Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘senologia’

Senologia, attribuita la certificazione di qualità Eusoma

Posted by fidest press agency su martedì, 3 marzo 2015

cancro-al-senoLa Asl Lanciano Vasto Chieti ha il suo ”Breast Centre”. L’attesa si è conclusa, con un numero che si incastona, come una pietra preziosa, in una storia fatta di sacrificio e ricerca ostinata della qualità in tutte le declinazioni. “Certificato n. 1017”: è questo il numero attribuito al Breast Centre della Asl Lanciano Vasto Chieti, che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dalla Commissione per la Certificazione Eusoma per il percorso senologico, che vede in primo piano il Centro diretto da Ettore Cianchetti. Il documento, che reca la data del 25 febbraio, è giunto ieri alla Direzione Aziendale, e certifica l’aderenza agli standard fissati dall’European Society of Breast Cancer Specialist dell’offerta assistenziale garantita dalla Asl alle donne malate di tumore al seno. Il bollino blu di qualità attribuito all’intero percorso, strutturato con l’apporto di molte unità operative degli ospedali di Ortona, Chieti, Lanciano e Vasto ha una validità di tre anni, al termine dei quali procedure e strutture saranno sottoposte nuovamente a verifica.
«Finalmente è arrivato il giusto riconoscimento al lavoro di tanti anni del mio gruppo e delle figure professionali che nel tempo hanno dato vita al percorso senologico – dice a caldo Cianchetti -. Per tutti noi si tratta di un nuovo punto di partenza, uno stimolo a lavorare ancora su ambiti che possono essere migliorati. Doveroso il ringraziamento al manager Zavattaro che ha creduto in noi e creato le condizioni più agevoli per ottenere un’attestazione di qualita che ci colloca nella top ten della senologia in Italia».
La certificazione è stata attribuita a conclusione di una lunga istruttoria, durante la quale sono finiti sotto la lente della Commissione volumi di attività, professionisti, processi e tutte le figure coinvolte nell’assistenza alle pazienti: oncologo, radiologo, anatomopatologo, chirurgo, radioterapista, case manager, infermieri. E’ stata verificata l’aderenza a precisi standard di qualità dell’attività di ciascuno, al fine di misurare con l’utilizzo di una serie di indicatori, la qualità espressa dal percorso strutturato per la presa in carico delle donne con diagnosi di tumore al seno. Nello specifico, sono stati presi in esame la gestione della fase chirurgica, la diagnostica, l’istologia, la fisioterapia, il follow up, la formazione degli operatori, le informazioni date alle pazienti.
«Siamo stati caparbi e determinati nel puntare a un traguardo così ambizioso – sottolinea con giusta soddisfazione il Direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro – che abbiamo raggiunto grazie a un grande lavoro di squadra. E’ stata questa la cifra di questa sfida, fare gruppo intorno all’obiettivo seno, per strutturare una vera rete in grado di prendere in carico la donna e accompagnarla in tutte le fasi di diagnosi e cura del tumore. Ugualmente grande importanza è stata attribuita all’approccio multidisciplinare che caratterizza la gestione di casi, studiati e trattati secondo il percorso scaturito dal confronto tra i diversi specialisti coinvolti nel Gruppo Interdisciplinare Cure Oncologiche. Abbiamo dimostrato che la sanità di qualità è un obiettivo possibile anche in una Regione in piano di rientro».
La Certificazione Eusoma, dunque, riconosce il percorso senologico, che fa capo all’ospedale di Ortona, come Breast Centre, in linea con la normativa europea che a partire dal 2016 impone di trattare i tumori del seno esclusivamente in strutture che abbiano acquisito l’European Cancer Care Certification. La finalità è concentrare i casi in pochi centri altamente specializzati, in modo che le esperienze non vengano disperse e il personale possa acquisire competenze prodotte da volumi elevati di prestazioni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Senologia

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 settembre 2011

Chieti

Image via Wikipedia

Chieti 27 settembre 2011, ore 10 Sala riunioni all’Università di Chieti Direzione Generale Ospedale “SS. Annunziata”, via dei Vestini la rivoluzione parte da Chieti Nasce un’équipe dedicata, prima in Abruzzo Nel corso della conferenza stampa anticipazione del progetto che sarà presentato giovedì 29 settembre 2011 alla presenza del prof. Veronesi e della senatrice Bianconi Alla conferenza stampa parteciperanno Il Direttore Generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Francesco Zavattaro. Il Direttore Sanitario della Asl Amedeo Budassi Il Direttore della Radioterapia dell’Ospedale di Chieti Giampiero Ausili Cèfaro.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove frontiere della radiologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 giugno 2010

Verona dall’11 al 15 giugno sarà la piattaforma delle nuove frontiere della radiologia. Un importante appuntamento per fare il punto sugli sviluppi della ricerca tecnica e scientifica, che richiamerà nella città scaligera oltre 5.000 medici radiologi e  2000 aziende espositrici di attrezzature radiologiche, e che sarà ufficialmente aperto domani alle 17.45, in occasione della cerimonia di inaugurazione nell’Auditorium del Palazzo della Gran Guardia. A “tagliare il nastro” inaugurale saranno il Ministro della Salute Ferruccio Fazio, anch’egli radiologo,  il Sindaco di Verona Flavio Tosi, l’ Assessore Regionale alla Sanità Luca Coletto, l’Assessore alla Cultura del Comune di Verona, Mimma Perbellini, il Rettore dell’università Alessandro Mazzucco, il Presidente della Provincia Giovanni Miozzi e il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Verona Sandro Caffi.  Padroni di casa il dott. Giacomo Gortenuti, Presidente del Congresso, la dottoressa Stefania Montemezzi, vicepresidente, e il prof. Alessandro Del Maschio, presidente del Comitato Scientifico, che insieme hanno coordinato i lavori di realizzazione di questo importante evento medico che si tiene in una vera e propria “cittadella della radiologia”, così possiamo infatti definire lo spazio di 20 mila mq appositamente allestito all’interno della Fiera di Verona dove si terranno corsi di aggiornamento, laboratori, tavole rotonde, casistiche ragionate e sfide tra esperti. Presente alla cerimonia di apertura anche il presidente uscente della Sirm, dott. Alfredo Siani, che molto ha puntato, in questi due anni di carica, alla valorizzazione del ruolo del radiologo, quale “figura di riferimento per il paziente (come accade per altre specialità) che deve  fornire la corretta interpretazione dell’esame e suggerire le indagini di approfondimento più mirate”.. È il caso della senologia, ad esempio, dove “il radiologo segue la donna e la conduce per mano fino alla diagnosi finale, scegliendo egli stesso gli esami cui la paziente deve sottoporsi al fine di ottenere un quadro completo”, spiega la dottoressa Montemezzi, che coordinerà il corso di aggiornamento sull’imaging femminile nella patologia pelvica e mammaria, in merito alle quali gioca un ruolo strategico la prevenzione secondaria (screening). Un ospite illustre terrà, a conclusione dell’evento inaugurale, una lectura magistralis dal significativo titolo “La radiologia e il male che si vede”: lo psichiatra veronese di fama internazionale dott. Vittorino Andreoli. Le sezioni del congresso comprendono 2 Corsi Monotematici, 17 Corsi di Aggiornamento, 22 Tavole Rotonde, 9 Tavole Rotonde Pro e Contro, importante novità di quest’anno, 36 Lezioni di Aggiornamento e 12 Sessioni di Casistica Ragionata. Un collage di appuntamenti che rappresentano un importante momento per l’aggiornamento scientifico e professionale dei soci. Si parlerà delle nuove Tac ed RM che  permettono di fare diagnosi sempre più precise e di trovare lesioni sempre più piccole, e della radiologia interventistica. Attenzione particolare sarà dedicata all’ imaging molecolare, la colonscopia virtuale, la coronaroTC per il cuore. Nuova frontiera della diagnostica delle patologie mammaria e prostatica potrebbe essere, inoltre, la risonanza magnetica, il cui impiego in tal senso sarà oggetto di apposita tavola rotonda pro e contro. Tecniche sempre più perfezionate, dunque, per individuare precocemente un tumore, ma anche metodiche meno invasive.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Nuove metodiche riabilitative in senologia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 marzo 2010

Vinci.7 marzo 2010, dalle ore 16, nella Palazzina Uzielli un incontro sulle donne e per le donne organizzato da Astro in vista della festa della donna che si celebra l’8 marzo. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’incontro gratuito “Nuove metodiche riabilitative in senologia” dove professionisti sanitari approfondiranno i temi delle odierne tecniche ricostruttive del seno e del ruolo dell’infermiera in senologia, senza tralasciare l’importanza della riabilitazione fisioterapica e psicologica che segue interventi del genere.  Nel corso dell’incontro, inoltre, verranno presentate l’esperienza del corso riabilitativo di musicoterapia a favore delle donne operate di tumore al seno, nonché le attività di cure e assistenza domiciliari oncologiche prestate sul territorio dell’Asl 11.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova senologia per immagini

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Roma 29 settembre 2009 – ore 9,30 Presidio ospedaliero San Giovanni – Sala Folchi – Piazza San Giovanni in Laterano, 76  nella Breast Unit dell’Azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata alla presenza del Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo,  del Vice Presidente della Giunta Regionale del Lazio, Esterino Montino,  del Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera San Giovanni – Addolorata, Luigi D’elia e con la partecipazione di esperti del settore, sarà  inaugurata “La nuova senologia per immagini nella breast unit” dell’Azienda ospedaliera San Giovanni – Addolorata. L’opera realizzata dà la possibilità di procedere a prestazioni di diagnostica senologica con due mammografi digitali, due ecografi dedicati ad alta risoluzione, entrambi con modulo color doppler ed uno con modulo sonoelastografico, in ambienti tutti ristrutturati al piano terra del “Corpo O” del Presidio sanitario Santa Maria (Via San Giovanni in Laterano, 155) cablati in modo da consentire l’inserimento delle immagini dell’attività senologica nella rete informatica dell’Azienda; percorsi dedicati sono, peraltro, previsti in caso di eventuali necessitati esami di R.M.N..Per le prestazioni interventistiche bioptiche (microbiopsie su guida ecografia a mammografia stereotassica) è disponibile una vasta gamma di dispositivi bioptici di differente modello e calibro da utilizzare a seconda del tipo di mammella o di lesione. Per l’attività bioptica, la struttura dispone, inoltre, di un’apparecchiatura mammotome e di un tavolo digitale dedicato per procedure stereotassiche a paziente prona.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rete dei servizi del territorio

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Primo incontro martedì 10 marzo: Prostata, per non arrivare in ritardo. – Per una sanità che incontra e si confronta. Il tema del primo incontro sarà Prostata, per non arrivare in ritardo. Si stima che ogni anno in provincia di Bologna si abbiano dai 35 ai 48 nuovi casi di tumore della prostata. Il carcinoma della prostata rappresenta nei maschi residenti in provincia di Bologna il 9% delle cause di morte tra tutte quelle dovute per tumore ed è al terzo posto di questa non entusiasmante graduatoria (prima c’è il tumore al polmone, 27%, seguito a distanza dal carcinoma del colon-retto  11%). Negli ultimi 13 anni i morti per questa patologia sono stati in provincia di Bologna 2175, di cui 202 nel distretto di Casalecchio e 66 nei comuni della Val Samoggia. Relativamente lunga la sopravvivenza tra le persone a cui viene diagnosticato questa forma di tumore: l’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro ha calcolato che nelle persone tra i 65 ed i 74 anni la sopravvivenza per questa patologia a 5 anni è del 71% nettamente più alta di quella per il polmone (del 10%). Relatori: Michela Garagnani, medico di Medicina Generale, Roberta De Stefano – Urologo – Chirurgo Ospedale Dossetti, Enrico Marlia, direttore Chirurgia Ospedale di Bazzano, Roberta Sordelli, infermiera. Coordina gli incontri Giorgio Ghedini dell’Area Epidemiologia, Promozione della Salute, AUSL Bologna.Introdurranno il ciclo di incontri Augusto Casini Ropa, Sindaco di Savigno; Leda Grandi, Assessore comunale alla Sanità e Saverio Di Ciommo, direttore Distretto Socio-sanitario martedì 17 marzo il secondo incontro riguarderà: Il trattamento del cancro al seno, la normalità del vivere con gli altri e per finire gli altri due: martedì 24 marzo, Le malattie della tiroide, tra tradizione e novità e martedì 31 marzo, La dieta e lo stile di vita nelle malattie del colon retto. I laboratori sono sostenuti e promossi dall’Assessorato ai Servizi alla Persona e Sanità della Comunità Montana Unione dei Comuni della Valle del Samoggia, dal Forum degli Assessori del territorio e dal “Tavolo di mainstreaming sul sociale” del progetto Equal “Laboratorio Samoggia”. I Laboratori di informazione/formazione rientrano nei Piani per la Salute dell’Azienda USL di Bologna.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »