Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘smentita’

L’Enel nelle zone terremotate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 febbraio 2010

Dichiarazione di Maurizio Turco, deputato radicale del Pd “L’Enel in risposta a quanto denunciato dai deputati radicali  ha oggi fatto sapere che  nessun incaricato dell’azienda si reca porta a porta per riscuotere denaro nelle zone terremotate della città dell’Aquila. Vorremmo sapere dall’Enel chi l’ha accusata di questo e perché smentisce questa notizia non contenuta nel testo dell’interrogazione dei deputati radicali di cui sono il primo firmatario. L’Enel ha dichiarato inoltre di ‘non avere mai fornito recapiti di clienti da contattare nell’area del cratere per la riscossione dei crediti’. Anche questo non è stato denunciato nel testo dell’interrogazione e non si capisce perché viene fatta la smentita. Per quale motivo l’Enel parla di area del cratere? Si riferisce forse ad una eruzione di un vulcano? E cosa c’entra questo con il terremoto dell’Aquila? L’Enel piuttosto risponda del perché suoi incaricati telefonano ai terremotati per chiedere i loro recapiti di sfollati per poter inoltrare le bollette indirizzate presso abitazioni colpite dal terremoto che sonotornate al mittente perché disabitate a causa delle condizioni di pericolo. Su questo attendiamo la smentita, non su fatti mai da noi denunciati nel testo dell’interrogazione parlamentare”.
La risposta dell’Enel: “Si tratta di un equivoco, nel senso che il sig Antognetto era stato contattato da Enel per il pagamento di bollette relative a una sua utenza che nulla ha a che vedere con l’area terremotata. E’ probabile che al telefono il nostro cliente e l’operatrice non si siano compresi circa la fornitura interessata. In ogni caso Enel ha provveduto a contattare nuovamente il sig. Antognetto per spiegargli, in forma privata, la situazione. Credo che altrettanto sarà fatto con l’onorevole Turco. Abbiamo però colto l’occasione a livello locale per mettere in guardia i cittadini sui possibili truffatori, purtroppo sempre in agguato”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ministro Scajola viene smentito due volte

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Il Ministro Scajola sbaglia due volte, sostengono le associazioni ambientaliste (Greenpeace, Legambiente e WWF Italia): 1. dai principi e criteri che improntano la “delega nucleare”  emerge chiaramente che le Regioni e la stessa Conferenza Unificata vengono escluse dall’iter decisionale relativo alla localizzazione degli impianti; 2. questo va contro i poteri concorrenti della regioni in materia di governo del territorio.  Sulla “localizzazione” degli impianti ne’ le Regioni interessate, ne’ la Conferenza Unificata possono dire nulla stante la nuova legge vigente. Questa esculsione della Regioni e’ in contrasto col Titolo V della Costituzione che individua i poteri concorrenti delle Regioni in materia di energia e di governo del territorioe fa riferimento ai principi di leale collaborazione tra le amministrazioni pubbliche, richiamati in  Sentenze della Corte Costituzionale in materia energetica. Greenpeace, Legambiente e WWF Italia sottolineano come la legge sia agli antipodi non solo di una visione federalista ma anche delle semplici autonomie locali. In materia nucleare il governo vuole un “assetto militarizzato” peraltro contrario anche alle normative generali in campo internazionale. Le disposizioni previste dalla “delega nucleare” prevedono che la descisione sia presa dal Governo con l’obbligo di intesa della Conferenza unificata solo ed esclusivamente per “la costruzione e l’esercizio” degli impianti per la produzione energetica nucleare, degli impianti per la messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi o per lo smantellamento di impianti nucleari a fine vita e di tutte le opere connesse”. Alla Conferenza unificata viene chiesto anche un parere per cio che riguarda la definizione delle tipologie degli impianti. Cio’ conferma che da nessuna parte della “delega nucleare” c’e’ scritto che il Governo debba ricerca un’intesa con le Regioni o con la Conferenza Unificata sulla “localizzazione” degli impianti. Legambiente, WWF e Greenpeace ritengono quindi estremamente valide e fondate le impugnazioni della legge 99 davanti alla Corte Costituzionale da parte delle Regioni, e valutano positivamente il fatto che il numero delle Regioni che intendono procedere in tale senso stia diventando sempre più cospiquo, mentre crescono i distinguo anche nelle regioni orginariamente favorevoli, come il Veneto. Ricordiamo che Sardegna e Lombardia, pur non osteggiando il nucleare, hanno dichiarato l’indisponibilità del proprio territorio.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tra causa ed effetto

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2009

Editoriale fidest. Si dice che le battaglie e persino le guerre si possono anche vincere “a tavolino”. Nell’epoca del virtuale e degli scontri simulati dai cervelli elettronici questa possibilità diventa sempre più concreta. Se partiamo dalla “battuta” attribuita al senatore a vita Giulio Andreotti che “una smentita vale una notizia ripetuta due volte” significa, per estensione, che far parlare di sé, dando in pasto al pubblico, ad arte, notizie che possono poi essere smentite, è un gioco che rende. La tecnica si è poi evoluta com’è accaduto per un noto personaggio che fu accusato di collusione con dei mafiosi ma nel mezzo fu inserito l’episodio di un “bacio” che palesemente strideva con il modo d’essere dei supposti protagonisti. La quasi certezza che si trattasse di una bufola finì con l’invalidare tutto il resto. Se poi ci avviciniamo sempre di più a chi oggi è al centro della politica italiana io ebbi a dire, qualche anno fa, che le fortune di costui erano dovute sia a un uomo rivelatosi preziosissimo, qual è Gianni Letta, sia a un gruppetto di collaboratori esperti in comunicazione e nella manipolazione dei sondaggi e degli umori popolari. I fatti dimostrano che quella diagnosi è oggi confermata a pieni voti. A questo punto dobbiamo guardare in faccia la realtà. E’ come l’esserci imbattuti con un professionista dell’informazione “pilotata” che ha a che fare con dei dilettanti e per giunta confusionari e che si possono raggirare a proprio piacimento perché, alla fine, si riducono a fare da “spalla” al capocomico. Servono, quindi, per quel che sono e bene che vi restino. Un esempio tipico lo abbiamo avuto con il recente G8 de l’Aquila. Da una parte è stata calcata, di proposito, la mano sul successo ottenuto per merito del presidente del consiglio e del suo personale charme tanto da provocare negli avversari una corsa all’impazzata per dimostrare il contrario. Ci siamo mai chiesti cosa ha lasciato tutto ciò nell’immaginario collettivo? La convinzione che sia stato comunque un successo e che le critiche mostrano solo il livore e l’invidia degli oppositori. Poco conta che una ristretta minoranza sappia bene soppesare i fatti. E’ un dato irrilevante nella matematica dei numeri. E allora se le battaglie si vincono o si perdono non solo a tavolino ma anche non tenendo conto del come possa essere percepito un certo atteggiamento tra chi fa numero è bene che l’opposizione si adegui al nuovo clima e lo stesso facciano gli organi d’informazione che passano per indipendenti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Garavaglia (pd), rovinata dalla destra

Posted by fidest press agency su martedì, 26 maggio 2009

Roma. “Pareva strano che il Presidente del Consiglio avesse detto una verità incontestabile e infatti, come spesso capita, se l’è subito rimangiata”. Lo dichiara la senatrice del PD Mariapia Garavaglia, già vice sindaco della Capitale, a proposito delle dichiarazioni del premier Berlusconi sullo stato in cui versa Roma e sulla successiva smentita. “Quanto alla smentita – prosegue Garavaglia – Roma effettivamente non è stata fatta in un giorno e dunque all’on.Berlusconi, che ha come prospettiva l’eternità, un anno può sembrare nulla. Peccato che nel tempo trascorso dall’insediamento della giunta Alemanno ad oggi molto sia invece cambiato e in peggio, a cominciare dalla ‘massa imponente’ di turisti che, se il premier fosse un po’ più informato, saprebbe essere crollata con cali negli arrivi e le presenze pari al 10%. Il punto è che la disinformazione che regna sovrana sui media nazionali non è pratica seguita dai media stranieri che registrano un danno, vero e reale, all’immagine di Roma, incapace di attirare nuovi flussi di visitatori dopo che è stata abbandonata la politica dei grandi eventi della giunta Veltroni – concerti, mostre, Notte Bianca – che aveva attratto un numero impressionante di persone da tutte le parti del mondo”. “Del resto – conclude la senatrice del PD – l’attuale maggioranza ha ben poco da lamentarsi sul calo del turismo e sul degrado, visto che durante la campagna elettorale per le amministrative dell’anno scorso ha dipinto in negativo la Capitale, speculando su brutti casi di cronaca che, lungi dall’essersi esauriti con la nuova giunta, sono stati vergognosamente strumentalizzati da quelli che oggi accusano il centrosinistra di remare contro. È chiaro che queste affermazioni hanno macchiato Roma molto più dei writers. Ma la logica del tanto peggio tanto meglio non è quella del PD che, quando era al governo, ha combattuto continuamente contro chi scriveva sui muri e per valorizzare le aree verdi. Per noi la città di Roma, sia dalla prospettiva del governo che da quella dell’opposizione, è un patrimonio importante da preservare. Al governo invece si preferisce fare battute, peraltro maldestre, piuttosto che agire con serietà”. (n.r. gentile senatrice, non riduciamoci alla solita battuta: piove? Governo ladro. Non siamo di certo i difensori d’ufficio dell’attuale giunta come non lo siamo stati con altre sigle e ci rendiamo conto che governare la capitale è impresa titanica. Meglio andrebbe se tutti insieme ci adoperassimo alla difesa di un patrimonio che è comune e non andassimo a spiluccare virtù e vizi di sempre di questa come di altre amministrazioni. Giorni fa un’associazione di consumatori aveva definito Roma la capitale degli scippi e delle buche. Non facciamo che diventi la capitale delle chiacchiere o dei chiacchierii).

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Starza (Pdl) smentisce

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 marzo 2009

“Circa una mia presunta adesione al movimento di Daniela Santanchè come riportato oggi sul quotidiano Libero, smentisco tale illazione, essendo io delegato al congresso di fondazione del Popolo della Libertà, che si terrà venerdì prossimo, e quota Alleanza Nazionale dove sono stato membro dell’assemblea nazionale”. E’ quanto dichiara Giulio La Starza (Pdl)

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »