Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘scavi pompei’

Scavi di Pompei – Ecco le novità dalla Regio V

Posted by fidest press agency su martedì, 7 agosto 2018

Domus che continuano a delinearsi nella loro struttura completa, con affreschi preziosi, oggetti e tracce di vita quotidiana. E’ quanto sta avvenendo sul cantiere della Regio V degli scavi di Pompei, dove proseguono quotidianamente le scoperte di strutture e reperti.
Una di queste ricche dimore è la casa di Giove, che sta emergendo con tutti i suoi ambienti decorati.La casa fu già in parte scavata tra Settecento e Ottocento e piuttosto compromessa in più punti da cunicoli e trincee, tuttora visibili, con i quali era in uso praticare gli scavi in epoca borbonica. Il nome della casa deriva da un quadretto raffigurante Giove rinvenuto già nell’800 su un larario posto nel giardino.L’intervento odierno sta via via profilando la pianta di una dimora con atrio centrale, circondato da stanze decorate, ingresso lungo il vicolo dei balconi, anche esso di recente scoperta e sul fondo uno spazio aperto colonnato su cui si affacciano altri tre ambienti.
Gli ambienti di rappresentanza attorno all’atrio hanno svelato una ricca decorazione in primo stile, con riquadri di stucco imitanti lastre (crustae) marmoree dipinte di vivaci colori (rosso, nero, giallo, verde) e conservata in alcuni punti della parte superiore, una ricca cornice di stucco con modanature dentellate. L’atrio stesso era completato probabilmente, da un fregio dorico in stucco, con rifiniture in blu e rosso, attestato dai numerosi frammenti rinvenuti in alcuni punti.E’ molto probabile che la casa abbia volutamente mantenuto, negli spazi di rappresentanza, questa più antica decorazione in I stile che, in altre dimore pompeiane, era stata frequentemente sostituita da decorazioni più moderne.Tracce di un incendio sono state invece ritrovate, in un ambiente della domus confinante con la adiacente casa delle Nozze d’Argento, già in buona parte indagato in passato. L’incendio aveva annerito la parete affrescata coinvolgendo elementi di arredo, tra cui probabilmente un letto, come sembrerebbe dai frammenti di legno e di stoffa carbonizzati.Un bel quadretto idillico-sacrale, che raffigura una scena di sacrificio nei pressi di un santuario agreste è emerso, invece, in un ambiente poco distante dalla casa di Giove, in quella che attualmente è identificata come Casa a Nord del giardino. Si tratta di una tra le prime scene figurate di una certa complessità, assieme al quadro dell’Adone ferito con Venere e amorini, già emerso in un alcova poco distante. (Foto copyright scavi di Pompei di Cesare Abbate)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In visita agli Scavi di Pompei il presidente della Polonia Andrzej Duda

Posted by fidest press agency su domenica, 5 giugno 2016

duda a pompeiSi è svolta ieri mattina agli Scavi di Pompei la visita all’area archeologica del presidente della Polonia Andrzej Duda . Il Soprintendente di Pompei, Massimo Osanna, ha accolto la coppia presidenziale, che ha rinunciato all’interprete per farsi guidare completamente alla scoperta delle opere di Mitoraj all’interno degli scavi dal prestigioso cicerone. Partendo dal Quadriportico dei Teatri, dove sono posizionate le prime opere esposte dello scultore polacco, la delegazione ha seguito il soprintendente nella domus del Quadriportico e su Via dell’Abbondanza in quella di Casca Longus, visitando due tra le più ricche abitazioni di Pompei. Una sosta per qualche intervista nelle Terme Stabiane dove tra le altre, hanno trovato dimora le sculture di Mitoraj de “I pompeiani”, fino al Foro e infine la Basilica per l’ultimo saluto alle maestose sculture. Ad accogliere il presidente Duda, assieme al Soprintendente Osanna, il sottosegretario Antimo Cesaro, e il sindaco del Comune di Pietrasanta Massimo Mallegni in rappresentanza del luogo che lo scultore Mitoraj individuò come dimora privilegiata per il suo atelier italiano. (foto: duda a pompei)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piccoli cedimenti agli scavi di Pompei

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Ieri mattina, tra le 7 e le 7,30 si è verificato il cedimento per un altezza di circa 2 metri e per una larghezza di circa tre metri della parte superiore del muro grezzo in opera incerta divisorio  tra i civici 1 e 2 della reg. VII, ins. 2, lungo la via Stabiana. La zona è stata immediatamente transennata e si stanno già mettendo in atto i primi interventi. Contestualmente è stato rilevato anche il cedimento della parte superiore della parete d’accesso di un piccolo ambiente laterale di servizio della casa detta del lupanare piccolo (Reg. IX, ins.5, nr.16), chiusa al pubblico. Anche in questo caso si sono immediatamente posti in opera gli interventi del caso. Le cadute di tali parti murarie vanno verosimilmente riportate alla perdita di coesione della malta antica che le legava a seguito delle martellanti piogge di questi giorni.   “Si tratta di episodi possibili – dichiara la Soprintendente Jeannette Papadopoulos-  nel corso della vita di uno vasto sito archeologico di 2000 anni, soprattutto in condizioni climatiche come quelle di questi giorni e che non devono generare alcun allarmismo né generare casi sensazionalistici.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scavi Pompei: sopralluogo commissione parlamentare

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Questa mattina la delegazione della Commissione Cultura della Camera, presieduta dalla Presidente Valentina Aprea, e composta dai deputati Centemero, Barbieri, Mazzuca, Granata, Santolini, Mazzarella, Zazzera, Farina e Scalera, si è recata in sopralluogo all’area archeologica di Pompei, presso la zona del crollo della Schola Armaturarum. La delegazione, accolta dalla Soprintendente Jeannette Papadopoulos, dal direttore degli scavi Antonio Varone, e dall’ex Soprintendente Giuseppe Proietti in rappresentanza del Ministro, ha compiuto il sopralluogo partendo dall’ingresso di Porta Marina e soffermandosi anche su alcune aree di recente intervento di sistemazione come il costone meridionale presso il Tempio di Venere, le Terme Stabiane e su alcune zone attualmente cantierate, quali la Domus di Cornelia e il vicolo di Tesmo.
“Siamo ben contenti che questa Commissione sia venuta qui per rendersi conto della complessità di gestione che un sito archeologico come Pompei comporta” – dichiara la Soprintendente Jeannette Papadopoulos – “In merito al crollo ci tengo a ribadire che le segnalazioni riportate dai custodi vengono immediatamente riferite agli uffici tecnici per i controlli necessari, e che in questo caso specifico non era rilevabile alcun elemento di pericolo. In ogni caso è auspicabile il rafforzamento della Soprintendenza in tutte le sue professionalità specialistiche, per affrontare le complessità che interventi di un sito come Pompei comportano.”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’eruzione pliniana

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

Scavi di Pompei  24 agosto ore 13.00 e ore 16.00 – Foro triangolare – Orto dei fuggiaschi.  Il boato del vulcano, la tempesta, il mare, il vento, i versi degli  animali:  i rumori dell’eruzione tornano negli scavi di Pompei per ricordare l’eruzione del 24 agosto del 79 d.C, I Pompeiani si protessero nelle case o provarono a scappare, camminando sul letto di pomici alto più di 2 m. Alle 7.30 del 25 agosto, gas tossici e cenere ardente si abbatterono sulla città, rendendo vano ogni tentativo di fuga, come testimoniano i calchi dell’Orto dei Fuggiaschi, uno degli scenari dell’evento.
La performance, (replica alle ore 16.00 dello stesso 24 agosto, nessun costo aggiuntivo al prezzo del biglietto) è  promossa dalla Soprintendenza speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e dall’ex Commissario Delegato per l’Emergenza, Marcello Fiori, nell’ambito del programma PompeiViva, ed è  prodotta dall’Istituto per la Diffusione delle Scienze Naturali. Per la prima volta i visitatori potranno assistere ad un’opera sonora che riproporrà l’evento catastrofico sia sotto l’aspetto naturalistico, con una suggestiva  ‘trascrizione’  dell’accaduto, che narrativo. In programma infatti anche la lettura di brani estratti dagli scritti dell’archeologo Amedeo Maiuri  e letti dall’attrice Francesca Puglisi. L’ideazione de ‘L’eruzione pliniana’ è di Claudio Rodolfo Salerno.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scavi di Pompei: operazione decoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

E’ partito il primo piano di riqualificazione e di arredo urbano nella città antica, un investimento di oltre 400.000 euro voluto dal Commissario Delegato per l’emergenza all’area archeologica che sta cambiando il volto del sito e che è già sotto gli occhi dei visitatori (in netta crescita con un più 11 per cento rispetto al 2009):  rimosse le reti di plastica arancione che facevano scempio del paesaggio delle rovine, cordoni e paletti usurati da tempo immemorabile,  centinaia di metri di recinzioni di legno ammalorato e cancelli fatiscenti, si sta provvedendo gradualmente all’installazione di nuovi elementi rispondenti ad una moderna logica di identità visiva e alle esigenze dei visitatori con l’inserimento di paline informative e servizi.  Un intervento significativo, che dovrebbe concludersi entro l’estate, riguarda un servizio essenziale come la segnaletica: una carenza storica di Pompei, basti pensare che l’ultimo limitato intervento fu effettuato più di dieci anni fa e che in molte importanti domus erano presenti istallazioni  che non rispondevano  a nessun criterio informativo ne’ tantomeno di protezione. In alcuni casi come quello del Termpolio, che dopo il recente restauro è divenuta  una delle mete più amata dai turisti, si è provveduto ad una vera e propria  musealizzazione del sito, con l’apposizione di pannelli trasparenti e assolutamente non invasivi. Segnaletica ad hoc è stata creata anche per i percorsi Bike, itinerario ciclo pedonale lungo le mura, e Friendly, il percorso facilitato per visitatori con ridotte capacità motorie. ”Si è trattato di interventi fondamentali per il decoro e la vivibilità del sito. Oltretutto ci siamo chiesti perché la visita nell’area archeologica dovesse essere scomoda e disagevole. La nuova identità visiva, riassunta nel claim PompeiViva, ha lo scopo di facilitare l’orientamento e la qualità dei percorsi eliminando ogni tipo di inquinamento  paesaggistico” – spiega il commissario Fiori sottolineando che – “per la prima volta all’interno dei fondi utilizzati per la tutela e la valorizzazione sono stati destinati due milioni di euro alla manutenzione ordinaria del sito”. In attesa della riapertura del Teatro Grande con il concerto straordinario del maestro Riccardo Muti (10 e 11 giugno) e dalla prima stagione estiva  che proporrà due mesi di lirica, concerti, danza ed eventi, segnali positivi per il definitivo rilancio di Pompei arrivano anche dagli afflussi turistici  dei  primi cinque mesi dell’anno: rispetto allo stesso periodo del 2009 i visitatori sono stati 806.272 (lo  scorso anno furono, 725.071), una crescita che riguarda anche il totale delle presenze dei cinque siti vesuviani che hanno già superato il milione di biglietti staccati (più 8,36 rispetto al 2009)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scavi di Pompei: casa della Fontana Piccola

Posted by fidest press agency su sabato, 3 aprile 2010

Dopo circa tre mesi di lavori, si è concluso il restauro del dipinto murale raffigurante una scena di paesaggio marittimo della Casa della Fontana Piccola negli Scavi di Pompei. Si tratta, in ordine di tempo, dell’ultima operazione di “salvataggio” conclusa dalla Fondazione CittàItalia. Da anni, infatti, la Fondazione CittàItalia è in prima linea per sensibilizzare i cittadini e coinvolgerli nella tutela del nostro patrimonio culturale e nella raccolta di fondi per il restauro di opere d’arte a rischio, coinvolgendo Istituzioni, primarie aziende, organizzazioni pubbliche e private, e i singoli cittadini. Il lavoro è stato promosso d’intesa tra la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e il Commissario Delegato per l’emergenza nell’Area Archeologica di Pompei, Prof. Marcello Fiori, ed è stato finanziato grazie ai fondi raccolti in occasione della Campagna del 2009. La decorazione pittorica del dipinto restaurato è costituita da un registro decorativo superiore, di colore rosso, un pannello centrale raffigurante il paesaggio marittimo, uno zoccolo di colore giallo e, parallelamente al paesaggio, rimane traccia di una decorazione architettonica. E’ possibile evidenziare la notevole corposità di alcune pennellate, eseguite per definire le minuzie di particolari quali foglie di alberi, personaggi che popolano la scena e capitelli di porticati. Numerosi erano i distacchi dell’intonaco dal supporto murario, specialmente in corrispondenza di alcune lesioni, causate dallo slittamento dei conci murari della struttura di sostegno. Sulla superficie dipinta le infiltrazioni di umidità provenienti dall’esterno avevano provocato fenomeni di disgregazione progressiva dell’intonaco, la formazione di sali di vario spessore e incrostazioni superficiali sulla pellicola pittorica. Molte le stuccature in cemento, probabilmente realizzate durante un intervento degli anni’ 60, che alteravano la lettura dell’immagine. Il lavoro di recupero del dipinto è stato affidato al restauratore Francesco Esposito, con la supervisione della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei e in particolare dell’archeologo, dr. Ernesto De Carolis, con l’utilizzo di diverse metodologie d’intervento volte a ripristinare l’adesione dell’intonaco al supporto murario, a trattare la pellicola pittorica e a demolire le stuccature in cemento. (casa fontana piccola, particolare dipinto)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei: torna visitabile il Tempio di Venere

Posted by fidest press agency su sabato, 30 gennaio 2010

Dopo anni di abbandono gli Scavi di Pompei ripropongono uno degli edifici più interessanti della città antica,  il  Tempio di Venere Fisica, ( Regio VIII) reso nuovamente fruibile al pubblico. L’intervento sull’area, pianificato dal Commissario straordinario e concluso in questi giorni, ha riguardato una delle zone meno conosciute dello scavo, il costone meridionale sottostante il Tempio di Venere, attraverso la realizzazione di opere riguardanti la messa in sicurezza, piccoli restauri, rifacimenti di archi crollati e sostituzione di opere provvisionali non più idonee alla tutela dell’area.   E’ stato, inoltre, ripristinato e posto a norma il principale percorso di uscita dall’antica Pompei (che di fatto collega la Piazza del Foro con il centro della Pompei moderna): non più un accidentato e pericoloso battuto di terra (pieno di buche) ma un viale costituito da  agglomerato di lapillo e cemento, gradini in laterizio con corrimano in ferro, che consentirà un regolare e sicuro deflusso dei visitatori, evitando così i numerosi incidenti alle caviglie e alle gambe dei turisti accaduti in passato.  Gli interventi sono stati coordinati dai tecnici della Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei con l’ausilio di imprese accreditate presso la stessa Soprintendenza.  Sarà pronto a breve anche il  secondo camminamento collegato con la passerella di immissione all’Antiquarium.    Al momento dell’eruzione il tempio era in piena fase di restauro a seguito del terremoto del 62 d.C.; lo studio dei materiali, venuti fuori dai saggi stratigrafici qui condotti, ha fatto comprendere agli archeologi  quali trasformazioni urbanistiche  nell’edilizia pubblica fossero in atto a Pompei dalla seconda metà del II sec. a.C.” (tempio venere)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lotta al randagismo

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2009

cave canemScavi di Pompei 16 novembre, ore 11,30 Casa del Poeta Tragico (regio VI, Insula 8, n.5) Il Commissario Delegato all’area archeologica di Pompei, Marcello Fiori e la Soprintendente Mariarosaria Salvatore presentano (C)ave canem adotta meleagro il primo progetto di lotta al randagismo e per la cura e tutela dei cani presenti nell’area archeologica di Pompei Partecipano: Francesco Giro, Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali Gianluca Felicetti, presidente LAV Carla Rocchi, presidente Enpa Laura Rossi, presidente Lndc La conferenza si terrà nella casa del Poeta Tragico al cui ingresso è visibile il famoso mosaico con il cane alla catena e la scritta ‘Cave Canem’ (“Attenti al Cane”), tipico di altre abitazioni pompeiane. Un avvertimento è ricordato anche nelle fonti letterarie, come nel caratteristico episodio del Satyricôn di Petronio, in cui il protagonista viene spaventato a morte dal grande cane dipinto.  L’iniziativa è anche patrocinata dal Ministero per il Lavoro, la  Salute e le Politiche sociali. (cave canem)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »