Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘sblocco’

Nuovo DPCM: C’è anche lo sblocco dei concorsi pubblici, massimo 30 candidati alla volta

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Arrivano novità importanti sulla bozza del nuovo DPCM esaminata nelle ultime ore dal Consiglio dei Ministri: inizialmente, il testo non prevedeva alcuna modifica per quanto attiene al concorso straordinario rivolto agli aspiranti docenti della scuola secondaria di secondo grado, ma durante la riunione, scrive oggi Orizzonte Scuola, le ministre del Movimento Cinque Stelle, Lucia Azzolina e Fabiana Dadone hanno ottenuto la modifica. E avrebbero anche trovato con immediatezza il sostegno di tutte le forze di maggioranza. La misura entrerà nel Dpcm contenente le nuove misure anti Covid, che il premier Giuseppe Conte firmerà nelle prossime ore.L’Anief vuole guardare oltre: per superare il difficile periodo contraddistinto dalla pandemia, che sta producendo pesanti ricadute sulla stabilizzazione del personale, compreso quello scolastico, il sindacato è sempre più convinto che occorra introdurre corsi abilitanti periodici, senza numero chiuso, e la riapertura annuale delle Graduatorie ad esaurimento. Inoltre, ma in subordine, bisogna trasformare i concorsi straordinari in non selettivi, così da permettere a tutti i precari di parteciparvi, prevedendone stavolta uno anche per la scuola dell’infanzia e primaria, per gli insegnanti di religione cattolica e per gli educatori.C’è poi da risolvere il problema del mancato concorso per l’assunzione degli insegnanti di Religione Cattolica per coprire gli oltre 10 mila posti vacanti nel prossimo triennio come previsto dalla legge 159 del 2019: dopo l’intesa di dicembre tra Cei e ministero dell’Istruzione, atto preliminare per poter procedere con il bando vero e proprio, si è stabilito che il testo sulla selezione nazionale uscirà entro il 2021. È bene che si riservi una parte consistente dei posti liberi ai tanti docenti supplenti storici di Religione che attendo la stabilizzazione anche da più di 20 anni e che rischiano seriamente di andare in pensione da supplenti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opere pubbliche e sblocco cantieri

Posted by fidest press agency su sabato, 28 novembre 2020

“L’Italia è in attesa che questa maggioranza riesca a trovare al suo interno una quadra così da far ripartire i numerosi cantieri bloccati da mesi. Le opere strategiche promesse nello “Sblocca cantieri 2 e le nomine dei commissari decantate nelle numerose ospitate televisive da parte del ministro De Micheli, ad oggi non sono ancora avvenute. Sono più di 750 le opere pubbliche annunciate, alcune iniziate ma rimaste inconcluse e gran parte delle quali nella Regione Lazio a guida Zingaretti. Da 9 anni il Pd governa questa Nazione e dei 45 miliardi del Fas solo 9 sono stati spesi per le opere pubbliche. Questo governo non gode di alcuna fiducia e il ritardo infrastrutturale sta danneggiando lo sviluppo economico e produttivo nazionale”. Così i deputati di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni e Mauro Rotelli nel corso del question time al ministro dei Trasporti Paola De Micheli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sblocco fondo pesca FEAMP

Posted by fidest press agency su martedì, 18 agosto 2020

Dopo i 20 milioni di euro previsti dal decreto Cura Italia e il provvedimento che stanzia 950 euro di ristoro per i pescatori, giunge finalmente in Conferenza Stato-Regioni l’accordo sul decreto che autorizza a ridefinire, nei limiti delle rispettive assegnazioni finanziarie del FEAMP (il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca), la redistribuzione delle risorse da attivare per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza da Covid-19 e per assicurare la continuità aziendale degli operatori della pesca.”L’obiettivo è quello di favorire il massimo utilizzo possibile delle relative misure da parte dell’autorità di gestione, degli organismi intermedi e dei gruppi di azione locale nel settore della pesca (FLAG) – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate, che ha preso parte alla seduta della Conferenza Stato-Regioni – L’accordo prevede, ferme le percentuali tra Stato (33%) e Regioni e Province autonome (67%), la ripartizione delle risorse finanziarie di quota comunitaria del PO Feamp tra Autorità di Gestione 123,8 milioni di euro a cui si sommano 17,7 milioni di assistenza tecnica e Organismi Intermedi 274,4 milioni di euro a cui si aggiungono 14,5 di assistenza tecnica. Mentre per altre tre misure autonome, all’Autorità di Gestione vengono destinati 107 milioni di euro circa”.Viene, dunque, esteso il sostegno finanziario al fermo pesca, in mare e nelle acque interne, per il periodo dal 1° febbraio al 31 dicembre 2020 causato dal Covid-19, l’ambito di applicazione dei Fondi di mutualizzazione e le assicurazioni degli stock acquicoli, la concessione di capitale circolante e compensazioni agli acquacoltori per la sospensione temporanea o la riduzione della produzione/vendite ovvero per i costi supplementari di magazzinaggio. Inoltre, si prevede l’innalzamento della quota di intervento del FEAMP per l’attuazione dei Piani di produzione e di commercializzazione delle Organizzazioni di Produttori dal 3% al 12% del valore medio annuo della produzione commercializzata dalla singola Organizzazione nel corso dei tre anni precedenti nonché l’estensione del sostegno finanziario fino a fine anno per aiuti al magazzinaggio delle Organizzazioni di Produttori impegnati in attività di stoccaggio di prodotti della pesca o prodotti acquicoli. Infine, si estende il sostegno FEAMP per la concessione di capitale circolante o per compensazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’associazione consumatori appoggia ‘Intesa Sanpaolo’ per lo sblocco dell’economia reale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 marzo 2020

Mai come in questi ultimi anni le banche sono state esempio di mala gestione, al centro delle critiche dei Consumatori e causa delle maggiori perdite economiche per i risparmiatori. Arriva però, un nuovo segnale da Intesa Sanpaolo – così come reso noto dall’AD Carlo Messina – che è nel contempo sfida, esempio e prova che l’istituto di credito, può essere, al pari delle assicurazioni, sostegno dello Stato Sociale e motore dell’economia reale. Donare 100 milioni di euro non è certo alla portata di tutti, donarli finalizzando ad un progetto preciso come quello di aumentare del 50% le capacità ospedaliere pubbliche di terapia intensiva, significa aver coscienza dell’importanza che oggi ricopre questa modalità di ricovero per contrastare il coronavirus. “Il gesto di Intesa – fanno sapere dalla Konsumer Italia – ci ricorda che donare allo Stato non è semplice, la burocrazia, dominante in tutte le operazioni che coinvolgono l’interesse pubblico, ne rallenta notevolmente la disponibilità. Salvare la vita e aumentare del 50% le possibilità di intervenire, rispetto a quanto sopporterebbe il nostro sistema sanitario, è fondamentale. Chiediamo per questo al Governo di favorire con un decreto le operazioni che portano ad un beneficio Pubblico, eliminando quei lacci, che sicuramente sono utili quando di fronte abbiamo la criminalità, ma assolutamente dannosi davanti ad un intento come quello rappresentato da Carlo Messina ed il cui beneficio è tale se immediato. Intesa Sanpaolo peraltro, non si è fermata alla donazione, si è fatta portatrice sana di disponibilità liquida a vantaggio delle imprese mettendo a disposizione ben cinque miliardi, per sostenerle con il credito in questo contesto che ne mina l’operatività. Ben 10 miliardi se lo Stato ne garantisse 1; la strada del decreto si inserirebbe in quelle misure straordinarie che hanno già avviato l’impegno di 7,5 miliardi da parte del Governo e che ora potrebbe, con Intesa, essere volano per imprese e privati. Si andrebbe ad attenuare notevolmente la crisi dell’economia reale, in relazione al fermo delle attività che si va prospettando. Da Associazione Consumatori non potevamo non sottolineare l’impegno dichiarato dal numero uno di Intesa, un segnale di speranza rispetto ad un comparto economico che ci ha dato molte delusioni, un impegno che rilancia l’importanza di settori economico/finanziari, che quando ben gestiti rappresentano la vera garanzia di reazione del Paese e sostegno allo Stato Sociale.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risparmi sanità Lazio

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

Si attendono gli esiti sui cittadini della manovra presentata dal Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, per tentare di diminuire  il colossale deficit accumulato in anni di sprechi ed inefficienze. Il Responsabile dell’Osservatorio dell’Associazione “G. Dossetti: i Valori – Sviluppo e Tutela dei Diritti”(www.dossetti.it), Corrado Stillo, ha dichiarato: <<I cittadini sono in attesa di conoscere quale riflesso avrà sul diritto alla salute il piano di rientro presentato il 31 maggio dalla Regione Lazio al Governo per ottenere lo sblocco dei fondi FAS. Nel frattempo,  chiediamo a Renata Polverini  di bloccare con effetto immediato  le decine di auto  di servizio e di autisti  messi a disposizione dei Direttori Generali delle ASL laziali. Riteniamo che sia necessario ed urgente dare un segnale ai cittadini del Lazio iniziando da una lotta agli sprechi mai tentata in passato. Gli stipendi dei manager  delle ASL  consentono di sicuro  il ricorso ad autovetture private per  il percorso che va da casa al lavoro e dal lavoro a casa: quanto costa l’autoparco pubblico tra mezzi ed autisti  per le ASL laziali? Sicuramente decine di migliaia di euro, che potrebbero essere messi subito a disposizione dei servizi sanitari territoriali. Le foto di questi giorni che mostrano la moglie del Presidente della Repubblica, Clio Napolitano, prendere i mezzi pubblici di Roma dovrebbero stimolare gli esponenti  della Regione Lazio a dare l’esempio di austerità e rispetto verso i cittadini>>.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità Lazio: sblocco fondi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 dicembre 2009

Abbiamo appreso che il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha sbloccato l’erogazione di 1,065 miliardi di euro alla Regione Lazio.  Lo dichiara in una nota il Segretario della Ugl Sanità di Roma e Provincia Antonio Cuozzo. Una boccata di ossigeno che permetterà di intervenire almeno in parte su quei settori della sanità laziale dove si richiede un intervento immediato. In questi giorni abbiamo insistentemente invitato la Regione Lazio ad intervenire sulla questione del Cristo Re dove 600 lavoratori sono rimasti senza stipendio ottenendo la promessa che si  provvederà comunque, in attesa che si concretizzi lo sblocco annunciato, a versare le rimesse di ottobre alle strutture dell’ospedalità classificata e dunque anche all’Ospedale Cristo Re; è notizia di pochi minuti fà che per quest’ultima si prevede l’erogazione di una somma pari a 2 milioni di euro circa. Non possiamo che essere soddisfatti di questi ultimi avvenimenti a cui la UGL Sanità di Roma e Provincia ha contribuito in maniera significativa e che fanno ben sperare per la risoluzione delle altre questioni della sanità laziale in attesa di essere risolte. Dobbiamo mantenere ancora alta la guardia – conclude Cuozzo – per tutelare tutti i lavoratori della sanità pubblica e privata laziale

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Partito del sud, gli eletti all’estero dicono no

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2009

“Strutturare un partito che abbia l’ambizione di riscattare il sud dalla sua condizione di stallo, rappresenta una strategia sbagliata ed improduttiva soprattutto perché si celerebbe dietro ad esigenze di carattere ben diverso, sollecitate da bisogni di natura molto meno nobile di quelli che si evidenziano nelle dichiarazioni dei sostenitori”. Queste le parole di Aldo Di Biagio, responsabile italiani nel Mondo del PdL insieme ai parlamentari del PdL eletti nella Circoscrizione estero, che dichiarano in una nota congiunta la loro piena contrarietà alla definizione di un partito del Sud. “Esprimiamo pieno sostegno al progetto annunciato dal Premier Berlusconi di tracciare un piano innovativo per il mezzogiorno – continuano – che parta dallo sblocco dei fondi Fas e che soprattutto intendi definire un piano di rilancio delle regioni meridionali, basato su interventi mirati e concreti”.  “Riteniamo – si legge nella nota – che la chiave di accesso ad una riconfigurazione economica e sociale del nostro mezzogiorno stia in politiche chiare tracciate da referenti politici competenti e capaci che sappiano operare nell’ottica di partito senza ambizioni o pretese personalistiche che tutti sanno mal conciliare con il bene comune. L’approdo ad un partito atomizzato e personalistico potrebbe rappresentare l’espressione del decadimento morale e politico del mezzogiorno e del Paese intero”. “Adeguati interventi infrastrutturali, commerciali ed ambientali sono il presupposto di una crescita regionale – concludono i parlamentari – con queste linee guida il sud potrà diventare forte e competitivo, riscoprendo con forza le sue riconosciute e molteplici potenzialità”.

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »