Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘scaleup’

La scaleup italo-olandese Wonderflow fra i vincitori della EIT Digital Challenge 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 novembre 2019

Bruxelles. C’è anche un’azienda italo-olandese, Wonderflow, fra le dieci migliori scaleup europee, così come selezionate da EIT Digital nell’ambito della EIT Digital Challenge 2019, conclusasi lo scorso fine settimana a Bruxelles.Wonderflow il cui quartier generale è ad Amsterdam, ma i cui fondatori, Riccardo Osti, Giovanni Gaglione e Michele Ruini sono italiani, e che mantiene il reparto di ricerca e sviluppo (una ventina di persone) a Trento, si è aggiudicata il secondo posto nella categoria Digital Industry in quella che è stata l’edizione finora più partecipata della Challenge: vi hanno gareggiato 279 scaleup provenienti da 33 paesi, con una crescita del 40% rispetto al 2018. Wonderflow si occupa di analizzare i dati dei consumatori online, ed estrapola informazioni utili dai feedback e dalle recensioni dei clienti delle aziende per elaborare analisi utili all’innovazione dei prodotti e alle strategie di marketing. Fra i suoi clienti figurano aziende di primo piano quali Huber, Samsung, DHL, Philips, Lavazza.
L’EIT Digital Challenge si rivolge alle scaleup delle tecnologie digitali europee incentrate sulla rapida crescita del loro business in Europa e nel mondo. Le dieci aziende premiate si uniranno all’EIT Digital Accelerator, che è stato appena riconosciuto come uno dei cinque migliori acceleratori pubblici mondiali e il programma con la migliore portata pan-europea, e “Top 4 European Accelerator” nel rapporto Startup Heatmap Europe. Inoltre, il primo classificato in ogni categoria riceve un premio in denaro di 50.000 euro.Oltre a Wonderflow, fra i 25 finalisti in gara nella serata finale, figurava un’altra scaleup con sede in Olanda ma team e fondatori – in gran parte – italiani, ReaQta, che sviluppa soluzioni di intelligenza artificiale per prevenire e combattere le minacce informatiche.
10 iniziative di primo piano per rafforzare il futuro digitale dell’Europa in 5 categorie. I 25 finalisti hanno presentato le loro innovative soluzioni digitali a giurie composte da specialisti di tecnologia, investitori, dirigenti di alto livello di aziende tecnologiche europee ed esperti di EIT Digital. Dopo un attento esame del mercato e del potenziale di internazionalizzazione del modello di business di ciascun concorrente, i giudici hanno selezionato 10 vincitori in cinque categorie che rappresentano le aree di interesse strategico di EIT Digital: Digital Tech, Digital Cities, Digital Industry, Digital Wellbeing e Digital Finance.
Le 10 migliori scaleup deep tech europee sono:
1° posto: Oculavis (DE) – Remote Service Platform, con applicazioni AR e AI personalizzabili
2° posto: Wonderflow (NL) – Aiuta le aziende ad estrarre le informazioni utili dal feedback dei clienti
Digital Tech
1° posto: R3 (DE) – Tecnologia wireless ad alte prestazioni per applicazioni industriali mission-critical
2° posto: QuoScient (DE) – Piattaforma di sicurezza informatica completamente automatizzata per la gestione dei processi operativi
Digital Wellbeing:
1° posto: Mecuris (DE) – Piattaforma per protesi e ortesi personalizzabili e stampate in 3D
2° posto: SidekickHealth (IS)- Piattaforma terapeutica digitale per prevenire e gestire le malattie croniche
Digital Cities:
1° posto: CERBAIR (FR) – Rilevamento e neutralizzazione dei droni tramite radiofrequenza
2° posto: LORIOT (CH) – Fornitore di infrastrutture sicure e scalabili a lungo raggio per l’Internet of Things
Digital Finance:
1° posto: Zelros (FR) – AI e tecnologia Machine Learning, per aiutare le assicurazioni ad aumentare l’efficienza delle vendite
2° posto: Minna Technologies (SE) – Piattaforma di gestione degli abbonamenti per le banche retail

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SEC2SV 2017: 2 italiane tra le 15 scaleup selezionate

Posted by fidest press agency su martedì, 5 settembre 2017

Silicon ValleySilicon Valley dal 18 al 22 settembre terza edizione dell’appuntamento internazionale per i futuri unicorni europei.
Per il terzo anno consecutivo, Startup Europe Comes to Silicon Valley (SEC2SV) si prepara a ospitare una selezione delle migliori scaleup tecnologiche europee per un’intera settimana nella Bay Area. Un’intensa agenda di presentazioni, visite e meeting costruita intorno all’European Innovation Day in programma il 20 settembre al Computer History Museum di Mountain View. Tra le 15 aziende scelte in rappresentanza di 9 paesi anche due italiane: Beintoo e Buzzoole.
Organizzata da Mind the Bridge ed EIT Digital con il supporto della Commissione Europea e del Parlamento Europeo, SEC2SV rappresenta oggi l’appuntamento annuale di riferimento per i futuri unicorni europei che vogliano entrare in contatto con i principali player dei mercati statunitensi al fine di stringere accordi di business, trovare finanziamenti e opportunità di collaborazione e quindi scalare sull’altra sponda dell’oceano. L’evento è supportato da grandi realtà internazionali come Google, Microsoft, Dell, Ericsson, K&L Gates e da un gruppo di aziende italiane tra cui FacilityLive, Domec, Nearit, Checkout Technologies, WLamp e Creatives. Con un fatturato totale di oltre $60M e circa 800 “cervelli”, le 15 aziende scelte rappresentano 9 paesi – Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito – nei seguenti settori: Mobile Advertising, Digital Marketing, Marketing Technology, Fintech, Education, Wearables/IoT, Big Data Analytics, Energy, Health, Security, Wireless, TV-Multimedia, System Management.
Per quanto riguarda le aziende italiane selezionate, Beintoo, guidata dal CEO Andrea Campana, è una Mobile Data Company che offre analisi comportamentali e campagne data-driven basate su informazioni geolocalizzate. La sua tecnologia consente ai clienti di misurare l’engagement e la conversione drive-to-store delle campagne mobile.
Buzzoole, fondata dal CEO Fabrizio Perrone, è una piattaforma di Influencer Marketing end-to-end che consente ai brand di integrare nelle proprie campagne digitali gli influencer più adatti per ogni settore di riferimento. Buzzoole automatizza i meccanismi di ricerca, ingaggio e valutazione che i brand utilizzano normalmente per trovare gli influencer, rendendo tutto il processo un vero e proprio strumento integrativo di marketing con risultati misurabili e guidati dal ROI.
Le due aziende hanno superato con successo la fase di valutazione: per entrare a far parte della delegazione SEC2SV, infatti, venivano richiesti tassi di crescita a due cifre in termini di fatturato e dipendenti nel corso degli ultimi 3 anni, approcci innovativi, oltre a piani di espansione sul mercato statunitense. Il fatturato medio annuale per le aziende selezionate si aggira infatti attorno ai $4M mentre il numero dei dipendenti si attesta in media sugli oltre 50.
Ciascuna azienda avrà la possibilità di presentarsi davanti a una platea internazionale di oltre 500 partecipanti in occasione dell’European Innovation Day Conference, parte di #SEC2SV, in programma il 20 di settembre al Computer History Museum di Mountain View, oltre a partecipare a un Investor Summit a porte chiuse davanti ai principali fondi di investimento della Silicon Valley.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Digital Magics e Innogest SGR: accordo per lo sviluppo di startup nei settori digital/ICT e Made in Italy

Posted by fidest press agency su martedì, 24 febbraio 2015

borsa milanoInnogest SGR, il principale fondo di venture capital in Italia, e Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative e scaleup digitali quotato sul mercato AIM di Borsa Italiana (simbolo: DM), stringono un accordo di partnership strategica per realizzare co-investimenti in startup innovative. Con questo accordo Innogest SGR amplia il novero delle collaborazioni con realtà importanti del mondo dell’innovazione in Italia e all’estero. Innogest SGR valuterà le proposte di Digital Magics nell’ambito di startup, progetti di ricerca, brevetti e innovazioni digitali che offrano contenuti e servizi a elevati potenziale di crescita e valore tecnologico e che abbiano modelli di business scalabili. Il focus sarà sul Cloud computing e sul Made in Italy: food, fashion e design. Il fondo d’investimento deciderà se supportare i progetti selezionati co-investendo con Digital Magics e potrà a propria volta presentare nuove iniziative all’incubatore.Innogest SGR diventa anche membro del Digital Magics Angel Network: gli oltre 100 investitori privati, industriali e finanziari che collaborano con Digital Magics nelle attività di selezione, mentorship e co-finanziamento delle migliori idee di business, per accelerare il processo di crescita delle imprese digitali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

«La vie en Raise» Startup, Scaleup, Exit

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 dicembre 2014

paris palaceParis. Startup Europe Partnership (SEP) today presented a new Monitor at the SEP Matching Event, hosted by Le Web, that includes preliminary results on the French ICT startup and scaleup ecosystem. SEP identified and analyzed over 50 exits and approximately 250 ICT startups that raised more than $0.5M, with $2.1B raised from the venture capital community. An additional $500M was collected on the stock market (IPO).“Comparing preliminary results from the ICT ecosystems of UK, France, Italy and Spain, the UK and France have the most advanced ecosystems of ICT scaleups,” said Alberto Onetti, Coordinator of SEP. “If we look at the numbers of ICT Scaleups, the UK and France have respectively four times and two and a half times more scaleups than Spain and Italy. But if we look at the capital available for ICT companies seeking to scaling up, the UK has no competition. Compared to France, in the last three years UK scaleups raised twice as much venture capital and eight times as much financing on the stock market (IPO). The SEP Monitor we are going to publish next February in Berlin will add a more comprehensive picture of European scaleups.”
The SEP Monitor identified approximately 250 ICT scaleups based in France that generated significant revenue or received relevant funding (>$0.5M in capital raised, post seed) in the past three years. Approximately 66% of the identified companies raised between $0.5M and $5M, while 24% received between $5M and $20M. 6% of the scaleups received $20M to $50M, and 4% raised more than $50M, totaling more than $2.1B in the past three years. An additional $500 million was raised on the stock market through initial public offerings (see below).Among the most notable French scaleups is Spartoo, an online retailer of shoes and footwear headquartered in Grenoble and founded in 2005. The company raised $55M in three rounds (Series A, B and C) from five investors, including Sofina, A Plus Finance, CM-CIC Capital Prive, Highland Capital Partners and Endeavour Vision. In second position we find Teads, a technology group specialised in the creation of innovative video advertising that raised $52M and acquired five companies (Beezik, Trigami, BeeAd, Nomao.com and PromoDigital). Its merging with Ebuzzing, a global video advertising distribution platform, is expected to generate revenues of $100 million in 2014. Lastly, Paris-based Qosmos, providing network intelligence technology, raised $43M in three rounds from five investors. Recently, the path has been followed by three other French “scalers”: Sarenza, Bla Bla Car, and Deezer, which respectively raised $101M, $110M and $149M. They joined Vente Privee ($2.2B in revenue 2013), the company that pioneered online flash-sales.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »