-finanziaria, l’elevata inflazione e le tragiche conseguenze dell’esplosione verificatasi nel porto di Beirut dell’agosto 2020. Da un lato vi sono quanti attualmente vivono al di sotto della soglia della povertà, privi di cibo e di medicine, dall’altro vi è una ex-classe media che non può accedere neanche ai propri risparmi depositati nei conti correnti bancari. Il diplomatico libanese ha manifestato vivo apprezzamento per l’iniziativa del Santo Padre ritenendola particolarmente utile all’ampliamento della rete di distribuzione degli aiuti alla popolazione sofferente. Monteduro ha evidenziato la concreta vicinanza di Aiuto alla Chiesa che Soffre al popolo della nazione mediorientale così duramente provata, sottolineando che, dall’inizio del 2020 fino al corrente mese di giugno, la fondazione pontificia in Libano ha finanziato 90 progetti per un totale di € 5.205.407. Tali progetti includono, fra l’altro, gli interventi effettuati a seguito dell’esplosione nel porto di Beirut, e cioè la fornitura di pacchi viveri, di buoni acquisto e di kit per l’igiene personale per famiglie nel bisogno, nuove strutture sanitarie per ospedali di Beirut, e la riparazione di diversi luoghi di culto e di altre strutture ecclesiastiche danneggiati dalla deflagrazione. ACS ha inoltre continuato a finanziare il progetto “Tavola di San Giovanni il Misericordioso” per garantire cibo ai cristiani poveri dell’area di Zahle e della valle di Bekaa, ha acquistato respiratori e altre forniture mediche per far fronte alla pandemia da COVID-19, ha fornito aiuti di emergenza per i rifugiati siriani presenti sul territorio libanese. L’incontro fra l’ambasciatore el Khazen e il direttore Monteduro si è concluso con il comune auspicio che, dopo l’imminente giornata di riflessione promossa dal Pontefice, si possa rafforzare la collaborazione ecumenica tra le diverse denominazioni cristiane per far fronte in modo più efficace e capillare alle drammatiche difficoltà attualmente sperimentate dalla popolazione del Paese dei Cedri.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli accordi della Santa Sede con gli Stati

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 febbraio 2019

Roma dal 28 febbraio al 1° marzo 2019 presso la Pontificia Università Gregoriana (prima giornata) e l’Ecole française de Rome (seconda giornata). La prolusione è stata affidata al Segretario di Stato, Card. Pietro Parolin.Il congresso – con la direzione scientifica di Fabrice Jesné (École française de Rome), Marie Levant (LabEx EHNE / Sorbonne Université) e Roberto Regoli (Pontificia Università Gregoriana) – si focalizzerà sugli accordi di diritto internazionale firmati tra la Santa Sede e gli Stati che hanno assunto la forma di concordati e convenzioni analoghe, esaminati alla luce delle dinamiche diplomatiche e degli aspetti politico-religiosi dei secoli XIX-XXI. Un’attenzione particolare sarà rivolta ai modelli di relazione tra la Chiesa, lo Stato e la società che questi accordi veicolano, così come ai cambiamenti storici che hanno portato ad una evoluzione caratterizzata dal passaggio dagli Stati confessionali, o comunque impegnati in una particolare relazione con la Chiesa cattolica, a un nuovo approccio bilaterale fondato sul concetto di libertà religiosa. L’ “esplosione concordataria” dopo il 1945 e in particolare dopo il Concilio Vaticano II è d’altronde caratterizzata da un’estensione geografica significativa.Aperto alle varie discipline delle scienze umane e sociali, il congresso vuole far incrociare gli approcci storici, giuridici, sociologici e politologici. Piuttosto che sui singoli accordi, ci si concentrerà sulle evoluzioni della pratica e delle conseguenze degli accordi della Santa Sede con gli Stati sul medio e lungo periodo. Le intese bilaterali garantiscono nella maggior parte dei casi una forma di laicità, con un’attenzione particolare, rivendicata da entrambe le parti contraenti, al diritto alla libertà religiosa. In tal modo, il congresso intende contribuire agli attuali dibattiti sulla secolarizzazione/de-secolarizzazione, sulle declinazioni geografiche di questi fenomeni, come anche sulle forme della coabitazione religiosa e del governo del pluralismo religioso.
Interverranno: Liliosa Azara, Anna Barańska, Friedrich Bechina, Jacques-Olivier Boudon, Fabrice Bouthillon, Settimio Carmignani Caridi, Andrea Ciampani, Edouard Coquet, Giuseppe Dalla Torre, Nicholas Doublet, Carlo Fantappiè, András Fejérdy, Consolación Fernández Mellén, Enrico Galavotti, Cécile Gonçalvez, François Jankowiak, Marie Levant, Anthony O’Mahony, Vicente Cárcel Ortí, Laura Pettinaroli, Roberto Regoli, Melanie Rosenbaum, Olivier Sibre, Rita Tolomeo, Paolo Valvo.Programma & iscrizioni – http://bit.ly/UniGre26
Accrediti stampa entro il 26 febbraio.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Giappone e la santa Sede

Posted by fidest press agency su domenica, 8 ottobre 2017

pontificia università gregorianaRoma Giovedì 12 ottobre 2017, ore 16:00 aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 simposio su Il Giappone e la santa Sede in occasione del 75° Anniversario delle relazioni diplomatiche con la Santa Sede.I martiri della Chiesa in Giappone hanno «un posto speciale nel mio cuore». Lo ha scritto papa Francesco nella recente lettera del 14 settembre, trasmessa ai vescovi del Giappone dal Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. Una storia di oltre 460 anni, unica per molti tratti, quella dei cristiani del Sol Levante, culminata nell’avvio delle relazioni diplomatiche tra il Giappone e la Santa Sede, di cui ricorre quest’anno il 75° anniversario.
Festeggiato già attraverso vari eventi culturali – tra cui una mostra al Tokyo Fuji Art Museum, nella quale è esposta una tela proveniente dalla Pontificia Università Gregoriana – l’anniversario godrà di un ulteriore contributo scientifico con il simposio organizzato dalla Gregoriana in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone presso la Santa Sede. Interverrà per primo il gesuita Shinzo Kawamura, dell’Università Sophia di Tokyo, sulle relazioni tra Pio IX e il Giappone, mentre P. Delio Mendonça, S.I. (Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa, Gregoriana) tratterà specificatamente l’inizio del rapporto tra la Santa Sede e il Giappone (1919-1958). P. Adelino Ascenso, della Società Missionaria Boa Nova, offrirà infine un contributo a partire dall’opera dello scrittore giapponese convertitosi al cattolicesimo Shusaku Endo, autore tra l’altro del romanzo a cui si è ispirato Martin Scorsese per il suo “Silence”. L’ingresso è libero. È prevista la traduzione simultanea in italiano e in inglese.Il programma: https://www.unigre.it/

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’influenza polacca nelle relazioni con la Santa Sede

Posted by fidest press agency su martedì, 15 febbraio 2011

Roma, 1 marzo 2011, alle ore 18.30 presso la Biblioteca del Centro di Studi dell’Accademia Polacca delle Scienze,  Vicolo Doria, 2 (Piazza Venezia) Relatore Docente (Università di Udine), storico e consulente delle relazioni internazionali in età contemporanea. È specialista per la Polonia, le Repubbliche baltiche, e per i loro rapporti con l’Italia e la Santa Sede. Ha pubblicato, tra l’altro: Storia della Polonia tra le due guerre, Xenia, Milano, 1991; Galeazzo Ciano. Operazione Polonia, Luni, Milano, 1999; Italia e Lettonia. Storia diplomatica, Luni, Milano 2001 (tradotto in lettone nel 2002); Relazioni tra Santa Sede e Repubbliche baltiche, Forum, Udine, 2010.
L’irruzione sulla scena europea dei nuovi Stati nazionali nel 1918-1919 fu una conseguenza della dissoluzione degli imperi continentali e della politica idealista del presidente americano Wilson. In quel clima maturò l’indipendenza nazionale degli estoni, dei lituani, dei lettoni. Tornò alla sovranità anche la Polonia, che aveva esercitato un’influenza secolare nelle regioni storiche che costituivano i neo-Stati baltici. La diplomazia vaticana seguì l’evolversi degli eventi con l’abituale cautela. La nuova carta geografica d’Europa prevedeva la conciliazione di interessi divergenti e l’orgoglio nazionale dei piccoli Stati non favoriva la distensione degli animi. L’ipotetica influenza che avrebbe potuto esercitare la Polonia nella vita religiosa e culturale delle giovani Repubbliche baltiche creava malumori, ben al di là della realtà oggettiva. I governi lettoni posero in secondo ordine quei timori e gestirono con accortezza le relazioni con la Santa Sede, nell’intento di valorizzare i rapporti con una grande potenza morale come la Chiesa cattolica. I rapporti tra i governi lituani e la segreteria di Stato vaticana furono invece condizionati dalla presunzione di un atteggiamento della Santa Sede favorevole alla Polonia e contrario agli interessi della Lituania. L’Estonia tendenzialmente laica rimase in osservazione, ma pretese garbatamente da Roma un atteggiamento conforme rispetto a quello tenuto verso le altre due repubbliche.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La politica internazionale della Santa Sede

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2009

Roma 11 maggio dalle 17.00 alle 19.00 Centro Convegni Matteo Ricci, Piazza della Pilotta, 4 presso la Sala Loyola della Pontificia Università Gregoriana la Fondazione La Gregoriana e l’Istituto Internazionale Jacques Maritain tengono una sessione inaugurale del Corso per Diplomatici sul tema “La Chiesa cattolica e la politica internazionale della Santa Sede”.  Giunto alla sua terza edizione, il Corso ha come obiettivo quello di permettere ad operatori della diplomazia internazionale di approfondire la loro conoscenza sulle finalità, le istituzioni e la politica internazionale della Chiesa cattolica, analizzandone, in modo particolare, l’impegno a favore della pace e del rispetto dei diritti umani a beneficio delle popolazioni dei cinque continenti. In occasione dell’inaugurazione del Corso interverranno: S.E. Surin Pitsuwan, Segretario Generale, ASEAN – Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico; S.Em. il Sig. Cardinale Renato Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace; S.E.R Mons. Orlando Quevedo, Segretario Generale della Federazione delle Conferenze Episcopali Asiatiche.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »