Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Posts Tagged ‘settimana santa’

Premiati i vincitori del Concorso fotografico: “La Settimana Santa a Palermo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

“Chi ha il compito di comunicare, aiuta gli altri a interpretare la verità. Lo ha affermato l’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, nel corso del seminario di formazione sul tema della 52a Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali e della premiazione del Concorso fotografico: “La Settimana Santa a Palermo” che si sono tenuti nel salone Lavitrano della Curia arcivescovile. L’iniziativa è stata organizzata dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali in collaborazione con la sezione Ucsi di Palermo. “La Parola è lo strumento della comunicazione. Se tradiamo la Parola, tradiamo l’incontro con l’uomo – ha proseguito l’Arcivescovo – oggi è importante tornare alla bellezza della verità che come dice il Vangelo vi farà liberi”. La relazione è stata tenuta dal presidente della sezione Ucsi di Palermo Michelangelo Nasca il quale ha affermato: “Una Fake news distorce la verità, destabilizza i rapporti interpersonali e favorisce un clima di sospetto e di disprezzo delle persone. Papa Francesco, nel recente messaggio per la 52ma Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, non esita a definire tutto questo come la “logica del serpente”, “il padre della menzogna” che si fa strada nel cuore dell’uomo con argomentazioni false e allettanti. Ogni uomo, per sua natura, è relazione”; egli, infatti, porta in sé i tratti caratteristici del dialogo, del confronto, dell’ascolto, del sacrificio, della comunione… in una sola parola di Dio stesso. Nonostante la presenza di tante false notizie, nell’ambito della comunicazione e delle relazioni tra le persone, la verità rimane il desiderio principale del cuore umano, e nello stesso tempo diventa – soprattutto oggi, un importante compito da realizzare”. Al termine del seminario si è svolta la premiazione del concorso fotografico, organizzato per documentare i momenti più significativi dei riti della Settimana Santa 2018.
Le foto sono state giudicate da una Giuria popolare che ha premiato con il 1° posto Gaetano Barone, con il 2° Sabina Meli e con il 3° Paolo Cassata. “Interessarsi agli eventi della Settimana Santa – spiega il direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali don Pino Grasso – significa innanzitutto fare un viaggio alla scoperta delle radici storiche e culturali del territorio. Le immagini dei riti che si svolgono a Palermo e nei paesi dell’Arcidiocesi, costituiscono un itinerario di forti emozioni e suggestioni alla scoperta delle tradizioni popolari che si vuole consegnare soprattutto alle giovani generazioni”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Settimana Santa pensando ai martiri cristiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 marzo 2018

«Il martirio di mio fratello rappresenta, ancor più nella Settimana Santa, un messaggio per tutti, credenti e non, un messaggio di speranza che testimonia la forza della fede e al tempo stesso la speranza». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre Roseline Hamel, sorella di padre Jacques, il sacerdote 86enne brutalmente ucciso da due estremisti islamici il 26 luglio 2016 a Saint-Étienne-du-Rouvray in Francia. Il sacerdote è stato recentemente ricordato da ACS nell’ambito dell’evento Colosseo Rosso, e Roseline ha voluto espressamente ringraziare la Fondazione pontificia. «Sapere di questo evento ha suscitato in me un’emozione fortissima, vi ringrazio davvero di cuore. A tutti i martiri va reso omaggio, ma quanti sono stati uccisi in odio alla fede, meritano ancor più il nostro rispetto. In loro vi è infatti qualcosa di sacro impossibile da ignorare, anche per chi non crede».
L’uccisione di padre Hamel ha scioccato il mondo intero e in particolare l’Europa trovando, a differenza di altri casi di persecuzione, ampio spazio nei media francesi e internazionali. «Nessuno ha potuto rimanere impassibile di fronte al martirio di quest’uomo di fede che fino all’ultimo respiro ha pregato per la pace e comunicato appassionatamente la Parola di Dio». Roseline nota inoltre come in questo anno e mezzo, numerose persone abbiano reso omaggio a suo fratello, visitando la piccola chiesa di Santo Stefano. «Abbiamo sentito il sostegno e il conforto di migliaia di persone», afferma la Signora Hamel, ritenendo la reazione all’uccisione del fratello, una prova del fatto che la libertà religiosa non è ancora in pericolo in Europa. «Al tempo stesso, però, è necessario rimanere vigili. Provo una certa inquietudine a sapere che parte della nuova generazione non conosce l’esempio dei nostri martiri. Sono ragazzi fragili e confusi dalla società del consumismo che possono facilmente essere corrotti».
Se molti giovani possono trovare ispirazione e salvezza nel sacrifico estremo offerto da padre Jacques, è perfino maggiore l’insegnamento che possono trarvi quanti si preparano ad intraprendere o hanno appena intrapreso la via del sacerdozio. «La vita stessa di mio fratello, gli oltre 60 di vita sacerdotale interamente dedicati ai suoi parrocchiani, rappresentano una grande lezione per i giovani sacerdoti e i seminaristi. Pur non essendo chiamati al martirio, dovranno avere la forza di rimettere nelle mani di Dio tutte le loro difficoltà, aiutando l’intera società e in particolar modo quei loro coetanei che hanno perso il giusto orientamento».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso fotografico “La Settimana Santa a Palermo”

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Palermo. La Rassegna riservata ai soli amatori Raccontare attraverso le immagini i riti della Settimana Santa che si celebrano nell’Arcidiocesi di Palermo. E’ l’iniziativa dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali che in collaborazione con la sezione Ucsi di Palermo, guidata dal prof. Michelangelo Nasca, organizza la seconda edizione del concorso fotografico riservato ai soli amatori. Lo scopo è raccontare i momenti salienti, i dettagli, i volti e le emozioni della Passione e morte di Gesù Cristo.“Interessarsi agli eventi della Settimana Santa – afferma il direttore don Pino Grasso – significa innanzitutto fare un viaggio alla scoperta delle radici storiche e culturali del territorio. Le immagini dei riti che si svolgono a Palermo e nei paesi dell’Arcidiocesi, dalla città fino a Regalgioffoli, costituiranno un itinerario di forti emozioni e suggestioni alla scoperta delle tradizioni popolari che si vuole consegnare soprattutto alle giovani generazioni. Il concorso fotografico vuole pure mettere in luce la spiritualità dei fedeli ed in particolare dei componenti le confraternite”. L’artista sarà chiamato a raccontare i momenti più significativi delle tradizioni appartenenti alla nostra cultura religiosa e perpetrate con religiosa devozione da tante generazioni.
Il concorso è aperto a tutti gli amatori che potranno inviare una foto scattata durante la prossima Settimana Santa, ovvero dal 25 marzo al 1 aprile 2018. La foto si dovrà inviare, entro il 2 aprile 2018 alla seguente E-mail: ufficiostampa@diocesipa.it.La partecipazione è gratuita. La Giuria formata da fotografi professionisti sceglierà le tre migliori immagini i cui autori saranno premiati lunedì 14 maggio 2018, alle ore 17, nel salone Lavitrano della Curia Arcivescovile in via Bonello a Palermo in occasione del Seminario di studio sul tema della 52° giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Palermo: Le celebrazioni della Settimana Santa 2017

Posted by fidest press agency su domenica, 9 aprile 2017

messa palermoPalermo 9 aprile 2017. Le celebrazioni della Settimana Santa 2017 iniziano con il Solenne pontificale di domenica e la benedizione delle Palme alle ore 10. Nella stessa circostanza sarà celebrata la 32a Giornata mondiale della gioventù. Anche in tutte le altre parrocchie dell’Arcidiocesi si svolgeranno i riti con le processioni che partiranno da un luogo attiguo le chiese. Le celebrazioni entreranno nel vivo con il Triduo pasquale.
Giovedì 13 aprile 2017, alle ore 9.30 la celebrazione Eucaristica della Messa Crismale, l’unica messa che può essere celebrata nella mattina del Giovedì Santo, con i Sacerdoti diocesani e religiosi dell’Arcidiocesi, quale segno della comunione tra il Vescovo e i suoi fratelli nel sacerdozio ministeriale. Durante la solenne liturgia saranno benedetti gli oli santi. L’olio dei catecumeni, col quale si ungono sul petto i battezzandi prima del lavacro battesimale per infondere la forza, segno della lotta contro il male; l’olio degli infermi col quale si ungono sulla fronte e sulle mani i cristiani seriamente ammalati per infondere forza e sollievo nella malattia; l’olio del Crisma, olio misto a balsamo, con cui vengono unti sul capo i battezzati, sulla fronte i cresimati, sulle mani i sacerdoti, sul capo i vescovi come segno della consacrazione dello Spirito Santo. Nella nostra Arcidiocesi vige da tempo immemorabile la tradizione che l’olio viene donato da alcune parrocchie dell’Arcidiocesi. Alle ore 18, in Cattedrale, durante la Santa Messa “Nella Cena del Signore” che ricorda quell’ultima Cena durante la quale Gesù istituì l’Eucaristia e il sacerdozio ministeriale, si svolgerà il rito della lavanda dei piedi. Alle ore 22 l’Adorazione Eucaristica presso l’Altare della Reposizione.
Il venerdì santo alle ore 7.30, la Liturgia delle Ore con la partecipazione del Seminario Arcivescovile e con quanti, sacerdoti, suore, laici, vorranno unirsi.
Nel pomeriggio, alle ore 18, la Liturgia della Passione con la proclamazione della Passione di Gesù dal Vangelo di Giovanni, la Preghiera universale, lo scoprimento, l’ostensione e l’adorazione della Croce, quindi la Comunione eucaristica. Si ricorda che il Venerdì Santo è giorno di digiuno, di astinenza, di meditazione e di preghiera.
Sabato Santo 13 aprile 2017, alle ore 7.30 la Liturgia delle Ore e alle ore 22.30 la Veglia Pasquale che ricorda la notte santa in cui Cristo è risorto, composta da vari momenti significativi. La benedizione del fuoco, la processione all’altare con il cero pasquale, il canto del Preconio Pasquale, la Liturgia della Parola, la Liturgia battesimale e la Liturgia Eucaristica. Durante la Liturgia battesimale alcuni catecumeni adulti di diversa estrazione sociale, riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana: Battesimo, Cresima e Confermazione.
Domenica di Pasqua 16 aprile 2017, alle ore 9 la celebrazione Eucaristica al carcere dell’Ucciardone e alle 11 il Solenne Pontificale della Pasqua di Risurrezione e Benedizione Apostolica con annessa l’indulgenza plenaria. (foto: messa palermo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Settimana Santa di Malta

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2016

settimana santa a maltaLa popolazione maltese è fortemente legata al credo cattolico e lo dimostra con una sentita partecipazione collettiva a tutte le celebrazioni religiose. Ne sono testimonianza le tante feste a cui si può assistere durante tutto l’arco dell’anno, ma ne è una quanto mai emblematica affermazione la Pasqua. Le celebrazioni pasquali a Malta hanno principalmente un carattere religioso e anche se spesso hanno luogo nelle chiese, trovano spazio nelle vie cittadine dove i fedeli si riuniscono numerosi per commemorare la passione, la morte e la resurrezione di Cristo.
I festeggiamenti pasquali iniziano il venerdì precedente al Venerdì Santo, quando a Valletta e in molti altri centri si compie il rituale che vede portare in processione la statua della Madonna Addolorata.
I riti continuano durante le giornate successive, fino ad arrivare alle celebrazioni collettive del Giovedì Santo, quando si può assistere al raduno di Si??iewi, un paese a sud-Ovest di Malta, dove migliaia di fedeli si ritrovano per cantare inni e pregare durante la processione notturna che raggiunge la croce di Laferla, posizionata su una collina a 219 m sul livello del mare. Tra il Giovedì ed il Venerdì Santi hanno, invece, luogo le ‘Sette Visite’. Per questa occasione il fedele si reca a visitare sette differenti chiese per offrire i propri omaggi agli Altari della Reposizione. Per chi non vuole percorrere itinerari troppo lunghi, Valletta è una destinazione molto popolare per questo scopo, perché le chiese sono numerose e molto vicine tra loro, ma alcuni pellegrini invece preferiscono spaziare di più, andando in pellegrinaggio fino a Gozo, dove si trova la famosa Basilica di Ta’Pinu, luogo in cui, si narra, nel 1883 si sia sentita la voce della Vergine Maria. Di fronte la Basilica è inoltre possibile seguire una suggestiva Via Crucis attraverso le stazioni dislocate lungo un sentiero sulla collina di Ghammar.Durante il venerdì Santo, gli altari nelle chiese vengono privati di ogni ornamento ed assumono un aspetto austero e sobrio: nel pomeriggio di questa giornata si susseguono le processioni delle statue che raffigurano tutti gli episodi della Passione diCristo. Lungo la processione, tra una statua e l’altra, i credenti che si uniscono al corteo, sono spesso abbigliati come i personaggi che originariamente fecero parte della Processione Biblica. Come anche in Italia, in molte processioni, è prevista la partecipazione di un attore scalzo, barbuto ed in catene, rappresentante Cristo che porta la croce. Le processioni del Venerdì Santo sono naturalmente diffuse in tutto l’Arcipelago, e sono l’ultima celebrazione che precede i preparativi per le feste in famiglia del giorno di Pasqua, quando vengono servite alcune tipiche delizie tradizionali. Tra queste vale la pena ricordare la Figolla, dolce in pasta di mandorle sormontato da un uovo di cioccolato, che viene normalmente lavorato per avere la silhoutte di un agnello, ma a cui spesso vengono date anche altre forme. A Vittoriosa, cosi come nel villaggio di Qormi, la Domenica di Pasqua si celebra l’antica tradizione della corsa con la statua di Gesù risorto. A Vittoriosa in particolare, una delle Tre Città nota anche col nome di Birgu, il rito è davvero spettacolare: i portantini della statua, in alcuni tratti della processione, percorrono il tragitto prendendo la rincorsa tra la folla la quale si apre lasciando libera la strada per permettere il passaggio dell’imponente statua in legno. Il corteo è estremamente festoso ed ha una partecipazione numerosa e sentita che termina sempre verso l’ora di pranzo, quando le famiglie si riuniscono pe r il ricco pranzo tradizionale. (settimana santa a malta)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso “Taste, Selfie & Win Sicily”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 ottobre 2015

ultima cenaMilano. Mercoledi 28 Ottobre alla presenza del sindaco Giovanni Ruvolo sarà esposta ad Expo2015 La vara “L’ultima Cena” sarà in esposizione nell’area del Cluster Biomediterraneo per la settimana conclusiva dell’Esposizione universale. La vara Ultima Cena è una delle sedici che sfilano per la processione dei Misteri che si svolge il giovedì della Settimana Santa di Caltanissetta in Sicilia. L’esposizione della dell’Ultima Cena all’Expo sarà occasione di rilancio turistico per il Comune di Caltanissetta che presenterà il concorso “Taste, Selfie & Win Sicily”. La splendida opera del Biangardi è stata imballata per essere trasportata in sicurezza e sta per raggiungere il capoluogo lombardo dove da domenica sarà esposta nel Cluster Biomediterraneo per essere ammirata dalle migliaia di visitatori che stanno affollando anche in questi ultimi giorni l’esposizione universale che rimarrà aperta fino al 31 Ottobre.”Superando numerosi ostacoli -ha commentato il sindaco Giovanni Ruvolo- è stato raggiunto un traguardo importante e significativo per la città di Caltanissetta che abbiamo fortemente voluto malgrado le difficoltà. Ringrazio in particolare l’assessore regionale Antonio Purpura che ha lottato insieme a noi per raggiungere l’obiettivo, nella consapevolezza si trattasse di una straordinaria opportunità per valorizzare uno dei simboli più ammirati della Settimana Santa e più in generale di tutti i gruppi sacri, che con la Vara potranno essere conosciuti e apprezzati da una platea universale”.
“La Settimana Santa di Caltanissetta, è un evento tradizionale con un’atmosfera carica di suggestione che si svolge da secoli e funge da traino del turismo religioso e da richiamo turistico per la complessità dei riti connessi, le processioni e le feste; rappresenta la stratificazione di memorie, mestieri, usi, canti, relazioni e di arte di Caltanissetta e conserva particolari sfumature che la rendono di rilevante valore antropologico e culturale. Il Comune di Caltanissetta ha deciso di puntare sulla vara dell’Ultima Cena quale emblema della Settimana Santa di Pasqua per generare il turismo a Caltanissetta intercettando i curiosi visitatori all’Esposizione Universale. La processione dei Misteri si svolge il giovedì della Settimana Santa a Caltanissetta, città nota per essere stata capitale mondiale dello zolfo, ha origini nella prima metà del XIX secolo, quando la Congregazione di San Filippo Neri diede vita ad una processione con cinque piccole Vare che rappresentavano i principali Misteri della Vita, Passione e Morte di Gesù Cristo per le vie cittadine. Nel 1881, i minatori di Gessolungo, avendo fatto voto a seguito di un disastro che investì la miniera, organizzarono la processione affidando la realizzazione delle nuove vare in carta pesta a Vincenzo e Francesco Biangardi che s’ispirarono ad opere di grandi artisti come Rubens e Leonardo da Vinci. Tutti i Gruppi di Vare vengono esposti lungo le vie cittadine per poi sfilare con la processione dalle ore 20:00 fino alle prime ore del giorno dopo. Le Vare di carta pesta sfilavano portate a spalla per le vie cittadine ed accompagnate dagli esponenti degli antichi ceti, dal suono delle bande musicali tra la folla e da giochi pirotecnici che conferiscono ulteriore colore alla manifestazione. (foto: ultima cena)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana Santa in Cattedrale

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2011

Palermo. “Con la partecipazione ai riti della Settimana santa a partire dalla Domenica delle Palme – afferma il cardinale Paolo Romeo – e poi nella Solenne Messa Crismale e nel Triduo della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù, la liturgia ci farà vivere e gustare il grande amore che Dio ha nutrito per noi, mandando il suo Figlio e donandolo perché noi avessimo la Vita. Per questo a partire dalle celebrazioni e dalle devozioni che vivremo dobbiamo essere interpellati a rivedere la nostra esistenza, ma soprattutto dobbiamo rendere concreta e sollecita la carità ai fratelli. Sarà il segno più eloquente delle nostre rinunce materiali e servirà per condividere le esigenze di quanti sono nel bisogno e per venire incontro alle loro inquietudini. Solo con l’autentico desiderio di superare le contraddizioni del peccato potremo celebrare la Pasqua in novità di vita, aprendoci alla Luce del mattino della Risurrezione e scoprendo accanto a noi il Dio vivente che non cessa di accompagnarci e sostenerci, guidandoci alla gioia piena e alla felicità più profonda. Ed è questo, ad un tempo, il mio augurio e la mia preghiera che si estende a tutti, specie agli emarginati e ai sofferenti, alle famiglie in difficoltà e a quanti vivono precarietà e affanni. Nel volto del Risorto che ancora si riproporrà ai cuori dei credenti ciascuno di noi possa riscoprire sempre il dono di Dio e trovare ogni giorno la forza di testimoniarlo e trasmetterlo alle nuove generazioni, come Dio della speranza, della pace e della vita”. Qui di seguito il programma completo delle celebrazioni che si svolgeranno in Cattedrale e che saranno presiedute dall’Arcivescovo, il cardinale Paolo Romeo:
17 Aprile 2011 – Domenica delle Palme
• ore 10.30 – Benedizione delle Palme e Messa Pontificale
21 Aprile 2011 – Giovedì santo ore 9.30 – Celebrazione Eucaristica della Santa Messa Crismale, l’unica messa che può essere celebrata nella mattina del Giovedì Santo, con i Sacerdoti diocesani e i religiosi dell’Arcidiocesi, quale segno della comunione tra il Vescovo e i suoi fratelli nel sacerdozio ministeriale;
• ore 18 – Cattedrale Santa Messa “Nella Cena del Signore” e lavanda dei piedi;
• ore 22 – Adorazione Eucaristica presso l’Altare della Reposizione;
22 Aprile 2011 – Venerdì Santo
• ore 7.30 – Ufficio delle letture e Lodi;
• ore 18 – Liturgia della Passione con la proclamazione della Passione di Gesù;
23 Aprile 2011 – Sabato Santo e Pasqua
• ore 7.30 – Ufficio delle letture e Lodi con la partecipazione del Seminario Arcivescovile;
• ore 22.30 – Veglia pasquale;
24 aprile 2011 – Domenica di Pasqua
• ore 11 – Solenne Pontificale della Pasqua di Risurrezione e benedizione apostolica con annessa l’indulgenza plenaria.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Missioni di settimana santa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2010

Dal 31 marzo al 4 aprile 2010, in tutta Italia, si svolgeranno le missioni di Settimana Santa di Gioventù e Famiglia Missionaria, organizzazione internazionale del Movimento Regnum Christi. Questa organizzazione è presente in più di 30 paesi e formata da giovani e famiglie che, impegnati nella collaborazione con i Pastori della Chiesa per la Nuova Evangelizzazione della società, attraverso l’attività missionaria, rispondono all’invito di Cristo: «Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo» (Mc 16, 15), secondo le esigenze della giustizia e della carità evangeliche. Le missioni di Settimana Santa sono da anni un appuntamento fisso per migliaia di giovani e famiglie che in tutto il mondo decidono di trascorrere  i giorni che precedono la Pasqua a servizio degli altri, riscoprendo una vocazione missionaria insita in tutti i cristiani. In Italia le missioni si svolgeranno in varie parti d’Italia, dal nord al sud, al servizio di più diocesi: Signa (Firenze), Ciconia – Orvieto (Terni), Orvieto e Sferracavallo (Terni), Roncà e Terrarossa (Verona), Agira (Enna), Melendugno (Lecce), Trentinara (Salerno) e Lascari (Palermo). I missionari saranno divisi in gruppi di adolescenti tra i 14 e i 16 anni, di ragazzi e ragazze dai 17 ai 28 anni, interi nuclei familiari e singoli adulti. Dal mercoledì Santo alla Domenica di Pasqua, i missionari condivideranno con gli abitanti di un paese i giorni del Triduo Sacro, appoggiando il parroco in questo momento così importante dell’anno liturgico. Visiteranno le case del paese invitando i parrocchiani a partecipare alle attività del pomeriggio e alle funzioni della Settimana Santa. Organizzeranno giochi, catechesi per bambini e momenti di formazione per i giovani. Parleranno con gli anziani, animeranno le celebrazioni, e in particolar modo la Via Crucis per le vie del paese.  Un grande sforzo evangelizzatore che ha come scopo ravvivare e condividere con gli altri la fede cattolica, scoprendo un’inedita dimensione missionaria, aiutando e supportando la pastorale parrocchiale da un lato e facendo vivere a centinaia di giovani e famiglie italiane un’esperienza unica. Un’opportunità per mettersi a servizio del prossimo, per condividere con il mondo quella luce che ognuno di noi porta dentro. Una luce di fede, di speranza, di carità che può illuminare e cambiare la vita degli altri. Gioventù e Famiglia Missionaria è un’organizzazione internazionale del Regnum Christi, movimento di apostolato che condivide il carisma della congregazione dei Legionari di Cristo.  Il movimento Regnum Christi attualmente conta 70.000 membri, giovani ed adulti, diaconi e sacerdoti, in più di 30 Paesi del mondo. Sito di Gioventù e Famiglia Missionaria:  http://jfmisionera.org/italia/

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: Celebrazioni della Settimana Santa

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

Palermo. Con la domenica delle Palme, hanno inizio le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che culmineranno con il Triduo pasquale che trova il suo fulcro nella Veglia Pasquale e nella Domenica della Risurrezione. “Con la partecipazione ai riti della Settimana santa a partire dalla Domenica delle Palme – afferma mons. Paolo Romeo – e poi nella Solenne Messa Crismale e nel Triduo della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù, la liturgia ci farà vivere e gustare il grande amore che Dio ha nutrito per noi, mandando il suo Figlio e donandolo perché noi avessimo la Vita. Per questo a partire dalle celebrazioni e dalle devozioni che vivremo dobbiamo essere interpellati a rivedere la nostra esistenza, ma soprattutto dobbiamo rendere concreta e sollecita la carità ai fratelli. Sarà il segno più eloquente delle nostre rinunce materiali e servirà per condividere le esigenze di quanti sono nel bisogno e per venire incontro alle loro inquietudini. Solo con l’autentico desiderio di superare le contraddizioni del peccato potremo celebrare la Pasqua in novità di vita, aprendoci alla Luce del mattino della Risurrezione e scoprendo accanto a noi il Dio vivente che non cessa di accompagnarci e sostenerci, guidandoci alla gioia piena e alla felicità più profonda. Ed è questo, ad un tempo, il mio augurio e la mia preghiera che si estende a tutti, specie agli emarginati e ai sofferenti, alle famiglie in difficoltà e a quanti vivono precarietà e affanni. Nel volto del Risorto che ancora si riproporrà ai cuori dei credenti ciascuno di noi possa riscoprire sempre il dono di Dio e trovare ogni giorno la forza di testimoniarlo e trasmetterlo alle nuove generazioni, come Dio della speranza, della pace e della vita”. Qui di seguito il programma completo delle celebrazioni che si svolgeranno in Cattedrale e che saranno presiedute dall’Arcivescovo:
28 Marzo 2010 – Domenica delle Palme
•    ore 10.30 – Benedizione delle Palme sul Sagrato e Messa Pontificale
29 Marzo 2010 – Lunedì Santo
•    ore 11 – Celebrazione per le Forze Armate, in preparazione alla Santa Pasqua. La celebrazione sarà animata dalla Corale Polifonica San Sebastiano della Polizia Municipale diretta dalla maestra Serafina Sandovalli;
1 aprile 2010 – Giovedì santo
•    ore 9,30 – Concelebrazione Eucaristica della Santa Messa Crismale, l’unica messa che può essere celebrata nella mattina del Giovedì Santo, con i Sacerdoti diocesani e religiosi dell’Arcidiocesi, quale segno della comunione tra il Vescovo e i suoi fratelli nel sacerdozio ministeriale;
•    ore 18 – Cattedrale Santa Messa “Nella Cena del Signore” e lavanda dei piedi;
•    ore 22  – Adorazione Eucaristica presso l’Altare della Reposizione;
2 aprile 2010 – Venerdì santo
•    ore 7.30 – Liturgia delle Ore con la partecipazione del Seminario Arcivescovile;
•    ore 18 – Liturgia della Passione con la proclamazione della Passione di Gesù;
3 aprile 2010 – Sabato santo e Pasqua
•    ore 7.30 – Liturgia delle Ore con la partecipazione del Seminario Arcivescovile;
•    ore 22.30 – Veglia pasquale;
4 aprile 2010 – Domenica di Pasqua
•    ore 11 – Solenne Pontificale della Pasqua di Risurrezione e benedizione apostolica con annessa l’indulgenza plenaria.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le celebrazioni della Settimana Santa in Cattedrale

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2009

Palermo. Con la domenica delle Palme, hanno inizio le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che culmineranno con il Triduo pasquale che trova il suo fulcro nella Veglia Pasquale e nella Domenica della Risurrezione. “Con la partecipazione ai riti della Settimana santa a partire dalla Domenica delle Palme – afferma mons. Paolo Romeo – e poi nella Solenne Messa Crismale e nel Triduo della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù, la liturgia ci farà vivere e gustare il grande amore che Dio ha nutrito per noi, mandando il suo Figlio e donandolo perché noi avessimo la Vita. Per questo a partire dalle celebrazioni e dalle devozioni che vivremo dobbiamo essere interpellati a rivedere la nostra esistenza, ma soprattutto dobbiamo rendere concreta e sollecita la carità ai fratelli. Sarà il segno più eloquente delle nostre rinunce materiali e servirà per condividere le esigenze di quanti sono nel bisogno e per venire incontro alle loro inquietudini. Solo con l’autentico desiderio di superare le contraddizioni del peccato potremo celebrare la Pasqua in novità di vita, aprendoci alla Luce del mattino della Risurrezione e scoprendo accanto a noi il Dio vivente che non cessa di accompagnarci e sostenerci, guidandoci alla gioia piena e alla felicità più profonda. Ed è questo, ad un tempo, il mio augurio e la mia preghiera che si estende a tutti, specie agli emarginati e ai sofferenti, alle famiglie in difficoltà e a quanti vivono precarietà e affanni. Nel volto del Risorto che ancora si riproporrà ai cuori dei credenti ciascuno di noi possa riscoprire sempre il dono di Dio e trovare ogni giorno la forza di testimoniarlo e trasmetterlo alle nuove generazioni, come Dio della speranza, della pace e della vita”. Qui di seguito il programma completo delle celebrazioni che si svolgeranno in Cattedrale e che saranno presiedute dall’Arcivescovo. 5 Aprile 2009 – Domenica delle Palme ore 10.30 – Benedizione delle Palme; ore 11 – Solenne Pontificale; 6 Aprile 2009 – Lunedì Santo ore 11 Cattedrale – Celebrazione per le Forze Armate (Esercito, Marina, Aviazione, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza), in preparazione alla Santa Pasqua. Alla liturgia saranno presenti, tra gli altri mons. mons. Salvatore Grimaldi, cappellano Militare regionale. La celebrazione sarà animata dalla Corale Polifonica San Sebastiano della Polizia Municipale diretta dalla maestra Serafina Sandovalli. 9 Aprile 2009 – Giovedì Santo ore 9.30 – Messa Crismale con la partecipazione di tutti i sacerdoti diocesani e religiosi dell’Arcidiocesi; Triduo Pasquale – Giovedì santoore 18 – Santa Messa nella “Cena del Signore” e lavanda dei piedi; ore 22 – Adorazione Eucaristica animata dal Seminario Arcivescovile; 10 Aprile 2009 – Venerdì Santo ore 7.30 – Ufficio delle Letture e Lodi; ore 18 – Liturgia della Passione del Signore; 11 Aprile 2009 – Sabato Santo ore 7.30 – Ufficio delle Letture e Lodi; ore 22.30 – Solenne Veglia Pasquale e amministrazione dei sacramenti dell’Iniziazione cristiana (Battesimo, Confermazione e Comunione) a 7 catecumeni adulti; 12 Aprile 2009 – Pasqua di Risurrezione ore 11 – Solenne Pontificale e concessione dell’indulgenza plenaria.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »