Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘sconfiggere’

Libro: Ritorno alla vita, Conoscere, prevenire, sconfiggere il tumore

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 luglio 2019

Roma, martedì 16 luglio 2019, ore 17 Sala Aldo Moro, Camera dei Deputati, Palazzo Montecitorio. nel nostro Paese quasi tre milioni e 400mila persone, il 6% della popolazione, vivono dopo la diagnosi di tumore, un numero in costante crescita. Circa il 40% dei casi può essere prevenuto seguendo stili di vita sani (no al fumo, dieta corretta e attività fisica costante). Una percentuale migliorabile anche promuovendo azioni concrete sul territorio, ad esempio riducendo l’inquinamento atmosferico e offrendo la possibilità a tutti i cittadini di praticare sport. Per questo diventa fondamentale il ruolo svolto dalle amministrazioni locali. Comuni, Province e Regioni sono infatti sempre più importanti nel contrasto alle neoplasie. Per approfondire le strategie messe in atto dalle Istituzioni locali, Fondazione Insieme contro il Cancro ha promosso la realizzazione del libro “Ritorno alla vita. Conoscere, prevenire, sconfiggere il tumore”. Il volume, scritto da Francesco Cognetti (Presidente di Insieme contro il Cancro) e Mauro Boldrini (Direttore Comunicazione di Insieme contro il Cancro), raccoglie interviste a presidenti di Regione, Sindaci e pazienti oncologici. La presentazione nazionale si svolgerà martedì 16 luglio, alle 17, presso la Camera dei Deputati (Sala Aldo Moro). All’evento interverranno, oltre agli autori, Mara Carfagna (Vicepresidente Camera), Pierpaolo Sileri (Presidente Commissione Igiene e Sanità del Senato) e Nicoletta Luppi (Presidente e AD MSD Italia).

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lotta comune per sconfiggere i tumori

Posted by fidest press agency su martedì, 19 settembre 2017

camera deputati2Roma martedì 19 settembre dalle 11.45 alla Sala Aldo Moro Camera dei Deputati (Montecitorio) presentazione del libro di “Insieme contro il camcro”. Interverranno: Antonio Tajani (Presidente del Parlamento Europeo), Mario Melazzini (Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco) e Monica Guerritore (Attrice), Francesco Cognetti (Autore e Presidente di Insieme Contro il Cancro) e Mauro Boldrini (Autore e Direttore della Comunicazione di Insieme Contro il Cancro). Chairman dell’evento sarà il dott. Gianni Letta (giornalista). nel nostro Paese il 5% della popolazione riesce a sopravvivere al cancro. Quello che è stato definito il “Male del secolo” sta diventando una malattia che può essere sempre più curata. Nonostante questo importante risultato va constatato che in Italia manca ancora una vera e propria cultura della prevenzione oncologica, della gestione e riabilitazione del paziente e della ricerca scientifica. Tutti possono, e devono, fare della lotta al cancro una della loro priorità. Non solo oncologi ma anche le Istituzioni, la Cultura, l’Imprenditoria, i Media, il Mondo dello Sport e dello Spettacolo. Con l’impegno di ciascuno, nel proprio ambito, sarà possibile rendere il tumore sempre più guaribile e garantire a chi l’ha superata un ritorno ad una vita normale.
Per questo la Fondazione Insieme Contro il Cancro ha deciso di raccogliere le testimonianze di 22 personaggi famosi (rappresentati delle Istituzioni, attori, giornalisti, imprenditori, sportivi). Le interviste sono state raccolte nel libro La grande lotta comune per sconfiggere i tumori (autori Francesco Cognetti e Mauro Boldrini, Mondadori Editore).

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore dell’ovaio: “uno sconosciuto” che si può sconfiggere

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2011

Napoli Arriva senza farsi sentire e spesso lo si scopre casualmente. Tra i fattori di rischio l’età, la maggior parte dei casi viene identificata dopo l’ingresso in menopausa, la menopausa tardiva e il non aver avuto figli ma anche la predisposizione familiare. Il carcinoma ovarico è un tumore che colpisce le ovaie. In Italia ogni anno si registrano 5.000 casi, ossia 1 donna su 97. È al nono posto tra le forme tumorali e costituisce il 2,9% di tutte le diagnosi di tumore. Si tratta di uno dei tumori femminili più pericolosi: circa il 70% delle diagnosi avviene in fase avanzata, perché rimane asintomatico per un lungo periodo. Eppure le italiane lo conoscono poco e fanno ancora meno per prevenirlo: 7 su 10 non ne conoscono i segnali e solo l’11% sa che l’ecografia transvaginale è fondamentale per la diagnosi. I sintomi di esordio della malattia sono spesso di lieve intensità, tali da essere confusi con le più banali e frequenti alterazioni dell’apparato gastrointestinale: sensazione di gonfiore addominale, difficoltà digestive, nausea, aumento della circonferenza addominale. “Questa è una delle malattie più difficili da controllare poiché non sono stati identificati strumenti efficaci di screening e di diagnosi precoce” spiega il dottor Sandro Pignata, direttore della Struttura Complessa di Oncologia Medica, Dipartimento Uroginecologico dell’Istituto Nazionale Tumori – IRCCS “Fondazione Pascale” di Napoli. “Per quanto concerne lo screening, a differenza di quanto accade con il pap-test nei confronti del tumore del collo dell’utero, oggi non è disponibile un valido metodo di screening per una diagnosi precoce di carcinoma ovarico. Per questo motivo, le pazienti spesso arrivano in reparto quando la neoplasia è già in stato avanzato. Una visita ginecologica accurata ed effettuata con regolarità rimane il metodo migliore per lo screening del carcinoma ovarico”. L’Istituto Nazionale Tumori di Napoli è uno dei centri all’avanguardia e tra i più qualificati a livello nazionale per il trattamento del tumore dell’ovaio. Il dipartimento ha sviluppato un percorso di cura specializzato per questa patologia, poiché la collaborazione stretta tra la struttura di Oncologia Medica e quella di Ginecologia permette una gestione della malattia completa e tempestiva. A causa della mancanza di avvisaglie chiare, solo in 1 caso su 4 questa neoplasia viene diagnosticata in una fase precoce, quando con un intervento chirurgico le possibilità di guarigione sono intorno al 80-90%. “Il primo passo è l’intervento chirurgico per la riduzione della massa tumorale, un aspetto fondamentale dal quale dipende l’intero percorso di cura” chiarisce il dott. Pignata. “L’intervento chirurgico viene eseguito dagli specialisti dell’Unità di Oncologia ginecologica, mentre la chemioterapia viene gestita dalla mia équipe”.
In circa il 70% delle pazienti però il tumore si ripresenta dopo un certo periodo: capire il meccanismo che genera le recidive e individuare le pazienti a rischio di ricaduta è uno degli obiettivi dei ricercatori. “Le strutture funzionali del Dipartimento Uroginecologico collaborano con i ricercatori del nostro istituto per condurre protocolli di ricerca di tipo traslazionale. Questo tipo di collaborazione, oltre a sviluppare ricerca, offre vantaggi ai pazienti poiché permette di garantire un elevato standard di cura con l’uso di farmaci innovativi. Il nostro dipartimento coordina il Gruppo Mito, (Multicenter Italian Traials in Ovarian cancer), impegnato a sviluppare una collaborazione di ricerca in ambito di ginecologia oncologica. Secondo Pignata si può spostare in avanti la frontiera della qualità della vita attraverso terapie sempre più personalizzate, tecniche chirurgiche poco invasive e farmaci meno tossici. “Oggi in oncologia si parla molto di farmaci biologici, che rappresentano la nuova frontiera contro i tumori. Per la neoplasia dell’ovaio sono arrivati più tardi” conclude Pignata, “ma molti sono in via di sviluppo. Nel nostro centro diversi sono in fase di sperimentazione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fao: manifestazione contro gli sperperi

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

Roma 15 Ottobre alle ore 11.00 piazzale Ugo La Malfa, in occasione delle  celebrazioni per la Giornata Mondiale dell’alimentazione, manifestazione  per denunciare gli sperperi e le politiche che da sempre la FAO persegue.”Così dichiara in una nota Andrea Roncella, portavoce del Movimento Res (Roma Europa Sociale). “Ogni anno, questa organizzazione, nata per sconfiggere la fame nel mondo, spende l’89% del suo bilancio in burocrazia interna.” “Riteniamo che gli unici a trarre vantaggio da questa istituzione siano i propri dirigenti  ed impiegati, i quali beneficiano di ingenti contributi che i paesi membri, Italia compresa, versano periodicamente” “Ci chiediamo” continua Roncella “dove finiscano tutti  questi veri e propri tributi, visto che la fame nel mondo, come la stessa FAO ha ammesso, è aumentata e l’obiettivo di dimezzare il numero di persone che ne soffrono entro il 2015, appare sempre più come una barzelletta.” “Siamo stufi di sentire parlare di convegni, che nient’ altro sono che banchetti” conclude il RES “esigiamo risposte concrete alle quali devono seguire azioni concrete, pena lo smantellamento di un’istituzione che sembra essere stata creata per mantenere la fame nel mondo”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: vertice Fao

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Roma. 15 Ottobre, in occasione delle  celebrazioni per la Giornata Mondiale dell’alimentazione, ci recheremo in piazzale Ugo La Malfa,  per denunciare gli sperperi e le politiche che da sempre la FAO persegue.”Così dichiara in una nota Andrea Roncella, portavoce del Movimento RES (ROMA EUROPA SOCIALE). “Ogni anno, questa organizzazione, nata per sconfiggere la fame nel mondo, spende l’89 % del suo bilancio in burocrazia interna.” “Riteniamo che gli unici a trarre vantaggio da questa istituzione siano i propri dirigenti  ed impiegati, i quali beneficiano di ingenti contributi che i paesi membri, Italia compresa, versano periodicamente” “Ci chiediamo” continua Roncella “ dove finiscano tutti  questi veri e propri tributi, visto che la fame nel mondo, come la stessa FAO ha ammesso, è aumentata e l’obiettivo di dimezzare il numero di persone che ne soffrono entro il 2015, appare sempre più come una barzelletta.” “Siamo stufi di sentire parlare di convegni, che nient’ altro sono che banchetti” conclude il RES “esigiamo risposte concrete alle quali devono seguire azioni concrete, pena lo smantellamento di un’istituzione che sembra essere stata creata per mantenere la fame nel mondo”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lotta al cancro

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2009

Roma, 14 luglio 2009, 11-13,30 Palazzo Marini, Sala della Mercede, Via della Mercede, 55 I maggiori esperti italiani di target therapy saranno presenti per un incontro con la stampa  promosso dal Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l’Accademia delle Biotecnologie. Obiettivo? Un aggiornamento e una riflessione sulle più rilevanti novità e le nuove prospettive. A tutto vantaggio di pazienti e cittadini, che vanno correttamente informati sugli enormi progressi e i traguardi raggiunti, con la possibilità di una terapia mirata o, in prospettiva, personalizzata: solo così si potrà finalmente sconfiggere l’idea che il cancro sia una malattia incurabile.  L’incontro sarà coordinato dal prof. Leonardo Santi, presidente del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie  e le Scienze della Vita, e dal dott. Paolo Grillo, Presidente dell’Accademia delle Biotecnologie e vedrà tra i relatori il prof. Francesco Cognetti, Responsabile di Oncologia Medica Istituto Nazionale Tumori  “Regina Elena” IRCSS Roma,  il prof. Francesco Di Costanzo, Direttore Di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero Universitaria, Careggi – Firenze, il prof. Giampaolo Tortora direttore della Cattedra di Oncologia Medica dell’Università Federico II di Napoli, la prof. ssa Adriana Albini, Responsabile della Ricerca Oncologica  Polo Scientifico e Tecnologico  dell’IRCCS Multimedica di Milano, la prof. ssa Adriana Maggi, Dipartimento di Scienze Farmacologiche Università degli Studi di Milano, il prof. Claudio Pisanelli, Farmacista Dirigente A.C.O. San Filippo Neri di Roma e il prof. Filippo De Braud, Direttore Divisione Farmacologia Clinica e Nuovi Farmaci, Istituto Europeo di Oncologia – Milano

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »