Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘schema’

Schema di decreto legislativo recante disciplina della scuola italiana all’estero

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 marzo 2017

nissoliIntervento dell’on.le Fucsia Nissoli Fitzgerald: “ho espresso alcune perplessità, perché tale provvedimento, più che riformare una legge ormai obsoleta, cioè la 153 del 1971, realizza più o meno una manutenzione ed un aggiornamento delle norme esistenti trattando più gli aspetti sindacali che le questioni di struttura.Pensavo che sarebbe stato importante creare una cabina di regia ma nel decreto questo non c’è, spero che venga inserito nelle osservazioni della Commissione esteri.
Una cabina di regia che serve a coordinare tutti gli interventi di promozione linguistica e scolastica all’estero in modo che siano più rispondenti alle esigenze degli italiani all’estero e di quelli che amano la lingua italiana e la vogliono imparare.
Una cabina di regia dove siano rappresentati i Ministeri interessati, con il contributo anche delle forze sociali e dei tanti organismi associativi e rappresentativi di milioni di nostri connazionali che vivono all’estero.Ritengo che nel decreto in questione ci dovrebbe essere un esplicito riferimento alla formazione linguistica degli italiani all’estero che devono essere i primi destinatari dell’insegnamento dell’italiano nel mondo, mentre qui non vi è distinzione tra italiani all’estero e stranieri.Inoltre, bisogna fare una riflessione approfondita sul ruolo degli enti gestori, per rafforzarne il loro ruolo nel quadro della promozione della nostra lingua nel mondo, accanto al lavoro svolto dagli Istituti di cultura.Spero che queste indicazioni vengano recepite nel parere definitivo che sarà dato dalla Commissione esteri, la prossima settimana.”

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come un’ostrica con la perla: così il cervello produce la dopamina

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2011

Uno studio della Sapienza, pubblicato sull’autorevole rivista PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences USA), ha scoperto il meccanismo di attivazione dell’enzima che produce la dopamina nel cervello.
La dopamina è un neurotrasmettitore indispensabile per numerose attività cerebrali con effetti anche sul comportamento, il movimento volontario, l’umore, la memoria di lavoro, il sonno e l’apprendimento. Le sue disfunzioni sono all’origine di gravissime malattie neurodegenerative quali, per esempio, il Morbo di Parkinson.
Nel cervello umano la sintesi di neurotrasmettitori come la dopamina dipende da una proteina detta DOPA decarbossilasi (DDC). Per funzionare correttamente la DDC deve legarsi a un co-enzima, derivato della vitamina B6, il piridossale-5’-fosfato (PLP). I ricercatori del dipartimento di Scienze Biochimiche della Sapienza coordinati dalla professoressa Francesca Cutruzzolà, in collaborazione con l’Università di Verona e il CNR, hanno scoperto i dettagli molecolari dell’interazione tra la DDC e il suo coenzima, il PLP appunto. Grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate di biochimica molecolare è stato chiarito il meccanismo di attivazione dell’enzima. In assenza di PLP – precisa Francesca Cutruzzolà – l’enzima non è attivo ed assume l’inaspettata struttura aperta. In presenza di PLP, al contrario, l’enzima si chiude come un ostrica sulla sua perla, assumendo la forma attiva, più compatta e stabile e quindi meno sensibile alla degradazione nelle cellule”. La comprensione della struttura tridimensionale e della stabilità della DOPA decarbossilasi apre nuove prospettive nella lotta contro patologie neurodegenerative quali il Parkinson, fornendo nuove speranze di cura per i malati. La ricerca, dal titolo “The open conformation of human DOPA decarboxylase reveals the mechanism of PLP addition to Group II decarboxylases”, è firmata da Giorgio Giardina, Riccardo Montioli, Stefano Gianni, Barbara Cellini, Alessandro Paiardini, Carla Borri Voltattorni e Francesca Cutruzzolà. (schema, ddcaperta wires, cover)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova disciplina dell’apprendistato

Posted by fidest press agency su martedì, 17 Maggio 2011

‘Riformare l’apprendistato per favorire l’occupazione, sulla base della necessaria integrazione tra formazione e lavoro. Con quest’obiettivo il Consiglio dei ministri del 5 maggio 2011 ha approvato uno schema di decreto legislativo che disciplina il contratto. Tre le tipologie previste: con contratto di apprendistato per la qualifica professionale possono essere assunti in tutti i settori di attività, anche per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i giovani che abbiano compiuto 15 anni. Con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere possono essere assunti in tutti i settori di attività, pubblici o privati, per il conseguimento di una qualificazione contrattuale i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Per coloro che hanno già una qualifica professionale il contratto può essere stipulato a partire dai 17 anni. Con contratti collettivi e accordi interconfederali vengono stabiliti, in base all’età dell’apprendista e del tipo di qualificazione da conseguire, la durate e le modalità della formazione per l?acquisizione delle competenze tecnico-professionali e specialistiche. Il contratto non può superiore a sei anni. Con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca possono essere assunti giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, in tutti i settori di attività, pubblici e privati. In questo caso si tratta di attività di ricerca o per il conseguimento di titoli di studio universitari e di alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, per la specializzazione tecnica superiore, con particolare riferimento ai diplomi relativi ai percorsi di specializzazione tecnologica degli istituti tecnici superiori.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto lavori usuranti

Posted by fidest press agency su martedì, 19 aprile 2011

«Cosa c’è di più usurante che perdere (o rischiare di perdere) la propria vita per il bene dell’intera collettività?». E’ la domanda che si pone con amarezza Giuseppe Paradiso, segretario nazionale del Partito Sicurezza e Difesa, commentando l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri dello schema di decreto in tema di accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti. «Ancora una volta non vi è traccia di riconoscimento per il lavoro che diuturnamente svolgono gli operatori del comparto, definiti beffardamente da un’altra legge emanata da questo governo come “specifici” o “speciali”, perchè meritevoli di ben altra considerazione rispetto al mondo del lavoro». «Certo – continua Paradiso – vi sono molti altri lavori meritevoli di tutela al pari di quello svolto dalle donne e dagli uomini in uniforme, ma risulta incomprensibile la totale assenza nello schema di decreto approvato di ogni riferimento agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa che in ogni tempo hanno sacrificato la propria vita per lo Stato e le sue istituzioni che rappresentano tutti i cittadini italiani. Cosa risponderemo alle vedove e agli orfani del personale in uniforme, quando apprenderanno che il mestiere svolto con tanto sacrificio dai loro congiunti non è meritevole nemmeno di essere considerato usurante?» «Mi auguro – conclude il leader del PSD – che questa imperdonabile “svista” del Consiglio dei ministri sia corretta in sede di approvazione dal Parlamento dimostrando così concretamente che quell’ammirazione verso gli operatori del comparto, che tanto spesso leggiamo nei comunicati ufficiali, non è in realtà solo frutto di logiche propagandistiche».

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo tra l’Università di Pavia e Harbin Institute

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

Pavia 22 febbraio 2010, alle ore 10,30 presso il Rettorato dell’Università di Pavia. Nuovo accordo internazionale per l’Università di Pavia:  il prof Xiaofei XU, direttore della National Pilot School of Software, Harbin Institute of Technology, Cina, sarà in visita a Pavia per avviare una collaborazione didattica con la facoltà pavese di Ingegneria, in ambito di Ingegneria Informatica,  In base all’accordo, che prevede il reciproco riconoscimento dei corsi secondo uno schema analogo all’ Erasmus, gli studenti italiani frequenteranno per un semestre le lezioni ad Harbin (anno accademico 2010-2011)  e gli studenti cinesi, nell’anno accademico 2011-12, frequenteranno per un semestre a Pavia i corsi in inglese di Ingegneria Informatica.  L’accordo sarà siglato dal  Direttore della National Pilot School of Software, Harbin Institute of Technology, Xiaofei XU,  e dal Rettore dell’Università di Pavia Angiolino Stella

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mediazione civile

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2010

Nel rispetto dei termini previsti, le Commissioni parlamentari hanno espresso il proprio parere favorevole al varo dello schema del decreto legislativo n. 150 approvato dal governo il 28 ottobre 2009. Dunque la mediazione civile diventerà legge dello Stato al massimo entro la prossima primavera. Questa legge fortemente voluta dal ministro Angelino Alfano e desiderata da tutti i cittadini,  è la medicina  che salverà la giustizia civile. La mediazione civile – dice il presidente dell’Organismo Internazionale di Conciliazione & Arbitrato dell’associazione A.N.P.A.R., iscritto nel registro tenuto presso il Ministero –  Dott. Giovanni Pecoraro è  orientata alla riduzione dei tempi del giudizio (max 4 mesi), delle spese processuali, a ridurre la litigiosità, a sanzionare le parti che abusano del processo. C’è poi, continua Pecoraro, all’interno del D. Legislativo approvato dal Governo il 28 ottobre 2009, una norma che potenzia l’attività professionale dell’avvocato e una maggiore trasparenza delle regole deontologiche. Non più solo avvocato ma anche conciliatore  professionale, non più corse stressanti per tenere udienze in  più aule di tribunali in aule affollatissime o più tribunali nello stesso giorno, ma, camere conciliative  dove possono essere espressi  al conciliatore specializzato i torti e le ragioni anche in sessioni separate. Come   ribadito dal Ministro Alfano  nella relazione sulla Giustizia presentata a fine anno “La mediazione ha lo scopo di evitare la controversia come già accade in altri Paesi ed in coerenza con una direttiva dell’Unione Europea. La delega ha già trovato attuazione mediante l’approvazione del Consiglio dei Ministri, del relativo decreto e si attende il parere delle competenti commissioni parlamentari (n.d.r. pareri favorevoli già espressi) per procedere alla sua approvazione definitiva.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autotrasporto

Posted by fidest press agency su sabato, 20 giugno 2009

“L’UNCI esprime apprezzamento per l’operato del Governo e su quanto contenuto nello schema di Protocollo, presentato dal Sottosegretario al Ministero dei Trasporti Bartolomeo Giachino alle Associazioni di Categoria, e dichiara, peraltro, tutta la sua disponibilità a portare avanti la trattativa”. E’ quanto rileva l’Associazione a seguito del Tavolo di confronto di ieri tra il Governo e le Associazioni di categoria, che si è svolto presso il Parlamentino del Consiglio Superiore del Lavori Pubblici. All’incontro oltre al Ministero dei Trasporti erano presenti rappresentanti del Consiglio dei Ministri, dei Ministeri degli Interni, dell’Economia e delle Finanze, dello Sviluppo Economico e delle Politiche Europee. “L’Unci, inoltre, auspica che quanto contenuto nel protocollo sia approvato e realizzato entro i termini stabiliti, esprimendo particolare soddisfazione per la realizzazione del fondo per il credito alle PMI del settore (con dotazione di 50 mln di euro). Iniziativa voluta in primis dall’Associazione e fortemente sostenuta, soprattutto in questo periodo di crisi, per quanto riguarda i rapporti con il sistema bancario. Confida, infatti, nella piena e tempestiva operatività del fondo, nel monitoraggio degli accessi delle imprese a tale strumento e negli opportuni rifinanziamenti del medesimo qualora necessiti di nuove risorse”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »