Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘servizi educativi’

Servizi educativi e delle scuole infanzia, c’è l’accordo Stato-Regioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 agosto 2020

La Conferenza Unificata ha approvato, con seduta straordinaria, il parere sul documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia. Le Regioni e gli enti locali hanno chiesto al Governo alcune raccomandazioni al documento presentato dalla vice ministra dell’Istruzione, Anna Ascani. L’assenso dell’Esecutivo e degli Enti locali ha prodotto quindi le nuove linee guida scuola 0-6 anni. I punti salienti: prevedere l’obbligo della misurazione della temperatura, almeno per la fascia 0-3 anni; introdurre la figura del referente per la prevenzione e il controllo delle infezioni che funga da punto di contatto con la ASL, con formazione e informazione specifica; rendere obbligatoria la tenuta per almeno 14 giorni di un registro delle presenze dei vari utenti; l’obbligatorietà dei dispositivi di protezione individuale per gli operatori è rinviata ad una valutazione da svolgere entro il 25 agosto sulla base dell’andamento della curva epidemica.
Arriva il sì in Conferenza Unificata per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia. L’accordo è giunto alla presenza del ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, che ha presieduto la seduta straordinaria della Conferenza Unificata; in videoconferenza da via della Stamperia anche la viceministra dell’Istruzione, Anna Ascani; collegati da remoto c’era il presidente della Molise, Donato Toma, per la Conferenza delle Regioni; il presidente Anci, Antonio Decaro; il presidente Upi, Michele De Pascale; regioni e ministeri competenti dei provvedimenti all’ordine del giorno. Sono diversi i punti su cui è stato trovato l’accordo.La rivista Orizzonte Scuola li ha sintetizzati: prevedere l’obbligo della misurazione della temperatura, almeno per la fascia 0-3 anni; introdurre la figura del referente per la prevenzione e il controllo delle infezioni che funga da punto di contatto con la ASL, prevedendo una formazione e informazione specifica; rendere obbligatoria la tenuta per almeno 14 giorni di un registro delle presenze dei vari utenti che accedono alle strutture; prevedere che l’obbligatorietà dei dispositivi di protezione individuale per gli operatori sia rinviata ad una valutazione da svolgere entro il 25 agosto sulla base dell’andamento della curva epidemica; introdurre una riflessione sull’obbligatorietà del certificato del Pediatra di libera scelta/medico di medicina generale per la riammissione dopo assenza per malattia superiore ai 3 giorni.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, al lavoro con Task Force per la Scuola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 maggio 2020

Roma Capitale ha messo in campo una Task Force per la Scuola, che coinvolge personale interno ai servizi ma anche professionisti esterni, per contribuire a ridisegnare insieme all’Amministrazione i servizi educativi e scolastici capitolini nella fase 2.
L’obiettivo è definire nel dettaglio i tempi, modi e temi della riapertura, in osservanza delle disposizioni e delle linee guida del Governo. La chiusura del documento scientifico è prevista entro gli inizi di giugno.“Siamo pronti ad attivare ogni percorso possibile, anche con soluzioni innovative, per riattivare in sicurezza i percorsi educativi e scolastici capitolini. I nidi e le scuole dell’infanzia del Comune rappresentano un importante ambiente pedagogico e di socializzazione, che vogliamo sia pronto a ripartire in sicurezza, in accordo con le linee guida nazionali e le singole famiglie”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.“Ringrazio quindi – prosegue la Sindaca – per essere entrati nella squadra Nice Terzi, Emma Baumgartner, Fabio Bocci, Anna Lia Galardini, Diana Penso, Franco De Luca, Luigi Ferrucci, Alda Bonetti, Elena Giacopini, Isabella Di Giandomenico, Valeria Sentili, Daniela Monaco, Barbara Riccardi, Cinzia Coratti, Paolo Mai, Federica Cozzi e Vincenzo Puro. Il loro contributo si unisce ai membri della task force interni all’Amministrazione, Mauro Ferroni, Sabrina Lombardozzi, Bruno Palma, Luisa Marcucci, Emanuela Martellucci, Stefania Bossini, Maria Pia Rosso, Anna Paola Bologna e Carla Piazza, che ringrazio per l’impegno messo in questo delicato e fondamentale lavoro di programmazione”.I membri della task force mettono a disposizione la propria professionalità in modo gratuito, in videoconferenza. La squadra è in costante coordinamento con l’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale, che coadiuverà la valutazione dei documenti prodotti insieme alla presidente della commissione capitolina Scuola Teresa Maria Zotta.“Già nella fase 1 abbiamo voluto attivare la didattica a distanza anche nei nidi e nelle scuole dell’infanzia capitoline, per offrire ai più piccoli la massima continuità nel percorso educativo e scolastico. Con l’istituzione della Task Force capitolina per la Scuola, vogliamo accompagnare la fase 2 e la progressiva riapertura di nidi e scuole dell’infanzia, che dovrà avvenire puntando sempre alla massima qualità dell’offerta educativa e in totale sicurezza”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì.Il documento scientifico prodotto dalla task force sarà condiviso con le parti sociali e i rappresentanti della comunità scolastica.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gettate le basi per la riforma dei servizi educativi e scolastici di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 gennaio 2019

Roma Si è insediato ieri il Comitato Scientifico per il Regolamento 0 – 6, che riformerà i servizi educativi e scolastici di Roma Capitale. E’ l’approdo naturale al termine del percorso partecipato ‘#RomaAscoltaRoma, che ha chiamato a raccolta Consiglieri, Assessori, Direttori Socio-Educativi, Poses, Funzionari educativi, educatori ed educatrici, insegnanti e genitori provenienti da tutti i territori della città durante 4 incontri pubblici presso i Municipi.Sulla base delle proposte e degli elementi emersi nel corso degli incontri, è stata elaborata, da parte di un gruppo di lavoro tecnico – amministrativo presso il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, una prima bozza di Regolamento 0-6 oggi sottoposta all’analisi del Comitato Scientifico. Il prossimo incontro si svolgerà il 7 febbraio.
“Siamo entrati nella fase operativa, dopo aver raccolto le osservazioni e le proposte di tutte le persone e delle realtà che ogni giorno vivono e operano nelle strutture educative e scolastiche. Il Comitato si configura con un profilo autorevole in quanto è composto da rappresentanti di università pubbliche, del Cnr, del Gruppo Nazionale di Studio Nidi – Infanzia e dell’Ufficio Scolastico Regionale”, spiega l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.“Il testo rappresenterà un vero e proprio spartiacque e consentirà un forte salto di qualità agli asili nido e alle scuole dell’infanzia, consentendo di garantire attuazione alle nuove norme nazionali in materia e di rendere Roma Capitale tra i primi Comuni in Italia in questo senso”, conclude.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, terminato percorso partecipato di ascolto per la riforma dei servizi educativi e scolastici

Posted by fidest press agency su sabato, 7 luglio 2018

E’ terminato RomaAscoltaRoma: verso il Regolamento 0-6’, il percorso partecipato aperto alla cittadinanza per la riforma dei servizi educativi e scolastici di Roma Capitale. Prende ora il via il lavoro di analisi ed elaborazione delle proposte e dei contenuti emersi nel corso degli incontri, iniziati lo scorso 22 novembre con un seminario in Campidoglio e poi proseguiti con quattro appuntamenti che hanno coinvolto tutti i Municipi, ripartiti in base alla vicinanza territoriale secondo i quadranti della città.“Abbiamo riportato il tema del diritto all’educazione al centro del dibattito pubblico, costruendo quei luoghi permanenti dedicati alla riflessione che per troppo tempo sono mancati alla nostra città. La pluralità e le peculiarità dei bisogni richiedono anche l’adozione di attività sperimentali che garantiscano l’innovazione”, spiega l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.“Per questo l’ascolto è uno strumento di lavoro fondamentale, che ci ha consentito di raccogliere il contributo di tutti i soggetti coinvolti. Ora inizia la fase della stesura, che ci porrà dinanzi una sfida complessa ma stimolante: produrre una sintesi completa ed efficace. Valorizzeremo il coordinamento costante tra gli assessori municipali su cui abbiamo impostato tutto il percorso e istituiremo un apposito comitato scientifico che traccerà le linee guida”, aggiunge.Nel corso dell’ultimo incontro presso il Liceo Seneca in via Francesco Albergotti 35 si sono alternati, come in tutti gli altri appuntamenti, gli interventi di consiglieri, assessori, direttori socio-educativi, Poses, funzionari educativi, educatori, insegnanti, genitori e cittadini.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli asili nido della Giunta Alemanno

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2010

A Roma Sud non apre, per mancanza di personale, l’asilo in via Serafini nel X municipio, ristrutturato e, dallo scorso anno, inserito nel programma di aperture di nuovi Nidi, e non si hanno notizie di due strutture comunali al Torrino. Questo a fronte del taglio di due ore dell’orario del servizio previsto dalla Circolare Marsilio, dell’ancora mancata stipula delle convenzioni con i nidi privati, del blocco della costruzione di cinque nuovi asili nido e di liste di attesa sempre più lunghe, sia per i nidi che per le scuole dell’infanzia, dove non si arriva a  soddisfare un quarto delle richieste. In questo quadro, il presidente dell’8° Municipio Lorenzotti, canta invece vittoria, dichiarando che “al 1° marzo 2010 (grazie alle convenzioni adottate dal comune, tramite il dipartimento servizi educativi e scolastici) tutti i bimbi sono stati accolti nelle strutture formative”. E questo, per la possibilità, data dalla giunta Alemanno, di usufruire di una struttura privata a titolo gratuito (sic!) – pagando solo il servizio della mensa. Ci domandiamo se con una situazione di aggravamento delle difficoltà, come quella che le famiglie vivono nel nostro territorio (tranne, evidentemente, nell’8° Municipio!), con il taglio degli organici comunali, le mancate assunzioni  e il ricorso sempre più massiccio al precariato nei nidi e nelle scuole dell’infanzia, non si preannunci la volontà del Comune di un definitivo passaggio dalla logica della “sussidiarietà” a quella della totale delega al privato di asili nido e scuola dell’infanzia, soluzione già prefigurata, del resto, nelle recenti dichiarazioni della Presidente Polverini e che trova naturale riscontro nei tagli effettuati dal Ministero nella Scuola dell’infanzia statale. La Cgil Roma Sud, che ha avviato una ricerca puntuale per mettere in evidenza la reale situazione sul proprio territorio, avverte fin da ora che si opporrà con ogni forza a questo disegno, chiamando alla  mobilitazione le lavoratrici e i lavoratori, ma anche pensionate e pensionati, i nonni e le nonne obbligati ad un ruolo di supplenza dalla disperante situazione della scuola dei servizi all’infanzia nella nostra città.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Educatrici e insegnanti in Piazza a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2010

Roma 8 marzo dalle ore 16.00 le educatrici ed insegnanti del Comune di Roma celebreranno la festa della donna con una quarta giornata di mobilitazione, scendendo di nuovo in piazza al Campidoglio, in concomitanza con i lavori del Consiglio Comunale.  “Alemanno organizza tante iniziative per l’otto marzo, dice di essere dalla parte delle donne, ma poi nei fatti non si occupa delle migliaia di lavoratrici che  gestiscono i servizi educativi  e che da mesi gli chiedono un incontro”,  dichiara Caterina Fida, RdB del Comune di Roma. “Anche ieri siamo state in Consiglio comunale, ribadendo ai Consiglieri la nostra richiesta di sollecitare il Sindaco affinché si attivi per trovare una soluzione ad una vertenza che si trascina ormai da anni. Ma ancora non abbiamo ricevuto alcun segnale di attenzione”. “Gli asili e le scuole del comune di Roma – prosegue Fida – come del resto tutti i servizi destinati alle persone, sono gestiti quasi esclusivamente da donne, il cui lavoro rischia di perdere completamente significato divenendo mera funzione assistenziale Per questo l’8 marzo proseguiremo la nostra protesta e regaleremo ai Consiglieri mazzetti di mimose per ricordar loro che le donne non hanno bisogno di sterili cerimonie e che le lavoratrici non vogliono essere celebrate per un giorno: il loro ruolo e i loro diritti devono essere riconosciuti e tutelati  tutto l’anno”, conclude la rappresentante RdB.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »