Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘segregazione’

Segregazione delle persone con disabilità: si muove l’Europarlamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 maggio 2015

disabili“In tutta l’Unione europea vi sono centinaia di migliaia di minori, disabili, persone affette da problemi di salute mentale, anziani e persone senza fissa dimora che vivono segregati all’interno di istituti e subiscono per tutta la vita le conseguenze dell’istituzionalizzazione.”“Gli Stati membri dell’UE dovrebbero essere incoraggiati ad abbandonare l’assistenza istituzionale a favore di un sistema di assistenza e sostegno basato sulla famiglia e sulla comunità.”È lo stralcio di una Dichiarazione scritta su cui 13 europarlamentari (nemmeno uno italiano) chiedono la sottoscrizione da parte dell’Europarlamento. Se la dichiarazione raccoglierà l’adesione della maggioranza diventerà un atto di indirizzo di storica rilevanza culturale e politica: no alla segregazione delle persone con disabilità.
“Siamo molto soddisfatti che FISH sia esattamente nel solco di quelle che sono le riflessioni più avanzate in tema di diritti umani. Le persone con disabilità devono poter scegliere dove vivere e con chi vivere. Le politiche sociali devono favorire innanzitutto la domiciliarità e solo in casi particolari contribuire alla realizzazione di soluzioni alternative che comunque, per standard e organizzazione, devono riprodurre il contesto familiare.”Così commenta Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap. “La Convezione ONU sui diritti delle persone con disabilità, all’articolo 19, ribadisce il contrasto alla segregazione e all’isolamento. Su questo principio richiamiamo l’impegno politico del nostro Parlamento e quello culturale delle associazioni e delle organizzazioni dell’impegno civile. Ovviamente chiediamo a tutti gli europarlamentari di sottoscrivere la dichiarazione.”L’impegno per la deistituzionalizzazione – e quindi l’inclusione – delle persone con disabilità è un tema centrale per FISH su cui ha approvato una specifica mozione all’ultimo congresso.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ascoltando il buio

Posted by fidest press agency su martedì, 4 maggio 2010

Roma 7/5/2010 Auditorium S. Chiara (Via Caterina Troiani, 90 – Eur Torrino nord) Mario Marozzi – Ètoile del Teatro dell’Opera di Roma Gaia Straccamore – Prima ballerina del Teatro dell’Opera di Roma Noemi Arcangeli, Giordano Cagnin, Andrea Costa, Michela Fontanini, Manuel Parruccini, Dalila Sapori, Andrea Stasio – ballerini del Teatro dell’Opera di Roma e con gli artisti della Compagnia L’Albero di Minerva: Fabrizio Bordignon, Ghita Casadei, Daniele Miglio, Simona Pettinari, Vittoria Rossi scene e costumi: Tiziano Fario video: Antonella Attenni e Giordano Cagnin coreografie: Riccardo Di Cosmo regia: Daniela De Lillo e Riccardo Di Cosmo organizzazione: Valeria Stanziale e Lidia Giansanti In collaborazione con la Coop. Moiselle Le Blanc E’ una storia straordinaria quella dell’umanità. Una storia di grandi rivoluzioni e di grandi cambiamenti. Una storia di crescita e di speranza, ma anche di morte e di dolore. Una storia segnata dalle grandi scoperte scientifiche e tecnologiche, segnata anche da stermini di massa, schiavitù, guerre fratricide e crudeltà. In questo spettacolo vogliamo ripercorrere alcune delle tappe più dolorose della vita dell’essere umano, compiendo un viaggio spazio-temporale ai confini della follia. Lo sterminio dei pellerossa americani, la segregazione dei neri d’Africa, la vergogna dell’olocausto e dei campi di concentramento nazisti, la bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, fino agli avvenimenti più recenti. Lo spettacolo sarà accompagnato da una mostra fotografica di Philippe Antonello, un viaggio attraverso i vari continenti per raccontare il “dietro le quinte” di tutti gli episodi del film “All the invisibile children”, sette cortometraggi diretti da Mehdi Charef, Emir Kusturica, Spike Lee, Katia Lund, Jordan Scott & Ridley Scott, Stefano Veneruso, John Woo. (ascoltando il buio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inquinamento da OGM

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2010

I dati ufficiali dell’Unione europea mostrano che nel 2009 gli agricoltori europei hanno seminato l’11% in meno di Ogm rispetto all’anno precedente. Nello stesso periodo, Germania e Lussemburgo hanno adottato clausole di salvaguardia nazionale proibendo completamente la coltivazione di mais Ogm nel proprio territorio, unendosi così ad Austria, Francia, Grecia ed Ungheria, che avevano già vietato il mais transgenico. Le ragioni principali di questo calo, che risulta maggiore in Romania, Repubblica Ceca e Slovacchia (con range del 22%-55% in meno di Ogm seminati), sono da attribuire al maggior costo delle sementi Ogm, alla mancanza di “appetito” per l’ingegneria genetica, che lascia i produttori di Ogm senza mercati ai quali vendere e alle misure di segregazione che devono essere adottate per impedire la contaminazione dei campi vicini e delle forniture alimentari. “Malgrado la propaganda dell’industria biotech, gli Ogm sono un esperimento fallito. Sta fallendo nei campi e anche nel mercato”, afferma Federica Ferrario, responsabile della Campagna OGM di Greenpeace. Solo pochi giorni fa anche l’India  ha stabilito una nuova moratoria per gli Ogm, in questo caso per le melanzane transgeniche. «Chiediamo al Governo italiano e in particolare al ministro Luca Zaia, di adottare con urgenza gli atti necessari a bloccare la coltivazione in Italia di mais Ogm. Un atto dovuto per preservare la nostra agricoltura e il nostro cibo dai pericoli e dalle contaminazioni legate agli organismi transgenici». conclude Federica Ferrario. Greenpeace chiede ai Governi di seguire le raccomandazioni dell’International Assessment of Agriculture Knowledge, Science and Technology for Development (IAASTD), la più esauriente valutazione sull’agricoltura effettuata a livello mondiale, e promuovere un’agricoltura sostenibile, in grado di fornire alimenti sicuri e nutrienti per tutti, evitando rischi inutili e senza logorare le risorse naturali dalle quali tutti dipendiamo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »