Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘seconde case’

Mutui: aumentano importi e valori per le seconde case

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

I mutui richiesti in Italia per comprare seconde case rappresentano il 7% del totale di quelli per l’acquisto e, secondo un’analisi fatta da Facile.it e Mutui.it su un campione di oltre 15.000 domande di finanziamento presentate nel 2017, gli importi richiesti sono aumentati del 3,6% rispetto al 2016 (121.636 euro la media).Sempre in riferimento al medesimo periodo, cresce anche il valore degli immobili oggetto della domanda: 191.691 euro (+4,7% rispetto al 2016). Forte, dall’analisi dei dati, la voglia di investimento, soprattutto nelle grandi città: a Milano, ad esempio, il 74% dei richiedenti mutuo per seconda casa punta ad acquistare un immobile in città, mentre solo il 17,8% cerca in un’altra regione. Situazione analoga a Roma, dove il 72,7% di coloro che si rivolgono ad una banca per un mutuo seconda casa intendono comprare in città, mentre solo il 14% delle richieste è legata a un immobile fuori dai confini regionali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acquisto seconde case: “Per gli acquirenti esteri Italia più appetibile con le nuove rotte Ryanair”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 agosto 2016

ryanairMaggiori rotte, maggiori arrivi. L’annuncio di Ryanair relativo all’investimento in Italia e all’apertura di oltre 40 nuove rotte aeree è ben accolto dagli operatori immobiliari che trattano con potenziali acquirenti esteri. Gate-away.com, il portale immobiliare esclusivamente dedicato agli stranieri che desiderano comprare una seconda casa in Italia, prevede un ulteriore sviluppo di richieste in arrivo. “L’interesse per il nostro Paese non è mai diminuito. Nonostante la crisi geopolitica attuale e la Brexit, si continua a guardare all’Italia come destinazione ideale – commenta Simone Rossi, direttore generale di Gate-away.com – e questo è un incentivo per l’immobiliare che non è scollegato da tutto il resto: turismo, ricettività, enogastronomia, artigianato e made in Italy. Senza tralasciare il settore dell’edilizia e le maestranze dell’artigianato, richieste dagli stranieri nei progetti di ristrutturazione. Il fatto di poter raggiungere l’Italia con rotte dirette e più convenienti – aggiunge Rossi – facilita chi vuole realizzare il suo sogno di comprare casa in Italia. Non solo benestanti e milionari, che continuano a mantenere in salute il segmento lusso, ma anche coloro che vogliono investire i loro risparmi. Un esempio su tutti i pensionati, tedeschi inglesi o americani, che rappresentano una fetta predominante del mercato”. Secondo i trend già rilevati dal portale immobiliare estero, confermati dall’apertura delle nuove rotte Ryanair, si profila la continua crescita di Germania, Olanda e Danimarca nel numero di richieste, mentre nel 2017 potrebbero aumentare sensibilmente quelle in arrivo dalle nazioni in cui saranno implementati i collegamenti, come la Polonia e il Lussemburgo. “Un discorso a parte – conclude il direttore generale di Gate-away.com – va fatto per il Regno Unito: i voli aggiuntivi da e per Liverpool ed Edimburgo faranno da volano per le richieste UK. Nonostante l’esito del referendum, il legame speciale con il belpaese non sembra per ora affievolito a causa della Brexit. Aspetteremo di conoscere le altre rotte di Ryanair per monitorare gli esiti, come già accaduto per la Sardegna e la Calabria”. (foto: ryanair)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mercato immobiliare “Seconde Case”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2015

seconde caseSecondo un’indagine condotta dal network immobiliare RE/MAX in 16 paesi europei sul segmento delle seconde case è emerso che 1 europeo su 6 possiede un immobile che utilizza come casa per le proprie vacanze. Nonostante l’attuale crisi economica, il paese con la più alta percentuale di proprietari di seconde case è la Grecia, seguita da Polonia (25.1%) e Turchia (24.8%). Nello specifico, in merito alla situazione della Grecia, quasi un terzo della popolazione (il 32.8%) possiede una residenza secondaria e principalmente utilizza questo immobile per trascorrervi il periodo delle vacanza. Il 22.6% dei greci che possiedo una seconda casa invece vi trascorre particolari periodi dell’anno, l’11.6% la utilizza solo nei week end, ed il restante 7.6% acquista una seconda casa per motivi di lavoro.Risulta invece poco interessante in Germania e in Olanda l’investimento immobiliare in una seconda casa, dove rispettivamente solo il 5.4% e il 5.6% degli abitanti scegli di acquistare un immobile oltre alla casa principale.
In Italia, la percentuale dei nostri connazionali che decide di acquistare una seconda casa è del 15.2%. Di questi il 34.2% sceglie località turistiche, il 39.5% in città mentre solo l’11.8% opta per una metropoli.L’investimento economico per l’acquisto di una seconda casa viene effettuato principalmente da uomini, il doppio rispetto alle donne, che scelgono di comprare un immobile solitamente nello stesso Paese dove risiedono. Inoltre dalla ricerca condotta da RE/MAX emerge che le seconde case vengono utilizzate, nel 33.7% dei casi, per lunghi periodi di vacanza, nel 23.9% durante i fine settimana e solo nell’8.7 % per motivi professionali.Grazie alla capillarità del network RE/MAX, presente in Europa con più di 1.500 agenzie (di cui 210 solo in Italia) e oltre 14.000 agenti (di cui più di 1.300 affiliati a RE/MAX Italia) è possibile avere una visione completa ed approfondita della situazione attuale del Mercato immobiliare.Dagli ultimi dati raccolti e relativi al mese di giugno, risulta infatti che il maggior numero di compravendite è avvenuto in Portogallo, Malta, Turchia e nella Repubblica Ceca, paesi che si stanno dimostrando interessanti anche per quel 14.5% di italiani che scelgono di acquistare un immobile all’estero come investimento. (foto: seconde case)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »