Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘sonate’

Le Sonate del dodicenne Gioachino Rossini con Roma Sinfonietta

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 novembre 2016

anna-chulkinaRoma mercoledì 30 novembre 2016 alle 18.00 ai concerti dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “Ennio Morricone” della Macroarea di Lettere e Filosofia in via Columbia 1) le “Sonate a quattro” di Gioachino Rossini saranno eseguite dall’Ensemble Roma Sinfonietta. Rossini aveva soltanto dodici anni quando compose sei “Sonate a quattro” durante le vacanze estive del 1804, passate presso Ravenna nella tenuta della famiglia Triossi. Le compose in appena tre giorni e subito vennero eseguite da alcuni membri di quella ricca famiglia, in cui tutti erano appassionati di musica: uno di loro suonava il violino, uno il violoncello e un altro il contrabbasso, mentre Rossini stesso suonava il secondo violino ed era “il meno cane di tutti”, come egli stesso disse alcuni anni dopo col suo ben noto umorismo. La freschezza e l’originalità di questi lavori e in particolare le gustose melodie e la verve ritmica rivelano già il futuro autore del “Barbiere di Siviglia”. È sorprendente anche la padronanza tecnica di questo musicista poco più che bambino. D’altronde Rossini dopo pochi anni, quand’era appena diciottenne, era già pronto per rappresentare la sua prima opera. L’Ensemble Roma Sinfonietta (Anna Chulkina e Manfred Croci violini, Kyung Mi Lee violoncello e Massimo Ceccarelli contrabbasso) eseguirà tre di queste vivacissime e piacevolissime “Sonate a quattro”, precisamente le n. 3, 4 e 5. (foto: Anna Chulkina)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ciurlionis- Un viaggio esoterico

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2010

Milano, Palazzo Reale Dal 17 novembre 2010 al 13 febbraio 2011 Čiurlionis- Un viaggio esoterico 1875-1911 Quelle di Ciurlionis sono “sonate dipinte” che nascono da un’architettura musicale applicata alla pittura. Tele visionarie e “affette” da una febbrile creazione alle quali Milano dedica una  grande mostra intitolata “Čiurlionis. Un viaggio esoterico”, prodotta da Palazzo Reale, dalla Fondazione Antonio Mazzotta e dal Museo Nazionale d’Arte M.K. Čiurlionis.
Morto nel 1911, a soli trentasei anni, Čiurlionis ha attraversato la pittura come una cometa, introducendo quelle tonalità velate e intimamente abbaglianti che secondo il filosofo Rudolf Steiner corrispondono alla terza parte costitutiva dell’uomo: lo spirito. Per capire l’arte di Čiurlionis si dovrebbe avere conoscenza delle foreste del Baltico, quegli spazi di pace e di serenità in cui ha trascorso l’infanzia e ha preso ispirazione per i suoi quadri e le sue composizioni. Visioni, illuminazioni, sprazzi di pura essenza, quella essenza senza cui, come disse Jung, l’esistenza degli uomini perde ogni significato.
I suoi dipinti, infatti, sono “visioni d’altri mondi” da studiare per capire la fragilità di un genio, solitario dell’arte, che sfugge a ogni tentativo di classificazione artistica. Paesaggi incontaminati e luoghi sognanti che, raffigurati con peculiare delicatezza, regalano una sensazione di pace, stupefacente e allucinata. Suoni e colori insieme, da percepire contemporaneamente, tra grigi varianti, bruni cangianti e azzurri nebbiosi. Una musica per gli occhi che ha influenzato molti pittori contemporanei e non solo: tra i suoi “cultori” Ciurlionis contava Stravinsky, il Premio Nobel per la letteratura Romain Rolland e il grande Vasilij Kandinskij. Fino a Rothko.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Hyo-Sun Lim pianoforte

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2009

hyo-sun7 maggio nella Chiesa di Santa Cristina della Fondazza (Piazzetta Morandi, ore 20.30), l’ultima raccolta pianistica di Brahms, le ultime sonate di Schubert e l’unica sonata per pianoforte di Bartók: lavori epocali in programma per il prossimo concerto della rassegna primo Piano. Ad esibirsi, giovedì sarà la coreana Hyo-Sun Lim, fiore all’occhiello dell’Accademia pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, la straordinaria scuola di perfezionamento per i pianisti di tutto il mondo cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna offre per il secondo anno una prestigiosa vetrina.  L’ingresso al concerto, che verrà eseguito senza intervallo, è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Hyo-Sun Lim preannuncia fin dall’età di cinque anni il proprio destino di concertista, calcando sin da allora le scene nazionali, europee ed americane, accolta ad Imola sotto la guida di Leonid Margarius; oggi è partner richiestissima di artisti come Mischa Maisky e Hilary Hahn, ma anche solista premiata al “Viotti” come al “Beethoven” di Bonn o al Concorso di Hamamatsu, e protagonista al Konzerthaus di Berlino come al Concertgebouw di Amsterdam, al Palais des Beaux-Arts di Bruxelles come al Lincoln Center di New York.  (foto hyo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »