Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘sensibilità’

Sensibilità al glutine, diete inutili e costose

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2012

Gli esperti richiamano l’attenzione sulla sempre più diffusa confusione che fanno i pazienti tra la sensibilità al glutine e la celiachia, confusione che genera, oltre a timori anche diete senza glutine fai-da-te, inutili e molto costose. Lo segnala Gino Roberto Corazza, direttore della clinica medica dell’Irccs San Matteo di Pavia, che sull’argomento ha pubblicato un lavoro sulla rivista Annals of internal medicine, in cui sostiene che la sensibilità al glutine ancora non ha alcun supporto scientifico anche se esistono stime secondo cui il 6% della popolazione mondiale ne soffre. «Non basta l’autodiagnosi per affermare che in Italia 6 su 100 soffrono di questa malattia» sottolinea Corazza «molti pazienti o presunti tali si autoprescrivono una dieta senza glutine e comprano prodotti molto più costosi dei normali alimenti. Un business milionario che in pochi mesi ha fatto registrare un boom nelle vendite in farmacia, al supermercato, nelle parafarmacie e nei negozi specializzati». E cita alcuni esempio: «Un kg di lasagne senza glutine costa 16 euro, i bucatini poco meno di 10,240 grammi di pizza 4,4 euro, 300 grammi di minibaguette 6,41 centesimi. Chi utilizza questa dieta» prosegue «senza controllo medico va incontro a rischi elevati, perché salta gli accertamenti diagnostici per verificare l’esistenza della celiachia». Per la sensibilità al glutine non esiste un test diagnostico. «L’unico mezzo a disposizione» conclude «è la rilevazione dei sintomi dopo una dieta con e senza glutine fatta all’insaputa del paziente». Secondo l’esperto questa nuova patologia va studiata, «ma neanche sopravvalutata. Il tam tam mediatico su questo argomento è stato massiccio nonostante l’assenza di argomenti scientifici.(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Magreb

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

L’incontro è stato il primo di una serie dedicata alla “competizione nel mondo globale”. Relatori sono stati Sandro Costa, già responsabile dell’ICE di Algeri e Casablanca, Franco Rizzi, segretario dell’Unione delle università del Mediterraneo (UNIMED), e Armando Sanguini, già ambasciatore d’Italia a Tunisi. Ha presieduto Enrico Morbelli. I diversi “vissuti” e le diverse sensibilità dei relatori hanno dato del  Magreb un quadro complesso e a più dimensioni.
Franco Rizzi ha spiegato che la UNIMED – raggruppando 80 università del bacino mediterraneo – lavora per favorire la comprensione delle diverse realtà dei popoli del bacino contribuendo alla risoluzione di problemi che poi tratterà la politica.
L’ambasciatore Sanguini ha evidenziato i forti squilibri esistenti tra Magreb, inteso come insieme di Marocco, Algeria, Tunisia con aggiunta della Libia, e Italia ed Europa: la superficie dei quattro paesi è di 4.750.000 kmq a fronte dei 300.000 dell’Italia e dei 4.700.000 dell’Europa Unita, gli abitanti sono 84 milioni nel Magreb e 495 milioni in Europa mentre il PIL è rispettivamente di 371 Mdi e 14.000 Mdi di dollari. Lo squilibrio è evidente anche se in quello territoriale va considerata la presenza nel Magreb di uno sconfinato deserto, per il quale è stato calcolato che il calore di una sua piccola porzione potrebbe essere trasformato in elettricità sufficiente a riscaldare tutto il Vecchio continente. Ma il bacino del  Mediterraneo ha anche fattori che fanno sperare: esso sta diventando uno dei punti di massima concentrazione dei trasporti, un “hub” della competitività internazionale e dell’offerta asiatica verso occidente; il Magreb è inoltre un punto interessantissimo sotto il profilo energetico: un terzo del nostro fabbisogno energetico in termini di petrolio e gas è soddisfatto da Libia e Algeria, e per la Tunisia passa un vettore del gas algerino; da considerare inoltre, da un punto di vista globale, quella vera ricchezza che sono le grandi riserve di petrolio presenti in Libia e Algeria.
Per Sandro Costa: il grande mercato del Magreb è l’Algeria; essa ha un’economia centralizzata nelle mani del settore pubblico; ha solo idrocarburi che determinano oltre il 90% del suo PIL e il 98% delle sue esportazioni. Venti anni fa in quel paese avevamo quasi il monopolio dei grandi lavori, poi l’inerzia e la miopia della SACE e di tutto il sistema di assicurazione del credito all’esportazione ci fece rinunciare a molti grandi lavori legati alla realizzazione di gasdotti; è vero che allora l’Algeria era molto indebitata verso l’Italia ma la nostra forte importazione di petrolio era di per sé una garanzia di recupero dei debiti.
Dopo il primo “giro” di interventi è prevalso tra i relatori uno scambio diretto e immediato. Si è osservato che l’Algeria, con un’economia ancora “imbracata” e di stampo postsovietico, è adatta ai grandi lavori mentre Tunisia e Marocco non avendo petrolio hanno dovuto sviluppare una capacità di trasformazione dei prodotti ed hanno quindi una realtà economica adatta allo sbocco di piccole e medie imprese; i dati del nostro import-export con questi due paesi è falsato: i numeri sono “numeri interni” perché di fatto esportiamo materiale che poi reimportiamo trasformato, come per i tessuti che, esportati, reimportiamo poi sotto forma di abbigliamento”.
Franco Rizzi ha posto il problema del lascito della colonizzazione, che “non è quella dei romani” ma dell’Europa del secolo scorso, degli eserciti che andavano lì per imporre e dei “massacri perpetrati dagli italiani brava gente”: nei popoli, anche senza conoscere la storia, si hanno sempre processi di osmosi che si espandono nelle falde delle società lasciando il segno. Ha ricordato l’affermazione di Sarkozy che “è ora di voltare pagina”, aggiungendo che “prima di voltarle le pagine vanno lette e capite”. Si è parlato di una mancanza di metabolizzazione del passato provocando la domanda del perché alcuni paesi hanno metabolizzato ed altri no; si è affermato che il nodo della decolonizzazione non è ancora risolto, così come e aperto e bloccante il problema  israelo-plaestinese. È stata posta la domanda se per Gheddafi fare i conti col passato significa ricattare, farsi costruire autostrade e pretendere soldi per impedire le migrazioni verso l’Europa. Si è affermato e negato uno scontro di civiltà: “non sono le civiltà che si scontrano ma gli uomini con le loro ideologie”.  La domanda sul “cosa avverrà in futuro” è rimasta aperta e il dibattito si è concluso con più interrogativi che risposte, come è bene che sia. Un mondo aperto al futuro è un mondo di punti interrogativi, le affermazioni “chiudono” mentre sono i perché che lasciano aperti discorsi che sono e saranno lunghi e imprevedibili quanto la storia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberi di Natale

Posted by fidest press agency su martedì, 14 dicembre 2010

Acquistare un albero di Natale: come risparmiare? Il consiglio primario e’ di rinunciare all’abete vero e scegliere quelli finti: le produzioni sono diversificate e l’effetto “abete vero” si puo’ facilmente ottenere anche con quello finto; la maggiore precauzione, specialmente per quelli piu’ economici che provengono dai mercati asiatici, e’ di porre attenzione ai marchi di garanzia di produzione e al materiale utilizzato: trattandosi di un oggetto che sara’ sicuramente molto palpeggiato dai bambini, la sensibilità di questi ultimi a materiali irritanti e’ maggiore di quella degli adulti, quindi la precauzione non e’ mai troppa e i consigli del commerciante, se si ha verso questi un buon rapporto, possono essere importanti. Se proprio non si puo’ fare a meno dell’abete vero, ci sono due metodi: – non fermarsi alla prima offerta e, soprattutto, non credere che quelli venduti per strada da improvvisati ambulanti debbano necessariamente costare meno; – aspettare ad acquistarlo fino agli ultimi giorni prima di Natale, quando la possibilita’ di un esubero di una merce invendibile dopo il 25 dicembre, indurra’ i commercianti a piu’ disponibilita’ nel praticare sconti.
Infine -consiglio valido anche per chi non e’ interessato a risparmiare- scegliere l’abete vero solo se si ha possibilita’ di ripiantarlo. Se non si ha un giardino proprio, dove magari l’albero potra’ essere riutilizzato anche l’anno successivo con una suggestione diversa rispetto al chiuso delle mura domestiche, conviene informarsi presso le locali associazioni ambientaliste e il corpo forestale dello Stato: ripiantarlo in un luogo giusto (per armonia, anche estetica, della natura), oltre ad arrecare un beneficio all’ambiente, serve meglio alla propria coscienza ecologica.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio Stracquadanio a Radio 24

Posted by fidest press agency su martedì, 16 novembre 2010

“Con Berlusconi è tutto chiarito e ha concluso la telefonata dicendomi ti abbraccio” E’ quanto dichiara il deputato del Pdl, Giorgio Stracquadanio a Radio 24 commentando la nota di Berlusconi uscita in seguito alla pubblicazione della sua intervista sul Corriere della Sera e prosegue “C’e stato un eccesso di sensibilità di amici che sono comprensibilmente in una situazione di fibrillazione e hanno chiamato il Premier per protestare”. Poi alla domanda di Cruciani se i Finiani sono dei traditori il deputato del Pdl risponde:  “Hanno rotto il patto con gli elettori e oggi stiamo discutendo di un partito che non ha un voto. Qualsiasi governo senza Berlusconi è un colpo di stato, è un golpe perché è un rovesciamento della volontà popolare che non passa attraverso la volontà popolare. Qualsiasi governo se non passa dalle urne non è legittimato dal popolo. Il patto con gli elettori era Berlusconi come premier. E la gente questo ha votato”.E conclude ai microfoni della zanzara di Radio 24: ” Io non ho giurato sulla Costituzione e da parlamentare non sono tenuto a giurare. A me interessa la legittimazione politica delle decisioni che è più importante della Costituzione”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bill Viola: Per Capodimonte

Posted by fidest press agency su domenica, 31 ottobre 2010

Napoli fino al 23/1/2010 via di Miano, 2 Museo di Capodimonte Nell’ambito del piu’ ampio progetto Incontri con Caravaggio – che già ha riscosso un notevole successo con gli Itinerari caravaggeschi in città e le performances teatrali a Capodimonte, durante i mesi di luglio e agosto, si inserisce il progetto che ha come protagonista Bill Viola, uno degli artisti contemporanei piu’ significativi nel campo della video arte, chiamato a Napoli per la prima volta, a far dialogare la sua sensibilità contemporanea con l’esperienza caravaggesca, di cui Capodimonte custodisce una delle testimonianze piu’ rilevanti della sua produzione piu’ avanzata, la celebre Flagellazione.
L’artista americano, che e’ stato fortemente influenzato dall’arte italiana, si e’ poi orientato verso una profonda riflessione sulla vita e sulla morte, sul dolore e sulla speranza.  Il progetto, si svolge nell’ambito delle manifestazioni per il quarto centenario della morte di Caravaggio, e’ stato promosso dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico, Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli e la realizzazione si e’ resa possibile per il diretto coinvolgimento della Regione Campania – Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali grazie al co-finanziamento dell’Unione Europea POR- FESR Campania 2007-2013;con la collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività culturali- Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee; con il supporto di Seda Group, Italcoat Group e Metropolitana di Napoli.
Immagine: Three Women, 2008. Video a colori ad alta definizione su schermo al plasma montato a parete, 155,5 x 92,5 x 12,7 cm. Interpreti: Anika, Cornelia, Helena Ballent, 9:06 minuti. Foto: Kira Perov. Edizione di cinque piu’ due prove d’artista http://www.polomusealenapoli.beniculturali.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miglior compositore dell’anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 ottobre 2010

Mantova 13 ottobre 2010 ore 20,30 Teatro Bibiena. Con l’attenzione del mondo intero ancora viva, per la premiazione alla 67° Mostra del Cinema di Venezia quale migliore compositore dell’anno conferito da Cinecittà-Luce, Louis Siciliano, al momento a Los Angeles per un nuovo importante avvio con il mondo del cinema d’oltreoceano, riceverà un ulteriore, considerevole, riconoscimento dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai. Un’esclusiva sensibilità musicale, unita a rigore e capacità alta d’interpretazione delle storie e dei personaggi, caratterizzano le colonne sonore dei film musicati da Louis Siciliano. Per l’ultima composizione, che accompagna il film Venti sigarette a Nassirya, il M° Siciliano ha ottenuto, fra gli altri, i complimenti dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il disco prodotto da EMI “20 Sigarette” con le musiche composte, orchestrate, dirette ed eseguite da Louis Siciliano per il film di Aureliano Amadei, da solo è già un must, con i suoi 15 brani permeati da quella matrice musicale che è il rock desertico.
Compositore eclettico e poliedrico, già Nastro d’Argento al Festival del Cinema di Cannes, Louis Siciliano, ha collaborato con i maggiori registi italiani. Profondo conoscitore della musica classica e contemporanea, suona pianoforte, chitarre, organo hammond, sintetizzatori, basso e batteria, violino, violoncello e contrabbasso.
Louis Siciliano nasce a Napoli il 19 marzo 1975. È considerato una delle figure più eclettiche del panorama musicale italiano. La Poetica Musicale di questo compositore è tutta rivolta verso la Sintesi di varie tecniche di scrittura compositiva. Il suo personale linguaggio cerca di fondere il pensiero Occidentale con quello Orientale, la musica del Nord con quella del Sud. La sua musica recupera moduli e strumenti dei vari linguaggi musicali, integrati nell’ Orchestra Sinfonica o in una personale visione dell’Elettronica e della Computer Music, della quale il Compositore è stato un pioniere negli anni Novanta. Louis Siciliano è artefice di un nuovo modo di organizzare il Suono nello Spazio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa del patrono della polizia

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

“Non possiamo che manifestare il nostro vivo apprezzamento e la totale condivisione per le parole pronunciate dal Capo della Polizia in occasione della festa del patrono, S. Michele Arcangelo. Anzitutto per la sensibilità e la correttezza dimostrate nel mettere doverosamente al primo posto il ricordo dei colleghi Adriano e Gabriele, morti nel drammatico incidente stradale a Bitonto, tributando così loro il pensiero che è dovuto ai membri di una vera e propria famiglia”.  E’ quanto afferma Franco Maccari, Segretario generale del Coisp, Sindacato indipendente di Polizia, commentando le dichiarazioni rilasciate dal prefetto Antonio Manganelli, ieri, prima di entrare nel duomo di Lecce in occasione della celebrazione per S. Michele Arcangelo, patrono della Polizia. Manganelli ha parlato anche della festa come di un’occasione che permette “di ricordare le quotidiane soddisfazioni, i successi, le gioie, e anche i dolori profondi che vive un’istituzione complessa come la nostra, fatta da oltre centomila persone che sono quotidianamente esposte al pericolo”. “Quello spirito di Corpo che il Capo della Polizia ha evocato – conclude Maccari – rappresenta l’identità, la forza, la volontà, il coraggio e l’orgoglio, ma anche l’umanità di un’istituzione per la quale tanti uomini e donne dedicano il proprio impegno, nel costante perseguimento dell’obiettivo di proteggere lo Stato ed i cittadini. E parole come quelle di Manganelli rappresentano il riconoscimento non formale ma sentito dell’aspetto più umano di quell’Istituzione, così tanto importante, ma che troppo di rado viene ricordato nelle alte sfere politico istituzionali”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma capitale: celebrazioni per tutti i caduti

Posted by fidest press agency su domenica, 19 settembre 2010

Dichiarazione di Luca Marco Comellini, Segretario del Partito per la difesa dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) “La decisione suggerita dal senatore Gasparri al sindaco di Roma Alemanno di dedicare le celebrazioni per il 140° anniversario di Roma Capitale al tenente Alessandro Romani, il militare romano che ha perso la vita in Afghanistan, dimostra come l’attenzione di questo Governo verso i militari che sono deceduti sia solo un fatto momentaneo ed è un grave errore aver dimenticato tutti gli altri che hanno perso la vita partecipando a quella che ora non possiamo più considerare una missione di pace. Alemanno dovrebbe avere la sensibilità di correggere la sua decisione perché Roma è la capitale di tutti.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Questioni aperte nell’esegesi michelangiolesca

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

E’ il titolo  di un lavoro  dei prof. Adriano Prosperi e Antonio Forcellino pubblicato tempo fa negli “Atti dell’Accademia Nazionale dei Lincei, Classe di Scienze morali, storiche e filologiche”. La domanda che si posero e ci pongono i due autori è di che genere fosse stato l’atteggiamento di Michelangelo, pittore, scultore, architetto, poeta e dotato di una grande sensibilità religiosa, posto di fronte alla sua età che fu anche di Savonarola, Lutero, del Concilio di Trento e dell’Inquisizione. Fu, senza dubbio, uno scontro tra le diverse interpretazioni del cristianesimo sfocate nella costruzione di diverse chiese e nella fine dell’unità della Chiesa cristiana d’Occidente. Fu anche il tempo della scoperta dell’America e dell’espansione missionaria europea. Tutto questo mentre si maturavano le indelebili e magistrali opere dalla Pietà al Giudizio universale. Un pennello ed una scultura che taluni vollero vedere il tormento dell’uomo, della sua religiosità tra le forme statuarie che esaltano la grandezza dell’essere umano, la sua dignità, la sua aspirazione alla liberazione dai vincoli del male e della morte, e la sua ricerca della salvezza. Se da una parte non sembra realistico che possa essere sfuggito alla sensibilità dell’artista e dell’uomo di Fede questa battaglia delle Chiese divise e in lotta, dall’altra è possibile dall’analisi del linguaggio artistico intravedere questo trauma esistenziale? Tali segnali, sia pure impercettibili, possono essere scaturiti dai riti della Sistina, dove il Cristo di Michelangelo ha presieduto a tutte le elezioni papali dei secoli successivi. E si chiede Prosperi c’è dunque un legame storico fra l’arte di Michelangelo e l’universo religioso del cattolicesimo del suo tempo? Ed ancora quali furono le scelte di Michelangelo all’interno di un cristianesimo così diviso e attraversato da profondi contrasti? E questa lettura fu percepita in qualche modo dai suoi contemporanei? Una chiave di lettura significativa per Prosperi è data dall’immagine del Crocefisso eseguita da Michelangelo per Vittoria Colonna tra il 1538 ed il 1541. Fu il punto d’incontro tra i due ma anche la conferma della centralità del tema di Cristo crocefisso e del misticismo della Redenzione in ambienti significativi della vita culturale e religiosa italiana intorno alla metà del ‘500. Non dimentichiamo che Michelangelo realizzò  una immagine nuova della passione di Cristo. “Non l’uomo di dolori della tradizione, ma un uomo divino, visto nella torsione di un corpo atletico e integro, teso in una sofferenza tutta interiore, che ricorda il movimento di Lacoonte, in lotta con gli invisibili mostri del male e della morte.” Un altro segno rilevato è quella della meditazione michelangiolesca sul tema della pietà e l’opera dell’artista per la tomba di Giulio II. Vittoria Colonna, per i suoi tempi non fu certo una figura di secondo piano nel mondo culturale della Roma laica e religiosa. Essa divenne l’interlocutrice e la mediatrice mistica di un gruppo  che si riuniva per coltivare una pietà speciale, fatta di mediazioni, di illuminazioni e di una auto-elezione al di sopra dei comuni cristiani. La nobildonna amava circondarsi di una piccola ma raffinata aristocrazia di alti prelati, poeti, scrittori e artisti. Passava per l’essere la mediatrice del gruppo e Michelangelo, proprio suo tramite, godeva tra costoro di illimitata ammirazione e di grande amicizia spirituale.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera aperta a un parlamentare

Posted by fidest press agency su martedì, 10 agosto 2010

La ringrazio, innanzitutto, per la sua sensibilità nell’augurarmi migliore fortuna per il “mio libro”. Dopo averne scritto 84 e aver dato “una mano” a dei saggisti per almeno altri 25 mi sembra proprio il caso. Lei è, senza dubbio, un buon esempio di parlamentare che ascolta e procede anche se poi è costretto ad ammettere che la politica “sembra sempre più distante dalla realtà” e se questi sono i risultati che la politica sa dare è la stessa democrazia a correre seri rischi. Sembra proprio un ritornello: i suoi occasionali interlocutori protestano, lei da loro ragione è pronto a presentare proposte o interrogazioni e tutto finisce lì; d’altra parte non può fare diversamente essendo un parlamentare d’opposizione. La verità è che il “sistema” sta metabolizzando la protesta e tutti coloro che come lei agiscono in buona fede si ritrovano, nolenti o volenti, nell’abbraccio mortale di quella “generalizzazione” che tende a non ammettere eccezioni poiché troppi nodi sono arrivati al pettine e la pazienza della gente ha già toccato il fondo. Non le ho scritto, come del resto ho fatto con i suoi colleghi e non solo per il gusto di scrivere. L’ho fatto perché sono preoccupato non tanto e non solo della busta paga dei lavoratori o delle rendite pensionistiche o dei giovani precari, o dei mugugni corporativi, ma da quella “volontà” pervicacemente legata a rendere immutabile l’attuale andazzo e che già ci ha fatto perdere una opportunità negli anni della ricostruzione postbellica. Ne era consapevole, nello specifico, un uomo come Fanfani, di cui ero un collaboratore molto vicino, e la sua impotenza è diventata per me la prova provata che alla fine anche il suo partito, come quello dell’uomo qualunque, potrebbe esaurire la sua carica “propulsiva” e sempre e comunque per colpa di quella parola che non merito mi sia attribuita in esclusiva ma che ho raccolto tra la gente e che continua a chiamarsi “generalizzazione”. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberto Battaglioli: Materico-Spirituale

Posted by fidest press agency su martedì, 20 luglio 2010

Milano fino al 26/7/2010 Sant’Agnese 12/8, Studio D’Ars si inserisce nella rassegna Arte e Spirito, che ha preso avvio con la personale dell’artista americano Robin Van Arsdol The Prophecies, l’omaggio a Zeno Giglietti con le Elevazioni, l’installazione Magnificat di Daniele Italia e Marco Canova e la mostra fotografica Reflect di Pasquale Zeno. Alberto Battaglioli, artista pieno di fantasia e sensibilità, si muove con disinvoltura tra segni policromi e monocromi, forme e linee, vuoti e pieni in equilibrio reciproco. È alla costante ricerca di energie positive, delle quali vuole permeare le sue opere: energie che solo l’arte sa assorbire e successivamente trasmettere. Valter Fabbri
Alberto Battaglioli vive e lavora come pittore e designer orafo nella provincia di Pistoia, dove si e’ diplomato Maestro d’Arte nel 1991. Nella sua carriera artistica ha partecipato a performance collettive e personali, ha conseguito premi di critica e da alcuni anni si occupa di didattica del disegno. (alberto Battaglioli)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Mostra: Imprecisioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2010

Roma Via Raffaele Cadorna, 28  12 – 23 luglio 2010  RossoCinabro  opening 12 luglio ore 12:30  Viaggio nell’imprecisione, linee dell’anima, situazioni della vita di ognuno. Vani estetismi,  linee talvolta evase, talvolta vacue per ritornare con tratti imprecisi nella visioni di: Carolina Barbolla, Philippe Bassett, Francesco Contarini, Cristina Madini, Claudio Missagia. Artisti ai quali non interessa l’illusione suscitata dalla pittura, ma nel nome di una assoluta libertà espressiva, con diversi stili e modi di interpretare il moderno anti-naturalismo mantengono l’attinenza col soggetto. Non limitano  le possibilità creative che la figurazione impone, ma mettono  in gioco la propria sensibilità, rompendo quelle regole e quei confini considerati invalicabili, distraendosi dal reale e proiettando sulla tela quello che i loro occhi, unici selettori, interpretano.  A cura di Cristina Madini http://www.rossocinabro.com (contarini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Leonardo Pellegatta

Posted by fidest press agency su martedì, 15 giugno 2010

Milano fino al 3/7/2010 Viale Col di Lana 8, 4° cortile Indefinite Path. Mostra fotografica Leonardo Pellegatta (classe 1970) e’ italiano ma vive e lavora a Tokyo. -Indefinite Path- e’ un lavoro del 2006, ma rende bene l’idea della sua sensibilità che fa da fil rouge in tutta la sua ricerca. Forse non e’ un caso che abbia scelto proprio un paese come il Giappone come sua patria. Un mondo e una cultura fatta di silenzi, di gesti e rituali antichi che scandiscono ancora oggi le relazioni e il quotidiano. Una sensibilità e una delicatezza che non distoglie l’attenzione alle cose piccole della vita. Tanto da sembrare, la Vita stessa, Teatro. (pelegatta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bollino qualità per i ristoranti

Posted by fidest press agency su martedì, 11 Mag 2010

«Piena collaborazione da parte della categoria alla valorizzazione di un marchio di qualità nei ristoranti per dare maggiore risalto e valore al cibo in tutti i suoi aspetti».  È questo il commento di Lino Enrico Stoppani, presidente Fipe e vicepresidente Confcommercio alle dichiarazioni rese dal ministro Fazio durante la visita inaugurale di Cibus, la fiera internazionale del settore alimentare in programma a Parma fino al 13 maggio. «Ci rallegriamo di sapere direttamente dal Ministro – ha specificato Stoppani – che il servizio di ristorazione del suo Ministero ha già adottato queste linee guida. Si tratta di un progetto a cui i ristoratori hanno dimostrato sempre grande sensibilità e disponibilità. Siamo assolutamente disponibili a ridare valore e concretezza ad un Bollino di qualità, garanzia per il cliente e anche per il ristoratore. È un modo concreto per soddisfare le nuove esigenze di un consumatore sempre più informato e attento all’alimentazione corretta ed equilibrata anche fuori casa».

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ministro Bondi per gli archeologi

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 aprile 2010

La Confederazione Italiana Archeologi oggi ha ricevuto una telefonata da parte del sen. Min. Sandro Bondi che, avendo ricevuto e letto il comunicato stampa sui crolli della Domus Aurea, ha voluto personalmente manifestare il proprio interesse nei confronti delle tematiche sollevate. Il Ministro ha affermato, in particolare, di avere molto a cuore le questioni riguardanti gli archeologi e a tale proposito ha chiesto di incontrare una delegazione della Confederazione Italiana Archeologi, a cui ha inoltre chiesto la disponibilità a collaborare con il Ministero a L’Aquila.“Siamo molto colpiti – ha dichiarato la Presidente Giorgia Leoni – dall’intervento tempestivo e personale del Ministro Bondi, che ha dimostrato grande sensibilità e disponibilità ad ascoltare le istanze degli archeologi. Auspichiamo di aprire un nuovo ciclo insieme al Ministro Bondi, avviando un rinnovato rapporto di collaborazione con il Ministero, nella speranza di trovare forme di confronto che portino a soluzioni condivise per risolverle.”La Confederazione Italiana Archeologi dichiara inoltre la propria disponibilità a collaborare con il Ministro e con i tecnici del Mibac per il patrimonio archeologico dell’Aquila e dell’Abruzzo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cronache quotidiane

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 marzo 2010

Arezzo 13 marzo 2010, alle ore 18.00, presso il Centro per l’arte contemporanea RiElaborando (via Oberdan 30, Arezzo)mostra collettiva di:  Rovena de Ferra, Silvia Forlani, Roberto Lanari, Dario Polvani, Vitelia Zacchini Francalanci   L’esposizione, ad ingresso libero, resterà aperta fino al 6 aprile 2010, secondo i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.45; il sabato dalle 16.30 alle 19.45; la prima domenica del mese (Pasqua) dalle 15.30 alle 19.45.  Una considerevole raccolta di brani pittorici, inerenti a scene di vita, realtà ordinarie e oggetti comuni, offre allo spettatore la possibilità di rivisitare la propria quotidianità, riscattata e sublimata  dalla sensibilità creativa degli artisti. Tra lavori ad olio, acquerello e ad incisione, affiorano immagini legate a momenti  di svago, ad azioni e gesti abituali, al “tran tran” quotidiano  e ad altro ancora.  Ben risolte, ariose e coinvolgenti, sono le composizioni di Silvia Forlani, capaci di  restituire con freschezza le sensazioni derivate da  esperienze piacevoli, come per esempio una vacanza al mare, una gita in barca, oppure un’esecuzione musicale ascoltata dal vivo.  Momenti di relax dedicati alla lettura, al sonno, ad una sigaretta, sono tradotti da Roberto Lanari sia ad olio, sia ad incisione.  Dello stesso autore si segnala un’interessante serie di nature morte in cui sono messi in grande evidenza elementi semplici, suggerendo inaspettati spunti di riflessione.  Alla routine degli spostamenti quotidiani in macchina s’ispirano i quadri di Dario Polvani, mostrando scorci urbani, incroci con semafori e periferie. Anche altri soggetti popolano il suo repertorio, dalle persone in attesa di un futuro migliore, alle figure piacevolmente sedute ai tavolini di un bar all’aperto, in ogni caso visioni rese attraverso cromie tenui, soffuse e atmosfere luministiche crepuscolari. (al violoncello)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro la violenza sulle donne

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2010

Roma 8 Marzo 2010 ore 9.30 Piccola Protomoteca – Campidoglio Piazza del Campidoglio. Comune di Roma, ATAC e “Telefono Rosa” presenteranno lunedì 8 Marzo prossimo, alle ore 9.30, presso la Sala della Piccola Protomoteca in Campidoglio,  un’iniziativa di informazione e contrasto alla violenza contro le donne. L’idea, nata da un connubio tra pubblico e privato che testimonia quanto di eccellente si possa fare unendo esperienza e strumenti di soggetti diversi, dà ancora una volta prova della grande sensibilità del Comune di Roma e dell’ATAC sul tema della violenza sulla donne. Trentamila opuscoli intitolati “Violenza? no, grazie!” saranno distribuiti l’8 Marzo dal personale ATAC alle principali fermate della metro e degli autobus della Capitale. L’obiettivo è fornire consigli e informazioni utili per prevenire ed affrontare la violenza, troppo spesso in agguato nella vita di tutti i giorni. Un vademecum destinato alle donne, ma anche ricco di suggerimenti utili a genitori e figli che spesso sottovalutano la potenza, non sempre positiva, del “mezzo internet”.  Alla conferenza parteciperanno l’On. Lavinia Mennuni, Delegata del Sindaco di Roma per le Pari Opportunità, l’On. Monica Cirinnà, Presidente della Commissione delle Elette del Comune di Roma, l’On. Gemma Azuni, Consigliera e Vice Presidente della Commissione delle Elette del Comune di Roma, il Dott. Adalberto Bertucci, Amministratore Delegato dell’ATAC e Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, Presidente del Telefono Rosa.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Sindone e la scienza”

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 gennaio 2010

Roma, 19 gennaio 2010, alle ore 17,00, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (via degli Aldobrandeschi 190), convegno e una mostra permanente sul tema della Sacra Sindone. L’evento sarà trasmesso in videoconferenza anche a Bologna, presso l’Istituto Veritatis Splendor.  Un ulteriore contributo a questo percorso di ricerca sarà dato dalla conferenza, che sarà tenuta da Padre Manuel Carreira, SJ, dell’Universidad Pontificia Comillas di Madrid. Papa Giovanni Paolo II, in un’omelia pronunciata nel 1998 nella Cattedrale di Torino, ha esortato ad affrontare lo studio della Sindone senza posizioni precostituite, invitando ad agire con libertà interiore e premuroso rispetto, sia della metodologia scientifica, sia della sensibilità dei credenti.    In questa linea di pensiero vuole inserirsi questo nuovo incontro organizzato dal Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. In occasione della conferenza sarà possibile visitare la mostra permanente “Chi è l’uomo della Sindone?” nell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, con ingresso libero. La mostra ospita, fra l’altro, una copia della Sindone di Torino, un ologramma e una scultura che cercano di ricostruire in tre dimensioni il corpo dell’uomo sul lenzuolo, ed una riproduzione della corona di spine, dei chiodi e dei flagelli utilizzati, secondo quanto è stato possibile rilevare dall’immagine. Inoltre alcuni grandi pannelli ripercorrono la storia della Sindone e illustrano le principali ricerche scientifiche degli ultimi anni, con particolare riferimento ai recenti studi nel settore della botanica.  Il Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum rientra nel quadro del Progetto STOQ (Science, Theology and the Ontological Quest), portato avanti dallo stesso ateneo insieme ad altre cinque università pontificie: Lateranense, Gregoriana, Santa Croce, Salesiana e San Tommaso d’Aquino, sotto gli auspici del Pontificio Consiglio della Cultura e con il supporto della John Templeton Foundation. (corona di spine)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Clima e sensibilità

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Diminuisce la sensibilità degli italiani sul tema del clima: negli ultimi due anni, la percezione che il clima della Terra stia diventando più caldo si è ridotta notevolmente.  Rispetto al 2007, i cittadini convinti che il clima stia effettivamente cambiando sono diminuiti dal 90% al 71,7%.  “Tra questi” nota Massimiano Bucchi, professore di Scienza e Società all’Università di Trento, tra i curatori dell’Osservatorio,“aumenta però in modo significativo la rilevanza dei dati e degli studi scientifici: nel 2007 per due su tre la percezione del riscaldamento del pianeta era fondata sull’esperienza personale. Oggi i dati forniti dagli scienziati sono decisivi per il 38% – un dato quasi raddoppiato rispetto al 18,7% del 2007”. La rilevanza del ruolo dei dati scientifici è particolarmente accentuata tra i laureati, mentre tra i meno istruiti prevale un giudizio basato sulla propria percezione quotidiana. Il peso del dibattito scientifico emerge, seppur in modo diverso, anche tra gli incerti (9,1%): oltre la metà non si pronuncia ritenendo gli scienziati in disaccordo tra di loro.  Resta invece debole l’influenza delle organizzazioni ambientaliste: solo il 13% (un dato stabile) attribuisce loro un ruolo rilevante nella propria percezione che il clima stia cambiando. Un giudizio che diviene marcatamente negativo tra gli ‘scettici’: quasi uno su due ritiene che “gli ambientalisti esagerino sempre”. Resta in ogni caso elevata l’attenzione sul tema: il 63% si considera informato sul cambiamento del clima.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dimissioni dal Copasir

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

«Il gesto del Senatore Francesco Rutelli di rimettere l’incarico di presidente del Copasir, dopo l’uscita dal Partito democratico, è apprezzabile. Rutelli ha dimostrato una spiccata sensibilità istituzionale e politica che merita un plauso». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »