Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘smog’

I picchi di smog registrati a Roma e nel Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 marzo 2019

Sono stati presi in osservazione gli otto punti “critici” della città di Roma scelti in base alle segnalazioni dei cittadini e dei circoli di Legambiente. In questi punti sono state fatte misurazioni della durata di un’ora delle polveri sottili con l’obiettivo di scattare una fotografia dell’inquinamento atmosferico. Se i valori medi di polveri sottili (Pm10) registrati a Roma non sono preoccupanti e variano tra 5,8 e 21,1 microgrammi/mc (come media oraria), a destare forte preoccupazione sono i numerosi picchi registrati durante l’ora di monitoraggio. Questi incidono sulla salute delle persone che passeggiano, lavorano, circolano in queste zone congestionate dal traffico.Il picco più elevato si è registrato in Viale Europa dove si è raggiunto il valore di 180 µg/mc per alcuni minuti a cui sono seguiti diversi picchi di polveri sottili oltre i 100 µg/mc e frequenti picchi nell’ora monitorata tra i 50 e i 100 µg/mc. Non è andata tanto meglio sulla Circonvallazione Ostiense, Viale Marconi e via di Portonaccio (all’angolo con via Tiburtina) dove i picchi più elevati di polveri hanno fatto registrare valori rispettivamente di 165,9 µg/mc, 163 µg/mc e 156,1 µg/mc, mentre decine di ulteriori altri picchi tra i 60 e i 120 µg/mc hanno caratterizzato l’ora di monitoraggio in tutte le postazioni.I punti monitorati sono stati Viale Libia (media oraria di 9,2 µg/mc), Viale regina Elena (5,8 µg/mc), Via di Portonaccio all’angolo con via Tiburtina (13,3 µg/mc), Piazza Fiume (10,1 µg/mc), Viale Marconi (21,1 µg/mc), Largo Fochetti nella zona dell’EUR (12,3 µg/mc), Circonvallazione Ostiense (11,8 µg/mc) e Viale Europa (13,4 µg/mc). È quanto emerge dalla fotografia scattata dal Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare che in questi giorni ha fatto tappa a Roma. I risultati del monitoraggio scientifico della qualità dell’aria – realizzato grazie al progetto di Citizen Science di Legambiente Volontari per Natura – sono stati presentati questa mattina, a bordo della quarta carrozza del convoglio ambientalista, dal Coordinatore dell’ufficio scientifico nazionale di Legambiente Andrea Minutolo e da Roberto Scacchi , Presidente di Legambiente Lazio. Com’è noto Roma comincia male l’anno anche per quanto riguarda i risultati delle analisi effettuate dall’ ARPA Lazio per presenza di Polveri Sottili, con due centraline che hanno registrato più di 10 giorni di superamento del limite previsto per il Pm10: quella denominata Tiburtina, dove sono già 15 i giorni di superamento del limite giornaliero previsto dalla normativa (50 µg/mc come media giornaliera da non superare per più di 35 volte in un anno), mentre nella centralina denominata Preneste gli sforamenti sono stati già 11. Seguono con 7 giorni di sforamento le centraline di Fermi e Magna Grecia e Ciampino (RM).
Situazione ben più critica a livello regionale, quella della provincia di Frosinone, dove il bonus dei 35 giorni è stato ampiamente superato già dalla centralina di Frosinone scalo e Ceccano dove si sono raggiunti i 41 superamenti, seguita da quella di Cassino con 33 e Ferentino 16; a Colleferro (centralina Europa) – comune ricadente nella provincia di Roma ma al confine con l’area del frusinate, sono stati già invece 23 i giorni di superamento nel nuovo anno. Dopo la tappa di Roma, il viaggio del Treno Verde prosegue verso Pescara.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Domenica 28 ottobre 2018 torna Vialibera

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Roma Per tutta la giornata alcune strade, in Centro ma non solo, saranno dedicate a pedoni e ciclisti e diventeranno teatro di iniziative per grandi e piccoli. Un unico percorso di circa 15 chilometri libero da auto e smog.Dopo il successo delle prime due edizioni anche stavolta il programma offrirà eventi culturali, feste di quartiere e attività per promuovere un nuovo approccio culturale alla mobilità e un nuovo uso della strada.Il progetto è promosso da Roma Capitale (Assessorati alla “Città in Movimento”, “Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi”, alla “Crescita Culturale”, alla “Sostenibilità ambientale”, allo “Sviluppo economico, Turismo e Lavoro”, alla “Persona, Scuola e Comunità solidale”), con la “Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità”, la collaborazione dei Municipi e della Polizia Locale, ed è curato da Roma Servizi per la Mobilità.Roma Capitale e la Consulta Cittadina invitano gli enti privi di scopo di lucro, gli organismi associativi, i comitati e i cittadini attivi nella promozione della mobilità dolce e sostenibile e nei settori artistico-culturale e dello sport, a partecipare e a diffondere l’iniziativa, nonché a proporre eventuali idee per la stessa giornata del 28 ottobre e per le edizioni successive.Coloro che contribuiranno a valorizzare la giornata con eventi ed iniziative saranno rappresentati nel programma #VIALIBERA, pubblicato e in aggiornamento continuo sulla pagina web https://romamobilita.it/it/vialibera, dove sono disponibili anche tutte le informazioni con mappe (l’elenco delle strade coinvolte sarà definito nei prossimi giorni), eventi, modulo di richiesta organizzazione iniziative e link alle edizioni precedenti.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo smog? Ora in Italia si controlla con le api

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 Mag 2018

Tutto questo grazie ad arnie-laboratori per misurare la qualità dell’aria. Facendo seguito alla Prima Giornata Mondiale delle Api, indetta dalle Nazioni Unite lo scorso dicembre e celebratasi ieri in 115 Paesi, in Italia si presentano oggi i dati del rivoluzionario progetto «BEE-Kaeser» (www.AJ-Com.Net/bee.html).L’indagine, durata un anno, ha visto collaborare la start-up romagnola «BEEing», che sviluppa strumenti digitali per gli apicoltori professionisti ed urbani, «Kaeser», multinazionale che si occupa di compressori e di aria pulita, e «Legambiente Emilia-Romagna», che ha fin dall’inizio aderito al progetto. Da Milano a Palermo, da Napoli a Bolzano, da Torino a Lecce, da Bologna a Cuneo, e così via, lo studio si è focalizzato sulla presenza di piombo, nichel, cadmio e cromo nei campioni di miele prodotti nelle 20 città italiane interessate dal progetto.Dopo un anno di lavoro e di studio basati sull’uso delle api come bioindicatori, i risultati indicano che la qualità dell’aria in queste zone produttive è buona: in tutte le città è stata rilevata una presenza di cadmio minore di 0,005 mg/kg tranne che a Palermo, dove il campione rilevato indica comunque una quantità non pericolosa.Il nichel è stato rilevato in tutte le città in quantitativi inferiori a 0,15 mg/kg, tranne che in tre città dove comunque è stato rilevato in una quantità non pericolosa.In tutti i campioni delle 20 città sono state rilevate tracce di piombo in una quantità inferiore a 0,05 mg/kg, e tracce di cromo in una quantità inferiore a 0,02 mg/kg. I dati raccolti in questo primo anno verranno confrontati con quelli che emergeranno nei prossimi 12 mesi durante i quali il progetto «BEE-Kaeser» consentirà di consolidare uno storico di dati da analizzare per identificare i trend di andamento.
Le api sono dei bioindicatori naturali della qualità dell’aria, proprio per questo sono così importanti per il nostro ecosistema. Per queste ragioni la Kaeser ha deciso di investire energie e risorse nell’obiettivo di generare innovazione nell’ambito delle bio-tecnologie. «Le api e la Kaeser condividono gli stessi colori e lo stesso focus su temi come il ridotto impatto ambientale, la qualità dell’aria e l’operosità» spiega Giovanni Micaglio, amministratore delegato di Kaeser Italia.Per comprendere l’importanza delle api per l’ecosistema terrestre basti pensare che l’80% del cibo del quale l’uomo si nutre esiste perché esistono le api, gli insetti pronubi per eccellenza.
Prime vittime dell’inquinamento atmosferico, oggi le api sono anche oggetto di furti sempre più frequenti, ragione che ha favorito la nascita di «BEEing» che ha fatto il suo ingresso sul mercato proprio con un antifurto per arnie collegato ad una app di geolocalizzazione.
La storia dell’azienda, fondata da due giovani imprenditori romagnoli poco più che trentenni, ha tra l’altro affascinato Volvo Car Italia che ha deciso di realizzare, per la propria campagna Taste of Volvo, un video che raccontasse la storia di «BEEing». «Volvo ha fatto dell’innovazione nel rispetto della tradizione un elemento essenziale del proprio percorso. Per questo motivo riteniamo importante sostenere progetti basati su questa visione» spiega Chiara Angeli direttore vendite e marketing di Volvo Car Italia.L’Emilia Romagna è la tra le prime regioni per numero di start up (ben 894) e con i percorsi in “Silicon Valley”, dove la Regione ha l’unico presidio istituzionale italiano, offre moltissime opportunità per sviluppare idee imprenditoriali che poi vengono realizzate sul territorio, collaborando con grandi aziende su progetti di innovazione sostenuti con appositi bandi, con il servizio «Emilia Romagna Startup» curato da Aster, nonché con finanziamenti e corsi di formazione che la Regione Emilia-Romagna offre e di cui «BEEing» ha goduto.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Smog nei pressi delle scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 21 novembre 2017

Smog JourneysMILANO. Dai monitoraggi dell’aria effettuati nelle ultime settimane da Greenpeace nei pressi di dieci scuole dell’infanzia e primarie di Milano – tra le 7.30 e le 8.30 – emergono concentrazioni di biossido di azoto (NO2) ampiamente, e costantemente, al di sopra del valore individuato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per la protezione della salute umana: 40 μg/m3, microgrammi per metro cubo.La concentrazione media oraria più bassa rilevata da Greenpeace all’ingresso delle scuole milanesi è di 63,4 μg/m3, la più alta 113,7 μg/m3. Si registrano picchi – in concentrazioni medie su dieci minuti – fino a 124,6 μg/m3: un valore abnorme, se si considera che già nel 2005 l’OMS segnalava come nei bambini gli effetti patogeni del NO2 sul sistema respiratorio siano provati anche per concentrazioni inferiori ai 40 μg/m3. A Milano quasi il 70 per cento del biossido di azoto presente in atmosfera è originato dal traffico (fonte INEMAR), e in particolare dai veicoli con motori diesel.Greenpeace chiede ai sindaci delle città italiane più colpite dal biossido di azoto (Roma, Torino, Milano e Palermo) di prendere presto provvedimenti radicali per abbattere questo inquinante. Sin qui tutte le amministrazioni hanno risposto all’appello dell’associazione; il governo cittadino di Milano ha risposto in tempi brevissimi senza poi indicare – contrariamente rispetto a quanto fatto dalle altre tre città – una data di incontro per discutere con Greenpeace. I responsabili dell’associazione sollecitano un confronto da settimane.«La situazione riscontrata nelle scuole milanesi, all’orario della prima campanella, è peggiore di quella pur grave fotografata a Roma con la stessa metodologia poche settimane fa», dichiara Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia «I valori di NO2 registrati a Milano sono in media più alti di quasi il 50 per cento di quelli delle scuole della Capitale. I bambini di questa città giorno dopo giorno, cinque giorni a settimana, per nove mesi l’anno, fanno ogni mattina un terribile “pieno” di gas irrespirabili prima di sedersi ai loro banchi. C’è un solo modo per abbattere le concentrazioni di biossidi di azoto nelle grandi città: limitare progressivamente la circolazione dei diesel, fino a vietarla nei prossimi anni».Come riportato nel report di Greenpeace “Ogni respiro è un ​rischio”, il biossido di azoto è classificato tra le sostanze certamente cancerogene, ed è particolarmente nocivo sui bambini. Secondo l’ultimo report dell’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA), a livello europeo l’Italia è il Paese con il più alto numero assoluto di morti premature causate dal NO2, con oltre 17 mila casi l’anno.
«A Parigi, Copenaghen, Madrid, Atene, Stoccarda e in altre città si sta scrivendo oggi la data oltre la quale i veicoli più inquinanti, a cominciare dai diesel, non potranno più circolare. È una decisione importantissima, questa, che va presa presto, perché deve servire a orientare i consumatori nelle loro scelte di mobilità per i prossimi anni», continua Boraschi. «I sindaci delle città italiane, a cominciare da Sala, devono prendere esempio dai loro colleghi stranieri e prevedere uno stop ai diesel entro la fine del loro mandato».

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Smog: Intervenire in maniera strutturale

Posted by fidest press agency su sabato, 21 ottobre 2017

Smog Journeys“Siamo consapevoli da tempo che l’inquinamento atmosferico non fa ammalare solo il pianeta ma anche i suoi abitanti, causando la morte di circa 9 milioni di persone l’anno. L’inquinamento atmosferico è una delle peggiori forme presenti ed è responsabile di 6,5 milioni di morti l’anno. Le malattie causate sono tra le più disparate: da quelle cardiovascolari a quelle respiratorie, dai tumori ad alcune gravi infezioni”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia Vincenza Labriola che aggiunge: “La scarsità delle piogge e l’innalzamento delle temperature, registrate in questo 2017, hanno portato ad un autunno anomalo che sta avendo effetti devastanti. L’inquinamento non deve più essere gestito come una emergenza, e certo non basta chiudere le finestre, come raccomandato ai torinesi. Non si può continuare a gestire sempre tutto in emergenza: dai terremoti alla siccità, dalle alluvioni all’inquinamento da polveri sottili. Il problema non si risolve neppure con il bonus verde, previsto nella manovra. E’ indispensabile intervenire in maniera strutturale ed incisiva programmando una serie di misure che mettano al sicuro il nostro Paese. C’è bisogno di agire con immediatezza – conclude la deputata azzurra – aumentando il verde urbano per abbassare la quantità di polveri sottili e inquinanti gassosi. Forza Italia una volta al Governo si attiverà per la prevenzione e la cura del nostro ambiente e di conseguenza della nostra salute”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Smog a Roma: blocco traffico

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 novembre 2011

Smog

Image by CzechR via Flickr

Roma Domenica 20 novembre, dalle 8.30 alle 17.30, ci sarà il blocco totale del traffico all’interno della fascia verde cittadina. Il divieto di circolazione é stato disposto dal Campidoglio per contenere la risalita dei livelli degli inquinanti che negli ultimi 4 giorni hanno superato i limiti imposti in condizioni meteorologiche di forte ristagno atmosferico. La circolazione sarà consentita a tutti i veicoli alimentati a gpl, metano, a trazione elettrica o ibrida, agli autoveicoli di categoria euro 5, ai motocicli euro 3. In occasione della domenica ecologica, dunque, il Campidoglio ha organizzato iniziative di sensibilizzazione a favore della mobilità sostenibile e per una maggiore attenzione all’ambiente. In via dei Fori Imperiali, già a partire dalle 8.30, ci saranno i volontari di: Legambiente, Italia Nostra, Fare Verde, Bici Roma, k9, Quadrifoglio, Cvsc e molte altre associazioni.Questo il programma:
• Legambiente ore 10 – 13.30. Un gruppo di persone animerà lo spazio di via dei Fori Imperiali coinvolgendo i bambini, con molte attività ludiche a carattere ambientale legate al tema dell’inquinamento atmosferico e attività legate all’uso della bicicletta e del mezzo pubblico (giochi di movimento, riduzione del carico inquinante, il gioco dell’oca nella metropolitana ecc).
• Italia Nostra: visite guidate ore 11, Il giardino scomparso (Villa Silvestri Rivaldi al Colosseo); ore 11.30, I romani a teatro (Festa, spazi, spettacolarità); ore 12.30, La trasformazione dei Fori Imperiali (dalle origini ai giorni nostri, Memoria e stratificazione); ore 13 Luxus (Il lusso dei Romani)
• Bici Roma: Biciclettate su itinerari del centro storico, per grandi e bambini.
• K9 Rescue: sensibilizzazione ed educazione ambientale. Dimostrazione delle unità cinofile di protezione civile, attività dimostrative per migliorare il rapporto tra cane e padrone.
• Associazione Quadrifoglio: spettacolo del mago verde, giochi di prestigio, attività di gioco per bambini
• Cvsc – Corpo volontario soccorso a cavallo: dimostrazioni ed esibizione dei cavalieri e degli allievi più piccoli. (Chiara Vicario)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo smog Veneto: assolto ex assessore Conta

Posted by fidest press agency su martedì, 19 luglio 2011

In attesa di leggere le motivazioni della sentenza con cui ieri la Giudice del tribunale di Venezia Roberta Marchiori ha respinto l’ipotesi accusatoria del pm Giorgio Gava, omissione di atti d’ufficio, e assolto l’ex assessore all’ambiente della Regione Veneto Giancarlo Conta affermando che il fatto non sussiste, ci sentiamo di formulare qualche considerazione. A fronte di una evidente e riconosciuta emergenza ambientale e sanitaria dovuta alle polveri sottili e più in generale all’inquinamento nelle città venete, a fronte di ripetuti richiami e alla multa che arriverà dalla Corte di Giustizia europea al Veneto e all’Italia per la mancanza di azioni efficaci di contrasto, la sentenza sembra confermare la mancanza di una normativa regionale che si faccia carico di attivare strumenti concreti a difesa della salute dei cittadini, e che pertanto la non azione degli amministratori non costituisce comportamento penalmente rilevante. Aver scelto di non riunire l’organismo di indirizzo e controllo previsto dal Piano Regionale di Risanamento e Tutela dell’aria e dichiarare, come afferma Conta, che gli assessori provinciali hanno fatto ciò che hanno voluto, non ha ricevuto alcuna sanzione. Ci chiediamo allora in quale sede possa essere tutelata la salute pubblica. Ancora una volta appare in tutta la sua evidenza come nonostante i molti proclami fatti anche dai politici veneti al momento del voto, i cittadini siano lasciati soli a combattere i danni causati dalle polveri sottili. Resta comunque confermato da questo processo la legittimità dell’azione popolare, così come attuata dai militanti dell’associazione VenetoRadicale, che consente di attivarsi in sostituzione delle amministrazioni locali, uno strumento questo che dovrà essere in futuro usato con maggiore frequenza per tutelare gli interessi collettivi. (Maria Grazia Lucchiari, delegata Aduc Veneto)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo smog a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 marzo 2011

«I dati del particolato fine pm2.5 registrati a Roma sono sotto il limite imposto dall’Europa di 25 microgrammi per metro cubo. La centralina di Corso Francia, infatti, nel 2010 ha segnalato una media annuale di 23, mentre Cipro si è attestata a 18 (microgrammi/metro cubo). Si tratta di dati molto significativi poiché le polveri fini (pm2.5) sono molto più dannose del pm10: hanno un diametro di un quarto di centesimo di millimetro e, attraverso la respirazione, possono penetrare a fondo nei polmoni. Il progetto europeo Aphekom, i cui dati sono stati presentati oggi, formula tuttavia uno scenario scientifico da tenere in considerazione che si basa sull’ipotesi di una riduzione delle soglie europee a 10 microgrammi/metrocubo, ovvero di ben 15 punti sotto il limite attualmente imposto dall’Europa. Allo stato, Roma – come molte città italiane ed europee – deve fare i conti con il cosiddetto particolato, pm10, che questa Amministrazione è impegnata a ridurre attraverso seri programmi di mobilità ed efficientamento energetico sostenibili. Vorrei, pertanto, invitare il presidente dei Verdi, prima di dar sfogo alla consueta demagogia populista, a prendere visione dei dati registrati per il pm2.5 che dal 2008 è nei limiti imposti dalla normativa europea». Lo dichiara l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Morti per smog a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 marzo 2011

“I nuovi autorevoli dati sullo smog sono agghiaccianti, il fronte dei medici e degli epidemiologi evidenzia un quadro di morti sempre più grave, che richiede da parte del Comune risposte concrete e immediate – dichiara Lorenzo Parlati, Presidente di Legambiente Lazio- Ormai da molti anni si evidenzia che sono a rischio diretto gli adulti, ma già nei bambini si dimostrano patologie che nel tempo potranno arrecare danni seri. In particolare, nello studio viene evidenziato che a Roma il 23% dei residenti vive a meno di 75m da una strada ad alto traffico e che possano essere attribuiti al forte inquinamento nell’area di residenza l’11% dei casi di aggravamento di asma nei bambini, il 18% di problemi acuti negli anziani affetti da bronco pneumopatia cronico ostruttiva, e il 23% di problemi acuti negli anziani malati di malattie coronariche. Peraltro, se a Roma la concentrazione media annuale di polveri sottili PM2.5 si riducesse a 10 microgrammi per metro cubo (il livello raccomandato dalla Organizzazione Mondiale della Sanità) sarebbero evitate 1278 morti (997 per cause cardiovascolari) e la popolazione di 30 anni guadagnerebbe un anno di vita, con un beneficio economico superiore ai 2 miliardi di euro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Smog a Roma: blocco del traffico

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 febbraio 2011

«E’ stato disposto per oggi il quarto divieto di circolazione dei veicoli più inquinanti. Il provvedimento è stato assunto al fine di contenere i livelli delle polveri sottili, le cui concentrazioni sono favorite dalle attuali condizioni di alta pressione e dall’inversione termica. Quest’ultimo fenomeno meteorologico, che si verifica in particolari condizioni nei mesi invernali, non consente la dispersione degli inquinanti favorendo il ristagno delle polveri sottili nei bassi strati dell’atmosfera. L’Amministrazione Alemanno punta sullo sviluppo della mobilità sostenibile e su interventi di carattere strutturale per ridurre le emissioni inquinanti ma il blocco emergenziale associato all’attività della Polizia Municipale per fluidificare il traffico è utile a contenere l’inquinamento. Grazie ai provvedimenti adottati nel 2010 il numero degli sforamenti del pm10 è notevolmente diminuito rispetto al 2007, per questo dobbiamo  continuare con la politica degli interventi strutturali, che abbiamo intrapreso con successo.
Secondo le disposizioni vigenti, dunque, domani dalle 7.30 alle 20.30, la fascia verde cittadina sarà interdetta ai seguenti mezzi: autoveicoli (compresi mezzi commerciali) a benzina “euro 0”; autoveicoli (compresi mezzi commerciali) diesel “euro 0”, “euro 1” e “euro 2”; motoveicoli e ciclomotori a due tempi “euro 0”; minicar a benzina “euro 0”; minicar diesel “euro 0” e “euro 1”
Queste, infine, le centraline ARPA che hanno segnalato concentrazioni di polveri sottili superiori il limite di 50 mg/m3: Preneste, Francia, Magna Grecia, Cinecittà, Ada, Guido,  Cavaliere, Fermi, Bufalotta, Cipro, Tiburtina e Arenula».  Lo ha dichiarato Marco Visconti, Assessore all’ambiente di Roma Capitale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 18 gennaio 2011

Dieci superamenti dei limiti di legge in quindici giorni. Alle polveri sottili basta un po’ di sole per far iniziare molto male il 2011 ai polmoni dei romani. Dall’inizio dell’anno le micidiali particelle sono, infatti, risultate fuorilegge per due giorni su tre (62,5%) nelle centraline della rete ARPA a Corso Francia e Largo Preneste, un giorno su due (50%) con otto superamenti a Cinecittà e con sette superamenti (43,75%) a Bufalotta, Fermi e Magna Grecia.  “Contro lo smog e il traffico servono azioni concrete piuttosto che le chiacchiere del Comune, bisogna agire nel senso di una limitazione dei mezzi privati a vantaggio del trasporto pubblico –ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Oggi nella Capitale camion merci e pullman turistici scorrazzano liberi, delle nuove tramvie e dell’8 a Termini s’è persa traccia, tante belle parole si dicono sulle isole pedonali ma non se n’è visto un metro quadro in più, il bike sharing è scomparso dalla città e il car sharing non decolla. Una situazione disastrosa che difficilmente i neo Assessori all’Ambiente e alla Mobilità potranno risolvere se questa non diventerà una priorità strategica del Sindaco e dell’intera Giunta”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano bus Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 16 ottobre 2010

“Sono pienamente d’accordo con la presidente De Giusti sul fatto  che il Piano Bus del Comune di Roma non funzioni e vada riscritto radicalmente, ascoltando le concrete esigenze dei cittadini che subiscono da troppo tempo lo smog e il caos provocato dalla circolazione di  tali mezzi nel centro della città. Quello che non continuo a capire per quale motivo, in fase di espressione di parere,  in Consiglio, la Presidente De Giusti, insieme al partito democratico e a tutto il centrodestra,  abbia votato a favore del suddetto Piano,  non appoggiando la sacrosanta battaglia dei due consiglieri di Sinistra, fra cui il sottoscritto, nel chiedere una revisione radicale di tale Piano”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente romano del Prc-Federazione della Sinistra nonché presidente del Consiglio del XVII Municipio. “Continuiamo a sostenere – continua Barbera – che i punti sosta dei bus turistici vanno individuati fuori della città storica, in prossimità dei nodi di scambio situati nella parte  periferica della città, come avviene in altri paesi europei. Ciò anche in considerazione del fatto che, nella nostra meravigliosa città, tutti i luoghi di interesse turistico sono  facilmente accessibili tramite i mezzi di trasporto pubblico che, all’occorrenza, potrebbero essere anche potenziati”. “La presidente De Giusti faccia finalmente mea culpa, riconoscendo di aver sbagliato a votare in maniera favorevole con il centrodestra  sul Piano Bus di Alemanno e rinunci finalmente  all’idea di “sponsorizzare”  una struttura privata della Città del Vaticano, come quella del Terminal Gianicolo, realizzata da ‘Propaganda Fidae’, che già tanti problemi ha creato alla città di Roma”

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

“I dati diffusi dall’Istat relativi alla qualità dell’aria nel quadriennio 2004-2008 sono totalmente negativi. Negli ultimi due anni, a Roma, con l’avvento dell’amministrazione Alemanno, la situazione è nettamente migliorata e oggi tutte le centraline registrano un numero di sforamenti di Pm10 assolutamente inferiore rispetto al passato. I dati parlano chiaro: nel 2009 abbiamo avuto il 47% dei superamenti in meno rispetto al 2007. Un trend in costante miglioramento, confermato anche nel primo semestre del 2010. Dall’1 gennaio al 21 giugno 2010, infatti, i superamenti di tutte le centraline sono stati in tutto 154, nello stesso periodo del 2008 erano stati invece 282 e nel 2007 si era toccata quota 416. Una diminuzione del 46% rispetto al 2008 e del 63% rispetto al 2007 che pone la Capitale su livelli completamente diversi rispetto al quadriennio 2004-2008 che vedeva Roma al 175esimo posto in Europa per la qualità dell’aria, nella parte bassa della graduatoria.  Ancora c’è tanta strada da percorrere per portare Roma al livello delle città più virtuose come Stoccolma e Copenhagen, ma in questi due anni è innegabile che sia stato fatto un significativo passo in avanti grazie a una serie importante di interventi e provvedimenti, tra cui, in particolare, il rinnovamento della flotta Atac, di Ama e del Servizio Giardini con nuovi mezzi a minor impatto ambientale. Inoltre, dall’1 gennaio 2010 ai ciclomotori e ai motoveicoli a due, tre e quattro ruote, con motore a 4 tempi “Euro 0” è stato vietato l’ingresso e la circolazione all’interno della Ztl dell’anello ferroviario. Il rispetto della misura adottata, che coinvolge circa 120.000 veicoli, ha contribuito a ridurre ulteriormente i livelli di Pm10.  Lo comunica in una nota l’assessore all’Ambiente, Fabio De Lillo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog e blocco auto. E ora?

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

E’ passata la mega domenica ecologica, con diverse citta’ chiuse al traffico e tante altre aperte. Prima del blocco abbiamo dovuto ascoltare Sindaci come Matteo Renzi, che a Firenze ha bloccato il traffico solo nella zona a traffico limitato dicendo “anche se non serve a niente”. Ora ci toccano quelli come il Sindaco di Milano, Letizia Moratti: “Penso sia importante vedere i dati complessivi dei 169 comuni che hanno aderito”… e quale rilevanza statistica avrebbero questi dati visto che l’adesione al blocco e’ solo il risultato di decisioni sganciate una dall’altra? Certo quando non si sa che dire, tutto va bene pur di mostrare che ci si sta intressando alla questione.Noi siamo molto scettici. Provvedimenti come il blocco del traffico sono tra quelli maggiormente ricorrenti negli ultimi quaranta anni, e il problema invece di essere attenuato si e’ sempre piu’ aggravato, con l’aggiunta, oltre che di smog, di congestione di traffico urbano. Un aggravamento che non ha riguardato solo le politiche tampone come il blocco del traffico, ma anche le scelte produttive, sempre piu’ di incentivazione a produzione e vendita di automobili che, nonostante le varie collezioni di “euro 0-1-2-3-4” sono sempre inquinanti. Noi non conosciamo alternative all’incremento del mezzo pubblico non inquinante. Per cui tutte le politiche che lo scoraggiano o lo considerano come marginale sono avversarie del vivere sano in buone e non caotiche citta’. E, visto cio’ che succede ovunque, tutti i politici e faccendieri che ci speculano sopra vanno cacciati via facendo pagare i danni che ci hanno procurato. Se questo non accade si tratta solo di complicita’ e i complici vanno cacciati via anche loro. Prestiamo molta attenzione a chi fa e a cosa fa, visto che ora ci accingiamo anche ad una campagna elettorale per il rinnovo delle Regioni. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lotta allo smog a Milano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Dopo aver dichiarato guerra allo smog, il sindaco di Milano Letizia Moratti starebbe per firmare migliaia di deroghe al blocco del traffico in programma per domenica poiché, contestualmente, avranno luogo le sfilate femminili in città. E’ bastata la rivolta della Camera della moda per far sì che la Moratti assicurasse a migliaia di addetti al settore il permesso di girare in auto, con buona pace del blocco antismog. La notizia ha suscitato la reazione di Luca Ragone, viceresponsabile milanese dell’Italia dei Diritti, che si è scagliato apertamente contro le misure adottate dal sindaco: “Indire un blocco del traffico per un giorno come la domenica – spiega – è già di per sé un palliativo poiché la viabilità è già snellita dalla mancanza di tutti quei veicoli che circolano durante la settimana per motivi lavorativi. Se poi ci sarà la possibilità di girare in auto anche per coloro che fanno parte del mondo della moda allora penso sia del tutto inutile indire un blocco. Ma d’altra parte – conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, la Moratti è solita cedere spesso ai ricatti dei “poteri forti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog e blocco auto

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

Per la prossima domenica 28 febbraio sono molte le città in cui, per combattere lo smog, è previsto il blocco del traffico. Ogni Sindaco ha una sua motivazione. Il top è quella del primo cittadino di Firenze, Matteo Renzi: “anche se non serve a niente”. L’importante è esserci? Sembra proprio di si’, visto che abbiamo un passato glorioso di blocchi del traffico che non sono serviti a niente… e l’abitudine permane. Di domenica, poi, con il traffico drasticamente ridotto rispetto a qualunque altro giorno della settimana, la decisione, dal punto di vista ambientale, e’ ancora piu’ sintomatica per dimostrare -se ancora ce ne fosse bisogno- che non serve a nulla. Sarà, come dice il ministro Ignazio La Russa, che e’ un’indicazione culturale… se lo dice lui, che guida il dicastero  della Difesa. Sembra quasi che che ci sia un virus, quello del fare, che si stia diffondendo a macchia d’olio. Visto che e’ lo stesso virus che in questi giorni ci viene sempre ricordato come caratteristica di certe azioni del Governo, siamo preoccupati. Il virus del fare e’ quello di una Protezione Civile che, per civilmente proteggerci meglio, lo fa in ogni ambito anche se non si tratta di terremoti e disastri.. Il virus del fare dei nostri Sindaci contro lo smog sembra avere le medesime caratteristiche, ma i Sindaci non hanno i soldi della Protezione Civile e costruiscono poco e, pur sottraendo la percentuale che va alle mazzette, lo fanno anche male: come quel tram fiorentino che ci ha messo dieci anni e costi moltiplicati per comparire su un binario di pochi chilometri che, per esempio in una citta’ come Milano, servirebbe ad un settore marginale di una estrema periferia. Che fare? Come abbiamo reagito al virus dell’influenza A: non sentire ciò che dicono le autorita’, rispettarle facendogli ‘marameò e non arricchendo le casse comunali con infrazioni, ma facendo tesoro delle loro incapacità e del nostro innato senso di sopravvivenza. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme smog e diossina a Napoli

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Medici in allarme in Campania per le ultime ricerche presentate all’Ordine di Napoli che documentano il crescente degrado ambientale e la conseguente diffusione di tumori e allergie nel territorio campano. Le cifre sono preoccupanti: un bambino su 500 si ammala di neoplasia e tra il 1998 e il 2002 è stato riscontrato un aumento del 3,2% l’anno di casi di cancro,  specie in prossimità delle discariche. “La crescente produzione di smog nelle strade è un problema da non sottovalutare e la cui soluzione dovrebbe essere all’ordine dei giorno dei nostri governanti” afferma la viceresponsabile per la Campania dell’Italia dei Diritti Licia Palmentieri. E alla notizia di tracce di diossina riscontrate nel latte materno la Palmentieri dichiara: “È doveroso contrastare con forza l’abuso dell’impiego di inceneritori e promuovere metodi alternativi di riciclaggio di rifiuti. Non posso non condannare poi – conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – gli incendi ai danni di numerosi cassonetti della città provocati come tutti ben sanno dalla camorra, con lo scopo di creare un clima di tensione e che contribuiscono certamente al deterioramento del nostro territorio”.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Allarme polveri sottili in Lombardia

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2010

“Il blocco del traffico nel weekend, è una misura palliativa che risolve temporaneamente l’emergenza, ma non il problema dello smog in Lombardia ed in particolare a Milano”. Enzo Graziano, viceresponsabile per la Lombardia dell’Italia dei Diritti, critica con queste parole il provvedimento-tampone dello scorso weekend per arginare il livello di inquinamento dell’aria. In settimana tuttavia, la quantità di polveri sottili nell’ambiente è tornata oltre il livello soglia fissato dall’Unione Europea. Tra i capoluoghi lombardi Sondrio è l’unico a norma, mentre negli altri il livello di Pm 10 è quasi pari al doppio del tetto massimo. Per Graziano il blocco del traffico imposto dalla giunta Moratti “non è una valida alternativa per eliminare la piaga dello smog. Occorre una politica seria e cosciente dei danni che l’inalazione di queste sostanze tossiche provoca, specialmente nei bambini”. “Bisogna insistere con l’energia derivante da fonti rinnovabili – conclude l’esponente lombardo del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  che oltre a rappresentare una possibile soluzione al problema dello smog, può essere un utile volano per rilanciare l’industria e l’occupazione in questo periodo di crisi economica”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

“L’amministrazione Alemanno nel settore dell’inquinamento atmosferico sta portando avanti una serie di importanti provvedimenti strutturali di breve, medio e lungo termine che stanno dando risultati assolutamente rilevanti. A Roma la situazione è sotto controllo e nettamente migliore rispetto al passato e rispetto ad altre metropoli. I numeri parlano chiaro, al di là di alcune interpretazioni allarmistiche infarcite di un retorico quanto sterile catastrofismo ambientale. Nel 2009, infatti, i superamenti sono stati 415 a fronte dei 784 del 2007, con una diminuzione del 47%”. E’ quantio dichiara l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo.  “Anche per quanto riguarda i blocchi del traffico per i veicoli più inquinanti i dati sono inequivocabili: nel 2009 è stato necessario ricorrere per 27 volte allo stop ai mezzi più inquinanti a fronte delle 72 volte del 2007, con una diminuzione del 63%. Un miglioramento evidente da attribuire ai tantissimi interventi effettuati o in corso di realizzazione da parte di questa amministrazione: potenziamento del trasporto pubblico, realizzazione di nuove linee della metro, estensione del car sharing, attivazione e piano di potenziamento del bike sharing, rinnovo della flotta Atac, installazione sui bus di speciali filtri che aspirano le polveri sottili, aumento della frequenza del lavaggio delle strade, acquisto di 968 nuovi mezzi Ama a minor impatto ambientale (gli ultimi 244 presentati mercoledì scorso), ampliamento delle pedonalizzazioni, sviluppo e incentivo della mobilità elettrica con una nuova rete di ricarica e con l’adozione dell’ecososta all’interno delle strisce blu, realizzazione del piano quadro della ciclabilità, rinnovo del parco mezzi del Servizio Giardini, sostituzione dei jumbo bus del centro a favore di mezzi a basso impatto ambientale, approvazione in Giunta del nuovo regolamento edilizio. Inoltre, dal 1° gennaio 2010 ai ciclomotori e ai motoveicoli a due, tre e quattro ruote, con motore a 4 Tempi “Euro 0” è stato vietato l’ingresso e la circolazione all’interno della ZTL dell’Anello Ferroviario. Il rispetto della misura adottata, che coinvolge circa 120.000 veicoli, contribuirà a ridurre ulteriormente la produzione di polveri sottili e di ossidi di azoto”, conclude l’assessore De Lillo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adottare piano d’azione sullo smog

Posted by fidest press agency su sabato, 30 gennaio 2010

“I problemi ambientali sono in gran parte dovuti al mancato adempimenti da parte degli enti pubblici dei propri doveri. Mentre assistiamo a provvedimenti anti smog a livello locale che avanzano in ordine sparso, va detto che manca ancora un piano d’azione nazionale, da anni in “fase di stesura”. La stessa Commissione europea che ha aperto una procedura di infrazione contro l’Italia per il “persistente superamento dei valori limite di inquinamento”, ha dichiarato che “senza misure nazionali i soli provvedimenti regionali non bastano” Per questo ho chiesto ai Ministri competenti di adottare urgentemente il piano d’azione nazionale in materia e di adeguarsi alle richieste della Commissione europea. resta poi il problema ma questo attiene alle amministrazioni locali di assicurare trasparenza ai cittadini sui dati ambientali. A questo proposito occorre capire come il Comune di Milano intende mettere a disposizione dei cittadini gli studi sul rischio della popolazione milanese esposta all’inquinamento da traffico.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »