Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘soccorsi’

Soccorso europeo nel Mediterraneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 gennaio 2017

Ginevra. L’UNHCR, Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, elogia l’operato della Guardia Costiera italiana che, in coordinamento con Frontex – Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera – ha soccorso negli ultimi tre giorni oltre 1.500 persone con il maltempo nel Mar Mediterraneo. ginevraAlmeno 8 corpi sono stati recuperati in seguito a quello che risulta essere almeno un naufragio accertato di un’imbarcazione pericolante e sovraffollata al largo delle coste libiche. Secondo la Guardia Costiera italiana, una nave francese, che opera nell’ambito Frontex, ha individuato e soccorso sabato quattro persone in alto mare a 30-40 miglia (48-64 Km) circa dalle coste libiche.
Secondo le prime testimonianze dei sopravvissuti vi sarebbero state almeno 100 persone a bordo di un gommone naufragato a 30-40 miglia dalle coste libiche, fra Tripoli e Misurata. Ieri sera (14 gennaio), la Guardia costiera italiana ha poi soccorso altre 34 persone nei pressi di piattaforme petrolifere a 55 miglia (88 Km) circa dalla costa libica.Le autorità italiane riferiscono inoltre che tre persone soccorse in un’altra operazione di salvataggio sono morte per ipotermia, mentre altre due sono decedute a bordo di un gommone per soffocamentoI sopravvissuti delle operazioni di soccorso dei giorni scorsi e le vittime sono già stati sbarcati sabato a Lampedusa e domenica a Messina. Il personale UNHCR ha assistito alle operazioni e alla commemorazione delle vittime.”In quello che è già un tragico inizio di 2017 nel Mar Mediterraneo, sono davvero rincuorato nel vedere che la priorità di salvare vite umane viene messa in atto grazie agli sforzi di salvataggio della Guardia Costiera italiana e di Frontex, che hanno sfidato condizioni climatiche estreme per salvare tante persone”, ha detto Vincent Cochetel, direttore per l’Europa dell’UNHCR.”I sopravvissuti – che siano rifugiati o migranti – sono passati attraverso inimmaginabili sofferenze fisiche e psicologiche”, ha detto Cochetel, aggiungendo che l’UNHCR lavorerà a stretto contatto con le autorità per indirizzarli ai servizi sanitari competenti.L’anno scorso è stato l’anno più letale mai registrato nel Mar Mediterraneo, con più di 5.000 morti rispetto ai 3.771 del 2015.Questo letale principio di anno mette in evidenza l’urgente necessità per gli Stati di incrementare i percorsi per l’ammissione dei rifugiati, come il reinsediamento, le sponsorizzazioni private e il ricongiungimento familiare, in modo che non debbano ricorrere a viaggi pericolosi e a servirsi dei trafficanti.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terremoto e soccorsi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Sono arrivati ad Amatrice i volontari della Salamandra, il nucleo di Protezione civile di CasaPound Italia, mobilitatisi per portare aiuto alle popolazioni colpite dal devastante terremoto della notte scorsa, come già fecero in occasione del terremoto dell’Aquila e di quello in Emilia Romagna. Avviata anche una raccolta di beni di prima necessità. “Chiunque voglia donare acqua, cibo in scatola, coperte, prodotti per l’igiene, vestiti e biancheria nuovi potrà rivolgersi alle diverse sedi di Cpi sul territorio nazionale”, fa sapere CasaPound.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Merano: deragliamento treno

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 aprile 2010

A causa di un improvviso smottamento del terreno il treno regionale che procedeva lungo la tratta tra Laces e Castelbello nella zona di Merano in Alto Adige è stato colpito in pieno da massa ingente di terreno misto a pietrisco che ne ha provocato il deragliamento. Il treno regionale R108 della società di trasporti Sad gestita dalla Provincia autonoma di Bolzano era partito da Malles alle 8,20 e avrebbe dovuto raggiungere Merano alle 9,43. L’incidente, invece, è avvenuto intorno alle nove. Per quanto la località fosse particolarmente accidentata e di non facile accesso i soccorsi sono stati tempestivi. I primi ad arrivare sul posto sono stati i vigili del fuoco e le ambulanze. E’ stato necessario chiudere la strada statale 38 dello Stelvio. Sono stati estratti dai rottami del treno undici cadaveri e soccorso non meno di 70 feriti dei quali tre molto gravi. Si fa notare che questa tratta da poco entrata in esercizio è considerata tra le più sicure. La linea della Val Venosta è stata inaugurata nel 2005. Si deve, purtroppo, si fa notare, ad una imprevedibile fatalità che ha avuto origine, per quanto è dato di sapere sino ad ora, da un mal funzionamento di una condotta per l’irrigazione che ha reso instabile il terreno circostante.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto Haiti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2010

Dopo il terremoto di magnitudo 7 che ieri ha colpito Haiti, vicino alla capitale Port-au-Prince, Save the Children, presente nel paese dal 1985 con progetti su educazione, salute e protezione,  sta verificando che il proprio personale sul campo stia bene e sta pianificando le attività per poter intervenire in maniera tempestiva al fine di portare i primi soccorsi alla popolazione. L’area in cui si trova il quartier generale dell’organizzazione, infatti, è stata profondamente danneggiata, le case sono crollate e anche l’ufficio stesso ha subito danni. Dalle prime notizie arrivate, si stima che siano circa un milione e 800 mila le persone colpite dalla catastrofe nella zona di Port-au-Prince, una delle più popolose dell’isola. “ I bambini e le loro famiglie sono stati costretti ad abbandonare le proprie case e stanno vivendo un momento di forte stress psicologico, oltre a vivere in un ambiente estremamente pericoloso”, ha dichiarato Ian Rodgers, esperto di emergenze di Save the Children, attualmente ad Haiti. “La nostra priorità, in questo momento, è quella di fornire cibo, acqua pulita, un rifugio ed assistenza medica ai bambini colpiti e alle loro famiglie.” L’organizzazione ricorda che i bambini, non solo quelli feriti, sono le persone più vulnerabili durante un’emergenza e che i prossimi giorni saranno cruciali perché occorre immediatamente intervenire per aiutarli ad affrontare il trauma subito a causa del terremoto e sentirsi nuovamente al sicuro. Le testimonianze che arrivano dal web in queste ore sono drammatiche. Lo sciame delle scosse non smette. Diversi sono coloro che si trovano sotto le macerie e i soccorsi stentano ad organizzarsi per mancanza di mezzi e di medici. La comunità internazionale si sta mobilitando.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

I soccorsi al lavoro nel messinese

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

messina7messina8Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi ha visitato  le aree del messine colpite dal nubifragio, insieme al Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli e al Ministro Dell’Ambiente Prestigiacomo. Ad accompagnarli il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Bertolaso. Prima tappa il sorvolo aereo della zona colpita, da dove Bertolaso ha potuto illustrare le diverse tipologie di frane che hanno investito gli abitati a sud di Messina, gli interventi messi in atto dai soccorsi e indicare altre situazioni di rischio. Berlusconi ha quindi fatto visita ad alcune persone sfollate accolte nelle strutture alberghiere della zona. Il sopralluogo si è concluso con un Vertice nella sede dell’Unità di crisi Messina per fare il punto sullo stato dei soccorsi, allestito nel palazzo della Prefettura della città. La situazione. Come ha ribadito Guido Bertolaso, la situazione rimane complessa e difficile, ma è sotto controllo. Il bilancio delle vittime al momento è di 24 morti e 97 feriti, mentre sono 522 le persone sfollate secondo i dati della Prefettura di Messina.  Si continua a lavorare anche sul fronte della viabilità: è stata riaperta una corsia per direzione dell’autostrada A18 Palermo – Catania, mentre per la riapertura della statale 114 che collega Messina a Catania saranno necessari altri giorni. Anche il tratto Altolia – Molino rimane interrotto. Per quanto riguarda i collegamenti marittimi sono state istituite corse tra Villa S. Giovanni e Catania. Rimane isolata l’area di Scaletta superiore e marittima, raggiungibile solo dal lato di Catania.  Le forze in campo. Le attività di assistenza alla popolazione e ricerca dei dispersi sono condotte da 130 mezzi e più di
2000 uomini, appartenenti ai Vigili del fuoco, Esercito, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia di Stato, Corpo forestale dello Stato, volontari e Capitaneria di Porto.  Il 2 ottobre, il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza, mentre il Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso si è recato sul posto per coordinare i soccorsi nelle zone più colpite dal nubifragio.  Rispetto all’alluvione nel messinese, Bertolaso ha sottolineato la situazione di diffuso dissesto idrogeologico, causato dalla mancanza di prevenzione e rispetto del territorio.  Dal rapporto “Ecosistema rischio 2008”  emerge che la Provincia di Messina ha il maggior numero di comuni a rischio idrogeologico della Regione siciliana: 79 a rischio frana, 1 a rischio alluvione e 11 a rischio frana e alluvione, per un totale di 91 comuni. Inoltre, i comuni di Ucria e Alì in provincia di Messina, ottengono la maglia nera di Ecosistema Rischio 2008, perché, pur avendo interi quartieri e aree industriali in zone a rischio, non hanno messo in campo nessuna azione di mitigazione del rischio idrogeologico.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenze Filippine, Samoa e Sumatra

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2009

Caritas Italiana ha subito risposto all’emergenza del tifone Ketsana, sostenendo Caritas Filippine (NASSA – National Secretariat for Social Justice and Peace).  La direttrice Suor Rosanne Mallillin coordina gli interventi in loco e già parecchie migliaia di kit di prima emergenza sono stati distribuiti. I bisogni immediati riguardano sia generi alimentari che prodotti di prima necessità per gli oltre 600.000 senza tetto e a tutta la popolazione colpita dal tifone nelle Filippine, in Vietnam, Cambogia e Laos. Un appello d’urgenza è stato lanciato alla rete internazionale. La Conferenza Episcopale Italiana ha stanziato un milione di euro dai fondi otto per mille. L’onda anomala che ha invaso le strade dell’isola di Samoa e di Tonga ha distrutto 70 villaggi, causando morti, dispersi e migliaia di  ‘senza tetto’.  La rete Caritas ha risposto al disastro in coordinamento con il Centro Pastorale di Apia, la capitale, con le Caritas locali di Samoa e di Tonga, e con la Chiesa locale.  Molti edifici utilizzati per le attività pastorali sono stati adibiti a centri di pronto soccorso e assistenza medica. Resta alto il rischio di infezioni ed epidemie.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“SOS Team Nuove tecnologie a servizio dei soccorsi”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2009

Milano 28 settembre 2009 alle h. 9.30 via Pascoli presso l’Auditorium. A pochi mesi dal terremoto che ha scosso l’Abruzzo si torna a parlare del tema dei soccorsi e della ricerca dei superstiti sotto le macerie. Partendo dall’analisi critica di un evento che ha colpito l’Italia intera, l’incontro intende porre l’attenzione sulle tecnologie che possono migliorare le procedure e le tempistiche degli interventi. Sarà questa l’occasione per presentare, a conclusione del progetto “SOS TEAM – Strumentazione di Orientamento Soccorsi con Tracciamento di Emissioni Acustiche in Maceria”: un nuovo strumento di localizzazione capace di elaborare, in tempo reale, le onde acustiche provocate dalle grida e dai movimenti dei sopravissuti intrappolati sotto le rovine. Grazie alla digitalizzazione, alla memorizzazione dei segnali e al trattamento dei dati attraverso moderni algoritmi di data sarà possibile migliorare le apparecchiature al momento in uso. Interventi di Graziano Dragoni Direttore Generale, Fondazione Politecnico di Milano, Silvana Ravasio  Dirigente U.O. Sviluppo della Imprenditorialità, Direzione Industria, PMI e Cooperazione, Regione Lombardia, Sergio Basti Direttore Centrale per l’Emergenza e il Soccorso Tecnico, Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile su La ricerca di superstiti in maceria: metodologie e procedure utilizzate in Abruzzo di Bruno Piccinelli Presidente UCIS – Unità Cinofile Italiane da Soccorso su Le unità cinofile per la ricerca in maceria: esperienze recenti, procedure e criticità di Giuseppe Romano Comandante Provinciale, Vigili del Fuoco di Firenze su La ricerca di superstiti con strumentazione acustica: l’esperienza in Italia, risultati e limiti, di Riccardo Pietrabissa Prorettore del Polo Regionale di Lecco, Politecnico di Milano su Il progetto Prometeo – Protezione Pubblica: Metododologie e Tecnologie Operative, di Luigi Zanzi su Il progetto SOS TEAM:Strumentazione di Orientamento Soccorsi con Tracciamento di Emissioni Acustiche in Maceria, di Giancarlo Bernasconi del Dipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“SOS Team Nuove tecnologie al servizio dei soccorsi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2009

Milano, 28 settembre 2009 alle h. 9.30 presso l’Auditorium in via Pascoli 53 A pochi mesi dal terremoto che ha scosso l’Abruzzo si torna a parlare del tema dei soccorsi e della ricerca dei superstiti sotto le macerie. Partendo dall’analisi critica di un evento che ha colpito l’Italia intera, l’incontro intende porre l’attenzione sulle tecnologie che possono migliorare le procedure e le tempistiche degli interventi. Sarà questa l’occasione per presentare, a conclusione del progetto “SOS TEAM – Strumentazione di Orientamento Soccorsi con Tracciamento di Emissioni Acustiche in Maceria”: un nuovo strumento di localizzazione capace di elaborare, in tempo reale, le onde acustiche provocate dalle grida e dai movimenti dei sopravissuti intrappolati sotto le rovine. Grazie alla digitalizzazione, alla memorizzazione dei segnali e al trattamento dei dati attraverso moderni algoritmi di data sarà possibile migliorare le apparecchiature al momento in uso.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto in Abruzzo: dolore e solidarietà

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 aprile 2009

Continuano ad arrivare al Centro del Movimento dei Focolari delle mail dal mondo intero di partecipazione al dolore che ha colpito l’Abruzzo con il violento terremoto, l’assicurazione di preghiere e la richiesta di indicazioni per venire in aiuto, offrendo la propria disponibilità.  E’ stato attivato un fondo di solidarietà attraverso il quale raccogliere i contributi che stanno arrivando da vari Paesi (vedi http://www.focolare.org). La comunità dei Focolari si è accordata con la Caritas e la Protezione civile per gli interventi di soccorso nella città de L’Aquila. C’è chi è stanziato nella tendopoli alle porte della città, chi è stato convocato per i soccorsi. Alle famiglie già arrivate sulla costa si è fornita biancheria, indumenti, denaro. Da sottolineare la testimonianza di una donna che si è recata ad acquistare vestiti al mercato per gli sfollati: quando i commercianti l’hanno saputo, hanno regalato tutto. Si cerca di aiutare gli sfollati giunti nelle città di Abruzzo e Molise. Membri delle comunità dei Focolari si sono recate negli alberghi a Giulianova, Montesilvano, Pescara. Hanno preso contatto con gli ospedali di Pescara, Chieti e Teramo per assistere i feriti che necessitano di tutto e accogliere nelle case i familiari che li assistono. Dei giovani dell’Aquila entrano nelle tendopoli dove sono raccolti i bambini dell’orfanotrofio in cui si recavano regolarmente.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La ricostruzione della Sanità abruzzese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2009

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi è stato all’Aquila dove ha incontrato i rappresentanti della Regione Abruzzo e il commissario straordinario per la sanità regionale, “con lo scopo – si legge in una nota del ministero del Welfare – di esaminare lo stato dei bisogni socio-sanitari-assistenziali, l’adeguatezza delle strutture ospedaliere, nonché i problemi connessi con l’erogazione delle prestazioni sociali e assistenziali, inclusi gli ammortizzatori sociali nelle aziende costrette alla sospensione dell’attività”. “Attualmente – ha detto il sottosegretario alla Salute Ferruccio Fazio – il coordinamento rimane alla Protezione civile perché si sta ancora pensando ai soccorsi. Noi ci stiamo preparando alla fase successiva all’emergenza: da lunedì bisogna ricostruire il Sistema sanitario abruzzese. L’Abruzzo – ha ricordato il sottosegretario – è già stato commissariato da alcuni anni e dovrà comunque avere una sanità che funziona. Paradossalmente – aggiunge – questa potrebbe essere l’occasione per ridisegnare il Sistema sanitario nazionale ex novo. Ora però bisogna affrontare l’emergenza e risolvere i problemi principali come quello dell’ospedale inagibile dell’Aquila”. Una voce di rassicurazione arriva dalla Protezione Civile: “Non c’è nessuna emergenza sanitaria – ha detto ieri mattina Marta Di Gennaro, vice capo dipartimento della Protezione civile, dalla sede della sala operativa della Protezione civile a Roma. “Sono una ventina i dispersi al momento, grandine e pioggia non hanno facilitato le operazioni. Non è stato registrato inoltre alcun episodio di sciacallaggio – precisa – Le forze dell’ordine hanno messo in campo una rete antisciacallaggio efficace”, assicura.  Continua intanto lo sforzo per garantire a tutti gli sfollati un posto per dormire. “Nella giornata di oggi (ieri ndr) verranno montate in tutto 7 mila tende per mettere a dimora 40 mila persone. Sono state ripristinate le linee di gas ed energia – aggiunge – ed entro domani sarà tutto avviato e utilizzabile, comprese le tende sociali. Ieri sera, inoltre, sono stati distribuiti 18 mila pasti”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Unicef per i bambini e le bambine d’Abruzzo

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

Il Presidente Vincenzo Spadafora: “In questo momento tragico per le popolazioni dell’Abruzzo e per la città dell’Aquila, desidero esprimere non solo il dolore a nome di tutti gli operatori dell’UNICEF in Italia, ma anche la volontà di fornire un nostro aiuto concreto, in modo particolare ai bambini e alle bambine abruzzesi colpiti in queste ore dal terremoto. L’UNICEF è da sempre in prima linea nel mondo, in ogni Paese, in tutte le emergenze umanitarie. Oggi sentiamo il dovere di dare il nostro contributo attraverso un gesto simbolico di vicinanza, certi di interpretare sia la volontà dei nostri donatori sia quella di molti bambini nel mondo che tanto, anche dall’Italia, hanno ricevuto fino ad oggi. I bambini abruzzesi hanno da subito bisogno dei soccorsi e degli aiuti necessari per sopravvivere in queste prime ore, ma anche di tornare alla loro vita normale, alle loro scuole, al quotidiano. E’ per questo che l’UNICEF Italia si impegna ad inviare un contributo di 100 mila euro per garantire le esigenze primarie dei bambini abruzzesi. Auspico infine che il Governo italiano metta al primo posto dell’agenda degli interventi nelle zone terremotate i bambini, la loro assistenza e protezione, affinché i traumi che inevitabilmente questa catastrofe provocherà non creino loro lesioni altrettanto gravi di quelle a cui stiamo assistendo”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

UNICEF Italia stanzia contributo di 100 mila Euro

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

Il Presidente Vincenzo Spadafora: “In questo momento tragico per le popolazioni dell’Abruzzo e per la città dell’Aquila, desidero esprimere non solo il dolore a nome di tutti gli operatori dell’UNICEF in Italia, ma anche la volontà di fornire un nostro aiuto concreto, in modo particolare ai bambini e alle bambine abruzzesi colpiti in queste ore dal terremoto.L’UNICEF è da sempre in prima linea nel mondo, in ogni Paese, in tutte le emergenze umanitarie. Oggi sentiamo il dovere di dare il nostro contributo attraverso un gesto simbolico di vicinanza, certi di interpretare sia la volontà dei nostri donatori sia quella di molti bambini nel mondo che tanto, anche dall’Italia, hanno ricevuto fino ad oggi. I bambini abruzzesi hanno da subito bisogno dei soccorsi e degli aiuti necessari per sopravvivere in queste prime ore, ma anche di tornare alla loro vita normale, alle loro scuole, al quotidiano. E’ per questo che l’UNICEF Italia si impegna ad inviare un contributo di 100 mila euro per garantire le esigenze primarie dei bambini abruzzesi.Auspico infine che il Governo italiano metta al primo posto dell’agenda degli interventi nelle zone terremotate i bambini, la loro assistenza e protezione, affinché i traumi che inevitabilmente questa catastrofe provocherà non creino loro lesioni altrettanto gravi di quelle a cui stiamo assistendo”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto in Abruzzo: sostegno dell’Ekoclub

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

Il terremoto di 6,3 gradi sulla scala Richter che ha colpito alle 3.30 di questa notte il Centro Italia, con epicentro in Abruzzo, ha scosso l’intero Paese. Ekoclub International si unisce al cordoglio dei famigliari delle vittime, causate dal crollo di alcuni edifici all’Aquila, ed esprime la propria solidarietà ai molti feriti e alle tante famiglie che hanno dovuto, per motivi di sicurezza, lasciare le abitazioni. I gruppi di volontari della Protezione Civile di Ekoclub International sono stati immediatamente allertati per raggiungere le zone terremotate e collaborare ai soccorsi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto Abruzzo: un fondo di solidarietà della Chiesa di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

La Chiesa di Roma esprime vicinanza e solidarietà alla popolazione abruzzese colpita dal tragico sisma della notte scorsa ed ai soccorritori che in queste ore lavorano in modo encomiabile. La Caritas diocesana di Roma istituisce un fondo di solidarietà e promuove una colletta per fronteggiare la prima fase di emergenza e, successivamente, per intraprendere programmi di solidarietà. L’intervento della Caritas romana sarà in collaborazione con le Chiese locali e coordinato con la rete delle Caritas. Con il passare delle ore le dimensioni del fenomeno confermano le proporzioni disastrose che fin dai primi momenti la Protezione Civile aveva stimato. Di fronte a tale tragedia sono numerose le richieste che giungono ai nostri centralini di persone che si offrono come volontari o che vogliono donare cibo e vestiario. A tale proposito la Caritas di Roma informa che, almeno nella prima fase di emergenza quando è fondamentale il lavoro di personale preparato, la donazione economica è l’unico modo utile per esprimere solidarietà alle persone colpite.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »