Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘scisma’

Maria tra le fedi

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 febbraio 2012

Il libro di Ada Prisco,descrive la figura della Madre di Gesù ­– che è e rimane una donna ebrea – nelle principali confessioni cristiane. La sua presenza, assai discreta nel Nuovo Testamento, acquisisce un peso crescente nel cristianesimo indiviso, prima dei grandi scismi, per poi prendere posto e considerazione diversi nelle grandi “correnti”: cattolicesimo, ortodossia, protestantesimo. Maria è presente con grande rilievo anche nel Corano e nella spiritualità musulmana, e viene oggi riscoperta come uno dei terreni più propizi per il dialogo cristiano-islamico.
È giunto il tempo di vedere in Maria non più una “pietra d’inciampo ecumenico”, ma la grazia offerta di un avanzamento nel dialogo tra le chiese e con l’islam. E questo, suggerisce l’Autrice, “non aiuta forse anche a riscattare e a valorizzare le donne nella storia della salvezza?”. Il libro propone con chiarezza e spirito di sintesi l’iter storico della comprensione di Maria da parte delle Scritture prima, quindi della chiesa indivisa e poi delle principali tradizioni cristiane ramificatesi in seguito al Grande Scisma (Oriente-Occidente) e alla Riforma luterana. Il tutto, senza ignorare le evoluzioni che si sono registrate anche all’interno delle singole confessioni (per esempio il ruolo del Concilio Vaticano II per i cattolici). Un consistente capitolo è dedicato a Maria nel Corano.
Maria tra le fedi si raccomanda al lettore comune per un primo approccio ben fondato alla mariologia in chiave ecumenica e interreligiosa. Il libro sarà in tutte le librerie da Marzo 2012

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perché ho parlato di scisma strisciante?

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Gli amici (virtuali) che leggono i miei, quasi, quotidiani commenti alla cronaca, si sono chiesti e mi hanno chiesto, se non trovo esagerato aver parlato di una scisma strisciante che  si sta verificando nella Chiesa cattolica e cristiana. Devo rispondere con crudezza, usando i termini che vanno usati, senza il falso pudore delle mezze parole. E’ impresa ardua concentrare in poche righe il contenuto, che andrebbe meglio  descritto citando le fonti che ne motivano le affermazioni. Cosa che ho fatto in svariate note, regolarmente inviate ai miei amici, basterebbe andare e ritrovarle per ottenere una dettagliata motivazione. Il momento  centrale che  lascia intravedere uno scisma nel mondo cattolico è dato dalle scelte che sono state operate;  scelte a seguito di una opzione che è stata esaltata: da una parte una sclta di Cristo e dall’altra quella che riguarda Berlusconi. Ratzinger ha scelto Berlusconi e lo si evidenzia in maniera non discutibile nella presentazione, a firma pontificale, al libro di Marcello Pera “Perché dobbiamo dirci cristiani”, visionabile nel lik qui riportato; si tratta di una scelta di liberismo, paragonato al cristianesimo, come se Cristo fosse stato  un antesignano della violenza del libero mercato.
http://www.calabresi.net/20081127834/nuovo-evento/presentazione-del-libro-perche-dobbiamo-dirci-cristiani.html Quanto poi al cattolicesimo “originale di Ratzinger, rimando al successivo link http://www.blogsicilia.it/blog/il-cattolicesimo-di-ratzinger/14672/ Il popolo dei fedeli è rimasto fedele a Cristo; da qui l’allontanamento dai vertici vaticani, che restano isolati dal reale mondo dei fedeli. Scegliendo Berlusconi, Ratzinger ha privilegiato lo Stato città del vaticano, del quale è il sovrano assoluto e ne gode dei vantaggi, al “Tu es Petrus”  e “Il mio regno non è di questo mondo”, optando per l8 per mille, per i finanziamenti alle scuole cattoliche, all’esenzione dall’ICI e a tutti i benefit che vengono elargiti, per ottenere quella primogenitura che permette di governare sul popolo dei fedeli. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Lo scisma

Posted by fidest press agency su domenica, 23 maggio 2010

Napoli 24 maggio alle 17, presso la sede della Fondazione Valenzi al Maschio Angioino Riccardo Chiaberge, scrittore e giornalista del Sole 24 Ore (ne ha diretto per un decennio “Il Domenicale”) autore di Lo scisma. Cattolici senza Papa (Longanesi), discute i temi del suo libro con il deputato e docente di Filosofia Teoretica dell’Università Federico II Eugenio Mazzarella, e con il docente  di Storia Moderna dell’Università l’Orientale Luigi Mascilli Migliorini. Aprirà l’incontro la presidente della Fondazione Lucia Valenzi. Ormai lo ammette perfino il papa: la Chiesa è divisa. Il referendum sulla fecondazione assistita, i drammi di Welby e di Eluana e la battaglia sul testamento biologico, i Dico e le unioni gay, la ricerca sulle staminali embrionali, la pillola abortiva RU486: su questi e altri temi si sono aperte lacerazioni profonde non soltanto tra atei e credenti, ma nel corpo stesso del mondo cattolico. Dopo il successo della Variabile Dio, Riccardo Chiaberge prosegue il suo viaggio ai confini tra religione e modernità, esplorando il continente sommerso dei cattolici «disobbedienti» che testimoniano la loro fede nella vita quotidiana ma stentano a riconoscersi nella linea ufficiale della Chiesa: eremiti cistercensi, suore missionarie, preti di periferia, teologi eterodossi, parroci sposati. Ma anche imprenditori in tonaca, medici pellegrini a Lourdes, ricercatrici sulle frontiere della bioetica, storici, filosofi, intellettuali. E semplici fedeli, uomini e donne, delusi da un clero che si mostra inflessibile con i peccatori senza potere ma non altrettanto con i peccati dei potenti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »