Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘simbolico’

Antonio De Pascale: (un)common days

Posted by fidest press agency su domenica, 26 settembre 2010

Rovereto (TN) fino al 13/11/2010 via San Giovanni Bosco, 9 Paolo Maria Deanesi Gallery L’opera di Antonio De Pascale dimostra come una certa pratica pittorica possa declinare in sottigliezza critica quella inevitabile “inattualità“ che il medium si porta dietro.  Per la sua prima personale presso la Paolo Maria Deanesi Gallery, De Pascale presenta una nuova serie di Nature Morte attraversate da scene di genere che l’artista sottrae alla vaporizzazione dei media contemporanei per rioffrirle allo sguardo trasfigurate dalla pratica pittorica. Una processualità dal forte valore simbolico che procede per scarti visivi, sia in senso letterale (le composizioni sono fatte prevalentemente di resti, involucri nella fase terminale del consumo), sia come deviazioni di senso, crepe linguistiche. Una strategia visiva tesa a circoscrivere il senso di non-identità che accompagna tanto la nostra storia quanto il nostro quotidiano.(antonio de pascale)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renato Vallanzasca: L’ultima fuga

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Leonardo Coen B.C.Dalai editore Per la prima volta un detenuto viene affidato al co-autore e lavora fuori dalla cella raccontando in prima persona l’uomo che è oggi. In occasione dell’uscita del tanto controverso film di Michele Placido, Renato Vallanzasca si confessa … “In sette mesi e venti giorni ho bruciato la mia vita: dal luglio del 1976 al febbraio del 1977. Questo è quello che vorrei che capissero i ragazzini…Stiamo scrivendo un libro che è tutt’altro che l’apologia del mio passato, ma anzi vorrebbe essere una pietra tombale su quel che è stato il bel René. E magari la rinascita di una persona che, dopo avere fatto i conti col proprio personaggio, cerca in ogni modo di far conoscere il Renato di oggi”. L’avventurosa e criminale epopea di un personaggio violentemente simbolico e della sua città, Milano. Una riflessione a tinte forti di un tempo controverso che non va archiviato, ma continuamente ripercorso: poiché siamo anche noi in fuga dal nostro passato e dalla nostra memoria.
Leonardo Coen, milanese, milanista ma non berlusconiano, è tra i fondatori de «la Repubblica». Dalla fine del 1975 ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, l’ultima, quella di Pechino). La sua carriera lo ha inoltre portato a Mosca, come corrispondente. Ha pubblicato La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso (1987) e Il caso Marcinkus (1991) scritti con Leo Sisti; Piedi puliti (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; Rossoneri comunque (2003) e Putingrad (2008). In libreria dal 31 agosto 2010

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Jessica Carroll sculture che volano

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2010

Torino 18 Marzo 2010 (Via Giolitti 44, Piazza Cavour) sotto la suggestiva Chiesa Bizantina di San Michele Arcangelo si inaugura la mostra “Jessica Carroll. Sculture che nuotano, volano, cantano” curata da Francesco Poli con il sostegno della Regione Piemonte e della Fondazione CRT. Nata a Roma nel 1961 dalla scrittrice Simona Mastrocinque e dall’artista americano  Robert Carroll, Jessica ha scelto Torino fin dall’inizio degli anni ’90 come patria di adozione “soprattutto per il clima culturale e artistico” in cui ha trovato “l’humus ideale” per i suoi lavori. Le opere nate dallo studio della waggle dance delle api -il linguaggio con cui le api comunicano fra loro- sono un esempio importante di come la Carroll tragga ispirazione dalla natura e da ciò che in natura è già simbolico. Le api, i loro precisissimi sistemi di comunicazione, la loro rigida organizzazione sociale si contrappongono al plasticissimo ed autonomo comportamento umano evidenziando in questo modo uno dei compiti fondamentali della ragione: quello della ricerca dell’orientamento.  Con le Danze delle Api, biologia, scienza e simbologia -filtrati dall’intervento raffinato dell’artista- si incarnano in  sculture  aeree, capaci di rendere vitale e vibrante un materiale come il marmo. La mostra è un progetto di Pegi Limone, presidente dell’Associazione Golfart, che ha anche il merito di aver portato la mostra all’interno di  uno spazio particolarmente suggestivo: la chiesa di San Michele Arcangelo uno dei gioielli della Torino barocca, tra Via Giolitti e Piazza Cavour.  Realizzata su progetto Juvarrano a fine ‘700 la bella chiesa a pianta esagonale è oggi officiata dai cattolici di rito bizantino.  “Jessica Carroll. Sculture che nuotano, volano, cantano”  resterà aperta al pubblico fino al Domenica 9 Maggio 2010 con orario continuato dalle 10 alle 19 e ingresso libero. (Nell’immagine: Jessica Carroll – Api ottovolanti, 2005, oro e cera d’api 40x20x25cm)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risparmio energetico

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2010

Dal 12 al 14 febbraio, Vallenostra (Mongiardino Ligure – AL) festeggerà la riapertura dopo l’inverno con una serie di cene (solo su prenotazione 0143-94131) con menù a “km zero” e una cucina principalmente a base di materie prime di produzione propria ma, soprattutto, una novità legata ai suoi famosi formaggi. In questi mesi invernali le pecore dell’azienda agricola sono state munte a mano, come all’epoca di Leonardo e della Gioconda, quando anche loro degustarono il Montébore durante il banchetto di nozze a Tortona. Un risparmio energetico ma anche un simbolico gesto verso la riscoperta di abitudini e sapori dimenticati, prodotti più naturali e lontani da inquinamento e modificazioni genetiche. In Val Borbera infatti questo caseificio recupera tradizioni gastronomiche e prodotti estinti, grazie anche al prezioso appoggio di Slow Food, per un cibo più giusto e pulito per tutti. Il genio italico spinge però, fin dai tempi di Da Vinci, anche verso la scoperta tecnologica: un importante aspetto di una “Green Economy” che non si involve nel nome delle tradizioni ma fonde in maniera sapiente passato e futuro.  Il 12 febbraio Caterpillar andrà in onda eccezion lmente dai Mercati Traianei in Roma, coinvolgendo tutti gli aderenti in un rassegna di luci belle, creative e pulite, escogitate ad hoc, con un concerto finale rigorosamente impatto zero. Un torcia a energia pulita viaggia per l’Italia dal 4 gennaio, sul modello del tragitto della fiaccola olimpica, alla ricerca di punti di rifornimento con fonti rinnovabili, per giungere quindi Roma e “accendere” la festa del 12 febbraio. Su http://www.caterpillar.rai.it , sarà possibile segnalare la propria adesione e trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola o nella propria città e provincia, come stanno facendo Roberto e Agata di Vallenostra.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica di Figen Çiftçi

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma 12 gennaio 2010, ore 17.30 Piazza della Repubblica 55/56,  Periodo espositivo: 12 gennaio – 22 gennaio 2010. Orari: 9.00 – 17.00 (dal lunedì al venerdì), verrà inaugurata la mostra della fotografa turca Figen Çiftçi. presso lo spazio espositivo dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia a Roma.  La mostra è stata inaugurata il 25 maggio al Grand Bazar di Istanbul nei due edifici antichi Han Iç Cebeci e Kalcilar e sarà portata, dopo Roma, a New York, Vienna e Berlino. L’artista ha cercato attraverso le sue fotografie di raccontare la vita quotidiana del Bazaar mostrando il prezioso artigianato di questo luogo simbolico  Il Grand Bazaar, la cui costruzione è iniziata nel 1460, ha assunto nel corso degli anni diversi nomi. Il termine “bezestan” derivante dalla parola araba “bezzaz” che significava tessuto è stato trasformato in “bedesten”  nel XVII secolo. Mentre il termine Bazaar (mercato) deriva dal   termine persiano “çarsu” che significava quattro porte, quattro strade (crocevia). Oggi, il Grand Bazaar-Kapaliçarsi di Istanbul , è uno dei più antichi mercati del mondo con più di 3000 negozi ed è visitato, a seconda della stagione ,da 400.000 persone al giorno. Figen Çiftçi è nata ad Istanbul ed ha eseguito i suoi studi all’estero. Nel 2007 ha vinto il primo premio al concorso fotografico organizzato dall’Associazione Defne Turco-greco; è stata premiata nello stesso anno al concorso fotografico “Adalar (Isole)” della Camera di Commercio Marittimo. Nel 2008 al concorso fotografico “Acqua e Luce” dell’Associazione Defne Turco-Greco ha fatto  parte della giuria.“Bezestan” è la sua prima mostra personale. http://www.intesacp.it (IMG)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1° convegno nazionale su Corporate storytelling

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2009

Pavia 19 ottobre 2009 – ore 14 – 18.30 Aula Magna dell’Università  In tempi di crisi le aziende scoprono lo storytelling, la nuova tecnica di comunicazione che consiste nel raccontare storie di persone e prodotti, evocare atmosfere e musiche, costruire un mondo simbolico in cui i consumatori possano riconoscersi. Con lo storytelling le imprese raccontano storie sui prodotti, per venderli. Storie “convincenti, altamente evocative e motivanti”. Narrano le “imprese” dei manager o dei fondatori (anche immaginari), per creare una cultura condivisa e un’identità d’impresa. Costruiscono fiction intorno ai marchi, per farli ricordare e comprare.  A questo strumento di marketing e comunicazione ancora poco diffuso – ma che unisce narrazione, business, organizzazione e potere ed è già utilizzato da  importanti  aziende come Vodafone, Costa Crociere, Wind, Gruppo Autostrade, Consorzio San Daniele  –  è dedicato il 1° convegno nazionale sul  Corporate Storytelling, “Raccontare l’azienda, gli individui, il mercato nella crisi globale”, in programma all’Università di Pavia il 19 ottobre (in Aula Magna, dalle ore 14 alle 18,30). Ideatore e promotore del convegno è Andrea Fontana, esperto di comunicazione d’impresa e autore del “Manuale di storytelling” (Etas, 2009), materia che insegna al corso di laurea in Comunicazione dell’Università di Pavia.Il convegno, organizzato dal corso in Comunicazione dell’Università di Pavia presieduto da Giampaolo Azzoni, vuole indagare – grazie a testimonial aziendali ed esperti di marketing e comunicazione –  i diversi e molteplici impatti che la “narrazione d’impresa” (organizzativa, istituzionale, sociale, etc.) produce nei diversi ambiti della nostra esistenza e sulle pratiche di consumo che fisiologicamente e patologicamente ne conseguono.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formare i bambini per il futuro del Burundi

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2009

Burundi. E’ terminata nei giorni scorsi anche la seconda parte della formazione degli animatori a Rumonge e Bururi, con la consegna degli attestati di partecipazione, completando così il percorso iniziato a dicembre 2008, il cui obiettivo era rappresentato dal formare un gruppo di giovani che potessero essere moltiplicatori di competenze nei confronti dei loro coetanei, e sapessero aggregare i ragazzi e le ragazze, diventando punti di riferimento per le due comunità. Gli attestati hanno per questi giovani un grande valore simbolico: sono il segno tangibile di un cammino fatto, di una competenza acquisita, ed è sempre un momento importante, da fissare con le immagini. Il grande giorno però è stata la festa finale di venerdì 28 agosto, preparata nei giorni scorsi, al fine di mettere in pratica tutto ciò che era stato acquisito nelle settimane di formazione. I festeggiamenti sono iniziati alle 14 del pomeriggio, nel cortile della Parrocchia di Rumonge. I giovani burundesi hanno accolto i bambini e i ragazzi con giochi, canti, danze: hanno gestito il programma con autonomia ed hanno dimostrato di aver acquisito le competenze necessarie, ma anche la voglia di mettersi in gioco, di offrire la propria disponibilità per essere gli animatori della comunità. La festa è stata un grande successo. Piccoli segnali di un cammino di pace e di solidarietà “con la speranza – dice Matteo- che i semi di bene seminati in queste due settimane, possano dare frutti abbondanti”.Per maggiori ragguagli: “En.a.i.p. Piemonte – Ente Acli Istruzione Professionale – Formazione Professionale Piemonte

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adriano Stefanelli, il calzolaio “ecumenico”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2009

patriarcaAnche a Bartolomeo I piace il made in Italy. Il calzolaio più famoso del mondo gli ha confezionato un paio di morbide calzature nere, a seguito di una specifica richiesta giunta nei mesi scorsi. Adriano Stefanelli, pugliese di nascita ma novarese d’azione, ha confezionato un paio delle sue preziose ed ambite pantofoline per il patriarca più influente della terra.  In quanto a spirito ecumenico, il calzolaio non è nuovo a iniziative particolari: in passato aveva confezionato le cosiddette scarpe dell’Unione, calzature simboliche riportanti l’egida del vaticano e quella della chiesa di Mosca. “Le scarpe – ricorda l’artigiano – erano dedicate a Papa Woityla e al patriarca russo Alessio II. Entrambi apprezzarono molto e mi ringraziarono con lettere cordiali e affettuose”. Questa volta, dunque, Stefanelli è voluto arrivare più in alto e le scarpe le ha confezionate per il Patriarca più importante e autorevole della terra. Pare che le scarpe rosse di Benetto XVI abbiano attirato l’attenzione di Bartolomeo I lo scorso 6 marzo, durante un’udienza in Vaticano. E così, di lì a poco, anche il patriarca ecumenico si è ritrovato con un nuovo paio di scarpe ai piedi. “Le calzature – racconta Stefanelli – sono identiche a quelle che realizzai per il patriarca russo. Le ho fatte di colore nero, comode ed eleganti come sempre. Poi – continua Stefanelli- le ho spedite. Ero stato invitato a recarmi personalmente presso il patriarcato di Venezia per la consegna, ma il lavoro purtroppo non mi ha permesso di muovermi”. E forse le scarpe, un poco “ecumeniche” lo sono davvero. Proprio la settimana scorsa, a Lione, Bartolomeo I ha proposto che la Chiesa Cattolica entri a far parte della Conferenza delle Chiese Europee (KEK). “Una Conferenza di tutte le Chiese europee – ha detto Bartolomeo –  può ristabilire la comunione ecclesiale e aiutare l’uomo contemporaneo ad affrontare una serie di problemi complessi. S enza i valori spirituali cristiani, il futuro dell’Europa è oscuro”. (patriarca)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro il ponte sullo Stretto

Posted by fidest press agency su sabato, 25 luglio 2009

Messina, 8 agosto – Piazza Cairoli – ore 18.00. La Federazione nazionale RdB/CUB, già presente nel Comitato Noponte con le proprie strutture territoriali, aderisce alla manifestazione contro il ponte sullo Stretto e per la tutela dei territori promossa a Messina dal Comitato per l’8 agosto prossimo.  Il piano per le infrastrutture varato dal Governo si configura come un vero e proprio regalo nei confronti dei grossi contractor (Impregilo in testa) che fanno del rapporto con le istituzioni pubbliche la loro fortuna.  Dei 16 miliardi di Euro complessivi, 1,3 sono stati destinati al ponte sullo Stretto, opera che ha acquisito un valore simbolico ormai superiore anche allo stanziamento previsto. All’operazione infrastrutture viene assegnato il significato del rilancio dell’economia e dell’occupazione.  In realtà difficilmente questo tipo di politiche avrà un vero effetto anticiclico, e ancora meno miglioreranno le condizioni di vita dei lavoratori colpiti dalla crisi, ma sicuramente servirà a trasferire risorse dal pubblico alle imprese private che sono impegnate in questo settore di mercato. Il finanziamento (se ci sarà, col miliardo e trecento milioni attuali avvieranno progettazione ed opere propedeutiche e/o compensative) sarà interamente pubblico e verrà, come spesso ripetuto da Matteoli, recuperato in larga parte sul mercato finanziario attraverso prestiti e/o obbligazioni, rinviando il debito alle generazioni successive. Inoltre i 40.000 addetti propagandati dal Governo sono da ridurre, secondo recenti studi basati peraltro anche sulle rilevazioni condotte dagli advisor, a circa 5.000 di cui solo 2.000 locali. Oltre gli aspetti economici e sociali il progetto del ponte solleva poi grossi problemi di carattere ambientale, quale la distruzione di un’area paesaggisticamente straordinaria, e di sicurezza, legata agli aspetti tecnici sulla tenuta di una siffatta struttura e all’alto grado di sismicità della zona. La Federazione nazionale RdB-CUB si impegna pertanto, anche per il futuro, a sostenere tutte le iniziative di contrasto alle scelte politiche scellerate, dannose e inutili per le popolazioni.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Storia di una bandiera finita sulla Luna

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2009

sbarcoIl professor Testi rievoca lo sbarco dell’Apollo 11 attraverso una prospettiva particolare Quarant’anni fa, precisamente il 20 luglio 1969, l’astronauta Neil Armstrong poggiò il piede nel Mare della tranquillità. Quello che per il capo dell’equipaggio dell’Apollo 11 era solo un passo di pochi centimetri, in realtà rappresentava un enorme balzo in avanti per l’umanità, che per la prima volta sbarcava sulla Luna. Il professor Arnaldo Testi, docente all’Università di Pisa e studioso di storia americana, ripercorre quell’evento attraverso una prospettiva particolare: “Mi sono concentrato sulla bandiera che fu portata e piantata sul suolo lunare – spiega il professore – Ho analizzato le problematiche e i significati che stanno dietro a quel gesto simbolico: dalla Guerra fredda al colonialismo, passando per le questioni dell’internazionalismo e le teorie cospirative, che sostengono si sia trattato solo di una ‘messa in scena’”. Nel 2010 un libro sulla storia della bandiera a stelle-e-strisce scritto dal docente pisano sarà pubblicato dalla New York University Press. http://ilgiornale.unipi.it/ (sbarco)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »