Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘smart city’

Smart City e diritti del cittadino: la nuova frontiera dello sviluppo urbano

Posted by fidest press agency su martedì, 27 novembre 2018

L’aggettivo “smart” è la quintessenza di questa era digitale. E non c’è dubbio che la declinazione smart city (città intelligente) sia una delle definizioni più rilevanti tra quelle che hanno catturato l’immaginario pubblico nell’ultimo decennio. Tutto è iniziato nel 2010 a Rio de Janeiro, la città che ha svolto il ruolo di pioniere nell’implementare le tecnologie digitali allo scopo di innovare e ottimizzare i servizi pubblici. Si è dato il via così a un nuovo modello urbano che viaggia sulle reti globali di connessione veloce, sviluppato però all’interno di un ecosistema digitale chiuso. Altre città hanno poi proseguito estendendone i tratti caratteristici per rendersi più allettanti agli occhi della classe creativa imprenditoriale e commerciale. Rotterdam, Dubai, Il Cairo, e, in Italia, Milano, Trento, Varese e Firenze. La sintassi della frontiera tecnologica urbana che si va affermando è che le città intelligenti attraggono cittadini intelligenti, i quali, a loro volta, stimolano l’arrivo di soldi intelligenti. Oggi tutto deve essere smart: frigoriferi, telefoni cellulari, abitazioni, automobili, biciclette e perfino le panchine. L’iperconnessione è ormai divenuta un modello collettivo di vita sociale e amministrativa.Un simile modello di sviluppo impone, però, anche nuove riflessioni nel campo dei diritti delle persone e delle loro tutele in campo giuridico e costituzionale. La ricerca su come estendere lo Stato di Diritto all’era digitale permea le riflessioni di chi sta muovendo le prime critiche alle città intelligenti e alla loro invasività nella sfera individuale dei cittadini. Un’attenzione critica che smaschera la visione utopistica della propaganda sulle smart cities per la mancanza di connessione con i problemi reali delle persone, come sostengono Francesca Bria e Evgeny Romazov nel libro “Ripensare le Smart City”. Altri autori, invece, evidenziano l’ossessione delle città intelligenti per la sorveglianza e il controllo, o la necessità – sin qui in genere disattesa – di porre da subito i cittadini, e non le aziende e gli urbanisti, al centro del processo di sviluppo delle smart cities.
Certo è che, mentre la discussione è aperta, i modelli di città intelligenti iniziano a prendere campo un po’ ovunque. L’indagine sui legami tra le infrastrutture digitali – sensori, schermi, algoritmi, smartphone, camere di sorveglianza, meta e big data, o quant’altro modifichi il paesaggio tecnologico delle città – è in corso. Il legislatore sarà presto chiamato a colmare le lacune già evidenti. Il cittadino deve, innanzitutto, tornare a essere soggetto fondatore e partecipe della città, non oggetto della speculazione smart. I diritti individuali e sociali delle persone devono trovare tutela anche di fronte alla flessibilità semiotica – qualcosa sta per qualcos’altro – dei processi di comunicazione nel nuovo modello amministrativo, e riparo dalla invasione delle Smart City Control Rooms già attive presso numerose amministrazioni comunali.
I diritti del cittadino, in quanto persona dotata di soggettività giuridica e utente dei servizi della città smart, dovranno essere riorganizzati, aggiornati e implementati. La sfida che si pone con urgenza è, infatti, quella di evitare il sorgere di un nuovo sotto-proletariato urbano digitale, privo di consapevolezza dei diritti e delle tutele che gli appartengono e asservito a un modello mercantilista che lentamente sta distruggendo l’identità civica di numerose città europee. Poiché è innegabile che almeno sin qui, il motore di questa nuova sovranità digitale comunale che prende il nome di Smart City, stia tutto nel commercio.“Tutti vivono per vendere qualcosa”, sosteneva Robert Luis Stevenson. Diritti e tutele però non possono essere trattati al pari di merci, pena lo sgretolamento della città, mercato compreso. (Massimo Lensi, presidente Associazione Progetto Firenze Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rigenera SmART City – Festival delle Periferie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 agosto 2018

Rigenera (Bari) giovedì 6 a domenica 9 settembre a Laboratorio Urbano, Palo del Colle annuncia che MANNARINO, COSMO e SELTON e CLEMENTINO arricchiranno la line up della manifestazione aggiungendosi ai già annunciati live di MOTTA, MINISTRI E LEMANDORLE. La periferia al centro, fulcro propulsivo di musica, arte, creatività e cultura. Cuore pulsante di processi sociali, economici e culturali, non più luogo di marginalità, esclusione e degrado.Sono questi i temi della quarta edizione del festival che oltre alla musica vedrà alternarsi teatro, mostre, incontri tematici di approfondimento, performance di live painting e dibattiti con l’obbiettivo di dare nuova vita a spazi abbandonati, per ripopolarli creando un ponte di bellezza tra periferia e centro città, un punto di raccordo tra situazioni di conflitto.Ospite speciale sarà Carlo Massarini, celebre autore e conduttore radiotelevisivo, che avrà il compito di raccontare questa esperienza alternandosi tra palco e backstage.
Si parte il 6 settembre con la performance di Alessandra Gaeta “IN & OUT of Borders”, il vernissage della mostra di Michele Cremaschi “GEO-HAPPINESS MEASURING – Può l’arte misurare la felicità?” ed un talk su arte e periferie moderato da Carlo Massarini con Cremaschi, Renzo Francabandera e Corrado d’Elia.In serata spazio al teatro con “Iliade” spettacolo di Corrado d’Elia arricchito dagli interventi live painting di Renzo Francabandera, artista, live painter e critico della scena contemporanea. Una performance che riporterà sotto gli occhi degli spettatori immagini e icone ispirate al mito classico e alla sua declinazione moderna, coniugandosi con la restituzione di un’epopea che ricorda di quando la periferia del nostro continente era al centro della storia.
Dal 7 settembre inizieranno i grandi live: sul palco di Rigenera arriva uno dei nomi di punta del nuovo cantautorato italiano, MOTTA. Polistrumentista, cantante e autore, neo vincitore della Targa Tenco 2018 come miglior disco in assoluto, canterà i brani di “Vivere o Morire”, il secondo album pubblicato ad aprile, insieme alle canzoni de “La fine dei vent’anni”, il disco d’esordio che nel 2016 lo ha fatto conoscere al grande pubblico. Apre la serata Matteo Palermo. Al termine del concerto di Motta si balla con COSMO, alias Jacopo Bianchi, reduce dal successo a colpi di sold out nei principali club europei e festival italiani del tour “Cosmotronic”, l’ultimo album uscito a gennaio. Un disco doppio che gioca sulle due anime artistiche del dj e producer, ovvero la canzone d’autore e musica da club fusi in uno stile unico e originale. Un live “particolarissimo” enfatizzato da un set up di luci molto diverso da quello dei normali concerti pop. Chiude la serata il dj set di DEEP INSIDE.
L’8 settembre la serata inizia con le note leggere e i ritmi multiculturali dei SELTON, “una band capace di unire in pochi istanti Italia e Brasile in modo affascinate” come ha scritto Rolling Stone. “Manifesto tropicale”, uno dei migliori album del 2017 secondo la nota rivista, è un mix di influenze, lingue e culture in cui convergono con facilità folk, pop, cantautorato ed elettronica, rock, ballad e chitarre acustiche. L’apertura è affidata a Giuliana Tecce e al duo Uramawashi. Chiude la serata il dj set di DEEP INSIDE.
A seguire uno degli eventi più attesi del festival: dopo il grande successo del concerto di fine tour al Rock in Roma con più di 10.000 spettatori, sul palco di Rigenera arriva MANNARINO, uno dei pochi cantautori contemporanei capaci di condurre una profonda ricerca artistica facendo numeri da artista mainstream. Dal nonno che gli ha insegnato ad amare la poesia al suo rapporto con Roma e la periferia dove è cresciuto, dal giovane poeta in cerca della sua strada alla laurea in antropologia “mai ritirata”, fino ad arrivare al grande successo di pubblico, l’artista si racconterà durante un incontro intimo tra viaggi, letteratura, musica e parole fino ad imbracciare, accompagnato da alcuni tra i suoi fidati musicisti, la chitarra e mettere in scena, in un set acustico pensato ad hoc per Rigenera, le canzoni più rappresentative dai suoi quattro album.
Il Festival chiude in bellezza il 9 settembre con una delle rock band più amate, i MINISTRI. Federico Dragogna (paroliere, chitarra e cori), Davide Autelitano, detto “Divi” (voce e basso) e Michele Esposito (batteria), presenteranno le canzoni di “Fidatevi”, l’ultimo disco pubblicato a marzo, e promettono di far ascoltare un live suonato dalla prima all’ultima nota, senza l’ausilio della tecnologia. L’apertura del concerto è affidata a Mason La Notte e a LEMANDORLE progetto che con i suoi singoli ha conquistato i maggiori network radiofonici, mescolando con disinvoltura musica da club, pop e cantautorato. La serata prosegue con il dj set di CLEMENTINO, l’alieno del rap italiano, che con le sue partecipazioni al festival di Sanremo si è fatto conoscere e apprezzare dal grande pubblico. Al termine il Dj set di SHANTY CREW.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EIT Digital at Smart City Expo World Congress

Posted by fidest press agency su martedì, 7 novembre 2017

barcellonaBarcelona. For the second year in a row, EIT Digital will exhibit on Nov 14-16 at SCEWC -the world largest congress regarding Smart Cities- and will proudly present to the thousands of visitors its 2017 Innovation Activities for Digital Cities, a pillar Action Line for EIT Digital.The Digital Cities Action Line leverages the digital transformation of the cities through centralised, participative and collaborative interactions between city actors: government, city service providers, industry, and citizens. This transformation enables the deployment of disruptive information, mobility and safety services in the cities.During the 3-day-long Congress, our booth will host pitches, presentations, 1 to 1 meetings, business networking and several activities to be announced on our Social Media Channels (Twitter, Facebook, LinkedIn and YouTube). Come meet our staff and interview our fantastic Innovation Activities and 3. For our Digital Cities Action Line Leader, Stéphane Péan, ”SCEWC is the most important international event of the year on Digital Cities.” He leads a Pan-European group of talented researchers from the large corporates integrating EIT Digital’s ecosystem which will be next week a Barcelona represented by “a great selection of disruptive innovation activities presenting their breakthrough solutions with great announcements for the future of EU urban settlements.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirk Ahlborn, Joan Clos e Robert Muggah a Keynote allo Smart City Expo World Congress

Posted by fidest press agency su martedì, 24 ottobre 2017

fira barcelonaBarcellona Spagna/PRNewswire/Av. Reina Maria Cristina, s/n L’edizione 2017 dello Smart City Expo World Congress (SCEWC), il principale evento internazionale dedicato alle smart city organizzato da fira de Barcelona, riunirà 700 città di tutto il mondo, oltre a 600 espositori e 420 relatori che comprendono alcuni dei più importanti teorici al mondo, tra cui Robert Muggah, Joan Clos, Bettina Warburg, Dimitri Zenghelis e Dirk Ahlborn. L’SCEWC si concentrerà in particolare su tre temi chiave: emancipazione dei cittadini, tecnologia e mobilità. Il crocevia tra città, sicurezza e tecnologia è il settore di competenza di Robert Muggah. Muggah è co-fondatore dell’Istituto Igarapé e della Fondazione SecDev ed è noto per il suo lavoro sulle città fragili, il controllo delle armi e la migrazione. Il suo lavoro sulla progettazione di piattaforme per mappare i trasferimenti delle armi, monitorare gli omicidi, predire la criminalità e promuovere la responsabilità tra le forze di polizia è riconosciuto a livello globale.
Joan Clos è direttore esecutivo di UN-Habitat dall’ottobre 2010. Prima di entrare a far parte delle Nazioni Unite, è stato ambasciatore spagnolo in Turchia e Azerbaigian e Ministro dell’Industria, del Turismo e del Commercio in Spagna e vanta una vasta esperienza nel campo dei governi urbani, essendo stato eletto due volte sindaco di Barcellona dal 1997 al 2006.Bettina Warburg è responsabile dei processi a catena di blocchi di Animal Ventures e collabora con governi e membri della lista Fortune 500 per promuovere la commercializzazione globale e l’integrazione della tecnologia a catena di blocchi. La carriera di Warburg ha avuto inizio con il ruolo di Public Foresight Strategist presso l’Institute for the Future.Dimitri Zenghelis è uno dei maggiori esperti in economia del cambiamento climatico. Senior Visiting Fellow presso il Grantham Research Institute della London School of Economics, studia gli aspetti macroeconomici del cambiamento climatico e la progettazione di regimi politici per la gestione dei cambiamenti climatici dannosi.Tra gli altri relatori dell’SCEWC vi sono Ede Ijjasz-Vasquez, Senior Director Social, Urban, Rural & Resilience Global Practice presso la Banca Mondiale; Gilles Babinet, Digital Champion in rappresentanza della Francia presso la Commissione europea; Miguel Gamiño Jr, Chief Technology Officer di New York; Theo Blackwell, Chief Digital Officer di Londra; e Kasim Reed, sindaco di Atlanta (U.S.A.).

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Smart City a Palermo: Powart lancia la rivoluzione energetica

Posted by fidest press agency su domenica, 28 maggio 2017

Smart CityDa pochi giorni a Palermo si sono conclusi i lavori di Smart City Palermo, un progetto che prevede un appuntamento annuale per un bilancio della città e per rintracciare quelle energie creative ed innovative che possano trasformare Palermo in un luogo intelligente e a misura d’uomo. Al convegno di presentazione molti gli interventi, studiosi come il Prof. Maurizio Carta ma anche figure istituzionali come Fabrizio Micari Rettore dell’Università di Palermo, il sindaco Leoluca Orlando, Simona Vicari Sottosegretario al Ministero dei Trasporti e soprattutto molte aziende. Tra le imprese innovative, brilla Powart, una realtà costruita col contributo di creativi ed artisti che sta trasformando l’energia in un valore sociale e culturale. Il suo rappresentante, in un breve intervento, ha illustrato tutti i progetti creativi concepiti durante l’ultimo anno di attività che vedono insieme cultura ed energia: il programma di tutela “Energia Agevolata” per commercianti ed imprenditori in crisi, l’Energy Art, il marchio EnergiPASS e una nuova partnership commerciale che vede Powart distributore a Palermo di un nuovo modo di acquistare energia. Perché il mondo dell’energia deve proprio cambiare, tra grandi speculazioni, bollette incomprensibili e contratti telefonici, forse bisogna ripartire proprio dalla piccola impresa, quella fatta da persone. (foto: smart city)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano, Bologna e Venezia sul podio delle Smart City

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 ottobre 2016

milano10Milano sempre più internazionale e in volata rispetto alle altre, Bologna salda al secondo posto e punta di diamante nella smart governance e Venezia, la new entry che sale sul podio spingendo Firenze in quarta posizione: sono queste le città più smart d’Italia. A rivelarlo è ICityRate 2016, l’indagine realizzata da FPA che stila la classifica delle città italiane analizzando 106 Comuni capoluogo sulla base di 105 indicatori statistici (in aumento netto rispetto agli 84 dello scorso anno) e sette dimensioni tematiche: Economy, Living, Environment, People, Mobility, Governance e Legality.
Milano tiene stretta la testa della classifica e registra un’ulteriore fuga in avanti, determinata dall’eccellenza nelle dimensioni Economy, People e Living. Nella dimensione Economy il capoluogo lombardo si distanzia dalle altre città in maniera decisa: è il luogo con il più alto valore aggiunto pro capite, la maggiore intensità brevettuale, la principale sede di imprese di grandi dimensioni, e ha visto nascere negli ultimi anni il maggior numero di Fablab e maker space. Gli artigiani digitali scelgono Milano, e soprattutto la città sceglie di investire su un modello nuovo di innovazione urbana che sposta l’asse della strategia di sviluppo verso forme nuove di economia collaborativa e social innovation; un modello che si realizza attraverso la concessione di spazi, il sostegno economico a progetti e imprese, la creazione di reti di innovatori e la definizione di nuove ed articolate politiche urbane.
Bologna, che pure vede allargarsi la forbice che la separa da Milano (60 punti di distanza contro i 25 del 2015), conferma il secondo posto nella classifica generale grazie soprattutto all’eccellenza nella Governance (dimensione che la vede al primo posto), fatta di partecipazione, open data, nuovi strumenti di programmazione, stabilità economica e capacità gestionale.
Al terzo posto della classifica compare Venezia, che cresce di 2 posizioni rispetto al 2015 per effetto, oltre che dell’ottimo posizionamento nella Mobilità (dove è 2°), di un miglioramento significativo nelle dimensioni del capitale umano (People), della Governance e della struttura economica (Economy).
Firenze scende di una posizione ma la sua distanza da Venezia è veramente minima: la capitale toscana è prima nella dimensione People, nella quale supera Milano e Torino, ma perde terreno sulle aree dell’ambiente e della legalità.
Per quanto riguarda le altre aree metropolitane, Roma e Napoli continuano a restare arretrate dal gruppo di testa, mentre la capitale è ferma in 21° posizione, Genova sale di tre posizioni e arriva al 26° e poi le città del Sud, con Cagliari in 54° posizione, Bari 65°, Palermo 86°. Napoli scende in 89° posizione, seguita solo da Catania (95°) e Reggio Calabria (104°).
Milano rimane ben salda in vetta alla classifica mentre Roma è bloccata al 21° posto, ma il distacco tra le due città in termini di punteggio aumenta: la distanza tra le due città era di 127 punti lo scorso anno, quest’anno sale a 155. Una forbice che si allarga sempre di più a discapito della capitale che non riesce a raggiungere il capoluogo lombardo in nessuna delle dimensioni analizzate, tenendo testa a Milano solo per la qualità del proprio capitale umano.
Le cinque aree metropolitane più performanti sono del Nord: Milano, Bologna, Venezia, Firenze e Torino, che si configurano sempre di più come un sistema grazie alla forte crescita dei centri urbani di medie dimensioni come Padova, Parma, Trento, Modena e Ravenna (tutte fra le prime dieci città del rating generale) che fungono da elementi di connessione tra le diverse polarità.
Il Sud è ancora lontano dalla top ten, ma la distanza con le altre aree geografica si è ridotta. A partire dal dato di Cagliari, la prima città del meridione (che sale di 6 posizioni rispetto al 2015) grazie ad un miglioramento significativo in diverse aree (People, Governance, Living e Legalità), per continuare con Matera (+12), Pescara (+5), Bari (+4), Lecce (+5), Oristano (+1), Potenza (+2). Appare, inoltre, tra le prime 15 città del Sud, una città siciliana: Siracusa, che sale di ben 16 posizioni dall’anno passato superando Palermo e Catania ed esprimendo le migliori performance in indicatori quali la dispersione idrica, l’equilibrio occupazionale di genere, l’accessibilità degli istituti scolastici, la bassa presenza di giornalisti e amministratori minacciati.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tel Aviv Smart City to be featured at Expo Milano

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 maggio 2015

expo-2015-milanoA special Smart City conference will be hosted by the “Nonstop City” at the Israel Pavilion at the World Expo, on June 4th, featuring world-leading experts from Tel Aviv and Italy.
Tel Aviv – the Smart City – will soon land in Milan on June 4th and 5th at the Milano Expo. The City of Tel Aviv and Israel Ministry of Foreign Affairs will be proudly hosting the Smart City Conference, set to include an impressive lineup of guest speakers on the topic of innovation, including the Mayor of Tel Aviv-Yafo, Mr. Ron Huldai, revealing the secret to Tel Aviv’s unique and thriving startup ecosystem. Tel Aviv recently won the ‘Smartest City’ in the World Award at the Barcelona Smart City world expo. A recent ranking by Savills placed Tel Aviv as one of the three best cities in the world for tech companies, alongside San Francisco and Austin. Hila Oren, CEO of Tel Aviv Global: “Tel Aviv is proud to be featured at the Israel Pavilion during the World Expo. In recent years Tel Aviv has managed to become one of the world’s leading smart cities, thanks to innovation, resident engagement and “out of the box” thinking. We are now opening our Smart City to the world – assisting other cities and mentoring them in the field of ‘Smart City’ “.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smart City 2012

Posted by fidest press agency su domenica, 20 maggio 2012

Costruendo lo skateboard / Making the skateboard

Costruendo lo skateboard / Making the skateboard (Photo credit: aldoaldoz)

Torino Smart City 2012, 30 e 31 Maggio p.v.- Lingotto Fiere. La Società Consulman SpA di Torino parteciperà il 30 e il 31 maggio p.v. a due importanti eventi del panorama fieristico torinese: B2B CREARE MERCATO e COSTRUENDO.Questi due eventi saranno un’occasione per favorire e sviluppare relazioni di business tra imprenditori. Essi sono promossi e organizzati dal Comitato Eventi Smart, al cui interno apportano la propria attività le associazioni: Apid Imprenditorialità Donna, Api Torino e CDO Piemonte.L’evento “B2B CREARE MERCATO” avrà come obiettivo, come dice lo stesso titolo, di creare un mercato attraverso degli incontri bilaterali tra aziende di diversi settori, preventivamente stabiliti tramite un portale ad hoc, strutturati secondo un’agenda creata sulla base dell’interesse tra domanda e l’offerta.L’evento “COSTRUENDO” sarà dedicato in particolare alla filiera dell’EDILIZIA con l’obiettivo di rispondere all’esigenza di conoscersi e di collaborare tra imprese e professionisti, prevalentemente di piccole dimensioni e distribuiti sul territorio locale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »