Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Posts Tagged ‘sollievo’

Giornata nazionale del sollievo

Posted by fidest press agency su domenica, 30 Maggio 2010

Anche gli infermieri italiani aderiscono alla Giornata Nazionale del Sollievo, promossa il 30 maggio dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti per sostenere la battaglia contro la sofferenza fisica e morale dei malati, anche di coloro che non possono più giovarsi di cure destinate alla guarigione. Tale adesione conferma l’impegno quotidiano degli infermieri nell’assistenza e la loro volontà di promuovere e diffondere un approccio alla gestione del dolore che rispetti la qualità di vita, le volontà e la dignità della persona.  L’infermiere è il professionista sanitario in grado di cogliere segni e sintomi che consigliano l’adozione di una terapia palliativa, quando il paziente non risponde più alle terapie specifiche, o di applicare terapie idonee al controllo del dolore in presenza di condizioni patologiche che comportino un carico di sofferenza che compromette la dignità e la qualità di vita del paziente.  Di recente, il ruolo degli infermieri nel sollievo dal dolore è stato riconosciuto dalla legge 38/2010, sulle cure palliative e la terapia del dolore, che prevede, tra l’altro, di riportare all’interno della cartella clinica, in parte compilata dagli infermieri, la rilevazione del dolore, le sue caratteristiche, i farmaci utilizzati, i relativi dosaggi ed il risultato antalgico conseguito. Una legge valutata positivamente dagli infermieri perché, osserva Silvestro, “anche se insufficiente a superare gli ostacoli culturali, organizzativi e professionali per quanto attiene la palliazione e la prevenzione e cura del dolore, è un forte e concreto stimolo per tutti i professionisti sanitari, le organizzazioni del volontariato e le istituzioni preposte alla tutela della salute e della qualità di vita degli assistiti. Bisogni che il cittadino ha diritto di vedere soddisfatti anche nelle strutture territoriali e a domicilio”. A tal proposito la Federazione Nazionale Ipasvi sostiene con convinzione il recente orientamento legislativo volto a favorire e a regolamentare la collaborazione tra infermiere e farmacista, allo scopo di facilitare anche a domicilio la corretta assunzione, tenuta e gestione dei farmaci, in particolare di quelli prescritti per prevenire e lenire il dolore

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Class-action: rinvio al 2010

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2009

“Non tutti i mali vengono per nuocere”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando il rinvio al 2010 dell’entrata in vigore della legge sulla class-action.  “Per una volta -prosegue Dona- accogliamo quasi con sollievo l’ennesima proroga: meglio ripensarla questa norma se vogliamo evitare che alla lunga attesa segua una beffa peggiore, cioè quella di ritrovarsi tra le mani uno strumento inutile per difendere i diritti collettivi dei consumatori. Non ci stanchiamo di sostenere che garantire ai cittadini, una possibilità di reazione rispetto agli abusi del mercato è l’unica strada per realizzare un più leale rapporto tra imprese e consumatori. Come dimostra, infatti, l’incessante susseguirsi dei provvedimenti di condanna inflitti dall’Autorità Antitrust in materia di pratiche commerciali scorrette il mercato italiano è afflitto da una fisiologica scorrettezza in danno della generalità degli utenti”.  “Purtroppo il serrato impegno della lobby confindustriale ha condotto ad un ultimo testo insoddisfacente perché riscrive i fondamenti della class-action italiana spogliando le Associazioni dei consumatori del potere di agire in via risarcitoria in caso di danni seriali”. Secondo la versione recentemente approvata, infatti, le rappresentanze dei consumatori, non potranno attivarsi in nome proprio, ma dovranno sperare che qualche singolo consumatore danneggiato prenda l’iniziativa di caricare sulle sue spalle la tutela di interi gruppi di interessati e ciò è impensabile nella pratica”.“Il nuovo rinvio -conclude Dona- lascia lo spazio per tentare d’invertire nuovamente la rotta, per convincere la parte sana della politica e del mercato che la class-action è un’esigenza della cittadinanza che può premiare le imprese virtuose, contribuendo a emarginare quelle scorrette”.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »