Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘scimmiette’

Immigrazione e l’Europa delle tre scimmiette

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“Questa mattina nell’aula del Senato abbiamo apprezzato l’intervento del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.Con la vicenda Acquarius l’Italia ha dato un forte segnale politico a chi fino ad oggi in Europa, ha giocato a fare le tre scimmiette. Ora ci aspettiamo di vedere accolta dal Governo la proposta del blocco navale di Fratelli d’Italia che riteniamo l’unico strumento valido per porre fine ai continui sbarchi organizzarti da criminali che speculano su donne, uomini, bambini.Questo è un provvedimento di rinnovamento che il popolo italiano si aspetta” è quanto dichiarato dal capogruppo di Fratelli d’Italia il Senatore Stefano Bertacco.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banca d’Italia: Come le scimmiette?

Posted by fidest press agency su sabato, 3 giugno 2017

tre scimmietteLa relazione del governatore della Banca d’Italia fa venire alla mente la scena delle tre scimmiette, alla quale applichiamo alcune varianti: non vedo (prima), non sento (in tempo) e non parlo (o parlo tardi).
Ci perdonerà il governatore Visco ma non siamo per niente d’accordo con la sua relazione. Ricordiamo male o abbiamo sentito ripetutamente affermazioni sulla solidità delle nostre banche? Com’è finita? Visco parla di educazione finanziaria a noi piace l’informazione finanziaria, perché i compiti educativi li lasciamo alle famiglie. Qualcuno l’ha fatta? Abbiamo seri dubbi. E, soprattutto, la Banca d’Italia si era informata delle condizioni del nostro sistema bancario e, a sua volta, informato i cittadini dei rischi che correvano? A proposito del Monte de’ Paschi di Siena, la responsabile della vigilanza della BCE, Daniele Nouy, ha dichiarato: “chi doveva sapere degli sviluppi al riguardo della banca aveva tutte le informazioni a disposizione”. Il caso è stato molto discusso nel nostro Consiglio di vigilanza. E la Banca d’Italia vi è rappresentata.” Più chiaro di così!Intanto, il famoso cerino acceso è rimasto tra le dita del risparmiatore. (Primo Mastrantoni, Segretario Nazionale Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli italiani e le tre scimmiette

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2010

In questi giorni sono gli occhi indifferenti degli italiani e la complicità di tutte le forze politiche rappresentate in parlamento si sta compiendo l’ennesimo misfatto a danno della collettività. Con la scusa che le elezioni sono imminenti tutti si stanno affrettando ad approvare la legge di stabilità, un tempo si chiavama finanziaria, che in tempi normali avrebbe scatenato le opposizioni e ampliato il dibattito anche fuori il “Palazzo”. Così con una superficialità impressionante si accettano provvedimenti che nulla hanno a vedere con la “stabilità”. L’invito che oggi rivolgiamo alle forze politiche, sebbene siamo certi che per l’ennesima volta faranno orecchi da mercante, è di analizzare con più accortezza una manovra che pregiudicherà i futuri assetti economici, sociali e culturali del Paese. E tutto questo in nome di una lotta politica che è lontana anni luce dagli interessi di quel popolo sovrano di cui tanto si discute e spesso a sproposito. Cosa vogliamo dalle elezioni?  Se Berlusconi vincendo con una maggioranza schiacciante ci ha portati alla soglia della ingovernabilità quale speranza nutrono i fautori delle elezioni per ridare un governo con una forza sufficiente per governare diversamente di quanto si sta facendo ora? Il rischio è che almeno la metà dell’elettorato diserti, disgustato le urna o vi metta scheda bianca o la imbratti di improperi e allora di che popolo sovrano andremo a cianciare? Ci comportiamo peggio di quanto accadeva in quella che è stata liquidata come prima repubblica. Allora i governi erano per lo più stagionali ma non si facevano salti nel buio nel senso che prima di farli cadere già si conoscevano i successori. Ora chi sono? Fini o Casini? Rutelli o Montezzemolo? Tremonti o D’Alema? Tutti protesi a contendersi un posto e ci sembra di essere davanti ad una nave che affonda mentre al capitano che non c’è più i suoi ufficiali invece di cercare di salvare il salvabile sembrano preoccupati solo a succedergli facendo le scarpe ai concorrenti, costi quel che costi. Questa non è l’Italia degli italiani. Tutto questo è surreale. Ci comportiamo come le tre famose scimmiette: quelle che si coprono la bocca per non parlare, si celano gli occhi per non vedere e si turano le orecchie per non sentire. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »