Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘seduzione’

Seduzione e potere: la donna nell’arte

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

seduzione e potereseduzione e potere1Gualdo Tadino (Pg) 30 luglio – 3 dicembre 2017 Chiesa Monumentale di San Francesco, inaugurazione 29 luglio ore 17.00. La seduzione è storia antica tanto quanto l’uomo e per la donna è da sempre un potere irrinunciabile. Il Comune di Gualdo Tadino e il Polo Museale aprono le porte dell’imponente Chiesa medioevale di San Francesco, nel cuore del centro storico, per svelare un percorso irresistibile e intrigante, dove regna sovrana la donna che si mostra nel pieno del suo fascino seduttivo, con l’enfasi dei gesti e con la nudità di corpi lascivi. Dalla terribile Circe del genovese Anton Maria Vassallo che seduce e distrugge, fino alla delicata ritrosia di una giovane Rebecca al pozzo di Giuseppe Antonio Pianca, la mostra offre un ventaglio attraente del potere seduttivo della donna, mostrandone le diverse sfaccettature dipinte da artisti italiani tra la fine del Cinquecento e il Settecento, da Simone Peterzano, il primo maestro di Caravaggio a Milano, passando per Lionello Spada, Gioacchino Assereto, Mattia Preti, Luca Giordano, fino ai Tiepolo. In un crescendo che cattura i sensi, potremo ammirare la forza penetrante della Maddalena rapita in estasi di Francesco Cairo, l’intrepida esaltazione di Giuditta, l’eroina dipinta da Pietro della Vecchia e da Lorenzo De Caro, il sensuale abbandono del giovane Rinaldo tra le braccia della bella Armida di Paolo De Matteis o la superlativa Cleopatra di Guido Cagnacci, una tela presentata qui per la prima volta. Figure, queste, che competono con la sensualità contenuta delle figlie di Lot nel Sebastiano Mazzoni, della cuciniera e dell’ortolana di Antonio Boselli che fa vedere l’ortaggio in bella vista, in un esplicito gioco di doppi sensi. Senza scivolare mai nell’esplicito groviglio di corpi, i dipinti esposti che provengono da prestigiose collezioni private italiane ed estere, dalla Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi di Forlì e dalle Collezioni d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, raffigurano sgarbi2donne che offrono di sé il lato più segreto e intimo della loro femminilità, sempre consapevoli di un potere insito nella loro stessa natura.
Gualdo Tadino e i musei: lasciati conquistare da un itinerario museale unico: dalle collezioni di ceramica a lustro oro e rubino, ai preziosi reperti archeologici degli antichi umbri, per arrivare ai meravigliosi dipinti, tra tardo gotico e rinascimento maturo, della scuola umbro-marchigiana e di Matteo da Gualdo, capostipite di una famiglia di pittori-notai. Con l’ingresso alla mostra “Seduzione e potere” si accede ad uno sconto del 50% e si vistano 5 musei con un ticket di 3,00 euro: il Museo Civico Rocca Flea, il capolavoro di Federico II nel centro Italia, Museo Opificio Rubboli, la ceramica a lustro oro e rubino,Centro Culturale Casa Cajani, Museo della Ceramica e Museo Archeologico Antichi Umbri, ilMuseo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, viaggio multimediale nella storia dell’emigrazione italiana. Biglietti: Intero 8,00 € / Ridotto A 7,00 € per universitari e over 65 / Ridotto B 5,00 € per gruppi minimo 15 persone bambini 7-12 anni / Gratuito per i bambini fino ai 6 anni / Unico musei scontato 3,00 € (foto: seduzione e potere, sgarbi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renoir: Oltraggio e Seduzione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 marzo 2016

Due giovani ragazze al piano - Renoir 1892Il 22 e il 23 marzo negli UCI Cinemas sarà proiettato Renoir. Oltraggio e Seduzione, il tour cinematografico nella Barnes Foundation di Philadelphia che conserva la più grande collezione al mondo dell’artista francese. Il dottor Albert C. Barnes (1872-1951) ammirava Renoir al punto di raccoglierne oltre 181 opere, risalenti soprattutto all’ultima fase della sua produzione. Distribuito da Nexo Digital in collaborazione con MYmovies.it nell’ambito della Stagione della Grande Arte al Cinema, il tour cinematografico offrirà un accesso illimitato a questa straordinaria collezione, che permette di comprendere perché la figura Renoir abbia diviso l’opinione pubblica per oltre 100 anni. Durante il lungometraggio, diretto da Phil Grabsky, gli spettatori saranno guidati dai principali critici d’arte del New York Times e del Washington Post, da studiosi di fama internazionale e da diversi artisti.
L’arte dell’impressionista francese è stata molto influenza dal suo viaggio per l’Italia nell’inverno del 1881-1882: Venezia, forse Firenze, Roma, Napoli, la Calabria, Capri e Palermo, sono le città che hanno spinto Renoir a dipingere soggetti più atemporali, un’anticipazione delle ricerche che avrebbe portato avanti sino alla morte. In quest’ultimo periodo, dominato da monumentali nudi femminili, lo stile del pittore si arricchì di riferimenti all’arte classica e l’uso del colore si fece più tratteggiato, come nei suoi lavori giovanili. Renoir. Oltraggio e Seduzione racconta proprio la reinvenzione artistica di Renoir, esplorandone le profonde implicazioni per Picasso e Matisse, che descrisse i suoi nudi come “i più belli mai dipinti”. Le multisale del circuito UCI Cinemas che proietteranno Renoir. Oltraggio e Seduzione il 22 e il 23 marzo alle 18.00 e alle 20.30 sono: UCI Ancona, UCI MilanoFiori, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Venezia Marcon, UCI Messina, UCI Mestre, UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est, UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Verona.
Quelle che lo proietteranno solo il 22 marzo alle 20.30 sono invece: UCI Alessandria, UCI Arezzo, UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Catania, UCI Certosa (MI), UCI Palermo, UCI Roma Marconi, UCI Senigallia (AN), UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto).L’UCI Casoria, l’UCI Cagliari, l’UCI Catania, l’UCI Messina, l’UCI Venezia Marcon, l’UCI Fano, L’UCI Jesi, l’UCI Senigallia e l’UCI Roma Marconi applicheranno il normale prezzo dell’intero e del ridotto festivo, per le restanti multisale il prezzo del biglietto è di 11€ per l’intero e 9€ per ridotto. Tramite la nuova App gratuita di UCI Cinemas è possibile acquistare i biglietti ed effettuare il check-in nelle sale senza il passaggio alle casse, sia per gli acquisti di biglietti tramite App che per quelli acquistati on line sul sito http://www.ucicinemas.it. Due sono le modalità per usufruire del SALTA LA CODA ALLE CASSE: attraverso il biglietto paper-less disponibile nell’apposita sezione ”My UCI” dell’App gratuita di UCI per dispositivi Apple, Android e Windows Phone, dove sono disponibili i biglietti acquistati sia con l’App, sia tramite il sito http://www.ucicinemas.it, e sul sito http://www.ucicinemas.it stampando comodamente da casa i biglietti acquistati o presentando all’ingresso delle sale i biglietti elettronici inviati via mail. I clienti possono comunque acquistare i biglietti anche presso le casse della multisale, tramite call center (892.960) e le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un giorno da pecora sbarca alla versiliana

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 luglio 2011

4 luglio, ore 17.30, Caffè della Versiliana Ospiti di Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro per la prima giornata al Caffè della Versiliana, l’On. Italo Bocchino vice presidente di FLI, l’On. Franco Grillini, presidente onorario dell’Arcigay, con la partecipazione di Fabrizio Roncone giornalista del Corriere della Sera, Vincenzo Gallo (Vincino) disegnatore e giornalista, della maestra di seduzione Lory Del Santo e del Divino Otelma.
Prenderà il via, lunedì 4 luglio la cinque giorni firmata RAI Radio 2 – LA PECORIANA Un giorno da Pecora al Caffè della Versiliana. A partire dalle 17.30 (orario anticipato di mezz’ora per accordarsi al palinsesto di Rai Radio2) Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, condurranno il Caffè e concluderanno proprio dal celebre salotto di Marina di Pierasanta la quinta edizione della ascoltatissima trasmissione radiofonica.
Lasciando gli studi di Via Asiago a Roma, la redazione della trasmissione cult più irriverente dell’etere, ha accolto l’invito del presidente della Fondazione La Versiliana Manrico Nicolai a partecipare al Caffè, dando vita dalla Versiliana, a cinque puntate che saranno trasmesse in diretta sulle frequenze di Rai Radio 2.con i protagonisti del mondo della politica, della cultura e dello spettacolo, affrontando per la prima volta il pubblico.
Per ‘La Pecoriana – Un Giorno da Pecora alla Versiliana’, la formula classica della trasmissione lascerà il posto ad una serie di novità: gli ospiti (come sempre, un politico insieme a personalità della cultura, dell’economia e dello spettacolo) saranno tutti presenti sul palco del ‘Caffè’, per raccontarsi e lasciarsi andare senza pensare troppo a come appariranno. Sul palco, inoltre, ci saranno anche Francesca Fornario, che creerà ‘live’ i suoi spot satirici, Simone Salis che canterà le sue siglette e alcuni degli ‘opinionisti di fiducia’ di ‘Un Giorno da Pecora’: dalla maestra di seduzione Lory Del Santo all’ex Sindaco di Milano e imitatore provetto Gabriele Albertini, passando per lo scrittore-scultore-alpinista Mauro Corona.
E cosa si dovrà aspettare il pubblico della Versiliana e quello a casa per questi cinque giorni di ‘Pecoriana’? “La solita cosa. La sorpresa. Scoprire che i politici italiani sono diversi da come li vedono a Porta a porta. Migliori? Peggiori? Questa è la sorpresa. Di una cosa noi andiamo orgogliosi: da noi non si litiga. Da noi, al massimo, si fa pace. (claudio sabelli)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Be Lola: promozioni estive

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2011

Da oggi è possibile acquistare gli abiti della collezione Party Time Dress con sconti fino al 50%. L’offerta e la vendita di prodotti sul sito web (“www.belola.com”) sono regolate dalle Condizioni Generali di Vendita. I prodotti acquistati su http://www.belola.com sono venduti direttamente da Lola Products And Services srl, con sede legale in Monza Via Passerinii, 2 Iscr. Reg. Imp., C.F. e P.IVA n. 07247900967. Alcuni abiti per:
• Party Time Dress Collezione realizzata in esclusiva per Be Lola, abiti rigorosamente made in Italy e di fattura artigianale.
• Tonight è l’abito da sera con uno spacco vertiginoso per chi non vuole passare inosservata (vedi foto, disponibile anche in nero).
• Little Black Dress è il monospalla ideale per un aperitivo o un party a bordo piscina.
Be Lola è il primo concept e-store dedicato alla seduzione.
Be Lola è tentazione, fascino, sex appeal, charme, femminilità e divertimento. Be Lola è libertà di esprimere la seduzione in modo spensierato e giocoso. Be Lola nasce in Italia ma si rivolge a un pubblico internazionale e fin dall’inizio lo store è online sia in italiano che in inglese.
BELOLA, the seduction e-store, è il primo concept store online dedicato alla seduzione. Be Lola propone prodotti, accessori e servizi, riservato alle donne che piacciono,vogliono piacersi e piacere.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Andrea De Carlo, Lei e lui

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

Collana Narratori italiani, Pagine 330, Prezzo € 18,50 In un giorno di pioggia torrenziale Dario Deserti, autore del bestseller internazionale “Lo sguardo della lepre” e di altri romanzi di minor successo, ubriaco e in piena crisi creativa, provoca un incidente con la sua vecchia Jaguar. Ferito e semi-incosciente, viene soccorso dall’occupante dell’altra automobile, Clare Moletto, un’americana che vive in Italia da anni. Da questa premessa traumatica si sviluppa un rapporto che, passando dall’ostilità alla curiosità all’attrazione più incontrollabile nel corso di un’estate caldissima, finirà per stravolgere irrimediabilmente le vite di entrambi i protagonisti. Scritto a capitoli alterni dal punto di vista di Clare e da quello di Dario, ambientato a Milano, sulla costa della Liguria, nel sud della Francia e a Vancouver, Leielui è una storia d’amore appassionante che va dritta al cuore dei sogni, delle difficoltà, degli slanci e delle contraddizioni tra un uomo e una donna nel mondo di oggi. “Volevo raccontare le ragioni, i dubbi, le contraddizioni profonde che una donna e un uomo di oggi si trovano a fronteggiare quando gli capita di innamorarsi davvero. La scommessa era parlarne nel modo più onesto possibile, e dare ai due protagonisti, donna e uomo, lo stesso peso. ” Andrea De Carlo.
Andrea De Carlo è nato a Milano. Ha scritto: Treno di panna, Uccelli da gabbia e da voliera, Macno, Yucatan, Due di due, Tecniche di seduzione, Arcodamore, Uto, Di noi tre, Nel momento, Pura vita, I veri nomi, Giro di Vento, Mare delle verità, Durante. I suoi romanzi sono tradotti in 26 paesi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Cinematografico Giacomo Casanova

Posted by fidest press agency su sabato, 10 luglio 2010

Gorizia. È “Giulia non esce la sera” di Giuseppe Piccioni ad aggiudicarsi la prima edizione del Premio Cinematografico Giacomo Casanova alla scena più seduttiva del cinema italiano della scorsa stagione cinematografica. Il premio è stato consegnato al regista Giuseppe Piccioni da Gianni Canova che ha letto pubblicamente le motivazioni della scelta.    “La sequenza del film di Giuseppe Piccioni Giulia non esce la sera riesce a trasmettere la forza irresistibile del desiderio e la sua capacità di travolgere leggi, norme e doveri consolidati. È bella perché visualizza il conflitto e l’attrito che ogni atto di seduzione porta con sé.”  La Giuria tecnica – presieduta dal critico cinematografico Gianni Canova e composta dalle giornaliste Natalia Aspesi, Erica Arosio, Paola Jacobbi, dal direttore di MYmovies Giancarlo Zappoli e dal direttore del Premio Amidei alla sceneggiatura Giuseppe Longo, ha scelto la sequenza del film del regista marchigiano, tra le 10 scene in corsa per l’assegnazione del Premio.  Durante la premiazione, avvenuta ieri nell’affascinante cornice del Castello di Spessa, situato nel suggestivo Collio di Capriva del Friuli, ai confini con la Slovenia, la scelta della Giuria tecnica è stata messa a confronto con quella “popolare”, interpellata da MYmovies.it che ha premiato Baarìa di Giuseppe Tornatore. Il Premio cinematografico Giacomo Casanova, che è stato ideato da Franco Zanetti, con la direzione artistica del critico cinematografico Gianni Canova, è promosso dall’Associazione culturale Amici di Giacomo Casanova in collaborazione con MYmovies, il sito di cinema più consultato in Italia (oltre 6 milioni di visitatori unici ogni mese). Il Premio Giacomo Casanova viene realizzato con il sostegno di PaliWines, Banca Popolare di Cividale, Regione Friuli Venezia Giulia e Provincia di Gorizia.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Daniele Buetti

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 aprile 2010

Genova fino otto maggio 2010 vico Casana 31r Guidi&Schoen – Arte Contemporanea The reflexion, the image is me, but I am not the reflexion Il lavoro di Buetti esplora le dinamiche dell’identità personale in un mondo dominato dai media e dai desideri del consumatore. L’artista e’ internazionalmente riconosciuto per i suoi light-box, le fotografie e le installazioni dove i soggetti ossessivi sono disturbanti modelle deturpate con graffiti artificiali. La decostruzione della superficie, in contrasto con la bellezza artificiale e la presenza del contenuto, restano i temi ricorrenti nel suo lavoro. L’intento di Buetti e’ di rendere visibile la natura complessa della realtà e la funzione modellante delle nostre emozioni. I suoi scenari adottano la lingua della seduzione visuale, che diventa gradualmente familiare attraverso lo spettacolo mediatico coi suoi progressivi effetti emozionali. L’artista ci svela una fragilità di aspetti, ansie e insicurezze dietro una facciata dall’apparenza candida e sensuale. Daniele Buetti e’ nato a Friburgo nel 1955. Il suo lavoro include fotografia, video, suoni, disegni, scultura e immagini digitali. Dal 2004 insegna alla Münster Academy of Fine Arts. Vive e lavora a Zurigo. (buetti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le relazioni pericolose

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

relazioni pericolose1relazioni pericolose2Roma dal 20 ottobre al 15 novembre 2009 P.zza di Porta S. Giovanni, 10 Teatro Sala Uno versione teatrale di Christoper Hampton Regia di Rinaldo Felli Personaggi e interpreti:  Visconte di Valmont Francesco Mastrorilli, M.Me Merteuil  Cristina Nicolini, M.Me Tourvel  Sabrina Paravicini, Cécile  Gisele Martino, Danceny Eric Gimelli, M.Me Volanges  Stefania Pascucci, M.Me Rosemonde  Dedè Furitano, Émilie  Alessandra Evangelisti,  Azolan   Rocco Maria Franco, Il Monaco Antonio Gallo, La cameriera Marta Lapiana,  La serva Maria Pia Iannotta,   Costumi creati e realizzati da: Bettina Bimbi, Rita Carta e Maria Spigarelli Musiche originali di PierLuigi Pietroniro Scenotecnico: Alberto Panciocco Disegno luci: Gillian McBrige Assistente alla regia: Lucrezia Lanza  Un complicato intrigo di seduzione, amore e abbandono… intrigo che sfugge di mano, un po’ per gioco un po’ per vendetta.  Strano che un testo così bello e sconvolgente sia stato raramente portato in scena.  Eppure la versione teatrale di Christoper Hampton riesce perfettamente a donare un filo conduttore dinamico e coinvolgente alla profondità e alla potenza del romanzo epistolare scritto nel 1782 da De Laclos da cui trae origine. L’impeto della vicenda vede il suo svolgimento negli anni precedenti alla Rivoluzione Francese, quando una nobiltà corrotta e inconsapevole della propria debolezza è ancora barricata nelle idee illuministe e in un perbenismo ipocrita.  Tra le crepe di questo castello, o meglio delle sue camere da letto, irrompe una malvagità sensuale e calcolatrice che rende ogni relazione un pericolo. Baudelaire, riferendosi al romanzo epistolare afferma che: “se questo libro brucia, non può bruciare che come brucia il ghiaccio”. Qui non i sensi sono corrotti, è corrotto l’intelletto dalla deliberata e assidua volontà del male. Non il Male convenzionalmente definito, perché quest’ultimo non esiste nella natura umana, bensì, come postulato da Agostino d’Ippona, l’assenza di bene. Nel caso del romanzo, questa assenza si esplica attraverso il controllo e l’annullamento dei sentimenti, principalmente quello dell’amore. (Rinaldo Felli in sintesi) (relazioni pericolose 1,2)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »