Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘scientifica’

Un prezioso sodalizio nell’informazione scientifica

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 febbraio 2019

A qualche mese dalla messa online di FarmaCommunity, la prima comunità virtuale dedicata al farmacista, Fenagifar mette a segno dopo quella con la Federazione degli Ordini Farmacisti Italiani, un’altra collaborazione d’eccellenza con Fondazione Umberto Veronesi.
FarmaCommunity, nata con il preciso intento di contrastare le fake news e fornire uno strumento di informazione sanitaria vera e certificata che imposti al contempo una modalità di dialogo multicanale tra il farmacista e il cittadino, trova nella partnership con Fondazione Umberto Veronesi una profonda condivisione di valori e obiettivi. Da sempre, infatti, la volontà dei giovani farmacisti è di fornire un reale contributo in merito alle più importanti tematiche sanitarie, sia nell’ambito dell’informazione scientifica generale, sia rivolta direttamente ai cittadini.
Al fine di diffondere contenuti scientificamente validi, FarmaCommunity si avvale di un Board di professionisti d’altissimo profilo, tra cui importanti opinion leader e un team di esperti Fenagifar specificamente formati.
Una vera community necessita della collaborazione di tanti attori, che agiscano da perno e consolidino una rete viva e dinamica. Fondazione Umberto Veronesi rappresenta un’eccellenza italiana nel campo della ricerca scientifica, della prevenzione e nella progettualità finalizzata al bene dell’individuo. Questo contributo, unico nel suo genere, non può che certificare ed impreziosire l’impegno e la missione di FarmaCommunity.
La partnership tra FarmaCommunity e Fondazione Umberto Veronesi inizialmente vedrà la condivisione di materiali che arricchiscano di contenuti le discussioni della piattaforma e rendano ancora più ricchi di qualità scientifica i diversi temi affrontati. In un secondo momento la collaborazione si stringerà in un rapporto di crescente cooperazione tra il board di FarmaCommunity e la redazione di Fondazione Umberto Veronesi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ilaria Capua: a lei il riconoscimento Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica

Posted by fidest press agency su sabato, 8 dicembre 2018

Roma Giovedì 13 dicembre 2018 ore 15,00-18,00 Aula Convegni del CNR, Piazzale Aldo Moro 7 . Sarà la virologa e ricercatrice Ilaria Capua, la prima ad aver caratterizzato il ceppo africano H5N1 dell’influenza aviaria, a ricevere per il suo impegno nel mondo dell’informazione, il riconoscimento Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica che le sarà consegnato in occasione della finalissima del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Presenta: Guido Barlozzetti. Tale riconoscimento, alla sua seconda edizione e indetto dopo la prematura scomparsa del fondatore, è dedicato agli autori che hanno dato un contributo fondamentale alla divulgazione scientifica in Italia, a prescindere dal libro sottoposto al Premio (la prima edizione, lo scorso anno, fu assegnato a Samantha Cristoforetti).
Ilaria Capua, autrice del libro “Io, trafficante di virus” (Rizzoli, 2017), è una paladina convinta della scienza “open source”: nel 2007 è stata inserita da Scientific American fra i 50 scienziati migliori al mondo. Ha scritto Idee per diventare veterinario (Zanichelli 2008), I virus non aspettano (Marsilio 2012) e L’Abbecedario di Montecitorio (inEdibus 2016); nel 2013 è stata eletta Deputato con Scelta Civica, carica che ha scelto di lasciare nel 2016 da quando si è trasferita negli Stati Uniti, dove attualmente dirige un centro di eccellenza per la ricerca “One Health” presso l’Università della Florida.
Il suo saggio, scritto insieme a Daniele Mont D’Arpizio, è ispirato alla vicenda giudiziaria che l’ha coinvolta qualche anno fa quando virologa di fama mondiale, pluripremiata e riconosciuta da tutta la comunità scientifica, scopre dai giornali di essere indagata, lei che ha dedicato la vita a combattere malattie ed epidemie, per un presunto traffico di virus e vaccini. Un’accusa vergognosa, preceduta da una campagna stampa infamante e risolta dopo anni in un proscioglimento.
Da quella vicenda – scrive la Capua – ho imparato molte cose e penso di essere diventata una persona migliore: se dovessi distillare un pensiero, uno solo, che incarna il mio vissuto, è che per sopravvivere l’essenziale è essere resilienti, e nessuno può farlo al nostro posto.
La scelta di abbandonare il suo incarico parlamentare dove voleva portare la voce della ricerca e trasferirsi negli Stati Uniti, per quanto sofferta, fatta per proteggere la famiglia e il suo lavoro dopo essere rimasta incagliata nei paradossi della giustizia, è stata decisiva per raccontare la sua storia e non perdere la speranza: perché – come lei stessa afferma – un Paese come l’Italia deve imparare a investire nel futuro e deve ritrovare il coraggio di salvaguardare i propri talenti. http://www.premiodivulgazionescientifica.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Posted by fidest press agency su domenica, 2 dicembre 2018

Roma. Giovedi 13 dicembre all’Aula Convegni del CNR di Roma la finale della sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Giancarlo Dosi, iniziativa che vede ogni anno la partecipazione di oltre 400 autori, tra ricercatori, docenti, giornalisti, studiosi e autori italiani o stranieri, con l’obiettivo di contribuire a rafforzare gli interessi su libro e lettura in Italia nell’ambito di una efficace divulgazione scientifica. Un progetto che mira ad affermare la centralità dell’informazione per il progresso della società e a favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica, contribuendo a creare una conoscenza diffusa dell’innovazione e del sapere.
Dopo il lungo lavoro delle giurie, che hanno selezionato quest’estate in ciascuna area scientifica le opere (circa 700 tra libri, articoli e video nella presente edizione) da avviare alla fase finale del Premio, il Comitato Scientifico ha individuato gli autori dei Libri che si contenderanno i riconoscimenti in palio e che saranno votati in real Time, attraverso un sistema elettronico di televoter, da una giuria di sala composta da 150 persone, presieduta da Giorgio De Rita (Segretario Generale Censis), che decreterà dapprima i vincitori delle diverse aree e poi il vincitore assoluto del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica.Nel corso della manifestazione, che sarà condotta dal giornalista RAI Guido Barlozzetti, gli autori delle 15 opere in gara si affronteranno di volta in volta di fronte al pubblico per conquistare il primo posto in classifica nella propria area e aspirare al titolo più alto in palio. Novità di questa edizione è anche la possibilità, per gli autori degli Articoli e dei Video (new entry), di lanciare un ultimo appello al voto della propria opera nell’ambito della sezione relativa.Durante la cerimonia sarà consegnato il Premio Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica 2018 alla virologa e ricercatrice Ilaria Capua, autrice del recente libro “Io, trafficante di Virus” (Rizzoli, 2017), per il suo impegno nella divulgazione scientifica. Il riconoscimento, alla sua seconda edizione e indetto dopo la prematura scomparsa del fon-datore, è dedicato agli autori che hanno dato un contributo fondamentale nell’informazione e diffusione scientifica in Italia, a prescindere dal libro sottoposto al Premio (la prima edizione dello scorso anno fu assegnato a Samantha Cristoforetti e Stefano Sandrelli).
Il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica è organizzato dall’Associazione Italiana del Libro con il contributo di BPER Banca e dell’AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale). Hanno concesso il loro patrocinio il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l’UNINETTUNO (International Telematic University). Le fasi finali saranno seguite dalle attività editoriali web e social di Rai Cultura Scienza e Rai Cultura Scuola in qualità di media partner della manifestazione.www.premiodivulgazionescientifica.it

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno Comunicazione scientifica

Posted by fidest press agency su sabato, 24 novembre 2018

Roma 29 novembre 2018 ore 14 presso la Sala ISMA in Piazza Capranica, 72 convegno “Comunicazione scientifica: il difficile rapporto tra scienza, politica e informazione” organizzato dalla senatrice Elena Fattori.
Tra i relatori dell’incontro il direttore del TG di La 7 Enrico Mentana, Gerardo D’Amico di RaiNews24; Julia Filingeri dell’Università degli Studi di Trieste.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

UGIS premia la comunicazione scientifica

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2016

ugisIl 26 novembre a Piacenza non va ricordato solo per l’affollato seminario del pomeriggio al Palazzo gotico “La fisica spiegata dai protagonisti italiani” con la partecipazione di Piero Angela e il ricordo di Edoardo Amaldi. Si celebra anche la comunicazione scientifica di qualità, con la consegna dei premi Paola de Paoli e Leonardo-UGIS.
Il primo è il risultato della donazione della presidente emerita di UGIS-Unione giornalisti italiani, finalizzata a valorizzare giornalisti o aspiranti tali e sensibilizzarli alla divulgazione e alla comunicazione della scienza e della tecnologia. Un riconoscimento era già stato assegnato nel novembre 2015. Quest’anno, come parte integrante delle celebrazioni per il Cinquantenario dell’Unione, ci sono tre contributi per complessivi € 16.000. I beneficiari sono giovani con meno di 35 anni che abbiano frequentato o stiano seguendo corsi delle scuole di formazione riconosciute dall’Ordine nazionale dei giornalisti; in alternativa, giovani giornalisti che abbiano o stiano comunicando la scienza e le sue applicazioni.
Per il 2016 la Giuria ha deciso di considerare con attenzione i candidati free-lance per i quali il premio possa essere un utile contributo alla carriera di giornalista. Pertanto 8000 euro vanno a Marcello Gelardini e due bonifici da 4000 euro ciascuno sono per Sara Moraca e Valentina Tudisca valutate ex equo.
Sara Moraca si è laureata a Milano in scienze biologiche e ha conseguito il master in comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste. Collabora come free lance con la Stampa, il Corriere della Sera, Focus, Wired. e con quotidiani locali. Scrive di salute e di tematiche ambientali verso le quali dimostra una notevole sensibilità che riesce a trasmettere ai lettori. Valentina Tudisca unisce a una solida preparazione in fisica conseguita a La Sapienza di Roma un master in comunicazione della scienza ottenuto alla Sissa di Trieste, dove si è in particolare occupata di comunicazione attraverso il web. Collabora con National Geographic, Sapere, Oggiscienza e produce file e interessanti interviste multimedial su temi di grande attualità scientifica.
Marcello Gelardini, dopo una laurea in scienze politiche conseguita a La Sapienza di Roma, ha frequentato la scuola di giornalismo Lumsa specializzandosi nei settori della comunicazione on line e delle applicazioni dell’informatica. Collabora come free-lance a Repubblica.it, il Positivismo.com. Skuola.net e Media 2000. La giuria ha soprattutto apprezzato i suoi articoli che descrivono in maniera chiara e approfondita le innovazioni tecnologiche applicate a campi che spaziano dalla didattica alla medicina, dall’ecosostenibilità all’arte.
Il premio Leonardo-UGIS 2016 è promosso dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e dall’UGIS. Questa 5a edizione viene realizzata nell’ambito del programma per i cinquant’anni dell’Unione. Il premio, il cui scopo è sensibilizzare la società al fine di renderla sempre più consapevole dei vantaggi e delle responsabilità delle quali il progresso scientifico è portatore, consiste in due riconoscimenti:
alla carriera: destinato ad una personalità del mondo della ricerca scientifica e tecnologica che si sia distinta, oltre che per le proprie competenze di scienziato, anche per le proprie capacità nella diffusione della conoscenza scientifica e tecnologica; la targa al merito va a Adalberto Giazotto per il suo fondamentale contributo alla scoperta delle onde gravitazionali;
a un ricercatore-comunicatore: è un premio alla cultura ad un candidato con meno di 45 anni attivo nella ricerca scientifica e tecnologica, che abbia ottenuto risultati evidenti e si sia impegnato nell’ambito della comunicazione verso la società, utilizzando media ad ampia diffusione. Il contributo di € 3.000 viene dato a Marisa Oppizzi per la capacità di valorizzare la sua formazione in scienze biologiche nel ruolo di tutor in CusMiBio e far vivere quotidianamente agli studenti il lavoro di ricercatore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Informazione scientifica e selezione delle fonti

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 luglio 2016

IMG_0248La grande diffusione di Internet che si è avuta nell’ultimo decennio ha contribuito a rendere accessibile a tutti un numero potenzialmente illimitato di informazioni, con il grande problema però del controllo delle fonti e della possibile amplificazione di notizie non vere, le cosiddette “bufale”. La causa starebbe proprio nella democraticità potenziale, come la chiama Ginzburg, del mezzo-Internet: il Web permette infatti a chiunque l’accesso a informazione difficilmente decifrabili senza una cultura specifica; chi cerca informazioni ha la tendenza a selezionare quelle che confermano i suoi bias; chiunque può dire la sua perché l’opinione di tutti ha valore; l’ego di chi va controcorrente è potenziato dalla presenza di un pubblico.
Il problema delle bufale su internet acquista particolare rilevanza nel campo delle vaccinazioni, dove entrano in gioco anche i meccanismi neurocognitivi dei genitori che tendono a “proteggere” i propri figli: la pratica vaccinale non è facile da comprendere, le vaccinazioni pediatriche sono un trattamento farmacologico su bambini sani ed esiste un’errata percezione del rapporto rischio-beneficio. La mente umana si è evoluta in un passato contesto biologico che oggi la rende inadatta a calcolare rischi e incertezze a lungo termine (teoria della bounded rationality di Daniel Kahneman, Premio Nobel nel 2002); il nostro cervello tende a dare maggiore rilevanza alle informazioni che suggeriscono un alto rischio an-che se statisticamente irrilevanti. Disporre di molte informazioni sul rischio non porta perciò a prendere decisioni sanitarie corrette. (Daniela Minerva Responsabile Salute La Repubblica)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2015

diabete_21-300x224Per iniziativa dell’Associazione Diabete Ricerca, della Fondazione Diabete Ricerca e della Società Italiana di Diabetologia viene bandita la prima edizione del Premio Giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’, istituito con lo scopo di riconoscere e stimolare la corretta divulgazione scientifica di tematiche riguardanti il diabete mellito. Il Premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di svolgere questa professione con competenza, rigore, sintesi, completezza di contenuti, chiarezza di linguaggio e capacità di divulgazione delle notizie.Il riconoscimento, dell’ammontare di euro 2.000, verrà consegnato durante il convegno organizzato in occasione della Giornata Mondiale dei Diabete il 12 novembre 2015 da una giuria composta dai presidenti dell’Associazione Diabete Ricerca, della Fondazione Diabete Ricerca, della Società Italiana di Diabetologia e da due giornalisti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti vogliamo più Europa ma non questa Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2015

europa-261011-c“La drammatica condizione della Grecia con la minaccia di volere o di dovere uscire dalla crisi, ha aperto scenari del tutto nuovi nel dibattito. C’è stato un Si convinto all’Europa – spiega la parlamentare- ma non a questa Europa. Tutti vogliamo più Europa, ma non questa Europa. Non a caso il dibattito ha avuto spesso toni aspri e stridenti da parte dell’opposizione, ma anche dalla maggioranza c’è stata una forte concentrazione sul tema dei prelievi forzosi che le banche potrebbero fare sui conti correnti dei cittadini italiani. Si è disegnata una immagine di Europa che risponde quasi esclusivamente a logiche di natura economico-finanziaria, schiacciata sui poteri forti delle banche. Ma questa Europa ha qualcosa di falso, di ipocrita, sembra dimenticare quei milioni di giovani che si muovono tra i diversi Paesi, con i progetti Erasmus, o in cerca di lavoro. Sono loro che stanno costruendo un’Europa giovane, che prepara il suo futuro con una logica diversa, meno schiacciata sul piano delle logiche monetarie e decisamente più attenta ai temi ecologi, ad un concetto di benessere, che va oltre gli stretti limiti del PIL e ha voglia di misurarsi con i luoghi di eccellenza della innovazione scientifica e tecnologica. Abbiamo votato questa legge sotto una pressione di natura sanzionatoria- commenta Binetti- da tempo non recepivamo alcune direttive che costituivano un obbligo per il nostro Paese. Votiamo la legge in tempi stretti, perché avevamo accumulato un ritardo eccessivo. Forse anche il Parlamento italiano deve cambiare passo e dedicare ai grandi temi europei più tempo e più spazio, più passione e convinzione. Siamo drammaticamente assenti nell’approccio legislativo ascendente, siamo poco propositivi, e troppo spesso subiamo le direttive che ci trasmettono, come se fossimo sempre sul banco degli imputati. Forse è arrivato il momento di ribaltare questo atteggiamento, e sentirci protagonisti a pieno titolo anche nella ideazione e nella programmazione. In attesa del referendum della Grecia di domenica prossima- conclude- potremmo fare un passo avanti in responsabilità e creatività. Ne varrebbe la pena”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Informazione Scientifica Virtuale

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2015

euriscoPiù tempo i medici trascorrono online per aggiornarsi e maggiore è il tempo “di qualità” che possono dedicare ai pazienti. “Non è un paradosso come potrebbe apparire a prima vista, spiega Isabella Cecchini, Direttore Dipartimento Ricerche Salute GFK Eurisko, commentando i dati della ricerca Gfk-Eurisko 2014 sulla Digital Doctor Communication, condotta su 1250 specialisti e oltre 200 medici di famiglia, ma la conferma che utilizzare tutto il potenziale tecnologico che oggi abbiamo a disposizione può liberare tempo e risorse da dedicare alla cura e all’ascolto dei bisogni dei pazienti aumentando la qualità e la ricchezza dell’aggiornamento professionale”.
Dalla nostra ricerca, prosegue Cecchini, emerge infatti in modo chiaro come la quasi totalità dei medici italiani sia online; circa l’80% sia esposto a modalità di e-remote o tele detailing; il 30% riceva già oggi aggiornamenti scientifici online; il 70% possieda uno smartphone rispetto al 50% del 2013, mentre un medico su due è oggi in possesso di un tablet. Numeri importanti che testimoniano come l’informazione medico – scientifica “corra” gia’ oggi sul web in Italia e acceleri il suo percorso verso un vero e proprio terremoto digitale da cui avranno origine nuove metodologie relazionali nell’ambito del rapporto tra i medici e gli informatori medico scientifici. Tra i medici italiani, conclude Cecchini, cresce l’attesa che l’informatore scientifico, assuma definitivamente un ruolo sempre più importante e di fulcro nell’attività di comunicazione medica. Internet è sempre più importante per i medici e si affacciano sempre di più nuovi spazi d’interazione sul web e nuove modalità di fruizione delle informazioni, come App e YouTube. Ma in questo scenario in costante trasformazione, emerge anche una forte esigenza di supporto nell’utilizzo di questi strumenti; supporto da remoto che possa andare incontro alle nuove esigenze dei nostri medici” “Viviamo i primi giorni di un’evoluzione digitale non lineare che, in pochissimi anni, cambierà drasticamente il rapporto con i medici e le modalità di informazione e formazione scientifica, spiega Maurizio Pèrcopo, Amministratore Delegato di Domedica dalla cui esperienza nasce “Relationships, DeliveredTM”, un nuovo servizio per costruire relazioni virtuali interattive di grande valore e di lungo periodo per l’informazione medico scientifica, con informatori medico scientifici competenti, motivati e preparati. Dalle nostre rilevazioni, prosegue Pèrcopo, oltre il 91% dei medici italiani che inizia questa “relazione” si dichiara soddisfatto del grado di preparazione degli informatori scientifici da remoto, l’89% riconosce l’importanza della continuità di rapporto che si instaura con il nostro iRep, e il 96% gradisce poter fissare appuntamenti con orari flessibili. “Relationships, DeliveredTM” punta decisamente ad un approccio non più basato sul numero di chiamate o visite effettuate presso lo studio del medico, ma ad una relazione interattiva tra medici e informatori medico scientifici.“Un vero e proprio big bang quello che sta accadendo, e cha a breve cambierà completamente le regole del gioco, conferma Claudio Cricelli, Presidente SIMG, Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie -, al cui appuntamento è meglio farsi trovare preparati per non essere letteralmente spazzati via dall’innovazione tecnologica che ormai ha travolto e inondato positivamente il nostro modo di lavorare, ma che, nel nostro Paese, fatica a decollare in modo sistematico, risentendo di tutto il ritardo con cui purtroppo l’agenda digitale viene portata avanti”. Ma il futuro è inarrestabile e non passerà attraverso processi di innovazione lineare ma verticale e istantanea”.“Sono queste le realtà che permetteranno al nostro paese di colmare il gap con i paesi più avanzati sul fronte del web 3.0 – commenta Eugenio Santoro, Responsabile del Laboratorio di Informatica Medica, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri -. La diffusione di questi servizi tra i medici, come la contemporanea presenza sul web e sui social network di fornitori e fruitori di informazioni mediche permetteranno la creazione di communities essenziali nell’era del web 3.0”.
Domedica ha maturato ad oggi un’esperienza unica in questo campo che le consente di mettere a disposizione del SSN e delle Life Science Companies un’offerta di servizi integrati unica nel suo genere.
Domedica è l’azienda leader dell’Integrated Health Care. La sua mission è progettare, avviare e sviluppare soluzioni innovative e all’avanguardia per migliorare le cure, ottimizzare gli investimenti in ambito sanitario e massimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili, con professionisti presenti su tutto il territorio Nazionale e sede centrale a Roma.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telethon investe nella ricerca scientifica pavese

Posted by fidest press agency su domenica, 28 luglio 2013

Assegnati dalla Commissione medico scientifica internazionale i fondi 2013 per le malattie genetiche:quattro i laboratori di Pavia che hanno meritato un finanziamento, per un totale di 350mila euro. In arrivo 350mila euro da Telethon per la ricerca scientifica pavese: dopo la valutazione da parte della Commissione medico scientifica della Fondazione, tra i laboratori che hanno meritato un finanziamento ci sono anche quelli di Antonella Forlino e Orsetta Zuffardi dell’Università di Pavia e quelli di Rosangela Invernizzi e Patrizia Noris del Policlinico San Matteo. Salgono così a 8,4 milioni di euro i fondi totali stanziati ad oggi da Telethon nella provincia di Pavia. All’Università di Pavia, Antonella Forlino del dipartimento di Medicina molecolare condurrà un progetto sull’osteogenesi imperfetta, malattia caratterizzata da una più o meno marcata tendenza alle fratture ossee: l’obiettivo e chiarirne meglio i meccanismi, per sviluppare successivamente un approccio terapeutico mirato. La malattia, priva al momento di una terapia efficace, è molto eterogenea sia nella basi genetiche sia nella manifestazione clinica: nei casi più gravi i pazienti muoiono durante la vita fetale o subito dopo la nascita, mentre chi sopravvive presenta deformità scheletriche più o meno gravi, in genere associate a riduzione della mobilità, bassa statura e alla predisposizione alle fratture ossee anche in assenza di traumi. Presso lo stesso dipartimento, Orsetta Zuffardi si occuperà invece della rara sindrome ring 14, dovuta a una malformazione del cromosoma 14 (che si presenta incompleto o ad anello) e che si manifesta con grave ritardo mentale e frequenti crisi epilettiche refrattarie ai farmaci. Il progetto si svolgerà in stretta collaborazione con l’omonima associazione di pazienti (ring14, http://www.ring14.org/), che dal 2009 raccoglie numerosi campioni perfettamente caratterizzati e li rende disponibili ai ricercatori attraverso il Network Telethon delle biobanche genetiche. Obiettivo del progetto è andare a fondo dei meccanismi alla base delle crisi epilettiche, uno dei sintomi più invalidanti, per individuare successivamente trattamenti efficaci. Presso il Policlinico San Matteo, invece, Patrizia Noris prenderà parte a un progetto coordinato da Marco Seri dell’Università di Bologna su un raro gruppo di malattie del sangue, le trombocitopenie ereditarie, in cui a causa di un ridotto numero di piastrine i pazienti vanno incontro a frequenti emorragie e sanguinamenti improvvisi. Obiettivo del progetto è identificare nuove forme di questa malattia ancora sconosciute: ad oggi, infatti, quasi la metà dei pazienti è ancora priva di una precisa diagnosi molecolare e non può accedere quindi a terapie o studi clinici ad hoc. Grazie alle più moderne tecniche di sequenziamento del Dna, i ricercatori Telethon analizzeranno il patrimonio genetico di un’ampia casistica di pazienti, alla ricerca dello specifico difetto genetico responsabile della loro malattia. Sempre al San Matteo, Rosangela Invernizzi coordinerà uno studio in collaborazione con Paolo Colombo dell’Università di Parma per valutare l’uso locale del talidomide nel controllo del sanguinamento dal naso (epistassi) nei pazienti affetti da telangiectasia emorragica ereditaria refrattari ai farmaci disponibili. In questi pazienti, infatti, l’epistassi è il sintomo più importante e, se non trattato, può portare a un grave forma di anemia. Inoltre il finanziamento contribuirà a sostenere uno studio clinico di farmaco genomica già in corso al San Matteo su pazienti con telangiectasia emorragica ereditaria, il cui obiettivo è studiare la responsività al trattamento in base a specifiche varianti del patrimonio genetico.
Complessivamente, i progetti di ricerca sulle malattie genetiche finanziati da Telethon sull’intero territorio nazionale sono stati 38, per un totale di 10,5 milioni di euro. Molti dei progetti finanziati sono multicentrici, saranno cioè svolti in sinergia da più gruppi distribuiti sul territorio nazionale: in totale sono 69 i laboratori coinvolti. Per maggior informazioni, consulta la sezione del sito di Telethon dedicata ai nuovi finanziamenti 2013: http://www.telethon.it/news-video/speciale-commissione-scientifica

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Archeologia Pre-protostorica in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Luigi Pigorini

Image via Wikipedia

Roma EUR 23-26 novembre 2011 Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” Piazza G. Marconi 14 La Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP), giunta alla sua XLVI edizione, celebra quest’anno i 150 anni di storia della disciplina di Archeologia Pre-protostorica in Italia. La Riunione Scientifica si articolerà in quattro sezioni:
•    L’età dei pionieri. Gli studi di Preistoria e Protostoria in Italia dalle origini al Congresso di Bologna del 1871;
•    Progressi, polemiche e accentramento: La Preistoria e la Protostoria italiana al tempo di Luigi Pigorini (1871-1925);
•    La Preistoria e la Protostoria italiana dal Fascismo al Congresso di Roma (1925-1962);
•    Gli ultimi cinquanta anni: espansione, problemi e prospettive (dal 1962 ai giorni nostri).
La Riunione Scientifica si articola in oltre 100 interventi orali e in una ricca sezione poster (oltre 80 contributi) dedicata a: profili biografici degli studiosi locali, collezioni, archivi e presentazione di documenti attinenti la storia della ricerca. In concomitanza con i lavori si svolgerà il Salone del libro di Preistoria e Antropologia, a cura di Ediarché.
Tutti gli interventi saranno pubblicati nel volume “Atti delle Riunioni Scientifiche”, dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Indagine scientifica sullo studio delle mummie

Posted by fidest press agency su martedì, 15 febbraio 2011

Oggi 15 febbraio, i mummiologi Albert Zink e Dario Piombino-Mascali dell’EURAC, Istituto per le Mummie e l’Iceman, saranno ospiti della trasmissione televisiva Unomattina che va in onda su Rai 1. I due studiosi, impegnati da anni in un attento studio delle mummie attraverso tecniche non invasive, interverranno a proposito dei nuovi sviluppi nell’indagine scientifica dei resti mummificati. In particolare, Dario Piombino Mascali parlerà delle ricerche da lui condotte e contenute nel volume “Il maestro del sonno eterno”, Pubblicato dalla casa editrice La Zisa e già alla seconda edizione. IL LIBRO: Quali segreti custodisce Rosalia Lombardo, la ‘Bella Addormentata’ delle Catacombe di Palermo, ritenuta a ragione la più bella mummia del mondo? Quali alchimie hanno permesso la perfetta conservazione di una bambina di due anni, a quasi un secolo dalla sua morte? Chi ne è stato l’artefice? Tali interrogativi, rimasti per lunghissimo tempo irrisolti, trovano ora finalmente risposta in questo saggio dell’antropologo Dario Piombino-Mascali. Una ricostruzione appassionante della vicenda che lega la piccola Rosalia Lombardo ad Alfredo Salafia, imbalsamatore palermitano dai contorni finora velati dalla leggenda. Un viaggio avvincente, che l’autore compie prendendo per mano il lettore e conducendolo nel cuore di una storia mai rivelata prima, se non attraverso frammenti e contraddizioni.
Dario Piombino-Mascali, nato a Messina nel 1977, è ricercatore presso l’Accademia Europea (EURAC) di Bolzano, dove coordina il Progetto “Mummie Siciliane”. Borsista della National Geographic Society, è stato recentemente insignito del titolo di membro onorario dall’American Society of Embalmers. Collabora attivamente con il Museo Archeologico dell’Alto Adige, i Musei Vaticani ed i Musei Reiss-Enghelhorn per lo studio scientifico di mummie umane.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro con il generale Garofano

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2010

Poggiardo 8 settembre 2010, alle ore 20:30, presso il Palazzo della Cultura di Poggiardo (ex sede municipale in Piazza Umberto I), si terrà un incontro dal titolo “La prova scientifica nel processo penale, al quale parteciperà Luciano Garofano, uno dei maggiori esperti sul campo. Generale in congedo del RIS di Parma, biologo forense, un’intera vita dedicata alle investigazioni scientifiche, Luciano Garofano è autore di alcune pubblicazioni scientifiche (“Assassini per caso, “Il processo imperfetto”, “Delitti e misteri del passato”, “Delitti imperfetti atto I e II”) sui nuovi mezzi di indagine, che hanno riscosso grande successo grazie anche alla capacità di rendere fruibili per il grande pubblico casi complessi come quello di Cogne, del serial killer Donato Bilancia, del giallo di Perugia e di molti altri che hanno solcato le prime pagine dei quotidiani nazionali. L’incontro verrà introdotto dall’avvocato Luigi Corvaglia, componente della Giunta della Camera Penale di Lecce. Parteciperanno inoltre il Consigliere regionale dell’Italia dei Valori nonché Presidente della IV Commissione consiliare Aurelio Gianfreda, il Sindaco di Poggiardo Silvio Astore e il Presidente dell’Associazione culturale “Fare Comune” Tonino De Santis, organizzatrice dell’evento con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Poggiardo. Modererà l’incontro la giornalista Serena Costa. La prova scientifica è la protagonista, nel bene e nel male, dei processi penali degli ultimi vent’anni. Nel bene, nella misura in cui riesce a dare risposte veloci e la cui esattezza è difficilmente confutabile (ne è emblema il caso Elisa Claps). Nel male, in quanto spesso diventa la prova determinante nella risoluzione dei processi penali, dividendo l’opinione pubblica e lasciando poco spazio all’interpretazione del giudice. Proprio nel 2010, poi, è stata creata la cosiddetta banca dati del Dna e delle impronte digitali, che permetterà riscontri molto più efficaci nell’individuazione dei colpevoli. Di affidabilità del dna, di scena del crimine e di cultura delle scienze forensi in Italia parlerà appunto il gen. Luciano Garofano.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contributi per la cultura scientifica

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2010

Stimolare l’interesse dei cittadini ai problemi della ricerca e della sperimentazione scientifica, anche attraverso l’impiego delle nuove tecnologie multimediali. Sono le finalità del decreto del 19 luglio del Ministero dell’Università e della Ricerca che stabilisce regole e modalità per la richiesta di contributi destinati a progetti intesi a favorire la diffusione della cultura scientifica. Alla richiesta possono accedere università, enti, accademie, fondazioni, consorzi, associazioni ed altre istituzioni pubbliche e private. Le richieste dovranno essere presentate entro il 16 settembre 2010 utilizzando, secondo le modalità indicate, il servizio Internet al seguente indirizzo: http://roma.cilea.it/Sirio, che consentirà la stampa della domanda, del progetto esecutivo e del piano finanziario. Il servizio sarà attivo a decorrere dalla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale e chiuderà alle ore 17 del giorno 16 settembre 2010. Il campo di intervento dei progetti è limitato all’ambito delle scienze, matematiche, fisiche e naturali e delle tecnologie derivate. Sono state individuate le seguenti aree di intervento: a) progetti presentati dagli osservatori astronomici, dagli orti botanici e dai musei naturalistici o storico-scientifici, civici e universitari, pubblici o privati, anche nell’intento di promuovere un miglior coordinamento degli stessi, nonché di favorire l’attuazione di specifici progetti di formazione e aggiornamento professionale per la gestione di musei e delle città della scienza; b) progetti presentati da istituti scolastici di ogni ordine e grado, diretti anche a favorire la comunicazione tra il mondo della scuola, della scienza, della tecnologia e della ricerca; c) progetti comunque coerenti con le finalità della legge.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra economica e ricerca scientifica

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2010

Premesso che i progetti scientifici sono notoriamente con sempre maggiore frequenza oggetto di cooperazione internazionale come si concilia che con la recente annunciata politica di tagli alla ricerca scientifica? La circostanza va anche rapportata all’assenza del nostro Paese di alcuni progetti importanti: basti pensare, ad esempio, che nessun ente di ricerca italiano è presente nel  “Consorzio Internazionale per la Sequenza del Genoma Umano”, completato nel 2006, e considerato un momento importante nella conoscenza scientifica e che la partecipazione italiana, a questi progetti, è data, oltre che da un aspetto finanziario,  soprattutto da capitale umano. Qui parliamo di  ricercatori e tecnici delle Università e degli Enti di Ricerca italiani che hanno la possibilità di utilizzare le infrastrutture in tema di cooperazione internazionale.  Ora con un taglio drastico delle spese per le missioni all’estero, si impedisce di fatto – ai ricercatori italiani tutti – l’utilizzo delle apparecchiature per le quali il contribuente italiano ha già esborsato notevoli risorse finanziarie. Ma di che cifre parliamo? Le spese sono  economicamente irrisorie se confrontate con l’investimento  iniziale – possono essere quantificate solo in misura di 1 – 2%, percentuale però importante in quanto consente un ritorno economico. Non solo. Dall’entrata in vigore del decreto le diarie per le missioni all’estero non sono più onorate e sarà possibile solo una missione con rimborso delle spese sostenute: l’eccezione, a tale regola, è quella riguardante le missioni dei militari italiani all’estero. La maggior parte dei Ricercatori che frequentano laboratori esteri od a carattere internazionale fanno un tanto per periodi lunghi.  Per ridurre le spese di alloggio a carico degli Enti, gli interessati spesso si organizzano locando insieme gli alloggi, al fine di abbattere il più possibile tale costo. Con l’eliminazione delle diarie e dell’obbligo del rimborso spese ciò non sarà più possibile : con il risultato di rendere più onerose le missioni all’estero, provocando in questo modo maggiori disagi ai Ricercatori (il costo dell’albergo ed il rimborso del vitto sarà addirittura maggiore rispetto alla diaria attualmente percepita). La permanenza di un Ricercatore italiano al CERN per un mese porta oggi con se un costo medio di 4.000 Euro  (incluso il costo del viaggio e dell’assicurazione). Il costo medio per la permanenza in albergo e per il vitto, mensilmente, può essere quantificato in euro 5.600: cifra che, approssimativamente, si avvicina agli esborsi dei Ricercatori italiani che si rechino in Europa per brevi periodi e/o conferenze.  La conseguenza di un tanto sarà quindi un ulteriore taglio del 35% in termini di mesi/uomo che gli Enti di Ricerca potranno permettersi a parità di fondi. Queste spese aggiuntive, inoltre, andranno esclusivamente a vantaggio delle infrastrutture turistiche e alberghiere di altre Nazioni. (Razzi On.le Antonio, Gruppo IDV)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Industria Farmaceutica e Informazione Scientifica

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

Roma, 24 maggio 2010, alle ore 16.00, presso la Sala Colonne, sita a Palazzo Marini – entrata Via Poli 19. convegno dal titolo: “Industria Farmaceutica e Informazione Scientifica : un rapporto sempre più difficile”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Firenze la conoscenza scientifica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 maggio 2010

Il mese di maggio, fitto di attività formative, si concluderà con la partecipazione all’incontro organizzato a Madrid dall’Università “Alfonso X” sulle complicanze e gli insuccessi in implantologia. “Il know how di Microdentistry – afferma il dottor Martelli – è a disposizione di tutti coloro che frequentano i nostri corsi e devo dire che sono in molti, per la quasi totalità stranieri. Negli ultimi quattro anni abbiamo ricevuto gruppi di colleghi da più di venti Paesi, molti dei quali leader nel settore sia per la ricerca e l’innovazione che per l’eccellenza delle prestazioni cliniche”.  “La continua attività didattica nei congressi all’estero – continua il responsabile della struttura – mi rende quotidianamente felice di come noi veniamo positivamente  considerati all’estero. Siamo ambasciatori di un’Italia positiva, che crede nelle proprie possibilità e investe nell’innovazione”.  Motore del rinnovamento nel settore odontoiatrico in Toscana e fiore all’occhiello del capoluogo fiorentino è l’Istituto di Ricerca in Odontoiatria microinvasiva “Microdentistry”, alla cui avanguardia, nella persona del responsabile della struttura, dottor Francesco Martelli, hanno dedicato un’intervista le testate televisive nazionali della Danimarca, della Grecia e della Turchia e l’Italian Dental Journal. Oltre ai trattamenti odontoiatrici per la cura della parodontite che vengono effettuati presso Microdentistry con il microscopio operatorio, il laser ad alta potenza e tecnologia di ultima generazione, sono i corsi tenuti da Martelli e dal suo staff ad avere notevole successo a livello internazionale. Dopo il corso di aprile cui hanno partecipato medici provenienti dalla Grecia, questa settimana, giovedì 6 e venerdì 7 maggio, sarà la volta di professionisti scandinavi a partecipare ad un seminario sull’utilizzo del laser in odontoiatria e sul trattamento biologicamente guidato della parodontite, presso l’Istituto situato nel centro di Firenze.  Successivamente il dott. Martelli porterà il suo contributo al congresso “ I quattro lati del viso” che si terrà il 14 maggio prossimo ad Alessandria, patrocinato dall’Andi (Ass. Naz. Dentisti Italiani) e dall’Ordine dei Medici. http://www.microdentistry.net

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »