Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘sculture’

Le sculture (2002 – 2018) di Nino Ventura in mostra

Posted by fidest press agency su domenica, 10 giugno 2018

Forte di Gavi (Alessandria) dal 30 giugno al 29 settembre 2018 Le sculture (2002 – 2018) di Nino Ventura in mostra. Per il pubblico la mostra sarà visitabile a partire dall’inaugurazione del 30 giugno (ore 10.30) fino al 29 settembre 2018 con il pagamento del biglietto d’ingresso al Forte. L’evento è realizzato dal Polo Museale del Piemonte – con la Direzione del Forte di Gavi – in collaborazione con l’Associazione Amici del Forte di Gavi e dà l’avvio alla programmazione di mostre d’Arte Contemporanea per meglio valorizzare il sito museale e il suo territorio.Per la mostra di sculture di Nino Ventura sono allestite le salette per le mostre, quelle espositive, i cortili interni della cittadella e la polveriera. È intento della nuova direzione poter dar vita al Forte e utilizzare questi importanti spazi per attività continue.
E con la mostra si vuole dare a Gavi una più ampia visibilità e portare il pubblico al Forte attraverso la formula “arte, cultura, turismo ed enogastronomia” grazie al sistema di coinvolgimento di tutti i principali soggetti presenti sul territorio.
Si è infatti costituito un itinerario culturale, creando una sinergia che faccia incontrare offerta artistica e del territorio, in modo da ottimizzare le risorse, garantendone la massima visibilità grazie anche a un capillare sistema di connessioni che possa continuare quel processo di promozione della realtà locale in tutte le sue espressioni.
Durante l’esposizione sono previsti eventi collaterali per sensibilizzare il pubblico su argomenti specifici.Tre conferenze dal titolo “I materiali dell’Arte” prevedono la presenza di relatori di fama nazionale e internazionale, esperti nel campo della scultura che utilizza materiali della produzione artistica italiana e mediterranea come marmo, bronzo e ceramica.
Prima conferenza IL MARMO – con Luciano Massari, scultore, direttore artistico del Laboratorio Cave Michelangelo di Carrara e Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara
Seconda conferenza IL BRONZO – con la Fonderia Artistica De Carli (TO), azienda che negli ultimi anni ha sviluppato una notevole esperienza su lavori artistici che – per le particolari condizioni progettuali relative a finalità, dimensioni e impegno – possono definirsi di pubblico rilievo.
Terza conferenza LA CERAMICA – con la Ceramica Gatti, fondata nel 1928 da Riccardo Gatti, ceramista e scultore.Gatti si distinse nel panorama artistico faentino sin dal 1908 perché inventore di tecniche complesse ottenendo risultati eccezionali come i riflessi metallici.
Una quarta conferenza, prevista per la giornata di chiusura mostra, sempre negli spazi del Forte di Gavi, è dedicata al Vino e all’Arte, per valorizzare l’Anno del Cibo Europeo.
CATALOGO della mostra Mondadori Electa con fotografie di Valentina Esposito e testi di Nicolas Ballario.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

60 sculture ceramica e terracotta di Vittorio Pavoncello

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 giugno 2018

Roma 5 giugno Inaugurazione ore 18 tutti i giorni dalle 10 alle 19 Galleria Angelica 5-6-7 giugno Via di S. Agostino, 11. Vittorio Pavoncello presenta come tanti Colpi di mano 60 sculture in ceramica e terracotta alla Galleria Angelica di Roma adiacente alla splendida Biblioteca Angelica. Vittorio Pavoncello da anni si esprime attraverso i diversi media dell’arte, dalla regia teatrale alla scrittura, sia per il teatro sia di romanzi – è dello scorso anno il premio Capalbio per la letteratura con la storia di un hikikomori un giovane adolescente che rifiuta il mondo mentre uno tsunami lo devasta – ma anche la scrittura di saggi e poesie con la creazione del fermento artistico SpamArt. Il cinema ha visto di recente un suo cortometraggio in concorso al David di Donatello. E poi la pittura, l’incisione e la scultura. Molti dei temi che Vittorio Pavoncello ha trattato in altri ambiti artistici riecheggiano o si ritrovano in queste sculture: la vita di coppia e l’amore con le sculture dedicate agli amanti e al Bacio, il suo costante impegno politico con la scultura No nazi alla mano come forma di Arma e preghiera. Il tema della violenza con la scultura Violenza e Le grand bleu sulla violenza contro le donne. Colpi di mano oltre ad essere inquietanti Tracce umane lasciate nella creta sono anche la Mano conchiglia o la Mano fiore e Lazzaro che torna a vivere o Prometeo che ruba il fuoco agli dei per darlo agli esseri umani. Sculture di piccolo formato che per temi e titoli riportano alla satire delle sculture di Honoré Daumier come Coppia poco simpatica o Coppia che litiga per questioni di denaro. Il Colpo di mano è ciò che ha portato l’uomo ad essere ciò che è nel bene e nel male. Il colpo di mano è una intuizione, un repentino e imprevisto cambiamento, un rovesciamento di situazioni e sentimenti, un gesto con il quale si è dato o si dà forma alla propria vita.
E saranno molti gli eventi che faranno vibrare i sensi e lo spazio della Galleria Angelica: l’udito, la vista, il tatto, con diverse performance di musica e drammaturgie nuove di danza e teatro. Ci saranno poi i filosofi del passato da Sant’Agostino a Diderot, con una riflessione finale sul modo e le finalità dell’arte oggi, senza trascurare un brindisi alla vita.
Nel giornale Voltapagina della mostra Colpi di mano testi di Carla Benocci, Giancarlo Carpi, Henry Focillon, Eloisa Saldari, Stefania Severi, Fiammetta Terlizzi, Michela Zanarella.Le sculture sono state realizzate nel laboratorio Paolelli Ceramiche.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Immutabile dea: Sculture di Alessio Deli

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 settembre 2017

alessio deli2alessio deli4San Gimignano (SI) dal 9 al 30 settembre 2017 tutti i giorni dalle ore 10,30 alle 19,30 Inaugurazione sabato 9 settembre 2017, dalle ore 17 Galleria Gagliardi – Arte Contemporanea Via San Giovanni 57 mostra Sculture di Alessio Deli a cura di Stefano Gagliardi.
La mostra personale di Alessio Deli, ospitata negli ampi spazi della Galleria Gagliardi, si compone di nove sculture e di un’installazione. Trattasi di opere realizzate in resina e il recupero di vari materiali di scarto, quali ferro, lamiera, piombo, legno, poliuretano, resine e polvere di marmo. L’artista, che negli anni ha senz’altro fatta propria la lezione dell’Arte Povera, prosegue sicuro verso una sintesi fra scultura e pittura tanto che, oggi, le opere dello scultore non esisterebbero senza l’intelligenza e la maestria del Deli pittore. Oltre la violenza del martello, l’aggressività del fuoco, le intensità delle ruggini, al di la là dell’uso intensivo di acidi ed ossidi, è proprio grazie alla mediazione dei passaggi pittorici e degli accostamenti cromatici, che l’artista riesce ad infondere alle proprie sculture una vita altra per senso e bellezza: da una parte il senso alto del recupero dei materiali partendo da inediti codici di accostamento e nuovi linguaggi espressivi, dall’altra il perseguimento di una bellezza oltre l’esteriorità del sensuale e del banale estetismo. Lo scultore sembra ispirarsi a quella immutabile Dea che alberga in ogni donna. E’ la dea che conosce gli immutabili segreti della vita e della morte, che cela nelle palpebre abbassate i misteri dell’Amore. E’ la stessa dea che ha attraversato tutti i tempi e tutti luoghi e che non ha mai abbandonato la memoria di sé e dell’Altro e, di tutto ciò, ne fa dono. In questo senso le sculture di Deli sono sostanzialmente ritratti orientati verso un’idea di bellezza che sappia essere vera , buona e giusta… e quindi, desiderabile.
alessio delialessio deli5L’evento “IMMUTABILE DEA” sarà documentato con un catalogo digitale sfogliabile in italiano e inglese, visibile nel sito della galleria e relativo pdf scaricabile, un video e brochure in galleria.
Alessio Deli Nato a Marino, in provincia di Roma, nel 1981. Dopo gli studi all’Istituto d’Arte di Marino si è diplomato con il massimo dei voti all’Accademia di Belle Arti di Carrara dove si è specializzato in scultura. Successivamente ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento delle discipline plastiche presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. La sua area di ricerca e di produzione artistica, iniziata fin dagli anni della formazione, si è sviluppata e arricchita nell’ultimo decennio, su tematiche di natura figurativa, sia nel disegno che nella scultura. Per la scultura in particolare l’impronta che imprime alle opere si rivela mediante l’assemblaggio e la modellazione di materiali di recupero. Sebbene il suo stile abbia profonde radici nella tradizione classica, il suo desiderio di ridar vita ai materiali abbandonati e di riciclo dà al suo lavoro un pertinente taglio postmoderno. Recentemente Arte Rai ha realizzato un documentario sul suo lavoro dal titolo “La Scultura Ecologica”. I suoi lavori sono collocati in spazi pubblici come la Basilica di S. Maria in Aracoeli a Roma, il MacS di Catania, la Raccolta Civica d’Arte Contemporanea di Palazzo Simoni Fè di Bienno, il Museo d’Arte Contemporanea Roberto Bilotti a Cosenza. foto: alessio deli)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Thayaht, un futurista eccentrico. Sculture, progetti, memorie”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2017

galleria-russoRoma Inaugurazione giovedì 9 febbraio 2017, ore 18.00 (dal 9 febbraio al 2 marzo 2017) la Galleria Russo in via Alibert 20 ospita la mostra “Thayaht, un futurista eccentrico. Sculture, progetti, memorie” che rende omaggio ad uno dei più importanti esponenti del movimento futurista, figura singolare nel panorama dell’arte fra le due guerre.
Pittore, scultore, fotografo, stilista di moda, disegnatore, architetto, inventore ed orafo, Thayat è stato infatti un artista eclettico ed innovatore. L’esposizione è curata da Daniela Fonti e testimonia la ricchezza poliedrica dell’itinerario creativo dell’artista, che si muove tra gusto Decó e avanguardia futurista, grazie alla presenza di circa duecento opere tra sculture, disegni e dipinti che vanno dal 1913 al 1940.
Tra le opere in mostra segnaliamo il disegno a inchiostro e acquerello su carta che riproduce la “tuta”, inventata da Thayaht nel 1919 insieme al fratello Ruggero Alfredo Michahelles, in arte Ram e il logo della maison Vionnet: un peplo a forma di “V” sorretto da una figura impostata su una colonna ionica. La mostra ospita anche alcune delle più celebri sculture di Thayaht, come la Bautta, il Violinista, la Sentinella, il Flautista, il Tennista, i Pesci, insieme allo scenografico Tuffo, realizzato per la Biennale di Venezia del 1932. (galleria russo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il gruppo OpenArtCode, per la prima volta in Italia, espone a Venezia a Palazzo Cavalli Franchetti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2016

venezia

Reflections

Reflections

by Pivari.com Dal 5 al 20 febbraio 2016 oltre quaranta artisti internazionali espongono dipinti, sculture, fotografie, arte digitale e installazioni Venezia Palazzo Cavalli Franchetti, Campo Santo Stefano, San Marco 2847 tutti i giorni dalle 11 alle 19, domenica chiuso Entrata libera. OpenArtCode VeniceOpenArtCode è un gruppo di artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo, che con i loro diversi stili e tecniche espongono insieme da diversi anni. Mostre di successo hanno avuto luogo al Grand Palais di Parigi, alla Oxo Gallery di Londra, alla Biblioteca Pudong di Shangai e all’Auditorium Rainier III di Montecarlo. Per la prima volta il gruppo si riunisce in Italia per un’eccezionale mostra a Venezia, nello splendido Palazzo Cavalli Franchetti sul Canal Grande. Il palazzo si trova nella zona più visitata di Venezia vicino alla Galleria dell’Accademia e alla Collezione Peggy Guggenheim, nel cuore del centro culturale dove si trovano anche il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi, Punta della Dogana, Palazzo Fortuny e Ca’ Rezzonico. Gli artisti che espongono a Venezia sono:
Bdoor Alsudiry – Jian Jun An – Manss Aval – Trond Are Berge – Eva Beumer – William Braemer – Mary Brilli – Chacin – Pantelis Chandris – Cordero – Joan Criscione – Romolo Del Deo – Andreas Devetzis – Lore Eckelberry – Joshua S. Franco – Marybel Gallegos – Sylvie Hamou – Areum Han – David Harry – Evelyne Huet – Hv – Sumio Inoue – Marianne J. Jansen – Ellen Juell – Beanie Kaman – Rieko Karrer – Marlene Kohn – Mina Kordali – Alexander Lee – Sinae Lee – Theresa Lee – Niki Michailidou – Dimitra Mountzouri – Maria Mouriadou – Fotini Othoneou – Sara Palleria – Santina Semadar Panetta – Aspa Papalexandri – Youngsook Park – Jannis Psychopedis – Marco Aurelio Rey – Hyeon-Hwa Seo – Kensuke Shimizu – Susanne Sjögren – Claudia Söding – Katerina Soroula – Max Werner – Michael Freitas Wood.
La mostra curata da Vito Abba, coordinatore del gruppo OpenArtCode, è organizzata dallo Studio Abba di Firenze, in collaborazione con la critica d’arte Emmy Varouxaki, membro AICA e la gallerista Youngsook Park di Park Fine Arts. (foto: venezia, Aspa Papalexandri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Estro di Sicilia”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2011

Roma 14 luglio ore 18.30 Atelier degli Artisti, Via Arco di San Callisto, 40 Trastevere. Orario di galleria: lunedì-domenica ore 14-20 a cura di Serena Corrao e Kelly Costa La mostra “Estro di Sicilia” è stata ideata da Serena Corrao, in collaborazione con la galleria d’arte Moderna e Contemporanea Atelier degli Artisti Roma, che, nella duplice veste di curatrice e di artista, ha dato spazio e voce a possibili modi di guardare alla Sicilia e, quindi, alle diverse interpretazioni che ne possono seguire. Le sculture del noto artista Nunzio Mazzamuto che, dinamiche ed armoniche, indagano lo spazio e si propongono quali un continuo divenire. Le atmosfere catturate dall’obiettivo della macchina fotografica di Paolo Beccari che, guidata da sguardo curioso, si sofferma su scorci e ritratti di chi, in silenzio, racconta la propria Sicilia. La particolarità dei pannelli digitali di Fabrizio Avella per un’elaborazione dell’immagine libera ed originale. La tecnica mista di Salvo Agria che propone un ‘esplosione di passione e curiosità! E la materia indagata da Serena Corrao che guida la spatola per definire emozioni del momento o mossa dall’onda di suggestioni passate. Il bianco che omaggia il candore dello stucco serpottiano, poi, rappresenta una citazione colma di memoria storica; mentre i toni del blu, nelle maree, portano con sé la forza dell’acqua, delle sue profondità, del suo moto incontrollabile. Un viaggio, dunque, tra istanti persi nella memoria, tra i sentieri nascosti che appartengono all’artista che, generosamente, lo offre al curioso sguardo. La terra siciliana libera l’estro, si lascia ammirare ed emoziona nuovamente; per chi la Sicilia non l’ha ancora vista..per chi già la conosce e la ricorda…soprattutto per chi la ama! (Micaela Passalacqua) (foto opera)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte a Portonovo

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 luglio 2011

Ancona 4 luglio – 18 settembre 2011 Hotel Fortino Napoleonico Portonovo, – Incontro con l’Autore – XXIII edizione Felice Tagliaferri Giunto alla sua XXIII edizione, “Incontro con l’Autore”, è l’appuntamento che dal 1989, il Fortino Napoleonico in collaborazione con la Galleria d’Arte L’Incontro di Ancona, organizza durante l’estate per offrire ai suoi ospiti e agli amanti dell’arte la possibilità di conoscere da vicino un artista e le sue opere. Ciò che in un luogo di grande bellezza paesaggistica, come la baia di Portonovo, puo’ accadere in modo magico ed
istantaneo. Ancona indimenticati i più recenti incontri con Enzo Cucchi e Valeriano Trubbiani. L’artista prescelto, per questa edizione, è Felice Tagliaferri, una personalità singolare, accompagnata da notorietà e stima crescenti: uno scultore che riesce a trasfondere nel marmo o nella creta la sua profonda percezione della realtà e che si batte per un’arte senza barriere, offerta alla fruizione tattile. Anche per questo da anni è presente nel Museo Omero di Ancona e, nel2006, ha fondato una scuola di arti plastiche, la Chiesa dell’Arte, a Sala Bolognese, aperta a soggetti, normodotati o diversamente abili, dove la tattilità da strumento percettivo diviene mezzo di comunicazione. L’evento organizzato dalla Galleria d’arte L’incontro di Ancona e dal Fortino Napoleonico, vede la collaborazione del Museo Omero, che presterà alcune opere dell’artista presenti nella sua collezione, e della ditta Effetto Luce di Recanati per l’illuminazione nonché il contributo di Lucesole srl Trasporti opere d’arte e Unipol Assicurazioni.
La mostra al Fortino Napoleonico precede l’allestimento del capolavoro di Felice Tagliaferri, “Cristo rivelato” che avrà luogo ad Ancona, a settembre, per la messa papale del Congresso Eucaristico Nazionale, e accosta le intense sculture dell’Artista alla bellezza della baia di Portonovo, alla sua natura e al suo genius loci. Una mostra quindi da vedere e da esplorare con attenzione, lasciandosi andare alle suggestioni che opere d’arte di tale intensità possono suscitare in unluogo già naturalmente splendido. (tagliaferri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dante poeta e italiano

Posted by fidest press agency su domenica, 26 giugno 2011

A cura di Livio Ambrogio, Chiara Concina, Enrico Malato, Andrea Mazzucchi. Catalogo della Mostra aperta al pubblico dal 21 giugno al 31 luglio 2011 presso Palazzo Incontro – nel cuore della Capitale, in via dei Prefetti 22. La Mostra Dante poeta e italiano «legato con amore in un volume» espone manoscritti, antiche stampe, volumi illustrati, quadri e sculture provenienti dalla collezione privata dell’imprenditore torinese, appassionato dantista, Livio Ambrogio. Promossa dalla Provincia di Roma – Progetto ABC, la mostra, ideata dalla Casa di Dante in Roma e dal Centro Pio Rajna – Centro di studi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica, è stata organizzata in collaborazione con CIVITA e con la Libreria antiquaria Philobiblon. Il Catalogo è pubblicato dalla Salerno Editrice. Frutto di trent’anni di passione per i libri e i cimeli danteschi, la collezione spazia su ben sette secoli di tradizione, manoscritta e a stampa, delle opere di Dante Alighieri e, formata da più di mille volumi, costituisce oggi la raccolta dantesca più vasta e importante di proprietà di un collezionista privato. La collezione accoglie una significativa campionatura della tradizione manoscritta, rappresentata da una serie di codici e frammenti della Commedia, membranacei e cartacei, risalenti al XIV e al XV secolo. Sono inoltre presenti tredici edizioni incunabole tra le quali – oltre al Lattanzio impresso a Roma dai prototipografi Sweynheim e Pannartz nel 1468, che contiene la prima citazione tratta dalla Commedia mai apparsa in un testo a stampa – figurano la rarissima princeps del poema stampata a Foligno da Johann Neumeister nel 1472 e l’ancor più rara seconda edizione, impressa a Mantova sempre nel 1472. Seguono – per ricordare le più importanti – la stampa veneziana uscita dai torchi di Vindelino da Spira nel 1477 in un esemplare annotato dal letterato e accademico fiorentino Vincenzo Buonanni, quella milanese del 1478, il Dante fiorentino di Lorenzo della Magna del 1481, con il commento di Cristoforo Landino, quelle, sempre veneziane, di Ottaviano Scoto del 1484, di Bernardino Benali e Matteo Capocasa del 1491, di Pietro Piasi sempre del 1491, di Pietro Quarenghi del 1497. Tra gli incunaboli va infine ricordata anche la prima edizione del Convivio impressa a Firenze da Francesco Bonaccorsi nel 1490. La Raccolta include inoltre tutte le edizioni della Commedia stampate durante il XVI secolo, a partire dal celebre volumetto in-8° piccolo della Divina Commedia del 1502 stampato da Aldo Manuzio per le cure di Pietro Bembo, con il titolo Le terze rime di Dante, e dalla sua coeva contraffazione lionese risalente al 1502-1503 circa. Si passa poi alla seconda edizione del poema stampata dallo stesso Aldo nel 1515 e al Dante col sito e forma dell’Inferno impresso a Venezia da Paganino Paganini intorno al 1515: presente in un esemplare d’eccezione, trattandosi dell’unica copia conosciuta impressa su pergamena. Tra le altre edizioni è presente anche quella importantissima pubblicata dall’Accademia della Crusca nel 1595, la prima con varianti testuali, in un prezioso esemplare con dedica della stessa Accademia a Bastiano de’ Rossi. Oltre alle sole tre edizioni stampate nel corso del Seicento, sono presenti le stampe più importanti e pregevoli del Settecento e dell’Ottocento, tra le quali vanno ricordate quella uscita dai torchi veneziani di Antonio Zatta tra il 1757 e il 1758 – in una straordinaria copia su carta azzurra e un’altra con le tavole tirate a più colori –, quella di Bodoni del 1795, per giungere, passando attraverso una significativa serie di volumi del XIX secolo, alla Commedia illustrata da John Flaxman, a quella contenente i disegni di Gustavo Doré, ai capolavori tipografici prodotti dalla Stamperia di Tallone. Tra le testimonianze più recenti, che attestano l’ intramontabile fortuna e l’attualità sempre viva del capolavoro dantesco, si ricordano inoltre il manoscritto autografo del saggio La última sonrisa de Beatriz del celebre scrittore e poeta argentino Jorge Luis Borges, risalente al 1948 ca., poi incluso nel volume Nove saggi danteschi del 1982, e l’autografo – seguito dalla relativa edizione a stampa – della Lettera a Dante di Roberto Benigni del 2007. L’esposizione è completata da una serie di quadri, sculture, cimeli vari e manifesti antichi dedicati al grande poeta fiorentino. Un vol. di pp. 352, di cui 126 di tavole a colori € 38,00 ISBN 978-88-8402-733-7

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo allestimento museale

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Roma mercoledì 1 giugno 2011 ore 11.30, Complesso del Vittoriano Via San Pietro in Carcere in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Giuliano Amato, Presidente del Comitato dei Garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e Romano Ugolini, Presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, inaugureranno il nuovo allestimento del Museo Centrale del Risorgimento di Roma. Il Museo riaprirà da giovedì 2 giugno con un nuovo percorso di visita che, attraverso dipinti, sculture, disegni, documenti, oggetti, fotografie, cimeli, armi, divise e bandiere, raccoglierà in una veste rinnovata le testimonianze relative al processo di unificazione dell’Italia dalla fine del XVIII secolo al termine del primo conflitto mondiale ritenuto come il naturale completamento dell’unità nazionale. Il progetto scientifico del nuovo allestimento è a cura di Marco Pizzo, Vicedirettore del Museo Centrale del Risorgimento di Roma. L’organizzazione generale e la realizzazione sono a cura di Comunicare Organizzando.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il genio di Salvador Dalì

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 maggio 2011

Otranto – Castello Aragonese 28 maggio – 25 settembre 2011 Inaugurazione: venerdì 27 maggio ore 18. Un grande evento culturale al Castello Aragonese di Otranto. Nel 2011 ospiterà il genio di Salvator DaIì, mostra che si preannuncia ricca di novità e che conta, per la prima volta, sull’esposizione di sculture di grande dimensione. Il corpo della mostra comprende 5 sculture originali in bronzo, una scultura di grandi dimensioni in bronzo (3,5×1,20×0,90 m). Il contenuto artistico e lo spessore culturale dell’esposizione è supportato da un’accurata selezione di 54 litografie originali, che spaziano nel mondo del surreale per illustrare temi e testi letterari e che ancora una volta testimoniano la grande capacità grafica di uno dei più importanti artisti del nostro secolo.
Personalità complessa e ricca di fantasia, Salvador Dalì (Figueras, Catalogna, 1904-1989) ha operato con vivace sensibilità e singolare estro creativo in vari campi dell’arte: pittore, scultore, scrittore, illustratore, scenografo, disegnatore di gioielli e di mobili. Le sue molteplici manifestazioni artistiche hanno suscitato da parte della critica giudizi contrastanti che coinvolgono assieme all’opera anche l’uomo, anzi, il personaggio, per taluni atteggiamenti di vistoso gusto eccentrico (dalì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte Contemporanea: SeiSud

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Gubbio (Pg) Palazzo Ducale, Via della Cattedrale 1 Inaugurazione sabato 16 aprile, ore 18.00 (fino al 21 maggio 2011) Opere di  Domenico Cordì, Sebastiano Dammone Sessa, Giuseppe Negro, Fabio Nicotera, Vincenzo Paonessa, Ernesto Spina  a cura di Andrea Romoli Barberini. La mostra di Palazzo Ducale rappresenta, con le pitture e sculture a parete di grande formato, per un totale di circa 40 manufatti, il luogo di partenza di una lunga e articolata itineranza che toccherà, tra spazi pubblici e gallerie private, altre sei città di quattro diverse regioni d’Italia, per terminare il suo percorso nelle sale della GNC (Galleria Nazionale di Cosenza – Palazzo Arnone). Dopo Palazzo Ducale a Gubbio, la mostra, che è corredata da un catalogo con testo di presentazione di Andrea Romoli Barberini, sarà presentata in forma ridotta a Perugia (Galleria Il Gianicolo), Reggio Emilia (Galleria Bonioni), Maierà (Cs) (Spazio Expo Sud/Diamante Arte Contemporanea), Roma (Galleria della Tartaruga) e di nuovo, integralmente, a Cosenza (Galleria Nazionale di Cosenza – Palazzo Arnone). (paonessa, nicotera, negro, dammone, cordì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Ernestine Repsch

Posted by fidest press agency su martedì, 5 aprile 2011

Roma 18 aprile 2011 ore 18.30 Galleria Tondinelli- Complesso Monumentale di San Carlino alle Quattro Fontane -Via Quattro Fontane, 128/a Durata: 18 aprile- 6 maggio 2011 (dal lunedì al venerdì 10.30-12.00 e 16.00-19.00. Sabato su appuntamento) La mostra vedrà esposte per la prima volta a Roma circa 20 opere, dipinti, sculture, un’installazione, dell’artista tedesca operante a Schlangenbad vicino a Wiesbaden. Ernestine Repsch ha studiato presso la rinomata Hochschule für Gestalten in Offenbach. Per molti anni ha insegnato disegno presso la Hochschule Rhein-Main in Wiesbaden. Ernestine Repsch ha intitolato la sua ultima serie di opere figurative “Transkopeon” o “Vistas trasparente”. In questa serie di lavori presenti in mostra, espone tre diversi tipi di immagini con un uso creativo dei materiali: il formato prevalentemente di grandi dimensioni “Body Gestures”, il piccolo formato della serie “Priyanka” e gli oggetti fatti di film trasparenti all’interno di una cornice di legno. Transkopeon significa “Trasparenza”. Lo spettatore può anche scoprire che “i differenti livelli, gli sfondi, l’ambiguità, la sospensione” possono descrivere le sue reazioni alle opere. Questi effetti sono creati dall’artista attraverso una combinazione insolita di, lamine di materiali e tulle, e nella serie “Priyanka” – attraverso le aree di colore con vernice e catrame. L’uso del foglio come supporto e anche l’uso di vernice e catrame consente una creazione dinamica, spontanea ed espressiva della linea. Al di là del contorno della figura si apre un mondo libero e trasparente, l’osservatore è invitato a compilare i dati usando la sua immaginazione. La serie “Body Gestures” mostra figure aggraziate e vigorose, a volte a riposo e, a volte in posizioni dinamiche, la trasparenza della forma e del colore, la stratificazione dei materiali da un effetto tridimensionale, che stimola e attiva l’occhio di chi guarda. La serie “Priyanka” è costituita da fogli di piccole dimensioni, sono come delle scene dipinte. I motivi sono immagini istantanee di una ballerina in uno spettacolo di Danza Moderna. Con le sculture “Foil Objects” le forme appaiono attraverso strisce e strati di tulle. Queste opere sembrano scenografie in miniatura, c’è una tensione affascinante tra l’aspirazione alla trasparenza e la struttura formale del telaio. http://www.galleriatondinelli.it  (ernestine)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luca Pignatelli: Analogie e Sculture

Posted by fidest press agency su domenica, 19 dicembre 2010

Firenze fino al 13 febbraio 2011   negli spazi della Galleria Poggiali e Forconi di Firenze, Analogie e Sculture, mostra personale di Luca Pignatelli, a cura di Marina Fokidis.  Il nucleo centrale della mostra è rappresentato da oltre 20 grandi lavori inediti, con al centro immagini di sculture della tradizione greco-romana, classica ed ellenistica. Le sculture-fotografie in bianco e nero abitano la memoria collettiva e ci sono familiari: sono soggetti della mitologia, eroi, antenati culturali, statue classiche conosciute nelle forme odierne, quindi decapitate. A loro l’artista dona una nuova appartenenza: la scultura perde la natura specifica della pietra e diviene quadro. Alle immagini apollinee ed eroiche, si contrappone un fondo dionisiaco scuro, fatto di inchiostri tempere pezze e cuciture che si amalgamano come una tettonica a placche, in subbuglio, un cantiere sulla tela. Nell’insieme, è difficile dire a quale tempo appartengano queste opere: di fronte a noi convivono il senso di urgenza del contemporaneo e la quieta profondità del passato.
In mostra a Firenze anche alcune opere di piccolo formato intitolate Analogie, che utilizzano riproduzioni del suo sterminato archivio. È la prima volta che l’artista fa entrare il pubblico nell’officina visiva a cui in tutti questi anni ha attinto per la sua ricerca e ispirazione, mostrando materiali e anche una procedura di lavoro finora restati privati. Sono immagini entrate a far parte di questo ‘giacimento’ in epoche diverse, che come fiumi carsici affiorano e si combinano quasi casualmente, talvolta per un semplice spostamento di carte. Per Luca Pignatelli c’è una relazione stretta fra Analogie e la storia dell’arte secondo Aby Warburg, fatta di associazioni, anacronismi e fantasmi, vale a dire con immagini e cose che sono evocabili perché passate e imprevedibili perché quasi decadute. (analogie, milano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Analogie e sculture

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 novembre 2010

Firenze 27 novembre  inaugurerà negli spazi della Galleria Poggiali e Forconi,  Analogie e Sculture, mostra personale di Luca Pignatelli, a cura di Marina Fokidis. Il nucleo centrale della mostra è rappresentato da oltre 20 grandi lavori inediti, con al centro immagini di sculture della tradizione greco-romana, classica ed ellenistica. Le sculture-fotografie in bianco e nero abitano la memoria collettiva e ci sono familiari: sono soggetti della mitologia, eroi, antenati culturali, statue classiche conosciute nelle forme odierne, quindi decapitate. A loro l’artista dona una nuova appartenenza: la scultura perde la natura specifica della pietra e diviene quadro. Alle immagini apollinee ed eroiche, si contrappone un fondo dionisiaco scuro, fatto di inchiostri tempere pezze e cuciture che si amalgamano come una tettonica a placche, in subbuglio, un cantiere sulla tela. Nell’insieme, è difficile dire a quale tempo appartengano queste opere: di fronte a noi convivono il senso di urgenza del contemporaneo e la quieta profondità del passato. In mostra anche alcune opere di piccolo formato intitolate Analogie, che utilizzano riproduzioni del suo sterminato archivio. È la prima volta che l’artista fa entrare il pubblico nell’officina visiva a cui in tutti questi anni ha attinto per la sua ricerca e ispirazione, mostrando materiali e anche una procedura di lavoro finora restati privati.  La mostra resterà aperta fino al 13 febbraio 2011.( IMG_7657, luca Pignatelli)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luca Pignatelli: Analogie e Sculture

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Firenze 28 novembre 2010 – 13 febbraio 2011  (Inaugurazione  Sabato 27 novembre ore 18) Galleria Poggiali e Forconi  inaugurerà la mostra personale di Luca Pignatelli, a cura di Marina Fokidis.  Il nucleo centrale della mostra è rappresentato da oltre 20 grandi lavori inediti, con al centro immagini di sculture della tradizione greco-romana, classica ed ellenistica. Le sculture-fotografie in bianco e nero abitano la memoria collettiva e ci sono familiari: sono soggetti della mitologia, eroi, antenati culturali, statue classiche conosciute nelle forme odierne, quindi decapitate. A loro l’artista dona una nuova appartenenza: la scultura perde la natura specifica della pietra e diviene quadro. Alle immagini apollinee ed eroiche, si contrappone un fondo dionisiaco scuro, fatto di inchiostri tempere pezze e cuciture che si amalgamano come una tettonica a placche, in subbuglio, un cantiere sulla tela. Nell’insieme, è difficile dire a quale tempo appartengano queste opere: di fronte a noi convivono il senso di urgenza del contemporaneo e la quieta profondità del passato.
In mostra a Firenze anche alcune opere di piccolo formato intitolate Analogie, che utilizzano riproduzioni del suo sterminato archivio. Per l’occasione sarà pubblicato un catalogo.
Il lavoro artistico di Luca Pignatelli conosce una risonanza di portata internazionale sin dagli anni ‘90. Ha esposto – limitando l’elenco alle mostre personali più recenti –, alla Biennale di Venezia e al Mamac di Nizza (2009), al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, al Teatro India di Roma (2007), alla Annex Plus–White Box e alla Ethan Cohen Fine Arts di New York (2006), alla Galerie Daniel Templon a Parigi e alla Galerie Mudimadue di Berlino (2005), alla Generous Miracles Gallery di New York. Vive e lavora a Milano.
Marina Fokidis è una critica d’arte e curatrice indipendente. Insieme a Sotirios Bahtsetzis ha fondato la Kunsthalle Athena. È membro fondatore e direttore di Oxymoron, un’associazione non profit dedicata alla promozione dell’arte contemporanea visiva in ambito internazionale. (luca Pignatelli analogie)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Personale di Rashid Johnson

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 novembre 2010

Milano 25 novembre 2010, Galleria Massimo De Carlo, via Ventura 5, Yotta Paintings, una collettiva di grandi quadri Uno degli artisti americani più interessanti dell’ultima generazione realizzerà una nuova serie di sculture e lavori su specchio ispirati agli scrittori William Faulkner, Bertrand Russell e William Edward Burghardt Du Bois. A fianco della personale inaugura anche Yotta Paintings, una mostra collettiva che presenta grandi tele di autori storici della galleria (John Armleder, Olivier Mosset, Jim Shaw, Josh Smith) e di nuovi artisti (Dan Colen, Nate Lowman, Aaron Young), tutte realizzate per l’occasione. Attraverso i suoi lavori, che spaziano dalla fotografia, alla scultura e al video, Rashid Johnson si interroga sulla propria identità, culturale e razziale. Ispirato dalla cultura afroamericana, dalla letteratura, dalla storia dell’arte, dal misticismo come dalla cosmologia, l’artista utilizza differenti materiali, come cera, legno, specchi e ceramica, e oggetti di tutti i giorni, come libri, cd, videocassette e piante in maniera puramente utilitaristica: li svuota del loro significato primordiale per dare origine ad un nuovo linguaggio, di cui l’artista è l’unico autore.
Nato a Chicago nel 1977, l’artista è stato spesso inserito nel movimento chiamato post-black art.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Anteprima Bartolini”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2010

Basiliano dal 15 al 24 ottobre in mostra alla filiale codroipese della Bcc  L’esposizione, curata dal Comune di Codroipo,“battezza” la nuova sala esposizioni dell’istituto bancario
Selezione inedita della ricca collezione raccolta con cura, nel corso degli anni, dal poeta-scrittore Elio Bartolini (e recentemente donata dalla figlia Olga al Comune di Codroipo), la rassegna artistica raccoglie una ventina di opere scelte tra le 68 che compongono la donazione originale, tra dipinti, grafiche, sculture e 2 splendide foto-ritratto scattate da Danilo De Marco raffiguranti lo stesso Bartolini. Sarà un’occasione unica per ammirare i capolavori di alcuni fra i più grandi maestri della fortunata stagione del secondo Novecento friulano, artisti del calibro di Nane Zavagno, Aulo, Carlo Ciussi, Sergio Altieri e Luciano Ceschia, oltre a 3 opere del codroipese Renzo Tubaro, fiore all’occhiello dell’esposizione. Il vernissage è fissato per giovedì 14 ottobre, alle ore 17; la mostra, poi, sarà visitabile dal giorno successivo fino a domenica 24 ottobre dalle ore 9 alle 13 nei giorni feriali, dalle 10 alle 20 il sabato e la domenica (per maggiori informazioni, tel. 0432.820311). “Anteprima Bartolini” inaugura ufficialmente i nuovi spazi espositivi che la Bcc di Basiliano ha realizzato durante il restyling dell’edificio che ospita la filiale codroipese.(anteprima)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vito Vaccaro: Sculture e dipinti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Mantova dal 9 ore 18.00 (al 21 ottobre 2010) Galleria “Arianna Sartori” via Ippolito Nievo, 10 (Palermo 1887 – Milano 1960). Catalogo Mazzotta in Galleria. Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi.
Trattasi dell’autentico recupero di questo eclettico maestro della prima metà del secolo scorso. In galleria sono esposte alcune sculture in bronzo, dipinti ad olio e acquerelli rimasti a lungo devotamente custoditi presso l’archivio di famiglia a Milano e riproposta, dopo la mostra milanese del 2009 curata da Domenico Montalto. Il Prof. Vito Vaccaro è stato professore di disegno nella R. Scuola Tecnica e nel R. Istituto di Mantova e nel luglio 1920 ha realizzato una mostra personale al Circolo Cittadino di Mantova. La mostra è supportata da un importante volume biografico, stampato da Mazzotta edizioni con testi critici di Domenico Montalto e una testimonianza di Marcello Cesa-Bianchi, che, come prima pubblicazione dedicata all’artista, rappresenta un primo palinsesto attendibile, attraverso la documentazione di un congruo numero di opere, sia plastiche sia grafiche sia pittoriche.
Fra verismo e classicismo. Accademia e modernità nell’opera di Vito Vaccaro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Amore dell’Universo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Roma fino al 17 ottobre 2010 Vittoriano Sala Giubileo Via San Pietro in Carcere. La mostra “Amore dell’Universo. Sculture di Francesco Antonio Libonati”, vuole far conoscere l’universo artistico del maestro lucano – fabbro come il bisnonno, il nonno, il padre; minatore; insegnante all’Accademia di Belle Arti – attraverso una quarantina di sculture realizzate negli ultimi anni.
La mostra, promossa dal Comune di Roma con il contributo di BNL – Gruppo BNP Paribas, UniCredit Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena e con il patrocinio della Presidenza Assemblea Capitolina, è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia.
Come scrive Franco Simongini, Francesco Libonati è uno scultore che sembra disinteressarsi del mondo intero e dello stesso ambiente artistico, un artista visionario (e realista) che predica e realizza un credo tutto suo appassionato e assoluto: dobbiamo uscire dall’ambiente condizionato – dice l’artista – entrare nell’Universo. Diverse sue opere in bronzo massiccio hanno titoli emblematici “L’Uomo Spaziale”, “Il Planetario”, “L’Uomo e le Stelle”, “Concetto di essere”. Dice Libonati “non si crea l’emozione senza l’intelligenza e per plasmare e fondere ‘L’Uomo Spaziale’ ho impiegato sei anni, questa figura è come un bambino che sprigiona energia, energia aperta all’umano”. Libonati è un artista diverso, un personaggio lui stesso che ha vissuto una vita differente da molti altri artisti suoi contemporanei. La sua storia è una storia di volontà, sacrificio, disperazione e di vittoria.www.libonati.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Amore dell’universo

Posted by fidest press agency su martedì, 28 settembre 2010

Roma, 30 settembre 2010 ore 12.00 Complesso del Vittoriano Sala Giubileo Via San Pietro in Carcere Sculture di Francesco Antonio Libonati. Sarà presente l’Artista. La mostra “Amore dell’Universo. Sculture di Francesco Antonio Libonati”, ospitata al Complesso del Vittoriano dal 1° al 17 ottobre 2010, vuole far conoscere l’universo artistico del maestro lucano – fabbro come il bisnonno, il nonno, il padre; minatore; insegnante all’Accademia di Belle Arti – attraverso una quarantina di sculture realizzate negli ultimi anni. “Robusto come Michelangelo, conciso come Desiderio da Settignano, puro come Brancusi e visionario come Fontana, egli sogna e fa sognare ad occhi aperti chi osserva il suo disegno e il suo modellato. Forze cosmiche e forze mobili della materia sintonizzano il cuore della Terra con i ritmi siderali dell’Universo. Un concentrato di energie suscita figure inusitate e antropomorfe che sembrano amuleti e al tempo stesso eventi di natura. In questa visione antropocentrica e planetaria Francesco Libonati afferma lo spettacolo di una scultura senza tempo che trasmette un sentimento ‘primitivo’ di adesione al ciclo vitale-naturale dell’universo. ”. (D. Trombadori). La mostra, promossa dal Comune di Roma con il contributo di BNL – Gruppo BNP Paribas, UniCredit Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena e con il patrocinio della Presidenza Assemblea Capitolina, è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »