Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘sinistri’

Assemblea generale Aneis

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2011

Roma, 10 giugno, alle ore 15.00 presso l’Hotel Universo in Via Principe Amedeo 5/b si terrà un assemblea generale ordinaria convocata da Aneis Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale. Durante l’incontro si discuterà sull attuale stato della riforma forense, che rischia di mettere in pericolo migliaia di posti di lavoro del settore, e sulla normazione della Professione e certificazione del Patrocinatore Stragiudiziale. L’incontro offrirà, inoltre, l occasione di riflettere sulla situazione italiana dei risarcimenti in seguito a sinistri e sul ruolo delle Assicurazioni. Si discute molto di riforme e truffe assicurative, ma chi si cura del danneggiato? – dichiara Luigi Cipriano, Presidente Aneis – E arrivato il momento di tutelare i diritti del danneggiato, vittima di sinistri della strada, contrastando in maniera decisa il cartello delle compagnie assicurative e il potere che esse esprimono ne campo della RCA e delle norme collegate . Sarà presentata la nostra prima ricerca sulla percezione che gli assicurati RC Auto hanno della propria compagnia assicurativa. Sono emersi dati davvero indicativi: l 88% ha scarsa o poca fiducia nella propria compagnia assicurativa. Si tratta di un settore che deve obbligatoriamente riformarsi, cercando un nuovo patto di fiducia con i propri clienti ha proseguito Cipriano. All’assemblea interverranno anche il prof. dr. Lodovico Molinari, Presidente Onorario Aneis, il dr. Giampaolo Bizzarri, Vicepresidente Aneis, il geom. Luciano Dispendi, Presidente Collegio Periti Lazio e i rappresentanti di numerose associazioni di settore.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sace: utile netto 2010 a € 410 milioni

Posted by fidest press agency su martedì, 5 aprile 2011

Il Consiglio di Amministrazione di SACE presieduto da Giovanni Castellaneta ha approvato il progetto di bilancio della Capogruppo SACE SpA e quello consolidato del Gruppo SACE al 31 dicembre 2010. Nel 2010 i volumi assicurati del gruppo si sono mantenuti sui livelli elevati degli ultimi esercizi, incrementando significativamente il numero di operazioni di taglio medio a sostegno delle PMI. I premi lordi hanno registrato una crescita del 23,8% a € 532,8 milioni mentre i sinistri liquidati sono aumentati del 12% a € 181,5 milioni. L’utile netto è stato pari a € 409,8 milioni (-10,9% rispetto al 2009). “Un altro anno fortemente positivo conferma il nostro ruolo anticiclico e il crescente sostegno all’internazionalizzazione delle nostre imprese, in particolare le PMI, evidenziato dall’incremento dei rischi assicurati sia nei mercati emergenti sia in quelli OCSE. L’attuale situazione di instabilità e di crisi in alcune aree geografiche rende ancora più importante il nostro impegno quale mitigatore dei rischi e facilitatore dell’accesso al credito. – ha spiegato l’Amministratore delegato Alessandro Castellano –. I risultati 2010, che confermano l’efficacia delle strategie adottate, sono riconducibili in gran parte alla gestione operativa, in considerazione del minor contributo della gestione finanziaria e dall’assenza delle poste straordinarie che avevano caratterizzato gli esercizi precedenti.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: incidenti

Posted by fidest press agency su martedì, 8 febbraio 2011

Nebbia fitta sulla A4 e velocità ben superiore a quanto previsto in condizioni di visibilità non superiore ai 20 – 40 metri, sono le cause che hanno determinato una serie di incidenti a catena sull’autostrada sia in direzione Venezia, sia in direzione Trieste. Una mattinata difficilissima per chi si è trovato coinvolto nei sinistri, ma anche per gli operatori impegnati nelle operazioni di soccorso, che oltre alla nebbia, si sono trovati a fronteggiare gli ingorghi creati dalle vetture incidentate. Oltre dodici, infatti, i sinistri che si sono verificati a partire dalle 7 e 40 del mattino, uno dei quali, accaduto fra San Stino e Cessalto, in direzione Venezia, ha visto coinvolti 10 mezzi leggeri e 5 pesanti. L’autostrada è stata chiusa fra Portogruaro e Cessalto in direzione Venezia e fra San Donà e San Stino in direzione Trieste. Le informazioni relativamente alla circolazione, grazie alla collaborazione fra le Concessionarie autostradali sono state pubblicate sui pannelli a messaggio variabile anche sulla Brescia – Padova, quindi in un raggio di 300 chilometri. Agli utenti è stato consigliato, come percorso alternativo per bypassare il blocco, di utilizzare la A28 Portogruaro – Conegliano proseguendo per la A27, per poi rientrare in A4 vicino a Treviso.
Verso le 10,00 sulla coda che si era formata per l’uscita obbligatoria fra Venezia Est e San Donà di Piave, un’autovettura ha tamponato un furgone, creando ulteriori problemi che si sono ancora acuiti a causa di un secondo sinistro, avvenuto successivamente. Determinante, nel peggiorare le difficoltà e la pericolosità della situazione, ancora una volta, la velocità. I sensori distribuiti sulla rete di Autovie Venete, hanno rilevato una velocità media, durante le prime ore del mattino, di 80 – 90 chilometri, con punte di 115 chilometri all’ora a incidenti già avvenuti e segnalati, quando le norme prevedono, in presenza di nebbia fitta, una velocità massima di 50 chilometri all’ora.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legge contro truffe assicurative

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

“La banca dati dell’Isvap, illustrata settimana scorsa in Commissione finanze e operativa dal gennaio 2011, è stata piuttosto deludente. Per questo stiamo valutando l’insediamento dell’Agenzia antifrode presso la Motorizzazione di Roma o il Ministero dell’Interno”. Lo ha detto l’On. Francesco Barbato (Idv), membro della Commissione Finanze della Camera e promotore della Legge 1969 del novembre 2008 contro le truffe assicurative, nel corso di un convegno organizzato a Napoli dall’Unione Europea Assicuratori (Uea) e dall’Università degli Studi Parthenope su “Legalità e sinistri RCAuto”. “Sto cercando di ottenere il consenso di tutti i gruppi parlamentari, ha proseguito Barbato, per arrivare all’approvazione definitiva della legge in Commissione, senza passare dall’aula. Credo che potremmo farcela entro novembre”. Secondo il disegno di legge, la nuova Agenzia dovrebbe consentire l’incrocio delle banche dati esistenti, operando con lo stesso status della polizia giudiziaria. L’indagine scatterebbe in presenza di anomalie nelle richieste di risarcimento, anche avvalendosi di enti privati presenti sul territorio (ad esempio gli ispettorati sinistri). Per agevolare la perseguibilità dei reati, è previsto il superamento dell’indispensabilità della querela di parte a favore delle procedibilità d’ufficio. Su quest’ultimo punto converge anche una delle due proposte dell’Unione Europea Assicuratori, insieme all’istituzione dell’Agenzia antifrode. Su entrambe le proposte Uea chiede l’apertura di un dibattito a livello accademico e istituzionale, già avviato nel corso del convegno con l’intervento di esperti, docenti, magistrati e operatori. “La truffa come prevista dal Codice penale è un reato perseguibile a querela di parte a meno che non si verifichi una delle circostanze aggravanti come la truffa a danno dello Stato o di altro ente pubblico, spiega Alfonso Santangelo, Consigliere Uea, nel qual caso è perseguibile d’ufficio.
In Italia i falsi sinistri sono circa il 3% del totale, ma nelle zone ad alta criminalità si arriva al 16-17%. La prima regione è la Puglia con il 13%, seguita dalla Calabria con l’11% e dalla Campania con il 10%. A livello nazionale si tratta di circa 315 milioni di euro nel 2009, in aumento del 7% rispetto al 2008. Questo significa anche porre fine alla politica di smantellamento del presidi al sud che molte compagnie stanno attuando, e ridefinire la stessa politica tariffaria. Sappiamo che per un giovane neopatentato di Napoli o Caserta le compagnie applicano premi fino a 5-6.000 euro e questo costituisce di fatto un incentivo all’evasione assicurativa”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legalità e sinistri auto

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

Napoli, 29 ottobre 2010, ore 14,00 – Villa Doria D’Angri, Via F.Petrarca, 80 Programma del convegno “legalita’ e sinistri rc auto”. L’Unione Europea Assicuratori chiede nuove norme e un’Agenzia contro le frodi. Istituzioni e mondo accademico si confrontano a Napoli Convegno organizzato dall’Unione Europea Assicuratori (Uea) e dalle Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope. Un appuntamento durante il quale Uea, in qualità di Istituto indipendente a carattere scientifico, presenterà due proposte per affrontare l’annoso problema delle frodi assicurative, che finisce per penalizzare anche gli assicurati onesti e danneggiare l’intero comparto: la ridefinizione del reato di truffa assicurativa e l’istituzione di un’Agenzia nazionale contro le frodi in campo assicurativo, di cui si parla da tempo senza risultati.
Su queste ipotesi di lavoro verranno raccolti i contributi dei docenti e dei parlamentari presenti, con l’obiettivo di rilanciare la discussione a livello istituzionale e porre le basi di una riforma della normativa esistente. Oltre ai massimi esperti dell’argomento, tra i quali il Prof. Francesco D’Innella, Docente di Diritto delle Assicurazioni Università Parthenope, il Prof. Andrea Abbagnano, Docente di Diritto Penale Commerciale Università Degli Studi del Molise, il Prof. Alberto De Vita, Associato Diritto Penale Università Parthenope e il Dott. Paolo Itri, Pubblico Ministero della Procura di Napoli, interverranno l’On. Francesco Barbato, dell’Italia Dei Valori e il Sen. Franco Malvano, del Popolo della Libertà.  Per Uea l’incontro rappresenta anche l’occasione per rinsaldare la collaborazione con il mondo accademico e in particolare con l’università Parthenope, che continua in modo fruttuoso da diversi anni. (Roberto Cuda)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Catastrofi naturali: come limitarle

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 Mag 2010

L’Aquila 21 maggio 2010 ore 9,30 Sala Convegni ANCE Viale De Gasperi 60 si svolgerà il convegno organizzato dall’Unione Europea Assicuratori, istituto di ricerca e promozione di cultura assicurativa, in partenariato con l’Associazione Nazionale Costruttori Edili de L’Aquila e in collaborazione con i Consigli dell’Ordine degli Architetti e degli Ingegneri de L’Aquila, per avviare nel nostro Paese un dibattito sulla gestione dei grandi sinistri. Un tema di drammatica attualità e urgenza in contesto territoriale come il nostro, dove il 70% dei comuni si trova in zone ad alto rischio sismico e idrogeologico. In particolare la presenza di importanti esponenti del mercato assicurativo francese, consentirà di valutare l’applicabilità di un modello che da decenni è riuscito a realizzare un’efficace partnership pubblico-privato. Da tempo in Italia si parla di una copertura obbligatoria dei fabbricati, mai andata in porto, e dell’adozione di un modello di intervento che non gravi interamente sullo Stato. Il convegno sarà l’occasione per affrontare i nodi irrisolti e riavviare il dialogo tra istituzioni e mondo assicurativo, in vista di soluzioni orientate unicamente al bene comune. L’agenda dei lavori è la seguente: Apertura Adolfo Bertani, Presidente Cineas Saluti Istituzionali S.E. Franco Gabrielli, Prefetto di L’Aquila Filiberto Cicchetti, Presidente ANCE L’Aquila Prima sessione “Terremoto in Abruzzo, un caso di studio per ridefinire criteri di prevenzione e coperture assicurative” Introduzione Bernardo De Bernardinis, Vice Commissario Delegato Dipartimento Protezione Civile Relazioni tecniche Gianlorenzo Conti, Ordine Architetti Paolo De Santis, Ordine Ingegneri Mario Di Gregorio, Comune di L’Aquila
Claudio Di Giampietro, Regione Abruzzo Filippo Gariglio, Consigliere UEA Italo Carli, Esperto Grandi Rischi Gianguido Campana – Edmondo Tettamanzi, Consulenti ANCE Conclusioni prima sessione Ferdinando di Orio, Magnifico Rettore Università di L’Aquila Ore 15:00 Seconda sessione “Assicurare i danni catastrofali, una scelta necessaria di politica sociale” Introduzione Il caso della Francia Stéphane Penet, Direttore Assicurazioni Catastrofi Naturali – Fédération Française des Sociétés d’Assurances FFSA Tavola rotonda Francesco Barbieri, Consigliere Uea Roberto Manzato, Direzione Vita e Danni Non Auto Ania Giovanni Guglielmi, Provveditorato Opere Pubbliche Luciano Marchetti, Ministero Beni Culturali Antonio Del Corvo, Presidente Provincia di L’Aquila Massimo Cialente, Sindaco di L’Aquila Conclusioni seconda sessione Giovanni Chiodi, Presidente Regione Abruzzo Ore 17:00 Considerazioni finali  Elio Pugliese, Presidente UEA ChairmanAdolfo Bertani, Presidente Cineas

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assicurazioni

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2009

La recente crisi finanziaria ha smorzato le consuete esaltazioni del mercato. Quei consumatori che si erano affidati al welfare privato negli Stati Uniti oggi stanno pagando un caro prezzo. La relazione di Cerchiai è interessante perché impostata su una collaborazione del pubblico con il privato, una collaborazione che, però, non può, né deve essere sostitutiva del welfare pubblico. Le risorse aggiuntive non possono quindi andare solo al privato, ma al miglioramento di quello pubblico. Il privato deve restare integrativo e facoltativo. Guardando al futuro Adiconsum chiede all’Ania un maggiore impegno sulla trasparenza delle polizze vita nonché maggiori investimenti da parte delle compagnie per la prevenzione dei sinistri. I sinistri con i relativi morti e i feriti restano ancora numerosi. Le soluzioni per i risparmiatori vittime delle index restano ancora troppo limitate. Sulla proposta di una polizza obbligatoria sul rischio sismico e calamità naturali che ha animato l’assemblea, Adiconsum esprime la propria contrarietà, perché essa sarebbe né più né meno una nuova tassa. Ci chiediamo infatti chi assicurerebbe le case costruite nell’area vesuviana o le case di molti centri storici che per essere messe in sicurezza dovrebbero essere abbattute e poi ricostruite? Non è quindi con il “privato” che si risolvono questi problemi. Se deve essere obbligatoria meglio che resti un contributo fiscale almeno rimarrebbe priva di ulteriori imposte e tasse e di tutti i relativi oneri che vanno a favore delle compagnie di assicurazione. Adiconsum giudica positiva la proposta del presidente dell’Isvap di un tavolo tecnico per mettere a fuoco i vari problemi e proseguire nell’azione di riforma del settore assicurativo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »