Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘sotterranei’

I Sotterranei dell’Arte Monte Carasso

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Monte Carasso Vernissage domenica 12 giugno alle 17 fino al 3 luglio ven. sab. dom. 14h – 17h http://www.vertut.com L’esposizione del Président Vertut ai Sotterranei dell’Arte di aprirà la stagione 2011. Con un lavoro strettamente apolitico e profondamente materico, l’artista francese residente a Ginevra (Lauréat du Prix des Bains 2011) ci porterà alla scoperta di riflessioni incomplete di un mondo fin troppo finito. Il partito d’estremo centro. Il lavoro di Président Vertut, vuole costruirsi intorno ad un’analisi sociologica della società contemporanea legata all’effimero e al solido. Senza cadere in una retorica eccessivamente anni ottanta, Vertut rivisita i canoni del minimalismo e del concettuale. L’accesso all’opera è però spesso difficoltoso, anche solo a livello fisico. Nell’idea di “giusto mezzo” egli svilupperà una “mise en abime” del suo stesso lavoro, utilizzando gli spazi de I Sotterranei dell’Arte come punto di partenza per un chiaro messaggio apolitico, il concetto di “partito di estremo centro”. Vertut affronta la vita artistica attraverso strutture polisemiche che ci rimandano costantemente al nostro quotidiano. Una forza estrema viene impiegata nel distruggere la linearità del processo lineare, al fine di far confrontare il pubblico con il non-senso del grottesco politico. Vertut sviluppa dei postulati incompleti, utilizzando tutti i medium a sua disposizione. Per I Sotterranei dell’Arte l’artista e il curatore hanno pensato ad un approccio museografico estremamente ironico e fortemente plastico. Il giusto mezzo, titolo dell’esposizione, va dunque a sottolineare il cambiamento di senso da effettuare in questo contesto. Contesto artistico in costante mutazione, ma che affronta in questo periodo di crisi un momento estremamente ricco. Il giusto mezzo, toglie all’idea di estremo centro la connotazione propagandistica, portandola ad un livello semantico che è quello della concettualizzazione artistica. Un’estrema memoria, in un giusto mezzo.
Matthieu Vertut è nato in Francia nel 1978. Vive e lavora a Ginevra con lo pseudonimo di “Président Vertut”. Diplomato all’alta scuola di commercio di Bordeaux si occupa di comunicazione in Francia e in Inghilterra. Nel 2004 inizia la Head di Ginevra dove otterrà il suo diploma nel 2008. Espone regolarmente in Svizzera con la galleria TMproject e recentemente ha vinto il premio del “Quartier des Bains” di Ginevra. (Jean-Marie Reynier)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gestione dei fluidi sotterranei

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 settembre 2010

La sezione di Geologia della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Università di Camerino sta portando avanti un progetto di ricerca coordinato dal Prof. Emanuele Tondi e finanziato, sulla falsariga di quanto avviene da tempo nelle università e nei centri di ricerca di paesi europei, come ad esempio  Inghilterra e Germania,  ed extraeuropei, su tutti gli USA, da un consorzio di compagnie petrolifere comprendente la Shell, la Statoil ed ora anche la TOTAL.   “I risultati di questi studi – prosegue il prof. Tondi – pubblicati su riviste specializzate e presentati in convegni internazionali, hanno permesso di affinare le competenze dei ricercatori UNICAM e di arricchire le conoscenze specifiche degli studenti dei corsi di laurea in Geologia, aumentandone quindi la possibilità, alla laurea, di trovare un lavoro qualificato. Ciò si è di fatto verificato per alcuni di essi, assunti da aziende che operano nel settore energetico come la compagnia sudamericana YPF (leader in Argentina) o europee come la francese TOTAL e BEICIP-FRANLAB, l’inglese FUGRO-ROBERTSON e l’ italiana ENI”.  La presenza di cospicui capitali privati, accanto ai fondi pubblici, favorisce la costituzione di gruppi di ricerca qualificati ed altamente specializzati. Limita inoltre la fuga all’estero dei giovani ricercatori, incoraggiando addirittura il rientro di quanti hanno trascorso un periodo di formazione all’estero e, dall’altro, di migliorare la preparazione specifica degli studenti di geologia. (fluidi sotterranei, e.tondi)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nome in codice: «Jolanta»

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

Di Mieszkowska Anna   La straordinaria storia di Irena Sendler, la donna che salvò 2500 bambini ebrei nel ghetto di Varsavia.  Irena Sendler (1910-2008) partecipò alla resistenza polacca durante la seconda guerra mondiale. Attivista del movimento clandestino Zegota, era assistente sociale di professione. Come tale aveva accesso al ghetto di Varsavia, dal quale riuscì a salvare circa 2500 bambini. Numerosi i sotterfugi utilizzati: fughe con il tram, le ambulanze, attraverso cunicoli sotterranei, persino passando per il palazzo di giustizia o le fognature. Posti in salvo i bambini, Irena forniva loro documenti falsi e si occupava di trovare un alloggio presso famiglie cristiane, conventi e orfanotrofi. Nel 1943 fu arrestata dalla Gestapo, che però non si rese conto dell’importanza della persona che aveva in mano: sottoposta a tortura, non rivelò l’esistenza della Zegota e non tradì i suoi compagni. Condannata alla fucilazione, riuscì a fuggire grazie all’aiuto della resistenza polacca.  Il 15 dicembre 1965 Irena Sendler fu riconosciuta dallo Yad Vashem Giusta tra le Nazioni. La sua vicenda venne riscoperta nel 1999 da quattro ragazze della cittadina americana di Uniontown, nel Kansas, le quali allestirono uno spettacolo teatrale, La vita in un barattolo, che portò alla ribalta internazionale la sua storia.  Prefazione di Moni Ovadia. Edizioni San Paolo316 pagine – formato 14×21,5ISBN 9788821565120 Euro 20,00
Anna Mieszkowska è autrice di alcuni volumi dedicati a figure di spicco della storia e della cultura polacca.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »