Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘solista’

LuganoMusica: Sol Gabetta diretta da Nézet-Séguin

Posted by fidest press agency su sabato, 23 aprile 2016

Sol GabettaLugano Giovedì 28 aprile 2016 20.30 Sala Teatro LAC Una serata interamente dedicata alla musica russa chiude il ciclo delle grandi orchestre sinfoniche a Lugano. Sul palco saliranno i maestri dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam, guidati da un prestigiosa bacchetta canadese, Yannick Nézet-Séguin, attuale direttore stabile della formazione olandese. Solista d’eccezione, la violoncellista cosmopolita Sol Gabetta, nata in Argentina in una famiglia italo-franco-russa ed oggi residente in Svizzera. La Gabetta eseguirà il suo cavallo di battaglia, il Concerto n. 2 di Šostakovič, che sarà preceduto dalla romantica fantasia orchestrale di ispirazione dantesca Francesca da Rimini di Čajkovskij e seguito dalla Sinfonia n. 7, l’ultima di Prokof’ev.
Gli interpreti e gli autori presenti nel concerto del 28 aprile intrecciano, nelle loro provenienze geografiche, est e ovest, nord e sud del mondo. Argentina è la violoncellista Sol Gabetta, classe 1981, che oggi vive in Svizzera, dove è l’anima del Festival Solsberg. La sua carriera internazionale è iniziata nel 2004 con l’ottenimento del Crédit Suisse Young Artist Award, proprio dopo aver suonato con i Wiener Philharmoniker diretti da Gergiev il Concerto n. 2

YNZ-RPHO--Photo: Marco BorggreveCopyrighted

YNZ-RPHO–Photo: Marco Borggreve Copyrighted

di Šostakovič. Una pagina che, quasi dieci anni dopo, le ha nuovamente portato fortuna, con l’assegnazione del Premio Strumentista dell’anno 2013 agli ECHO Klassik Awards, ricevuto per la registrazione realizzata con i Berliner Philharmoniker e Lorin Maazel. Accanto all’esuberante violoncellista, a LuganoMusica sarà ospite l’Orchestra Filarmonica di Rotterdam, compagine nata un secolo fa dalla volontà di un gruppo di strumentisti per passione, e diventata poi nei decenni un gruppo di riferimento in Europa. A guidarla, dopo nomi prestigiosi come Conlon, Tate e Gergiev vi è dal 2008 il maestro canadese Yannick Nézet-Séguin, formatosi sotto la guida illuminata di Carlo Maria Giulini e richiestissimo anche da teatri d’opera quali La Scala e il Metropolitan.
Interamente russo è il programma della serata, che prende le mosse dal poema sinfonico di stampo lisztiano Francesca da Rimini, scritto da Čajkovskij dopo aver letto la struggente vicenda degli amanti Paolo e Francesca cantati da Dante nell’Inferno. Segue il Concerto n. 2 di Šostakovič, dedicato al grande violoncellista – molto amico dell’autore – Rostropovič, che lo eseguì per la prima volta nel 1966. Opera meno nota rispetto al Concerto n. 1, evidenzia alla perfezione la capacità dell’autore di restare in equilibrio tra le esigenze espressive dettate dalla sua volontà creativa e i diktat del governo sovietico. Il risultato è un lavoro innovativo ma anche comunicativo, dote che spesso manca alla coeva musica d’avanguardia occidentale. Anche la Sinfonia n. 7 di Prokof’ev, scritta pochi mesi prima della morte dell’autore, dovette sottoporsi al giudizio dei rappresentanti della cultura sovietica, che chiesero addirittura al musicista di aggiungere una coda non prevista inizialmente, per poi attribuire a questa pagina di grande lirismo il Premio Lenin nel 1957 (quando l’autore era ormai scomparso da quattro anni).
Seguirà alle ore 22.30 “Šostakovič Reloaded”, ultimo appuntamento del ciclo Late Night Modern presso il Teatrostudio. Late Night Modern è un progetto di rilettura creativa contemporanea delle opere eseguite durante alcuni dei concerti di LuganoMusica, in coproduzione con OGGIMUSICA. Il concerto è realizzato in collaborazione con Percento Culturale Migros. Sponsor è il Corriere del Ticino.www.luganolac.ch (foto: Sol Gabetta, Yannick-Neze)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di Lidia Genta

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 Maggio 2011

Asti 14 maggio 2011 alle ore 21.15 presso il Teatro Alfieri concerto di Lidia Genta special guest: Anno domini gospel choir e Giorgio Ammirabile. Lidia Genta è artista di punta della CCM italiana (Contemporary Christian Music), presente come vocalist in oltre 40 produzioni per diversi artisti italiani e internazionali. Grazie alla sua particolare timbrica vocale, dolce e accattivante allo stesso tempo, ha recentemente intrapreso la carriera di cantante solista.
Dopo avere calcato molti e prestigiosi palchi, tra i quali l’Ariston di Sanremo, il Palapartenope di Napoli, lo Stade de Suisse di Berna, il teatro Smeraldo di Milano, Lidia Genta canterà per la prima volta nello splendido teatro Alfieri della sua città natale, accompagnata da una prestigiosa band e da alcuni ospiti, tra cui gli Anno Domini Gospel Choir e Giorgio Ammirabile.
Così lontano cosi’ vicino, uscito nel maggio 2010, è il titolo del suo primo album da solista. Pubblicato da RE_VIVE Records e curato dal produttore di fama internazionale Matthias Heimlicher, contiene 12 brani inediti di grande impatto musicale e vocale, i quali, grazie allo sguardo verso vari temi del “quotidiano”, costituiscono una sorta di percorso che accompagnano l’ascoltatore in una personale e intima riflessione sulla vita.Ingresso: 10 Euro Ridotto (5-12 anni): 5 Euro Prevendite online: http://www.lidiagenta.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lucia Luque e Irene Castellini

Posted by fidest press agency su sabato, 7 Maggio 2011

Genova (San Martino), 11 maggio 2011 ore 21:30 BORGOCLUB Via Vernazza 7/9 R nel tempio genovese del jazz si apriranno le porte a Brahms, Rachmaninov, Bizet-Sarasate e a Franck. Questi gli autori delle musiche proposte dalla violinista argentina Lucia Luque accompagnata dalla pianista Irene Castellini.
Lucia Luque, classe 1988, vanta il primo concerto da solista a 9 anni e con orchestra a 14. Prima esibendosi nei teatri e nelle sale più prestigiose dell’Argentina e dell’area latino-americana, poi con le migliori orchestre del mondo: l’Orchestra Sinfonica Nacional Argentina, l’Orchestra Sinfonica di Rosario, l’Orchestra Sinfonica di Mar Del Plata, la Filarmonica di Mendoza, l’orchestra Sinfonica della Provincia di Cordoba, l’Orchestra OSPA del Brasile, l’Orchestra Sinfonica Cilena, la Sinfonica di Entre Rios, l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, l’Orchestra La Offerta Musicale di Venezia, ecc. Nel suo repertorio spiccano i Concerti di Tchaikovsky, Sibelius, Beethoven, Bruch, la Carmen Fantasy di Sarasate. Dal diversi anni vive in Italia dove si perfeziona con il maestro Salvatore Accardo nella Accademia Stauffer di Cremona, con il maestro Felice Cusano a Roma e con il maestro Rafael Gintoli a Buenos Aires. Durante la sua giovane carriera professionale ha ricevuto importanti riconoscimenti e vinto innumerevoli concorsi, come l’“Austrian Master Classes” (2005 e 2006), ottenendo inoltre la segnalazione come una tra i 10 grandi talenti d’Europa; Primo Premio al “Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale di Asti”, in Piemonte (2007); Primo Premio nel “Premio Nazionale delle Arti” a Torino, riconosciuta anche comela migliore violinista di tutte le universitá ei conservatori d’ Italia; vince i tre Primi Premi nel Concorso Internazionale “Riviera Etrusca” di Toscana (2008); Premio Speciale nel “Concorso Internazionale di violino Curci” di Napoli (2008); il “Premio Accademia Filarmonica dell’Arena” di Verona, come la migliore diplomata del anno (2008), Borsa di studio “Teresa Grüneisen” del Mozarteum Argentino (2009) e tantissimi altri premi. Con il “Trio Opera Cento” ha suonato nella “Sala Maffeiana” del Teatro Filarmonico di Verona, alla Radio Vaticana di Roma, al “Festival Harmos” in Portogallo, a “Verona Contemporánea” solo per citare alcuni dei concerti più imporanti. Dal 2008 è rappresentante musicale di Yahama Italia. I suoi prossimi impegni la vedranno in tournèe in Canada, Italia e Cina per presentare il suo nuovo CD inciso assieme al pianista Mauro Bertoli. Lucía Luque suona un violino Enrico Marchetti inizi del 1900. (lucialunque)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Epistola ultima

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Roma 27 giugno alle ore 20,30, presso il Teatro dell’Opera di Roma (piazza Beniamino Gigli 7) Un’opera di musica, teatro e danza sulla figura dell’Apostolo delle Genti chiuderà l’Anno Paolino. Sabato verrà rappresentata Epistola ultima, un ritratto evocativo di San Paolo in musica, danza, immagini e parole, con musica di Adriana Del Giudice, testo di Rosa Stipo, per la regia di David Haughton. Le coreografie sono curate da Paola Bellisari, le scenografie e le video proiezioni da Michele Della Cioppa. Lo spettacolo coinvolgerà un cast di 2 attori e 14 ballerini, oltre alla musica registrata dell’orchestra, al Coro di Trecate, composto da 63 elementi diretti dal maestro Mauro Trombetta e al violoncello solista di Nino Testa. La soprano Lietta Latini eseguirà il brano per voce solista e coro ³Epistola². Negli 8 episodi biblici in danza, previsti nei 90 minuti di spettacolo, verranno rappresentati il martirio di Santo Stefano, la conversione sulla strada per Damasco, alcune scene di prediche e guarigioni miracolose, la decadenza del banchetto del governatore romano Felice, la tempesta marittimacol naufragio a Malta e la vita circense a Roma. Nel ruolo di San Paolo adulto Alvise Battain, con 50 anni di teatro alle spalle. Il soldato, carceriere dell’Apostolo, sarà Totò Onnis. Santo Stefano sarà interpretato da Gabriele Rossi, mentre Francesco Core sarà il Sacerdote. Al giovane ballerino Manuel Barzon il compito di interpretare Saulo da giovane, persecutore dei cristiani. Il corpo di ballo di Mondi Vicini darà vita alle numerose scene di danza dell’opera. Otto i ballerini uomini (accanto a Barzon, Core e Rossi ci saranno Gabriele Bruschi, Luciano D’Ambrosio, Enrico Petrachi, Francesco Lupo, Simone Vacante); sei le donne (Angela Abbruzzese, Valeria Calabrò, Giorgia Calenda, Marika Ciccarelli, Rachele Petrini, Cristiana Riberi). La complessità della figura umana e spirituale di San Paolo ha reso necessaria la combinazione di diversi strumenti stilistico-espressivi che il regista David Haughton ha modulato secondo le esigenze narrative dell’opera. Lo spettacolo Epistola ultima, prodotto da Mondi vicini in collaborazione con il Centro culturale San Paolo e le Paoline Edizioni, è patrocinato dalComune di Roma, dal Teatro dell’Opera di Roma e dall’Abbazia di San Paolo fuori le Mura.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »