Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘sintonia’

Rete Solidale Flegrea

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2012

Pozzuoli 6 marzo, alle ore 17,00, al Centro San Marco della Caritas Diocesana, in via Sacchini 33, a Pozzuoli si terrà la presentazione della Rete Solidale Flegrea, che ha lo scopo di promuovere il volontariato e il Terzo Settore mettendo insieme Caritas e associazioni del territorio. Con la presentazione verrà inaugurato il primo laboratorio del volontariato. “Diverse diversità: laboratori per il volontariato”, è il primo di tre incontri che rivolti alle realtà socio-assistenziali dell’area flegrea e a quanti desiderano impegnarsi nel volontariato, per uno scambio d’esperienze e per crescere insieme, per liberare, incontrare e agire con le risorse del volontariato del territorio. All’incontro parteciperanno: don Fernando Carannante (vicario episcopale per la Carità e direttore Caritas diocesana di Pozzuoli), Carmen Del Core (che presenterà la Rete solidale flegrea) e Raffaella Simeoli (psicologa, presentazione dei tavoli tematici). Il workshop sarà tenuto da Claudio Roberti (sociologo, autore del libro “L’uomo A-vitruviano”) e Sergio Mantile (sociologo, autore del libro “Tradizione e sviluppo nel Mediterraneo: il caso Pozzuoli”).
La Rete Solidale Flegrea nasce dall’esperienza della prima edizione di “Festa delle Associazioni – per mettere in luce il valore aggiunto del volontariato nei Campi Flegrei” (11 e 12 maggio 2011), realizzata con l’obiettivo di mettere insieme le realtà dell’associazionismo cattolico e laico che operano nel territorio dei Campi Flegrei (Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida, i quartieri flegrei di Napoli: Fuorigrotta, Bagnoli, Pianura e Soccavo). La manifestazione è stata voluta dal Vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella e dal Vicario episcopale alla Carità nonché Direttore della Caritas Diocesana, don Fernando Carannante, nell’ambito degli eventi realizzati in occasione del 1950° anniversario dell’approdo di Paolo di Tarso a Pozzuoli (At 28,13-14). L’evento, al quale hanno partecipato oltre 30 organizzazioni, è stato pensato anche in sintonia con il 2011- Anno europeo del volontariato.
La Rete Solidale Flegrea è sostenuta dalla Diocesi di Pozzuoli, dalla Caritas Diocesana di Pozzuoli ed è ospitata all’interno del Centro Studi per il Volontariato (via Fasano, 9 Pozzuoli).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ogm: rinvio linee guida per la coesistenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 settembre 2010

“Quanto avvenuto ieri in conferenza Stato-regioni, con la decisione di rinviare l’esame delle linee guida per la coesistenza tra coltivazioni tradizionali, biologiche e geneticamente modificate, e di adeguare il quadro normativo alle novità emerse a livello comunitario, è segno di buon senso e di sintonia con gli agricoltori e i consumatori di questo Paese”. Lo ha detto Susanna Cenni, deputata Pd in commissione Agricoltura alla Camera e prima firmataria della proposta di legge del Partito democratico sulla biodiversità agraria e alimentare. “Oggi – continua Cenni – esistono nuove condizioni e possibilità per tutelare la nostra agricoltura convenzionale e biologica dai rischi di inquinamento genetico, attraverso la scelta di escludere la coltivazione Ogm dal territorio nazionale. Tali condizioni vanno verificate con serietà”.  “Si apre una nuova fase – conclude Cenni – che richiederà un lavoro di approfondimento tecnico tra Stato e Regioni, ed un ruolo anche del Parlamento italiano per quanto di propria competenza. Non è affatto una scelta di retroguardia, né si blocca  la ricerca pubblica. Semplicemente si prende atto del fatto che in questa fase il nostro Paese non ha bisogno di semi Ogm, ma di tutelare e rendere più competitive le proprie produzioni agricole, certificandone la provenienza e la qualità.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ritorno delle Agenzie di Rating

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 marzo 2010

Che siano ancora le agenzie internazionali di rating a “dettare” le sorti dei governi è assolutamente inaccettabile. Le “tre sorelle” del rating, Standards & Poors, Moody’s e Ficht Ratings, non solo non hanno saputo analizzare gli andamenti fallimentari di banche come Bear Stearns , Lehman Brothers e in generale dell’intero sistema finanziario decotto, ma hanno anche promosso per anni con rating altissimi AAA prodotti finanziari altamente tossici che sono stati poi distribuiti in varie forme a masse di ignari risparmiatori. Adesso sono ritornate in campo alla grande per stigmatizzare i problemi di bilancio e del debito pubblico della Grecia e di altri paesi europei. Ciò in sintonia con l’inizio dell’ondata speculativa contro l’euro.   Non occorre essere maghi e tanto meno agenzie di rating per rilevare che paesi come la Grecia, con un deficit di bilancio del 13%, un debito pubblico del 125% del Pil e nel mezzo della crisi finanziaria ed economica più grave della storia, siano in gravi difficoltà.  Si considerino i tempi. A ottobre del 2009, quando si “scoprì” che il deficit delle Grecia avrebbe potuto rivelarsi superiore a quello previsto, le agenzie di rating subito entrarono in azione.Infatti a fine ottobre Moody’s suggerì un abbassamento del rating sul debito pubblico greco. Il 7 dicembre successivo la S&P dichiarò la stessa cosa, subito seguita dalla Ficht che abbassò il suo rating da A- a BBB+. Nel 2011 dovrebbe ritornare in vigore il limite minimo di A- perché i paesi dell’UE possano utilizzare i loro titoli di stato per operazioni di finanziamento presso la Banca Centrale Europea.  I paesi retrocessi nella zona B rischieranno l’isolamento e il collasso.  I mercati finanziari, in primis quelli dei derivati e dei credit default sawps, hanno preso la palla al balzo e iniziato la corsa all’aumento dei costi dei cds e dei tassi di interesse per i titoli di debito della Grecia. Intanto è partito l’attacco speculativo all’euro, mentre il dollaro e l’economia americana che stranamente godono di un super rating di AAA, sono in condizioni molto più precarie e fallimentari di quelle dell’Europa!  Nel contempo certa stampa economica internazionale e i mercati sono ritornati a citare le agenzie di rating come le fonti più qualificate e competenti per giustificare cambiamenti e decisioni finanziarie vitali per i paesi sottoposti ai loro esami e alle loro pagelle.   Si ricordi che tutti i G8 e i G20 hanno prodotto dichiarazioni e documenti dove si stigmatizza il comportamento delle agenzie di rating e si chiede una loro profonda riforma. Il G20 di Londra nell’aprile dell’anno scorso sottoscrisse l’accordo per “un controllo e una registrazione delle agenzie di rating per garantire che esse rispettino il codice internazionale di buon comportamento al fine particolare di evitare inaccettabili conflitti di interessi”.  Ma le agenzie di rating, entità economico-finanziare private, sono rimaste sempre le stesse!  Già nel 2006, quando, a seguito di un abbassamento del rating dell’Italia, il nostro paese avrebbe dovuto pagare da un giorno all’altro alcuni miliardi di euro in più per il conseguente aumento degli interessi sui titoli del debito pubblico, noi denunciammo gli effetti devastanti delle loro valutazioni. Documentammo tra l’altro l’incredibile conflitto di interessi in quanto le “tre sorelle” avevano direttori esecutivi e partecipazioni azionarie importanti provenienti dalle più grandi banche americane e anche dalle grandi corporations internazionali. In particolare sottolineammo il pesante coinvolgimento della JP Morgan e della City Group, proprio quelle banche che vantavano, e vantano tuttora, le quote più elevate di derivati OTC, rispettivamente per 80.000 e 35.000 miliardi di dollari.  I governi europei, mentre si sta per decidere  se affidare alla BCE il compito di valutare i debiti sovrani, dovrebbero subito diffidare le agenzie in questione dall’astenersi da qualsiasi valutazione di rating sugli stati nazionali. Anzi sarebbe opportuna una specifica indagine sulle loro passate attività e “collusioni” con il sistema finanziario.  (Di  Mario Lettieri Sottosegretario all’Economia nel governo Prodi e Paolo Raimondi Economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Artour-O Firenze 2010

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 febbraio 2010

Firenze 17 febbraio 2010 alle ore 11.30 presso il Grand Hotel Minerva verrà presentato il progetto ARTOUR-O Firenze 2010, il MUST – Museo Temporaneo. Questa nuova edizione di ARTOUR-O, per il sesto anno consecutivo, si svolgerà a Firenze dal 18 al 21 febbraio 2010 presso il Grand Hotel Minerva sito in Piazza Santa Maria Novella n°16. Il progetto si propone, quindi, come una sintesi del nostro modo di fare e vivere ogni forma d’espressione artistica evidenziando il ruolo unico che l’Italia ha nel mondo grazie all’arte, all’architettura ed al design. Il MuST, Museo Temporaneo, ripropone lo stretto connubio tra territorio ed arte contemporanea, testimoniato dalla partecipazione alla manifestazione di numerose Istituzioni Pubbliche in totale sintonia con l’operato dei Privati. La manifestazione sarà affiancata da un convegno dal titolo “Arte come Progetto/Progetto come Arte” con Benedetta Spadolini e Carlo Vannicola, Facoltà di Architettura dell’Università di Genova, Dario Nardella Vicesindaco di Firenze e Architetti Serena e Alessandro Jaff, che animerà ulteriormente i giorni della manifestazione divenendo un importante momento d’incontro e scambio grazie alla presenza d’illustri operatori del settore.  Alla conferenza stampa interverranno:  Dott. Leonardo Bieber, Presidente V Commissione Cultura Comune di Firenze Arch. Tiziana Leopizzi, Ideatore e Direttore artistico di ARTOUR-O, il MUST ARTOUR-O è, quindi, una manifestazione caratterizzata dal sostegno delle principali Istituzioni Pubbliche sia Toscane che Liguri e da molti imprenditori privati coraggiosi e certi delle potenzialità del progetto. ARTOUR-O: una manifestazione che si preannuncia come un interessante punto di riferimento e di scambio per il mondo dell’arte contemporanea, un luogo d’incontro fra culture che si confrontano per iniziare un dialogo

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Josef Pieper: Sintonia con il mondo

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2009

Tradotta per la prima volta in italiano, la teoria di Pieper sulla festa è esposta nello stesso titolo del libro, Sintonia con il mondo. In questa espressione è infatti racchiusa la conclusione a cui il filosofo tedesco arriva dopo essersi chiesto che cosa significa festeggiare e quali sono le condizioni essenziali per la festa. “Si può vivere autenticamente la festa solo sulla base del proprio consenso pieno verso il mondo. Consenso vuol dire riconoscere che il mondo, l’intera realtà ha un senso che noi condividiamo. Solo se ci mettiamo in sintonia con il significato di fondo di cui il mondo è portatore, è possibile vivere autenticamente la festa” Una riflessione rigorosa e onesta contro la deriva mercantilistica della società in pagine che sembrano scritte proprio oggi e in cui il lettore attento ritroverà tanti richiami a molte discussioni dei nostri giorni, tra cui l’opprimente e triste pressione del clima “politicamente corretto” che pretende di eliminare dalle feste ogni riferimento religioso, come se fosse possibile utilizzare a lungo un involucro senza il contenuto. (Cantagalli 2009 120 pagine; 12,00 euro)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »