Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘siracusa’

La Fonte Aretusa apre al pubblico

Posted by fidest press agency su martedì, 3 settembre 2019

Siracusa. la Fonte Aretusa Largo Aretusa ha aperto al pubblico con un percorso di visita che consente di ammirarne dall’interno la bellezza, accompagnati dalle voci italiane di Isabella Ragonese, Sergio Grasso e Stefano Starna. L’audioguida è disponibile anche in lingua inglese, francese, spagnola e cinese.Il percorso di visita restituisce l’emozione di un “viaggio” accanto allo specchio di acqua dolce popolato dai papiri nilotici e da animali acquatici, donati dai siracusani come devozione a una mitologia lontana dalle moderne religioni, superando le difficoltà di accedervi e permettendo di compiere una specie di percorso devozionale in piena sicurezza.È il primo risultato del progetto di valorizzazione elaborato da Civita Sicilia come concessionario del Comune di Siracusa con la collaborazione della Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese. Il progetto, elaborato e diretto per la parte architettonica da Francesco Santalucia, Viviana Russello e Domenico Forcellini, ha visto la collaborazione della Struttura Didattica Speciale di Architettura di Siracusa e si è avvalso della consulenza scientifica di Corrado Basile, Presidente dell’Istituto Internazionale del papiro – Museo del Papiro.Da oltre duemila anni, la Fonte Aretusa è uno dei simboli della città di Siracusa. Le acque che scorrono nel sottosuolo di Ortigia, ragione prima della sua fondazione, ritornano in superficie al suo interno, dove il mito vuole che si uniscano a quelle del fiume Alfeo in un abbraccio senza tempo. È un mito straordinario, cantato nei secoli da poeti, musicisti e drammaturghi. La storia di Aretusa e Alfeo è una storia d’amore, inizialmente non corrisposto, tra una ninfa e un fiume che inizia nella lontana Grecia e trova qui il suo epilogo, simbolo del legame che esiste tra Siracusa e la madrepatria dei suoi fondatori.Ma la Fonte Aretusa è anche il luogo nelle cui acque, nel corso dei secoli, filosofi, re, condottieri e imperatori si sono specchiati e genti venute da lontano, molto diverse tra loro, sono rimaste affascinate, anche attraverso le numerose trasformazioni del suo aspetto esteriore.La Fonte ospita da millenni branchi di pesci un tempo sacri alla dea Artemide e, da tempi più recenti, una fiorente colonia di piante di papiro e alcune simpatiche anatre che le valgono il nomignolo affettuoso con cui i Siracusani di oggi talvolta la chiamano, funtàna de’ pàpere.Dalla Fonte si gode un tramonto che Cicerone descrisse “tra i più belli al mondo” e la vista del Porto Grande dove duemila anni fa si svolsero epiche battaglie navali che videro protagonista la flotta siracusana e dove le acque di Alfeo e Aretusa si disperdono nel mare in un abbraccio eterno. Orari fino al 30 settembre 2019 Dal lunedì alla domenica ore 16.00 – 22.00 (La biglietteria chiude mezz’ora prima)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

56ª Stagione al Teatro Greco di Siracusa

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 luglio 2019

Le Baccanti di Euripide, Ifigenia in Tauride di Euripide e la commedia Le Nuvole di Aristofane sono i testi scelti per la 56ª stagione della Fondazione Inda che andrà in scena nel 2020. In tutti e tre si possono individuare verità nascoste, tema della Stagione 2020, scene e personaggi che si presentano in maniera opposta rispetto a quello che sono davvero. A partire dall’ ultima tragedia di Euripide, Le Baccanti, un mosaico impossibile da comporre, dove ogni verità adombra il suo contrario, a Ifigenia in Tauride, dove ogni realtà cui si credeva si rivela falsa, alle Nuvole, dove ogni fede in certe soluzioni, in certa “nuova cultura”, si rivela illusoria. Il presidente della Fondazione Inda Francesco Italia, il Consigliere Delegato Mariarita Sgarlata e il Sovrintendente Antonio Calbi hanno annunciato questa sera, prima dell’ultima replica di Lisistrata, le tre produzioni inserite nel cartellone 2020 delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa. L’obiettivo dell’Istituto nazionale del dramma antico, che il 25 luglio chiuderà la Stagione 2019 con il concerto di Ludovico Einaudi, è consolidare il risultato eccezionale registrato quest’anno, con numeri da record nell’ultracentenaria storia dell’Inda, e continuare a muoversi tra tradizione e innovazione. Ifigenia in Tauride sarà messa in scena al Teatro Greco di Siracusa per la terza volta dopo le edizioni del 1933, regia di Franco Liberati con Maria Melato nel ruolo di Ifigenia, e del 1980 per la regia di Lamberto Puggelli e Anna Maria Guarnieri protagonista. Il testo di Euripide rappresentato per la prima volta probabilmente tra 414 e 412 avanti Cristo, racconta come, grazie all’intervento di Artemide, Ifigenia sia stata salvata durante il sacrificio compiuto dal padre, Agamennone. Trasferita in Tauride e divenuta sacerdotessa al tempio di Artemide, incontrerà il fratello Oreste, tormentato dalle Erinni dopo il matricidio, senza riconoscerlo. Agnizione, beffa ai danni del re locale, Toante, e fuga felice per mare rendono questa tragedia, chiusa da un lieto fine, alla pari di Elena e Ione, un caso unico nella complessa ed articolata storia della drammaturgia euripidea. Settimo allestimento per Le Baccanti dopo le edizioni del 1922 con Annibale Ninchi nel ruolo di Dioniso e la direzione artistica di Ettore Romagnoli, nel 1950 con Vittorio Gassman (Dioniso) e Arnoldo Foà (Cadmo) e la regia di Guido Salvini, nel 1980 per la regia di Giancarlo Sbragia e Michele Placido protagonista, nel 1988 con Walter Pagliaro alla regia e Paolo Graziosi nel ruolo di Dioniso, nel 2002 quando il testo di Euripide fu diretto da Luca Ronconi con Massimo Popolizio nei panni di Dioniso e nel 2012 con la regia di Antonio Calenda e Maurizio Donadoni protagonista. La tragedia, scritta da Euripide nel 405 avanti Cristo e rappresentata postuma, narra l’arrivo a Tebe, del dio Dioniso, che ha assunto forma umana per punire, travolgendone le menti, le donne tebane che hanno dubitato della sua nascita divina. Solo il re Penteo sembra deciso ad opporsi alla follia ispirata dal dio. Quando le donne si recano sul monte Citerone per celebrare i misteri bacchici, Penteo si lascia convincere dal dio a seguirlo, travestito da donna, sul monte. La madre di Penteo, Agave e le baccanti in preda al delirio dionisiaco lo scambiano per un leone e lo fanno a pezzi. Quando Agave torna in sé, riconosce con orrore il capo del figlio nel trofeo che credeva la testa di un leone La vendetta del dio è compiuta. Le Nuvole di Aristofane sarà messa in scena al Teatro Greco di Siracusa per la quarta volta dopo gli allestimenti del 1927, il primo anno in cui la Fondazione Inda decise di aprire alle commedie il proprio programma di rappresentazioni classiche, con la direzione artistica di Ettore Romagnoli, nel 1988 con la regia di Giancarlo Sammartano e nel 2011 quando a dirigere la commedia fu Alessandro Maggi. Le Nuvole fu rappresentata per la prima volta ad Atene, alle Grandi Dionisie del 423 avanti Cristo e racconta del contadino Strepsiade, perseguitato dai creditori, che decide di mandare il figlio Fidippide alla scuola di Socrate dove potrà apprendere come prevalere negli scontri dialettici. Davanti alle reticenze del figlio sarà lo stesso Strepsiade a recarsi al Pensatoio del filosofo dove però non capirà nulla di quello che gli viene insegnato. Il figlio Fidippide, incuriosito dai racconti del padre deciderà di seguire gli insegnamenti di Socrate, alla ricerca del modo migliore per prevalere nei duelli verbali, fino ad assistere al dibattito tra il Discorso Migliore e il Discorso Peggiore, e infine a picchiare il padre, dimostrandolo di avere il diritto di farlo e spingendo lo stesso Strepsiade a incendiare il Pensatoio di Socrate.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Siracusa Teatro Greco: dal 28 giugno la commedia Lisistrata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 giugno 2019

Una coppia di attori che ha fatto la storia del teatro e dello spettacolo italiano, Tullio Solenghi e Massimo Lopez, una primadonna come Elisabetta Pozzi nei panni della protagonista e un cast straordinario per una commedia esilarante, graffiante e con una bellissima sorpresa finale. Dopo il grande successo ottenuto dalle tragedie Elena e Le Troiane, la Stagione 2019 al Teatro Greco di Siracusa prosegue con la commedia Lisistrata di Aristofane, uno degli spettacoli più attesi dell’anno, pronto a debuttare il 28 giugno per rimanere in scena fino al 6 luglio.
Il testo, rappresentato per la prima volta ad Atene, alle Lenee del 411 avanti Cristo, ha come protagonista Lisistrata e la sua decisione di convocare le donne della Grecia convincendole a mettere in atto uno sciopero del sesso con l’obiettivo di costringere gli uomini a firmare la pace e smetterla con la guerra. La commedia è stata inserita per la seconda volta nel programma delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa dopo l’edizione del 2010. Con Lisistrata, la Fondazione Inda prosegue la sfida di rinnovare il codice e il linguaggio della commedia riannodando i fili del rapporto tra questo genere e il pubblico contemporaneo.
La regia è stata affidata a Tullio Solenghi, al suo debutto al Teatro Greco di Siracusa, sia come regista sia come attore. Interprete versatile, dalla verve comica sicura, formatosi al Teatro Stabile di Genova, diventato famoso grazie all’invenzione del Trio composto con Anna Marchesini e Massimo Lopez, amato da milioni di italiani anche in ragione delle incursioni televisive e soprattutto per una spassosa e originale parodia dei Promessi sposi. Non ha mai trascurato il teatro, Solenghi, tanto che è ritornato a calcare i palcoscenici di tutt’Italia, in queste ultime due stagioni, in coppia con Massimo Lopez, divertendosi e divertendoci in uno show tutto per loro e per noi. Lopez regalerà al pubblico del Teatro Greco un cameo interpretando Pedasta.
“Lisistrata è la prima vera eroina dell’emancipazione femminile – sono le parole di Solenghi – mi riferisco all’occupazione dell’Acropoli da parte da parte delle donne, atta a confiscare i mezzi finanziari per proseguire la guerra, ma che di riflesso ci mostra un primo intrepido esempio di governo al femminile. Fatto assolutamente non trascurabile se collocato nella Grecia del V secolo a.C. quando lo Stato era organizzato con una netta distinzione di ruoli tra l’elemento maschile e quello femminile. Lisistrata è grande anche e soprattutto per questo, perché con la sua geniale risoluzione riesce a sovvertire, pur se temporaneamente, questo rigido establishment esibendo per la prima volta una sorta di salutare universo capovolto”. A interpretare questo meraviglioso personaggio è Elisabetta Pozzi, che vanta un lungo percorso all’interno della drammaturgia tragica antica ed è alla sua decima interpretazione al Teatro Greco di Siracusa. Nel cast della commedia oltre allo stesso Solenghi che sarà Cinesia, Federica Carruba Toscano (Cleonice), Giovanna Di Rauso (Mirrina), Viola Marietti (Lampitò), Vittorio Viviani (Dracete), Totò Onnis (Strimodoro), Mimmo Mancini (Filurgo), Tiziana Schiavarelli (Stratillide), Simonetta Cartia (Nicodice), Silvia Salvatori (Calice), Federico Vanni (il commissario), Margherita Carudcci (una donna corinzia), Elisabetta Neri (una donna beota), Roberto Alinghieri (Didascalio) Giuliano Chiarello (ambasciatore spartano insieme a Gabriele Manfredi e Roberto Mulia), Franco Mirabella che oltre a essere l’interprete dell’oracolo e uno degli ambasciatori ateniesi insieme a Riccardo Livermore e Andrea Di Falco). In scena anche gli allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico, sia della sezione Giusto Monaco che della Fernando Balestra. La traduzione del testo di Aristofane è di Giulio Guidorizzi, le scene e i costumi di Andrea Viotti, le coreografie di Paola Maffioletti, light designer è Pietro Sperduti, Marcello Cotugno è collaboratore alla regia e curatore musicale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Eschilo d’oro all’attrice premio Oscar Vanessa Redgrave

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 giugno 2019

Siracusa 17 giugno. È Vanessa Redgrave, l’attrice premio Oscar nel 1978, che al Teatro Greco di Siracusa riceverà l’Eschilo d’oro. La Fondazione Inda assegnerà il prestigioso riconoscimento all’interprete britannica che ha fatto la storia mondiale del cinema e del teatro e che in carriera ha vinto un premio Oscar come attrice non protagonista per Giulia, il film diretto da Frank Zinnemann con Jane Fonda, ha ricevuto in carriera sei nomination all’Oscar, e ha ottenuto due Golden Globe, un Bafta, due Prix al Festival di Cannes, la Coppa Volpi a Venezia, due Emmy e, in campo teatrale, un Tony Award e un Olivier Award, entrambi come miglior attrice.
La cerimonia di consegna dell’Eschilo d’Oro, il riconoscimento assegnato dal 1960 dalla Fondazione Inda a personalità che si sono internazionalmente distinte nel teatro classico e negli studi sulla classicità greca e latina, è in programma il 12 giugno al Teatro Greco di Siracusa prima della replica di Elena di Euripide. L’Eschilo d’oro nel corso degli anni è stato assegnato tra gli stranieri ai registi Theo Anghelopulos, Ariane Mnouchkine e Peter Stein ma anche a Vittorio Gassman, Giorgio Albertazzi e Irene Papas. Vanessa Redgrave è interprete di innumerevoli produzioni teatrali, dagli inizi con i testi di William Shakespeare, Anton Čechov, Henrik Ibsen e Bertolt Brecht al Tony Award vinto nel 2003 come miglior attrice per Il lungo viaggio verso la notte di Eugene O’Neill. Lunghissima e pluripremiata la carriera cinematografica con Redgrave interprete di alcune delle pellicole che hanno segnato la storia del cinema, da Blow-up di Michelangelo Antonioni ad Assassinio sull’Orient Express di Sidney Lumet. L’attrice è anche Andromaca nelle Troiane di Micheal Cacoyannis ed è stata protagonista di produzioni televisive di grande qualità come il film Fania che le consente nel 1980 di ricevere l’Emmy Award come miglior attrice. Nel 2018 le è stato conferito il Leone d’oro alla carriera alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Da sempre impegnata politicamente e per il rispetto dei diritti umani, Vanessa Redgrave è ambasciatrice dell’Unicef e il 12 giugno, prima di ricevere l’Eschilo d’oro, presenterà al Teatro comunale di Siracusa, Sea Sorrow. Il film documentario, diretto dall’interprete britannica racconta la storia passata e presente dei rifugiati in Europa concentrandosi in particolare sui bambini rifugiati. La proiezione del film documentario è organizzata dalla Fondazione Inda in collaborazione con l’Ortigia Film Festival.
Tra giugno e luglio sono poi previsti gli incontri all’Orecchio di Dionisio con gli interventi dello scrittore e saggista Claudio Magris, il 19 giugno su Alcesti, Euridice e l’idea del tempo; di Luciano Canfora il 25 giugno sul tema Il colpo di stato di Lisistrata; il 29 giugno con l’attrice e scrittrice Lella Costa che dialogherà con Margherita Rubino su Donne e guerra in Aristofane. A chiudere i quattro incontri sarà Eva Cantarella, lunedì 1 luglio, con un intervento su Donne e misoginia nel mondo antico. Tutti gli incontri sono in programma alle 17,30 e sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Il 21 giugno, alle 21, al Teatro Greco di Siracusa appuntamento con Agon, il processo simulato ai personaggi degli spettacoli classici. A organizzare l’evento, che si tiene al Teatro Greco di Siracusa dal 2009, sono la Fondazione Inda, The Siracusa International Institute for Criminal Justice and Human Rights, l’Associazione Amici dell’Inda e l’Ordine degli Avvocati di Siracusa. Sul banco degli imputati per l’edizione 2019 di Agon salirà Elena interpretata nelle Troiane da Viola Graziosi. Processo a Elena: artefice o vittima della guerra di Troia? è il titolo della serata che vedrà l’ex magistrato Gherardo Colombo sostenere l’accusa contro Elena, Vittorio Manes, avvocato e professore ordinario di Diritto penale all’Università di Bologna ricoprire i panni del legale difensore mentre la giuria sarà presieduta da Livia Pomodoro, ex presidente del Tribunale di Milano, e composta da Giuseppina Paterniti Martello, direttrice del Tg3 e Loredana Faraci, docente all’Accademia delle Belle arti di Roma. Protagoniste della serata saranno anche le attrici Laura Marinoni, interprete di Elena nell’Elena di Euripide diretto da Davide Livermore e Maddalena Crippa, Ecuba nelle Troiane con la regia di Muriel Mayette-Holtz. Come ogni anno, dopo il dibattimento la giuria popolare, costituita dal pubblico che seguirà il processo, esprimerà il proprio giudizio di condanna o assoluzione nei confronti dell’imputata.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dove nascono i limoni di Siracusa IGP, le arance rosse siciliane IGP e i pomodori di Pachino IGP

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 marzo 2019

Catania giovedì 21 marzo, da Tokio arriverà una delegazione giapponese per scoprire i territori dove nascono i limoni di Siracusa IGP, le arance rosse siciliane IGP e i pomodori di Pachino IGP. La missione nipponica, formata da due buyer di prodotti ortofrutticoli freschi, due giornalisti di lifestyle e food e una trade analyst, avrà modo di entrare a contatto con la base produttiva e commerciale dei tre prodotti IGP fra le province di Siracusa e Catania, che condividono volumi produttivi significativi, elevati standard qualitativi, concomitanza stagionale e contiguità territoriale, con l’obiettivo di consentire alle nostre eccellenze, e alle aziende che le producono, di ampliare ed estendere i propri orizzonti di mercato.
L’iniziativa è frutto di una collaborazione fra l’Italian Trade Agency (ICE – Ministero dello Sviluppo Economico) e i consorzi di tutela dell’Arancia rossa di Sicilia IGP, del Limone di Siracusa IGP e del Pomodoro di Pachino IGP.I tecnici giapponesi avranno l’opportunità di conoscere i cicli produttivi delle tre IGP.Infatti, la delegazione giapponese avrà l’opportunità di immergersi nella realtà agricola di alta qualità siciliana, fra visite in campo e nei magazzini di confezionamento delle tre IGP, intervallate dalla scoperta di alcuni preziosi gioielli del territorio, come Vendicari, Ortigia, e il centro storico di Catania.
Il primo giorno, venerdì 22 marzo, sarà dedicato al Consorzio del Pomodoro di Pachino IGP e al Consorzio del Limone di Siracusa IGP. Si inizia la giornata con la visita presso le Terre di Capopassero, azienda produttrice che sarà seguita dalla Cooperativa agricola Aurora, confezionatore; il pomeriggio il team giapponese sarà accompagnato presso l’Azienda Agricola Giovanni Giangreco, che produce limoni e la Cooperativa agricola Agricoop Bio, che li confeziona.
Sabato 23 marzo, invece, avrà luogo, nella sala conferenze della Camera di Commercio di Siracusa, il convegno “I prodotti a marchio DOP e IGP e il trattato di libero scambio fra Unione europea e Giappone”, momento informativo in occasione dell’entrata in vigore, il 1 febbraio scorso, dell’Economic Partnership Agreement (EPA) fra UE e Giappone. L’evento è rivolto al mondo agricolo, alla stampa generalista e di settore. A moderare il convegno sarà Carmelo Frittitta, dirigente generale dell’Assessorato regionale alle risorse Agricole: “Dobbiamo cogliere opportunità commerciali come queste che si prospettano grazie al trattato EPA fra UE e Giappone, e rilanciare questioni di primaria importanza come la revisione del Dossier fitosanitario e il perseguimento di obiettivi pratici come le procedure di esportazione semplificate per via aerea. – prosegue il dirigente – I lavori in programma sabato 23 a Siracusa, anche grazie alla rilevanza dei professionisti coinvolti, vanno proprio in questa direzione, e la stessa partnership di scopo fra tre consorzi della Sicilia sudorientale – pomodoro di Pachino, arancia rossa di Sicilia e limone di Siracusa – per mettere in piedi questa missione sul territorio rappresenta un esempio di collaborazione virtuoso e meritevole di encomio”.
Domenica 24 marzo, la delegazione tecnica sarà accolta da Red Co.P. dall’azienda agricola Serravalle, rispettivamente organizzazione di produttori e produttore agricolo iscritti al Consorzio di Tutela dell’Arancia rossa di Sicilia IGP, “confezionatore di Arance rosse IGP.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Archimede a Siracusa

Posted by fidest press agency su sabato, 12 Mag 2018

Siracusa Galleria Civica Montevergini 26 maggio 2018 – 31 dicembre 2019 apre al pubblico la Galleria Civica Montevergini di Siracusa la mostra Archimede a Siracusa, ideata dal Museo Galileo e curata da Giovanni Di Pasquale con la consulenza scientifica di Giuseppe Voza e Cettina Pipitone Voza, promossa dal Comune di Siracusa e prodotta da Civita Mostre con Opera Laboratori Fiorentini e la collaborazione di UnitàC1 e dell’Istituto Nazionale Dramma Antico di Siracusa.L’esposizione offre ai visitatori l’occasione, unica, di conoscere da vicino una delle più geniali figure dell’intera storia dell’umanità e, grazie alle più avanzate applicazioni multimediali, di immergersi nella città di Siracusa nel terzo secolo avanti Cristo, vera e propria capitale della Magna Grecia e del Mediterraneo centrale, dove il grande scienziato è vissuto, ha concepito le sue straordinarie invenzioni ed è stato infine ucciso da un soldato romano appena entrato in città da conquistatore. Una serie di animazioni progettate da Lorenzo Lopane e realizzate con gli allievi dell’INDA rendono viva la presenza degli antichi siracusani e tra loro del grande scienziato. Basata sulle fonti storiche e archeologiche, una suggestiva narrazione disponibile in 4 lingue e affidata in italiano alla voce di Massimo Popolizio, consente di seguire gli eventi che portarono, sul finire della seconda guerra punica, allo scontro con Roma. Un articolato percorso di approfondimento interattivo presenta oltre venti modelli funzionanti di macchine e dispositivi che la tradizione attribuisce a Archimede.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I “Giovani per un mondo unito”

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 luglio 2017

summer campus 2Siracusa. Dal 30 Luglio al 7 agosto si terrà la quarta edizione del “Siracusa Summer Campus”, dal titolo “L’impegno continua nelle periferie”, organizzato da Giovani per un Mondo Unito e Gi.Fra. (Gioventù Francescana). Il “campus” sarà ospitato nelle parrocchie San Corrado e San Metodio (quartieri Tiche, Akradina e Grottasanta): vi parteciperanno giovani provenienti da tutta Italia. Il campus di Siracusa prenderà il testimone dal campus di Roma (25 luglio – 3 agosto). Previsto un collegamento Hangout tra i due campus l’1 agosto. Le dirette radiofoniche notturne, su RadioImpegno, a Roma, dalle 24 alle 7 del mattino (31 luglio e 2 agosto) saranno l’altoparlante dei giovani di Siracusa e Roma, per raccontare l’impegno per il “bene comune”. Il programma del campus di Siracusa prevede, al mattino, delle attività ludiche (sport, pittura, riqualificazione, canto e danza) dove i bambini, con l’aiuto degli animatori, scopriranno e metteranno in pratica il proprio. Il pomeriggio, invece, si terranno degli incontri di formazione per gli animatori (a San Corrado). Si approfondiranno diversi temi. L’1 agosto si terrà la tavola rotonda “Le periferie, risorsa per la città”, organizzata con il Movimento politico per l’Unità. Relatori: Giovanni Sallicano, assessore alle Politiche sociali di Siracusa, Pamela La Mesa, presidente consiglio di quartiere Grottasanta, Pinella Giuffrida, dirigente Istituto comprensivo “Chindemi”, padre Antonio Panzica, parroco di San Corrado, don Marco Tarascio, parroco di San Metodio. Moderano: Franco Sciuto (Movimento politico per l’Unità), Vincenzo Perrone (Giovani per un Mondo Unito). Nel pomeriggio sarà presentato il documentario “Siracusa, terra di bellezza e di contraddizioni”, realizzato dai giovani durante il “campus” del 2016 e firmato dalla giovane regista Clara Anicito.
Il 2 agosto, il pomeriggio è in programma una tavola rotonda sul tema: “Come non far finire il mondo a causa dei disastri ambientali” Sono previsti gli interventi di: Giuseppe Arcuri, laureando in Ingegneria Energetica, sull’impatto dell’utilizzo delle varie fonti energetiche sul riscaldamento globale, Michelangelo Giansiracusa, sindaco di Ferla (SR), sull’esperienza dell’amministrazione comunale nell’ambito della gestione dei rifiuti, e di Daniele Spadaro, astrofisico, sulla recente enciclica di Papa Francesco “Laudato si’”.
Il 4 agosto sarà al Campus lo psicoterapeuta Ezio Aceti, esperto in psicologia evolutiva e scolastica: al mattino, coordinerà le attività per i bambini, nel pomeriggio tratterà il tema “Relazioni e resilienza”.
A Scicli, il progetto “Vacanze in donazione” vedrà protagonisti gruppi di giovani da tutta Italia, impegnati come volontari alle iniziative del Centro diurno per minori S. Rosario, gestite dall’associazione “Nessuno Escluso”, in collaborazione con la comunità locale del Movimento dei Focolari. I Giovani per un mondo unito si alterneranno a gruppi, durante l’estate. Al mattino, accompagneranno i ragazzi al mare o in varie gite; nel pomeriggio si svolgeranno delle attività di animazione. Dal 23 luglio, saranno presenti dei giovani di Sassari. «Abbiamo scelto di dedicare una parte dell’estate – dice Adriano Falla, dei Giovani per un Mondo Unito di Scicli – nel servizio concreto a bambini che non avrebbero la possibilità di fare una vacanza. Per noi è un’esperienza importante di donazione che ci permette di metterci in gioco per chi ha più bisogno».
Il 3 agosto, i giovani del “Campus” di Siracusa si sposteranno a Scicli: i due gruppi si incontreranno presso la “Casa delle Culture”, iniziativa della Chiesa Valdese (nell’ambito del progetto “Mediterraneo Hope”) per l’accoglienza dei giovani migranti, soprattutto minori. Poi, un breve percorso turistico nella città barocca “patrimonio Unesco” e la cena con la comunità locale. (foto: summer campus)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Siracusa, terra di contraddizioni e di bellezze”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

backstage 1Si prepara la quarta edizione dell’iniziativa che i “Giovani per un Mondo Unito” (diramazione giovanile del Movimento dei Focolari) realizzano a Siracusa, con attività di animazione estiva per i ragazzi dei quartieri Akradina, Tike e Grottasanta.
Per tre anni, l’iniziativa dei giovani, provenienti da varie regioni italiane, ha animato con laboratori teatrali, laboratori artistici e musicali, giochi e attività sociali e culturali, la vita dei bambini e dei ragazzi dei quartieri periferici. Le attività sono state ospitate nei locali delle scuole “Martoglio” e “Chindemi”.
“Anche quest’anno saremo a Siracusa – spiega Melina Morana – per dare continuità alle attività svolte negli anni precedenti e per mettere in evidenza le possibilità di cambiamento che sono presenti dietro le difficoltà che questi quartieri di periferia presentano e per valorizzarne la bellezza”.
In vista del Campus, è stato organizzato un incontro che si svolgerà, dal 17 al 19 marzo: un gruppo di “Giovani per un Mondo Unito” sarà a Siracusa per organizzare delle attività con i bambini delle scuole e per incontrare i giovani e le associazioni. Sono in programma alcuni incontri con i giovani del Liceo scientifico Einaudi, con la scuola Nino Martoglio, con la Consulta giovanile. Domenica 19 marzo, i giovani parteciperanno al convegno “la famiglia e il futuro”, organizzato in occasione del 9° anniversario della morte di Chiara Lubich (ore 16,45, Salone Giovanni Paolo II del Centro Convegni, Santuario Madonna delle Lacrime).
Momento centrale sarà la presentazione del documentario “Siracusa: terra di bellezze e contraddizioni”, realizzato durante il Campus dello scorso anno, e curato dalla regista ed autrice Clara Anicito. Il documentario sarà presentato il 17 marzo, alle 17, presso l’Istituto comprensivo “Nino Martoglio”. Saranno invitati i bambini che hanno partecipato al Campus e le loro famiglie. Il backstage18 marzo, il documentario sarà presentato nel corso di un incontro cittadino che si svolgerà, a partire dalle 9,30, presso l’auditorium del Liceo Corbino. Sarà presente la Consulta giovanile di Siracusa.
“Il documentario – spiega Clara Anicito – “racconta” Siracusa. E’ la storia di una città bellissima, ma anche delle sue contraddizioni. C’è la città d’arte, la città storica, meta di turisti: ma ci sono anche le periferie che vivono ai margini, con mille problematiche”. Ora, il documentario “ritorna” nella città che lo ha generato. “E’ il nostro “dono” a Siracusa – continua Clara Anicito – Vorremmo che il documentario suscitasse in tutti quella “rabbia” positiva che dia la spinta per operare il cambiamento. Vorremmo che diventi uno “strumento”, un punto di partenza per un percorso nuovo e positivo. Vorremmo che non sia solo raccontare una “storia”, ma che ci sia un risvolto concreto per migliorare la nostra terra e le nostre città”. (foto. backstage)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 20 gennaio Siracusa capitale dell’ortofrutta italiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 gennaio 2017

orto-frutta.jpgCresce l’attesa per la giornata dei Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana che si terrà a Siracusa il prossimo 20 gennaio. Un appuntamento ormai nel calendario annuale dei big del settore, giunto alla quinta edizione e per la seconda volta nel Sud, principale bacino produttivo del nostro Paese, dopo la tornata di gennaio 2016 a Matera. I partner dell’iniziativa, lanciata dalla redazione della rivista di settore Corriere Ortofrutticolo, sono Italia Ortofrutta Unione Nazionale, CSO Italy e FruitImprese.
I Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana selezionati per il 2016 sono Ilenio Bastoni, direttore generale Gruppo Apofruit (Emilia Romagna), Salvatore Bua, direttore commerciale OP La Deliziosa (Sicilia), Simone Bernardi, presidente Lagnasco Group (Piemonte), Giuseppe Calabrese, presidente Consorzio Monteverde (Sicilia), Antonio Giaccio, presidente OP Giaccio Frutta (Campania), Salvatore Giardina, amministratore Azienda Agricola F.lli Giardina (Sicilia), Guido Grimaldi, dirigente Grimaldi Group (Campania), Riccardo Martini, amministratore Tramaco (Emilia Romagna), Salvatore Novello, amministratore Novello&C. (Sicilia), Fabio Massimo Pallottini, presidente Italmercati Rete d’Imprese (Lazio), Giulio Romagnoli, presidente Romagnoli SpA (Emilia Romagna). Tra costoro sarà nominato la sera del 20 gennaio, a Palazzo Beneventano di Siracusa, l’Oscar della Frutta 2017, il più ambìto riconoscimento nazionale riservato ai manager e agli imprenditori del settore. A fine dicembre era in corso di definizione la terna all’interno della quale sarà individuato l’Oscar. Il meccanismo di selezione prevede infatti che si proceda dagli 11 Protagonisti 2016 a individuare tre personalità tra le quali una ristretta cerchia di ‘grandi elettori’ indica, in prossimità dell’evento, il vincitore. ‘Protagonisti’ ha anche un’importante parte contenutistica, con seminari previsti al mattino e al pomeriggio del 20 gennaio a Palazzo Vermexio, incentrati sui temi della logistica dei prodotti freschi nel Sud Italia e nel Mediterraneo (al mattino) e alla presentazione delle ‘nuove frontiere della Sicilia ortofrutticola’ (al pomeriggio). Oltre ai seminari, sono previste le presentazioni di importanti iniziative tra le quali il Congresso dei Mercati Mondiali di Roma del maggio prossimo da parte del presidente di Italmercati e amministratore delegato del CAR Fabio Massimo Pallottini e l’Accademia dell’Ortofrutta lanciata dalla SG Marketing di Bologna, che sarà presentata dal direttore dell’agenzia, Claudio Scalise. Sarà anche annunciata la prossima costituzione del Club dei Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana, un’associazione senza scopo di lucro di cui è in corso di definizione lo statuto e che dovrebbe avere tra le sue finalità orto-frutta1.jpgquella di sostenere l’evento nel corso dell’anno, di intervenire sul programma del medesimo in modo che i temi trattati nei seminari rispondano alle reali esigenze del settore e – più in generale e in prospettiva – quella di fare lobby a livello nazionale in affiancamento alle azioni già messe in atto dai partner di Protagonisti, in particolare CSO Italy, FruitImprese e la stessa Italia Ortofrutta Unione Nazionale, che dell’evento, negli ultimi tre anni, è stata il main sponsor. Si sta tra l’altro assistendo ad alcune ulteriori richieste di partnership, come testimonierà la presenza a Siracusa dei presidenti di alcuni organismi nazionali. Al Club parteciperanno di diritto un rappresentante di ciascun partner di Protagonisti, i vincitori dell’Oscar della Frutta a partire dalla prima edizione, il direttore del Corriere Ortofrutticolo e il direttore del Gruppo Editoriale. Altri aspetti costitutivi del Club sono in corso di definizione. Tra le presentazioni previste a Siracusa, infine, quella della nuova edizione del libro della Pera IGP da parte di CSO Italy. Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana 2017 conta sul patrocinio del Comune di Siracusa e sul sostegno di Unitec, Oranfrizer e Fiera Milano – Tuttofood con il marchio Fruit&Veg Innovation (sponsor di fascia Gold), oltre che di ILIP e Valfrutta Fresco (sponsor di fascia Bronze). E gode della collaborazione di Fruitecom. Le iscrizioni all’evento sono notevoli, supereranno quelle delle edizioni precedenti, tanto che la cerimonia finale, quando tra i Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana 2016 verrà nominato l’Oscar della Frutta 2017, sarà a numero chiuso. (fonte: http://www.corriereortofrutticolo.it) (foto: orto-frutta)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Premio ‘Oscar della Frutta’

Posted by fidest press agency su martedì, 27 dicembre 2016

siracusaSiracusa venerdì 20 gennaio prossimo per iniziativa della storica rivista di settore “Corriere Ortofrutticolo” in partnership con l’Unione Nazionale Italia Ortofrutta di Roma, l’Associazione nazionale degli esportatori Fruitimprese di Roma, il Centro Servizi Ortofrutticoli di Ferrara (CSO). Concorrono per la premiazione undici protagonisti del settore selezionati per l’attività svolta nel 2016, a ognuno dei quali andrà un riconoscimento. Sono Ilenio Bastoni, direttore generale Gruppo Apofruit di Cesena, Salvatore Bua direttore commerciale della OP La Deliziosa di Catania, Simone Bernardi presidente Lagnasco Group di Cuneo, Giuseppe Calabrese, presidente Consorzio Fonteverde di Ragusa, Antonio Giaccio presidente OP Giaccio Frutta di Caserta, Salvatore Giardina titolare dell’Azienda Agricola F.lli Giardina di Siracusa, Guido Grimaldi dirigente Grimaldi Group di Napoli, Riccardo Martini, amministratore delegato Tramaco di Ravenna, Salvatore Novello titolare Novello&C. di Catania, Fabio Massimo Pallottini, presidente Italmercati Rete d’Imprese di Roma e Giulio Romagnoli, amministratore delegato Romagnoli SpA, di Bologna.
L’evento si articolerà tra Palazzo Vermexio e Palazzo Beneventano, quest’ultimo tra i più prestigiosi edifici barocchi siciliani, e avrà, come ogni anno, alcuni momenti di approfondimento su temi di attualità, in particolare quest’anno legati al Sud e alla Sicilia. Al mattino del 20 gennaio si terrà il seminario ‘Logistica dei Prodotti Freschi nel Sud Italia e nel Mediterraneo’ con interventi, tra gli altri, di Andrea Bardi, general manager della Fondazione ITL (Institute for Transport and Logistics), di Marco Salvi, presidente FruitImprese, Gennaro Velardo, presidente dell’Unione Nazionale Italia Ortofrutta, Aurelio Pannitteri, presidente della OP Rosaria. Il seminario si inserisce in un programma triennale di analisi dell’ortofrutta nel Mezzogiorno, nato dalla collaborazione tra Italia Ortofrutta e Corriere Ortofrutticolo, battezzato ‘L’ortofrutta riparte dal Sud’, avviato un anno fa a Matera con un approfondimento sull’aggregazione della produzione.
Seguirà nel pomeriggio del 20, la presentazione di alcuni prodotti che rappresentano le ‘nuove frontiere’ della Sicilia ortofrutticola, all’insegna della novità assoluta (la frutta tropicale) o della riscoperta (il melograno) in funzione anche della valorizzazione del territorio (il fico d’India). I seminari si svolgeranno a Palazzo Vermexio e saranno seguiti dai due momenti della cerimonia di premiazione, il primo, dedicato agli 11 ‘Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana’ nello stesso Palazzo Vermexio, il secondo, per l’assegnazione dell’Oscar della Frutta, nel vicino Palazzo Beneventano.
Nato come momento conviviale e celebrativo, ‘Protagonisti’ sta diventando la Cernobbio dell’ortofrutta italiana. Le precedenti edizioni si sono svolte, sempre nella terza settimana di gennaio, a Villa Serego Alighieri in Valpolicella (2013), al Resort Monte del Re di Dozza (2014), alla Cantina Rotari di Mezzocorona (2015), alla Casa Cava di Matera (2016).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Siracusa Summer Campus

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

summer campusSiracusa lunedì 8 agosto il presidente delle comunità islamiche della Sicilia, Imam Keith Abdelhafid parteciperàal Siracusa Summer Campus, organizzato dai Giovani per un Mondo Unito (Movimento dei Focolari), in collaborazione con il Comune di Siracusa. Keith Abdelhafid, Imam della Moschea della Misericordia di Catania, parteciperà ad un seminario di approfondimento dal titolo “Il dialogo oltre il confine culturale- fraternità obiettivo comune”, che si svolgerà nel giardino della chiesa “Maria, Madre della Chiesa”, di Bosco Minniti. Saranno presenti anche Giusy Brogna, coordinatrice della rete per il dialogo tra cristiani e musulmani (Movimento dei Focolari Italia), Giovanni Calabrò, Carla Pappalardo e Marco Minacori (Giovani per un Mondo Unito Italia). L’appuntamento dell’8 agosto sarà uno dei momenti salienti del Campus che si svolge dal 2 al 12 agosto nei quartieri Akradina e Grottasanta: 120 giovani di 17 regioni italiane animano una serie di attività (workshop e laboratori di teatro, canto, giornalismo, pittura e danza) per i bambini delle periferie della città. I laboratori si svolgono tutte le mattine negli istituti comprensivi Nino Martoglio e Chindemi. Nei pomeriggi, a Villa Mater Dei, (Belvedere) si svolgono alcuni momenti di approfondimento su tematiche sociali (mafia, cittadinanza attiva, migrazione, accoglienza, integrazione, economia e gioco d’azzardo, dialogo interreligioso ed educazione alla pace). Di rilievo, il 4 agosto, la testimonianza di Giusy Aprile, preside dell’Istituto Comprensivo Archimede, già coordinatrice provinciale di Libera, e Gregorio Porcaro, coordinatore di Libera Sicilia. Il programma prevede il 5, 6, 8 agosto dei momenti di scambio e condivisione tra i giovani animatori del Campus e i loro coetanei migranti ospitati nella parrocchia Maria Madre della Chiesa-Bosco Minniti.Le comunità islamiche di Sicilia e il Movimento dei Focolari hanno avviato, da alcuni anni, un’intensa e proficua collaborazione con vari progetti e iniziative gestiti congiuntamente. Questo dialogo si è espresso in particolare tramite attività concrete tra le quali il doposcuola pomeridiano nella moschea di Via Vittorio Emanuele a Catania , la donazione del sangue e momenti di confronto e di condivisione per costruire ponti di fraternità aldilà delle apparenti diversità che vengono valutate come una ricchezza. “Il Siracusa Summer Campus” – spiega Raffaele Natalucci, uno degli organizzatori del Campus,- “ha l’obiettivo di mettere in luce le problematiche sociali presenti nelle periferie per generare il cambiamento attraverso la consapevolezza e l’impegno di ognuno”. “Il dialogo interreligioso tramite la conoscenza dell’altro”- spiega Carmelina Morana, Giovane per un Mondo Unito – “porta ciascuno ad abbandonare i propri pregiudizi e ad accettare le diversità così da avere una visione più ampia della realtà”. (foto: summer campus)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mercantile italiano incagliato nei pressi di Siracusa

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2012

Un mercantile di bandiera italiana, di nome Gelso M. , di 150 metri di lunghezza, con 19 persone di equipaggio, diretto ad Augusta, questa mattina intorno alle ore 9, probabilmente a causa delle pessime condizioni meteorologiche, si è incagliato nei pressi di Siracusa, vicino Punta Santa Panagia. Vista l’impossibilità di governare la nave, il Comandante ha ordinato l’abbandono dell’unità. Non potendo essere utilizzati i mezzi collettivi di salvataggio di bordo a causa della posizione della nave incagliata, che impedisce anche alle motovedette di avvicinarsi, sono stati inviati in zona elicotteri della Guardia Costiera di Catania, che ha assunto il coordinamento delle operazioni di soccorso. Oltre due elicotteri della Guardia Costiera diretti sulla nave, è stato richiesto l’intervento di un elicottero della Marina Miliatre e dell’Aeronautica Militare. La nave viaggiava vuota di carico. Al momento non sono segnalate situazioni di inquinamento in mare. In area è stato inviato anche un rimorchiatore portuale. Le condizioni meteo-marine in zona, attualmente con vento fino a 40 nodi e mare agitato, sono in peggioramento.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »