Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘scomparsa’

Sono scomparsi più di 10 milioni di alveari nel mondo solo negli ultimi cinque anni

Posted by fidest press agency su sabato, 22 maggio 2021

Colpa dei cambiamenti climatici, che mettono a rischio la sopravvivenza delle api, tra aumento delle temperature e diffusione di nuovi parassiti, con effetti drammatici sulla sicurezza alimentare globale. Così Cia-Agricoltori Italiani che, nella Giornata Mondiale delle Api, rilancia l’allarme sullo stato di salute di questi insostituibili impollinatori, da cui dipende il 70% della produzione agricola mondiale, e quindi del cibo che arriva a tavola, e aggiunge: “Diventa sempre più fondamentale, dunque, promuovere misure che favoriscano e tutelino lo sviluppo dell’apicoltura”.Tra le conseguenze peggiori del climate change c’è proprio la diminuzione drastica del numero di api. Il rialzo delle temperature del pianeta, infatti, costringe le api a cambiare habitat e spostarsi continuamente alla ricerca di areali più freschi. Mentre lo stravolgimento delle stagioni, con primavere anticipate e freddo fuori periodo, ha effetti negativi sulla loro capacità produttiva e riproduttiva. In più, il riscaldamento globale facilita la proliferazione dei cosiddetti “parassiti dell’alveare”.Ma se non si interviene subito e in maniera integrata, presto le varietà di miele, così come di ortaggi e frutta, saranno sempre più scarsi, o non disponibili, o con prezzi più alti, considerato che dal servizio di impollinazione di questi insetti provengono 90 delle 115 principali coltivazioni mondiali. Ecco perché -evidenzia Cia- ancora di più oggi, all’apicoltura deve essere riconosciuta la funzione fondamentale di base del sistema agricolo.Una funzione insostituibile, in primis in Italia, dove oltre 68.000 apicoltori curano ogni giorno 1,6 milioni di alveari sparsi nelle campagne nazionali, salvaguardando la biodiversità e mantenendo le tante varietà di mieli locali, nonostante i cali di produzione dovuti appunto alle avversità atmosferiche. Proprio oggi al Mipaaf c’è il Tavolo miele -ricorda Cia- dove chiediamo maggiore sostegno al mercato del miele nazionale, attraverso campagne di promozione e di comunicazione, e un efficace piano di controllo sui mieli importati (spesso adulterati). Più in generale, vogliamo che le istituzioni tutelino l’apicoltura, introducendo adeguate misure di sostegno assicurativo contro le calamità naturali; intervenendo sul sistema fiscale con un’aliquota Iva agricola anche per servizi di impollinazione, pappa reale e polline; valorizzando il comparto attraverso misure specifiche nella futura Pac.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olivier Guez, La scomparsa di Josef Mengele

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2021

Buenos Aires, giugno 1949. Nella gigantesca sala della dogana argentina una discreta fetta di Europa in esilio attende di passare il controllo. Tra loro, un uomo che tiene ben strette due valigie e squadra con cura la lunga fila di espatriati. L’uomo è un ingegnere della razza. Un uomo che, con un cenno del frustino sanciva la sorte delle sue vittime, a sinistra la morte immediata, le camere a gas, a destra la morte lenta, i lavori forzati o il suo laboratorio.Romanzo vincitore del prestigioso Prix Renaudot, La scomparsa di Josef Mengele si immerge fino in fondo nel cuore di tenebra del secolo trascorso tra vecchi nazisti, agenti del Mossad, dittatori da operetta e attori di un mondo corrotto dal fanatismo, dalla realpolitik e dal denaro. (Neri Pozza Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raggi: profondo dolore per la scomparsa di Gigi Proietti

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2020

Roma “Profondo dolore e grande tristezza per la morte di Gigi Proietti. Con lui perdiamo un pezzo di anima della nostra città. In questo momento siamo vicini alla famiglia, agli amici e a tutti coloro che lo hanno amato. Roma non lo dimenticherà mai”. Così in una nota la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Artico sta scomparendo a una velocità spaventosa

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2020

Il “condizionatore d’aria” del Pianeta si sta riscaldando due volte di più del resto del mondo a causa dei cambiamenti climatici, delle trivellazioni petrolifere e della pesca industriale. Le multinazionali dei combustibili fossili sono tra i principali responsabili dei cambiamenti climatici, causa del sempre più rapido scioglimento dei ghiacci artici. Eppure, dal momento che l’accesso ai fondali artici è oggi molto più semplice, è iniziata una folle corsa al petrolio del nord del Pianeta. La casa dell’orso polare è un ecosistema importantissimo per tutta la Terra. Quel che succede all’Artico anticipa le sorti dell’intero Pianeta… difendiamo l’Artico! (fonte: http://www.manzopiccirillo.com/arctic)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un libro sul capitano Antonio Labruna, nel ventennale della scomparsa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Nell’occorrenza del ventesimo anniversario della morte del capitano Antonio Labruna, l’agenzia letteraria Bottega editoriale annuncia la prossima uscita di un libro su di lui.Curato dal direttore della stessa Bottega editoriale, Fulvio Mazza, il volume conterrà, oltre che una significativa intervista alla figlia Taty Labruna, anche un’articolata appendice documentaria importante.La storia d’Italia attribuisce a Labruna un ruolo di fondamentale rilievo nelle complesse ed oscure vicende degli ultimi cinquant’anni.Meno noti sono i particolari di questa personalità in quanto la memoria pubblica è stata offuscata da molti equivoci.La sua natura stessa di dirigente dei servizi segreti italiani ha, giocoforza, alimentato tale scarsa chiarezza. Scopo di questo libro è portare alla luce i fatti.Senza volersi addentrare nel contenuto specifici del libro, si anticipa che tratteremo ovviamente del suo ruolo di principale artefice nella rivelazione del colpo di stato Borghese del 1970 e poi di aver salvaguardato il nostro stato repubblicano da altri tentativi eversivi degli anni successivi. Verrà messa a fuoco anche come si innesta su questo stesso filone l’episodio che lo condusse alla unica condanna per falso documentale.La Storia talvolta si diverte a creare paradossi e il “caso Labruna” è un esempio emblematico. Come definire altrimenti la vicenda di un agente definito depistatore quando invece ha salvato lo stato da tentativi di sovversione?Il capitano Labruna non ebbe altre condanne, ma la memoria collettiva glene attribuisce delle più disparate.I documenti che verranno pubblicati faranno luce su un periodo del nostro Paese tra i più bui. (Alessandra De Vita)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Storia della nostra scomparsa di Jing-Jing Lee

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 dicembre 2019

In libreria dal 16 gennaio. Una toccante storia di sopravvivenza e tenacia sul dramma delle “donne di conforto”, le schiave sessuali all’epoca dell’occupazione giapponese a Singapore. La storia di una generazione di donne scomparse a cui per decenni è stata negata l’esistenza, un esordio potente e doloroso tratto dalla storia familiare della giovanissima autrice. Fazi editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presunta scomparsa dei cordoni ombelicali

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 settembre 2019

Le famiglie italiane coinvolte possono contattare la “banca”, che è attualmente depositaria dei campioni biologici, attraverso un link già attivo sul sito della società l’AOGOI (Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani), a fronte delle notizie apparse sulla stampa in merito alla presunta scomparsa di cordoni ombelicali che coinvolgerebbe anche quindicimila famiglie italiane, si è prontamente attivata per far luce sull’accaduto e così confermare l’impegno dei ginecologi affinché le pratiche di crioconservazione vengano gestite in maniera scrupolosa, etica e responsabile, a tutela della salute e nel rispetto delle famiglie coinvolte.Con riguardo alla vicenda che comprensibilmente sta occupando le cronache di queste ore, AOGOI ha appreso che i campioni biologici originariamente affidati alla Cryo Save, sono stati trasferiti ad altra società, la FamiCord, la quale – visto quanto rappresentato ad AOGOI – dispone di un know-how in grado di rispettare gli standard, qualitativi e di sicurezza, approvati a livello nazionale e internazionale. Le modalità di trattamento dei campioni biologici descritte ad AOGOI direttamente da FamiCord, se correttamente implementate, rispondono al Gold standard scientifico. FamiCord si è peraltro presentata ad AOGOI con credenziali elevatissime, rappresentando numeri operativi che la pongono tra le più grandi banche di cellule staminali in Europa.Al di là di questi indubitabili requisiti qualitativi e di sicurezza, la stessa FamiCord, avendo ricevuto i campioni biologici dalla Cryo Save in forza di un contratto, non può esprimere certezza sull’avvenuto trasferimento di tutti i campioni biologici originariamente detenuti dalla Cryo Save.Sul fronte della necessaria rassicurazione delle tante famiglie italiane purtroppo toccate da questa vicenda, la FamiCord non è abilitata a contattarle direttamente, in ragione delle stringenti normative sulla privacy: sono le famiglie stesse che possono già mettersi in contatto con la FamiCord, attraverso un link dedicato già attivo sul sito dell’azienda, e saranno quindi ricontattate al più presto per ricevere tutte le informazioni del caso.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

GRAEME MACRAE BURNET: La scomparsa di Adèle Bedeau

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 luglio 2019

La trama: Manfred Baumann è un solitario. Personaggio scomodo e perennemente a disagio in società, passa le serate a bere e a osservare di nascosto Adèle Bedeau, la scontrosa ma seducente cameriera di uno scialbo bistrot nell’insignificante cittadina francese di St. Louis. Ma, quando la ragazza all’improvviso scompare nel nulla, l’esistenza di Manfred, principale sospettato, viene stravolta e scandagliata da George Gorski, un detective perseguitato dalla triste fama di essere un incapace nel risolvere tutti i casi di omicidio che gli sono stati affidati. Sarà difficile, a quel punto, per Manfred, continuare a celare l’oscuro segreto che grava sul suo passato. Dall’affilata penna dell’autore di Progetto di sangue, La scomparsa di Adèle Bedeau è un romanzo poliziesco letterario e, al contempo, un avvincente thriller psicologico. Traduzione dall’inglese di Simona Fefé Euro 17,00 240 pagine
GRAEME MACRAE BURNET è nato e cresciuto a Kilmarnock e ha vissuto a Praga, Bordeaux, Porto e Londra. Attualmente vive a Glasgow, in Scozia. Con Neri Pozza ha pubblicato Progetto di sangue (2017).Neri Pozza editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prof. Franco Mandelli: Ad un anno dalla scomparsa

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 luglio 2019

Inconfondibile il suo sorriso, indimenticabile la sua tenacia, la sua capacità di trovare una parola per tutti i suoi pazienti. Il 15 luglio 2018, esattamente un anno fa di domenica, si spegneva a 87 anni il professor Franco Mandelli. Il volto umano della medicina, il padre dell’Ematologia italiana. Tutta l’AIL, i suoi volontari, i pazienti, gli ematologi e i ricercatori ricordano oggi con grande affetto e tanta nostalgia, la figura del professor Franco Mandelli. Una vita, la sua, passata a combattere instancabilmente contro la leucemia e gli altri tumori del sangue.“Il professor Mandelli è stato e resterà sempre per tutti noi una guida illuminata, per me e per molti altri colleghi un Maestro, per i malati una vivida speranza e per AIL un esempio di impegno sociale, vissuto ogni giorno con forza e grande coraggio – dichiara Sergio Amadori, Presidente nazionale AIL – Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma – non c’era obiettivo che lui non potesse raggiungere quando si trattava di essere al fianco dei pazienti e a sostegno della ricerca scientifica. Personalmente ho avuto il privilegio e l’enorme fortuna di vivere tanti momenti indimenticabili e grandi insegnamenti al suo fianco. Tutta l’Associazione, che ora ho l’onore di presiedere, ha iniziato a raccogliere la sua eredità e a proseguire sul cammino tracciato dal professor Mandelli”. AIL quest’anno celebra 50 anni di attività, un lungo cammino che per diversi decenni è stato tracciato dalla guida illuminata e lungimirante del Prof. Franco Mandelli. A lui si deve non solo la crescita esponenziale dell’Associazione, che ha saputo attrarre migliaia e migliaia di volontari in tutta Italia, e l’aver compreso prima di altri, la necessità di porre al centro della cura e dell’assistenza il malato. E poi innumerevoli iniziative, come le campagne nazionali di raccolta fondi per sostenere la ricerca scientifica, l’idea di creare un ponte tra ricerca e pratica clinica con la messa in rete di reparti di ematologia e laboratori; le case alloggio AIL e, non ultimo, la realizzazione di servizi per l’assistenza domiciliare ai pazienti.Al professor Franco Mandelli si deve, tra le innumerevoli iniziative che hanno segnato i 50 anni dell’Associazione, l’idea di mettere al centro delle cure il paziente. Con lui AIL è cresciuta fino a diventare un’eccellenza nell’ambito del volontariato solidale che oggi conta quasi 20.000 volontari e 81 sezioni provinciali dal Nord al Sud del nostro Paese. Grazie Professor Mandelli, da tutti noi e dai pazienti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commemorazione della figura di Joe Petrosino a 110 anni dalla scomparsa

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 marzo 2019

petrosino nissoliIeri, si è svolta, nella Sala Stampa di Montecitorio, la commemorazione della figura di Joe Petrosino a 110 anni dalla scomparsa. La manifestazione, promossa dall’on. Fitzgerald Nissoli (eletta nella Circoscrizione estera – Ripartizione Nord e Centro America) ed organizzata dall’Associazione Joe Petrosino di New York e di Padula (Salerno), con il supporto del responsabile media dell’Associazione Petrosino di New York , Stefano Santoro, è stata introdotta dall’on. Nissoli Fitzgerald e moderata dall’avv. Sabrina D’Elpidio.
L’on. Nissoli, introducendo la manifestazione ha ricordato che “Joe Petrosino fu il precursore della lotta al crimine organizzato” e proprio grazie “anche a persone come lui, oggi gli italiani possono godere di una alta stima nella società americana”.
“Petrosino con il suo impegno per la legalità ha mostrato il volto buono dell’Italia, di quell’Italia che era ed è maggioritaria e che lavora duramente per realizzare i propri obiettivi ed il bene comune – ha detto l’on. Nissoli sottolineando che – se oggi la cultura italiana in USA è apprezzata ed amata, ed è ormai lontana dall’idea di mafia e mandolino, è anche grazie alla figura di un eroe come Petrosino che ha pagato con la vita il suo impegno per la legalità”. “L’Italia – ha concluso Nissoli – deve esserne orgogliosa e celebrarlo come uno dei suoi eroi e questo è possibile anche grazie al Vostro impegno che fate conoscere, a partire anche da questa sede, la figura di Petrosino: un italiano vero!”.Per l’Associazione Petrosino è intervenuto il Vice Presidente della sede di New York, Jerry D’Amato, che ha evidenziato che “l’Associazione “Joseph Petrosino”, in America, ha come scopo e missione lo sviluppo della lingua italiana, del patrimonio e della cultura italiana, inoltre, di onorare e non dimenticare mai l’ultimo sacrificio fatto da quest’uomo coraggioso.” Poi, D’Amato, richiamando le attività dell’Associazione ha sottolineato l’impegno “per sviluppare immagini positive di italiani e italoamericani”.Presenti all’incontro anche il luogotenente americano, Pizzo, il pronipote di Petrosino, Nino Melito Petrosino, e il Presidente dell’Associazione Petrosino di Padula, Vincenzo La Manna.E’ stata una tappa della celebrazione di questo eroe che unisce l’Italia e l’America nella battaglia per la legalità e che proseguirà, nei prossimi giorni, a Padula e poi a Palermo.
“E’ bello che Petrosino sia stato ricordato anche nel Parlamento, espressione della nostra democrazia!”, ha detto l’on. Nissoli salutando gli ospiti.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cibi contaminati e scomparsa degli insetti

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 febbraio 2019

Secondo un rapporto dell’Università di Sidney il 41% delle specie di insetti è a rischio scomparsa; nel frattempo – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – circa 420 mila persone all’anno (dati Fao, Oms e Unione Africana) muoiono per colpa del cibo contaminato. Questo quadro – continua Tiso – è chiaramente preoccupante; ma lo è ancora di più per la stagnazione delle istituzioni nazionali ed internazionali che evidentemente non ne colgono la gravità. A tal proposito, infatti, vanno ricordate le tante politiche agroalimentari create a discapito dei piccoli produttori agricoli con il fine di supportare la logica del profitto ad ogni costo delle multinazionali dell’agroindustria.Oggi più che mai serve una radicale inversione di tendenza e l’adozione di misure capaci di guardare al futuro delle prossime generazioni. Come Confeuro – conclude Tiso – rimaniamo estremamente convinti della necessità di puntare su un’agricoltura contadina, fatta di filiere sane, controllate, a Km zero e agroecologiche. Infatti è nella costruzione di questo nuovo mondo, in cui l’agricoltura non viene più vista solo come un semplice settore economico ma come una narrazione di vita, che si celano le speranze di quel cambiamento tanto auspicato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anniversario della scomparsa di Lenin

Posted by fidest press agency su sabato, 19 gennaio 2019

Cavriago Domenica 20 gennaio il PMLI.Emilia-Romagna commemorerà Lenin nel 95° anniversario della scomparsa presso piazza Lenin a Cavriago (Reggio Emilia), dove è presente un busto del grande Maestro del proletariato internazionale, e dove dal 2005 il PMLI organizza iniziative pubbliche in tale occasione. Gli interventi inizieranno alle ore 11,00. Il discorso ufficiale sarà tenuto dal Responsabile per l’Emilia-Romagna del Partito marxista-leninista italiano Denis Branzanti che tratterà il tema “Studiamo e applichiamo gli insegnamenti di Lenin sul ruolo del proletariato nella lotta contro il capitalismo e l’imperialismo”.
Prenderanno la parola anche altri sostenitori di Lenin, tra i quali Corrado Gallo, Segretario della FGCI dell’Emilia-Romagna (Federazione giovanile del PCI).
Solo il socialismo può cambiare l’Italia e dare il potere al proletariato!
Buttiamo giù il governo nero fascista e razzista Salvini-Di Maio!
Con Lenin per sempre contro il capitalismo per il socialismo! (Pmli.Emilia-Romagna)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro “Mirella Gregori: Cronaca di una scomparsa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

Pomezia domenica 9 dicembre 2018, alle ore 17.00, presso la libreria “Odradek” (via Roma 43), l’Associazione Culturale Tyrrhenum organizza la presentazione del libro “Mirella Gregori. Cronaca di una scomparsa”. Interverranno l’autore, il giornalista Mauro Valentini, e la signora Maria Antonietta Gregori, la sorella della giovane scomparsa, in circostanze purtroppo ancora misteriose, il 7 maggio del 1983. Il libro ha il patrocinio di Penelope Italia, Associazione nazionale delle famiglie e degli amici delle persone scomparse onlus.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

UNICEF su scomparsa dell’ex Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan

Posted by fidest press agency su sabato, 18 agosto 2018

Dichiarazione del Direttore Generale dell’UNICEF Henrietta Fore: “Sono triste e affranta per la morte di Kofi Annan. Padre. Marito. Filantropo. Grande statista. E’ stato un servitore della pace per tutta la vita.Era particolarmente preoccupato per il futuro – il mondo che i nostri bambini e i loro bambini erediteranno. E ha guidato le Nazioni Unite in un periodo in cui milioni di persone sono uscite dalla povertà.Soprattutto Kofi Annan ha creduto nel progetto delle Nazioni Unite. Quando una volta gli chiesero perché non fosse riuscito a portare avanti le riforme, secondo quanto riportato disse: ‘il Signore ebbe il meraviglioso vantaggio di poter lavorare da solo’. Eppure, attraverso i suoi sei decenni di servizio pubblico internazionale, Annan si è impegnato a fare in modo che non fosse solo, coinvolgendo tutti noi nel lavoro di costruzione di un mondo migliore.E alla fine, la vita di Annan è stata il riflesso della comprensione di questo: che il destino di ognuno di noi determina il destino di tutti noi. A nome di tutti i membri dell’UNICEF, porgo le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia, alla sua amata nazione, il Ghana, e alla comunità delle Nazioni Unite”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cordoglio per la scomparsa di Sergio Marchionne

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 luglio 2018

Da italiana ho contestato tante delle sue scelte in tema di delocalizzazione dell’industria automobilistica italiana ma le sue capacità manageriali sono indiscusse. La mia vicinanza e quella di FdI alla sua famiglia e ai suoi cari». È quanto ha scritto su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Da Forza Italia: Su iniziativa del deputato di Forza Italia, Giorgio Mulè, le Commissioni Affari costituzionali e Traporti riunite congiunte hanno osservato un minuto di silenzio in apertura di seduta per ricordare Sergio Marchionne. “Un uomo – ha affermato Mulè aprendo i lavori – che è destinato a lasciare un’impronta indelebile nella storia industriale di questo Paese”. (n.r. la Fidest si associa condividendo le parole della Meloni)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La scomparsa di Paola de Paoli

Posted by fidest press agency su martedì, 9 gennaio 2018

Paola de PaoliPaola De Paoli, presidente emerita di UGIS (l’Unione dei giornalisti scientifici italiani), ci ha lasciati. Paola aveva guidato l’associazione dal 1984 al 2010, ed era stata presidente per due mandati (1987-1988 e 1998-2000) di EUSJA, la European Union of Science Journalists’ Associations. Lo scorso dicembre aveva compiuto 93 anni. Il marito Camillo Marchetti, anch’egli giornalista, le è stato accanto fino all’ultimo. Erano sposati da quasi sessant’anni. Laureata in Lingue e Letterature straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Paola De Paoli ha iniziato a occuparsi di giornalismo scientifico e tecnico negli anni Sessanta, collaborando dal 1970 al “Sole 24 Ore” e occupandosi in particolare di politica della ricerca. Dal 1992 al 1998 ha fatto parte del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti e dal 2002 al 2005 è stata membro del gruppo di lavoro per la comunicazione scientifica del Comitato nazionale per le biotecnologie. Tra il 1956 e il 1977 ha svolto attività editoriale per case editrici americane specializzate in ambito scientifico. Dal 1969 al 1983 è stata consulente dell’allora MURST (Ministero per la ricerca scientifica e tecnologica) e editor della rivista “MURST. Politica della ricerca scientifica e tecnologica”. È stata co-autrice di pubblicazioni di storia e divulgazione della scienza, tra le quali “Le biotecnologie in Italia”, “Le piste della ricerca”, “Luna vent’anni dopo”.
Paola De Paoli ha festeggiato i suoi 90 anni assieme a colleghi e amici dell’UGIS il 3 dicembre 2014 al Museo della scienza e della tecnologia di Milano. In tale occasione ha annunciato la volontà di devolvere 30 mila euro per tre borse di studio destinate ad altrettanti giovani giornalisti scientifici sotto i 35 anni: una assegnata nel 2015 e due nel 2016, in occasione del cinquantenario dell’UGIS. Tra i numerosi riconoscimenti, il Premio Capo d’Orlando per la divulgazione scientifica assegnatole a Vico Equense. “Paola ha dedicato con passione parte della sua vita all’Unione dei giornalisti scientifici – nota Giovanni Caprara, presidente UGIS -. Sotto la sua guida sono state realizzate importanti iniziative che hanno contribuito a rafforzare l’immagine dell’Unione e i legami tra soci. Paola è stata testimone di una fase importante delle attività di ricerca nel nostro Paese e il suo impegno e la sua attività avevano creato occasioni preziose di aggiornamento e di amicizia di cui le saremo sempre grati. Con entusiasmo ha lasciato una traccia importante nel giornalismo scientifico italiano ed europeo consolidando un’identità di cui il mondo dell’informazione nel nostro Paese ha grande bisogno”. (foto: paola de paoli)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scomparsa di George Michael

Posted by fidest press agency su martedì, 27 dicembre 2016

maurizio-mastriniE’ scomparso proprio il giorno di Natale George Michael, artista di fama internazionale e autore di una delle più note canzoni natalizie dei nostri tempi. Il pianista “al contrario” Maurizio Mastrini ha voluto omaggiare la vita e la musica di questo grande artista con una versione di “Last Christmas” con pianoforte e sonorità elettroniche. Un’esecuzione dove il maestro Mastrini ha riletto il grande successo degli Wham! in versione inedita, un po’ nello stile di Schumann.Questo il link del brano “Last Christmas”: https://www.youtube.com/watch?v=2448YcClMkI
Il brano è stato realizzato dal maestro Mastrini in occasione delle tappe natalizie del suo “Baratto Tour”, il tour solidale dove non si paga il biglietto, ma si “baratta” la musica con viveri da donare a chi ne ha bisogno. Ad oggi sono stati raccolti oltre 81 quintali di prodotti in giro per l’Italia che sono stati devoluti ad associazioni quali il Comitato per la Vita “Daniele Chianelli”, la Croce Rossa Italiana, la Comunità di Sant’Egidio, le Caritas etc..Il legame con George Michael non è nuovo per il pianista. Già nel 2015 Mastrini aveva composto il brano “Caro George”. Prendendo in prestito poche note tratte dal tema di un brano di George Michael, “Careless Whisper”, Mastrini ha creato un suo piccolo inno contro la disparità, l’omofobia. Anni fa, infatti, fu colpito tantissimo dall’amore di un papà di un ragazzo gay deriso dai compagni, la tenerezza che questa persona donava al proprio figlio, il suo affetto paterno come uno scudo protettivo invalicabile. Per il video: https://www.youtube.com/watch?v=PNhs9hPPE6M,
Pianista, compositore e direttore, Mastrini è celebre in tutto il mondo per l’esecuzione della musica al contrario, che ha permesso al pubblico di riscoprire partiture classiche in maniera affascinante e inedita: rilette al rovescio, dall’ultima nota sino alla prima, rivelando così una straordinaria versatilità della musica e quanto un brano possa farsi ancora scoprire nuovo. (foto: Maurizio Mastrini)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Medico di famiglia a rischio scomparsa: Appello su stampa internazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 12 novembre 2016

medico_famigliaIl medico di famiglia in Italia rischia di scomparire. Le regioni nelle bozze parlano di aggregazioni funzionali e unità di cure primarie, meno di medico di medicina generale. E il Patto per la Salute parla di formazione post laurea in “medicina di comunità e cure primarie”, non prevedendo più un percorso specialistico per i futuri “Mmg”. “Da un concetto di cura mirata a individui e famiglie si passa a uno di cure per una comunità; con obiettivi assurdi come ridurre l’accesso ai pronti soccorso o centrare “target distrettuali”. Lo scrive in un Editoriale sulla rivista internazionale di settore, The European Research Journal, Francesco Carelli dell’Executive del Consiglio di Euract la Società che unisce tutor e docenti in medicina generale. L’articolo spiega che nella bozza di accordo in discussione tra Sisac e sindacati è in gioco il concetto di “personal care”. “Ci si concentra sul ruolo unico e sulla copertura giornaliera che i medici devono garantire, H16 o H24, ma la semplice scomparsa della parola “medicina di famiglia” può prefigurare un cambiamento dei target”. In che modo è in pericolo l’antico “baluardo” del servizio sanitario pubblico? L’editoriale cita il ruolo unico con medici pagati a ore ed altri a scelte, l’istituzione delle aggregazioni e delle unità di cure primarie “con un coordinatore i cui poteri sui colleghi potrebbero contribuire a sanzioni in caso di inappropriatezze nell’applicare linee guida prescrittive o di errori meramente burocratici”. E cita le norme anticorruzione che impongono al medico di astenersi dal partecipare a funzioni, decisioni o attività che possono coinvolgere interessi suoi, del consorte e dei parenti fino al IV grado. «Ma all’estero il problema si combatte in modo diverso, in Gran Bretagna ed in altri paesi europei il medico può anche distribuire farmaci e non vi sono situazioni emergenti di corruzione o spreco», aggiunge Carelli a DoctorNews.
Forse però la vera breccia aperta nel cuore della medicina generale sono il corso di formazione, e i pochi corsi pre-laurea, dove sono scomparse per tutor e docenti le conoscenze – competenze e i curriculum selettivi chiesti come prerequisito dall’European Definition del Wonca e dallo Statement on Selection of Teachers and Practices. “Abbiamo 20 regioni ma solo alcune organizzano corsi specifici di medicina generale per i laureati in medicina (…) in molte i candidati discenti devono superare un test a quiz su materie cliniche senza alcun controllo vocazionale né colloqui, il sistema è in pratica aperto ad esempio a specialisti falliti”. Esempi? «In Lombardia – dice Carelli -per l’insegnamento a studenti, non si distingue tra tutor e docenti di Mg (i primi devono avere attività di studio come usa in Europa) e non si tiene conto del curriculum sostanziale didattico ma si assegnano i gradi di tutor se si è in convenzione da 5 anni e se non si hanno pendenze con l’ordine dei medici. Inoltre siccome nel pre-laurea -malgrado i criteri largheggianti – le ore di tutoraggio non sono pagate e non si è raggiunto neppure così un numero sufficiente di “precettori” per i giovani medici, le maglie si allenteranno ancora». Per Carelli si rischia di avere a breve mmg tutor che non hanno mai preso il diploma né conseguito titoli coerenti con le richieste della medicina generale europea. «Di qui il possibile svuotamento dell’assistenza primaria, il suo appiattimento verso principi dell’ex guardia medica, e non viceversa: argomenti – dice Carelli – che, evidentemente, fanno riflettere anche fuori dai confini italiani». (Mauro Miserendino by doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lucia Vasini ricorda il suo maestro: Dario Fo

Posted by fidest press agency su sabato, 15 ottobre 2016

lucia-vasini1lucia-vasini“Per me è un grande dolore, temevo questo giorno…purtroppo non siamo immortali…già ho provato un dolore immenso per la scomparsa di Franca e ora Dario. Sono state due figure fondamentali nella mia vita”. Così interviene Lucia Vasini, sulle scene in questo periodo a Rimini, al Teatro del Lago di Montecolombo, con il musical “Sicuramente Amici”, riguardo alla scomparsa del grande esponente del mondo culturale italiano.
“Sia Franca che Dario sono stati amici e maestri, che mi hanno protetto e aiutato. Il teatro italiano ha leggi molto severe e il talento da solo non basta…per un periodo mi hanno dato man forte e sostenuto anche con i loro testi. E come non ricordare l’esperienza con Mistero Buffo? Fo ha rappresentato per il teatro italiano una vera e propria rivoluzione: non solo un attore o autore ma anche promotore di un teatro con una funzione sociale e di aiuto agli altri. Quante volte si è speso, si sono spesi entrambi, per chi aveva bisogno o era in difficoltà! Lui era davvero un ricercatore dell’anima, di una profondità immensa”.
Chiediamo allora a Lucia Vasini un ricordo…
“Nel 2008, Franca mi diede un suo testo che io misi in scena in un teatro di Milano. Si trattava di ‘Grasso è bello’ era una commedia, che prevedeva scenografie e costumi. In questo caso però io l’avevo trasformata in un monologo, recitandone tutti i ruoli e senza costumi per questioni economiche. Dario e Franca vennero alla prima, io avevo una paura pazzesca….Nel camerino Dario mi consigliò di fare una premessa ad inizio spettacolo, spiegando al pubblico che per carenza di budget non si erano potuti comprare i costumi che mi avrebbero ingrassato e che pur avendo mangiato a dismisura nei giorni precedenti la messa in scena, non ero riuscita nemmeno ad ingrassare il fondo schiena! Poi Dario salì sul palco facendo il prologo e Franca al termine fece la stessa cosa dicendo che da quel momento la commedia sarebbe diventata un monologo tanto le era piaciuto il mio. Ecco bontà e fiducia, questo quello che esprimevano Dario e Franca, dei veri maestri.” (foto: lucia vasini)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scomparsa Zarfati

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 settembre 2016

auschwitz-ii-birkenau-4Roma. “Enrica Zarfati ha dedicato la sua vita a raccontare la storia e nonostante le atrocità vissute durante l’esperienza di /Birkenau, ha lasciato un’eredità piena di valori e di speranza. Nostro compito è quello di non rimanere indifferenti ai racconti di quanti hanno subito le atrocità del nazifascismo salvaguardando la memoria perché la storia non sparisca. Insieme alla città tutta, sono vicina alla famiglia di Enrica e all’intera Comunità ebraica”. E’ quanto dichiara in una nota Virginia Raggi, sindaca di Roma Capitale in occasione della scomparsa di Enrica Zarfati

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »