Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘sessualità’

Esiste una sessualità da coronavirus?

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2020

Sappiamo che COVID-19 non è una malattia venerea ma è quasi peggio: un’infezione da contiguità, da vicinanza. Si impone quindi, in queste settimane, un distanziamento sociale che è l’unica vera, efficace arma per contrastare, in attesa del vaccino, la pandemia. La salute sessuale e sentimentale può essere profondamente mutata, cambiata, peggiorata o, in molti casi, addirittura migliorata. La differenza la fanno le condizioni oggettive, la situazione abitativa, le esperienze, le speranze ma, in realtà, una parte importante della capacità di ciascuno di reagire all’emergenza dipende dal carattere e dalla personalità.Tutto questo è misurabile collegandosi al sito http://www.sexcovid.it, creato dalla squadra di scienziati, medici e psicologi che lavorano all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata presso la Cattedra di Endocrinologia e Sessuologia Medica diretta dal Prof. Emmanuele A. Jannini. Un’articolata serie di test psicometrici validati e scientificamente robusti esplora gli stili di attaccamento, l’ansia e la depressione, la sessualità stessa e le disfunzioni sessuali degli italiani che resistono al coronavirus, chiusi nelle loro case o che continuano a fare il proprio lavoro.Il questionario è totalmente anonimo e dedicato a tutti, di ogni genere e orientamento sessuale, single, in coppia, separati, vicini, lontani, amanti. Al termine della compilazione verrà restituito, a chi lo compila, un proprio profilo relazionale, basato sulle risposte fornite, che aiuta a conoscere meglio se stessi, le proprie risorse emozionali, emotive, sentimentali, sessuali e a individuare le proprie aree di miglioramento. Lo stesso sito è in corso di traduzione in inglese e cinese per avere dati di confronto con altre realtà.“Compilando i questionari del sito http://www.sexcovid.it e diffondendolo attraverso tutti i propri canali social non solo si forniscono dati alla scienza utili per fotografare l’amore e il disamore al tempo del Covid-19, ma si impara molto di sé”, assicura Emmanuele A. Jannini, Cattedra di Endocrinologia e Sessuologia Medica (ENDOSEX), Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università di Roma Tor Vergata.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Genere e sessualità nella letteratura di Roma Antica: un’introduzione

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 giugno 2017

Roma Lunedì 5 Giugno 2017, ore 10:00 / 9 Giugno 2017 Dipartimento di Studi Umanistici, Sala riunioni dell’Area di Studi sul Mondo Antico Via Ostiense 234/236.Il prof. Marco Formisano, Università di Gent (Belgio) terrà un ciclo di lezioni su Genere e sessualità nella letteratura di Roma Antica: un’introduzione. Programma:
Introduzione a genere e sessualità nella cultura e letteratura di Roma antica. – Una sessualità romana: Cornelio Nepote e Valerio Massimo.
Mercoledì 7 giugno ore 10-12, Sala Riunioni (Area di Studi sul Mondo Antico) – Lo stupro in Ovidio. – La donna ‘attiva’: Cicerone, Pro Caelio. – Invettiva: Marziale, Seneca, Gellio. – Catullo.
Venerdì 9 Giugno, ore 10-12, Sala Riunioni (Area di Studi sul Mondo Antico) – ‘Parler femme’ in Plauto e Virgilio. – Genere e sessualità nel cristianesimo: Passio Perpetuae et Felicitatis

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fertilità e Sessualità: una fragile alleanza

Posted by fidest press agency su sabato, 12 novembre 2016

torinoTorino Sabato 19 novembre 2016 – 8,30-18,30 Centro Congressi Museo dell’Automobile di Torino Corso Unità d’Italia 40. L’incontro nasce dall’idea di approfondire la relazione che oggi intercorre tra fertilità e sessualità, tematica generalmente ignorata. L’introduzione della pillola anticoncezionale e il conseguente impedimento della procreazione hanno rivoluzionato la sessualità nei paesi occidentali, rompendo questo binomio secolare: la sessualità per la fertilità. Con la maggior libertà sessuale ottenuta si è spostato in avanti il momento della ricerca prole, che se nel passato era collocato tra i 18 e 22 anni, ai giorni nostri si è spostato ormai oltre i 30 anni. Nelle statistiche mondiali il maschio italiano in cerca di prole è tra i più vecchi al mondo: nel 2014 superava i 35 anni (dati ISTAT).
Nello studio della coppia infertile raramente l’aspetto sessuale viene valutato in maniera approfondita. Con le tecniche attuali di procreazione l’aspetto sessuale dell’infertilità può essere assolutamente ignorato. Però, l’infertilità stessa può essere causa di disturbi sessuali. Nel maschio la sessualità e la fertilità sono più strettamente collegate che nella donna. Il meccanismo dell’eiaculazione, infatti, indispensabile per la procreazione, necessita di un orgasmo, mentre la donna può rimanere gravida anche senza provare alcun piacere sessuale. L’obbligo assoluto da parte del maschio di raggiungere un’eccitazione massimale ed un orgasmo a comando sia nella diagnostica (esame seminale) sia nei frequenti rapporti mirati, crea spesso un disturbo del piacere e secondariamente del desiderio. Nei casi più severi si arriva ad un deficit erettile secondario. E’ necessario quindi che chi opera nel campo dell’infertilità abbia anche una competenza sessuologica per riconoscere quei casi in cui è necessaria un’attività di counselling per impedire un peggioramento nel rapporto sessuale (Giorgio Del Noce).
L’intento è quello di cercare di unire le diverse professionalità e mettere in luce i problemi che spesso sono trascurati da coloro che si occupano di fertilità e anche di sessualità. L’incontro è rivolto a tutte le professioni sanitarie.
L’incontro ha ottenuto il patrocinio di: Società Italiana di Andrologia (SIA), Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS), Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (FISS), Scuola Superiore di Sessuologia Clinica (SSSC), Associazione Scuola di Sessuologia Torino (ASST), Istituto Scientifico di Psicosessuologia Integrata (ISPSI).

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

“Più coraggio! Chiesa, famiglie, sessualità”

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2015

papa_woirNell’imminenza della nuova sessione del Sinodo sulla famiglia che sta suscitando il più vasto interesse, non sono solo cardinali e vescovi di differenti orientamenti a far sentire le loro voci. Anche molti laici hanno cominciato ad intervenire. Offrendo riflessioni chiare sui problemi al centro del nuovo appuntamento ecclesiale e manifestando apertamente le loro attese. Con il volume “Più coraggio!. Chiesa, famiglie, sessualità” (Editrice La Scuola, pagg. 192, euro 12,90), entra nel vivo del dibattito lo storico Fulvio De Giorgi, che in queste pagine esprime il suo pensiero come studioso, ma anche –come precisa il vescovo Carlo Ghidelli nella prefazione- come “credente, sposo, padre..”, pronto ad offrire “il frutto di un discernimento comunitario”.Un libro coraggioso, che non esita a indicare formulazioni del Catechismo (del 1992) “che appaiono contraddire (invece di accompagnare con simpatia e far crescere) la famiglia coniugale intima”e che chiede “più coraggio” ai Padri sinodali. Nessuna delle tematiche che saranno oggetto del prossimo Sinodo viene qui evitata: vissuti familiari, pastorale dei divorziati risposati e loro eventuale ammissione all’eucarestia, contraccezione, questione di genere, omosessualità,ecc. L’autore affronta ogni argomento con un approccio che vuole evitare le secche della sterile contrapposizione rigoristi/lassisti o conservatori/progressisti, offrendo una base culturale nuova per affrontare quelle che ritiene scelte non più procastinabili. Una base radicata nella consapevolezza che, con l’esplosione demografica del XX secolo, per la prima volta dopo millenni, l’umanità non è più a rischio di estinzione. Un dato che finisce per provocare un cambiamento antropologico-culturale profondo, non reggendo più quelle travature culturali millenarie che erano necessarie per un’antropologia che salvaguardasse la sopravvivenza della specie e quindi difendesse, in tutti i modi, la procreazione. Questo epocale cambio culturale mette la Chiesa davanti alla necessità di scelte nuove e difficili. Insomma, i grandi cambiamenti -storici globali, demografici, economico,sociali- insieme ai mutamenti dei paradigmi culturali che l’umanità sta vivendo, aprono scenari inediti che sfidano la Chiesa cattolica Ecco perché nel suo “Più coraggio. Chiesa, famiglie, sessualità”, l’autore – da tempo impegnato nella pastorale familiare- propone l’assunzione di scelte innovative – in fedeltà al Vangelo, al Concilio Vaticano II e al magistero di Papa Francesco – che portino, in modo sereno e fecondo, ad una nuova “era cristiana”.Le dispute sinodali sono lette, in positivo, come il travaglio di un parto, che condurrà alla nascita di un modo nuovo di essere Chiesa. Un libro che chiede coraggio e nutre fiducia. Commenta De Giorgi “Sarebbe veramente deludente se – dopo tanto lavoro e due Sinodi – la situazione ecclesiale segnasse il passo, permanendo su posizioni maturate in un contesto storico che ormai non esiste più”. “Non è che se la Chiesa di oggi cresce e cambia, questo vuol dire che la Chiesa di ieri sbagliava. La Chiesa di ieri faceva ciò che, in quel momento, era giusto (e che era, a sua volta, una crescita rispetto ad un momento storico precedente)” , osserva lo studioso. E aggiunge: “Ma non ci si può fermare: saremmo morti e non vivi. Ovviamente il nostro DNA (il deposito della fede) resta sempre lo stesso. Ma, per la Chiesa, crescere vuol dire essere ancor più fedele al Vangelo. Un di più di Vangelo”.
Fulvio De Giorgi è professore ordinario di Storia dell’educazione/Bioetica e Teorie e metodi educativi/Storia culturale dell’educazione presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. La sua ricerca scientifica ha come criterio metodologico la prospettiva della storia dell’educazione come storia culturale. Collabora all’attività dell’Archivio per la storia dell’ educazione in Italia (Brescia). Tra i suoi numerosi lavori ricordiamo: Mons. Montini. Chiesa cattolica e scontri di civiltà nella prima metà del Novecento (il Mulino, 2012), La Controriforma come totalitarismo. Nota su Croce storico (Morcelliana, 2013) e Paolo VI. Il papa del moderno. Per l’Editrice La Scuola ha curato: Maria Montessori, Dio e il bambino e altri scritti inediti (2013) e Papa Francesco, La mia scuola (2014).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sessualità indifesa dei maschietti

Posted by fidest press agency su sabato, 10 luglio 2010

West, ospita un intervento del Prof. Giuseppe La Pera, andrologo al Forlanini di Roma,  che offre alcune risposte sul perché dell’aumento delle disfunzioni sessuali nei giovani uomini italiani. La riflessione del Prof. La Pera parte da un dato “il 70% dei ragazzi, quando ancora esistevano i cosiddetti ‘tre giorni’ della visita di leva presentava, come fotografa un vecchio documento del Distretto Militare di Roma (1997), patologie genitali più o meno gravi. Dopo l’abolizione di questo fondamentale, utilissimo screening di massa, sulla sessualità dei maschietti non c’è stato più nessun tipo di controllo medico.” Questa situazione porta a conseguenze politiche, secondo La Pera: “le istituzioni pubbliche hanno ritenuto superfluo investire risorse e attenzione necessaria alla creazione di idonee strutture demandate al monitoraggio sistematico e capillare delle condizioni medico-sanitarie dello sviluppo sessuale dei maschi adolescenti. E’ proprio questa mancata assistenza la principale responsabile.” Ma anche sociali e psicologiche: “Per il semplice motivo che molti adolescenti, convinti di essere vittime di una irrisolvibile invalidità sessuale, cercano di superare il loro di disagio e l’angoscia di ‘non essere all’altezza’ mettendo in atto atteggiamenti aggressivi e violenti nei confronti delle ragazze. Oppure, cosa ancora più grave, che la droga o altri medicinali possano consentire loro di migliorare le prestazioni sessuali.” Così conclude l’esperto: “Per quanto attiene la salute sessuale la non parità di chance, per una volta, premia il femminile e punisce il maschile. Infatti mentre le ragazze possono disporre di ginecologi specializzati, di reparti ospedalieri dedicati e di consultori, per i ragazzi c’è il deserto più assoluto. Ancora più preoccupante è dover constatare che in un Paese in cui la promozione ed il sostegno della solidarietà sono al centro della retorica pubblica, si tollera di lasciare gli adolescenti a fare i conti da soli con problemi che rischiano di condizionarli per resto dell’esistenza.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I giovani italiani e la sessualità

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2010

La tv è la fonte di informazione più qualificata sulla sessualità per oltre 300 mila teenager italiani. Secondo una recente indagine internazionale è infatti ritenuta il punto di riferimento da ben il 10%, la stessa percentuale di chi si rivolge in primo luogo a insegnanti, fratelli o sorelle. Ed è il primato europeo. Una responsabilità educativa che grava su conduttori, speaker e volti noti, spesso impreparati ad affrontare con competenza questi temi. “Siamo purtroppo il fanalino di coda del continente anche sulla contraccezione – aggiunge Alessandra Graziottin, direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia del San Raffaele Resnati di Milano -: oggi il grado di conoscenza sui metodi disponibili è in Italia il più basso in Europa, a pari merito con la Turchia. Ben il 27% degli under 19 dichiara di non utilizzare attualmente alcun anticoncezionale, percentuale che sale al 35% fra le ragazze. Inoltre solo il 18% delle femmine e il 29% dei maschi si sente a proprio agio nel parlare di contraccezione con il/la partner e, rispettivamente il 61% e il 39% rimpiange di aver avuto il rapporto troppo presto o in condizioni negative”. Come è possibile invertire questa tendenza?  Secondo uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Pediatrics, organo ufficiale dell’Accademia americana dei pediatri, immagini e dialoghi troppo espliciti e ripetuti nel tempo possono anticipare l’età del primo rapporto. Che, in Italia, secondo i dati SIGO, avviene senza precauzioni per il 37% delle ragazze. La SIGO da tempo è impegnata su questo fronte, con un’attenzione costante alla comunicazione. “Ci rivolgiamo soprattutto agli adolescenti – commenta il prof. Vittori –: la conoscenza della salute riproduttiva è scarsa e i ragazzi non sempre possiedono gli strumenti per decidere quando avere il primo rapporto, quali sono le informazioni necessarie e soprattutto quali conseguenze e valori sono collegati alle esperienze sessuali. Il risultato? Aumento drammatico delle malattie sessualmente trasmissibili (clamidia, sifilide, gonorrea e AIDS). Tra le regole proposte spiegare che la responsabilità della contraccezione deve essere condivisa, informare sui duplici rischi di un rapporto non protetto (gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili) e sfatare luoghi comuni e convinzioni errate, come quella sull’efficacia del coito interrotto.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Problematiche legate alla sessualità

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 gennaio 2010

Gli uomini, quando qualcosa non va nei loro rapporti sessuali con l’altro sesso, puntano l’indice contro lo stress, i ritmi di lavoro frenetici ed il sempre minor tempo da dedicare  all’intimità, ma dietro una causa apparentemente psicologica, spesso può nascondersi un problema fisiologico. Quali sono, in effetti, i veri nemici della coppia? Vecchi tabù, ignoranza e mancanza di dialogo. Le difficoltà di lui, infatti, sono spesso sottovalutate: vengono messe a tacere (24%) o, nel migliore dei casi, si cerca di risolverle come si può tra le pareti domestiche (63%), mentre solo l’8% in caso di problemi sessuali ricorre a un consiglio da parte di uno specialista. Così, mentre la maggior parte degli italiani (sei su dieci) ritiene la relazione di coppia fondamentale nella vita di una persona e si assiste a un grande ritorno del corteggiamento, lo stato di salute della coppia italiana mostra segni poco rassicuranti. E’ quanto emerge dalla ricerca condotta da Abacus su un campione di 1.001 italiani, uomini e donne, di età compresa fra i 25 ed i 70 anni, realizzata in occasione del convegno “L’amore non ha tempo” promosso dalla Società Italiana di Andrologia e di Andrologia medica e ideato da Meta comunicazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mutilazioni genitali femminili

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2009

“Sensibilizzare e divulgare: questo il nostro compito”. Lo ha detto Emilio Verrengia, Segretario generale aggiunto dell’Aiccre nel corso dell’incontro che si è tenuto a Roma alla sede del Parlamento europeo “Sessualità e culture. Mutilazioni genitali femminili, risultati di una ricerca in ambito socio sanitario”. L’appuntamento, organizzato dall’ I.N.M.P. (Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto della povertà) è stato co-promosso dall’Aiccre nell’ambito degli impegni assunti con il protocollo di Intesa tra l’Associazione e l’I.N.M.P.  su “migrazioni, salute e ruolo degli Enti locali”. “Il rispetto dei diritti della donna – ha aggiunto Verrengia – è un aspetto fondamentale che ci pone al fianco del Dipartimento per le Pari Opportunità (presente all’iniziativa, ndr) che sta facendo un lavoro certosino in questa direzione”. Contro questa pratica culturale faremo “incontri a livello locale perché sempre deve essere salvaguardato il valore degli esseri umani e il rispetto della persona”. La responsabile dell’Aiccre Sociale per l’Europa Carla Olivieri, per l’occasione, ha assicurato l’impegno dell’Associazione a sostegno della Campagna informativa del Dipartimento per le Pari Opportunità, attraverso gli strumenti politici e gli organi di informazione dell’Aiccre, al fine di promuovere una sempre maggiore conoscenza della normativa vigente e dei progetti a contrasto della pratica delle Mutilazioni genitali femminili.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Dio dell’Europa di Philip Jenkins

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2009

Il Cristianesimo e l’Islam in un continente che cambia.  E’ libreria da ottobre per EMI l’attesa traduzione italiana di “God’s Continent: Christianity, Islam and Europe’s Religious Crisis” di Philip Jenkins. Uno studio sociologico e antropologico sulla nuova immagine dell’Europa, permeata da radici cristiane ma influenzata dalle nuove comunità religiose. Negli ultimi quarant’anni l’aspetto religioso dell’Europa è cambiato rapidamente verso direzioni che un tempo sarebbero sembrate inconcepibili: chi, nel 1968, poteva prevedere che nazioni come la Spagna e l’Italia avrebbero adottato leggi progressiste in materia di sessualità e divorzio, di aborto e omosessualità? Chi avrebbe mai immaginato un cambiamento così rapido in un bastione della fede come l’Irlanda? Ma soprattutto, chi avrebbe mai potuto immaginare una così forte presenza islamica a Roma o a Londra, a Parigi o a Madrid? In qualche modo l’Europa è cambiata irreversibilmente. Ma dire che l’Europa sta cambiando non significa accettare le visioni catastrofiche della rovina del cristianesimo o del trionfo di un islamismo estremo. Il cristianesimo sta cambiando, non sta morendo. Allo stesso tempo la comunità islamica sta vivendo le medesime pressioni sociali: le chiese si stanno adattando ad una società in cui non vi è più una diffusa accettazione del pensiero cristiano e i musulmani stanno ripensando i tradizionali valori di genere e sessualità, così come le nozioni di autorità e obbedienza.  Nei prossimi decenni, ipotizza Jenkins, si assisterà al sorgere di nuove forme di fede e di pratica religiosa. Avremo le pratiche nate dall’interazione fra i vecchi e i nuovi cristiani d’Europa e dall’altro lato lo sviluppo di un nuovo modello islamico europeo che forse, piuttosto che essere redarguito dall’islam radicale, si diffonderà in tutto il mondo musulmano. Viviamo in un’epoca d’interazioni impreviste, dove la paura del diverso deve lasciare il passo all’apertura. In quest’ottica la casa editrice ha deciso di modificare il titolo originale cambiando il termine “crisis” con il concetto più positivo di “cambiamento”, per sottolineare la valenza positiva dell’incontro tra le culture, strumento di riflessione, dialogo e rinascita della fede.
Philip Jenkins, è professore di Scienze umanistiche presso Pennsylvania State University (PSU) dal 2007. Esperto delle interazioni tra religioni e criminalità ha tenuto, presso lo stesso ateneo, la cattedra di Storia e studi religiosi ed è stato professore ordinario di giustizia penale. Ha pubblicato più di venti libri venduti in tutto il mondo, tra gli ultimi tradotti in italiano ricordiamo: I nuovi volti del Cristianesimo, editore Vita e Pensiero, 2008, La terza Chiesa, il cristianesimo nel XXI secolo, Fazi editore, 2004.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Robot promosso per il Ca prostatico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2009

Con la diagnosi precoce e il diffondersi del test del PSA (antigene prostatico specifico), è però aumentata anche l’incidenza dei casi di cancro della prostata, in stadio iniziale, nei quali il trattamento risulta più appropriato. Sono casi sempre più frequenti e sempre più diagnosticati in uomini ancora giovani, nei quali assumono quindi particolare importanza funzionalità quali la continenza e la sessualità. Anche per questo è cresciuto l’interesse per lo sviluppo di approcci chirurgici minimamente invasivi, che superino alcuni limiti dell’intervento tradizionale, che mantengano cioè la qualità terapeutica ma riducano al tempo stesso l’impatto sulla qualità di vita. E’ il caso della chirurgia robotica, che nell’esperienza dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano ha mostrato alcune caratteristiche vantaggiose, come documentato in uno studio in pubblicazione sul British Journal of Urology.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »