Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘smart’

Covid-19: più che smart è home working

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2020

Bassa digitalizzazione di imprese e lavoratori, pesanti limiti legati alle infrastrutture del Paese e diffidenza da parte di imprenditori all’adozione di questa modalità di lavoro: queste le principali criticità che stanno caratterizzando la sperimentazione, in corso su tutto il territorio nazionale, dello smart working per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Si tratta del “test” più grande che sia stato condotto sul lavoro agile nel nostro Paese e che coinvolge 2 milioni 205 mila dipendenti, il 17,2% della forza lavoro in organico delle imprese italiane. È quanto emerge dal focus della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro “Non chiamatelo smart working. Il lavoro agile ai tempi del Coronavirus secondo i Consulenti del Lavoro”, secondo estratto dell’indagine condotta tra il 23 e il 25 marzo 2020 su 4.463 iscritti all’Ordine.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lo smart learning nelle scuole

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2020

La chiusura delle scuole a causa dell’emergenza Coronavirus ha costretto migliaia di insegnanti a ripensare il proprio metodo di insegnamento per adattarlo alle esigenze della didattica a distanza. Non solo a modificare strumenti, linguaggio, contenuti e formato delle lezioni: quella digitale è una rivoluzione che investe il rapporto con gli studenti, le modalità di apprendimento e di valutazione. Per aiutare i docenti in questa fase delicata, Randstad Education, la divisione specializzata nella filiera istruzione-formazione-lavoro di Randstad, che supporta le organizzazioni nella previsione delle competenze necessarie allo sviluppo futuro e nella progettazione dei migliori piani di formazione, ha stilato un elenco di dieci suggerimenti per far funzionare lo smart learning.
1. Prepara la tua postazione di lavoro. La stanza e la postazione che scegli per fare lezione devo essere il più possibile in ordine e isolate per evitare che oggetti, rumori o movimenti sullo sfondo possano distogliere l’attenzione degli studenti. Per una buona resa video, non posizionarti con una finestra davanti o alle spalle perché il riverbero potrebbe disturbare la vista o farti apparire in ombra. Non indossare camicie o magliette a righe che potrebbero tendere a sgranare l’immagine.
2. Fornisci gli strumenti. Gli studenti delle scuole medie e superiori sono nativi digitali, ma non tutti potrebbero avere familiarità con gli strumenti per le videoconferenze o la condivisione di materiale. Per dare a chiunque la possibilità di accedere alla lezione, è bene dotare tutta la classe degli strumenti adatti e delle conoscenze necessarie per utilizzarle al meglio. Si può fissare un momento all’inizio dell’orario scolastico per verificare che non ci siano problemi tecnici o di connessione e che tutti i ragazzi siano in grado di usare la piattaforma scelta.
3. Dialoga con gli studenti. Questa emergenza, che costringe a stare in casa e sta modificando radicalmente la propria routine, può mettere a dura prova la tenuta psicologica degli studenti più fragili. Sii sempre pronto e aperto al dialogo e all’ascolto, organizza momenti di confronto con la classe e con i singoli studenti, sulla didattica e in generale su come i ragazzi stanno vivendo questo periodo di crisi. È utile inserire questi momenti all’inizio delle lezioni per sdrammatizzare, mettere gli studenti a loro agio e creare un clima sereno, oppure fra una lezione e l’altra per spezzare il ritmo e permettere ai ragazzi di “ricaricare le batterie”.
4. Organizza momenti di socialità. Oltre che con il docente, gli studenti hanno bisogno di mantenere momenti di socialità fra di loro, come se si trovassero ancora fra i banchi. Organizzare delle piccole pause durante le lezioni per consentire ai ragazzi di chiacchierare e relazionarsi miglioreranno umore, concentrazione e resa scolastica.
5. Sperimenta nuove forme di didattica. Pensare di trasferire online i metodi di insegnamento utilizzati durante una normale lezione in classe sarebbe un errore. Gli studenti, confinati nelle proprie case, sono circondati da distrazioni e lunghe lezioni frontali risulterebbero noiose e controproducenti. Meglio proporre lezioni più brevi, di mezz’ora al massimo, e sfruttare tutte le opportunità offerte dagli strumenti digitali per coinvolgerli e stimolarli. Alle lezioni in diretta ospitate dalle piattaforme di videoconferenza si possono affiancare videolezioni registrate, podcast, presentazioni con immagini, grafiche e mappe. Si possono suggerire libri, articoli, riviste da leggere e film da guardare nel tempo libero così da integrare e arricchire le nozioni apprese.
6. Prendi spunto dall’attualità. L’emergenza può fornire spunti per guardare le varie discipline da un punto di vista diverso e per applicare i concetti appresi alla realtà di tutti i giorni. Parlare delle statistiche dei contagi, delle misure prese per rallentarli o delle informazioni sull’origine e sulla natura del virus può essere un modo alternativo per trattare alcuni argomenti di materie matematiche e scientifiche. Allo stesso modo, possono essere oggetto di dibattito gli effetti del Coronavirus sull’economia, sull’ambiente e sulle relazioni internazionali, con possibili confronti storici e letterari.
7. Valuta le competenze, non soltanto le conoscenze. La didattica online incide sulla relazione fra alunno e insegnante, come sulla possibilità di quest’ultimo di controllare la corretta esecuzione di test e verifiche. L’insegnamento a distanza consente allo studente di svincolarsi dal docente e di reperire informazioni che in condizioni normali non potrebbe sfruttare. Un’ottima opportunità per mettere alla prova gli studenti non solo sulle nozioni acquisite, ma sulla capacità di collegarle, esporle e presentarle in diversi formati – come ad esempio presentazioni in Power Point, video, audio, progetti multimediali – e di lavorare in gruppo. È l’occasione per proporre una didattica basata sulle competenze, più che sulle conoscenze.
8. Responsabilizza i tuoi studenti. La riduzione dell’orario scolastico aumenta il tempo libero dei ragazzi. I docenti possono colmare questo vuoto condividendo materiali in diversi formati, ma è importante soprattutto cercare di responsabilizzare i ragazzi, rendendoli parte attiva del proprio apprendimento. L’insegnante può assegnare lavori di gruppo, presentazioni e altre esercitazioni o chiedere ai ragazzi di proporre dei materiali integrativi a quelli condivisi dalla scuola, per stimolare la collaborazione e l’iniziativa degli studenti e mettere alla prova capacità che solitamente non vengono testate.
9. Fissa delle regole per mantenere disciplina e attenzione. Mantenere la disciplina è una delle principali sfide di ogni docente, ancora più complessa quando l’insegnamento avviene attraverso uno schermo. Il primo consiglio è utilizzare alcuni “riti” tradizionali per dare continuità con la vita scolastica: ad esempio fissare un orario inderogabile per l’appello prima di cominciare la giornata o stabilire un segnale comune per intervenire durante la lezione. Per tenere elevata la concentrazione e controllare gli studenti, invece, si possono obbligare i partecipanti a tenere accesi microfono e webcam per l’intera diretta video (attenzione però ai rumori eccesivi) o limitare le domande a momenti precisi.
10. Apprendi dai tuoi studenti. Quando si parla di strumenti digitali, si possono trovare studenti più esperti dei loro docenti. L’insegnante non deve temere questa “concorrenza”, anzi, usarla come arma in più per coinvolgere i ragazzi nella lezione, stimolarli e rafforzare abilità che in condizioni normali non potrebbero sperimentare a scuola. In azienda il reverse mentoring – cioè quando un dipendente più giovane affianca e forma un lavoratore senior – migliora la produttività e la coesistenza fra generazioni diverse sul posto di lavoro. Perché non provarlo anche a scuola?

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Loomis Launches Its Most Compact Smart Safe Yet—the Titan Z

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 gennaio 2020

Loomis has announced plans to launch their new SafePoint® Titan Z smart safe at the NRF 2020 Retail Big Show & Expo in New York, January 12–14, 2020. Designed to suit smaller-scale businesses, the SafePoint Titan Z brings secure, reliable, and efficient cash processing benefits in a compact under-counter size. By partnering with Gunnebo, a global smart safe manufacturer and leader in smart cash management solutions, Loomis is expanding their already industry-leading SafePoint cash management ecosystem to further enhance their leadership position in the cash automation sector.
Loomis offers safe and effective comprehensive solutions for the distribution, handling, storage, and recycling of cash and other valuables. Loomis customers are banks, retailers, and other operators. Loomis operates through an international network of more than 400 branches in more than 20 countries. Loomis employs around 24,000 people and had revenue in 2017 of SEK 17.2 billion. Loomis is listed on Nasdaq Stockholm Large-Cap list. For more information, visit loomis.us.
The Gunnebo Group is a worldwide leader in security products, services and software with focus on Safe Storage, Cash Management and Entrance Control. We have locations in more than 25 countries along with 4,500+ expert employees, and we specialize in robust and efficient security solutions for a safer world.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un’arnia smart per salvare, insieme alle api, il nostro ambiente e contrastare l’inquinamento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 dicembre 2019

Ha questo fine l’installazione nella sede di Confagricoltura Parma in via Magani, zona San Pancrazio, della prima “arnia smart” del Parmense nell’ambito di una partnership tra Confagricoltura Parma e Beesmart Italy che coinvolge anche l’Azienda agraria sperimentale Stuard, per la corretta conduzione della famiglia di api.“Le api, – commenta Mario Marini, presidente di Confagricoltura Parma – oltre ad essere il garante essenziale della biodiversità del nostro pianeta, sono degli affidabilissimi organismi di monitoraggio dell’ambiente. Poter analizzare la loro opera in modo puntuale e preciso permette di utilizzarle come indicatori multispettro di dati ambientali. La nostra idea, contando sull’adesione dei soci di Confagricoltura Parma e di tutti gli agricoltori interessati, è quella di installare le arnie smart in differenti luoghi della provincia in modo da creare una rete di misurazione indipendente in grado di garantire un monitoraggio costante e raffinate mappe dell’inquinamento dell’aria a livello locale. Collegando i sensori ad un cloud sarà possibile raccogliere una mole notevole di dati sulla qualità ambientale di una determinata zona aiutando i decisori e noi agricoltori ad adottare le migliori pratiche”.A sostenere l’iniziativa anche la Regione Emilia-Romagna. <L’arnia smart – commenta l’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli – è un passo importante per il settore con una sensoristica che è uno strumento prezioso per un’apicoltura in grado di resistere al cambiamento climatico. La nostra Regione ha investito molto sull’apicoltura che è un settore fondamentale per vivere. Abbiamo approvato, di recente, una nuova legge che punta molto sulla biodiversità. Da tempo abbiamo un osservatorio per evitare che ci sia una moria di api e si possa tenere monitorato tutto il territorio. Si sono previsti anche dei contratti di filiera, con i sementieri, per fare in modo che si possano arginare i problemi che possono derivare alle api da alcune colture ed abbiamo investito anche nell’ambito dell’Ocm. Spero che l’arnia smart possa diventare una delle buone pratiche da diffondere nel Parmense ed in tutto il territorio regionale”. L’arnia smart collocata nella sede di Confagricoltura sarà gestita dall’Azienda agraria sperimentale Stuard che metterà in atto i protocolli veterinari ed effettuerà le periodiche e basilari operazioni di pulizia al fine di garantire un’efficace lettura dei sensori di bordo. L’arnia smart sfrutta l’energia solare ed è dotata di una batteria di riserva che mantiene il dispositivo in carica anche senza luce solare diretta.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smart City Expo World Congress 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 novembre 2019

Cubic Corporation (NYSE: CUB) today announced that its Cubic Transportation Systems (CTS) business division will be exhibiting analytics capabilities for smart cities at partner Microsoft’s stand during Smart City Expo World Congress. Taking place Nov. 19-21 in Barcelona, Spain, Smart City Expo World Congress is a leading event for cities that is dedicated to creating a better future for cities and citizens worldwide.“We are a proud partner of Microsoft and are delighted to showcase how our technology integrates with Microsoft’s Azure cloud platform at Smart City Expo World Congress,” said Boris Karsch, vice president of strategy, Cubic Transportation Systems. “Through our partnership, we combine the power of technology with innovative solutions to connect governments, businesses and citizens with services that increase efficiencies, reduce costs and foster more sustainable cities.” Data Management Analytics Platform (DMAP): Cubic’s DMAP highlights mobility use cases across Barcelona including Twitter sentiment analysis to assess transit system performance, usage of bikes and stations for first mile/last mile transportation, real-time bus arrivals and traffic analytics, among other insights from open data sources in Barcelona.
In 2016, Cubic joined Microsoft CityNext, a global public sector initiative that empowers cities, businesses and citizens to reimagine their futures and cultivate vibrant communities with the use of innovative technology solutions to create opportunities for cities and their citizens.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The smart choice in early-stage clinical research

Posted by fidest press agency su sabato, 19 ottobre 2019

To mark the opening of the Clinical Trials Phase I and Phase IIA Summit today in Philadelphia, the non-profit partnership CATALIS Québec has announced a promotional campaign to showcase the advantages of conducting early-stage clinical research in Quebec.In the coming weeks, The Smart Choice will present 10 physician-scientists and nine world-renowned research hospitals, with an eye to fostering university-industry collaboration in this cutting-edge sector.
Phase I and II trials are the first studies conducted on humans to provide scientific proof of the safety and efficacy of an experimental drug or a new therapeutic approach. This research often represents an opportunity to find an additional treatment for patients with serious diseases when standard therapies have failed.The pharmaceutical companies and contract research organizations that collaborate with Quebec’s university research centres to conduct their clinical trials benefit from an ecosystem geared towards operational excellence.“To continue to be a global leader in early-phase clinical trials, CATALIS Québec coordinates the efforts of several public and private partners in developing resources and tools and in helping to standardize ethical and contractual processes, to ensure that, for all industry players, Quebec remains the smart choice,” concluded Danika Laberge.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smart Garage Italia Collection

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 aprile 2016

smartSi chiamano pois e pinstripe e sono le due smart fortwo protagoniste del lancio della smart Garage Italia Collection, la prima serie speciale realizzata da Garage Italia Customs per una casa automobilistica. A partire dal prossimo 11 aprile sarà possibile acquistarle sul sito smartFORstore.it e negli smart center italiani. La smart Garage Italia Collection è il risultato della collaborazione tra Garage Italia Customs e smart, nata con l’intento di realizzare a una

smart1

vera e propria “capsule collection” che si arricchirà nei prossimi mesi di altre limited edition, proponendo pattern e texture sartoriali, per vestire le vetture con spiccato stile ed eleganza. Il progetto nasce da un’idea di Lapo Elkann, fondatore di Garage Italia Custom, e vuole enfatizzare il forte legame tra il mondo dell’auto e quello della moda. La tecnica utilizzata è quella del wrapping, che ben si adatta al concetto di stagionalità e personalizzazione, e che non si limita quindi solo al cambio colore o alla protezione della carrozzeria, ma diventa uno strumento per delineare una vera e propria personalità del veicolo.
Ricerca e qualità, attenzione al dettaglio, utilizzo di materiali top di gamma e un attento lavoro progettuale hanno portato alla realizzazione di pois e pinstripe, che prendono forma sulla fortwo nella versione passion 70 con cambio automatico a doppia frizione twinamic. Le grafiche sono state infatti sviluppate appositamente sul body della piccola di Casa Mercedes dal Centro Stile di Garage Italia Customs e quindi stampate in digitale sulle pellicole. Dedicata al cuore delle fashion victim, fortwo pois è caratterizzata da una texture con pois neri su fondo rosa, abbinata alla cellula tridion nera. Pinstripe è invece più seria e rigorosa, riprendendo i toni e lo stile del classico abito gessato, con righe grigie su fondo argento e tridion nero.
Glamour ed eleganti, si distinguono inoltre per l’allestimento di serie con volante e leva cambio in pelle, pacchetto Cool & Audio, tetto panorama, Sedili Black/Anthracite e plancia in tessuto mesh, volante multifunzione in pelle e schermo multifunzione a colori con trip computer. La sportività di fortwo pinstripe è infine sottolineata anche da paddle al volante, assetto sportivo ribassato e cerchi in lega da 16’’ Black (in lega Bicolor da 15” con finitura a specchio per fortwo pois). (foto: smart)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Smart Borders: Civil Liberties MEPs question Commission and Council on pressing issues

Posted by fidest press agency su martedì, 31 marzo 2015

european court justiceMEPs want to know whether Commission and Council consider the proposed Entry/Exit System and Registered Traveller Programme “appropriate and/or adequate responses” to the situation at the EU’s external borders given the constant increase of the number of border crossings. In questions addressed to both institutions approved on Tuesday, MEPs also ask their positions on the access for law enforcement purposes and on how far the ruling of the EU Court of Justice on data retention may impact the proposals as they stand.The proposals on an Entry/Exit System (EES) and a Registered Traveller Programme (RTP) are part of the Smart Borders Package presented by the Commission in 2013 to improve the management of the external borders of the Schengen area, fight against irregular immigration and provide information on over-stayers, as well as facilitate border crossings for pre-vetted frequent third country national travellers.The planned EES would record the time and place of entry and exit of third-country nationals crossing the external borders, calculate the duration of their stay as well as generate an alert when authorised periods for stay have expired, while the RTP would allow certain groups of frequent travellers (i.e. business travellers, family members etc.) from third countries to enter the EU, subject to appropriate pre-screening, using simplified border checks including at automated gates.Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship, Dimitris Avramopoulos, has announced on 3 December last year that the 2013 proposals would be withdrawn and replaced by new ones at the end of 2015 or the beginning of 2016.The Civil Liberties Committee rapporteurs on the Smart Borders Package are Agustín Díaz de Mera (EPP, ES), for the EES, and Tanja Fajon (S&D, SL), for the RTP.The Commission and the Council are expected to answer these questions in a debate foreseen for the 27-30 April plenary session, in Strasbourg.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smart Technologies

Posted by fidest press agency su martedì, 18 maggio 2010

London “The change in the UK government looks very good for the UK economy. Getting spending under control is a fundamental requirement for a healthy business economy. At the same time, the support for innovation and entrepreneurship is very important to take advantage of the next economic boom which will be centred on innovation and smart technologies”. David Frigstad, Chairman of Frost & Sullivan, was live on CNBC this morning at 11.45 am. Mr Frigstad appeared on CNBC’s business news programme “Strictly Money” where he highlighted a strategic point of view for industries and sectors to grow in light of today’s economic climate. Mr Frigstad’s current visit to the United Kingdom is for Frost & Sullivan’s 2010 Global Growth, Innovation and Leadership Congress – ‘GIL 2010: Europe’ that will kick off this evening, 17 May 2010, at the Emirates Stadium in London and will continue through Wednesday.  Tomorrow in his keynote speech Mr Frigstad will focus on Developing a Visionary Perspective on Growth. Complimenting Frigstad’s outlook on the economy will be Holger Schmieding, Chief Economist – Europe with Bank of America / Merrill Lynch whose keynote presentation – Eye on the Economy: Can the upswing get stronger? – will also be delivered to GIL 2010 participants on Tuesday. The focus of this year’s event in London is on leveraging innovation as a resource to help shape a better future for our companies and our careers.  For three days London will become the hub for CEOs, their teams and industry luminaries of a global community that explores tools and strategies to build a solid growth process. Frost & Sullivan, along with GIL members and a comprehensive alliance of visionaries, innovators and leaders, is and will be engaged in sharing, inspiring and creating a continuous flow of new ideas and fresh perspectives which leverage innovation as a resource to help shape a better future for the growth of our companies and our careers.Frost & Sullivan, the Growth Partnership Company, enables clients to accelerate growth and achieve best-in-class positions in growth, innovation and leadership. The company’s Growth Partnership Service provides the CEO and the CEO’s Growth Team with disciplined research and best-practice models to drive the generation, evaluation, and implementation of powerful growth strategies. Frost & Sullivan leverages over 45 years of experience in partnering with Global 1000 companies, emerging businesses and the investment community from 40 offices on six continents. To join our Growth Partnership, please visit http://www.frost.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »