Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘senegal’

EU signs sustainable fishing partnership agreement protocol with Senegal

Posted by fidest press agency su martedì, 30 luglio 2019

The EU and Senegal have a long-standing partnership in the field of fisheries, which started back in 1980 and has evolved during the years. The new 5-year protocol implementing the 2015 agreement is replacing the current protocol due to expire in November 2019. This new protocol allows EU vessels – a maximum of 28 tuna seiners, 10 pole-and-liners, 5 long liners and 2 trawlers – to fish tuna-like species and hake in the waters of Senegal. This is based on the best available scientific advice, a stakeholders’ consultation, and follows the recommendations of the International Commission for the Conservation of Atlantic Tunas (ICCAT). Reflecting on the principles of the common fisheries policy, this protocol will contribute to the sustainable management and conservation of natural resources in the waters of Senegal as, based on scientific advice; it foresees a lower total allowable catches for hake compared to the current protocol. The reference tonnage for tuna has been adapted to historical catches. Furthermore, it also foresees measures to limit catches of marine birds and marine mammals, and to reinforce the role of scientific observers.In exchange for the fishing rights, the EU will offer Senegal a yearly financial contribution of €1,700,000. Part of this contribution, €900,000 per year, is earmarked to promote the sustainable management of fisheries in Senegal, in particular through measures that reinforce control and surveillance capacities and the fight against illegal, unregulated and unreported fishing. Moreover, the EU funds will be used to promote the development of scientific capacities and to support the development of the artisanal fishing. In addition to this amount, ship owners will also contribute with approximately €1,350,000 per year. The new protocol will enter into force when the necessary legislative procedures for its conclusion have been completed.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Senegal: in 45.000 fuggono dal Gambia a causa delle tensioni politiche

Posted by fidest press agency su domenica, 22 gennaio 2017

senegal.gifCirca 45.000 persone sono arrivate in Senegal in fuga dalla situazione di continua incertezza politica in Gambia, mentre le truppe del Senegal e dell’Africa Occidentale entravano ieri nel paese.
In Senegal sono arrivate persone di diverse nazionalità, fra cui gambiani, senegalesi, persone con entrambe le nazionalità, ghanesi, liberiani, guineani e mauritani. Inoltre, almeno 800 persone hanno attraversato il confine e sono entrate in Guinea-Bissau.
Le persone fuggite in Senegal si sono dirette nelle regioni di Fatick, Kaolack e Kaffrine, altre verso la parte settentrionale del Gambia e verso le regioni di Ziguinchor, Sedhiou e Kolda al confine meridionale fra Gambia e Senegal. I prossimi giorni saranno cruciali, considerato che altre persone potrebbero fuggire se l’attuale situazione non si risolverà al più presto in modo pacifico.
Oltre il 75 per cento degli arrivi è costituito da minori, per la maggior parte accompagnati da donne. Hanno trovato sistemazione presso parenti, in hotel oppure presso famiglie ospitanti. Alcune di queste famiglie arrivano a ospitare fino a 40 o 50 persone e presto avranno bisogno di essere sostenute, dato che potrebbero rapidamente esaurire le risorse a loro disposizione. Le autorità senegalesi hanno predisposto piani per la distribuzione di viveri e altri beni di prima necessità per un massimo di 100.000 persone. Beni alimentari includono riso, olio e zucchero mentre il resto dei beni include materassi, stuoie, coperte, lenzuola e saponi. Quaranta tonnellate di cibo sono state consegnate ieri nella regione di Ziguinchor e la distribuzione alle persone arrivate in questi giorni e alle famiglie ospitanti dovrebbe cominciare a breve. L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), insieme alle altre agenzie umanitarie, è pronta a sostenere le autorità mettendo a disposizione le proprie competenze per assistere le popolazioni costrette alla fuga. L’UNHCR è inoltre disponibile a sostenere le autorità sia per istituire un efficiente sistema di registrazione degli arrivi, sia per formare il personale di frontiera in materia di diritto d’asilo e protezione. L’UNHCR ha dispiegato il proprio personale per effettuare le prime valutazioni nelle zone chiave di confine fra Senegal e Gambia e sta lavorando a stretto contatto con le autorità locali per valutare i bisogni delle persone giunte in Senegal. A Dakar, l’UNHCR è costantemente in contatto con il Ministero dell’Interno che coordina le operazioni umanitarie. L’Agenzia ONU per i rifugiati continuerà a pianificare interventi di contingenza insieme ad altre agenzie delle Nazioni Unite, alle ONG internazionali e locali, ai partner e al governo.Il Gambia stesso accoglie circa 8.000 rifugiati, soprattutto senegalesi, che vivono con ansia e preoccupazione l’evolversi della situazione politica nel Paese.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »