Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘scaduto’

Cortei a Roma: dichiarazione Alemanno

Posted by fidest press agency su sabato, 2 ottobre 2010

«Come volevasi dimostrare, Roma si è trovata totalmente paralizzata nel traffico a causa del primo grande corteo, per la vertenza Fincantieri, che si è svolto in città. Comprendo il disagio e le proteste dei lavoratori ma siamo di fronte non a una grande manifestazione nazionale ma a quella di dipendenti di una singola impresa». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «Siamo arrivati – prosegue Alemanno – a settembre e nessun protocollo è stato firmato in Prefettura; nessun esito concreto è ancora uscito dai tavoli con le Associazioni e i Partiti. Siamo entrati dentro un autunno che si annuncia sempre più caldo e il tempo è oramai scaduto».  «Ho chiesto – conclude il Sindaco – un incontro al Prefetto per l’inizio della settimana prossima. Se questo non avrà un esito concreto, sarò costretto a prendere, alla fine, provvedimenti unilaterali nell’interesse dei cittadini e nella assoluta necessità di contemperare i due diritti costituzionali a manifestare e alla libertà di movimento nella città».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: concordato multe

Posted by fidest press agency su martedì, 10 agosto 2010

La proposta di definizione agevolata, il cosiddetto “concordato”, per le vecchie multe elevate sino al 31 dicembre 2004 a seguito di infrazioni commesse al Codice della strada si è chiusa con un incasso di 27.778.998,81 milioni di euro. Il termine per aderire al concordato è scaduto il 30 giugno scorso e a quella data i cittadini romani paganti sono risultati 109.463 per un totale di 25.792.275,35 euro incassati a livello locale da Equitalia-Gerit.  A quest’ultima cifra si aggiungono 1.841.092,95 di euro pagati da cittadini multati a Roma ma residenti altrove, nel periodo preso in considerazione dal “concordato”. L’invito ad aderire alla definizione agevolata consentiva di chiudere le vecchie posizioni ancora aperte dai contribuenti con uno sconto in media, pari ai 2/3 dell’importo originariamente dovuto e che, tenendo conto dell’agevolazione, ammontava nel complesso 99.576.599,49 euro.  Il totale incassato dal Comune (pari al 25,9% del valore del ‘carico’ posto in agevolazione) sarà suddiviso tra la gestione commissariale e quella ordinaria. Le cartelle iscritte a ruolo prima del 28 aprile 2004 (il 74% circa) andranno alla gestione commissariale e serviranno a finanziare il piano di rientro del debito pregresso per 20 milioni e 420 mila euro. Quelle riferite al periodo successivo (il 26% circa), confluiranno invece nella gestione del bilancio ordinario, per 7 milioni e 358 mila euro. L’effettivo utilizzo delle risorse incassate sarà stabilito sulla base della disciplina contenuta Nuovo Codice della strada (Dlgs n. 285/1992) in materia di destinazione dei proventi delle contravvenzioni (art. 208). La norma prevede in particolare che una quota pari al 50% delle risorse incassate con il concordato venga destinata a interventi di sostituzione, ammodernamento e potenziamento oltre che messa a norma della segnaletica stradale, nonché all’attività di controllo e accertamento mediante l’acquisto di automezzi e attrezzature dei corpi e dei servizi di polizia municipale. Nel medesimo ambito rientra la finanziabilità degli interventi di rifacimento del manto stradale e di manutenzione della rete viaria di proprietà comunale oltre che la facoltà da parte dell’ente locale di utilizzare le somme incassate con le multe per il controllo della sicurezza urbana e stradale.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »