Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘scientific film’

“The Walking Mind”

Posted by fidest press agency su martedì, 16 dicembre 2014

docscient_SlideIl film documentario dedicato al progetto di ricerca della Fondazione Santa Lucia vince la quarta edizione dell’International Scientific Film Festival di Roma. The Walking Mind è il film documentario vincitore del IV International Scientific Film Festival di Roma. Una storia di uomini e tecnologia, che si intrecciano nel racconto del regista Andrea Fasciani, aprendo al pubblico le porte dei laboratori della Fondazione Santa Lucia. È qui che sono avvenute le fasi finali di un progetto europeo di ricerca durato quattro anni e che ha coinvolto anche Centri e Università in Belgio, Germania, Islanda e Olanda. L’obiettivo raggiunto: restituire la capacità di camminare a chi da anni è in sedia a rotelle. Il protagonista: un concentrato di tecnologia indossato da Alessandro, Emanuele, Giovanni e Marius per tornare a camminare sulle proprie gambe.The Walking Mind accende i riflettori su un settore della ricerca bioingegneristica, che dall’inizio del nuovo millennio punta a robot capaci di restituire a soggetti paraplegici l’equilibrio e il movimento. Il loro nome tecnico è “esoscheletri”. “Come dice la parola stessa – spiega il Prof. Marco Molinari, Direttore del Dipartimento di Riabilitazione Neurologica della Fondazione Santa Lucia – si tratta di uno scheletro esterno al corpo, dotato di motori che muovono un complesso sistema di articolazioni meccaniche controllate da sensori e sistemi digitali. La sperimentazione ha dimostrato la possibilità di rimettere un paziente nelle condizioni di camminare. Non possiamo ancora parlare di un utilizzo nella vita quotidiana, ma il futuro è quello”In attesa del futuro, The Walking Mind mostra da vicino il presente, nei pensieri e nelle sensazioni dei protagonisti: “Stai in piedi e alla fine cammini da solo – racconta Emanuele dopo la sperimentazione – È una bella sensazione. Con l’esoscheletro sono tornato a vedere le cose come le vedevo tre anni fa”.“Il linguaggio cinematografico avvicina ciò che è lontano – ha commentato il regista, Andrea Fasciani, in occasione della premiazione, avvenuta oggi presso la Casa del Cinema di Roma – La scienza, per essere compresa dalla gente, ha bisogno del suo supporto. Solo così i progressi scientifici possono divenire consapevolezza collettiva e dare risultati positivi su larga scala”. (foto docscient)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »