Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘sfiducia’

Roma: Roberta Della Casa Presidente del IV municipio è stata sfiduciata

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 maggio 2020

“La notizia della sfiducia alla Presidente del IV municipio Roberta Della Casa pone fine ad una farsa che è durata fin troppo. Da tempo si sarebbe dovuta dimettere per manifesta incapacità, complice anche il suo partito che prima l’ha portata in auge e poi l’ha scaricata. È raro vedere un voto di sfiducia clamorosamente netto” – così Mauro Antonini commenta i 24 voti su 25 del consiglio che hanno portato alla fine del mandato della Presidente 5 stelle Roberta Della Casa. “Non c’è mai limite al peggio -continua Antonini- ma con i 5 stelle ormai siamo abituati a vederne di tutte. Tireranno un sospiro di sollievo i cittadini del IV municipio che la ricorderanno come la ‘mini-sindaca’ che ha favorito le aperture dei centri per immigrati illegali, per le squallide passerelle a Casal Bruciato dove si è schierata con le famiglie rom ignorando le istanze di disagio sociale delle periferie e come colei che, ciliegina sulla torta, impedì l’apertura al pubblico di un consiglio straordinario sulle tensioni nel quartiere Tiburtino III causate da un gruppo di immigrati irregolari. All’epoca fui costretto ad entrare dalla finestra per partecipare – e conclude-, suppongo che adesso non ce ne sarà più bisogno”. (n.r. Non sfugge ai romani, e non solo, che il Movimento 5 Stelle ha un punto dolente nella scelta dei suoi rappresentanti nelle istituzioni. Non sempre, infatti, il nuovo significa cambiamento, ma a volte si trasforma in un arretramento clamoroso con conseguenze traumatiche da parte dell’elettorato. Noi restiamo convinti che oggi, più che in passato, il consenso va ricercato, senza soluzione di continuità, lasciando aperta la porta al dialogo con tutte le forze politiche e la stessa società civile in quanto viviamo in una comunità complessa e dove dobbiamo imparare a gestirla senza chiusure ideologiche o mal indirizzati convincimenti personali.)

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un governo sfiduciato da 20 milioni di italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 dicembre 2016

giulia-grilloIntervento di Giulia Grillo, capogruppo M5S Camera, per la sfiducia del governo Renzi bis, chiamato governo Gentiloni Siamo, ora, in quest’aula perché vogliamo dirvi quello che tanti cittadini vorrebbero dirvi ma non possono: portiamo la loro voce. Ancor più dopo aver tastato il paese nella sua cruda realtà, dopo aver visto un’onda popolare spazzare via la narrazione di un successo e l’arroganza del “potere”. Un “potere” schiaffato in faccia. Spudoratamente.
Un potere che trasmette chiaramente l’idea che i cittadini non contano nulla. Che le decisioni viaggiano sopra la loro testa, che non li riguardano. Che devono anzi astenersi da occuparsi della cosa pubblica.
E, presidente – complimenti – è già riuscito nell’impresa da guinness di replicare immediatamente quella stessa arroganza. Oggi si presenta in Parlamento per chiedere la fiducia. Scusi, ma la fiducia a chi? La fiducia al ministro Alfano? Per la scriteriata gestione del caso Shalabayeva, con cui ha restituito due persone – fra cui una bambina – al regime dittatoriale che li perseguitava? O per la brillante gestione degli ultras del Feyenoord che hanno messo Roma a ferro e fuoco?
La fiducia al ministro Madia? Perché la corte costituzionale ha bocciato la sua riforma della pubblica amministrazione? E dove l’avete riconfermata? Naturalmente alla pubblica amministrazione!
La fiducia al ministro Padoan? Per i risultati ottenuti nel crollo della ricchezza finanziaria degli italiani? Per il calo di decine di miliardi dei depositi bancari ?
La fiducia al ministro Lorenzin? Per cosa? Per la campagna sul ‘Fertility day’ con cui invitava le donne italiane a fare figli sapendo bene che non hanno né lavoro, né stipendi adeguati, né tantomeno un’organizzazione sociale che permetta loro di usufruire di asili pubblici?
– E a proposito di voucher, chiedete la fiducia anche sul ministro Poletti? Certo! A lui non poteva non andare un premio dopo i mirabolanti risultati raggiunti dal Jobs act: la disoccupazione giovanile con punte al Sud del 60%, e la disoccupazione generale all’11,6%.
E De Vincenti? L’avete promosso certamente per meriti sul campo: quelli per aver “sfilato” dalla legge di Bilancio i 50 milioni per i bambini di Taranto, vittime di quel disastro ambientale, sanitario e sociale che si chiama “Ilva” che avete puntellato con dieci decreti in favore dell’azienda e non uno a favore dei cittadini.Ma non è finita qui, perché la vostra arroganza è veramente tracotante. “Se vince il ‘No’ lascio la politica”. Chi l’ha detto? Ve lo dico io, Maria Elena Boschi. Proprio colei che questa revisione costituzionale l’ha firmata e portata avanti. “Se vince il ‘No’ lascio la politica” ha detto. Dov’è oggi Maria Elena Boschi? Aveva promesso che avrebbe lasciato la politica in caso in caso di vittoria del NO. Ma, eccola, al suo posto, anzi… è stata pure promossa a sottosegretario alla Presidenza, così potrà gestire più potere. Un’altra bella medaglia di legno, giusto perché ha dimostrato il suo valore nella becera campagna con la quale ha sostenuto che la riforma avrebbe aiutato i malati di cancro e favorito la cura del diabete.
Per questo l’avete promossa – perché in una politica indegna, che se ne frega altamente dei bisogni dei cittadini, come quella che avete portato avanti – un comportamento del genere è meritevole di una promozione. Promozione che non avrebbe potuto ottenere se non avesse anche presentato quei conflitti d’interesse con gli istituti bancari che conosciamo bene, anzi, che conoscono bene tutti i cittadini vittime della vostre manovre.
Quindi: Bene, brava, bis!
Poi, un altro alter-ego di Renzi: Luca Lotti con i suoi grandi successi, come portare De Luca a governare la Campania, la gestione del caso Mps, di opere pubbliche e infrastrutture o proprio di servizi segreti. Da lui arriva la brillantissima intuizione legata alla presunta propaganda online del M5S, la cui punta di diamante, oggetto di una sua stessa denuncia, sarebbe Beatrice Di Maio alias la moglie dell’onorevole Brunetta. Complimenti.
In un altro Paese sarebbe stato messo da parte per non nuocere più. In questo Paese lo promuoviamo e gli confermiamo deleghe importanti come l’editoria e il Cipe. Veri complimenti, vi ammanta tutti di tanta credibilità. Poi su di lei, presidente, non abbiamo nulla da dire. Facciamo veramente fatica a rivolgerci a lei come al presidente del consiglio, a definire questo il governo Gentiloni, perché questo è a tutti gli effetti il governo Renzi-bis. Quindi, presidente, per capirci su cosa e per chi chiedete la fiducia?
Perché questo Governo che lei oggi viene a presentare è già stato sonoramente SFIDUCIATO da 19 milioni 420 mila 730 NO.
Voti di cittadini veri, non di quelli che esistono solo nelle vostre slide. Voti espressi in una consultazione in assenza di quorum, che per noi, per la nostra idea di democrazia diretta, valgono ancora di più. Un NO, a voi, a Lei stesso, a una riforma che rappresentava proprio tutta l’arroganza con la quale ancora oggi vi presentate qui. Come se domenica 4 dicembre non fosse accaduto nulla. Eppure è accaduto neanche dieci giorni fa, ricordate? E voi cosa fate? Vi presentate ai cittadini con un Renzi-bis.
Non è successo nulla, è tutto a posto.
Mi dispiace presidente, voi non avete mostrato NESSUN RISPETTO nei confronti dei cittadini e del modo in cui si sono espressi. Chiaramente,senza fraintendimenti. Non avete ascoltato neanche una delle voci che si sono sollevate contro la vostra idea di Governo, tanto che siete qui con le stesse persone.
Presidente, non avete dimostrato ALCUN RISPETTO.
E mentre i primi ministri si duplicano come ultracorpi il MoVimento 5 Stelle, entro il 24 gennaio, sarà nelle piazze per una grande manifestazione a difesa della sovranità e della dignità del nostro popolo, del nostro paese che voi oggi state calpestando. Ancora una volta per l’ennesima volta.I parlamentari del movimento si riuniranno nelle piazze d’Italia, fra i cittadini: sarà un flash mob di democrazia! Ma non illudetevi che spariremo. Continueremo a farvi fiato sul collo anche qui nelle commisioni e in aula. La cosa più grave di queste ore è l’indifferenza, da parte dei nominati dai partiti, di fronte allo spettacolo della produzione seriale di Primi Ministri Ultracorpi. Sono figure neppure scelte o individuate; sono il frutto di un macabro allevamento intensivo dove ogni carattere, personalità o qualunque altra forma di ESSERE non è prevista.
Lo scopo è la neutralità assoluta, l’estrema cancellazione di qualsiasi forma di anima dalla vita politica di questo paese. Il MoVimento 5 stelle è composto da portavoce che un anima ce l’hanno e che hanno lo scopo di portare in quest’aula le parole dei cittadini italiani.
Quegli stessi cittadini che oggi si sentono gabbati, presi in giro, che non capiscono come fate a presentarvi così di fronte al Paese. Ma con quale faccia?
Presidente, voi semplicemente non esistete, siete nessuno. Siete una classe politica nata già vecchia e destinata a sparire.
Consideriamo questo l’ultimo colpo di coda di un sistema che è veramente duro a morire perché a troppi interessi da servire (tipo le vostre pensioni)Ci vedremo presto nel paese reale per fermare la deumanizzazione della responsabilità politica : il colpo finale alla nostra dignità di italiani.Ma domani arriverà il momento del governo dei cittadini, quello basato sulle esigenze vere del popolo italiano.
E siccome la sfiducia vi è già stata votata da quasi venti milioni di persone noi rispettiamo loro, non voi, e vi lasciamo a questo ultimo patetico teatrino. (blog: fonte blog di Grillo)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia civile. L’Istat conferma: disastro e, soprattutto, sfiducia. Che fare?

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

corte europea giustiziaL’Istat ha diffuso i dati sulla giustizia civile, partendo dallla percentuale dell’11 di popolazione maggiorenne (5 milioni e mezzo) che almeno una volta ha avuto a che fare con la giustizia. Una percentuale tutto sommato non notevole ma che, ogni volta che c’e’ qualcuno che entra in un’aula di tribunale e ne rimane particolarmente sorpreso e scottato per procedure e tempistiche, noi di Aduc abbiamo l’abitudine di dirgli “benvenuto nel pianeta giustizia del Belpaese”.
Le percentuali decisamente preoccupanti sono quelle del 52 (insoddisfatti) e’ del 30,8 che rinuncia ad avviare un procedimento per il timore di sostenere costi troppo elevati rispetto al vantaggio conseguibile. Due percentuali che ci dicono che la Giustizia non solo non funziona, ma che e’ anche pericolosa per il bene comune: quando viene a mancare il rapporto di fiducia dei cittadini con le istituzioni (e tra la percentuale degli insoddisfatti e quella dei rinunciatari, si va molto in alto coi numeri), il baratro e’ vicino o -forse- possiamo dire che c’e’ gia’? Vogliamo essere ottimisti ed auspicare che chi ci governa e chi si fa le leggi prenda in serie considerazione questi dati e vi provveda di conseguenza.
Noi possiamo solo dirgli che dal nostro osservatorio civico di utenti e consumatori registriamo tutti i giorni problematiche connesse a questa situazione e che, vista la nostra attivita’ quasi trentennale a contatto diretto con gli utenti dei servizi della giustizia civile, la situazione peggiora proprio dai due punti di vista che abbiamo evidenziato: insoddisfazione e rinuncia; aspetti che entrambi incrementano la voglia di far da se’… che e’ proprio quello che non serve a nessuno.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi il primatista dei cento metri

Posted by fidest press agency su domenica, 26 luglio 2015

palazzo chigi“Il Paese ha molte domande gravi da porre a Renzi. Le abbiamo anticipate da giorni: sulla sicurezza, sull’Europa, sui tagli alle tasse, sulla giustizia, sul colpo di Palazzo che l’ha portato dov’è. Ecco: dov’è? Qui no. In Parlamento no. Per cui poniamo un’ulteriore domanda al premier: Che fai? Scappi? Renzi scappa. Va dappertutto, America, Africa, Medio Oriente, Estremo Oriente: ha la guida Michelin incorporata nel programma di governo, ed è l’unico che rispetta con tempistica più veloce della luce”. Lo scrive ‘Il Mattinale’ ( http://www.ilmattinale.it ), la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati. “Perché fa così? Perché scoppia. Gli sta saltando il disegno politico (perverso) con cui voleva inghiottire l’Italia in un solo boccone con le riforme elettorali e costituzionali, allargando il Partito democratico a Partito renziano della Nazione, divorando il centro e imbrigliando la sinistra grazie alla rincorsa delle primarie coronata con il colpo di Palazzo che ha abbattuto Letta. La realtà però è stata più forte delle finzioni. Lo smaschera. Perciò scappa”.”Renzi manifesta nella fuga la stessa logica che lo ha portato a liquidare Enrico Letta e a sostituirlo da fuori dei meccanismi costituzionali, imponendosi grazie a primarie la cui attendibilità è fasulla, e comunque non certificabile. Attingendo a strani maneggi con il Quirinale. Sfruttando un premio di maggioranza incostituzionale”.“Il nostro Presidente del Consiglio non sa cosa dire, è in totale black-out politico. Non regge mentalmente e caratterialmente al crollo dei consensi, alla sfiducia palpabile che gli manifestano i leader europei, stufi dei suoi origami verbali senza polpa. Ha cambiato così rapidamente, bluffando, le carte in tavola, che è riuscito a imbrogliare anche se stesso. E’ proprio un metodo para-politico il suo: ed è quello della fuga dalla democrazia e dalle responsabilità”.“Scappa sulla sicurezza. Ma scappa anche sull’Europa. Renzi scappa persino dallo sguardo di un Letta che se ne va dal Parlamento dopo l’onta subita di una dismissione motivata solo da bulimia di potere da parte di Renzi e del suo Giglio carnivoro. Di certo Renzi non ha avuto neppure il decoro, che è qualcosa di più del galateo istituzionale o della cortesia, di essere presente all’addio del predecessore sconfitto, umiliato ma carico di una dignità che dovrebbe costituire la stoffa della vita politica, e che Renzi non sa neanche cos’è. Infatti scappa e scoppia”, conclude ‘Il Mattinale’.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milleproroghe: prorogata rappresentanza militari

Posted by fidest press agency su sabato, 26 febbraio 2011

Nella seduta dell’Assemblea della Camera dei deputati di ieri, venerdì 25 febbraio, il deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm), intervenendo in merito alla proroga del mandato dei Cocer e riferendosi alla delibera n. 391 del 22 febbraio 2011, che ha per oggetto “Sfiducia al CoCeR dei carabinieri” ha affermato che «Tale delibera è stata adottata dal consiglio di base di rappresentanza del comando legione carabinieri Veneto. Il Cobar dice: da otto mesi ad oggi vi sono state promesse, impegni e ordini del giorno, ma il tutto è stato puntualmente disatteso. Non so se il Governo ha capito: i carabinieri mandano a dire che, da otto mesi, avete disatteso tutte le vostre promesse nei provvedimenti adottati, compreso l’attuale «milleproroghe», che, come ciliegina sulla torta, concede l’ulteriore proroga all’attuale mandato, evidentemente considerato dalla controparte come un ottimo interlocutore. I carabinieri di base hanno capito che quelli che voi avete ormai ridotto a dei satrapi (i satrapi del CoCeR) sono d’accordo con voi, contro gli interessi legittimi della base dei carabinieri, ed è per questo che deliberano di far conoscere al personale la più sentita sfiducia per l’operato posto in essere dal CoCeR, in particolare negli ultimi due anni, quelli in cui voi li avete prorogati. Avete prorogato proprio coloro che oggi sono riusciti a farsi eleggere grazie ad un ricorso! Ecco perché oggi, da qui, noi vogliamo mandare un messaggio alle rappresentanze militari di base: siamo a disposizione per tutti i ricorsi possibili e immaginabili, in qualsiasi sede, a qualsiasi titolo, anche personale, contro chi oggi sta violentemente cancellando il diritto costituzionale alla democratizzazione delle Forze armate e alla lotta per la sindacalizzazione, anche della rappresentanze militare e, in particolare, dei carabinieri».Ieri abbiamo appreso con soddisfazione della contrarietà formulata dal Partito Democratico alla proroga della proroga del mandato dei Cocer delle rappresentanze militari dopo che, in passato, in occasione del precedente provvedimento del novembre del 2009 che ne aveva fissato il termine al 30 luglio 2011, non si era espresso.  Il Governo da parte sua ha accolto il nostro ordine del Giorno che lo impegna, oltre a non concedere ulteriori proroghe ai Cocer, «a porre in essere ogni utile azione che consenta di procedere al rinnovo degli organismi della rappresentanza militare entro e non oltre il 30 luglio 2011.». Adesso ci aspettiamo che l’impegno che il Governo ha assunto davanti alla Camera dei deputati sia attuato nel più breve tempo possibile affinché ai cittadini militari sia restituito quel diritto che i “satrapi del Cocer” gli hanno voluto sottrarre.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione di sfiducia al Ministro Bondi

Posted by fidest press agency su domenica, 23 gennaio 2011

“E’ davvero paradossale dover ascoltare periodicamente lezioni di responsabilità e di equilibrio proprio da quegli stessi esponenti politici che oggi propongono una mozione di sfiducia contro il Ministro della Cultura, espressione in questi ultimi anni di quell’Italia moderata e popolare in cui si riconosce la maggioranza dei cittadini italiani”. Così commenta Mario Mantovani, sottosegretario alle Infrastrutture e dirigente nazionale del Popolo della Libertà, la decisione del partito di Casini di procedere con la mozione di sfiducia nei confronti dell’On. Sandro Bondi.  “Auspico pertanto che gli amici dell’Udc –sottolinea Mantovani- cessino di essere attori del solito teatrino della politica che tanto ha disgustato gli elettori, sostenendo in Parlamento in modo coerente quelle personalità come il Ministro Bondi che ha fatto del ragionamento, del confronto e della riflessione non solo uno stile di lavoro ma una testimonianza positiva e concreta per chi volesse impegnarsi per il bene del Paese”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bersani scrive al popolo Pd

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 dicembre 2010

“Come saprete ieri c’è stato il voto sulla nostra mozione di sfiducia al governo Berlusconi.  Il governo ha ottenuto 314 voti. 311 i voti a favore della sfiducia, 2 gli astenuti.  Abbiamo ottenuto il massimo in questo momento. E’ un governo clinicamente morto che non può governare e credo che lo sappiano anche loro. Non hanno governato con 100 voti di scarto, non penso riescano a farlo con tre. Il Pd oggi ha fatto il suo dovere, con 206 deputati presenti e 206 voti favorevoli alla mozione di sfiducia al governo (qui trovate gli interventi dei nostri parlamentari).  Si è visto che in una maggioranza che si restringe e in un’opposizione che si allarga la centralità del Pd viene rafforzata. Abbiamo avuto un atteggiamento compatto, univoco e serio, e lo terremo nelle prossime settimane. Il Pd non si divide perché noi discutiamo all’aperto, ma nei momenti seri siamo uniti. Loro invece hanno dato una pessima prova, il Paese è disgustato. C’è una palese impossibilità a governare e dare risposte al Paese in un momento di gravissima tensione e di delicata situazione economica. Evidentemente si è verificata una vicenda totalmente scandalosa di compravendita di voti, che consegna al Paese un governo più debole e un’opposizione più ampia.Nel mio intervento alla Camera ho ribadito che oggi moderato è chi mantiene la famiglia con 1000 € e non chi porta i capitali all’estero o difende chi infrange le quote latte”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scilipoti lascia l’Idv e appoggia Berlusconi?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 dicembre 2010

“Non è questa la risposta chiara e inequivocabile che avevamo chiesto e che ci attendevamo dall’on. Domenico Scilipoti. Non capiamo soprattutto cosa lo debba far decidere tra oggi e domani per votare la sfiducia, visto che si è rifiutato di incontrare i vertici del suo partito. Evidentemente dipende da altro o da altri ed è questo che preoccupa ed inquieta” così Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo di Italia dei Valori alla Camera, replica alle dichiarazioni del collega Scilipoti. “Ricordiamo all’on. Scilipoti che quanto ha fatto nel corso della sua attività parlamentare è né più né meno che il suo dovere di deputato e la ragione per la quale Italia dei valori lo ha fatto eleggere in Parlamento” aggiunge Borghesi. “Non sono sicuramente le strampalate quanto inverosimili giustificazioni dell’on. Scilipoti per votare la fiducia a Berlusconi e tradire così il mandato conferitogli dagli elettori di IDV, che lo potranno far uscire a testa alta da questa vicenda” conclude il vicepresidente dei deputati dipietristi. Conferenza stampa Scilipoti vedere qui

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il business online passa dalla fedeltà

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Maximiles, leader europeo della fidelizzazione online, ha puntato i riflettori sul mercato italiano grazie alla crescita che, seguendo il trend europeo, il settore sta recentemente sperimentando. In Europa lo sviluppo esponenziale del business dei programmi di fidelizzazione online è sostanzialmente dovuta a due fattori: l’evoluzione del mercato e lo sviluppo delle offerte da parte delle aziende. Da una parte i consumatori del vecchio continente hanno infatti progressivamente abbandonato la paura e la sfiducia nei confronti degli acquisti online e, stimolati anche dalla crisi economica degli ultimi anni, si sono mossi alla ricerca della convenienza a 360°. Dall’altro lato, gli operatori hanno capito il bisogno di dover stare al gioco di un mercato che, per sua propria natura, è regolato da dinamiche molto più rapide e interattive di quelle del mercato offline. In questo contesto, quali sono dunque i motori che danno impulso all’adozione di programmi di fidelizzazione online da parte dei player del settore? In primo luogo le potenzialità che queste soluzioni offrono a livello di business. Non si tratta più, infatti, di un modo per mantenere semplicemente i clienti acquisiti: l’implementazione di una strategia vincente di fidelizzazione online agevola anche l’acquisizione di nuovi clienti e il cross-selling dei prodotti, portando a un conseguente aumento del fatturato.  Inoltre, le tecniche messe in atto da questo tipo di programmi permettono lo sviluppo della notorietà e dell’immagine del brand e una conoscenza più approfondita del comportamento dei clienti. In questo modo, chi vende ha la possibilità di realizzare offerte personalizzate e di influenzare l’esperienza d’acquisto dei consumatori, stimolando la loro propensione ad ampliare la scelta di prodotti da prendere in considerazione. Il successo e l’esperienza di Maximiles sono esempi lampanti dell’evoluzione che il settore  sta sperimentando.  Tradizionalmente a trainare i programmi fedeltà in Italia è sempre stato l’ambito alimentare, settore che registra la maggiore frequenza di adozione, con la grande distribuzione in testa. Oggi la crescita del commercio online sta cambiando lo scenario e, secondo i dati registrati da Maximiles, in Europa settori come moda e tempo libero stanno adottando sempre di più questo tipo di approccio e strategia. (maxmiles)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione di sfiducia a Calderoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2010

“Come portavoce dell’Associazione ‘Articolo 21’ firmerò la mozione di sfiducia individuale annunciata  dall’Italia dei Valori nei confronti del ministro per la Semplificazione Normativa, Roberto Calderoli”. Lo ha annunciato l’Onorevole Beppe Giulietti, portavoce  di Articolo 21, dopo la conferenza stampa tenuta dal presidente dell’IdV, Antonio Di Pietro e dal Capogruppo IdV alla Camera Massimo Donadi, in cui hanno denunciato il comportamento del ministro leghista Calderoli che ha mentito al Parlamento per abrogare indebitamente il reato di associazione di carattere militare con scopi politici, di cui sono accusati 36 suoi compagni di partito. “La firmerò – ha sottolineato Giulietti – perché la menzogna, già grave di per se, detta da un ministro della Repubblica in una sede istituzionale è uno degli oltraggi più gravi che si possano fare alla nostra Carta Costituzionale”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione sfiducia per interim di Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

Commentando la richiesta di sfiducia per l’incarico ad interim del premier, Silvio Berlusconi, al Ministero dello Sviluppo Economico, avanzata di recente da PD e IdV che ne chiedono la calendarizzazione in Aula e parlano di un dicastero ridotto a ‘scatola vuota’, il vicepresidente dell’Italia dei Diritti, Roberto Soldà, ha dichiarato: “Sono favorevolissimo alla mozione di sfiducia. In un momento di gravissima crisi nazionale del lavoro, con gli indici Istat che palesano una crescita sempre più lenta, se non addirittura ferma, tale ministero acquista una valenza estremamente considerevole. Proprio per questo la ormai cronica vacanza di un titolare rappresenta un problema ineludibile, considerato che l’interim del premier ne riduce le capacità di funzionamento, creando inevitabilmente nocumento per lo sviluppo e la produttività del Paese”.  Quanto alle polemiche relative alla possibilità che la nomina sia soggetta a giochi di Palazzo per allargare la maggioranza, il numero due del movimento fondato da Antonello De Pierro ha aggiunto: “Berlusconi utilizza il vuoto ministeriale come una merce di scambio al fine di centrare i suoi obiettivi politici più immediati. Inoltre, continua a prendere in giro il Parlamento e il capo dello Stato annunciando da oltre quattro mesi che presto nominerà un responsabile del dicastero, salvo poi smentire sé stesso. Stavolta però non si tratta di un annuncio propagandistico per vincere le elezioni – chiosa polemico Soldà – bensì di una pericolosa negligenza che danneggia l’intera collettività nazionale”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vicenda Unicredit

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

Dichiarazione di Michele De Lucia, Tesoriere di Radicali italiani La risposta più efficace alla vicenda Unicredit la sta dando, in queste ore, il mercato: la perdita di sei punti in due sedute accusata dal titolo, significa che la sfiducia a Profumo viene valutata, tra l’altro, come un’operazione non nell’interesse degli azionisti. Trattasi, infatti, di normalizzazione partitocratica. La crisi in corso avrebbe dovuto insegnare che quando la “politica” mette il naso nelle banche, succedono disastri. In Italia, oltre al naso, ci mette mani e piedi. L’autonomia imprenditoriale dovrebbe essere sacrosanta anche nel sistema bancario. In regime di partitocrazia, così – invece –non può essere.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caliendo: mozione sfiducia respinta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 agosto 2010

“Con il voto odierno e’ stato sconfitto chi considera il giustizialismo una costante del proprio agire ed uno strumenti ordinario della lotta politica – ha dichiarato l’on Gianni Vernetti di Alleanza per l’Italia- ed anche chi ritiene che la questione morale sia un fastidio e qualcosa da minimizzare” “PDL e Lega mettono insieme 299 voti sulla mozione (17 in meno della maggioranza parlamentare e PD e Di Pietro si vedono bocciata la mozione con soli 229 voti a favore” “Ma il fatto politico di oggi e’ indubbiamente rappresentato dai 75 voti di astensione – ha proseguito l’on.Vernetti- , frutto della convergenza di Futuro e Liberta’, Alleanza per l’Italia UDC e MPA, che insieme hanno oggi dimostrato come sia possibile sulla giustizia esprimere una posizione politica responsabile contro ogni tentazione “giustizialista” e “giustificazionista”. “Non e’ancora un nuovo polo politico – ha concluso l’on.Vernetti- ma sicuramente rappresenta una importante novità che rimettere in moto un sistema politico bloccato da un bipolarismo che non funziona più.” (alleanza per l’Italia)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Caso Caliendo: mozione sfiducia respinta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 agosto 2010

Per sintetizzare in poche parole questo dibattito in diretta televisiva riprendiamo il passaggio dell’intervento dell’onle Cicchito quanto dice: “facciamo tutti parte della malattia”. E’ questo il punto della questione. Uomini politici chiacchierati, indagati e condannati o assolti con formula dubitativo, per prescrizione o condannati con processi mediatici e assolti con sentenza definitiva, ne abbiamo in tutte le componenti politiche e, come si dice, se Sparta piange Atene non ride. E la stessa democrazia resta bloccata da questo fuoco incrociato di illegalità e paralizzata dalla incapacità di fare pulizia, d’estirpare la gramigna dal campo di grano, che soffoca e distrugge lo stelo sano. Se vogliamo seriamente voltare pagina dobbiamo altrettanto seriamente cercare uomini e donne nuovi e diversi da inserire nelle istituzioni. Oggi c’è troppa confusione di ruoli. Quando si era ragazzi si giocava a guardie e ladri e ognuno faceva la parte che gli era assegnata sino in fondo. I grandi, invece, hanno imparato che si può essere sia guardie sia ladri e farsene una ragione. E’ una deformazione mentale molto grave. Occorre riportare la legalità nel nostro paese. Una legalità che non ha bisogno di aggettivazione del tipo giustizialista o garantista. Una legalità a tutto tondo che s’impara nei banchi di scuola, si esercita nella vita e si esalta nelle istituzioni. Oggi abbiamo persino l’arroganza di commettere un reato e di trarne vanto, di negare l’evidenza anche se sono le telecamere a riprendere le malefatte e così facendo seminiamo la discordia ed esaltiamo la violenza anche se sono altri a praticarla. Occorre fare pulizia ovunque si annidi questo virus se vogliamo salvare la società dal suo inevitabile declino. Occorrono nuove forze, forze sane che la società ha, come gli anticorpi del nostro organismo. Permettiamo di fare il loro corso e di attivare queste difese naturali. Ne va della nostra vita. La vita dei nostri figli, del futuro che è il loro futuro. (Riccardo Alfonso http://www.fiedest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi del bipolarismo e mozione di sfiducia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 agosto 2010

“L’incontro fra diversi deputati di Futuro e Libertà, UDC, Alleanza per l’Italia e MPA rappresenta un fatto politico di grande importanza – ha dichiarato l’on.Gianni Vernetti, di Alleanza per l’Italia- in grado di mettere in movimento un sistema politico bloccato” “I quattro gruppi riuniti ieri (peraltro due in maggioranza e due all’opposizione) hanno scelto di astenersi sulla mozione di sfiducia del Sottosegretario Caliendo – ha proseguito l’on.Vernetti- compiendo cosi’ una scelta responsabile di fronte ad una mozione del PD e di Di Pietro ispirata da una cultura giustizialista e di fronte ad un atteggiamento del Popolo delle Liberta’ che tende a “”giustificare” ogni tipo di comportamento, anche i più inopportuni, dei membri della propria coalizione” “L’incontro di ieri rappresenta un’importante novità e può rappresentare una possibile risposta ad un sistema politico bipolare in forte crisi: le due coalizioni sono entrambe inadeguate per avviare quella stagione di riforme che serve al paese”. “Sara’ ora utile verificare, a partire dall’agenda parlamentare di settembre, ulteriori possibili convergenze fra le quattro forze politiche- ha concluso l’on.Vernetti-  sulle riforme necessarie per far ripartire il paese”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caso Caliendo: pronuncia di voto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 agosto 2010

“Io personalmente voterò contro la sfiducia a Caliendo perchè, a differenza di altri, qui non ci sono accuse precise e poi tutti dicono che è un buon uomo”. Lo ha detto a TeleRama, emittente salentina, Francesco Divella, uno dei 33 finiani alla Camera e responsabile per la Puglia di “Generazione Italia”. “Stasera – ha aggiunto Divella – il gruppo di Futuro e Libertà deciderà come votare, sembra che sia orientato verso l’astensione”.“Rimaniamo comunque vicini al Pdl – ha proseguito Divella – e spero che non si vada al voto anticipato, gli italiani non capirebbero. Comunque se le elezioni saranno inevitabili siamo pronti a fare il partito. Il nome lo deciderà Gianfranco Fini, gli ultimi sondaggi ci danno tra il 9 e il 10%. In Puglia anche qualcosa in più, visto che siamo la regione con più circoli di Generazione Italia, ne abbiamo 70. C’è molto entusiasmo tra i nostri e anche Fini è stato ben felice di vedere che non era solo.” “In Puglia – ha concluso – rimaniamo ancora vicini al ministro Raffaele Fitto che è una grande opportunità per la nostra regione grazie alla delega sui fondi Fas, che rappresentano l’ultima opportunità per la nostra imprenditoria”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte: la lega sfiducia di fatto Galan

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 luglio 2010

“Evidentemente la Lega preferisce difendere pochi truffatori e non la maggioranza di cui fa parte. Quanto avvenuto oggi in Commissione Agricoltura alla Camera segna prima di tutto una sconfitta del governo che incassa il parere negativo alla manovra da parte di una Commissione parlamentare. In secondo luogo, l’uscita dall’aula della Lega – che, pur di non votare le modifiche all’articolo 41 che condizionava la sospensione del pagamento delle multe sulle quote latte  a un parere della UE, ha preferito mettere in minoranza il centrodestra – rappresenta di fatto una sfiducia nei confronti del ministro Galan e di tutto il governo”.  Così Enrico Letta, vicesegretario del Partito Democratico, commenta a caldo sul suo blog il voto della XIII commissione di Montecitorio dove è stato respinto il parere presentato dalla maggioranza.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Voto sfiducia Cosentino

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

”Le dimissioni del sottosegretario Cosentino sono una grande vittoria di Italia dei Valori e della determinazione con la quale, insieme agli altri partiti dell’opposizione, anche questa volta ha scelto di percorrere la via della mozione di sfiducia. Resta la profonda amarezza che ancora una volta, come nel caso di Brancher, questo governo senza vergogna non abbia sentito il bisogno per rispetto delle istituzioni e dei cittadini elettori di fare pulizia da solo ed abbia atteso la spada di Damocle del voto di sfiducia” così Massimo Donadi, presidente dei deputati di IDV, commenta le dimissioni del sottosegretario Cosentino. “Non ci stancheremo mai di ripetere che la legalità e la tutela dell’onorabilità delle istituzioni democratiche sono per noi valori imprescindibili e non negoziabili” conclude Donadi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa Idv

Posted by fidest press agency su martedì, 13 luglio 2010

Oggi, martedì 13 luglio alle ore 17.00 Conferenza stampa di Italia dei Valori Sala del Mappamondo – Camera dei Deputati con: Antonio Di Pietro, presidente di IDV Massimo Donadi, capogruppo Camera Felice Belisario, capogruppo Senato Leoluca Orlando, portavoce nazionale “IDV presenta mozione di sfiducia a Cosentino”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione sfiducia a Cosentino

Posted by fidest press agency su martedì, 13 luglio 2010

“Sta emergendo una questione morale nella maggioranza di dimensioni imbarazzanti, che farebbe arrossire anche l’ultima repubblica delle banane. Quanto sta accadendo in queste ora getta un ombra oscura e dà una chiave di lettura nuova sulle fretta di Berlusconi di approvare il ddl sulle intercettazioni. E’ del tutto evidente che, a questo punto, c’è di nuovo l’esigenza non più dilazionabile di affrontare il caso Cosentino. Italia dei Valori presenterà una nuova mozione di sfiducia e la valuterà insieme al Pd lo dichiara in una nota il presidente dei deputati di IDV, Massimo Donadi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »