Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘servizi sociali’

Quando gli anziani possono diventare una risorsa

Posted by fidest press agency su sabato, 18 novembre 2017

anziani-come-risorsaIl Comune di Cori – Assessorato alle Politiche Sociali – ha pubblicato un bando per la selezione di anziani autosufficienti da inserire in progetti di valorizzazione della cittadinanza attiva. I destinatari dell’avviso sono gli anziani residenti sul territorio comunale che hanno compiuto 65 anni, inoccupati o pensionati, in buono stato di salute certificato dal medico di famiglia; e gli anziani di 60 anni con una fragilità emotiva e di indigenza sociale. Gli interessati possono presentare la relativa domanda al Protocollo generale dell’Ente entro le ore 13:00 del 1° Dicembre. Il modulo per la partecipazione può essere ritirato presso i Servizi Sociali del Comune di Cori e la Delegazione comunale di Giulianello negli orari d’ufficio. Dovrà essere allegata la seguente documentazione: copia del documento di identità in corso di validità, ISEE, certificato del medico di famiglia.Si vuole così offrire agli anziani autosufficienti o con fragilità l’opportunità di svolgere lavori socialmente utili, quali: funzioni di segreteria e supporto all’attività amministrativa del settore Servizi Sociali e Culturali; piccole pulizie nei locali comunali di Giulianello, al centro anziani di Giulianello, nella biblioteca di Giulianello, al centro sociale di Cori, nella mensa sociale del Comune di Cori; assistenza all’attraversamento pedonale scolastico nei pressi degli istituti locali.L’iniziativa è ulteriormente dettagliata come segue. L’inserimento civico prevede un rimborso spese di 250,00 € mensili, per un corrispettivo di 3 ore di disponibilità giornaliere, da garantire per 5 giorni a settimana e fino al raggiungimento di un monte complessivo di 60 ore al mese. Dopo le iscrizioni verrà stilata una graduatoria, con precedenza data ai soggetti con minor reddito. In base alle richieste si potrà prevedere una rotazione.(n.r. Perchè il comune di Roma, nello specifico, non fa la stessa cosa? E’ stata da anni anche la nostra proposta e l’avevamo segnalata a ben 15 comuni italiani indipendentemente dal loro numero di residenti. Nessuno si è degnato di risponderci. Qui non si tratta di sottrarre lavoro ai giovani poiché sono prestazioni di supporto tant’è che nello specifico avevamo indicati gli anziani anche come “osservatori e segnalatori” ambientali)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bilancio, ok Giunta a variazione da oltre 61 milioni di euro. Garantiti servizi sociali e assistenza educativo-culturale(Aec)

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 giugno 2017

campidoglioRoma. Oltre 6,5 milioni di euro in tre anni per garantire, da parte dei Municipi, l’erogazione del servizio di Assistenza educativo-culturale (Aec) agli alunni con disabilità. Altri 3,2 milioni di euro destinati ai servizi sociali offerti sul territorio per il 2017 e alla manutenzione degli edifici scolastici. Lo sblocco di 37,5 milioni di euro per la messa in sicurezza delle scuole e il loro adeguamento alla normativa antincendio. Questi i punti principali dell’ultima variazione al Bilancio di previsione 2017-2019 approvata dalla Giunta Capitolina con cui si stanziano, tra parte corrente e in conto capitale, oltre 61 milioni di euro in più per il solo anno in corso.
Grazie alle maggiori entrate registrate, vincolate e correnti, e all’applicazione di quote di avanzo di amministrazione, si finanziano in particolar modo le esigenze delle strutture territoriali deputate a rispondere ai bisogni delle fasce più deboli della cittadinanza.
La manovra prevede 19 milioni di maggiori spese, per la parte corrente, e 42 milioni di euro di nuovi investimenti per il 2017.Le voci principali per le quali viene aumentata la spesa corrente riguardano:
– Aec: le risorse per il servizio di Assistenza educativo-culturale vengono rimodulate in modo da garantire a tutti gli alunni con disabilità iscritti all’anno scolastico 2017-2018 un numero di ore di attività non inferiore alla media nazionale e di Roma Capitale. Il fabbisogno finanziario di tutti i Municipi viene dunque riportato alla media di riferimento per l’erogazione del servizio, grazie a uno stanziamento di 6,5 milioni di euro nel triennio.
– Servizi sociali, arredi scolastici e altre spese: sempre ai Municipi sono destinati circa 2,1 milioni di euro per la copertura di diversi servizi sociali (assistenza domiciliare a persone con disabilità, minorenni e anziani, minorenni in affido, erogazione contributi di sostegno). Oltre 1,1 milioni di euro, finanziati con avanzo di gestione, vanno a finanziare interventi di manutenzione straordinaria e arredo degli edifici scolastici.Tra le altre spese, si segnalano i 60mila euro per nuove fioriere e dissuasori nell’area del Colosseo e i 25mila euro per il servizio di vigilanza delle fontane di Roma.
– Messa in sicurezza delle scuole: vengono sbloccati 37,5 milioni di euro, finanziati con avanzo di amministrazione derivante da mutuo, per la messa in sicurezza degli edifici scolastici finalizzata alla prevenzione degli incendi, da assegnare ai Municipi per procedere agli interventi.“Con questa ulteriore variazione di bilancio – spiega l’assessore al Bilancio e Patrimonio di Roma Capitale Andrea Mazzillo – rispondiamo ancora una volta alle esigenze dei territori, e in particolare delle periferie, nei quali abbiamo il dovere di garantire i servizi sociali e l’assistenza nei confronti dei soggetti più fragili. Tutti i cittadini hanno diritto allo stesso livello di prestazioni offerte dall’Amministrazione e per questo abbiamo compiuto un’attenta opera di rimodulazione mirata a equiparare i fabbisogni finanziari dei singoli Municipi, senza penalizzarne nessuno ma anzi aumentando le dotazioni di quelli che risultavano deficitari. Viene inoltre confermata l’attenzione nei confronti delle scuole: i ragazzi della capitale devono poter frequentare edifici sicuri accoglienti, nei quale si possa offrire un servizio educativo di qualità e attento alle esigenze di tutti gli alunni”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Problematiche dei senza fissa dimora a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 23 aprile 2017

poveroRoma si è tenuta una seduta della commissione trasparenza sulle nuove regole per l’ assegnazione di una residenza anagrafica alle persone senza fissa dimora. Alla riunione erano presenti i responsabili dei servizi sociali e anagrafici dei municipi della capitale e i rappresentanti della Caritas di Roma, della Comunità di Sant’Egidio, dell’Esercito della Salvezza, di Focus-Casa dei diritti sociali, dell’Associazione Centro Astalli e dell’ OAS che hanno espresso tutti forte disappunto sulle nuove procedure che l’amministrazione intende adottare. Il timore e quello di non riuscire più a garantire ai cittadini in situazioni di fragilità sociale la residenza virtuale.
E’ evidente che la delibera di Giunta n. 31 del 3 marzo scorso anziché avviare un aggiornamento delle modalità di assistenza e sostegno per i ‘senza tetto’ tende soprattutto a cancellare l’attività delle associazioni di volontariato che assistono da decenni, attraverso un lavoro di prossimità e con esperienza ventennale, quasi 18.000 senza casa. Solo grazie all’assistenza di personale volontario queste persone sono riuscite ad avere l’iscrizione all’anagrafe prendendo la residenza nelle associazioni di volontariato e avviando così un percorso di accompagnamento e spesso di reinserimento sociale . Le nuove regole, varate dall’assessorato ai servizi sociali, invece demandando in via esclusiva le procedure per la residenza ai soli municipi con i funzionari costretti ad andare alla ricerca dei senza casa per fare un censimento delle presenze nel territorio del loro municipio. Notoriamente queste persone vagano su tutto il territorio cittadino e l’individuazione puntuale può essere un esercizio vano per chi non ha le conoscenze appropriate. Con le nuove norme si rischia quindi un ritorno al passato rendendo nuovamente ‘invisibili’ qualche migliaio di romani bisognosi di attenzione e cure. L’iscrizione anagrafica, per queste persone di disagio estremo, consente di richiedere un documento di identità, di ottenere l’assistenza sanitaria, il riconoscimento di invalidità, di riscuotere la pensione e altre assistenze di carattere sociale legate alla residenza. Tutte le comunicazioni verso queste persone che erano trasmesse alle associazioni ora dovranno essere indirizzate ai municipi. Si tratta di uno stravolgimento delle procedure che rischia di gettare nel caos gli uffici comunali, i cittadini e le associazioni di volontariato.
Sono dell’avviso quindi che la residenza fittizia, così come è stata congeniata dal nuovo provvedimento, risulta non applicabile in molte sue parti. Ieri a rinforzare le critiche alla delibera sono stati anche gli interventi dei dirigenti comunali presenti alla riunione, i quali hanno ravvisato un ulteriore aggravio di compiti per le assistenti sociali di Roma Capitale costrette ad operare in una situazione già al limite del collasso. La delibera n. 31 demandando agli assistenti sociali ulteriori funzioni d’intervento rischia di distogliere questo personale da altri compiti più specifici per i servizi sociali.
Nella riunione è emersa quindi , in tutta evidenza, la grande difficoltà da parte dei municipi di poter garantire la gestione amministrativa delle residenze virtuali con il grave rischio di alimentare il caos in questo delicato settore sociale. La delibera è frutto di un lavoro fatto frettolosamente senza avviare un confronto propedeutico con chi da decenni è in prima fila nell’affrontare i problemi dei ‘senza fissa dimora’ a Roma. Chiedo all’assessore Baldassarre e alla giunta di riavviare rapidamente il confronto con tutti i soggetti impegnati nel sostegno dei ‘senza fissa dimora’ e di apportare i dovuti correttivi al provvedimento varato il 3 marzo u.s.” Così in una nota il Presidente della commissione trasparenza Marco Palumbo.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giunta romana stanzia altri 9 milioni di euro per i servizi sociali nei Municipi

Posted by fidest press agency su sabato, 29 ottobre 2016

visite-campidoglioRoma La giunta capitolina ha approvato oggi una nuova variazione di bilancio grazie alla quale vengono stanziati altri 9 milioni di euro circa per i Municipi di Roma, destinati a coprire principalmente i fabbisogni per l’erogazione dei servizi sociali fino al 31 dicembre.
Oltre 4 milioni vanno poi a finanziare le esigenze di diversi dipartimenti comunali, di cui 3 milioni arriveranno a quello per Politiche sociali, sussidiarietà e salute. La variazione di bilancio totale supera dunque i 13 milioni di euro. L’integrazione di risorse per i Municipi si è resa necessaria a seguito delle richieste pervenute dagli stessi al fine di assicurare la continuità nella erogazione dei servizi di assistenza sociale, perché le somme stanziate dalla precedente amministrazione sono risultate insufficienti. La copertura finanziaria delle somme stanziate viene garantita grazie alle economie di bilancio realizzate, ovvero alle minori spese registrate dalle
strutture capitoline rispetto alle previsioni. “Il Campidoglio sta dimostrando di essere in grado di far fronte alle esigenze sociali provenienti dai territori e, in particolare, dalle periferie – commenta l’assessore al Bilancio e al Patrimonio, Andrea Mazzillo – alle quali le precedenti amministrazioni non avevano prestato la necessaria attenzione. Ricordo che la delibera approvata oggi va ad aggiungersi al precedente stanziamento a favore dei Municipi, per una somma analoga, già ratificato dall’Assemblea Capitolina. La nostra amministrazione continuerà a monitorare i fabbisogni provenienti dalle strutture periferiche per rispondere prontamente alle necessità delle fasce più deboli della popolazione. Segnalo, infine, che tali risorse vengono garantite grazie a economia di spesa che non alterano i saldi finanziari di Roma Capitale”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

19° Conferenza Europea dei Servizi Sociali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

Varsavia dal 6 all’8 Luglio 2011 si terrà la 19° Conferenza Europea dei Servizi Sociali organizzata dall’European Social Network, in collaborazione con la Presidenza polacca dell’UE. Il tema di quest’anno è “Costruire una società attiva e solidale: innovazione, partecipazione, comunità”. In un contesto in continua e rapida evoluzione come quello attuale, la Conferenza Europea dei Servizi Sociali offre un’occasione di apprendimento e di ampliamento dei propri contatti all’interno di un ampio ventaglio di aree specifiche, dall’infanzia e la famiglia all’assistenza di lungo periodo per gli anziani, dall’integrazione dei migranti alla gestione delle risorse, dall’igiene mentale all’occupazione. La 19a Conferenza Europea dei Servizi Sociali é organizzata dall’European Social Network (ESN) in collaborazione con la Presidenza polacca dell’Unione Europea. Il 2011, Anno europeo del volontariato, sarà un’occasione per affrontare nuove sfide per quanti si occupano di servizi sociali, alla luce della costante situazione economica e sociale a cui devono far fronte le finanze pubbliche. Quest’occasione ha sicuramente contribuito al dibattito circa il ruolo del volontariato nel miglioramento dell’assistenza alle persone e nella maggiore attenzione per le situazioni a noi vicine, con un rinnovato interesse per l’innovazione, la cittadinanza attiva e servizi più efficienti. Unisciti agli oltre 400 colleghi provenienti da 30 diversi paesi per il nostro appuntamento a Varsavia dal 6 al 8 luglio 2011 e contribuisci a delineare il futuro dei servizi sociali in Europa. (Centro Maderna|Europportunità.it)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Interventi e servizi sociali per i comuni

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2011

Secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, dati preoccupanti nel rapporto sulle ultime rilevazioni ISTAT relative “ Interventi e servizi sociali dei Comuni “.Più di altri Paesi europei l’Italia presenta grandi differenze fra chi vive in un discreto benessere, chi tutti i giorni lotta per non oltrepassare la soglia della povertà e chi dentro la povertà ci sta da tempo e non intravede nulla di nuovo nel futuro.  La crisi ha colpito i più deboli accentuando le disuguaglianze a partire dalla redistribuzione della ricchezza che vede le famiglie di lavoratori di dipendenti, pensionati e di giovani lavoratori con una riduzione del reddito disponibile tra il 2,6% e il 6% negli ultimi due anni.  Secondo le indagini dell’istituito nazionale di statistica nel 2008 i Comuni italiani, in forma singola o associata, hanno destinato agli interventi e ai servizi sociali 6 miliardi e 662 milioni di euro, un valore pari allo 0,42% del Pil nazionale. Famiglia e minori, anziani e persone con disabilità sono i principali destinatari delle prestazioni di welfare locale: su queste tre aree di utenza si concentra l’82,6 per cento delle risorse impiegate. Le politiche di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale incidono per il 7,7 per cento della spesa sociale, mentre il 6,3 per cento è destinato ad attività generali o rivolte alla “multiutenza”. Le quote residue riguardano le aree di utenza “immigrati e nomadi” (2,7 per cento) e “dipendenze” (0,7 per cento). Rispetto all’anno precedente la spesa sociale gestita a livello locale è aumentata del 4,1%, in linea con la dinamica di leggera crescita osservata dal 2003.  La spesa media pro capite è passata da 90 euro nel 2003 a111 euro nel 2008, ma l’incremento è di soli 8 euro pro capite se calcolato a prezzi costanti.L’Istat ricorda che i Comuni gestiscono singolarmente il 75% della spesa sociale, mentre il rimanente 25% è  gestito dai Comuni in forma associata. Vi sono poi diversi tipi di enti affiancano o sostituiscono i Comuni nella gestione dei servizi sociali (es Consorzi, comprensori, distretti sociali , Asl, comunità montane etc). Per quanto riguarda quest’ultimo punto ricordiamo che la manovra economica ha stabilito, a partire dal 2011, un taglio delle risorse ai comuni con più di 5mila abitanti, di 1,5 miliardi. Una misura che avrà sicuramente ricadute anche per quanto riguarda  gli interventi e i servizi sociali. In proposito il rapporto Ifel ha calcolato che nel Biennio 2011-2012 la correzione finanziaria imposta ai comuni si tradurrà in un taglio dei servizi pari a 100 euro pro capite il primo anno e di quasi 120 euro per il secondo.  Persistono sensibili differenze territoriali nelle risorse impiegate dai Comuni in rapporto alla popolazione residente: la spesa per abitante varia da un minimo di 30 euro in Calabria a un massimo di 280 euro nella provincia autonoma di Trento.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sponsor dei diritti

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2009

Continua il consenso per il progetto “Sponsor dei diritti” portato avanti da Diritti Diretti Onlus (www.dirittidiretti.it): bollino di qualità riconosciuto a chi concede contributi/patrocini solo a iniziative ed eventi senza ostacoli che impediscono la fruizione a chi ha problemi motori (disabili, anziani o semplici infortunati) e a mamme con bimbi nei passeggini. L’ultima adesione in ordine cronologico è stata quella dell’ASM Chieti Solidale (www.chietisolidale.it): ente strumentale del Comune di Chieti nato dalla trasformazione dell’Azienda Speciale Farmaceutica avvenuta nel corso del 2006 e che, oggi, gestisce i servizi sociali del capoluogo teatino, oltre che le farmacie comunali. Nei prossimi 5 anni, le due realtà saranno legate con l’obiettivo di sviluppare la cultura dell’accessibilità nel capoluogo teatino, al fine di farla identificare come una possibilità e non più come un obbligo. «L’adesione dell’Azienda Speciale Farmaceutica di Chieti – ha affermato il Presidente dell’ASM Chieti Solidale, dott. Tarcisio Marco D’orazio – era un atto dovuto e una necessità operativa dal momento che, al nostro interno, abbiamo anche un’Area Disabilità attraverso la quale forniamo: Assistenza domiciliare e aiuto personale per disabili; Assistenza scolastica per l’autonomia e la comunicazione dei disabili; Centro diurno socio – educativo per disabili; Accoglienza residenziale  per emergenze disabili; Trasporto presso i centri riabilitativi; Borse lavoro per disabili mentali». «Con la sottoscrizione del protocollo – ha dichiarato Simona Petaccia, Presidente di Diritti Diretti Onlus – certifichiamo la Responsabilità Sociale d’Impresa dell’ASM Chieti Solidale riguardo al diritto all’accessibilità e gli concediamo l’utilizzo gratuito del nostro “bollino di qualità” registrato presso la C.C.I.A.A. (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura) di Chieti, il quale potrà essere aggiunto in tutte le sue pubblicazioni cartacee e on-line. Per noi, il progetto “SPONSOR DEI DIRITTI” rappresenta un’ulteriore azione attraverso la quale intendiamo essere protagonisti nell’attuazione del diritto all’accessibilità in sinergia con gli enti, le associazioni e le imprese che vorranno sostenerlo. Di conseguenza, credo che la stretta collaborazione con l’ASM Chieti Solidale permetterà alla nostra associazione di promuovere questa cultura con professionalità».

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

950mila euro per la formazione dei servizi sociali

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2009

Provincia Torino. Dovranno essere presentati entro il 24 novembre 2009 i progetti che riguardano attività formative rivolte ai direttori di comunità socio-sanitaria, ad assistenti sociali, educatori professionali, operatori socio sanitari.  Nell’ambito delle attività previste dall’VIII programma provinciale per l’autorizzazione ed il finanziamento delle attività formative per gli operatori sociali, la Provincia dispone infatti, su trasferimento regionale, di circa 950mila euro da destinarsi al finanziamento agli enti gestori per corsi di formazione e di aggiornamento e alle agenzie  formative accreditate per i corsi di riqualifica dei direttori di comunità: la cifra esatta sarà identificata alla fine del percorso di valutazione e dovrebbe essere erogata nel gennaio 2010. La cifra comprenderà anche il finanziamento per i progetti formativi di area vasta (cioè quei progetti che coinvolgono più enti e territori, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse), coordinati direttamente dall’Assessorato alle politiche attive di cittadinanza di Provincia di Torino. “Con il programma di finanziamento della formazione che ogni anno la Provincia di Torino mette in campo” spiega l’assessore Mariagiuseppina Puglisi “si è ben consapevoli che la formazione costituisce una formidabile leva per contribuire al miglioramento della qualità del sistema integrato e degli interventi dei servizi sociali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione “La Casa di Ventignano”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 Mag 2009

Empoli 28 maggio, alle ore 12.30, nei locali del Centro Direzionale dell’Ausl 11, in via dei Cappuccini n. 79, a Empoli (stanza n. 41, III piano). conferenza stampa di presentazione dei lavori effettuati negli ospedali “Santa Verdiana” di Castelfiorentino e “San Pietro Igneo” di Fucecchio e nelle strutture “La Casa di Ventignano” e “La Ginestra”, che saranno inaugurate il prossimo sabato 30 maggio. Interverranno il sindaco del comune di Castelfiorentino Laura Cantini, il sindaco del comune di Fucecchio Claudio Toni, il presidente dell’Associazione Autismo Toscana Marino Lupi. Saranno presenti per l’Ausl 11: il direttore generale Eugenio Porfido, il direttore sanitario Enrico Roccato, il direttore amministrativo Iares Mazzoni, il direttore dei Servizi Sociali Erica Falaschi, il direttore dell’unità operativa complessa Neuropsichiatria Infantile Annalisa Monti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Precari CRI: precisazione del Dipartimento Funzione Pubblica

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 aprile 2009

I riferimenti dell’articolo al Ministro Brunetta sono destituiti di ogni fondamento. Il Ministro non è mai intervenuto in maniera specifica sulla eventuale stabilizzazione dei precari della Croce Rossa. Gli interventi su tale materia, in varie sedi, sono stati fatti dal Dipartimento della Funzione Pubblica evidenziando la peculiarità di questi lavoratori precari, assunti in regime di convenzione nel settore dei servizi sociali e socio sanitari. Si sottolinea  inoltre, che in armonia con quanto previsto dalla Legge Finanziaria 2008, il suddetto personale non potrà trovare spazio per una regolarizzazione presso la Croce Rossa, in assenza di posti in dotazione organica. La  Legge Finanziaria prevede, infatti, che “si procede ad un graduale assorbimento del personale presso gli enti del Servizio sanitario nazionale e presso le regioni”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protocollo d’intesa tra comune e scuola

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 aprile 2009

Il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo protocollo d’intesa fra il Comune di Sommacampagna e l’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani, un suggello all’intenso rapporto tra i due enti che ha portato alla realizzazione di importanti servizi sostenuti dagli assessorati all’Istruzione, alle Politiche Sociali e alle Politiche Giovanili, riguardanti il trasporto scolastico e la mensa, il servizio Spazio Ragazzi e in particolare i Centri Aggregativi Extra. Il protocollo d’intesa, nato dalla necessità di aggiornare il testo del 2002 alla luce delle ulteriori collaborazioni e dei recenti interventi legislativi, ha lo scopo di incentivare i servizi esistenti e avviarne di nuovi, come, ad esempio, la collaborazione dell’equipe socio-educativa dei servizi sociali del comune quali referenti con insegnanti per il supporto a situazioni problematiche o più in generale alla programmazione di interventi e progetti socio-scolastici di prevenzione del disagio minorile e di aiuto alle funzioni genitorali.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Precari CRI: affermazioni prive di fondamento della CGIL

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

Dichiarazione del portavoce del Ministro Brunetta “La CGIL non sa più cosa inventare per attirare l’attenzione su di sé. Ora farnetica in merito alle dichiarazioni del Ministro sul personale precario della Croce Rossa. Questo personale (n. 2.248 unità) è stato censito nel monitoraggio sul lavoro flessibile come personale in possesso dei requisiti previsti dalla normativa sulla stabilizzazione. Il questionario è stato compiutamente compilato dalla  stessa Croce Rossa. Per dare evidenza alla fattispecie e far risaltare la peculiarità di questi lavoratori precari, assunti in regime di convenzione nel settore dei servizi sociali e socio sanitari, è stato affermato, in armonia con quanto previsto dalla legge finanziaria 2008 del Governo Prodi, che il suddetto personale non potrà trovare spazio per una regolarizzazione presso la Croce Rossa, in assenza di posti in dotazione organica. La menzionata legge finanziaria prevede, infatti, che “si procede ad un graduale assorbimento del personale presso gli enti del Servizio sanitario nazionale e presso le regioni”. Nel comunicato diramato ieri in sede di conferenza stampa sono state chiaramente citate le disposizioni della legge del precedente Governo (art. 2, commi 366 e 367 della L. 244/2007). Le stesse disposizioni sono state richiamate dal rappresentante del Dipartimento della funzione pubblica nel corso di un tentativo di conciliazione presso il Ministero del Lavoro riguardante il suddetto personale. Dalla rappresentazione oggettiva e palese dei fatti non si rinvengono smentite e neppure elementi di contraddizione tra le dichiarazioni del Ministro Brunetta  e quelle formulate dal Dipartimento in sede di tentativo di conciliazione, come inequivocabilmente dimostrato dal riferimento puntuale alla stessa normativa della legge finanziaria 2008. Non si smentisce neppure la CGIL che come al solito fa affermazioni prive di fondamento!”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Provincia e Regione: nessun taglio ai servizi sociali

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 marzo 2009

Roma. Nonostante la crisi economica e la contrazione delle risorse, nel Lazio non vi sarà alcuna riduzione della spesa per i servizi sociali. Questa l’assicurazione che il presidente della Provincia di Roma, Zingaretti, l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Roma, Cecchini, e il consigliere regionale, vicepresidente della Commissione Bilancio, D’Amato hanno dato durante la consegna dei diplomi di qualifica professionale del secondo corso per operatori videoterminali.  Il corso professionale di 300 ore rientrava nelle iniziative finanziate a favore di soggetti svantaggiati e, in particolare, di persone con problemi di alcolismo in trattamento riabilitativo. Il Prof. Ceccanti, esperto di livello internazionale sui problemi legati all’alcol, ha sostenuto che è stata la collaborazione tra l’Assessorato alle Politiche Sociali, il Centro Alcologico della Regione e l’Università “Sapienza” a garantire per questi soggetti un intervento complessivo articolato ed efficace, con le caratteristiche di continuità e competenza specifica necessarie per raggiungere risultati veramente utili.Occorre quindi continuare – ha concluso Ceccanti – evitando ogni improvvisazione e senza dare spazio ad interessate strumentalizzazioni, sulla strada intrapresa della collaborazione tra i diversi soggetti politici, istituzionali e tecnici per attuare piani di intervento ben studiati che non lascino sole queste persone di fronte a problemi insuperabili e che diano loro risposte concrete e integrate sul piano medico, psicoterapeutico, di sostegno sociale e di reintegrazione assistita nell’ambito familiare e lavorativo.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più servizi sociali nel Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2009

Il responsabile per il Lazio dell’Italia dei Diritti: “Bisogna ancora insistere sull’emergenza di giustizia sociale” “Sicuramente il Lazio dimostra una tendenza diversa, ma bisogna ancora spingere sull’emergenza di giustizia sociale, soprattutto in questo delicato momento economico globale”. Questa la reazione di Vittorio Marinelli, responsabile per il Lazio dell’Italia dei Diritti, appena venuto a conoscenza del primo rapporto sui servizi sociali del Lazio realizzato dal Censis. Secondo i dati, le strutture e i servizi socio-assistenziali nella regione hanno raggiunto le 2.462 unità  e possono rispondere alla domanda di 329 mila utenti. Il rapporto ha però presentato ancora criticità nei differenti livelli di copertura garantiti ai cittadini a seconda del luogo di residenza. “Siamo in bilico nell’esprimere un giudizio, – ha continuato Marinelli – l’Italia parte da livelli talmente bassi che qualsiasi minima iniziativa merita nell’insieme un plauso. Anche se l’aumento dei servizi indubbiamente è una notizia positiva, dobbiamo considerare che c’è ancora tanta strada da percorrere per arrivare ai livelli del Welfare State scandinavo. Infatti, se confrontiamo le pressioni fiscali del nostro Paese con quelle scandinave, notiamo una situazione pressoché analoga. Ma se prendiamo in considerazione i servizi, il confronto è impietoso. Marrazzo dovrebbe insistere sulla lotta agli sprechi e ai privilegi. Se lo farà otterrà una promozione a pieni voti. Per adesso merita una sufficienza risicata.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »