Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘scuola formazione’

Fondazione Italia Cina: i 10 anni della scuola di formazione permanente

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 settembre 2018

fondazione italia cina.jpgMilano 28 settembre dalle ore 11 sala del Tiepolo Palazzo Clerici via Clerici 5 interverranno il Presidente Alberto Bombassei, il Console cinese Song Xuefeng, l’Assessore Laura Galimberti, il Direttore Generale di Federturismo Antonio Barreca, l’Ad di Intesa Sanpaolo Formazione Pietro Miraglia e il regista Paolo Carrino. (foto: fondazione)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bernhard Waldenfels a Torino

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Torino 25 novembre alle ore 18 (via Bogino 9) presso il Circolo dei Lettori di Torino, il filosofo tedesco Bernhard Waldenfels – una delle figure internazionalmente più note della fenomenologia insieme a Jean-Luc Marion –, ospite dal 22 al 26 novembre della Scuola di Alta Formazione Filosofica (SdAFF), terrà una lezione magistrale in lingua italiana intitolata Prestare attenzione all’estraneo. Con lui saranno presenti Ugo Perone ed Enrico Guglielminetti. Settimo docente a tenere un ciclo di seminari presso la Scuola di Alta Formazione Filosofica di Torino, oltre che all’ambito strettamente filosofico Waldenfels si interessa a discipline che vanno dalla politica al diritto e alla bioetica, dalla linguistica alla psicologia, alla sociologia e all’etnologia senza dimenticare l’architettura, l’arte e la letteratura, con una passione per Italo Calvino.  Allievo di Merleau-Ponty, Waldenfels dedicherà il suo ciclo di incontri seminariali presso la Scuola di Alta Formazione Filosofica, intitolato Fenomenologia responsiva, alle tematiche dell’alterità e dell’estraneità – intese come caratteri costitutivi dell’esperienza –, della necessità di prestare attenzione e dare risposta all’altro, l’estraneo, a noi sempre irriducibile, che con la sua sola esistenza ci sollecita e ci spiazza, nonché ai temi della rappresentazione che ce ne facciamo, dell’interculturalità e della multiculturalità, a quelli legati all’immigrazione, in un discorso che invece di parlare dell’estraneo intende prendere le mosse dall’estraneo, senza tralasciare la rappresentanza, il corpo, il tempo e lo spazio così come gli ordinamenti sociali, culturali e istituzionali.
La Scuola di Alta Formazione Filosofica – fondata e diretta da Ugo Perone, ordinario di Filosofia Morale e direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, organizzata dal Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson” con il sostegno della Compagnia di San Paolo, la collaborazione della Società Filosofica Italiana, il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino – si pone come luogo d’incontro tra le grandi figure della filosofia mondiale invitate di volta in volta e un gruppo di giovani studiosi italiani e stranieri selezionati mediante bando e chiamati a mettersi in gioco, con il sostegno del direttore del ciclo e di alcuni tutor, all’interno dei seminari settimanali intensivi di 5 ore giornaliere a loro riservati. Ai precedenti cicli seminariali sono stati invitati il fenomenologo francese Jean-Luc Marion, il filosofo tedesco Dieter Henrich, gli americani Charles Larmore e John R. Searle, l’ungherese Ágnes Heller ed Emanuele Severino, uno dei più illustri filosofi italiani.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola di Alta Formazione Filosofica

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Torino.4 marzo ore 18 – Galleria d’Arte Moderna, lezione magistrale dedicata al problema della libertà. Sarà Emanuele Severino – secondo Massimo Cacciari l’unico filosofo del Novecento in grado di misurarsi con Heidegger – il docente ospite, dal 1 al 5 marzo 2010, del VI ciclo di seminari della Scuola di Alta Formazione Filosofica di  Accademico dei Lincei e uno dei più illustri filosofi italiani a livello internazionale, Severino dedicherà il suo ciclo di incontri seminariali presso la Scuola di Alta Formazione Filosofica ai temi dell’essere, dell’eterno e della verità senza dimenticare l’angoscia del divenire e l’orrore del nulla e della morte che stanno alla base del nichilismo, della volontà di potenza e del dominio della tecnica – ossia dei tratti caratteristici della società occidentale – nonché ai temi della salvezza e del destino. Giovedì 4 marzo alle ore 18 presso la Galleria d’Arte Moderna di Torino, Severino – che a partire dagli anni Settanta ha avuto con la Chiesa cattolica un rapporto di severa ma rispettosa critica reciproca – terrà inoltre una lezione magistrale intitolata Sul problema della libertà.
La Scuola di Alta Formazione Filosofica – fondata e diretta da Ugo Perone, ordinario di Filosofia Morale e direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, organizzata dal Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson” con il sostegno della Compagnia di San Paolo, la collaborazione della Società Filosofica Italiana, il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino – si pone come luogo d’incontro tra le grandi figure della filosofia mondiale invitate di volta in volta e un gruppo di giovani studiosi italiani e stranieri selezionati mediante bando e chiamati a mettersi in gioco, con il sostegno di alcuni tutor, all’interno dei seminari settimanali intensivi di 5 ore giornaliere a loro riservati. L’intento di rappresentare l’ampiezza e la complessità degli studi filosofici contemporanei si manifesta anche nella scelta dei filosofi ospiti dei seminari semestrali e della conferenza collegata. Ai cinque precedenti cicli seminariali sono stati invitati il fenomenologo francese Jean-Luc Marion, il filosofo tedesco Dieter Henrich, gli americani Charles Larmore e John R. Searle e l’ungherese Ágnes Helle
Nato a Brescia nel 1929, Emanuele Severino è uno dei più eminenti filosofi italiani a livello internazionale. Laureatosi all’Università di Pavia con Gustavo Bontadini nel 1950, dal 1954 al 1970 insegna all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il tema fondamentale del pensiero di Severino è quello dell’essere: sulla base di un’ontologia di tipo parmenideo, egli elabora un’originale interpretazione del nichilismo, considerato il contenuto essenziale del pensiero occidentale nella sua pretesa di conferire realtà al divenire, negando di fatto che l’essere realmente sia. Tra le sue opere più recenti ricordiamo: Democrazia, tecnica, capitalismo, Morcelliana, 2009; Il diverso come icona del male, Bollati Boringhieri, 2009; Discussioni intorno al senso della verità, Edizioni ETS, 2009. (emanuele severino)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fuci: scuola di formazione nazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 20 ottobre 2009

Trento dal 29 ottobre al 1° novembre Scuola di Formazione Nazionale della FUCI. “Cercando un fondamento per la ricostruzione. L’esempio di Alcide De Gasperi”. Saranno circa 150 gli studenti universitari che da tutta Italia saliranno a Trento per vivere quattro giorni di riflessione, di amicizia e di condivisione fraterna. Continuando nel solco della riscoperta di testimoni significativi del panorama civile ed ecclesiale – e dei luoghi ad essi legati – la FUCI quest’anno ha scelto di soffermarsi sullo statista trentino, dopo che in passato aveva approfondito personaggi quali Dossetti, La Pira, Don Sturzo e Lazzati. I lavori della Scuola di Formazione inizieranno nel tardo pomeriggio di giovedì 29 ottobre, nella Sala Deprero, presso il Palazzo della Provincia Autonoma di Trento quando, dopo la relazione introduttiva a cura della Presidenza Nazionale della FUCI e i saluti delle autorità, il prof. Paolo Pombeni, ordinario di Storia dei Sistemi politici europei presso l’Università di Bologna, terrà una prima conferenza introduttiva dal titolo “Biografia di un cattolico votato alla politica”. Due saranno i momenti che caratterizzeranno la giornata di venerdì 30 ottobre. Al mattino, presso l’aula magna della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, si svolgerà un’ulteriore conferenza incentrata sulla figura dello statista, dal titolo “Contributo di De Gasperi alla ricostruzione morale e politica della nazione”. Interverranno il prof. Alfredo Canavero, ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Milano, che affronterà gli aspetti interni all’Italia, mentre la prof. Daniela Preda, titolare della Cattedra Europea “Jean Monnet” presso l’Università degli Studi di Genova, si occuperà degli aspetti internazionali. Probabile la presenza di Maria Romana De Gasperi. Al pomeriggio, presso l’Aula B della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento si vuole attualizzare il messaggio e l’insegnamento di De Gasperi con la tavola rotonda dal titolo “Cattolici nella democrazia europea: una minoranza creativa?”. Interverranno il dott. Lorenzo Dellai, Presidente della Provincia Autonoma di Trento, l’on. Savino Pezzotta, il prof. Flavio Felice, docente di Dottrine economiche e Politiche presso la Pontifica Università Lateranese ed è attesa la presenza del prof. Dario Antiseri, ordinario di Metodologia delle scienze sociali presso la LUISS di Roma. Introdurrà e modererà i lavori il prof. Giuseppe Tognon, Presidente della Fondazione Trentina De Gasperi. Non mancheranno all’interno della Scuola di Formazione alcuni momenti spirituali.  Nella giornata di sabato i ragazzi avranno la possibilità di visitare i luoghi degasperiani e ammirare le bellezze paesaggistiche del Trentino. Durante la mattina ci sarà il trasferimento a Pieve Tesino, paese natale dello statista, dove sarà possibile ascoltare le testimonianze di quanti hanno conosciuto direttamente De Gasperi e accedere alla Casa Museo De Gasperi. Nel pomeriggio ci sarà poi il trasferimento a Sella Valsugana, dove trascorreva le vacanze e dove nel 1954 morì, con la visita al museo naturale di Arte Sella.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »