Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘sociali’

La grande ricchezza del Sud: risorse umane, fisiche, naturali e sociali

Posted by fidest press agency su domenica, 4 agosto 2019

“ANBI plaude al Premier Conte quando afferma di voler realizzare un piano integrato per ricostruire le 4 tipologie di capitale, che costituiscono la grande ricchezza del Sud e cioè le risorse umane, fisiche, naturali e sociali, sviluppando la dotazione infrastrutturale del Mezzogiorno e propone con orgoglio la grande opportunità offerta dalle centinaia di progetti, redatti dai Consorzi di bonifica per la sistemazione del territorio e la gestione delle sue acque e, ad oggi, in attesa di finanziamento.” Ad evidenziarlo è Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) a corollario dell’odierno incontro fra il Presidente del Consiglio e la neo Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. Nello specifico:
– -in Campania sono richiesti 3 interventi di irrigazione con progetti di fattibilità, per un importo complessivo di circa 10 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 50 unità
– -in Puglia sono richiesti 131 interventi di irrigazione (6 progetti esecutivi, 11 definitivi, 112 preliminari e 2 di fattibilità) per un importo complessivo di circa 131 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 655 unità. Richiesti anche 80 interventi per la riduzione del rischio idrogeologico (10 progetti esecutivi, 33 definitivi, 35 preliminari e 2 di fattibilità) per un importo complessivo di oltre 281 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 1408 unità
– -in Basilicata sono richiesti 28 interventi per la riduzione del rischio idrogeologico (17 progetti esecutivi e 11 preliminari) per un importo complessivo di circa 341 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 1707 unità
– -in Calabria sono richiesti 48 interventi di irrigazione (8 progetti esecutivi, 10 definitivi, 2 preliminari e 28 di fattibilità) per un importo complessivo di oltre 125 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 628 unità. Richiesti inoltre 107 interventi per la riduzione del rischio idrogeologico (44 progetti esecutivi, 17 definitivi, 42 preliminari e 4 di fattibilità) per un importo complessivo di oltre 191 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 958 unità
– -in Sicilia sono richiesti 4 interventi di irrigazione con progetti preliminari per un importo complessivo di 30,69 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 153 unità. Richiesti anche 14 interventi per la riduzione del rischio idrogeologico (8 progetti esecutivi, 4 definitivi e 2 preliminari) per un importo complessivo di circa 31 milioni di euro; nuova occupazione stimata: 156 unità.
A questi dati vanno aggiunti i 1387 progetti approntati per l’Italia Centrale (Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise) e la Sardegna, per un importo complessivo di oltre 2.575 milioni di euro, capaci di garantire circa 12.000 posti di lavoro.
“Il patrimonio progettuale dei Consorzi di bonifica è una straordinaria opportunità di sviluppo per contribuire a colmare il riacutizzato divario fra Nord e Sud del Paese, come certificato dalle anticipazioni sul Rapporto Svimez 2019 – conclude Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – Va sicuramente migliorata l’efficienza complessiva del sistema meridionale, ma è indubbio che se il Sud frena è l’Italia stessa a rallentare. Porre il territorio al centro di un nuovo modello di sviluppo permetterebbe di sfruttare l’enorme giacimento di risorse agricole ed ambientali, nonché turistico-culturali del Meridione, facendone un asset di crescita, originale, distintivo, identitario che sarebbe decisivo per un protagonismo virtuoso del nostro Paese nei mercati globali.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pilastro europeo dei diritti sociali: Andare oltre la politica e l’economia

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 giugno 2018

Il Parlamento europeo ha riunito i rappresentanti delle comunità religiose per un dialogo sulla realizzazione del pilastro europeo dei diritti sociali , un “insieme di 20 principi e diritti che sostengono il rinnovo dei mercati del lavoro e dei sistemi di welfare in tutta l’UE.” sfide economiche e politiche hanno ferito la qualità della vita di molti in Europa. Rischio di disoccupazione e di povertà rimane alto, molti accordo con lavoro precario e instabile, tirocini non retribuiti o sottopagati sono in aumento, e l’Europa è in calo a corto di molti obiettivi delineati nella strategia UE 2020. Mairead McGuinness, primo vicepresidente del Parlamento europeo, ha sottolineato l’importanza unica di chiese e di altre comunità religiose nel rispondere a queste sfide, e la difesa della dignità umana e di contribuire ai dibattiti di politica pubblica. “Tu sei presente in ogni città e villaggio in tutto il 28 Stati membri.” I contributi al seminario di dialogo hanno sottolineato l’importanza della dimensione sociale per il futuro dell’Europa. Luca Jahier, presidente del Comitato economico e sociale europeo, ha osservato che un pieno di un terzo di ciò che è scritto nei trattati UE offerte direttamente di questioni sociali. Altri, tra cui il commissario Birgitte Brekke-Clifton (L’Esercito della Salvezza) ha invitato l’UE ad assicurare i finanziamenti per l’attuazione del pilastro sociale, e sincronizzare la sua valutazione con gli obiettivi internazionali di sviluppo sostenibile. Ha anche criticato il pilastro per fare alcuna menzione dei migranti e dei richiedenti asilo non dichiarati. Metropolitan Ignatios di Demetrias e Almyros (Chiesa di Grecia) riflette teologicamente sulla necessità di condizioni di lavoro e di vita dignitose per tutti. Egli ha sottolineato che questo è un collettivo, piuttosto che l’interesse individuale. “Per combattere per il vostro pane quotidiano, che è un problema pratico. Per combattere per voi il pane quotidiano per il vostro vicino di casa, che è un problema spirituale “. Rev. Daniel Topalski della United Methodist Church in Bulgaria ha osservato che le chiese contribuiscono alla costruzione di società di cura e inclusive attraverso il loro lavoro diaconale, e che il pilastro sociale è parte dell’anima europea, accanto a valori come la pace, la solidarietà e l’uguaglianza. “Il pilastro europeo dovrebbe essere visto come un inizio, non una fine”, ha osservato Heather Roy, segretario generale di Eurodiaconia, “Ci sono molte cose che devono ancora essere sviluppati, soprattutto a livello nazionale, perché è qui che vedremo successo. Dobbiamo difendere contro qualsiasi annacquare il pilastro, in particolare per quanto possiamo vedere un cambiamento nel Parlamento europeo a seguito delle elezioni del prossimo anno “. Il pilastro europeo dei diritti sociali è stata proclamata congiuntamente e firmato dalla Commissione Europea, il Parlamento Europeo e il Consiglio al Vertice sociale di Göteborg nel novembre del 2017. Le istituzioni europee tengono riunioni regolari ad alto livello e seminari di dialogo con le chiese, non confessionale, e le organizzazioni filosofiche come parziale adempimento dell’articolo 17 della Treat sul funzionamento dell’Unione europea.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

46ͣ Giornata mondiale delle comunicazioni sociali

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2012

Roma 20 maggio celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva, alle ore 10,30. (ddf)
La Giornata delle Comunicazioni Sociali è da tempo uno dei momenti più utili di riflessione, dialogo e confronto per il mondo dell’informazione. Un confronto che, sia chiaro, non può essere unidirezionale o autoreferenziale, ma ha il dovere (oltre che l’utilità) di guardare ai soggetti che della comunicazione sono i più diretti interessati, ovvero i cittadini.
In un momento di grave crisi globale, crisi che intacca anche il mondo dell’editoria e lo costringe a rivedere i suoi modelli di business, influenzati anche da un cambiamento dei costumi e della fruizione della notizia che non possiamo considerare disgiunti dal tema valoriale, soffermarsi sul significato dell’ascolto e del racconto è essenziale.Mi si invita gentilmente a proporre un momento di considerazione personale che voglio, senza alcuna presunzione, allargare al mondo dell’informazione pubblica, perché lavorare per una azienda di Stato che propone quotidianamente un “tappeto informativo” continuativo, il rischio di correre dietro alle sirene del mercato (specie nel contesto attuale) comporterebbe più di una conseguenza. Se questo non accade (e da qui il mio voler includere colleghi e tecnici, impiegati e dirigenti) è grazie al lavoro condiviso e convinto di tutta RadioUno e del Giornale Radio, che ho l’onore di dirigere.Ma un onore contiene spesso anche un onere, che in questo caso è, appunto, quello di non perdere mai di vista il significato e il senso del messaggio, considerando sempre per prima la prevalenza del fatto, il rispetto nel racconto, l’alternarsi delle voci e delle posizioni. Credo sia questo il concetto di “Silenzio e Parola” che il Papa Benedetto XVI ha voluto regalarci nell’intenso messaggio diffuso in occasione della festività del Patrono dei Giornalisti, San Francesco di Sales, in vista della Giornata delle Comunicazioni Sociali di quest’anno.
Benedetto XVI sintetizza in questo modo cosa siano silenzio e parola: “due momenti della comunicazione che devono equilibrarsi, succedersi e integrarsi per ottenere un autentico dialogo e una profonda vicinanza tra le persone. Quando parola e silenzio si escludono a vicenda, la comunicazione si deteriora, o perché provoca un certo stordimento, o perché, al contrario, crea un clima di freddezza; quando, invece, si integrano reciprocamente, la comunicazione acquista valore e significato”.
Quante volte, da cronisti, per “bruciare” una notizia, abbiamo avuto la tentazione di non ascoltare tutti i protagonisti della vicenda? E quanto spesso ci capita di assistere a talk show o dibattiti dove il prevaricare l’altro, zittirlo, alzare i toni serve solo per una effimera impennata dello share? Ecco, quando questo accade, la prima domanda che dovremmo porci è quale esempio stiamo dando a chi ci ascolta, a chi ci legge, a chi dialoga con noi magari grazie all’ausilio delle nuove tecnologie digitali.
I nuovi cittadini si formano compiutamente e correttamente se hanno a disposizione elementi di conoscenza e di giudizio non urlati o imposti. La coscienza critica deve prima di tutto essere il patrimonio di chi scrive un articolo o conduce un’intervista. Indagare su una vicenda giudiziaria, “scavare” nel privato di un personaggio pubblico o meno non autorizza nessuno, men che meno un operatore del mondo dell’informazione, a “pretendere” una risposta, un documento, un segreto.
La grande competizione crossmediale che si sta delineando in Italia e in tutto il mondo, mette sempre più spesso sullo stesso piano i professionisti della comunicazione e gli altri attori della notizia, siano essi blogger, free lance o i componenti di quello che troppo sbrigativamente viene chiamato citizen journalism. Se le regole valgono per tutti (e ci mancherebbe), anche i diritti sono gli stessi, purché non si dimentichi che il desiderio di raccontare non deve mai superare il limite della mancanza di rispetto. La dignità della persona umana è il caposaldo di qualsiasi momento dell’agire umano e lo è – se possibile – ancora di più di fronte all’informazione. Basta un attimo per diventare oggetto di una discriminazione o di un errore che è poi fatalmente “eterno” nelle memorie dei computer che non sanno riconoscere il “diritto all’oblio”.
“Là dove i messaggi e l’informazione sono abbondanti – scrive ancora Benedetto XVI –, il silenzio diventa essenziale per discernere ciò che è importante da ciò che è inutile o accessorio”. Imparare da queste semplici, ma profondissime parole, che il ruolo del professionista dell’informazione è, oggi più che mai, testimonianza di come si debba vivere nella comunità, servendola e non usandola è uno degli impegni che quotidianamente dobbiamo rinnovare per mantenere il rispetto degli altri e il senso stesso della professione che abbiamo il privilegio di seguire.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio e servizi sociali

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2012

L’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, ha incontrato oggi una delegazione del Consorzio dei servizi sociali del Cassinate, composta dal presidente Edoardo Fabrizio, dal direttore Emilio Tartaglia e dai sindaci di Piedimonte San Germano, Domenico Iacovella, di Coreno Ausonia, Domenico Corte, di Esperia, Giuseppe Moretti e dai delegati dei sindaci di San Vittore, Vittorio Casoni, e di Sant’Elia Fiumerapido, Roberto Rotondo. “Abbiamo recuperato le risorse necessarie alla continuazione dei servizi sociali nel Consorzio del Cassinate”. Lo ha dichiarato l’assessore Forte a margine dell’incontro. “Ciò dimostra, come ho avuto modo di affermare anche nei giorni scorsi, come il sociale sia al primo posto dell’agenda della Giunta Polverini. L’impegno c’è come c’è sempre stato per risolvere le difficoltà legate ai pagamenti. Purtroppo le criticità che si presentano non sono nate oggi, ma sono il frutto di un ritardo ereditato dalla passata amministrazione regionale, che in alcuni casi risale alla fine del 2005. C’è quindi un gap che con senso di responsabilità stiamo colmando, come nel caso dei Comuni del Consorzio del Cassinate, che potranno continuare a erogare i servizi programmati in favore delle famiglie e delle persone più fragili del territorio”.“Si è trattato – ha dichiarato il presidente del Consorzio del Cassinate, Edoardo Fabrizio – di un incontro molto importante, che evita definitivamente la sospensione dei servizi sociali. Grazie al lavoro dell’assessore Forte, arriveranno le risorse delle annualità pregresse e il rischio bancarotta per il Consorzio del Cassinate è scongiurato. Al di là della buona notizia, inoltre, – aggiunge Fabrizio – nell’incontro abbiamo avuto modo di affrontare un discorso più generale sulla riforma dei servizi sociali e sulle prospettive future del settore. Al pari delle questione delle risorse, l’innovazione del sistema socio-assistenziali è, infatti, un punto determinante per la qualità e la garanzia degli interventi assistenziali sul territorio. Un tema che nelle prossime settimane sarà oggetto di un convegno sul territorio del nostro consorzio, al quale l’assessore Forte ha già confermato la sua presenza”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

People of Europe, rise up!

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 settembre 2011

fattorie sociali

Image by Arca Coop via Flickr

Roma Sabato 15 ottobre La manifestazione partirà alle ore 14.00 da Piazza della Repubblica e arriverà a Piazza San Giovanni. La giornata del 15 ottobre vedrà mobilitazioni in tutta Europa, nel Mediterraneo e in altre regioni del mondo, contro la distruzione dei diritti, dei beni comuni, del lavoro e della democrazia compiuta, con le politiche anticrisi, a difesa dei profitti e della speculazione finanziaria. Le persone non sono un debito. Anche in Italia è già stata raccolta da tanti soggetti organizzati, alleanze sociali, gruppi informali e persone che hanno dato vita al Coordinamento 15 ottobre . Non vogliamo fare un passo di più verso il baratro in cui l’Europa e l’Italia si stanno dirigendo e che la manovra del Governo continua ad avvicinare. Vogliamo un’altra economia, un’altra società e una democrazia vera. Il Coordinamento 15 ottobre si mette al servizio della riuscita della mobilitazione. Curerà unitariamente le caratteristiche, la logistica e l’organizzazione della manifestazione nazionale di Roma e ne definirà le sue parti comuni. Il suo obiettivo è favorire la massima inclusione, convergenza, convivenza e cooperazione delle molteplici e plurali forze sociali, reti, energie individuali e collettive che stanno preparando e prepareranno la mobilitazione con i propri appelli, le proprie alleanze, i propri contenuti.
Il Coordinamento 15 ottobre invita a costruire in tutto il territorio la partecipazione italiana alla giornata europea e internazionale “United for global change” e a convergere nella giornata nazionale di mobilitazione a Roma.

Posted in Estero/world news, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ammortizzatori sociali e invalidità civile

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 maggio 2011

Sabato 7 maggio, il patronato della Cia (Confederazione italiana agricoltori), allestirà dei punti informativi nelle piazze di Pordenone (piazza XX settembre), Gorizia (presso i giardini di Corso Verdi) e Udine (viale Palmanova 109, presso l’ipermercato Panorama). Nei vari gazebo, gli operatori saranno a disposizione dei cittadini per illustrare gratuitamente i servizi offerti e fornire notizie utili per la tutela dei loro diritti sociali. Al centro delle iniziative di quest’anno, ci saranno due temi di grande rilevanza e attualità del welfare: gli ammortizzatori sociali e le pensioni per l’invalidità civile. Il tutto sotto lo slogan “Lavoriamo insieme per un domani di certezze e diritti”. Gli ammortizzatori sociali rappresentano un argomento molto sentito soprattutto nell’attuale delicato momento economico dove la disoccupazione, specialmente giovanile, ha assunto contorni preoccupanti. Dall’altro lato, l’assegnazione dell’invalidità civile, sta causando non pochi problemi ai cittadini che hanno diritto ai benefici per la loro inabilità. A Gorizia, il gazebo sarà aperto dalle ore 9.00 alle 13.30; a Pordenone, dalle ore 8.00 alle 12.00 e a Udine, dalle ore 9.00 alle 18.00. L’Inac è tra i primi patronati d’Italia per volume di attività e per struttura organizzativa ed esplica la sua attività con sedi in tutta Italia, anche in convenzione con Enti pubblici e privati, organismi e imprese e sotto il controllo e la vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parrocchie romane: presidi sociali

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 marzo 2011

«Le parrocchie, oltre ad essere un punto di riferimento spirituale, hanno assunto nella nostra città, soprattutto in periferia, un ruolo insostituibile di presidi sociali, soprattutto come punto di riferimento delle famiglie in difficoltà. Per questo con l’inaugurazione della parrocchia di San Corbiniano alla presenza del Santo Padre Benedetto XVI, prosegue il nostro lavoro per donare un volto più umano ed accogliente ai nostri quartieri». È quanto dichiara il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, in merito all’inaugurazione della Parrocchia di San Corbiniano all’Infernetto che si è tenuta questa mattina alla presenza del Santo Padre, Benedetto XVI. «Roma Capitale – prosegue il Sindaco – ha già assegnato tre aree a servizi pubblici al Vicariato per la realizzazione di nuove parrocchie e più precisamente a Ponte di Nona, dove verrà realizzata quella dedicata alla beata Teresa di Calcutta, a Monte Spaccato, dov’è prevista quella dedicata a San Giovanni Nepomuceno Neumann, e quella di Osteria del Curato». «Inoltre – conclude Alemanno – stiamo lavorando con gli uffici della diocesi di Roma per il perfezionamento della cessione di altre due aree a servizi pubblici a Palmarola, dove verrà realizzata la parrocchia di S. Brigida, e alla Cecchignola per la parrocchia di S. Anselmo. A questo va aggiunto che gli uffici capitolini stanno perfezionando anche gli accordi con la diocesi di Porto e Santa Rufina per la cessione di aree a servizi pubblici per la realizzazione di nuove parrocchie nell’area nord di Roma».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata delle comunicazioni sociali

Posted by fidest press agency su domenica, 23 gennaio 2011

Palermo 24 gennaio, alle ore 10.30 nel salone della Libreria Paoline, in corso Vittorio Emanuele, 456 a Palermo. L’Ufficio pastorale per le Comunicazioni Sociali, l’Ordine dei Giornalisti, la Libreria Paoline e i Servizi Informatici dell’Arcidiocesi di Palermo, in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti organizzano un Forum nel corso del quale si discuterà sul messaggio del Santo Padre per la 45a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali 2011 su “Verità, annuncio e autenticità di vita nell’era digitale”. Nel corso della manifestazione saranno premiati i partecipanti al concorso fotografico indetto in occasione della visita che il Santo Padre ha effettuato a Palermo lo scorso 3 ottobre 2010. Al primo classificato andrà una fotocamera digitale, al secondo un telefono cellulare e al terzo un lettore MP4. A tutti partecipanti, verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Interverranno il vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta, Vittorio Corradino, presidente dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, Pino Grasso, direttore dell’Ufficio pastorale per le Comunicazioni Sociali, Mario Giacomarra, preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo, suor Fernanda Di Monte giornalista paolina, Franco Lannino, fotografo professionista, e Vincenzo Grimaldini, responsabile dei Servizi Informativi dell’Arcidiocesi di Palermo.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma ammortizzatori sociali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Roma,1 ottobre in Corso d’Italia 25, dalle ore 11, con Epifani  la Cgil presenterà, nel corso di una conferenza stampa,la propria proposta di riforma organica degli ammortizzatori sociali. I lavori della conferenza stampa saranno introdotti dal segretario confederale della Cgil, responsabile delle politiche attive del lavoro, Fulvio Fammoni, e dal direttore dell’Ires Giovanna Altieri. Concluderà la conferenza il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani. Parteciperà anche la vice segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. L’attuale sistema, nonostante il ricorso agli ammortizzatori in deroga, conferma di essere scarsamente inclusivo, escludendo quote rilevanti di lavoratori non standard, ma anche quote sempre più importanti di lavoratori dipendenti; in particolare giovani, donne, lavoro precario e immigrati, cioè i più deboli del mercato del lavoro. E questo – prosegue la nota – è il primo aspetto che la proposta della Cgil intende affrontare nell’ambito di un progetto complessivo che prospetta un sistema pubblico e universale, senza differenze per i lavoratori per settore di attività, dimensione di azienda, collocazione territoriale, tipologia di lavoro. Si tratta dello sviluppo coerente dell’accordo del 23 luglio 2007 e della conseguente delega che il governo, anche se con altre intenzioni di merito dichiarate, ripropone nell’ambito del collegato lavoro.  Durante la conferenza stampa – conclude la nota – saranno illustrati i tratti unificanti del nuovo sistema, le proposte sul mercato del lavoro, i nuovi istituti di tutela al reddito in caso di perdita di lavoro (unificazione dei trattamenti vigenti di mobilità e disoccupazione) in costanza di lavoro (cassa integrazione), il riordino complessivo della contribuzione al sistema per tutte le tipologie di impresa, i costi e le relative coperture”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Euromanifestazione a Bruxelles

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

Bruxelles 29 settembre 2010 una giornata europea di mobilitazione e di lotta, in risposta alle azioni dei governi europei di “austerità” che si traduce nella diminuzione della spesa pubblica e l’attacco ai diritti e la dignità del lavoro, con gravi contraccolpi sull’occupazione, i salari, le pensioni e i servizi sociali. Si vuol far pagare la “crisi” ai lavoratori, ai disoccupati, ai migranti e alle categorie sociali più deboli, ancora una volta, e non ai veri e unici responsabili, che sono i capitalisti, i padroni, gli sfruttatori e profittatori nazionali e internazionali.
Il 29 settembre ci saranno iniziative in tutta Europa, in particolare con lo sciopero generale in Spagna e in Grecia, e manifestazioni in Francia, Portogallo, Italia etc. Ma il momento più grande e significativo sarà a Bruxelles, dove, in coincidenza con la riunione dei responsabili economici degli Stati Membri dell’Unione Europea, si svolgerà una grande euromanifestazione, con un corteo che partirà dalla Gare du Midi alle ore 13 per arrivare nel cuore delle istituzioni comunitarie al Rond-Point Schuman e al Parc du Cinquantenaire verso le ore 15.  Insieme con le altre forze sindacali e della sinistra comunista, anticapitalista e alternativa del Belgio ed europea, anche la Federazione Comunista del Belgio (Sezioni e Circoli del Partito della Rifondazione Comunista e del Partito dei Comunisti Italiani di Bruxelles, Vallonia, Fiandre e Lussemburgo) aderisce e partecipa attivamente alla mobilitazione di Bruxelles. Segnala inoltre con piacere che saranno presenti, dall’Italia, anche le compagne e i compagni delle Brigate di Solidarietà Attiva, che, dal terremoto in Abruzzo alle fabbriche in crisi fino ai centri di assistenza ai braccianti nelle cam

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Educare tra scuola e formazioni sociali”

Posted by fidest press agency su domenica, 5 settembre 2010

Brescia 9 e 10 settembre annuale appuntamento promosso dall’Editrice La Scuola. Ad aprire i lavori, alle 9.15 di giovedì 9 settembre, presso il  Centro di spiritualità “Mater Divinae Gratiae” , in via Sant’ Emiliano 30,  saranno il vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari, l’ordinario di  storia della scuola e delle istituzioni educative presso l’Università Cattolica  Luciano Pazzaglia, l’amministratore delegato dell’Editrice La Scuola Enrico Maria Greco. A seguire l’intervento di padre Gian Paolo Salvini  direttore della “Civiltà Cattolica” sul tema “ Prospettive educative nella Caritas in Veritate”(chairman: Concetta Sirna, ordinario presso  l’Università di Messina; discussant: Paola Bignardi, membro del comitato di redazione dell’Editrice La Scuola, già presidente nazionale dell’Azione Cattolica). Nella sessione pomeridiana (chairman: Carla Xodo Cegolon, ordinario presso l’Università degli Studi di Padova) gli interventi di Vera Negri Zamagni, ordinario di storia economica all’Università di Bologna, sul tema “Formazioni sociali, educazione e scuola” (discussant: Ivo Lizzola, preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bergamo) e di  Giuditta Alessandrini, ordinario di pedagogia sociale presso l’Università degli Studi di Roma TRE, con il contributo “Scenari della contemporaneità: transizione verso il lavoro e formazione professionale” (discussant: Michele Colasanto, ordinario di sociologia delle relazioni di lavoro presso l’Università Cattolica di Milano), cui seguirà un confronto fra i partecipanti al convegno. Il giorno seguente, a partire dalle 9,15, tavola rotonda coordinata da Giuseppe Acone (ordinario di pedagogia generale presso l’Università degli studi di Salerno) e introdotta da Cristina Coggi ( ordinario di pedagogia sperimentale presso l’università di TorinoUniversità di Torino), Sr. Rachele Lanfranchi (Pontificia Facoltà di Scienze delle comunicazioni Auxilium)  Pier Cesare Rivoltella (ordinario di Tecnologie dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano), Bruno Rossi (titolare dell’insegnamento di pedagogia generale presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costi sociali dell’alcolismo

Posted by fidest press agency su sabato, 17 luglio 2010

West, il quotidiano del welfare diretto da Guido Bolaffi, pubblica l’indagine dell’Oms, curata assieme alla Commissione Europea, sui costi sociali dell’alcolismo. Le cifre sono allarmanti: nel Vecchio Continente il consumo di alcol è il doppio della media mondiale, rappresentando la seconda causa di disabilità e di morte tra la popolazione e il fattore di rischio numero uno tra i giovani. Nel 2004 infatti l’alcol ha fatto 618 mila vittime con una distruzione 17 milioni di anni di vita complessivi tra disabilità e decessi. Per quel che riguarda i costi, tra servizi sanitari, prevenzione del crimine, programmi pubblici di riabilitazione, il welfare statale prenderebbe a carico dal 15% al 50% delle spese sostenute da un alcolista. Ma secondo l’OMS a queste percentuali bisogna aggiungere i cosiddetti costi esterni, quali ad esempio quelli relativi ai danni che un alcolista può arrecare a terze persone. La ricerca raccomanda inoltre agli stati europei di investire di più negli studi di settore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La sfida educativa

Posted by fidest press agency su domenica, 6 giugno 2010

Roma 24 giugno 2010 ore 9.30 Palazzo Marini, Camera dei Deputati  Via del Pozzetto, n. 158, angolo Piazza San Silvestro, convegno sulla Percezione del danno, comportamenti protettivi, significati: fenomenologia del consumo di sostanze psicoattive tra i soggetti con età inferiore a 18 anni. I temi saranno trattati dal  Dott. Raimondo Pavarin – Direttore Osservatorio Epidemiologico  Metropolitano Dipartimento Patologiche – AUSL Bologna e illustrate alcune esperienze di centri FICT che operano con i minori dal  Dott. Pierluigi Ricci –  Coordinatore Rete Minori FICT E Don Egidio Smacchia – Presidente Centro di Solidarietà “Il Ponte” di Civitavecchia. Seguono il Prof. Nicolò Pisanu – Preside Istituto Superiore Universitario di Scienze Psicopedagogiche e Sociali “Progetto Uomo”, affiliato all’Università Pontificia Salesiana di Roma con gli Interventi di:  Don Mimmo Battaglia, Presidente FICT, Sen. Carlo Giovanardi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile, On.le Giorgia Meloni, Ministro della Gioventù e On.le Mariastella Gelmini, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le conclusioni saranno tratte da Mons. Rino Fisichella, Rettore Magnifico Pontificia Università Lateranense e Presidente Pontificia Accademia Pro Vita. Moderatore: Dr.ssa Mariafederica Massobrio –Vice Presidente FICT

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Problemi ambientali e sociali

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2010

Quando le Amministrazioni Locali si preoccupano della tutela dell’ambiente e della salute pubblica delle Comunità,  loro affidati dagli Elettori, è un fatto positivo. Soprattutto se questa preoccupazione nasce da una vera e non strumentale “sensibilità sociale e ambientale”.  Lo è meno se il “sacro fuoco” ambientalista prende le mosse dalla preoccupazione personale di perdere consensi e voti.  In questi casi, piuttosto diffusi su tutto il territorio nazionale, quando si tratta di infrastrutture come le Centrali  Elettriche, non prevalgono la ragione, i fatti, gli studi scientifici, su progetti, quasi sempre migliorativi dell’impatto ambientale; i pareri degli Esperti (quelli veri) vengono messi a tacere da aprioristici “No!” .  E’ Il caso di Rossano, che già ospita una centrale termoelettrica a olio combustibile/gas dove, senza aver neanche preso visione del progetto di riconversione, le Amministrazioni locali hanno già espresso un parere negativo.  Come in altre situazioni analoghe, prevale il pregiudizio irremovibile di chi non vuole nemmeno discutere, conoscere, sapere. Basta che si tratti di una trasformazione a carbone per esprimere giudizi negativi. Poco importa se, concretamente, quel progetto riduce l’impatto ambientale, dell’attuale assetto impiantistico, può portare rilevanti investimenti, consistente occupazione (diretta e indotta), sviluppo in una della aree depresse del Paese, che potrà alleviare la bolletta elettrica dei Cittadini, che si realizzerà con le più moderne tecnologie esistenti.  L’Italia  è il Paese dei no “a prescindere”: no al nucleare, no al carbone, no all’eolico, no alle biomasse, no ai termovalorizzatori, no ai rigassificatori. Nessuno, però, dice no o si preoccupa – in modo altrettanto energico – degli abusivismi edilizi, del dissesto idrogeologico, della scarsa cura del patrimonio boschivo, delle coste, ecc… In una situazione di pesante crisi (con il Meridione fortemente penalizzato), gli Italiani hanno il diritto di sapere che vi sono oltre 15 impianti termoelettrici – che hanno prodotto onorevolmente energia elettrica per decenni – che rischiano, come Rossano, la chiusura definitiva, con buona pace degli Utenti (sempre più gravati dall’alto costo del gas, dalla speculazione  del petrolio e dalle importazioni di energia prodotta da centrali nucleari estere), che Lavoratori (diretti e indotti) rischiano di perdere il posto di lavoro, che un patrimonio industriale e professionale sarà distrutto, che verrà sprecata, un’altra occasione per riconvertire detto impianto, rendendolo competitivo e migliorando l’impatto ambientale. La FLAEI CISL, che ha a cuore l’ambiente e soprattutto la salute dei Cittadini, ritiene che ogni intrapresa industriale debba rispondere a criteri di sostenibilità ambientale e sociale, che in luogo di decisioni unilaterali si debbano attivare momenti di concertazione tra Istituzioni, Comunità, Forze sociali, Imprese proponenti, nei quali valutare, discutere e insieme decidere nell’interesse dello sviluppo e della tutela del Territorio.  Ciò per evitare che continuino a prevalere gli interessi (privati ed elettorali) di  pochi – mascherati da un ambientalismo pregiudiziale – in nome dei quali si potrebbe consumare l’ulteriore arretramento sociale ed economico del Paese (in particolare al Sud).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sfide: ammortizzatori sociali, patto di stabilità e fisco

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

L’On. Enrico Letta, Vice Segretario del Partito Democratico, questo pomeriggio ha  incontrato il Coordinamento delle Associazioni imprenditoriali presso la sede della Confindustria Piemonte. Erano presenti il Segretario regionale del PD Gianfranco Morgando, i deputati Anna Rossomando e Stefano Esposito ed il Presidente del Consiglio regionale Davide Gariglio. Per Enrico LETTA “il 2010 sarà un anno ancora pesante e di transizione sul versante della crisi economica, per questo subito dopo le elezioni sarà necessario affrontare tre grandi discussioni”. Innanzitutto la riforma degli ammortizzatori sociali “che devono essere estesi anche a coloro che non hanno un contratto a tempo indeterminato e questo si deve fare d’intesa con la grande, media e piccola impresa”, quindi “la revisione del patto di stabilità per consentire agli enti locali di dare il via alle opere pubbliche immediatamente cantierabili, in particolare quelle più piccole, che consentono di immettere denaro fresco”. Infine la terza grande discussione deve riguardare la riforma fiscale. Secondo Enrico Letta il fisco italiano “vanta tre record: il più grande ‘nero’ d’Europa, la più grande pressione fiscale su chi lavora e su chi fa impresa, la maggiore generosità nei confronti delle rendite finanziarie. Occorre snellire il percorso burocratico del fisco, ripensare l’Irap, trasformare una buona parte degli incentivi all’impresa in defiscalizzazione e in automatismi”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalla Spagna il premio Principe de Viana

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

(Centro Maderna) Il Governo della regione Spagnola di Navarra e la Cassa di Navarra hanno indetto nei giorni scorsi il Premio Principe de Viana per l’Attenzione alla Non Autosufficienza 2010. Il premio che consiste in un contributo di Euro 40.000,00, vuole essere un riconoscimento a chi si è impegnato a introdurre pratiche innovatrici, a condurre ricerche o a intraprendere iniziative che abbiano contribuito ad alleviare la condizione di non autosufficienza e a migliorare la qualità della vita di anziani e disabili, cercando così di creare un sistema sociale più avanzato. Potranno candidarsi al premio istituzioni pubbliche (governi,ministeri, università,centri di ricerca, ambasciate,consolati ecc..), enti culturali, sociali e organizzazioni non governative legalmente costituite di qualunque paese al mondo che operino nei seguenti ambiti di intervento:  – Progetti per le persone non autosufficienti e per la promozione dell’autonomia personale e la prevenzione della non autosufficienza – Prodotti di sostegno alla non-autosufficienza – Promozione dell’autonomia personale e prevenzione della non-autoosufficienza – Ricerca o interventi volti a migliorare la cura e la qualità della vita delle persone non autosufficienti- Diritti delle persone Il termine ultimo delle domande di partecipazione sarà il 30 marzo 2010.

Posted in Recensioni/Reviews, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritto all’abitare

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma 2 marzo alle h. 16:00 in Campidoglio nella sala Protomoteca si terrà un confronto sul tema del diritto all’abitare e sull’opposizione alle politiche sbagliate del piano casa proposto da Alemanno. Discuteranno i movimenti e associazioni sociali, urbanisti, politici, e tutti i cittadini e contribuenti sensibili e preoccupati della destinazione e utilizzazione delle aree appartenenti alla pubblica proprietà. Alcuni nomi dei partecipanti: Di Carlo, Iannilli, Marroni, Berdini, Caudo, De Cesaris, Sotgia, Di Vetta. Il moderatore sarà Andrea Alzetta. I gruppi consiliari al consiglio comunale: Roma in Action, Lista civica Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politiche per la famiglia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

Caserta 9 ottobre Teatro di Corte di Palazzo Reale. Ad organizzare l’evento la Fondazione “Giuseppe Ferraro” onlus di Maddaloni. Giunto alla terza edizione, il Convegno Nazionale avrà per tema “Il Minore richiede una famiglia: fare Famiglia oggi”. Appuntamento irrinunciabile non solo per gli operatori del sociale ma anche per tutta quella parte della cittadinanza che ha a cuore gli interessi dei minori.  Parteciperanno all’iniziativa oltre ad alcune tra le più importanti Fondazioni private che operano a livello nazionale ed internazionale, Adriana Ciampa dirigente alle Politiche per l’infanzia e l’adolescenza del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, i presidenti dei Tribunali dei Minori di Roma e Napoli, Melita Cavallo e Gustavo Sergio. Porteranno il loro contributo l’assessora alle Politiche Sociali della Regione Campania Alfonsina De Felice, Gabriella Stramaccioni consigliera nazionale dell’Agenzia delle Onlus, Roberto Maurizio consigliere nazionale del Centro di documentazione per l’infanzia e l’Adolescenza, Cecilia Maria Greci responsabile dell’Agenzia per la famiglia del comune di Parma, Francesco Belletti presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Maura Campagnano del dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio, Nicola Corti Fondazione Umanamente, Lidia Linzalone e Rossella Magione Fondazione Vodafone Italia, Carlo Alfiero Fondazione per il Sud, Mariella Enoc Fondazione Cariplo, Novella Pellegrini Enel Cuore, Claudio Soldà Fondazione Adecco; a moderare l’incontro Francesco Anfossi caporedattore di Famiglia Cristiana.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi e paesi a basso reddito

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2009

Roma 16 luglio 2009, ore 9.00 – 13.00 Via Listz, 21 Istituto nazionale per il Commercio Estero  Sala “Pirelli” Un convegno della Caritas di Roma apre la quarta edizione del Master universitario “Sviluppo globale e giustizia sociale” rivolto a studenti di paesi in via di sviluppo. L’iniziativa è dell’Associazione Unicaritas (Caritas diocesana di Roma, Fondazione Idente di Studi e Ricerche, Istituti di Santa Maria in Aquiro) in collaborazione con la St. John’s University di New York. Venti studenti provenienti da paesi in via di sviluppo frequenteranno a Roma il Master universitario “Global development and social justice” con borse di studio messe a disposizione dagli organizzatori e da sponsor.  Il corso, rivolto a studenti provenienti da paesi in via di sviluppo, ha l’obiettivo di formare futuri dirigenti, amministratori, operatori sociali e opinion leader nei paesi maggiormente segnati da povertà ed ingiustizia sociale. “L’azione di solidarietà internazionale, per essere efficace, deve estrinsecarsi dalla concreta affermazione dei diritti umani, nel lavoro di formazione, diffusione e informazione delle conoscenze e delle capacità degli operatori, nella condivisione di modelli culturali, economici, sociali e politici”, ha dichiarato il direttore della Caritas romana,  mons. Guerino Di Tora, presentando l’iniziativa. Per oltre un mese,  venti studenti provenienti da 15 paesi tra i più poveri del mondo, seguiranno le lezioni presso il polo didattico della Caritas di Roma e approfondiranno le tematiche inerenti allo sviluppo sociale, la giustizia e la pace grazie alle borse di studio assegnate dagli organizzatori e dagli sponsor del Master. Il Master è un corso di studi biennale, con undici insegnamenti in lingua inglese suddivisi in semestri. Le lezioni sono svolte per il 20% in modalità frontale a Roma e per l’80% in modalità e-learning.  La presentazione ufficiale del percorso formativo e l’inaugurazione del nuovo anno accademico avverranno nell’ambito del convegno aperto al pubblico “Gli effetti della crisi finanziaria ed economica globale sui paesi a basso reddito”. Tra i partecipanti: S. E. Mons. Vincenzo Paglia, vescovo di Terni, Mario Baccini, presidente del Comitato nazionale per il microcredito, Massimo Mamberti, direttore dell’Istituto nazionale per il Commercio Estero, Beniamino Quintieri, economista dell’Università “Tor Vergata” di Roma, Roberto Pasca di Magliano, economista dell’Università “La Sapienza” di Roma, e  numerosi altri esponenti del mondo della cooperazione e degli enti organizzatori.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »