Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘sfratti’

Roma: stop agli sfratti delle associazioni assegnatarie di spazi del Comune

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 aprile 2017

corte dei contiRoma. “La sentenza della Corte dei Conti n. 77/2017, che assolve i dirigenti comunali che non avevano sfrattato le associazioni assegnatarie di spazi del Comune di Roma per fini sociali, obbliga l’amministrazione ad uno stop immediato degli sfratti. La giustizia sta aiutando a fare chiarezza, ma è necessario che la parola torni al Consiglio Comunale e all’amministrazione capitolina. Sono mesi che assistiamo al teatrino delle responsabilità. Ora che la Corte dei Conti si è pronunciata, Roma Capitale non si defili ancora una volta dalle sue responsabilità: si dica stop agli sfratti e si ricominci da capo con un percorso che coinvolga associazioni e mondo del Terzo settore” lo dichiarano in una nota Erica Battaglia e Riccardo Corbucci, coordinatori dei forum “Sociale” e “Legalità” del Partito Democratico di Roma.
“La sentenza spiega chiaramente come i locali individuati e destinati comunque a usi di pubblica utilità sociale e culturale non li rendeva utilizzabili e sfruttabili alla stregua di locali da affittare sul libero mercato, perché rientranti tra quelli per i quali era prevista, dai regolamenti comunali n. 5625/1983, 26/1995 e 202/1996, una utilizzazione a prezzo ridotto e agevolato per le loro finalità” spiegano i democratici. “Ne consegue che la scadenza del termine, senza che fosse intervenuta la concessione definitiva o senza che la stessa fosse stata rinnovata, non poteva di per se cambiare la natura del bene e la sua utilizzabilità alle stesse condizioni agevolate attuate con il provvedimento originario, con conseguente impossibilità di praticare automaticamente, per esso, un prezzo di mercato” continuano Battaglia e Corbucci. “La sentenza sostiene che sarebbe alquanto singolare che l’inosservanza da parte del Comune del rispetto del termine per la conclusione o per il rinnovo del procedimento concessorio, possa persino risolversi in un pregiudizio per la parte che lo subisce” concludono Corbucci e Battaglia. “In sostanza, quindi, dal silenzio dell’amministrazione non può automaticamente derivare la risoluzione del rapporto, in quanto ciò contrasterebbe con l’art. 20 della legge n. 241/1990 di rango superiore rispetto ai regolamenti, che qualifica appunto il silenzio dell’Amministrazione come silenzio assenso”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sel: bloccare gli sfratti famiglie più disagiate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 febbraio 2015

blocco-sfratti“Negli ultimi tempi, vista la crisi che attraversa il nostro Paese, stanno aumentando gli sfratti s per morosità. Fino al 31 dicembre 2014,almeno per i nuclei con redditi inferiori ai 27 mila euro lordi e contemporanea presenza di almeno una delle seguenti condizioni: anziani ultra sessantacinquenni, minori portatori di handicap, malati terminali, era prevista una sospensione delle esecuzioni dello sfratto per finita locazione. La proroga di questa sospensione non è prevista nel Decreto del Governo detto “mille proroghe” in discussione in Parlamento. Questo sta determinando anche in questi giorni l’esecuzione degli sfratti anche per le famiglie che sono nelle condizioni di grave disagio sociale nonostante sappiamo che sono stati presentati numerosi emendamenti che chiedono di inserire la proroga del blocco degli sfratti ne Decreto. A questo si aggiunge il fatto che appare davvero insufficiente quanto stanziato dal Governo per aiutare le famiglie che subiscono uno sfratto per “morosità incolpevole”. I fondi che arrivano al Comune di Roma potranno dare risposte solo ad una minima parte delle richieste e quindi si estenderà il problema dell’emergenza casa anche nella nostra città. Chiediamo quindi il blocco degli sfratti per le famiglie più disagiate e interventi per quelle famiglie che hanno la sfratto per “morosità incolpevole”. E domani mercoledì 18 febbraio alle ore 18 saremo in piazza Santi Apostoli, sotto la Prefettura, insieme alle forze sociali e di movimento della città, per chiedere questo atto di civiltà e scongiurare che l’emergenza casa a Roma diventi esplosiva”. E’ quanto ha dichiarato il coordinatore Sel Area Metropolitana di Roma, Maurizio Zammataro.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia: emergenza casa e nuova povertà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 dicembre 2011

Vecchie Case a via della Lungaretta in Rome (r...

Image via Wikipedia

65.000 sfratti, 56.000 per morosità: 220.000 famiglie italiane hanno già perso la loro casa negli ultimi dieci anni. Mario Marazziti nella presentazione della nuova edizione, la Ventiduesima, della Guida “Dove mangiare, dormire, lavarsi”, la cosiddetta “Guida Michelin per i poveri” (500 indirizzi della solidarietà, un vero e proprio vademecum della sopravvivenza nella Capitale, che esce anche in altre città, da Buenos Aires a Barcellona) ha segnalato una specificità italiana e un grande rischio nell’attuale difficoltà economica del Paese: che 2.000 nuove famiglie a Roma possano perdere la casa entro il 2012 e che più di 50.000 nuove famiglie possano andare ad ingrossare le file dei “nuovi poveri”, poveri strutturali, senza casa e senza lavoro. La Comunità di sant’Egidio ha lanciato la proposta di creare tavoli presso le Prefetture per sospendere temporaneamente gli sfratti per morosità rinegoziando debiti e affitti.
Moratoria per gli affitti e per gli sfratti è il centro della proposta della Comunità di Sant’Egidio sul tipo di quanto è avvenuto per la rinegoziazione dei mutui e la sospensione dei pagamenti nella grande crisi bancaria degli anni scorsi.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milleproroghe sugli sfratti è insufficiente!

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Il blocco degli sfratti per finita locazione per le categorie protette approvato in via definitiva dal Parlamento nel Decreto Milleproroghe non è sufficiente. Il quadro generale dell’emergenza abitativa e in particolare la situazione romana ci consegna numeri drammatici che sono sicuramente davanti a tutti, con storie individuali di una condizione di sofferenza che si va stratificando e sta aggredendo ceti sociali un tempo al sicuro. Gli inquilini degli enti privatizzati sono un esempio in questo senso. Nella sola città di Roma decine di migliaia di persone rischiano di perdere l’alloggio e stanno diventando morose per l’incalzare degli affitti, superiori ai propri redditi, o diventano insolventi verso mutui non sostenibili.  L’avvio del piano di dismissione dell’intero patrimonio abitativo messo in atto dall’Enasarco (15.000 alloggi solo a Roma) non farà che aggravare questa situazione, con l’effetto collaterale di mettere alla porta i 350 lavoratori portieri e pulitori della Fondazione. Occorre approvare una moratoria degli sfratti, compresi quelli per morosità incolpevole insieme al blocco degli aumenti degli affitti (a Roma e in alcune città italiane lievitati anche del 200-300% dal 2001), e delle vendite a terzi degli alloggi degli enti in dismissione – sia pubblici che privati (Enti previdenziali, Fondi pensione, Fondi immobiliari e Istituti assicurativi): questo consentirebbe di togliere la pistola puntata alla tempia degli inquilini, ma anche degli amministratori che dovranno occuparsi delle migliaia, soprattutto anziani, di cittadini che perderanno l’alloggio in cui vivono anche da più di quarant’anni. In questa fase dove si torna a parlare di “piano casa” va colta un’opportunità storica che offra al governo la possibilità di dare una risposta immediata alle aspettative di milioni di persone. Chiediamo al Ministro Sacconi e al Governo italiano l’apertura di un tavolo inter-istituzionale, con la partecipazione dei movimenti e delle altre forze sindacali e sociali, per promuovere l’attuazione di questo percorso e in particolare predisporre con urgenza le seguenti iniziative: fermare la gestione immobiliarista degli Enti privatizzati e assicurativi, dei Fondi pensione e di quelli immobiliari (le famose SGR), richiamandoli alla loro funzione etico-sociale di gestione della cosa pubblica; la difesa dei posti di lavoro dei 350 lavoratori dell’Enasarco.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sfratti famiglie poliziotti in pensione

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Roma. “Approvato all’unanimità in Consiglio un atto che chiede al Governo e al Parlamento nazionale di intraprendere tutte le iniziative possibili per trovare una soluzione definitiva  alle 30 famiglie dei poliziotti in pensione che vivono da decenni nello stabile demaniale di Via Trionfale e che rischiano di essere sfrattate dal Ministero degli Interni che ha in uso tale edificio. Una situazione che rischia di essere addirittura paradossale per le istituzioni pubbliche, qualora non fosse risolta come noi tutti auspichiamo,   in quanto potrebbe vedere la  Polizia di Stato impiegata, nelle operazioni di sgombero,  contro i propri colleghi in pensione. D’altronde, una situazione simile  è  già avvenuta tre anni fa per uno degli inquilini che è stato costretto ad abbandonare la sua abitazione dopo l’intervento degli agenti di polizia. Non possiamo tollerare che persone ultrasettantenni a basso reddito, molti dei quali anche invalidi per servizio,  vengano ‘traditi’ dalle stesse istituzioni che hanno servito per una vita. Quello che chiediamo, come Municipio, è una soluzione che tuteli il diritto alla casa delle famiglie interessate” E’ quanto dichiara Giovanni Barbera,  presidente del Consiglio del XVII Municipio ed,   esponente romano del Prc e della Federazione della Sinistra.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proroga sfratti

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 gennaio 2011

Roma. “Siamo fortemente preoccupati per le conseguenze che la mancata proroga del blocco degli sfratti di finita locazione  e la drastica riduzione delle risorse destinate a finanziare il contributo all’affitto avranno su molte famiglie romane. Decisioni, queste, gravissime e senza precedenti,  che avranno  ripercussioni sociali devastanti anche perchè la situazione di emergenza abitativa, soprattutto nella nostra città,  è fortemente peggiorata in questi ultimi anni, come dimostrano i dati riguardanti gli sfratti per morosità”.  E’ quanto dichiara Giovanni Barbera,   esponente del Prc-Federazione della Sinistra  e presidente del Consiglio del XVII Municipio”In questi giorni – continua Barbera – che ci separano dalla conversione del decreto legge denominato ‘milleproroghe’, sarà necessario mettere in campo tutte le iniziative possibili  per sensibilizzare il Parlamento su tale problema, affinché rimedi in extremis alle scellerate decisioni assunte dal Governo Berlusconi che rischiano di provocare una vera e propria macelleria sociale. Quello che colpisce e che allarma è che tale problema sia stato completamente espulso dal dibattito politico nazionale e romano. D’altronde è emblematico  il fatto che il Sindaco Alemanno, impegnato in queste ore ad intervenire su ben altro,  non abbia finora speso una parola su tutto ciò”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attivare commissione graduazione sfratti

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2010

Roma. “Contro la mattanza rappresentata dagli sfratti per morosità, che ormai come è noto colpiscono anche quella che una volta era definita la classe media,  non basta la convocazione di un semplice tavolo di concertazione, come richiesto da alcune parti sociali. Sarebbe sufficiente applicare l’art. 13 della Legge regionale  n. 21, approvata lo scorso agosto, che prevede l’istituzione, presso le prefetture, delle commissioni di graduazione degli sfratti. In sostanza, tale commissione dovrebbe garantire il passaggio da casa a casa dei soggetti deboli colpiti da provvedimento di sfratto,  come avviene nella gran parte dei paesi civili, mettendo semplicemente  in relazione il rilascio dell’unità immobiliare con la consegna dell’alloggio di edilizia popolare. Non si comprende, infatti, il motivo per il quale, nonostante tante inutili chiacchiere, Sindaco e Prefetto, vista la gravità dell’emergenza abitativa nella città di Roma, non si siano ancora attivati  in tal senso”.  E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio di Roma.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano casa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2009

“Concordo pienamente con il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani sulla necessità di affrontare i problemi della locazione e dell’affitto sociale. – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Partito Pensionati, Carlo FATUZZO – Tante famiglie e single hanno seri problemi, nono solo per acquistare, ma anche per pagare l’affitto di alloggi a prezzi di mercato, è una vera a e propria emergenza di carattere sociale che deve essere considerata fra le priorità del governo. È semplicemente assurdo – ha rimarcato FATUZZO – che pensionati e lavoratori che non raggiungono i 1.000 euro al mese debbano poi spendere oltre la metà di queste, già insufficienti, risorse economiche per l’affitto. È da troppo tempo  – ha proseguito il leader del Partito Pensionati – che in Italia non si vara un serio piano di “alloggi popolari”, a prezzi contenuti, capaci di soddisfare la fame di case di chi vive in condizioni precarie e che sogna un alloggio a basso costo, come pure di tanti giovani, che non si sposano per l’impossibilità economica di affittare un alloggio.  Sono necessarie risposte urgenti – ha sottolineato FATUZZO – non solo per quanto riguarda i capoluoghi di provincia ma, in percentuale, in tutti i Comuni italiani.   Indubbiamente positivo l’impegno del presidente Berlusconi su questo fronte ed il Partito Pensionati – ha concluso FATUZZO – si augura che nuovi insediamenti urbanistici siano prontamente realizzati proprio per rispondere alla “fame di case” che vi è nel Paese”. (n.r. l’on.le Fatuzzo ha messo il dito sulla piaga. Il caro alloggi è un aspetto che incide negativamente non solo sulle modeste pensioni ma tende a colpire anche le famiglie monoreddito e, purtroppo le centinaia di migliaia di nuovi disoccupati. E’ un dramma sociale di proporzioni enormi e che il governo dovrebbe farsene carico da subito)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »