Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘servizi’

Pa: Fp Cgil a Dadone, priorità a occupazione, contratti e servizi

Posted by fidest press agency su sabato, 7 settembre 2019

“Le priorità da affrontare sono il varo di un piano straordinario di occupazione nel lavoro pubblico, come rivendicato dalla Cgil, che parta dal dare risposte a precari e idonei, insieme al tema degli investimenti nella Pa, che vuol dire rinnovo dei contratti e risorse per migliori servizi ai cittadini”. Così la segretaria generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, nel rivolgersi al neo ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone.
La dirigente sindacale ricorda come, nel corso dell’ultimo anno, “ci siamo mobilitati contro un governo in cui erano presenti anche i Cinque stelle, i quali hanno sostenuto fino ad adesso politiche punitive nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori pubblici, dai controlli biometrici alle telecamere negli asili nido, senza allo stesso tempo stanziare risorse adeguate per il rinnovo dei contratti. Ricordiamo che nella legge di Bilancio ci sono meno della metà delle risorse destinate per il rinnovo dei passati contratti”.In più, rammenta ancora Sorrentino, “non c’è stata alcuna sensibilità per la nostra richiesta, quella della Cgil, per il varo di un piano straordinario dell’occupazione nelle pubbliche amministrazioni che comprendesse, tra le priorità, la proroga dei criteri previsti dalla legge Madia per la stabilizzazione di tutti i precari e di tutte le graduatorie in essere, dando una risposta agli idonei e ai vincitori di concorso. Queste sono priorità da mettere in agenda subito, le prime risposte rispetto alle quali misurare se questo sarà o meno un reale governo di svolta”.Inoltre, aggiunge, “pensiamo come Cgil che ci sia il bisogno di invertire una tendenza al disinvestimento strutturale nelle pubbliche amministrazioni. Se diciamo insieme, come abbiamo letto nel programma di governo, che bisogna rimettere al centro i beni comuni e valorizzare la qualità dei servizi ai cittadini, a partire da scuola, sanità e assistenza, oltre al piano per l’occupazione serve far ripartire gli investimenti nel sistema pubblico, che vuol dire maggiori risorse e grandi e importanti cambiamenti organizzativi. Questo si può realizzare attraverso la contrattazione”. Per la segretaria generale della Funzione Pubblica Cgil, “auspichiamo che il ministro Dadone in tempi celeri renda noto il suo programma di azione e si misuri con la sfida del rinnovo dei contratti. La Pa non ha più tempo. Come denunciamo da anni, la riduzione strutturale del perimetro pubblico sta progressivamente aumentando il costo dell’accesso ai servizi per i cittadini, svalorizzando allo stesso tempo la funzione dei lavoratori pubblici. Oggi questa è un’evidenza sotto gli occhi di tutti. Ripartiamo da qui per far ripartire il paese”, conclude Sorrentino.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio assicura proseguimento servizi ausiliari nelle scuole e nei nidi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma. L’Amministrazione capitolina non darà luogo ad alcuna interruzione nel servizio di Global Service erogato dalla Multiservizi. E’ quanto riferisce il Campidoglio a seguito delle notizie di blocco nell’erogazione dei servizi ausiliari di cui la Multiservizi si occupa.Il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici tranquillizza dunque famiglie e Municipi rispetto a potenziali disagi che si paventavano nei mesi estivi e alla prosecuzione ininterrotta delle attività ausiliarie nelle strutture.“Il servizio sarà reso fino a fine luglio nei nidi e nelle scuole dell’infanzia secondo le modalità abituali” garantisce l’Assessora Alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. “Confermiamo l’assoluta continuità dei servizi in modo da garantire la conclusione dell’anno educativo e scolastico senza alcun disagio per bambini e genitori”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mercato dei servizi finanziari è pronto per l’hybrid cloud

Posted by fidest press agency su domenica, 21 aprile 2019

Nutanix, Inc. (NASDAQ: NTNX), leader nell’enterprise cloud computing, annuncia i risultati della ricerca Enterprise Cloud Index per i servizi finanziari. La ricerca è stata realizzata valutando i piani specifici di adozione di cloud privati, ibridi e pubblici da parte del mercato finance. Secondo lo studio, il settore finanziario supera altri settori nell’adozione del cloud ibrido con una penetrazione attuale del 21% rispetto alla media globale del 18,5%.Le società di servizi finanziari si trovano ad affrontare sfide importanti a causa dell’esigenza di snellire le IT operations allo stesso tempo offrire un’esperienza diversificata ai propri clienti, sfruttando le nuove tecnologie come ad esempio la blockchain. Questa rivoluzione FinTech, combinata ai crescenti oneri di conformità normativa, privacy dei dati e problematiche di sicurezza, sta spingendo i CIO a trasformare radicalmente le fondamenta tecnologiche dei propri Istituti. Lo studio Nutanix evidenzia proprio come il settore dei servizi finanziari stia adottando il cloud computing per indirizzare tale esigenza.Dai risultati dell’indagine emerge, inoltre, che gran parte delle organizzazioni finanziarie sta ancora affrontando con fatica il processo di modernizzazione di architetture e processi IT ormai obsoleti, con una conseguente inefficacia operativa e una potenziale vulnerabilità a subire violazioni dei dati. Il report evidenzia, infatti, che i servizi finanziari si appoggiano a data center più tradizionali rispetto ad altri settori, con una penetrazione del 46%. Nonostante la loro evoluzione sul fronte del cloud ibrido, le organizzazioni finanziarie hanno livelli di utilizzo del cloud privato inferiori a qualsiasi altro settore, con una penetrazione del 29% rispetto alla media del 33%.Come altri settori, anche quello dei servizi finanziari cita la sicurezza e la conformità come elementi chiave nel valutare dove eseguire i carichi di lavoro. Quasi tutti gli intervistati hanno indicato che prestazioni, gestione e TCO sono fattori critici nel processo decisionale. Tuttavia, oltre il 25% degli intervistati ha citato questi stessi fattori come una sfida nell’adozione del cloud pubblico. In altre parole, come spesso accade con le nuove soluzioni IT, i criteri di scelta più importanti sono anche i più difficili da raggiungere. Ciò potrebbe spiegare, in parte, la disparità tra l’elevato desiderio di adottare il cloud ibrido e gli attuali livelli di penetrazione relativamente bassi, pari ad appena il 21% nel settore dei servizi finanziari.La prospettiva ottimistica rispetto all’adozione del cloud ibrido a livello globale e in tutti i settori, rispecchia un panorama IT sempre più automatizzato e sufficientemente flessibile da lasciare alle aziende la scelta se acquistare, creare o noleggiare le proprie risorse di infrastruttura IT in base a requisiti applicativi in rapida trasformazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: siglata intesa con Poligrafico per rafforzare servizi di rilascio della Carta di Identità Elettronica

Posted by fidest press agency su sabato, 2 marzo 2019

Roma. Ridurre i tempi di attesa per il rilascio della Cie (Carta d’Identità Elettronica) e razionalizzare le procedure di raccolta dati, tramite sinergie operative che consentiranno di omogeneizzare le informazioni. Sono gli obiettivi fondamentali del Protocollo d’Intesa siglato tra Roma Capitale e Poligrafico e Zecca dello Stato.Il personale del Poligrafico verrà messo a disposizione, in via sperimentale per sei mesi, presso gli uffici dei Municipi fino a un massimo di 60 unità complessive. L’assegnazione e la distribuzione saranno effettuate sulla base delle specifiche necessità emerse a livello municipale. Nella fase iniziale verrà applicato un progetto pilota presso un Municipio, per poi estendere entro il mese di marzo l’operatività dell’accordo a tutti i territori.
Il personale del Poligrafico effettuerà verifiche preventive di corrispondenza tra la banca centrale Ina e quella anagrafica comunale. In questo modo i necessari allineamenti dei dati potranno essere garantiti prima di accedere allo sportello. Gli operatori del Poligrafico potranno inoltre contattare telefonicamente i cittadini per verificare se intendono effettivamente rispettare l’appuntamento fissato, abbattendo così il numero dei casi caratterizzati da persone che non si recano allo sportello.
Nella prima fase, per mettere a punto nel dettaglio il profilo operativo, verrà istituito un tavolo di coordinamento, tra personale di Roma Capitale e del Poligrafico. Dopo il primo periodo, saranno avviate nuove formule e introdotti nuovi strumenti che consentiranno di rafforzare e potenziare ulteriormente il servizio di rilascio della Carta d’Identità Elettronica.”La Carta d’identità Elettronica è lo strumento più sicuro ed avanzato per garantire l’identità fisica e digitale di un cittadino. Il Poligrafico, che ha la responsabilità operativa del progetto, coerentemente alle indicazioni ricevute dal Ministero dell’Interno, opera affinché il maggior numero di cittadini possa disporre di questo importante strumento nel più breve tempo possibile. La collaborazione con il Comune di Roma, come con altri Comuni, è essenziale per lo sviluppo di nuovi servizi per i cittadini e per semplificare il lavoro della Amministrazione”, riferisce Paolo Aielli, Amministratore Delegato di Poligrafico e Zecca dello Stato.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola – Sostegno, 270 mila alunni disabili: i servizi latitano e l’inclusività passa per i tribunali

Posted by fidest press agency su sabato, 16 febbraio 2019

Secondo il report nazionale dell’Osservatorio sulla povertà educativa “L’inclusione degli alunni con disabilità nelle scuole”, i diritti degli allievi sono tenuti in piedi dai giudici, a partire dalla Corte Costituzionale che ha fatto giurisprudenza. Anief invita il Parlamento ad approvare una legge che trasformi i posti in deroga in organico di diritto, risponda alle richieste di personale ogni anno inoltrate delle scuole e passi gli assistenti all’autonomia a ruoli statali e non stagionali. Così si garantisce il diritto all’istruzione e la continuità didattica, non certo con inutili blocchi quinquennali sui trasferimenti.
Ma per i ricercatori “i dati visti finora ancora non ci informano sulla effettiva inclusione delle ragazze e dei ragazzi con disabilità nelle scuole italiane”, con fenomeni compensativi tra docenti di sostegno e assistenti all’autonomia e comunicazione. Così “l’inclusione del minore con disabilità rischia di restare solo sulla carta”. Marcello Pacifico (Anief): È l’ennesimo abuso nei confronti di alunni che meriterebbero ben altre attenzioni. Proprio per denunciare queste situazioni, con l’inizio del 2019 abbiamo lanciato il progetto Operazione verità. E continuano i ricorsi gratuiti per le famiglie con l’iniziativa Anief “Sostegno, non un’ora di meno!”.

Posted in Diritti/Human rights, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Servizi per gli italiani all’estero

Posted by fidest press agency su domenica, 11 novembre 2018

“Ho incontrato il Sottosegretario alla Pubblica Amministrazione, On. Fantinati, per uno scambio di idee sul funzionamento della Pubblica Amministrazione per gli italiani all’estero, i problemi che essi hanno quando tornano in Italia e i servizi all’estero. In particolare gli ho rappresentato la necessità di una Pubblica Amministrazione più interconnessa tra l’Italia e le sedi consolari all’estero attraverso l’uso delle nuove tecnologie per rendere un servizio più efficace ed efficiente ai connazionali. L’incontro è stato molto cordiale e costruttivo nella prospettiva del bene delle nostre Comunità nel mondo”.Lo ha dichiarato l’On. Fucsia Nissoli, deputata eletta nella Circoscrizione estero – Ripartizione Nord e Centro America, dopo aver incontrato il Sottosegretario Fantinati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicilia prima per addetti ai servizi per l’impiego

Posted by fidest press agency su martedì, 9 ottobre 2018

La Sicilia è la regione dove opera il maggior numero di addetti ai servizi pubblici per il lavoro: sono 1.737 su 7.934 operatori, pari a poco meno del 22% del personale operativo nei 501 Centri per l’impiego esistenti in Italia. L’attività della rete pubblica, tuttavia, si focalizza sulla gestione dei disoccupati e non ha alcun contatto strutturato con la domanda di lavoro delle aziende locali. Lo dimostra il fatto che, su 137 mila siciliani che ogni anno accedono alla disoccupazione (NASpI), ben 85 mila di questi al quinto mese continuano ancora a percepire il sussidio. Si pone, dunque, il problema di rendere efficiente il sistema di supporto dei disoccupati nella ricerca di un nuovo lavoro, sia in Sicilia, ma anche nel resto del Paese. A segnalarlo è la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in occasione del V Congresso Regionale dei Consulenti del Lavoro della Sicilia, ha presentato l’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro “Il lavoro nella Regione Siciliana dopo la fine degli incentivi. L’incremento delle politiche passive”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I campani pagano le tasse più alte d’Italia, ma ricevono i servizi più scadenti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 settembre 2018

Il Sole 24 ore certifica ancora una volta un record negativo di De Luca e del Partito democratico. Ormai siamo davanti a un collezionista di fallimenti: la disoccupazione galoppa, la Sanità è allo sfascio, i trasporti pubblici sono all’anno zero, il ciclo dei rifiuti è al collasso, la spesa dei fondi europei sfiora percentuali ridicole e il dissesto idrogeologico è una minaccia che incombe. Inoltre, le Province campane sono anche agli ultimi posti in Italia per la qualità della vita. E se questo non bastasse, al danno si aggiunge anche la beffa: pagare le tasse più elevate d’Italia”. È quanto dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono cresciute nel Lazio le esportazioni di beni e servizi

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 agosto 2018

Dal Rapporto annuale “L’Italia nell’economia internazionale 2017-2018” dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, giunto quest’anno alla 32° edizione, emerge che le esportazioni italiane di merci sono cresciute nel 2017 ad un ritmo molto sostenuto (7,4%). La crescita è stata più forte nei paesi extra UE (8,2%), trainati dalle Americhe e dall’Asia centrale e orientale, che nel mercato comunitario europeo (6,7%). La quota delle esportazioni italiane sul totale mondiale si è mantenuta costante al 2,9%. Parallelamente, è stata vivace anche la crescita delle importazioni (+9,0%). Nei primi tre mesi del 2018, inoltre, si è registrato un aumento (3,3%) delle esportazioni, rispetto allo stesso periodo del 2017, trainato dai flussi verso i paesi UE (5,5%) e dalle variazioni positive in America centro-meridionale (5,1%) e Oceania (12,4%). L’andamento sul mercato europeo extra-UE e in America settentrionale è rimasto stabile (+0,5%). Nello stesso periodo anche le importazioni sono aumentate, ma ad un tasso lievemente minore (2,6%).
Nel 2017 i conti con l’estero dell’Italia sono migliorati per il settimo anno consecutivo. Il surplus corrente della bilancia dei pagamenti ha registrato un nuovo ampliamento, raggiungendo il 2,8% del PIL. Il numero degli esportatori italiani ha continuato a crescere, raggiungendo un nuovo massimo pari a quasi 221mila operatori. È salito anche il valore medio delle esportazioni per impresa.
In questo contesto, le esportazioni del Lazio nel 2017 hanno registrato una crescita elevata (17,2%) e più del doppio della media nazionale (7,4%). La quota sul totale delle esportazioni nazionali ha continuato a crescere per il quarto anno consecutivo, passando dal 4,8% del 2016 al 5,2%. Anche dal lato delle importazioni si è registrato un aumento rispetto al 2016 (8,6%) in linea con la media nazionale.
Con riferimento ai principali mercati di sbocco, le esportazioni del Lazio nel 2017 hanno registrato andamenti eterogenei. I flussi verso l’UE – dove è diretto il 60% delle vendite della regione – sono diminuiti dell’1,4% sia pure con andamenti diversificati nei principali mercati quali Belgio (-6,5%), Germania (+21,4%), Francia (+1,0%) e Spagna (+16,1%). Si segnala invece un aumento delle esportazioni verso gli Stati Uniti, terzo mercato di sbocco del Lazio, del 120,9%. Si sono rafforzate anche le vendite in Asia Orientale che hanno segnato un incremento del 54,7%, soprattutto per effetto della crescita del 170% in Cina (ottavo mercato di destinazione per la regione). Si sono registrati invece cali del -21,9% verso il Medio Oriente e del -18% verso Altri paesi africani.
A livello settoriale, nel 2017 le esportazioni del Lazio di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici – che sono il primo settore di esportazione della regione con una quota del 38,8% – hanno registrato una crescita del 16,6%. Tra gli altri principali comparti hanno segnato aumenti i prodotti chimici (16,6%) e i mezzi di trasporto (64,4%), con un trend più che positivo degli autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (+140,6%).
Il Lazio si conferma al secondo posto, dopo la Lombardia, come regione esportatrice di servizi: la quota del 24,9% sul totale nazionale, pari a 20.038 milioni di euro di vendite all’estero nel 2017, con una crescita del 17,7% rispetto all’anno precedente.
La brillante performance all’esportazione della regione si deve sia ad un aumento del numero di esportatori (+2,4%) arrivati a una cifra di 10.872 operatori nel 2017, sia all’aumento del rispettivo valore medio esportato per operatore che ha raggiunto il valore di 2 milioni di euro nel 2017, con un aumento del 12% rispetto all’anno precedente.
A livello provinciale, Roma si conferma il territorio che esporta di più, anche se la sua quota sulle esportazioni regionali nel 2017 si è ridotta di 3 punti percentuali rispetto al 2016. Contemporaneamente il valore delle esportazioni di Frosinone e Rieti ha registrato un consistente aumento (rispettivamente del 42,7% e 18,9%).
Nel primo trimestre del 2018, la regione Lazio ha registrato una variazione lievemente negativa dal lato delle esportazioni dello 0,7% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In particolare, sono in aumento le esportazioni dei prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio e dei farmaceutici di base (rispettivamente 69,7% e 55,5%) rispetto allo stesso periodo del 2017, mentre la meccanica di impiego generale, la metallurgia e gli autoveicoli hanno segnato una contrazione (rispettivamente 33,6%, 25,9% e 22,4%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FIT CISL contro il piano di esternalizzazione dei servizi proposto da SEI Toscana

Posted by fidest press agency su sabato, 11 agosto 2018

A seguito dell’incontro che si è tenuto a Siena tra i vertici di SEI Toscana e le organizzazioni sindacali, continua la preoccupazione per gli oltre 400 interinali a cui non è stato rinnovato il contratto. La FIT CISL, rappresentata al tavolo dai delegati RSU e dalla Segreteria Regionale Toscana, ha espresso contrarietà assoluta al progetto di inclusione sociale proposto dall’azienda.Si tratta di un’esternalizzazione mascherata, un progetto che taglia salario e diritti, concepito per recuperare cassa, facendo pagare il conto a lavoratori e cittadini, senza ridurre i costi del sistema ma soprattutto con un rischio di peggioramento della qualità del servizio erogato.FIT CISL ha chiesto all’azienda risposte sul piano di rientro dai 4 milioni e 200 mila euro di disavanzo e sulle coperture del nuovo piano industriale, che sarà presentato al CDA nella seduta in programma il 29 agosto.
Purtroppo, non solo non esiste ad oggi un programma certo di rientro, ma nemmeno la certezza che il piano industriale a regime possa sortire l’effetto panacea auspicato dall’azienda. L’investimento richiesto, a quanto riferito dall’azienda stessa, si aggira intorno ai 50 milioni di euro, ma, secondo Fit Cisl non garantisce né gli obiettivi di filiera, in merito alla qualità del materiale raccolto, né gli obiettivi economici, in merito ai ricavi derivanti dalla vendita del materiale selezionato.La cosa sconcertante è che fino al 2017 l’azienda prospettava il rientro degli impianti nel perimetro di gara, la valorizzazione delle materie prime secondarie e l’assunzione di 300 interinali. Se le esternalizzazioni sono oggi la risposta ai lavoratori che chiedono, dopo anni di precariato, assunzioni a tempo indeterminato e applicazione del CCNL di settore, non capiamo cosa c’entri il decreto dignità, una legge che si prefigge di ridurre il ricorso a somministrazioni e contratti a termine.Allo stesso modo, se la risposta ai cittadini, e di conseguenza alle amministrazioni comunali, sono i cassonetti intelligenti, non capiamo come un simile piano possa ridurre in prospettiva i costi del personale ma soprattutto come si possa conciliare con un piano economico-finanziario sostenibile e alla portata di questa compagine.L’obiettivo della FIT CISL, condiviso durante l’incontro, è l’apertura di un tavolo che – già a settembre – coinvolga azienda, organizzazioni sindacali e amministrazioni locali.Un piano che, in attesa dell’ingresso del nuovo o dei nuovi soci industriali, come richiesto dai commissari, si prefigga di salvaguardare posti di lavoro, tariffa e qualità dei servizi.
Un piano che contrasti, in un momento di incertezza, come quello che SEI Toscana sta attraversando, l’affermarsi di un meccanismo collaudato di sfruttamento del lavoro, utile solo a chi, anche di fronte all’evidenza dei fatti, si ostina a far ricadere responsabilità diffuse su chi responsabile non è.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: Piano Caldo 2018 con nuovi servizi e strutture

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 giugno 2018

Roma. Un programma innovativo, che coinvolge tutti i Municipi della Città tramite attività basate sulla socializzazione e sulle relazioni in un’ottica di solidarietà. Con questo approccio Roma Capitale presenta, per la stagione estiva, un programma di iniziative, che proseguiranno fino a settembre, accessibili a tutti i cittadini e con forti novità rispetto agli anni scorsi: per la prima volta le persone in condizioni di maggiore fragilità, soprattutto gli anziani, potranno accedere a strutture come l’impianto sportivo Montecitorio oppure allo Stadio Nando Martellini presso le Terme di Caracalla. L’obiettivo è di tutelare le persone più a rischio dall’innalzamento delle temperature e dai cosiddetti picchi di calore, assicurando la presenza di almeno un’ampia struttura in ogni Municipio. Particolare attenzione sarà posta alle potenzialità della persona anziana, alla riscoperta delle proprie capacità, anche in relazione all’altro, con attivazione di percorsi per la promozione del volontariato senior, che attivati nel periodo estivo, con l’ausilio di personale degli sportelli Farmacap, proseguiranno anche a settembre.I Centri Sociali Anziani svolgono la funzione di coordinamento e di punto informativo, indirizzando i cittadini verso luoghi e strutture più aderenti ai loro bisogni. E’ inoltre prevista un’Unità di coordinamento presso il Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute anche tramite il volontariato del Servizio Civile.Il Piano Caldo 2018 conferma e rafforza la presenza delle Oasi presso la piscina della Casa di riposo Roma 3, in via Ventura, nel Municipio XIV: dove le persone anziane potranno trascorrere soggiorni diurni. A partire da lunedì 25 sarà possibile prenotare al numero 0686210833. A tutto ciò si aggiunge, infine, la collaborazione con la Presidenza della Repubblica che ha aperto la spiaggia di Castelporziano per persone con disabilità da giugno ad agosto.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Educatori e pedagogisti: tra cambiamenti normativi e cultura dei servizi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 giugno 2018

Parma lunedì 4 giugno, alle ore 14.30, nell’Aula Magna del Polo Didattico Universitario di via Del Prato, si terrà il seminario di studio “Educatori e pedagogisti: tra cambiamenti normativi e cultura dei servizi”.I lavori saranno aperti dai saluti istituzionali di Sara Rainieri, Prorettrice alla Didattica e Servizi agli Studenti dell’Università di Parma, e di Diego Saglia, Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali-DUSIC.
Prenderanno parte al seminario la senatrice Vanna Iori, promotrice della legge 205/2017 sulla qualificazione professionale dell’educatore socio-pedagogico e del pedagogista, Nice Terzi del Gruppo Nazionale Nidi-Infanzia, Caterina Segata di Alleanza Cooperative Emilia-Romagna, e i docenti del DUSIC Ada Cigala e Paolo Calidoni.
Per iniziativa della Senatrice Vanna Iori, la legge 205/2017 definisce le qualifiche e la formazione universitaria dell’educatore e del pedagogista, colmando così la lacuna che vedeva l’Italia tra i pochi paesi a livello europeo a non avere riconosciute queste professioni. Ora i servizi educativi e gli atenei sono impegnati nell’implementazione della nuova normativa. Il seminario intende contribuire allo sviluppo di questo processo.Il seminario è aperto a tutti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, nuovi mezzi elettrici a servizio di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su sabato, 14 aprile 2018

Roma. Arrivano nuovi mezzi elettrici nell’autoparco di Roma Capitale grazie ad un avviso pubblico, lanciato lo scorso settembre dal Campidoglio, per la fornitura di veicoli elettrici in comodato d’uso gratuito finalizzato a sostenere la mobilità eco-compatibile e il rispetto dell’ambiente.“Da oggi per gli appuntamenti istituzionali e spostarmi per Roma userò il più possibile un’auto a zero emissioni. Vogliamo incoraggiare la diffusione e l’utilizzo dell’elettrico. Questa sperimentazione che avviamo porterà benefici in termini ambientali, con l’abbattimento delle emissioni inquinanti, ma è anche un’operazione che consentirà una razionalizzazione della spesa, grazie a un maggior controllo sui consumi e risparmio di carburante. La nostra priorità strategica è attuare soluzioni e sistemi che incentivino la mobilità sostenibile e in particolar modo la mobilità elettrica. Tutte azioni che stiamo compiendo e sviluppando grazie a progetti specifici sul territorio”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi durante l’iniziativa per la consegna ufficiale della nuova Nissan Leaf 100% elettrica in Campidoglio.“Il rispetto dell’ambiente e la qualità dell’aria sono obiettivi da perseguire insieme, promuovendo la collaborazione tra aziende e istituzioni e facendo percepire ai cittadini i vantaggi che derivano dalla mobilità elettrica a zero emissioni. La Nissan LEAF rappresenta una soluzione efficiente e disponibile per rispondere alle sfide ambientali e di contenimento della spesa economica”, afferma il Presidente e Amministratore delegato di Nissan Italia Bruno Mattucci.All’avviso pubblico hanno aderito le case automobilistiche Nissan e Citroen. Si tratta di una sperimentazione di comodato d’uso gratuito di sei vetture ad alimentazione elettrica: una Nissan Leaf e un furgone Nissan e-NV200, 2 Citroen C zero; 2 Citroen Berlingo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricarica cellulari: CODICI contro i servizi “svuota credito”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 gennaio 2018

A modern smartphone and a old classic cell phone side by side.

CODICI continua a portare avanti la propria campagna di “ricarica” nei confronti dei tantissimi clienti che si sono ritrovati con il credito letteralmente “svuotato”. Purtroppo moltissimi consumatori si trovano col credito a zero a causa di comportamenti quanto meno dubbi da parte degli operatori: questi ultimi infatti spesso si dicono impotenti dinnanzi a servizi esterni che si “agganciano” ai telefoni (e questo è tutto da verificare), oltre a rendere praticamente impossibile l’accesso al dettaglio del proprio traffico, delle operazioni, degli abbonamenti ecc. Oggi riportiamo la testimonianza di una consumatrice esasperata: Maria, che negli ultimi mesi si è mossa suo malgrado da un operatore all’altro, riscontrando esattamente gli stessi disservizi. La sua “odissea” inizia dopo ben 17 anni di fedeltà clientelare verso un operatore mobile. Anni durante i quali, purtroppo, si erano già verificati alcuni disguidi: “In un periodo mi sono resa conto che il mio credito veniva scalato appena ricaricato della cifra tonda di 2,50 euro”. Dopo settimane di richieste, il servizio clienti si trovava “costretto” a confessare che era attiva l’offerta “Premium”. Ma le sorprese per Maria, certa di non avere accettato alcunché e di non avere ricevuto alcuna comunicazione a riguardo, non erano finite: “In seguito infatti avrei scoperto che la stessa identica offerta, con lo stesso identico costo, era stata attivata anche sulle utenze di mia madre e del mio fidanzato, senza che nessuno di questi ricordasse di averla richiesta e/o accettata”. Per questo e per altri motivi Maria successivamente ha scelto di passare ad altro operatore, salvo però ritrovarsi nello stesso pantano da cui sperava di essere fuggita: “Appena 48 ore dopo l’attivazione della nuova scheda ho iniziato a ricevere strani sms provenienti da un numero +44, proveniente quindi dall’Inghilterra”. Sms particolarmente costosi che portano il suo credito ad azzerarsi rapidamente.
In Italia esiste un oligopolio davvero ristretto se si parla di telefonia, con Tim, Vodafone e Wind/Tre che si spartiscono il mercato. Un consumatore che abbia problemi non può fare altro che girare come una trottola e finire per accettare nuovi compromessi con le stesse ditte che lo hanno già deluso.Ma è davvero possibile accettare che gli operatori rinneghino totalmente ogni responsabilità quando si parla di servizi svuota credito? E, soprattutto, è possibile accettare di non avere accesso semplice ed immediato al proprio profilo telefonico, in modo da avere tutte le informazioni necessarie a prendere le decisioni che riteniamo più corrette? Noi di CODICI non vogliamo e non possiamo accettare questa situazione ed è per questo che portiamo avanti la nostra campagna “Ricaricati con Codici”, per aiutare tutti i consumatori che ritengono di avere subìto un comportamento scorretto da parte di un operatore telefonico ad ottenere un giusto rimborso.

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Servizi a pagamento “abusivi” su smartphone e telefonini

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

A modern smartphone and a old classic cell phone side by side.

Ritorna più forte che mai il tema dei servizi a pagamento attivati abusivamente su smartphone e telefonini cui più volte noi dello “Sportello dei Diritti” abbiamo detto di prestare attenzione e fornito i consigli utili per evitare di cadere nella trappola o di uscirne, se incappati. Anche questa volta prendiamo spunto da un post della Polizia Postale pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale “Commissariato di PS On Line – Italia”. Questo il testo dell’allerta lanciata da poche ore dalla Polpost corredata dallo screenshot del tipo di messaggio che può causare la perdita del credito telefonico o addebiti non desiderati in bolletta: “TEMPESTIVITA’. Non perdete tempo ma contattate immediatamente il vostro operatore telefonico ed esigere la disattivazione dei servizi a pagamento e la restituzione del maltolto”. Insomma, se ci troviamo il credito telefonico azzerato o addebiti per servizi non richiesti, è sufficiente contattare il nostro operatore telefonico per pretenderne la disattivazione e la restituzione di quanto indebitamente percepito dalle aziende che hanno attivato i servizi abusivi. Se non otteniamo il dovuto, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si dovrà procedere con un reclamo formale contenente anche una diffida nei confronti della società telefonica e, in caso di mancata risposta o risposta insoddisfacente si potrà agire in giudizio previo tentativo obbligatorio di conciliazione. Per fare tutto ciò, potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per la vostra tutela.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera aperta alle forze politiche in vista delle elezioni della prossima primavera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 dicembre 2017

elezioni1E’ intenzione della FICT presentare un documento all’attenzione di quanti si apprestano a concorrere alle prossime elezioni elettorali per chiedere con forza che la questione delle dipendenze venga rimessa al centro delle politiche. Il documento verrà proposto a tutti i senatori e ai candidati alle elezioni politiche e, su tutti i territori, tramite i 42 Centri federati FICT, ai candidati alle regionali e amministrative.In Italia il settore delle dipendenze è sempre più relegato ai margini del dibattito nazionale tra le diverse forze politiche. Sembra vi sia una sostanziale e generalizzata delega agli addetti ai lavori, che però, sia nel pubblico che nel privato sociale, sono sempre meno e sempre più soli.Eppure a leggere i dati ufficiali della Relazione annuale sulle droghe al Parlamento, a voler fare lo sforzo di capire, c’è da restare sconcertati. Le droghe non solo sono sempre più diffuse e pericolose, ma si evolvono con una rapidità straordinaria, a fronte di un sistema di contrasto fossilizzato ed arretrato di decenni.Il sistema di contrasto, la rete dei servizi del pubblico e del privato sociale deve continuamente lottare per la propria sopravvivenza, facendo il possibile con risorse sempre più esigue ed all’interno di un quadro normativo arretrato ed inadeguato.Mentre il mondo della droga è quotidianamente in evoluzione, e negli ultimi 10 anni ha visto un mutamento enorme, nelle forme di dipendenza, nelle sostanze e persino nelle modalità di assunzione, gli operatori sono costretti ad operare con strumenti di intervento che fanno riferimento ad una normativa ampiamente superata. Ed a fronte di tutto ciò solo un assordante silenzio della politica.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Beni e servizi circolanti nel mercato unico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 settembre 2017

european parliamentÈ stata approvata dall’Europarlamento la proposta di Direttiva europea che stabilisce nuovi requisiti di accessibilità per beni e servizi circolanti nel mercato unico, il cosiddetto Atto Europeo di Accessibilità. I nuovi requisiti garantiranno alle persone con disabilità o con temporanee limitazioni funzionali (anziani, donne in gravidanza ecc) una maggiore fruibilità di beni e servizi come sportelli bancomat, servizi bancari, personal computer, telefoni, apparecchi televisivi, servizi telefonici, trasporti, e-book, commercio elettronico, puntando così su un mercato unico meno frammentato e più inclusivo. Soddisfatto Brando Benifei, Eurodeputato ligure del PD e vicepresidente dell’Intergruppo parlamentare sulle Disabilità, che commenta così il voto: “È una giornata importante per quanti si spendono in favore dell’applicazione della Carta delle Nazioni Unite per i Diritti delle Persone con Disabilità e per i diritti dei cittadini europei, oltre che per lo sviluppo di un mercato interno davvero a misura di d’uomo. Un ambiente e un mercato in cui i prodotti e i servizi sono più accessibili consentirà a un numero molto più ampio di cittadini di vivere in maniera indipendente, salvaguardare la propria autonomia e partecipare attivamente alla vita economica e sociale, sfruttando il potenziale dell’innovazione tecnologica”.
In dicembre una delegazione di ospiti di Benifei, fra cui Membri della Consulta Regionale, Autorità locali spezzine, Associazioni (ENS La Spezia, Ass. HAREA, Ass. ASDO), Istituti e Aziende che in Liguria lavorano con persone disabili avevano incontrato la Commissione Europea e alcune importanti realtà organizzare del settore. “Quel viaggio, dal punto di vista organizzativo, fu davvero complicato, perché le barriere che incontra una persona con una limitazione funzionale sono ancora troppe. Purtroppo ai miei ospiti non è mancato qualche disagio, nonostante un ottimo lavoro sviluppato durante l’iniziativa politica vera e propria. Per esempio, molte delle stazioni della metropolitana a Bruxelles non sono accessibili, ed anche fare un prelievo al bancomat per una persona ipovedente o in carrozzina può essere difficile. Ecco, mi auguro davvero che prima della fine della legislatura possa tornare a trovarci a Bruxelles un’altra delegazione, e che grazie all’Accessibility Act il soggiorno sia più semplice e piacevole.” conclude Benifei, che per il 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale sta già pensando ad una nuova iniziativa sulla cultura dell’accessibilità. Dopo il provvedimento del governo italiano a guida PD “Dopo di noi”, è ora dall’Europa che arriva una spinta per allargare la tutele e soprattutto l’indipendenza e la partecipazione attiva delle persone con disabilità e gli anziani. Beneficeranno infatti dell’Atto Europeo di Accessibilità oltre 80 milioni di cittadini in Europa, con un impatto positivo diretto fino a 120 milioni di persone contando gli anziani over 60.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Approvati nuovi indirizzi su servizi cimiteriali

Posted by fidest press agency su martedì, 5 settembre 2017

cimitero-veranoRoma. “Nella seduta consililare della scorsa settimana della Commissione Ambiente sono stati approvati gli indirizzi relativi alla gestione dei servizi cimiteriali capitolini, tema spesso al centro di veementi polemiche alla luce delle pessime scelte operate in merito dalle precedenti Amministrazioni. Tre i punti di maggiore rilevanza che spiccano nel nuovo atto: una manutenzione più efficace dei cimiteri, una maggiore attenzione al tema della sicurezza e la semplificazione degli iter procedurali che ineriscono alle attività cimiteriali. Introdotto anche un elemento di novità, costituito dalla redazione di un piano economico che farà riferimento diretto alle attività svolte, anche alla luce delle crescenti richieste di cremazione. I nuovi indirizzi consentiranno una gestione più snella, efficiente e funzionale dei servizi cimiteriali. Un risultato eccellente, frutto di una sinergia operativa e d’intenti tra l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale, la Commissione Ambiente, il Dipartimento Tutela Ambientale e AMA, presenti nella seduta di oggi”. Lo dichiara, in una nota stampa, il presidente della Commissione capitolina Ambiente Daniele Diaco.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prodotti e servizi per la panificazione e 3D Systems

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 agosto 2017

systemATLANTA e ROCK HILL, Carolina del Sud/PRNewswire/CSM Bakery Solutions, leader internazionale in ingredienti, prodotti e servizi per la panificazione e 3D Systems Corporation (NYSE: DDD), l’ideatore della stampa e di soluzioni 3D, hanno annunciato oggi di aver raggiunto un accordo per collaborare nello sviluppo, vendita e distribuzione di stampanti 3D, prodotti e materiali per l’industria alimentare.L’accordo globale permette alle due industrie leader di unire le forze per portare sul mercato prodotti culinari, innovati e cerativi, stampati in 3D. CSM sosterrà lo sviluppo e avrà in maniera esclusiva i diritti di utilizzare la stampante ChefJet Pro 3D di 3D Systems per prodotti alimentari colorati e ad alta risoluzione per il settore culinario professionale.”Siamo davvero entusiasti rispetto a quello che questa opportunità può significare per l’industria alimentare,” ha dichiarato Marianne Kirkegaard, presidente ed amministratore delegato di CSM. “Il nostro accordo con 3D Systems ha il potenziale di re-definire l’industria alimentare,” ha detto. “Attraverso numerosi settori, la stampa 3D ha aiutato a trasformare le industrie e abbiamo tutte le ragioni di pensare che questo possa essere vero anche per l’industria alimentare. Siamo entusiasti di associarci e di continuare ad ampliare le capacità e le opportunità culinarie con la loro piattaforma.”Vyomesh Joshi, presidente ed amministratore delegato di 3D Systems, ha espresso un simile ottimismo in merito all’accordo.”Il nostro ampio e versatile portafoglio di materiali si rivolge alla più vasta gamma di applicazioni e prestazioni in stampa 3D- da quella culinaria a quella industriale,” ha detto. “Mentre continuiamo a dare impulso all’innovazione e ad esplorare partnership strategiche con i leader dell’industria, la nostra collaborazione con CSM è un connubio perfetto per usare abilmente la nostra tecnologia e le nostre capacità di ampliare applicazioni e materiali.” La partnership permette R&S, ingegneria, design, e sviluppo stampante congiunti, incentrati sulla fornitura specifica, lo sviluppo dei prodotti alimentari e i piani per l’immissione sul mercato. Dopo un’attenta analisi e discussioni, pianificazioni e ricerche di mercato dettagliate, CSM e 3D Systems hanno formalizzato questo accordo ed hanno iniziato il lavoro per portare sul mercato dei prototipi. (foto: system)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sociale Roma: verso la paralisi nei servizi?

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

federanziani“Una manovra di assestamento che assegna “ciò che realmente i Municipi possono spendere” e che di fatto non solo conferma il nostro allarme di gennaio sul decremento delle risorse sociali in sede di discussione del bilancio, ma che garantisce piccoli dividenti solo per i servizi municipali di autonomia e integrazione sociale per anziani (Saisa) e minori (Sismif). Nulla di aggiuntivo è infatti previsto per l’autonomia e l’integrazione sociale dei cittadini con disabilità (Saish). A queste briciole, che la maggioranza dice di aver concordato con i Municipi, si aggiunga anche la difficoltà di una macchina amministrativa ferma che rischia di mettere in discussione l’assegnazione dei servizi in corso: questo è il desolante e preoccupante quadro “del cambiamento” che vediamo nei servizi sociali romani. Poche briciole di assestamento che non garantiscono la continuità dei servizi – se non “toccando” la loro qualità e quantità – e non tentano nemmeno quella uniformità tanto sbandierata in altre occasioni, e paralisi nell’assegnazione dei servizi nei territori come si legge dai giornali. Problemi ad Ostia e a Cinecitta’ nell’assegnazione del servizio Aec, nessuna firma per l’apertura di due case rifugio antiviolenza e per una casa delle autonomie, nessun orizzonte e nessuna risposta sul bando per l’assegnazione del servizio di Segretariato sociale a Monteverde. Nessuno stop, ovviamente, neanche ad altre ferite sociali come la Delibera 140 che continua a mietere vittime nella città: l’esempio è il centro “Marie Anne Erize” di via Aspertini a Tor Bella Monaca che ha fatto appello alla Sindaca pochi giorni fa. Appello ad oggi ancora inascoltato. Lancio un allarme diffuso a riprova che avevamo ragione ad essere preoccupati del primo bilancio a 5 Stelle, ma voglio sperare che la maggioranza si renda almeno conto in queste ore di discussione della manovra di assestamento al Bilancio in Aula Giulio Cesare del contributo del Pd che poteva essere accolto mesi fa. Non potendo intervenire sui fondi, la maggioranza intervenga almeno sulle misure a sostegno di quel personale dipendente quotidianamente offeso e impaurito che oggi cerca di “evitare” la partecipazione alle commissioni di gara per l’assegnazione dei servizi, invece di proporre una loro sostituzione con “personale specializzato esterno” come recita la Memoria di Giunta di giugno scorso e come riportano i quotidiani. In Campidoglio purtroppo non c’è Politica e non c’è fiducia. Spero in una maggior sensibilità nel futuro e nell’accoglimento delle tante proposte del PD che sono state invece respinte in questi mesi: le politiche sociali romane e municipali non hanno bisogno di briciole in bilancio e nemmeno del blocco nell’assegnazione dei servizi. Sono nuove difficoltà che non rispondono ai bisogni di quanti a Roma vivono in povertà, con una disabilità o anche in situazioni di pesante fragilità ed esclusione sociale”. Così in una nota Erica Battaglia, delegata all’Assemblea romana del Pd.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »