Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘sordità’

Riunione scientifica su “La sordità: possibilità diagnostiche e terapeutiche”

Posted by fidest press agency su martedì, 14 giugno 2022

Torino Martedì 21 giugno alle ore 21, l’Accademia di Medicina di Torino terrà una riunione scientifica, sia in presenza, sia in modalità webinar, dal titolo “La sordità: possibilità diagnostiche e terapeutiche”. L’incontro verrà introdotto da Roberto Albera, Professore Ordinario in Otorinolaringoiatria e socio dell’Accademia di Medicina. I relatori saranno Claudia Cassandro e Andrea Canale, entrambi del Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Università degli Studi di Torino.Il primo obiettivo consiste nello sfatare miti e percezioni errate. Uno di questi è che la perdita dell’udito sia un problema delle persone anziane ed un segno di senilità e declino. La perdita dell’udito colpisce persone di tutte le età (globalmente 360 milioni di persone, circa il 5% della popolazione mondiale, vive con una perdita uditiva disabilitante; di questi 32 milioni sono bambini). In aggiunta, più di un miliardo di giovani tra i 12 ed I 35 anni hanno un maggiore rischio di sviluppare precocemente una perdita d’udito per l’ascolto di musica ad alto volume specie se attraverso cuffie. Il secondo mito è che la perdita dell’udito sia inevitabile. Oggi abbiamo una diagnostica avanzata, anche neonatale ed infantile con lo screening uditivo neonatale inserito nei LEA, che ci permette un’accurata diagnosi precoce di tutti i tipi di sordità e la possibilità di curare efficacemente infezioni, malformazioni e patologie dell’orecchio sia con terapie mediche che con tecniche chirurgiche microscopiche ed endoscopiche sofisticate.Anche sul piano della terapia riabilitativa si sono fatti passi da gigante con gli apparecchi acustici di ultima generazione e con gli impianti cocleari (orecchio bionico) con risultati inimmaginabili sul piano del recupero dell’udito solo 20 anni addietro. La sordità costa in termini personali (gli adulti più anziani sperimentano un disabilitante isolamento sociale con associate ansia, depressione, declino cognitivo e demenza) ed in termini sociali: gli ipoacusici hanno una maggiore frequenza di disoccupazione e le mansioni degli occupati il più delle volte non sono adeguate; inoltre, la collettività affronta costi riabilitativi sicuramente maggiori di un efficace intervento di prevenzione. Il World Report on Hearing dell’OMS ha calcolato che investire nella prevenzione dei danni uditivi può, in dieci anni, avvantaggiare oltre 1,4 miliardi di persone e portare ad un ritorno di quasi 16 volte per ogni euro investito. Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina di Torino (via Po 18, Torino), sia collegandosi da remoto al sito http://www.accademiadimedicina.unito.it.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un sordo, due sordi, tutti sordi

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 gennaio 2018

sorditàMa nella casa dei sordi c’è anche da dire: non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. E’ che in Italia sta di nuovo prendendo piede la vecchia politica che con il governo Renzi ha cercato di seguire la strada camaleontica del tutto cambiare per nulla cambiare e con la segreta, ma mica tanto, volontà di ciurlare nel manico i ben pensati. Non sembra esserci riuscito e ora si esce dal giro e si scoprono le carte cercando di vincere con un full d’assi. Resta la scala reale ma nessuno, per il momento, mostra d’averla. Forse ci riuscirà il vecchio giocoliere della politica: Silvio Berlusconi. Il suo revival appare sempre più praticabile e già si coltivano le alleanze europee per puntellare l’Europa che mai come di questi tempi è andata giù nei consensi popolari. Sembra quasi che per vincere questa partita delle elezioni politiche italiane sia necessario fare il “passo del gambero” per una certa nomenclatura partitica. Il tutto senza tenere in conto i reali bisogni del paese, il suo spirito innovativo, la sua voglia di crescita culturale e sociale. Nessuna voce riesce a scuotere i grandi signori della politica, sembrano sordi ad ogni istanza. Per loro conta solo il potere, l’interesse di bottega, il toto ministri e gli inciuci di basso profilo. Chi è povero può gridare alla luna le sue miserie, chi si barcamena nel precariato teme il peggio e si illude di esserne uscito sia pure per il rotto della cuffia, chi è pensionato si attacca alla miseria della sua rendita ma non sa di rischiare di comprometterla quando decideranno di far scomparire del tutto il calcolo retributivo e già le premesse di sono tutte. In questo caso parliamo di diritti acquisiti. E poi vi sono i molti giovani senza futuro e prima o poi dovranno vedersela con gli immigrati che per rabbonirli occorre trovare loro da subito un impiego. C’è solo una speranza ma saranno capaci gli italiani di coglierla al volo prima che la voce suadente dell’imbonitore di turno non li seduca? E in questo caso non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire l’altro suono della campana. (Riccardo Alfonso)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MED-EL: appello all’Assemblea Mondiale della Sanità per sconfiggere la sordità

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 giugno 2017

OMSL’Assemblea Mondiale della Sanità a Ginevra ha adottato una risoluzione per affrontare il forte impatto che la sordità ha a livello globale. Oggi 360 milioni di persone nel mondo, circa il 5% dell’intera popolazione mondiale, sono affette da disabilità uditive e nonostante questo, la sordità rimane ancora il fanalino di coda nell’agenda sanitaria mondiale.MED-EL, leader mondiale nel campo degli impianti per l’udito, ha fatto appello per intervenire con urgenza ed affrontare uno dei problemi sanitari e sociali più importanti che colpisce la società di oggi.La perdita dell’udito non limita soltanto la comunicazione di un individuo, ne influenza l’educazione, la vita, il benessere sociale e l’indipendenza economica.
Nuovi studi hanno trovato una connessione tra la sordità e altri problemi di salute come il declino cognitivo, la depressione e la demenza – tra le malattie più gravi del prossimo decennio. L’impatto socio-economico è così significativo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stimato che il costo annuo della sordità non trattata varia tra i 750 e 790 miliardi di dollari a livello globale.La maggior parte delle cause che portano alla perdita dell’udito potrebbero essere evitate e oggi sono disponibili soluzioni efficaci e convenienti, come ad esempio gli apparecchi acustici e gli impianti per l’udito, che sono in grado di restituire la capacità di ascoltare a persone affette da disabilità uditive gravi o profonde.In qualità di azienda leader nello sviluppo di tecnologie innovative per l’udito, come gli impianti cocleari, MED-EL ha collaborato con tutte le parti coinvolte a livello mondiale per rendere oms sedequeste soluzioni rivoluzionarie disponibili e accessibili a tutti.Ingeborg Hochmair, CEO di MED-EL e co-inventrice del primo impianto cocleare microelettronico e multi canale, ha affermato “La nostra azienda ha l’obiettivo di aiutare le persone affette da sordità a superare le barriere comunicative che questa disabilità comporta e siamo orgogliosi di ciò che siamo stati in grado di realizzare per loro in questi anni. Grazie a questo contributo e ad altre iniziative di sensibilizzazione, siamo impegnati costantemente nella battaglia mondiale contro la sordità.”Come primo passo in questa lotta, MED-EL ha partecipato alla tavola rotonda organizzata da HEARRING Group, a Ginevra lo scorso 23 maggio, durante la settimana dell’Assemblea Mondiale della Sanità. I rappresentanti di numerose organizzazioni, tra cui anche i paesi membri dell’OMS, si sono riuniti per esplorare ulteriormente la connessione tra l’invecchiamento della popolazione globale e l’aumento dei casi di persone affette da disabilità uditive.I partecipanti hanno discusso di come soluzioni efficaci contro la perdita dell’udito, tra cui gli impianti uditivi, possano aiutare a mantenere i sistemi sanitari globali sostenibili e condiviso consigli su come migliorare, a livello globale, le diagnosi, i trattamento, la riabilitazione e la cura di coloro che sono affetti da disabilità uditiva.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Visite audiologiche gratuite agli Ospedali Riuniti

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2011

19 Bergamo

Image via Wikipedia

Bergamo. L’Otorinolaringoiatria degli Ospedali Riuniti è tra i centri italiani che aderiscono alla Settimana per la Lotta alla Sordità, promossa anche quest’anno dall’A.I.R.S. Associazione Italiana per la ricerca sulla Sordità. Nella giornata di martedì 29 novembre, tra le 9 e le 11, sarà possibile sottoporsi gratuitamente a un esame audiometrico tonale con gli specialisti dell’Ospedale di Bergamo, che forniranno anche informazioni utili sulla diagnosi e la cura dei disturbi uditivi. La Sordità e i disturbi uditivi costituiscono un serio problema medico e sociale, ancora oggi sottovalutato, ma che interessa circa otto milioni di italiani, cioè il 12% della popolazione. Secondo i dati forniti da ’A.I.R.S sono più di mezzo milione le persone adulte con sordità grave invalidante e conseguente handicap di rilevanza sociale, mentre oltre mille bambini nascono ogni anno con sordità congenita, in grado di ostacolare gravemente lo sviluppo, l’uso del linguaggio e la loro l’integrazione nella scuola e nella società. Da qui la necessità di aumentare la conoscenza delle opportunità di cura e prevenzione e sensibilizzare l’opinione pubblica con iniziative come la “ Settimana Nazionale A.I.R.S per la Lotta alla Sordità”, che coinvolge anche quest’anno più di 250 ospedali distribuiti su tutto il territorio nazionale. Per prenotare una visita gratuita, è sufficiente telefonare oggi o lunedì 28 novembre, tra le 8.30 e le 12.30, alla segreteria dell’Otorinolaringoiatria degli Ospedali Riuniti al numero 035 269463. Non è necessaria la prescrizione medica.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Staminali promettenti contro la sordità

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 agosto 2010

Disturbi dell’udito affliggono il 10-12% degli italiani, dai bambini agli adulti, fino agli anziani. “Circa mille bimbi ogni anno nascono con sordità completa congenita, cui si aggiungono i piccoli che perdono l’udito crescendo”, ricordano gli specialisti dell’Ens (Ente nazionale sordi). L’ente, che insieme alla Scuola di specializzazione di Audiologia dell’Università di Roma La Sapienza, ha organizzato per oggi e domani a Roma la I Conferenza nazionale sulla sordità. L’Ens unisce circa 32 mila sordi, di cui la maggior parte conosce il linguaggio dei segni, e da anni si batte per il riconoscimento di questa forma di espressione e contro ogni pregiudizio nei confronti di chi non sente. Fino a oggi ai gravi problemi di udito si è cercato di ovviare con impianti cocleari e protesi, ma secondo gli specialisti dell’Ens queste soluzioni non bastano. “Molto promettenti sono le ricerche sulle cellule staminali, protagoniste di test sugli animali. Si pensa che nei prossimi cinque anni si passerà ai primi studi sull’uomo”. Ma da dove prendere le staminali necessarie a ricostruire la coclea danneggiata? L’idea degli specialisti dell’Ens è quella di puntare sul cordone ombelicale, e in particolare sull’esistenza alla Sapienza di una Banca specializzata nella conservazione del cordone. “Vogliamo incentivare le ricerche mirate alle sperimentazioni con le cellule da cordone”, spiegano gli specialisti. La sordità è una disabilità che non si vede, per questo se ne sottovalutano spesso la gravità e le conseguenze socio-culturali e comunicative. Che possono condurre alla discriminazione e all’emarginazione della persona sorda. “Informazione, comunicazione, educazione, lavoro e benessere sono diritti inalienabili di tutti, e naturalmente delle persone sorde – conclude il presidente dell’Ens, Ida Collu, in una nota – Diritti per cui occorre lottare insieme, oltre ogni forma di pregiudizio”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Prevenire la sordità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2009

Chieti 29 ottobre Ospedale Policlinico parteciperà, alla Giornata nazionale Airs per la lotta alla sordità (www.associazioneairs.it). Una task force di medici, tecnici e infermieri della Clinica Otorinolaringoiatrica diretta dal professor Adelchi Croce – coordinati dal professor Giampiero Neri del Servizio di Audiovestibologia – eseguirà audiometrie e visite gratuite volte esclusivamente alla valutazione dei problemi uditivi. L’équipe sarà attiva dalle ore 9 alle 14 presso gli ambulatori al VI livello dell’Ospedale e svolgerà la propria attività su quattro postazioni per audiometria, due per impedenzometria e tre per la valutazione obiettiva del paziente. Nell’occasione saranno distribuiti questionari di autovalutazione sulla disabilità uditiva con i quali si cercherà di capire l’impatto dell’ipoacusia sulla qualità di vita dei pazienti che saranno valutati. L’affluenza registrata negli anni scorsi lascia prevedere la presenza di almeno 200 pazienti, con una percentuale di problemi uditivi pari al 70% dei quali il 6-8% non ancora diagnosticati. I problemi di udito colpiscono, in particolare, l’1% dei bambini al di sotto dei 3 anni, il 2% dei bambini tra i 4 e i 12 anni, il 4% dei soggetti dai 13 ai 45 anni, il 10% dai 46 ai 60 anni, il 25% dai 61 agli 80 anni e il 50% degli ultraottantenni. Il problema è particolarmente grave nel periodo neonatale in quanto 1-2 nati ogni mille presentano una sordità congenita e quindi tale da ostacolare gravemente lo sviluppo e l’uso del linguaggio, l’integrazione nella scuola e nella società. La giornata per la lotta alla sordità è promossa dall’Associazione italiana per la ricerca sulla sordità e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Sono oltre 250 gli ospedali italiani che partecipano all’iniziativa.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’audiologia moderna

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2009

Gli esperti mondiali riuniti a Parigi in occasione del convegno “Psychoacoustics, electrophysiology and functional imaging of the auditory system” organizzato dal Centro Ricerche e Studi Amplifon fanno il punto sulle cure di ultima generazione per la cura della sordità o dell’ipoacusia (perdita non completa dell’udito). Attualmente si può contare su impianti cocleari innovativi e apparecchi acustici di ultima generazione, capaci di separare la voce e far sentire i suoni anche in ambienti rumorosi (chi soffre di ipoacusia spesso ha problemi ad udire soprattutto quando ci sono rumori di sottofondo). “Oggi si sta dando molta importanza all’ascolto binaurale (come avviene nel soggetto normale) e quindi si raccomanda, quando possibile, la stimolazione di entrambe le orecchie. Anche nei casi di sordità grave, si può procedere per esempio a impianto cocleare in un orecchio e a protesizzazione nell’altro. In casi particolari è possibile abbinare nello stesso orecchio l’uso dell’impianto cocleare e della protesi acustica” spiega il Professor Alessandro Martini, professore ordinario di Audiologia della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara. A Parigi non si parla solo di cure, ma anche di diagnosi. Innanzitutto, di imaging funzionale, ossia di Risonanza Magnetica Funzionale e di PET (Positron Emission Tomography). “La PET ci ha permesso di scoprire meccanismi prima sconosciuti, come la plasticità delle vie uditive centrali in caso di balbuzie o l’attivazione delle aree centrali del sistema uditivo nei bambini ipoacusici, trattati precocemente con gli impianti cocleari. E’ anche grazie a queste ricerche, dunque, se oggi siamo a conoscenza dell’importanza di una stimolazione acustica precoce (protesi o impianto cocleare) quando un bambino è ipoacusico.” – aggiunge il Prof. Martini. Nel prossimo futuro l’importanza strategica di questi esami potrebbe aumentare ulteriormente. “Quelle appena accennate sono scoperte recenti e ancora incomplete: è probabile che nei prossimi anni l’imaging funzionale porterà alla luce ulteriori meccanismi e ci aiuterà ad approfondire le nostre conoscenze, per esempio sullo sviluppo del linguaggio e sull’ipoacusia in campo pediatrico.” – specifica il Professor Olivier Sterkers, co-chairman del convegno, Direttore del Dipartimento di Otorinolaringologia Hôpital Beaujon (AP-HP) e Professore della Facoltà Xavier Bichat, Università di Parigi. Un ruolo altrettanto importante è ricoperto dell’elettrofisiologia, che studia il funzionamento dell’organismo dal punto di vista elettrico. “Si tratta di una parte essenziale del percorso di inquadramento di un paziente perché permette di capire meglio la funzionalità del sistema uditivo. Una caratteristica che diventa fondamentale soprattutto per la diagnosi precoce.” – chiarisce il Professor Bruno Frachet, co-chairman del convegno e Direttore del Dipartimento di Otorinolaringologia Hôpital Avicenne(AP-HP) di Bobigny e Professore Università di Parigi. Oggi, dunque, i progressi ottenuti in campo diagnostico permettono di arrivare a un inquadramento preciso della situazione. Tuttavia, secondo gli esperti tutto questo non basta. “Abbiamo a disposizioni tanti esami diversi: sono tutti fondamentali, ma non del tutto sufficienti. Il prossimo step è riuscire a capire come sente realmente il paziente.” – spiega il Professor Sterkers. In questo viene in aiuto la psicoacustica, la branca della medicina che tenta di dare una definizione e un inquadramento alle percezioni uditive dei singoli. Ma in che modo agisce? La psicoacustica si avvale di una serie di test ed esami che aiutano a capire meglio i tipi di difficoltà sperimentate dalla persona. Fra i test più all’avanguardia, c’è Amplifit®, un innovativo sistema psicoacustico ideato da Amplifon per la scelta, l’adattamento e la regolazione dell’apparecchio acustico. La versione avanzata del sistema, il nuovo Amplifit® 3, ha recentemente ricevuto l’assegnazione di un prestigioso riconoscimento internazionale all’innovazione e al design: l’International Design Excellence Awards 2009.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Borsa di studio “Roberto Wirth” ad un educatore sordo italiano

Posted by fidest press agency su sabato, 23 Maggio 2009

ll vincitore della Borsa di Studio è Vincenzo Speranza, studente sordo iscritto alla facoltà di Biologia dell’Università Roma 3: “Per me, questa vittoria è una grande opportunità, la sfrutterò per lavorare con maggior metodo nel campo dell’educazione dei bambini sordi.”  Anche quest’anno la Commissione Fulbright per gli scambi culturali tra l’Italia e gli Stati Uniti ha avviato il Deafness Program.  Si tratta di un progetto, coordinato dalla Mason Perkins Deafness Fund, che prevede l’assegnazione di  borse di studio a studenti sordi italiani. I vincitori hanno l’opportunità di studiare per un intero anno accademico negli Stati Uniti presso la prestigiosa Gallaudet University di Washington, unica università al mondo bilingue (American Sign Language e Inglese), pienamente accessibile per gli studenti sordi e sordastri e in grado di formare i professionisti che lavoreranno nell’ambito della sordità.  La borsa di studio “Roberto Wirth” permette di frequentare corsi di metodologia dell’insegnamento ai bambini sordi in età prescolare e di realizzare tirocini diretti presso scuole per l’infanzia specializzate in sordità.  Vincenzo Speranza è nato a Torre del Greco (Na) e vive a Roma dove studia all’Università e insegna Lingua Italiana dei Segni (LIS) presso la scuola elementare statale I.S.S.I.S.  173° circolo didattico “Antonio Magarotto”. Lavora, inoltre, come educatore a Frascati presso una scuola elementare e media.  Vincenzo definisce la sua vittoria un’esperienza eccezionale, una grande opportunità per il suo futuro lavorativo a beneficio dei bambini sordi. Ed è proprio così: per uno studente sordo, ricevere l’opportunità di studiare presso la più prestigiosa università al mondo in quanto a formazione ed integrazione, rappresenta sicuramente il primo passo verso il successo.  La ricchezza di questo progetto consiste, inoltre, nella possibilità per lo studente, una volta rientrato in Italia, di mettere in pratica quanto acquisito, a vantaggio dei bambini sordi e sordociechi italiani. E proprio uno di questi bambini, sicuramente sarà, magari tra 10 anni, uno dei futuri vincitori della borsa!

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Udite”: parte la campagna di sensibilizzazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 aprile 2009

A Milano, l’iniziativa si inserisce all’interno dell’ “Anno della Salute”, voluto dall’Assessorato alla Salute del Comune per sensibilizzare i cittadini all’importanza di effettuare costantemente dei controlli del proprio stato di benessere e adottare stili di vita corretti. “A fronte dell’allungamento dell’aspettativa di vita e al conseguente invecchiamento della popolazione, – spiega Giampaolo Landi di Chiavenna, Assessore alla Salute del Comune di Milano – stiamo assistendo a una crescita nel numero di casi di ipoacusia che si traducono anche in un aumento di costi socio-sanitari. La soluzione deve essere, ancora una volta, la prevenzione perseguita attraverso stili di vita corretti. Anche i più recenti studi avvertono che non si tratta più di una patologia legata all’età ma la perdita dell’udito colpisce sempre più i giovani che ascoltano musica ad alto volume in discoteca o con auricolari. Per questo investire oggi in progetti di promozione della salute rivolti ai cittadini di tutte le età è fondamentale e strategico. L’iniziativa “Anno della Salute” si inserisce proprio in questa logica attraverso attività informative e di screening gratuite che nel mese di ottobre saranno dedicate proprio all’udito”. “Il nostro Centro Sordità Rinogena è stato il primo a essere fondato in Italia, nel lontano 1948” – ricorda Valerio Boschi, Direttore Sanitario di Terme di Sirmione – Oggi è un centro specialistico che si interessa di malattie otorinolaringoiatriche in genere, con una particolare vocazione per i problemi di sordità in tutte le età della vita. Affluiscono al nostro centro circa 7.000 pazienti all’anno, il 25% dei quali è rappresentato da bambini”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »