Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘segno’

Il Nuovo Anno nel segno della Musica

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 dicembre 2020

Venerdì 1 gennaio 2021 alle ore 17.15, sarà trasmesso in streaming sul canale YouTube e sulle pagine social del Quid, l’evento «Concert-One, Live Online per Vendicare i Giorni Tristi», girato nei locali di Via Assisi 117, laddove il pizzaiolo e creativo Daniele Frontoni ha dato inizio alla sua personale Protesta Silenziosa, nata a seguito delle chiusure per emergenza Covid, di spazi dedicati alla ristorazione e cultura. Una protesta partita da Pizzeria Frontoni, che proseguirà sui canali del Quid e che, con l’arrivo del nuovo anno, cesserà il suo silenzio per dar voce agli artisti protagonisti della scena musicale indipendente. Frontoni condurrà il concerto insieme alla giovane attrice Agnese Lorenzini, amato volto della fiction Un Posto al Sole.Concert-One è il primo live del 2021 del Quid e vedrà sul palco le esibizioni di: Nannarao, Stefano D’Amico, Francesca Nunzi accompagnata da Marco Petriaggi alla chitarra, Sorry Wilson, Iesaino’ Band, Camilla Fascina e la cantautrice H.E.R.. Alle esibizioni musicali si aggiungono le speciali partecipazioni di Alessandro Meta, Lele Sarallo, Arturo Mariani, Riccardo Cotumaccio e Claudio Colica, per un evento che sia di buon auspicio per il Nuovo Anno.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Segno in mutamento. Mostra di: Giuseppe Capogrossi

Posted by fidest press agency su martedì, 27 ottobre 2020

Roma Dal 28 ottobre al 18 novembre 2020 Inaugurazione mercoledì 28 ottobre ore 12:00 Galleria Lombardi – Via di Monte Giordano 40. La mostra si presenta con una selezione di circa 30 opere del maestro eseguite tra gli anni ‘30 e gli anni ’50, provenienti dagli eredi di Capogrossi. La mostra è curata da Lorenzo Lombardi e da Francesca Romana Morelli, autrice con Guglielmo Capogrossi del catalogo ragionato dell’opera dell’artista tra il 1920 e il 1949 (Skira, Milano 2012). Forse per la prima volta l’opera su carta di Giuseppe Capogrossi tra gli anni trenta e quaranta è oggetto di una mostra, che ne ricostruisce l’itinerario, spingendosi ai confini estremi di un vasto territorio fino a saldarsi con quello dell’informale, rappresentato da una tempera ritrovata nello studio di Capogrossi, dopo la sua scomparsa. Racchiude l’inedita esposizione due straordinari dipinti emblematici, posti come pietre miliari dell’itinerario artistico di Capogrossi: una «Ballerina» del 1941, costruito da tinte profonde e sontuose, esposto al Premio Bergamo (1942), e «Donna distesa con chitarra» (1947-1948), servito a mettere a fuoco lo stesso soggetto nel grande dipinto delle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: “Giuseppe Capogrossi. Il Segno in mutamento”

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2020

Roma 28 ottobre ore 12, la Galleria Lombardi in Via di Monte Giordano, 40 inaugura “Giuseppe Capogrossi. Il Segno in mutamento”, con una selezione di circa 30 opere del maestro eseguite tra gli anni ‘30 e gli anni ’50, provenienti dagli eredi di Capogrossi. La mostra è curata da Lorenzo Lombardi e da Francesca Romana Morelli, autrice con Guglielmo Capogrossi del catalogo ragionato dell’opera dell’artista tra il 1920 e il 1949 (Skira, Milano 2012). Forse per la prima volta l’opera su carta di Giuseppe Capogrossi tra gli anni trenta e quaranta è oggetto di una mostra, che ne ricostruisce l’itinerario, spingendosi ai confini estremi di un vasto territorio fino a saldarsi con quello dell’informale, rappresentato da una tempera ritrovata nello studio di Capogrossi, dopo la sua scomparsa. Racchiude l’inedita esposizione due straordinari dipinti emblematici, posti come pietre miliari dell’itinerario artistico di Capogrossi: una «Ballerina» del 1941, costruito da tinte profonde e sontuose, esposto al Premio Bergamo (1942), e «Donna distesa con chitarra» (1947-1948), servito a mettere a fuoco lo stesso soggetto nel grande dipinto delle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma.www.gallerialombardi.com. Data Apertura: 28 ottobre 2020 Data Chiusura: 18 novembre 2020 Orario: dal martedì al sabato 11:00-19:00 Ingresso libero

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Diplomati magistrale, l’esperienza di una vita non può essere tradita dal segno di una penna

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 luglio 2020

Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, attraverso una diretta Facebook dal suo profilo personale, ha fatto il punto della situazione sulla bozza delle Gps e delle sentenze che riguardano i diplomati magistrale: “Non ci arrendiamo e continuiamo le nostre battaglie, l’esperienza di chi insegna da anni nelle nostre scuole ha un peso specifico e non ci fermeremo fino a quando non sarà scritta la parola Verità su questo processo”Il leader Anief ha chiarito “cosa ha detto il tribunale amministrativo: che anche rispetto ai regolamenti preventivi di giurisdizione, non ritiene che la materia sia mutata. Noi diciamo che ne riparleremo in Consiglio di Stato, sono le prime due sentenze, noi non ci arrendiamo davanti alle ingiustizie, poiché è stato violato il giudicato; infatti, ci sono 3mila maestre che grazie alle sentenze del Consiglio di Stato sono entrate nei ruoli. Non demordiamo fino a quando non sarà scritta la parola verità su questo processo. Dunque faremo questo appello. Inoltre, il Consiglio di Stato ha anche detto che sta all’amministrazione valutare con i poteri di autotutela se confermare i ruoli, per esempio, a chi aveva o non aveva la clausola rescissoria. Non è scontato tutto questo e noi lo avevamo scritto; abbiamo anche chiesto il parere di uno dei più grandi esperti in Italia del diritto giuslavoristico, il professore emerito presidente della Cassazione De Luca, che ci aveva chiarito come secondo lui, in un parere pro veritate che abbiamo inviato ai ministri che si sono succeduti in questi anni, bisogna confermare i ruoli a chi ha avuto una clausola rescissoria e anche a chi non l’ha avuta perché il fatto stesso di essere individuato come persona che ha fatto l’anno di prova” avrebbe dato loro diritto a non essere licenziati.In conclusione, Pacifico ha affermato che “c’è la volontà del sindacato di lottare a fianco di chi ha un diploma magistrale ma anche degli altri insegnanti, che sono persone qualificate che hanno appreso e maturato questa qualifica durante il servizio svolto nelle nostre scuole. Perché non chiedere alle famiglie se questi insegnanti devono continuare a fare il loro lavoro? Hanno diritto a insegnare. Noi continueremo a chiederlo ai giudici, ai parlamentari, Anief c’è. Se in questi 4 anni è stato fatto un primo concorso straordinario per il personale della scuola dell’infanzia, se in questi 4 anni chi ha un diploma magistrale è stato inserito nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto e ora sarà inserito nella prima fascia delle Gps, è per l’azione del sindacato. Sono cose che abbiamo ottenuto. Noi non demordiamo, ma dobbiamo stare uniti, ci dovete dare forza. Non dobbiamo pensare che l’esperienza di una vita sia tradita dal segno di una penna”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Segno meno a gennaio per le auto di seconda mano

Posted by fidest press agency su martedì, 11 febbraio 2020

Inizio d’anno in rosso per il mercato italiano delle auto di seconda mano. I passaggi di proprietà delle quattro ruote, al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), nel mese di gennaio hanno registrato un calo del 6,9% rispetto all’analogo mese del 2019, che pur riducendosi ad un -2,5% in termini di media giornaliera per effetto della presenza di una giornata lavorativa in meno, resta comunque in terreno negativo.Per ogni 100 vetture nuove nel mese di gennaio ne sono state vendute 175 usate.Segno più, al contrario, per i trasferimenti di proprietà dei motocicli, che al netto delle minivolture hanno chiuso il bilancio di gennaio evidenziando una variazione mensile positiva del 3,9% (+8,8% in termini di media giornaliera).Alla costante diminuzione delle prime iscrizioni di vetture diesel (-16,9% a gennaio rispetto allo stesso mese del 2019) nel primo mese dell’anno si è accompagnata per la prima volta una parallela diminuzione dei passaggi di proprietà delle auto a gasolio (-11,5% a gennaio rispetto allo stesso mese del 2019), che hanno così ridotto di circa tre punti percentuali la loro quota sul totale (dal 51,3% del 2019 al 48,7% nel 2020).Positivo invece il mercato delle auto ibride ed elettriche di seconda mano, anche se presenta ancora quote esigue, complessivamente inferiori all’1%: più che quintuplicati a gennaio i trasferimenti di auto ibride a gasolio (362 formalità), in crescita del 23% quelli delle auto ibride a benzina (1.960 formalità) e del 30% quelli delle auto a batteria (109 formalità).I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito http://www.aci.it Ancora in crescita, infine, il parco circolante italiano: a gennaio le radiazioni delle autovetture hanno registrato una variazione negativa dell’11,3% rispetto all’analogo mese del 2019 (-7% la media giornaliera), portando a 0,85 il tasso unitario di sostituzione (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 85). In negativo nel primo mese del 2020 anche le radiazioni dei motocicli che hanno fatto rilevare a gennaio un vistoso calo dell’14,7% (-10,6% la media giornaliera).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Willis Towers Watson: nessun segno di ripresa sul mercato M&A globale

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 ottobre 2019

Il mercato M&A globale ha registrato la sua seconda peggiore performance da quando, nel 2008, sono cominciate le rilevazioni del Quarterly Deal Performance Monitor (QDPM) di Willis Towers Watson, in collaborazione con la Cass Business School.In base all’andamento dei titoli azionari, gli acquirenti non sono riusciti ad incrementare il valore delle operazioni per otto trimestri consecutivi, registrando una performance negativa sul Global Index[1] del 6,4% negli ultimi tre mesi e del 4,6% nell’ultimo anno, riguardo alle operazioni del valore di oltre 100 milioni di dollari.L’Asia-Pacifico è l’unica regione al mondo ad aver registrato una performance positiva nel terzo trimestre del 2019, con i suoi operatori che hanno superato dello 0,8% l’indice locale, concludendo una serie di dieci trimestri negativi consecutivi.Gli acquirenti europei hanno invece interrotto una serie di nove trimestri consecutivi di risultati positivi, per una performance al di sotto dell’indice regionale del 6,7%. Gli sforzi del continente sono stati inevitabilmente influenzati dal peggior risultato del terzo trimestre mai ottenuto dagli acquirenti britannici, un calo del 20% (sulla base di sole sette operazioni completate).Allo stesso tempo le società nordamericane hanno faticato a incrementare il valore delle loro operazioni per l’ottavo trimestre consecutivo, registrando la peggiore performance tra tutte le regioni, con un andamento negativo del 6,9%.Per il quarto anno consecutivo si prevede un calo del volume annuale di transazioni, anche se si è verificato un leggero aumento nel terzo trimestre del 2019 rispetto a quello precedente, a causa di un incremento delle operazioni in Nord America e Asia-Pacifico. Il 59% degli accordi conclusi dall’inizio dell’anno non sono riusciti ad incrementare il valore delle operazioni.”Mentre il volume delle transazioni continua la tendenza annuale al ribasso, le difficili condizioni e l’intensificarsi della concorrenza per un gruppo sempre più ristretto di destinatari aumentano ulteriormente la posta in gioco per i CEO, sotto la pressione di azionisti sempre più esigenti” ha commentato Andrea Scaffidi, Head of Retirement Willis Towers Watson Italia. “Nonostante le operazioni di successo facili siano poche e isolate, la nostra ricerca mostra che due operazioni su cinque riescono a superare la volatilità del mercato, le valutazioni in calo e le incertezze macroeconomiche e politiche per superare il benchmark”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza dal titolo “Il segno inciso e la didattica dell’acquaforte”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 marzo 2019

Civitanova Marche Giovedì 7 marzo 2019 alle ore 16,30 presso la sede Unitre dell’Istituto Superiore “Leonardo Da Vinci”, si terrà la conferenza dal titolo “Il segno inciso e la didattica dell’acquaforte”, a cura di Carlo Iacomucci. Si tratta di una breve, ma interessante, lezione didattica curata e presentata dal Maestro Iacomucci in cui verrà esposta, con l’ausilio di un contributo video, la storia e la tecnica dell’acquaforte, un procedimento antico, ma sempre prezioso ed affascinante, proprio dei grandi maestri incisori. L’incisione è una tecnica artistica che nasce e fiorisce per la sua possibilità di moltiplicare le immagini, prima dell’avvento della stampa con caratteri mobili e consiste nel disegnare o creare diversi effetti su di una matrice per poi riprodurne sulla carta l’impressione, attraverso la pressione manuale o con un torchio. E’ un atto creativo a tutti gli effetti ed è la tecnica più usata come mezzo espressivo dagli artisti di tutti i tempi, per la libera gestualità dell’operatore. E’ necessaria un’esperienza tecnica esauriente, poiché l’incisore non ha la visione e il controllo del suo lavoro dall’inizio alla fine. Per la grande forza espressiva che è capace di dare il segno incisorio, si tratta, senza dubbio, di un’arte non subordinata alla pittura.
L’iniziativa di Unitre, rientra tra le numerose proposte che questa associazione, ogni anno, offre alla comunità civitanovese, attraverso un calendario ricco di eventi, di attività didattiche e culturali. Unitre è un’Associazione di Promozione Sociale senza scopo di lucro, basata sul volontariato con sedi su tutto il territorio nazionale e all’estero; per dirla con le parole del Presidente Gustavo Cuccini, Unitre è un vero e proprio “laboratorio continuo, instancabile, entusiasta, di cultura, esperienza di vita e ponte nel dialogo fra le generazioni”.Gli obiettivi primari perseguiti dall’Unitre di Civitanova, fin dal lontano 1992, sono quelli di “educare, formare ed informare”, mantenendo viva, allo stesso tempo, la volontà di aprirsi alla società ed al territorio, alimentando il confronto tra le generazioni e promuovendo ricerca, studi, iniziative sociali e culturali nell’interesse degli associati.In questo contesto culturale così stimolante, si inserisce la figura del Maestro Iacomucci, chiamato, per l’occasione, a dare una lezione didattica sull’antica arte dell’acquaforte. Carlo Iacomucci nasce a Urbino, città in cui frequenta la prestigiosa Scuola del Libro, acquisendo la formazione e l’esperienza necessaria, che lo porterà a maturare un’alta ricerca artistica e culturale, partecipando a numerose collettive e personali sia in Italia che all’estero e realizzando anche edizioni d’arte con acqueforti.Personaggio eclettico, nella sua lunga carriera artistica, si è cimentato in percorsi e stili differenti che hanno avuto, come denominatore comune, la tematica del segno attraverso i motivi ricorrenti delle gocce o tracce o segni, che rappresentano la sua inconfondibile impronta.Per finire, non può mancare un sentito e doveroso ringraziamento alla Presidente di Unitre Marisa Castagna, per la sua già nota sensibilità artistica e per il suo impegno e dedizione nel far conoscere l’arte e renderla fruibile a tutta la cittadinanza, proponendosi con un linguaggio semplice, ma efficace, in grado di suscitare interesse per le cose belle e di sensibilizzare la gente comune, perché il messaggio dell’arte è un messaggio universale. (by Patrizia Minnozzi)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pane Nostrum nel segno del turismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 agosto 2017

pane nostrumpane nostrum2Senigallia dal 21 al 24 settembre. Pane Nostrum nel segno del turismo. Per la diciassettesima edizione della festa dell’arte bianca, gli organizzatori della manifestazione – Comune di Senigallia, Confcommercio Marche Centrali e C.I.A . (Confederazione Italiana Agricoltori) – hanno deciso, in collaborazione con gli albergatori, di promuovere uno speciale pacchetto turistico.
Nonostante sia ormai bassa stagione, Senigallia può sempre riservare sorprese, con bel tempo e voglia di relax. Per questo motivo, nella settimana di Pane Nostrum, gli alberghi proporranno tariffe speciali a chi vorrà soggiornare a Senigallia, regalando ai turisti anche la partecipazione gratuita a una delle masterclass in programma.
Questi corsi sono la novità che caratterizzeranno la diciassettesima edizione, lezioni teoriche (a pagamento per il pubblico) tenute da esperti panificatori, pizzaioli e pasticcieri, riconosciuti a livello nazionale, che spiegheranno ai partecipanti le tecniche per ottenere il miglior prodotto. Già noti alcuni nomi che verranno nel ritrovato Palazzo Baviera, inaugurato recentemente dopo una importante opera pane nostrum1di ristrutturazione che l’ha riportato al suo antico splendore: Christian Zaghini, pizzaiolo molto attento alla formazione, specializzato nelle tecniche di impasti diretti, indiretti e con il lievito madre, e Massimo Vitali, maestro panificatore a Sala di Cesenatico, noto per la produzione di lievitati tutto l’anno.
Pane nostrum avrà numerosi espositori e aziende agricole del territorio con le loro eccellenze, panificatori in primis, di tutta la regione Marche che venderanno i propri prodotti al pubblico; i forni a cielo aperto in piazza del Duca; le attività per i bambini e le scuole e due differenti percorsi di corsi e laboratori, sempre a pagamento: quelli per i professionisti che potranno fare formazione e confrontarsi con i colleghi e quelli per amatori che potranno apprendere alcune nozioni su come fare pane, pizza e dolci.
La manifestazione è organizzata dal Comune di Senigallia, Confcommercio Marche Centrali e C.I.A – Confederazione Italiana Agricoltori – con il contributo della Camera di Commercio di Ancona e realizzata da Marche Expo. Due i main sponsor che danno anche il nome alle aule didattiche in piazza Del Duca: Molino Paolo Mariani e Moretti Forni. (foto: pane nostrum, pediconi, piazza del duca)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: «Il segno di Tanit in Sicilia»

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 gennaio 2017

custonaciCustonaci (Trapani) Venerdì 27 gennaio 2017 ore 19.00 Sala Conferenze Hotel Villa Zina Via Viterbo Presentazione del volume «Il segno di Tanit in Sicilia» Conservazione di un bene archeologico nel territorio custonacese di Maria Castiglione. Porteranno i saluti Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci, Paolo Pollina, presidente Rotary Club Trapani-Erice. Introdurrà i lavori Fabrizio Fonte, presidente Centro Studi “Dino Grammatico”. Sarà presente l’autrice.Custonaci può vantare, infatti, di possedere circa una decina di stele, che saranno collocate all’interno di un «sistema locale di offerta turistica». Per definizione la stele è una lastra di marmo o di pietra, ornata con decorazioni, bassorilievi, infissa nel terreno o poggiata su un basamento. Queste stele di forma cuspidata presentano su di un lato una figura antropomorfa in bassorilievo, che si avvicina moltissimo al cosiddetto «segno di Tanit». Secondo la teoria più diffusa a Cartagine, in un determinato periodo storico-religioso (V secolo a.C.), venne introdotto un nuovo culto verso la dea Tanit, che ovviamente approdò in poco tempo anche nelle numerose colonie puniche del Mediterraneo. Per il prof. Gioacchino Falsone, noto fenicista della Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo, sono uniche al mondo per la loro particolare e rara tipologia. In questo senso, se realmente questo fosse il segno di Tanit, potrebbe essere o una maldestra riproduzione locale o magari, viceversa, potrebbe rappresentare simbolicamente un’iconografia (falce lunare con le punte rivolte verso l’alto, la chiglia di una nave, etc…) già ampiamente diffusa nel mondo punico e che spesso è stata affiancata a questo simbolo religioso. «L’auspicio è quello di progettare l’istituzione a Custonaci di un Parco delle stele, con annesse possibilmente aule didattiche dove proiettare video-animazioni per i visitatori. Aggiungere un altro tassello, infatti, alla crescita culturale di Custonaci, con un’evidente proiezione turistica è certamente una strada che va percorsa» così dichiara Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci.
Il Centro Studi Dino Grammatico ed il Rotary Trapani-Erice hanno promosso la pubblicazione del volume “Il segno di Tanit in Sicilia – Conservazione di un bene archeologico nel territorio custonacese” di Maria Castiglione. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Custonaci. (foto da: custonaci)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Segno, Colore, Forma in Poetica Visione”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2016

carlo-iacomucciLa Al.PA.CA. Production, in collaborazione col Maestro Iacomucci, ha prodotto una rassegna digitale delle maggiori opere dell’artista dal titolo “Segno, Colore, Forma in Poetica Visione” raccontata in uno slideshow di immagini a cura di Patrizia Minnozzi. Commentare la quarantennale carriera artistica di Carlo Iacomucci attraverso la tecnologia digitale, è stato quello di esporre adeguatamente la sua arte anche per raggiungere un vasto pubblico eterogeneo. Scommessa difficile. Tuttavia, oggi, i mezzi di comunicazione diventando sempre più vasti aiutano non poco. Il DVD, nella sua vivacità attraverso alcuni brani musicali di sottofondo che accompagnano con le parole l’excursus della carriera artistica e professionale di Iacomucci, riesce a dare quell’effetto dinamico che permea e completa il progetto. Come dicevo, l’utilizzo della tecnologia digitale, anche se non propriamente appartenente all’artista, quale persona sensibile a tutto ciò che lo circonda nella visibilità del mondo, è stata sperimentalmente accettata. Iacomucci si è lasciato coinvolgere percorrendo questa strada fino a tempo fa impraticabile data la sua provenienza dalla “Vecchia scuola” (Istituto Statale d’Arte, meglio noto come Scuola del Libro di Urbino). Ma a lavoro finito, la visione dello slideshow, risulta assai piacevole e di facile “lettura artistica”. Le immagini che vi scorrono si adattano anche allo spettatore meno incline all’arte in quanto coinvolto sia nel senso visivo che in quello uditivo. La classicità delle immagini musicate si impone in terza persona che ricorda alcuni suoi maestri quali, Piacesi, Pozzati, Ricci, che nel tempo gli hanno trasmesso una testamentale maniera di operare segno, tratto, colore. Visionando il DVD, lo sguardo viene attirato non solo dalle forti cromie dei colori, ma anche da quella tipica “finta immobilità” della scena pittorica iacomucciniana che in realtà ben si muove e va oltre l’immaginario. Si è “confortati”, trasversalmente, da suoni e note dolci-tenui. La musica onirica in sintonia allo stile dell’artista esalta la comunione segno-colore; carlo-iacomucci1poetiche visioni che rivalutano l’universalità. I sincopati, ma decisi rintocchi delle note si fondono nell’armonia cromatica dei soggetti che divengono soggettuali all’esplosione della vita nel suo linguaggio pre-conscio. E il prodotto finale di questa vitalità rimanda a una continua configurazione di aspettative. Proprio come quella di una pièce teatrale che “rappresenta” il senso di una “tragedia”. O se preferiamo, una polis immaginaria che si costituisce nella costruzione di una città ideale, magari “invisibile”, di letteraria immaginazione calviniana a cui ognuno oggi in apnea aspira, lontano dai disastri ambientali e politici a causa di una politica ingannevole priva di quel senso invece applicata nella Magna Grecia. E così che, lo spettatore-protagonista nell’idea primaria di godimento, attraverso questo documento digitale ha la possibilità di entrare senza gravoso biglietto d’ingresso; dato che l’attuale scena ha costi gravosi e pesanti. E a patto che ognuno entri nella “demos” del colore-segno non prescindendo dallo status di inciviltà. L’arte e la poesia continuano, in tal senso, ad ammonire l’incauto vivere. Un inedito DVD (un libro d’arte in digitale della durata di 30 min.) delle maggiori opere dell’artista Carlo Iacomucci (e un Kit con allegato un piccolo catalogo e una stampa digitale, firmata, 15×10). -Una presentazione digitale di immagini, musica e parole a tiratura limitatissima. Curato e realizzato dalla dott.ssa Patrizia Minnozzi (foto:Carlo Iacomucci)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bit2016: Nel segno del business

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2015

expo-2015-milanoMilano. Dall’11 al 13 febbraio 2016 nel cuore del quartiere di Fiera Milano a Rho, si svolgerà La nuova edizione di Bit. Questo marketplace internazionale ha tutti i numeri per confermarsi come primo marketplace internazionale e luogo d’elezione per il turismo in tutte le sue declinazioni. Secondo i dati dell’UNWTO World Tourism Barometer, nella prima metà del 2015 il numero di turisti internazionali è cresciuto del 4%. In tutto il mondo, le destinazioni hanno accolto 538 milioni di turisti internazionali tra gennaio e giugno 2015, con un aumento di 21 milioni rispetto allo stesso periodo del 2014. Una fotografia che mostra un mercato in ripresa, nel quale Bit emerge da protagonista come “generatore” di business, non solo rappresentando il turismo in ogni sua espressione, ma anche favorendo l’incontro tra domanda e offerta a livello internazionale.
Bit2016 ha incrementato le occasioni di networking e business matching per il B2B: dal Programma Buy World, che coinvolgerà 1500 buyer di cui 17% italiani e 83% esteri, al Free Matching, incontri tra espositori e operatori pre-registrati, fino ad arrivare alla vera novità di Bit2106, i Saturday Morning Speedy Meetings, organizzati per categoria merceologia e macro aree geografiche, che si svolgeranno il sabato mattina in una zona dedicata e il Vip Travel Agencies Program, che coinvolge 1000 agenzie di viaggio in incontri B2B con gli operatori di The World.
Particolare attenzione è stata inoltre riservata alla formazione, con diversi laboratori tematici e operativi, oltre all’introduzione del filone delle contaminazioni come spunto di Business Integration.Divisa in 4 aree, Leisure World, Luxury World, MICE World e Destination Sport, Bit2016 è pronta a trasmettere innovazione e mettere a disposizione la sua straordinaria offerta su misura per ogni tipologia di business: a ciascuna delle aree corrisponde infatti uno specifico programma hosted buyer, insieme a servizi e contenuti formativi ad hoc.
L’area Leisure World si presenta con diverse novità: il programma dedicato alle Agenzie di Viaggio italiane, con una agenda di appuntamenti per gli espositori internazionali di the World; il progetto Wedding Destination Promotion, rivolto ai Tour Operator e alle destinazioni, che presenterà un focus sul segmento nozze; e l’area Food&Wine, destinata al turismo enogastronomico, la cui presenza risponde al sempre crescente interesse da parte dei turisti italiani e stranieri per la scoperta di prodotti locali come parte essenziale delle scelte di viaggio.
Al turismo di lusso, che in Italia nel 2015 ha avuto una crescita tra il 10% e il 20%2, è dedicata interamente l’area Luxury World, con accesso riservato agli operatori italiani e stranieri che operano in questo mercato. Luxury World sarà il fiore all’occhiello di Bit2016, l’unica manifestazione in Italia a proporre questo segmento. Caratterizzato da un nuovo layout e una posizione più strategica e centrale all’interno della manifestazione, Luxury World offrirà servizi di eccellenza e occasioni di business matching con tour operator, agenzie di viaggi e wedding planner di tutto il mondo. Gli espositori luxury avranno a disposizione una sala eventi ad uso esclusivo, potranno incontrare buyer altamente profilati all’interno dei circuiti internazionali più qualificati e avvalersi di servizi di ristorazione riservati. I visitatori interessati a questo segmento saranno accuratamente selezionati attraverso un procedimento di pre-accredito, in modo da garantire l’esclusività dello spazio.Il comparto MICE, per il quale nel 2016 è attesa una crescita intorno al 5% a livello globale3, è rappresentato nell’area MICE World, che accoglierà circa 500 buyer profilati, selezionati con il supporto di partner esperti del settore come HTMS e MCI Group. Bit2016 è la sola manifestazione in Italia di respiro internazionale che si occupa del segmento MICE e offrirà agli espositori infinite occasioni di networking: da un’agenda di due giorni di incontri prefissati con i buyer, a numerosi seminari, convegni e incontri di formazione, tutti condotti da speaker autorevoli ed esperti della industry, oltre alla possibilità di usufruire di sale conferenze dedicate, ideali per presentare le proprie proposte ad un pubblico mirato. Il giorno conclusivo di Bit2016, sabato 13, coinciderà con la giornata di apertura al pubblico dello spazio dedicato al turismo attivo-sportivo. L’area Destination Sport si presenterà con una ricchezza di zone esperienziali nelle quali sperimentare le attività sportive più avvincenti e dove gli operatori specializzati in turismo sportivo potranno incontrare gli appassionati di sport. Inoltre, da quest’anno Destination Sport è una mostra mercato e gli espositori potranno vendere servizi e prodotti sul posto.La novità di questa edizione sono i Water Sports e il Diving, per una full immersion negli sport acquatici più eccitanti: canyoning, rafting, canoa, vela, surf, sci nautico, kitesurf, windsurf e diving si contenderanno l’interesse degli sportivi in cerca di emozioni. Destination Sport includerà le discipline outdoor come arrampicata, boulder, trekking, running, mountain bike, cicloturismo e ciclismo su strada, equitazione e golf.
Sabato 13 febbraio è inoltre prevista l’iniziativa “Corri in Bit Vola in Thailandia” che coinvolgerà il pubblico in una corsa di 10 km, da San Siro all’ingresso di Bit2016. La manifestazione, gemellata con la maratona di Phuket realizzata in collaborazione con l’Ente Nazionale Turismo Thailandese e Etihad Airways, si inserisce nell’ambito di un progetto che mira a promuovere il turismo attivo nel mondo.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esposizione: Ai confini del segno

Posted by fidest press agency su martedì, 6 marzo 2012

Piazza della Loggia, located in the town of Br...

Image via Wikipedia

Brescia dal 17 marzo al 14 aprile 2012, la Galleria ab/arte di Brescia (vicolo San Nicola 6), ospita l’esposizione AI CONFINI DEL SEGNO – Nuove incisioni di Vladimiro Elvieri e Maria Chiara Toni. La mostra (curata da Andrea Barretta, Art Director della Galleria in collaborazione con Riccardo Prevosti), che presenta opere di grande formato realizzate con tecniche calcografiche sperimentate dagli stessi autori e stampate su carte nere, sarà accompagnata da un catalogo contenente testi di presentazione di Renzo Margonari.
From March 17 to April 14, 2012, the Art Gallery ab/arte of Brescia (vicolo San Nicola 6), hosts the exhibition AI CONFINI DEL SEGNO – New engravings of Vladimiro Elvieri and Maria Chiara Toni. The Exhibition, curated by Andrea Barretta (Art Director of the Gallery) in collaboration with Riccardo Prevosti, that presents works of great format, realized with chalcographyc techniques experimented by the same authors and printed on black papers, will be accompanied by a catalog with texts of presentation of Renzo Margonari. | Galleria ab/arte, vicolo San Nicola 6, 25122 Brescia Ph. 030 3759779 http://www.abarte.it | Opening: Thursday 3.30 – 7.30 pm. Friday and Saturday 9.30 – 12.30 am. / 3.30 – 7.30 pm. (and appointments).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pane, Vino e San Daniele

Posted by fidest press agency su domenica, 15 Maggio 2011

Roma Piazza Mattei, 16 si inaugura a Roma il Caffè Teatro Fersen, un ciclo di appuntamenti conviviali e assolutamente informali dedicati ad Alessandro Fersen, grande pedagogo e regista che ha lasciato un incancellabile segno in quanti frequentarono i suoi corsi e videro gli spettacoli da lui realizzati. Questa piccola grande comunità che conta tutt’oggi centinaia di nomi tra i più significativi membri del teatro e cinema italiano, e quanti non hanno avuto occasione di conoscerlo ed apprezzarlo avranno modo così di riunirsi per assaporarne il pensiero, la filosofia, gli aneddoti.
Il luogo prescelto per quella che può definirsi a tutti gli effetti una “chiacchiera culturale tra amici” è il locale Pane, Vino e San Daniele a Roma, la città in cui Fersen, polacco di nascita e genovese di adozione, decise di trasferirsi definitivamente dagli anni Cinquanta in poi, creando con Lele Luzzati – compagno di tante avventure tetrali – “I Nottambuli”, Cabaret teatrale situato in via Veneto, e fondando successivamente lo Studio Fersen di Arti Sceniche, con sede alla Limonaia, luogo di sperimentazione del rischiosissimo e acclamatissimo “Mnemodramma”. Ad aprire il primo incontro e a fare gli onori di casa, lunedì 16 maggio, sarà la figlia di Fersen, Ariela Fajrajzen, presidente della Fondazione Alessandro Fersen e preziosa custode della memoria paterna. Con lei sarà presente l’autore, attore e regista Gianni Di Gregorio, reduce dai successi del suo ultimo film Gianni e le donne. Di Gregorio allievo ferseniano illo tempore, dialogherà con i convenuti e parlerà della sua odierna attività e di come questa si leghi in qualche modo all’influenza subita dal Maestro. Il Caffè Teatro Fersen continuerà anche nei prossimi mesi, ad anticipazione del convegno FERSEN – itinerario ininterrotto di un protagonista del Novecento, in programma il 26-27-28 ottobre 2011 presso la Biblioteca Vallicelliana di Roma, a celebrazione del centenario della nascita del Signore della sperimentazione teatrale.

Posted in Confronti/Your and my opinions, Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su martedì, 5 aprile 2011

Roma 12 aprile alle ore 12.00 presso la sala Gonzaga in Via della Consolazione n. 4 presentazione pubblicazione del volume realizzato per conto della Commissione Sicurezza di Roma Capitale e del Comando Generale di Polizia Municipale di Roma dal titolo “Polizie Locali nel Lazio: diversità e prospettive” “L’incremento del numero di agenti della Polizia Municipale in alcune zone calde della città e negli incroci più trafficati è il segno tangibile di come l’amministrazione capitolina si impegna, grazie all’opera dei suoi caschi bianchi, nella lotta al degrado e nella tutela della sicurezza pubblica.  E’ questa una risposta alle richieste dei cittadini romani, che anche recentemente hanno segnalato alla Commissione sicurezza l’esigenza di intensificare il controllo sulle strade. Si tratta di un grande sforzo per la Polizia Municipale di Roma, e gli agenti si preparano a sostenerlo cercando di contemperare questa necessità con gli altri numerosi compiti cui ogni giorno fanno fronte con abnegazione e professionalità, dimostrando ancora una volta di essere una grande risorsa per la città”  – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, in merito al progetto di rafforzamento dell’opera di fluidificazione del traffico urbano presentato oggi dal Sindaco Alemanno.“Bisogna lavorare ancora per restituire alla Polizia Locale il ruolo fondamentale che le compete nel comparto sicurezza, colmando i vuoti normativi e puntando all’ottimizzazione del servizio grazie alla formazione, all’incremento dei mezzi e delle tecnologie” – conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata di lotta alle mutilazioni genitali femminili

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 febbraio 2011

Il 6 febbraio la comunità internazionale celebra come ogni anno la giornata di lotta alle mutilazioni genitali femminili (MGF) “Tolleranza Zero”. L’associazione radicale Non c’è Pace Senza Giustizia, convinta della necessità di garantire un impegno su questo fronte anche a livello nazionale, dato che i flussi migratori hanno fatto delle MGF una realtà non solo africana, ha deciso di lanciare una campagna di comunicazione a livello italiano dal titolo “Decidi tu che segno lasciare”. L’Agenzia PAN Advertising ha lavorato senza sosta e a titolo gratuito per realizzare tutto il materiale pubblicitario della campagna, che può contare sul contributo finanziario di eni ed Enel Cuore
e sul sostegno politico del Ministero degli Affari Esteri. Si tratta di far conoscere ai cittadini l’impegno di Non c’è Pace Senza Giustizia e del governo italiano nel sostenere gli sforzi del gruppo dei paesi africani per la calendarizzazione e l’approvazione di una Risoluzione di messa al
bando delle MGF da parte dell’Assemblea Generale dell’ONU nel 2011, e di invitarli ad appoggiare questa priorità firmando un appello sul sito http://www.noncepacesenzagiustizia.org. La Vicepresidente del Senato e fondatrice di Non c’è Pace Senza Giustizia Emma Bonino, insieme al Portavoce del Ministero degli Esteri Maurizio Massari e a numerose personalità del mondo della cultura, delle
professioni e dell’arte, lancerà ufficialmente la campagna sabato 5 febbraio alle ore 12.00 presso la sede del quotidiano Il Tempo, che ha voluto contribuire mettendo gratuitamente a disposizione i propri spazi. Se i dieci anni di campagna internazionale guidata da Non c’è Pace Senza Giustizia e da altre organizzazioni arabe e africane è servita a fare il modo che la grande maggioranza dei Paesi interessati dalla pratica adottasse legislazioni nazionali e strategie di contrasto più efficaci,
adesso è arrivato il momento per la comunità internazionale di consolidare la lotta ultraventennale delle attiviste dichiarando le MGF una violazione dei diritti universali di donne e bambine, creando così i presupposti affinché questa pratica ancestrale scompaia una volta per tutte.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Mostra: Thoughts of crossing

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Roma 10-22 gennaio 2011  RossoCinabro Via Raffaele Cadorna, 28 la Galleria RossoCinabro presenta ‘Thoughts of crossing’  Parliamo di pensieri veloci in un mondo che accelera, lasciati sulla tela o su un foglio, impressioni finite, immediate, gettate con tratti veloci e sicuri, e di tutti quei lavori su temi poi abbandonati che hanno avuto però un’importanza fondamentale nello sviluppo successivo della vostra ricerca artistica. Gli artisti nelle opere esposte hanno lasciato domande, spunti, riflessioni attorno a  temi che non sempre sono riusciti ad approfondire, ma che hanno lasciato  comunque un segno, tracciato un solco,  la via e sono diventati  elementi indispensabili per ognuno di loro nella ricerca che hanno intrapreso.  Opere di: Federica Allen Scott, Annamaria Biagini, Mario Leonardi, Cristina Madini, Claudio Sireci.
Federica Allen Scott (Londra 1961) Nasce a Londra da padre inglese e madre italiana, qui si diploma al Chelsea College of Art and Design. Negli ultimi lavori, l’indagine sulla città, su cui Federica posa lo sguardo veloce, prendendone le energie lasciate come segno del passaggio umano, diventa nella scomposizione e frammentazione della realtà, lo spazio evocativo di sentimenti e memorie, vero  e proprio ‘ritratto dinamico’ di Roma. Vive e lavora a Roma.
Annamaria Biagini (Livorno 1960) Autrice fantastica  fino al midollo, intensamente conscia dei propri strumenti espressivi   Annamaria Biagini con  ‘Babudrus’  rappresenta  in modo geniale un mondo impossibile, un’architettura irreale, fantastica  che  incanta  e sconcerta  l’uomo affascinato dal surreale e, al tempo stesso, ne soddisfa il bisogno di ordine e di equilibrio.
Mario Leonardi (Palermo 1965) Si laurea in architettura a Palermo nel 1991 ed esercita la professione nell’ambito della progettazione architettonica, urbanistica e design d’arredi; nel 2001 consegue l’abilitazione all’insegnamento di storia dell’arte e disegno.
Cristina Madini (Roma 1961) Dopo la laurea in Architettura si è occupata principalmente di pittura. Madini pittrice si nota in occasione di una mostra che inaugurava alla Biblioteca Ostiense nel giugno del 2003. Vive e lavora a Roma.
Claudio Sireci (Viterbo 1962) Pittore autodidatta ha la fortuna di incontrare il maestro Enzo Maria Mattioli. Frequenta il suo studio “Il Paradosso” come ragazzo di bottega. Qui studia, impara, ricerca. Nasce ed evolve un dialogo concreto tra loro che Claudio assorbirà nel tempo e del quale farà tesoro per la sua arte futura. Vive e lavora a Viterbo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mavi Blasco: Conseguenze poetiche del segno

Posted by fidest press agency su sabato, 18 dicembre 2010

Catanzaro 19 dicembre alle ore 17,30 (mostra visibile fino al 21 dicembre 2010) Corso Mazzini  Palazzo Fazzari sede del Circolo Unione, si inaugura una personale di Mavi Blasco, intitolata Conseguenze poetiche del segno. La mostra, curata da Francesca Londino, per conto della Sezione di Catanzaro della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, gode del patrocinio del Comune di Catanzaro. Prima di essere esposte a Catanzaro alcune delle opere dell’artista, presenti in mostra, erano state a Cesenatico, Portovenere e Mondelieu (Cannes), in tre diverse e importanti esposizioni. Per questa mostra Mavi Blasco ha creato all’interno del palazzo un percorso immaginario attraverso una serie di proposte visive che non rispettano un equilibrio classico centrico ma che si distribuiscono lungo le pareti come in un discorso composto di momenti diversi, ognuno in relazione con gli altri, ognuno rappresentativo di un particolare discorso poetico-concettuale.L’inaugurazione della mostra vedrà gli interventi di Wanda Ferro, Presidente della Provincia di Catanzaro, di Antonio Argirò, Vice Sindaco di Catanzaro e Assessore alla Cultura, di Marisa Fagà, Presidente della Fidapa, di Francesca Londino, curatrice della mostra, di Betti Calabretta, giornalista della Gazzetta del Sud, di Settimio Ferrari, editore e art manager.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal segno alla materia

Posted by fidest press agency su domenica, 5 dicembre 2010

Roma Inaugurazione giovedì 16 dicembre 2010, ore 18.00 (fino al 13 gennaio 2011) Via Margutta 83/B Galleria d’Arte Il Saggiatore A cura di Andrea Romoli Barberini  l’esposizione documenta con oltre quaranta opere, tra pitture sculture e fotografie, le ricerche recenti condotte da Igina Colabucci Balla, Carla Gugi e Zeno Tentella. “[…] Dal segno alla materia è un territorio ideale che separa e unisce due capisaldi dell’arte. Le sperimentazioni condotte in questo luogo ipotetico da Carla Gugi, Igina Colabucci Balla e Zeno Tentella, attraverso pittura scultura e fotografia, ripropongono in questa mostra, una riflessione e un confronto sulle specificità, le prossimità e i possibili sconfinamenti tra le discipline e i linguaggi che caratterizzano e sostanziano le diverse linee di ricerca presentate […]”.   (dal testo in catalogo di Andrea Romoli Barberini)
Igina Colabucci Balla – pittrice e scultrice, è nata a Roma. La sua attività prende avvio a partire dal 1974 e dura tuttora con mostre allestite in Italia e all’estero. Predominante è la sua tendenza a plasmare, a modellare la materia, sia questa la materia pittorica nelle sue varie tecniche, sia la terracotta, sia i metalli come il bronzo, l’argento, l’alluminio. Risiede ed opera a Roma.
Carla Gugi – romana, figlia d’arte, manifesta giovanissima predisposizione per il disegno e la pittura. Studia a Roma e frequenta la Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Belle Arti; con l’Istituto di Psicologia dell’Università di Milano e col Centro Didattico Nazionale tiene in tutta Italia corsi di formazione per docenti. Risiede ed opera a Roma
Zeno Tentella – Nato  nelle  Marche, laureato in Filosofia presso l’Università di Bologna,  Zeno  Tentella  ha  studiato comunicazione e fotografia presso la Syracuse University (New York), dove ha conseguito il “Master of Science”. La sua attività di fotografo si sviluppa in ambiti diversi: dal ritratto al paesaggio  (visto   in   una   prospettiva   metafisica);   dal simbolo all’astrazione.  Vive e lavora a Roma.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sigfrido Bartolini: nel Segno e nel Vetro

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Sesto Fiorentino dal 28 novembre al 23 dicembre si terrà la mostra di Sigfrido Bartolini – nel Segno e nel Vetro, a cura di Giulia Ballerini che coinvolgerà contemporaneamente due sedi espositive in città: “La Soffitta Spazio delle Arti” e il Centro espositivo “Antonio Berti”. Un evento che si sdoppia con l’obiettivo di collegare due importanti spazi presenti sul territorio, valorizzando sia la pluridecennale tradizione espositiva de “La Soffitta” – situata nella parte alta della città – sia il nuovo Centro “Antonio Berti”, inaugurato nel 2009 e più vicino al centro di Sesto.  Da qui il nome dell’iniziativa, AltoBasso, fortemente voluta e sostenuta dall’Amministrazione Comunale, che negli ultimi anni sta portando sul territorio sestese mostre artistiche di alto livello, per offrire nuove occasioni di promozione culturale e artistica. L’appuntamento di fine 2010 è dedicato a Sigfrido Bartolini, pittore, incisore e scrittore, figura di calibro internazionale, ma anche presenza artistica radicata nel territorio sestese.
La mostra sulle Vetrate di Sigfrido Bartolini è la prima in assoluto che viene fatta in Italia, dopo l’inaugurazione ufficiale delle 14 Vetrate collocate all’interno della Chiesa pistoiese nel 2007. Non poteva che avvenire a Sesto Fiorentino, in cui e da cui quelle Vetrate sono letteralmente nate.
Sigfrido Bartolini legò infatti il suo nome al territorio sestese proprio attraverso il laboratorio “ Vetrate Artistiche Fiorentine”, in cui realizzò, nel 2005-2006, la sua ultima e monumentale opera, degna della più alta tradizione artistica.Attraverso un suggestivo e innovativo percorso espositivo, il neonato “centro Antonio Berti” ospiterà, per la prima volta le 14 riproduzioni, su materiale trasparente e a grandezza reale (mt. 3,00 x 0,70) delle Vetrate di Sigfrido Bartolini, che sono ormai diventate una sorta di testamento artistico che l’ Artista ci ha lasciato prima della sua scomparsa (24 aprile 2007). I disegni, i bozzetti preparatori, i cartoni, gli acquerelli esposti aiuteranno a comprendere l’incubazione e la nascita dell’ultima opera di Bartolini, che poco prima di morire è riuscito a immortalare la sua arte, realizzando e concludendo un’opera che rimarrà per sempre patrimonio della collettività. Il catalogo della mostra è stato realizzato da  Edizioni Polistampa, Firenze.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Avetrana: Le proteste che lasciano il segno

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 ottobre 2010

Lettera al direttore. Forse devo ricredermi sull’efficacia delle lettere ai giornali. Questa volta forse a qualcosa sono servite. Se non altro sono servite a far parlare del problema. Sin dal giorno dopo la puntata di “Chi l’ha visto”, durante la quale la vicenda di Avetrana ebbe uno sviluppo inaspettato, cominciarono ad arrivare valanghe di proteste ai giornali da parte dei lettori. E già il 9 ottobre il direttore di Avvenire ne pubblicava una serie, intitolando: “Lo strazio di Sara, indignazione e pena”, e commentando: “Le vostre lettere, cari amici, sono ovviamente solo alcune di quelle piovute in redazione…Un fiume in piena gonfio di lacrime e di indignazione, di sgomento e di ribellione…Si dia spazio alla buona tv e al buon giornalismo…Ma soprattutto, prima ancora dello stile e dei contenuti, si ritrovi il senso della pietà umana”. Se non altro, la valanga di proteste delle persone che hanno il senso della pietà umana, sono servite mettere in imbarazzo qualche giornalista e qualche conduttore televisivo. Il 25 ottobre La Repubblica.it metteva a disposizione del lettori gli audio degli interrogatori dei presunti assassini di Avetrana, e immediatamente partiva la lettera indignata della sottoscritta, ed immagino di molti altri lettori. La Repubblica si guardava bene dal pubblicare, però il giorno dopo (26 ottobre) ritirava gli audio. Lo stesso giorno Mario Calabresi, riguardo agli audio,  scriveva: “Ne abbiamo discusso e abbiamo deciso di buttarli, perché non aggiungevano nulla a quello che avete già letto fino a oggi, perché non servivano a chiarire nulla e perché potevano essere utili solo a solleticare le morbosità, a infilare la testa più in fondo nel pozzo.” I lettori hanno anticipato i giornalisti. A qualcosa le loro lettere sono servite. Ieri sera, 26 ottobre, a Linea notte (Rai 3) c’era Lamberto Sposini, il quale, in evidente imbarazzo, ha dichiarato che lui continuerà ad occuparsi del caso perché c’è modo e modo di fare informazione, vale a dire di fare spettacolo con le disgrazie altrui. Sul primo canale, intanto imperversava l’irriducibile Vespa, con le orecchie rosse, l’espressione grave. E c’era l’esperto della psiche Crepet, con una faccia tra l’annoiatissimo e il sofferente. Non credo che continueranno a lungo le trasmissioni degli amanti del pozzo e del fango. Peccato sia mancata la voce di qualche cardinale, a ricordare ai giornalisti cattolici il dovere di rispettare i morti. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »