Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘soppressi’

Direttiva sugli enti soppressi o accorpati

Posted by fidest press agency su sabato, 10 luglio 2010

Garantire una più efficace azione amministrativa migliorando l’erogazione dei servizi agli utenti privati e alle categorie professionali e assicurare, a regime, la riduzione dell’attuale spesa. È quanto stabilisce la direttiva del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maurizio Sacconi, firmata lo scorso 23 giugno, che fornisce indirizzi in merito alle operazioni di soppressione e incorporazione degli enti pubblici non economici e degli istituti, prevista dalla manovra correttiva varata dal Governo alla fine dello scorso mese. Le disposizioni richiamate prevedono la soppressione dell’IPSEMA e dell’ISPESL e la loro contestuale incorporazione nell’INAIL con effetto dal 31 maggio 2010. E’ disposta, altresì la soppressione dell’lPOST e dell’ENAPPSMAD e la loro confluenza, rispettivamente, nell’ lNPS e nell’ENPALS. Inoltre, è prevista una razionalizzazione anche in riferimento agli istituti di ricerca vigilati con la soppressione dello IAS e la sua confluenza nelI’ISFOL. Al fine di garantire la piena continuità delle funzioni, la tutela dei soggetti destinatari dell’azione degli enti soppressi e la correttezza ed economicità nella gestione, nel periodo transitorio fino all’emanazione dei predetti decreti attuativi, dovranno essere svolti gli adempimenti necessari e propedeutici al trasferimento delle attività e del personale degli enti soppressi. In ordine a ciò, la struttura amministrativa di questi ultimi continuerà a svolgere con il necessario raccordo con gli organi e con le omologhe strutture dell’ente incorporante, le attività rientranti nella propria competenza nelle more dell’emanazione dei decreti citati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soppressi dodici treni a lunga percorrenza

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2010

Il viceresponsabile per la Tutela dei Consumatori dell’Italia dei Diritti: “Servizio che prescinde dal riscontro finanziario” La soppressione di 12 treni a lunga percorrenza che sino al mese di febbraio hanno collegato Reggio Calabria al nord Italia ha scatenato la reazione dell’Unione Nazionale Consumatori, pronta ad avviare una class action contro la Ferrovie dello Stato S.p.a. per la violazione degli standard minimi qualitativi del servizio. “Mi pare opportuno questo proposito anche al fine di testare la valenza del nuovo strumento di tutela degli utenti”. Questo il commento di Emiliano Varanini, viceresponsabile per la Tutela dei Consumatori dell’Italia dei Diritti, che aggiunge: “Il trasporto ferroviario rappresenta un’offerta pubblica tutelata dalla Costituzione che prescinde dal riscontro dell’utile finanziario. In funzione di ciò andrebbe valutata la bontà del riassetto attraverso un’attenta lettura della carta dei servizi e – termina l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – un rigoroso ascolto dei bisogni dei cittadini, fondamentale logica gestionale per qualsiasi disposizione tecnica”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »