Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘semi’

Giornata di Studi il Progetto Noi Custodi di Semi

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2015

chietiChieti. Lunedi 23 marzo alle ore 8.30 presso il Liceo Classico G.B.Vico di Chieti si concluderà con una Giornata di Studi il Progetto Noi Custodi di Semi /Narrazioni di Storia e Filosofia ideato e realizzato dal Prof.Scarsi docente di Storia e Filosofia del Liceo Classico e dalla dr.ssa Maurizia Iezzi del Dipartimento di Salute Mentale. Il Progetto si inserisce nel Programma di lotta allo stigma e al pregiudizio nei confronti della malattia mentale che vede da anni impegnato con le Istituzioni Scolastiche il Dipartimento di Salute Mentale della ASL2 Lanciano Vasto Chieti diretto dal Prof. Massimo Di Giannantonio. La Giornata si apre alle 8.30 con lo spettacolo teatrale Dov’è la libertà,interpretato dagli studenti della V C con la regia di Alessio Tessitore(repliche alle 16 e alle 17) .Seguiranno poi gli interventi della Prof.ssa Giuseppina Politi Rettore e Dirigente Scolastico del Liceo Classico di Chieti ,del Prof.Giovanni Scarsi e la Lectio Magistralis Atene e la filosofia antica da Anassagora ad Aristotele del Prof. Giulio Lucchetta, Docente di Filosofia antica presso l’Università “G. D’Annunzio” Chieti Pescara. ll Progetto teatrale Noi Custodi di Semi /Narrazioni di Storia e Filosofia ha inteso stimolare gli studenti a riflettere sul senso della cittadinanza oggi, sul senso della comunità e del bene comune. Una cittadinanza che non si esaurisce tra diritti e doveri, ma diventa presa di parola e di responsabilità sul mondo, apprendimento concreto e continuo del riconoscere a tutte le persone il diritto ad una autonomia di vita,,anche a coloro che a causa di una malattia psichiatrica vivono costantemente nel precario equilibrio tra inclusione ed esclusione, tra un diritto di cittadinanza legittimo e un diritto negato. Attraverso il Teatro le parole di Pietro Calamandrei, Danilo Dolci, Sofocle, Erri De Luca, Antonio Gramsci, le lettere degli internati degli Ospedali Psichiatrici e la storia di Marco Cavallo si sono trasformati, riportati in vita con i corpi e con le anime di quanti si sono messi in gioco in questo importante Progetto.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostanze anticancerogene nei semi di Finocchio

Posted by fidest press agency su martedì, 18 ottobre 2011

Fenouil

Image via Wikipedia

«Abbiamo potuto documentare con la letteratura disponibile e ricerche originali, che anche la banale tisana di semi di finocchio contiene numerose sostanze che in maniera sinergica possono aiutare nella lotta contro l’insorgenza di tumori» a sottolinearlo in una nota Fabio Firenzuoli, direttore del Centro di medicina integrativa di Careggi che aggiunge «in particolare si tratta di polifenoli che inibiscono la cancerogenesi e favoriscono l’apoptosi, cioè la morte programmata delle cellule già degenerate». La ricerca, condotta in collaborazione con Matteo Floridia e Simone Cristoni di Milano, è stata presentata all’European congress of integrative medicine, appena conclusosi a Berlino, e sull’ultimo numero di Fitoterapia33. La scoperta più importante è la dimostrazione che tra i polifenoli del finocchio è presente l’EGCG (epigallocatechina-gallato), finora nota come principale agente anticancerogeno del tè verde. «Aver trovato nel finocchio queste sostanze» continua Firenzuoli « è doppiamente importante, per la loro diretta attività protettiva, ma anche perché bloccano le sulfotransferasi, enzimi responsabili dell’attivazione tossica dell’estragolo, sostanza presente in piccole quantità nell’olio essenziale del finocchio e del basilico». «Sembra trattarsi di un vero e proprio caso di sinergia naturale presente nel fitocomplesso del Finocchio» aggiunge Alfredo Vannacci, ricercatore presso il dipartimento di Farmacologia dell’università di Firenze, diretto da Alessandro Mugelli «senza considerare che lo stesso anetolo, principale componente dell’olio essenziale del finocchio, sperimentalmente ha già dimostrato una capacità di riduzione della diffusione metastatica e potrebbe meritare attenzione anche per eventuali studi clinici» (fonte farmacfista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Biodiversità delle piante coltivate

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Pavia 20 marzo 2011 alle ore 11.00 nell’Aula A del Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente, Sede di Via S. Epifanio 14 (Orto Botanico)  si terrà la conversazione pubblica sul tema: “Dalle Alpi alle Piramidi: come conservare la biodiversità delle piante coltivate e spontanee per migliaia di anni? Le banche dei semi”. Si parlerà delle antiche varietà da conservazione in ambito agricolo che sono a rischio di scomparire, e come la Banca semi di Pavia stia operando per conservarle. L’iniziativa, a cura del Prof Graziano Rossi, responsabile scientifico della Lombardy Seed Bank, Banca Lombarda dei Semi delle piante spontanee autoctone della Regione Lombardia, si inserisce nell’ambito della Festa di Primavera, organizzata dall’Associazione Amici dell’Orto Botanico.   La conversazione con il pubblico verterà sulla possibilità che offre oggi la tecnologia per conservare i semi delle piante da alcuni anni, come avviene normalmente in natura, fino a centinaia e migliaia di anni. Si ripercorrerà la storia delle banche dei semi nel mondo, da quando sono nate negli anni ’20 del secolo scorso, fino agli esempi più recenti e noti, come quella del Governo Norvegese, dedicata alla conservazione di tutte le piante coltivate del mondo sotto ai ghiacci artici, piuttosto che quella per la conservazione mondiale delle piante selvatiche in Gran Bretagna, ai Kew Gardens.   Si illustreranno alcuni casi storici eccezionali di semi germinati dopo centinaia o migliaia di anni, come casi emblematici della effettiva possibilità di conservazione a lunghissimo termine e come invece si opera attualmente nelle banche semi dal punto di vista tecnico-scientifico e infine quali siano le reali aspettative di sopravvivenza dei semi in banca, grazie a moderne sperimentazioni a livello mondiale che si realizzano nelle strutture dell’Università di Pavia. Infine, si parlerà delle antiche varietà da conservazione in ambito agricolo che sono a rischio di scomparire, e come la Banca semi di Pavia  stia operando per conservarle. Molte sono già in banca, come due mais di Bergamo, la cipolla rossa di Breme, la zucca Bertagnina di Dorno, il peperone di Voghera. Tante altre presenti in Lombardia sono ancora da conservare, come le varietà di riso ormai non più coltivate e non richieste dal mercato, che tende ad escludere queste antiche cultivar, che però forniscono al palato sapori unici e molto interessanti, da riscoprire. La Banca sarà anche visitabile al pubblico, sia al mattino che nel pomeriggio

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cannabis: la vendita di semi online è legale

Posted by fidest press agency su domenica, 15 agosto 2010

Ancora una volta, un tribunale ha ribadito che la vendita di semi di cannabis online e’ legale. Il Tribunale del riesame di Trento ha infatti ordinato l’immediata liberazione di Matteo Filla, responsabile del sito Web mariujana.it. Accogliendo in toto le argomentazioni dell’avvocato difensore Carlo Alberto Zaina, consulente legale Aduc in materia di stupefacenti, il giudice del riesame ha affermato -come già numerosi altri tribunali (tra cui Bolzano, Firenze, Rovereto e Cagliari)- la liceità della vendita di semi online, vendita che non costituisce reato di istigazione, induzione o proselitismo all’uso di sostanze stupefacenti anche se accompagnata da informazioni o strumenti per la coltivazione. Viene cosi’ smontata e sempre più indebolita una politica del diritto penale sugli stupefacenti fondata sulla repressione dei reati d’opinione, cosi’ come la vorrebbe la legge Fini-Giovanardi. Se la vendita di semi di cannabis è di per se’ legale e riconosciuta tale dalla Convenzione di New York del 1967, il Governo -e a ruota diverse Procure e la stessa Corte di Cassazione- hanno voluto proibirla indirettamente punendo i commercianti non tanto per l’attività di vendita, ma per il reato di istigazione o induzione al consumo di droghe che sottenderebbe l’attività commerciale. Una strada che si sta rivelando impercorribile perche’ in contrasto con i principi fondamentali del diritto. Ma le numerose pronunce giudiziarie mettono in luce anche uno degli aspetti piu’ repulsivi dell’attuale politica sulle droghe. Nell’impossibilità di ridurre la domanda e l’offerta di sostanze stupefacenti, ormai certificata da quarant’anni di fallimenti della guerra alla droga che ha dato vita a un ricco mercato nero di cui beneficiano a pieno le peggiori organizzazioni criminali, la repressione si concentra sui piccoli consumatori di cannabis, sostanza infinitamente meno pericolosa di alcool e tabacco. Dal sequestro dei registri di siti di vendita come marijuana.it sono scaturite migliaia di perquisizioni  e arresti di acquirenti di semi di cannabis. Come già aveva ribadito il Tribunale di Firenze, investito di un caso simile: “La verità che non si vuol vedere e’ che questi esercizi di rivendita legale di semi per collezione hanno plausibilmente quali unici estimatori proprio coloro che hanno esigenza di fare uso di marijuana rendendosi pero’ indipendenti proprio dal mercato illegale della droga, e facendo cosi’ in proprio a livello domestico” (2). In altre parole, punendo condotte di per se’ legali e alla luce del sole, il proibizionismo finisce ancora una volta per alimentare le grandi organizzazioni criminali e i loro traffici. Fino a quando dovremo subire politiche cosi’ irrazionali e controproducenti?

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Cannabis e vendita semi al consumo

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2010

Lo scorso 16 marzo il GUP presso il Tribunale di Firenze, dott. Pietro Ferrante, ha assolto due commercianti di semi di cannabis – M.G. di Firenze e R.M. di Empoli – imputati del reato di cui all’art. 82 dpr 309/90 di istigazione all’uso di sostanze stupefacenti. Entrambi gli imputati, assistiti dall’avvocato Carlo Alberto Zaina, erano stati coinvolti nella operazione partita dalla Procura della Repubblica di Ferrara nel novembre 2008 che aveva portato a centinaia di provvedimenti cautelari.Quell’operazione, fortemente sostenuta dal sottosegretario Carlo Giovanardi, si basava sul reato d’opinione di istigazione al consumo di droghe ed aveva portato al sequestro di numerosi negozi e siti Web, e all’incriminazione di numerosi commercianti. La sentenza, le cui motivazioni verranno pubblicate entro 90 giorni, appare molto importante, perchè pare rifarsi all’unico precedente di merito esistente allo stato e che è quello della Corte di Appello di Firenze, che nel novembre 2008, accogliendo le osservazioni dell’avv. Zaina in un altro procedimento, ha assolto un suo assistito, riformando la sentenza di condanna di primo grado pronunziata da altro GUP di Firenze. In pratica, la vendita di semi, anche in presenza della commercializzazione di altri elementi o strumenti per la coltivazione in genere (e non necessariamente specificamente per la cannabis) non configura l’ipotizzato reato. Quest’ultima sentenza conferma altri pronunciamenti di assoluzione dall’accusa di istigazione, come quelle emessa dai GIP presso il Tribunale di Cagliari e quello di Milano.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 18 Comments »

Su eBay.it articoli da giardinaggio

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 maggio 2009

ebayCon l’arrivo della primavera si risveglia negli italiani la passione per la cura del proprio balcone e giardino, hobby che sta trovando nel web un valido alleato: su eBay.it, la vendita degli articoli da giardinaggio cresce ogni anno del 50%.  Sul primo sito di ecommerce in Italia, la categoria Giardino Piante ed Arredamento esterno vanta oltre 30.000 inserzioni, e un articolo da giardinaggio venduto ogni 2 minuti.  Se il tempo libero è sempre meno, sono sempre di più gli italiani (37%) che lo dedicano al giardinaggio e alla cura dell’orto, prediligendo la coltivazione di frutta, ortaggi e piante aromatiche, come misura antistress, per passione, per gratificazione personale e anche per risparmiare*. Su eBay.it sono oltre 4.000 le inserzioni dedicate alla vendita di Semi di vari ortaggi, e il risparmio è notevole: ad esempio c’è addirittura chi si è aggiudicato un kit con 1000 semi di pomodoro a solo 80 centesimi di euro.  Rivolgersi al web per alimentare il pollice verde offre un ulteriore vantaggio: la possibilità di trovare prodotti molto particolari, provenienti da tutto il mondo, comodamente seduti davanti al computer. Ad esempio sono disponibili su eBay semi di mais rosso e carote bianche, provenienti dalla Spagna, o anche semi di caffè coltivati in diverse parti del mondo. Decisamente molto ampia l’offerta su eBay per quanto riguarda l’Arredamento da esterno, categoria di prodotti che conta oltre 10.700 inserzioni. Rilevante anche la vendita di Attrezzi da giardinaggio, con oltre 2.000 offerte, e di Piante, sezione che vanta oltre 1.000 inserzioni, di cui quasi la metà sono Bonsai (440). Curiosa è la vendita di un Bonsai di acero tridente per più di 1.300 euro. Oltre 900 i negozi dedicati al giardinaggio presenti su eBay, vetrine virtuali che propongono grande varietà e qualità di prodotti, coprendo il 70% delle vendite in questa categoria.  (ebay)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »