Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘spagna’

Ferrovie: prove tecniche in Spagna

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2022

Prendono il via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 sulla linea ferroviaria fra Madrid e Barcellona.ILSA, consorzio partecipato da Trenitalia (Gruppo FS Italiane), sta infatti eseguendo i test sui binari spagnoli, ultima fase prima dell’omologazione finale del treno sulla rete ferroviaria iberica. Ciò consentirà a iryo, nome commerciale dell’azienda, di offrire ai passeggeri una nuova offerta alta velocità entro il 2022 con la fase di vendita commerciale da avviare fra settembre e ottobre.La possibilità di offrire collegamenti Alta Velocità in Spagna è parte di un processo iniziato a novembre 2019 con l’assegnazione da parte di ADIF, gestore dell’infrastruttura ferroviaria iberica, del 30% dei collegamenti sulla rete AV, un’offerta seconda solo a Renfe, operatore nazionale spagnolo. iryo unirà in una prima fase Madrid, Barcellona, Siviglia, Malaga, Cordoba, Valencia, Alicante e Saragozza per poi estendersi ad altri collegamenti.Il progetto avviato da Trenitalia in Spagna ha l’obiettivo di invogliare sempre più persone a scegliere il treno per i propri spostamenti, come indicato dagli obiettivi dell’Unione Europea in termini di sostenibilità. La condivisione delle conoscenze, maturate in Italia nell’Alta Velocità con oltre dieci anni di esperienza di collegamenti con Frecciarossa, permetterà così un ulteriore e importante sviluppo del trasporto ferroviario fra le principali città iberiche.Il convoglio che sta effettuando le prove tecniche è uno dei 20 nuovi Frecciarossa 1000 costruiti da Hitachi negli stabilimenti italiani con le stesse caratteristiche di quelli in circolazione in Italia. Il treno è riciclabile per la quasi totalità e consente un risparmio dell’80% di anidride carbonica per passeggero a tratta e, proprio per questi motivi, ha ottenuto la Certificazione di Impatto Ambientale (EPD). In Europa il Polo passeggeri del Gruppo FS Italiane, di cui Trenitalia è capofila, è presente anche in Francia con Trenitalia France, attiva con collegamenti fra Milano e Parigi e Parigi e Lione con il Frecciarossa 1000, in UK con Avanti West Coast e c2c, in Germania con Netinera, operatore del trasporto regionale, in Grecia con Hellenic Train e in Olanda con l’operatore su gomma Qbuzz.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pnrr: Fp Cgil: confronto con istituzioni Italia e Spagna

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2022

Roma 22 giugno Palazzo Mattei in via Caetani dalle ore 9 alle ore 17.30 iniziativa su Ngeu per Pa. La progettazione in Italia, Spagna, Francia e Portogallo nell’ambito della innovazione organizzativa e digitale della Pa: riforme, partecipazione sindacale, qualità del lavoro e dei servizi pubblici’. Un’iniziativa che vedrà la partecipazione di sindacati spagnoli, portoghesi, francesi e della federazione europea dei servizi pubblici, della Cgil, insieme a un confronto con le istituzioni italiane e spagnole, ovvero il Ministero della Pubblica Amministrazione e il Ministero de Politica Terrritorial e Función Pública. Una importante occasione di confronto sulle riforme nazionali di innovazione della pubblica amministrazione e la partecipazione sindacale in relazione ai fondi di Next generation eu. La giornata si articolerà in due momenti, la mattina sarà dedicata alle programmazioni nazionali a confronto tra proposte e innovazione, dal punto di vista della qualità del lavoro e dei servizi, con la partecipazione di: José Abraão (segretario generale Sintap, Portogallo), Julio Lacuerda (segretario Generale Ugt Fesp, Spagna), Julien Morcrette (segretario nazionale Cfdt Interco, Francia), Juana Olmeda (segretaria generale Ccoo Fsc, Spagna), Natacha Pommet (segretaria generale Cgt services publics, Francia), Pablo Sánchez Centellas (segretariato Epsu, Federazione Europea dei sindacati dei servizi pubblici) e Serena Sorrentino (segretaria generale Fp Cgil, Italia).Nel pomeriggio ci sarà un confronto con le istituzioni nazionali e interverranno il capo di Gabinetto del Ministero della Pubblica Amministrazione, Marcella Panucci, e la Segretaria di Stato della Funzione Pubblica Spagna, Lidia Sánchez Milán. I lavori saranno conclusi dalla segretaria confederale della Cgil Nazionale, Tania Scacchetti. La giornata è inserita tra gli eventi principali delle celebrazioni del sindacato Europeo Epsu per la giornata internazionale dei servizi pubblici.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

NTT apre il suo primo data center in Spagna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 giugno 2022

Uno dei principali fornitori globali di servizi tecnologici prosegue i suoi piani di espansione aprendo il suo primo sito data center nel mercato spagnolo, a Madrid. Il colocation data center Tier3-compliant ad elevata disponibilità è situato presso l’Európolis Business and Technology Park di NTT, a circa 20km a nord-ovest da Madrid e offre ai clienti enterprise e agli hyperscaler uno spazio di 3.600 mq e una capacità massima di 6,3MW, una volta completato. Attualmente, NTT sta espandendo in modo massivo le capacità dei suoi data center in tutto il mondo. Questo in virtù del fatto che l’azienda attribuisce la massima importanza alla realizzazione di un’infrastruttura altamente disponibile, sicura e sostenibile. Nella sede di Madrid, l’intera concezione di raffreddamento del data center è stata adattata al clima caldo della Spagna centrale: refrigeratori raffreddati ad aria e temperature dell’acqua di raffreddamento più elevate riducono il consumo energetico e garantiscono un funzionamento efficiente della struttura. Inoltre, il fabbisogno di uno dei principali clienti di NTT è stato soddisfatto interamente con energia rinnovabile. Inoltre, le aziende che utilizzano il data center di Madrid beneficeranno di connettività eccellente. La struttura di rete proprietaria Global Data Center Interconnect (GDCI) di NTT semplifica e accelera l’implementazione di connessioni private ad alte prestazioni ai nodi Internet come ESpanix, NetIX e DE-CIX, nonché a provider cloud come AWS, Google, Microsoft e altri ancora. La rete in fibra di Lyntia garantisce connessioni per 2.694 città in Spagna, interconnessioni in Francia e Portogallo e ai principali cavi sottomarini. Inoltre, offre collegamenti in fibra con la Global IP Network (GIN) di NTT, nonché con Colt IQ, euNetworks, GTT e altri provider internazionali e regionali. “La richiesta di capacità data center è cresciuta notevolmente in Spagna in questi ultimi anni. Madrid è il più grande hub data center in Spagna e una porta europea di accesso al resto del mondo. I nostri investimenti in questa region rappresentano un’altra pietra miliare della nostra roadmap globale per espandere la nostra presenza nel continente per rispondere alle necessità di copertura, capacità e connettività dei nostri clienti,” ha affermato Florian Winkler, Chief Executive Officer della divisione Global Data Centers in EMEA di of NTT Ltd.. “Negli ultimi anni, la Spagna è diventata un hub di comunicazione per l’Europa meridionale, in parte grazie ai nuovi cavi sottomarini,” ha aggiunto Araceli Pedraza, Country Managing Director di NTT Ltd. in Spagna. “Grazie al nostro nuovo data center stiamo plasmando attivamente il futuro digitale di questa region. Qui le aziende potranno trovare un ambiente affidabile, sicuro e sostenibile per le infrastrutture IT. Allo stesso tempo, la completa connettività garantisce la massima flessibilità.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rivulis – Apertura nuova fabbrica in Spagna

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Rivulis, leader mondiale nelle soluzioni di microirrigazione, con il più ampio portafoglio prodotti sul mercato, ha annunciato oggi l’apertura del suo innovativo stabilimento a Manzanares, in Spagna. Con una superficie di 6.000 metri quadrati su 25.000 mq di terreno, la nuova struttura consentirà l’espansione della capacità produttiva necessaria per servire al meglio i mercati strategici europei e africani e creare nuovi posti di lavoro a livello locale. Rivulis ha inaugurato oggi il nuovo stabilimento, alla presenza delle autorità locali e dei rappresentanti delle istituzioni spagnole.La produzione sarà focalizzata per il segmento delle colture pluriennali con ali gocciolanti pesanti come Rivulis D5000 PC ed Eurodrip Olympos PC, e il segmento delle colture stagionali con ali gocciolanti leggere come D1000, D1500 ed Eurodrip Eolos e ala gocciolante di medio spessore come il D2000.L’impianto funzionerà con gli stessi elevati standard di qualità e le tecniche e i processi di produzione che Rivulis offre da oltre 50 anni. Oltre al nuovo stabilimento di Manzanares, Rivulis dispone di stabilimenti di produzione e distribuzione in Francia, Grecia, Turchia, Israele, Egitto, Messico, Australia, Argentina, Brasile, Cile, India e Stati Uniti d’America.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acquisizione strategica in Spagna per Celli

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 Maggio 2022

Il Gruppo Celli, azienda specializzata nella progettazione e produzione di impianti e accessori per l’erogazione di bevande, annuncia di avere finalizzato – attraverso la neo controllata Celli España – l’acquisizione strategica del 100% del capitale di Reductores Y Variadores Del Sur S.A “Reyvarsur”.Reyvarsur, azienda a conduzione familiare fondata oltre 45 anni fa, è specializzata nella progettazione e produzione di attrezzature per l’erogazione di bevande, componenti e accessori come rubinetti, testate fusto, regolatori di pressione, cambia fusti e fob detector. Con più di 30 dipendenti produce nello stabilimento di 4.000 mq a Siviglia, per fornire più di 300 clienti in Spagna e all’estero. “Siamo sempre stati focalizzati sull’alta qualità e sull’innovazione dei prodotti che produciamo – dice Paola Corbalan, CEO di Reyvarsur – motivo per cui i nostri clienti hanno fiducia in noi. Siamo onorati di entrare a far parte di un’azienda leader a livello internazionale come il Gruppo Celli. Questa acquisizione ci darà l’opportunità di far crescere ulteriormente il nostro business in Spagna e nel mondo”.”Reyvarsur è leader nella progettazione e produzione di componenti e accessori nel settore dell’erogazione di bevande, con un chiaro focus sul mercato spagnolo – afferma Joost Samyn, Celli España Managing Director e Region Business Director WEMEA – L’acquisizione di Reyvarsur arricchirà la nostra gamma prodotti e accrescerà la nostra reputazione sul mercato, permettendoci di accelerare la nostra presenza e crescita in Spagna. Sono inoltre felice di lavorare insieme a Paola Corbalan, che continuerà a guidare le operazioni di Reyvarsur al fine di sviluppare ulteriormente il nostro business congiunto e soddisfare pienamente i clienti spagnoli”.”Creare valore all’interno del mercato spagnolo è una priorità strategica per il Gruppo – afferma Mauro Gallavotti, amministratore delegato del Gruppo Celli – ed è per questo che abbiamo deciso di fondare Celli España, che sarà dedicata alla commercializzazione dell’ampia gamma di attrezzature per la distribuzione di birra, soft-drinks e acqua. Con Reyvarsur possiamo rafforzare la nuova filiale spagnola, accogliendo una delle aziende più rilevanti nel segmento degli accessori per l’erogazione della birra. Questa acquisizione rappresenta un nuovo capitolo di crescita nel Paese, un’altra storia di eccellenza familiare che si unisce con successo al nostro Gruppo”.Il Gruppo è stato assistito dagli studi legali Ughi & Nunziante e Argali Abogados, da BDO per la due diligence finanziaria e fiscale, e da Ramboll per quella HSE. Reyvarsur è stata assistita da Deloitte per gli aspetti finanziari e da Cuatrecasas per quelli legali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Guerra di infanzia e di Spagna

Posted by fidest press agency su sabato, 1 gennaio 2022

Fabrizia Ramondino Collana Le strade Con la prefazione di Nadia Terranova. Torna in libreria, con Guerra di infanzia e di Spagna, una delle autrici più importanti del Novecento italiano, amata da scrittrici come Elsa Morante, Anna Maria Ortese e Natalia Ginzburg. Fabrizia Ramondino è stata in grado di mescolare in maniera ipnotica storia, finzione e autobiografia, scavando nell’intimità e nei conflitti interiori delle sue protagoniste. Fazi Editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

LoJack rafforza la presenza in Spagna

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2021

MADRID, MILANO, IRVINE, Calif. CalAmp (Nasdaq: CAMP), la società leader in soluzioni di connessione intelligente che aiuta le persone e le imprese a lavorare in modo innovativo, ha annunciato oggi il lancio di LoJack España, l’azienda iberica interamente controllata dalla capogruppo. LoJack España introdurrà sul mercato i servizi per le auto connesse basati sul cloud CalAmp e le soluzioni LoJack di recupero dei veicoli rubati (Stolen Vehicle Recovery) per aiutare concessionari di auto e moto, assicuratori, società di noleggio, case costruttrici e imprese edili a monitorare e gestire in modo proattivo le proprie flotte e proteggersi dal furto. La Spagna figura da sempre al terzo posto, dopo Italia e Regno Unito, tra i paesi europei con il più alto tasso di furto di veicoli. Le stime evidenziano come in Spagna vengono rubati 100 veicoli al giorno. In questo scenario LoJack España mira non solo a prevenire il furto dei veicoli, ma anche a migliorare i tassi di recupero dei veicoli rubati. La consolidata soluzione LoJack Premium Touch, che combina la tecnologia in radiofrequenza con GPS/GSM, fornisce a proprietari di flotte, gestori e conducenti un monitoraggio della posizione accurato e in tempo reale per supportare il recupero del veicolo. La tecnologia MESH consente, inoltre, a ciascuna auto equipaggiata LoJack di rilevare altre vetture rubate nelle vicinanze, consentendo di raggiungere un elevato tasso di recupero e tranquillizzando consumatori e aziende.Oltre alla soluzione di recupero delle auto, LoJack España offrirà ai concessionari SmartDealer™, un’applicazione di Customer Relationship Management che si connette con i clienti tramite LoJack Connect, l’app mobile gestita attraverso il CalAmp Telematics Cloud – CTC e la tecnologia edge computing, per fornire visibilità sulla posizione del veicolo, lo stato della batteria e i dati diagnostici dei veicoli. Le società di autonoleggio possono utilizzare la stessa connessione intelligente per proteggere la propria flotta e monitorare in modo proattivo lo stato dei veicoli per la manutenzione preventiva. Le compagnie di noleggio e di assicurazioni possono inoltre fare affidamento su CrashBoxx™, il tool per la segnalazione automatica e la ricostruzione degli incidenti con la stima delle parti danneggiate. LoJack España mira a conquistare rapidamente ampie quote nel mercato spagnolo grazie a partnership con molti delle più grandi compagnie di assicurazioni, concessionari auto e moto e società di noleggio, sfruttando al meglio anche i deal internazionali già esistenti. I rapporti diretti con le forze dell’ordine locali in Spagna vengono coordinati da José Ignacio Rubio, ex direttore commerciale e marketing di Detector (ex licenziatario in Spagna di LoJack Corp.). Rubio assumerà il ruolo di Country Director per guidare LoJack España in Spagna e la futura espansione aziendale in Portogallo per portare l’intera gamma di soluzioni di CalAmp nella regione, compreso CalAmp iOn ™ per la flotta e l’intelligence degli asset.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cacciata degli ebrei della Spagna

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 aprile 2021

E’ stato uno degli episodi più noti che riguardano il popolo ebraico. Avvenne nel 1492, anno che diversi storici indicano come l’inizio dell’era moderna.Era il 31 marzo e con il decreto dell’Alhambra, conosciuto anche come editto o decreto di Granada, i re cattolici di Spagna, Isabella di Castiglia e Ferdinando II d’Aragona, decretavano l’espulsione delle comunità ebraiche dai regni spagnoli e dai loro possedimenti a partire dal 31 luglio dello stesso anno. L’unica possibilità di rimanere in Spagna era accettare di convertirsi al cristianesimo.Gli oltre 200.000 ebrei espulsi trovarono rifugio per lo più nell’Africa del Nord e in Turchia, altri trovarono una nuova casa in Italia (Venezia e Livorno). Molti migliaia non riuscirono a raggiungere la meta sperata e morirono durante il viaggio.Di seguito il testo del decreto di espulsione degli ebrei dalla Spagna:“Sapete bene, o dovreste saperlo, che, poiché fummo informati che in questi nostri domini c’erano alcuni cattivi cristiani che si dedicavano al giudaismo e si allontanavano dalla nostra santa fede cattolica, a causa soprattutto delle relazioni fra ebrei e cristiani, nelle cortes riunitesi a Toledo nel 1480 ordinammo che in tutte le città e i villaggi dei nostri regni e signorie gli ebrei dovevano vivere separatamente dagli altri, nella speranza che la loro segregazione avrebbe risolto il problema. Avevamo anche provveduto e ordinato che nei nostri suddetti regni e signorie fosse istituita un’Inquisizione: come sapete, il tribunale nacque più di dodici anni fa e opera ancora. L’Inquisizione ha scoperto molti colpevoli, come è noto, e dagli stessi inquisitori, oltre che da numerosi fedeli, religiosi e secolari, siamo informati che sussiste un grave pericolo per i cristiani a causa dell’attività, della conversazione e della comunicazione che [i cristiani] mantengono con gli ebrei. [Gli ebrei infatti] dimostrano di essere sempre all’opera per sovvertire e sottrarre i cristiani alla nostra santa fede cattolica, per attirarli con ogni mezzo e pervertirli al loro credo, istruendoli nelle cerimonie e nell’osservanza della loro legge […].Per questo motivo, e per mettere fine a una così grande vergogna e ingiuria alla fede e alla religione cristiana, poiché ogni giorno diventa sempre più evidente che i suddetti ebrei perseverano nel loro pessimo e malvagio progetto dovunque vivano e conversino [con i cristiani], [noi dobbiamo] cacciare i suddetti ebrei dai nostri regni così che non ci sia più occasione di offesa alla nostra fede.Pertanto ordiniamo che quanto da noi stabilito sia fatto conoscere, e cioè che tutti gli ebrei e le ebree che vivono e risiedono nei nostri suddetti regni e signorie, a prescindere dallo loro età […], entro la fine di luglio lascino i nostri regni e signorie insieme con i loro figli […], e non osino mai più farvi ritorno.”Il 1492 segna l’inizio dell’età moderna. La cacciata degli ebrei dalla Spagna, di conseguenza, segna l’inizio delle persecuzioni moderne subite dal popolo ebraico.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

23 nuovi Frecciarossa 1000 per i servizi alta velocità in Spagna

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2020

I nuovi treni sono parte di un più ampio piano per rinnovare e ampliare la flotta di Trenitalia che – in qualità di socio del consorzio ILSA, composto anche dalla compagnia aerea Air Nostrum – ha vinto la gara promossa dal gestore dell’infrastruttura spagnola (ADIF) per l’assegnazione delle tracce per i collegamenti alta velocità in Spagna. I 23 Frecciarossa 1000 offriranno una nuova esperienza di viaggio sulle rotte Madrid – Barcellona, Madrid – Valencia/Alicante e Madrid – Malaga/Siviglia con un numero di collegamenti giornalieri fino a 84 corse complessive.I treni, realizzati negli stabilimenti italiani delle due società, garantiranno un forte indotto economico e occupazionale per il settore industriale del Paese. Dopo essere stati costruiti in Italia, a partire dal 2022 i treni saranno trasferiti in Spagna per iniziare le prove di omologazione e ottenere tutte le certificazioni per essere utilizzati anche fra le principali città iberiche.I nuovi Frecciarossa 1000, progettati e costruiti per velocità commerciale massima di 360 km/h, avranno le stesse caratteristiche tecniche e prestazionali dei convogli che già circolano, da giugno 2015, sui binari italiani. I treni sono conformi a tutte le Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI) a livello internazionale. Inoltre, il Frecciarossa 1000 è il primo treno alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD) ed è costruito con materiali riciclabili e riutilizzabili per quasi il 100%, oltre ad avere ridotti consumi idrici ed elettrici.L’ingresso nel mercato spagnolo rientra fra i progetti di internazionalizzazione del Gruppo FS Italiane che negli ultimi anni ha posizionato le principali società operative ai primi posti per livelli qualitativi ed efficienza anche all’estero e soprattutto in Europa. Fermo l’impegno prioritario sul mercato nazionale e al servizio dei pendolari, anche con i nuovi treni Pop e Rock già in esercizio in alcune regioni, per Trenitalia il nuovo mercato dell’alta velocità ferroviaria si estende all’Europa a seguito della liberalizzazione.Trenitalia è presente con società controllate in Gran Bretagna con Trenitalia c2c e Avanti West Coast che gestisce i servizi da Londra a Glasgow/Edimburgo; in Germania con Netinera; in Francia con Thello e in Grecia con TrainOSE.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spagna: Sassoli rende omaggio alle vittime del Covid-19

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2020

Giovedì 16 luglio, il Presidente Sassoli parteciperà alla cerimonia di Stato presieduta dal re Filippo VI in memoria delle vittime di Covid-19. La commemorazione su iniziativa del governo spagnolo, vedrà la partecipazione delle principali cariche istituzioni statali e dell’Unione Europea.
Al suo arrivo a Madrid, oggi 15 luglio, il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, incontrerà la Presidente del Congresso dei Deputati, Meritxell Batet. Sassoli si recherà poi alla Chiesa di San Antón, sede centrale della ONG Mensajeros de la Paz (Messaggeri della Pace). Qui accompagnato da Padre Angel, Presidente della ONG, Sassoli visiterà gli edifici e incontrerà i senzatetto che vivono nella chiesa e i volontari che prestano servizio.
Giovedì mattina, Sassoli incontrerà il secondo vicepresidente del Governo, Pablo Iglesias. Infine il Presidente del Parlamento europeo parteciperà ai funerali di Stato che verranno celebrati in memoria di tutti coloro che sono morti a causa della pandemia e come simbolo di solidarietà con le loro famiglie e in riconoscimento del lavoro svolto dai professionisti che hanno prestato servizio, rischiando quotidianamente la vita nella lotta contro il virus.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Solinas: Italia-Spagna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

La scadenza per il Concorso Premio Solinas: Italia-Spagna 2020 è rinviata al:
– 15 luglio 2020 per l’invio via web
– 16 luglio 2020 per l’invio via posta
invita gli sceneggiatori a scrivere soggetti cinematografici da proporre al mondo della produzione e del cinema italiano, spagnolo ed internazionale.Il Concorso si rivolge a sceneggiatori maggiorenni, senza limiti di nazionalità.Al Concorso si partecipa in forma anonima a tutela della parità di condizione di tutti i Concorrenti partecipanti.
Ogni Concorrente può partecipare con un massimo di 1 soggetto in lingua italiana o spagnola adatto per una coproduzione tra Italia e Spagna, e possibilmente anche con Paesi dell’America Latina, scritto da un Autore singolo o da un gruppo di Autori o co-Autori intesi in senso unitario.I materiali da inviare al Premio Solinas Italia – Spagna dovranno consistere in:
a) il “pitch” o presentazione – lunghezza massima 10 righe.
b) il Soggetto – sono ammesse al concorso opere di minimo 5 e massimo 7 pagine.
– Premio Solinas Italia-Spagna di 1.000 euro;
– Traduzione del soggetto.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dl Cura Italia. Urso (FdI): alzare subito lo scudo come ha fatto la Spagna

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2020

“La decisione assunta oggi dal governo spagnolo di tutelare con la ‘golden power’ le proprie aziende pone l’attenzione sull’attività aggressiva dei ‘fondi sovrani’ che dispongono di risorse illimitate e di strumenti operativi anche interni alla Unione. È proprio quanto abbiamo denunciato giorni fa sollecitando il governo ad ampliare lo ‘scudo’ anche al settore bancario e assicurativo, particolarmente critico per l’Italia, e in via straordinaria anche ai soggetti della stessa Unione Europea che possono essere usati come ‘teste di ponte’ per azioni ‘predatorie’ nei confronti del nostro patrimonio tecnologico e industriale”.È quanto ha dichiarato il sen. Adolfo Urso, di Fratelli d’Italia, vicepresidente del Copasir.”A tal fine abbiano anche presentato emendamenti al decreto ‘Cura Italia’ che saranno posti in votazione proprio domani in Commissione Bilancio del Senato e su cui ci aspettiamo la massima convergenza nazionale anche in riferimento alle assicurazioni che lo stesso presidente del Consiglio ha fornito stamane nell’incontro con i capi delegazione della opposizione. È assolutamente necessario alzare subito il più ampio ‘scudo’ per difenderci dai ‘fondi sovrani’ di alcuni Paesi, autoritari e fondamentalisti, asiatici o islamici, che da tempo sviluppano politiche predatorie nei confronti di imprese strategiche europee e, nel contempo, porre la massima attenzione alla tenuta del sistema bancario e assicurativo italiano tanto più in un contesto in cui diventa prioritario, ai fini della Sicurezza Nazionale, garantire il rinnovo dei titoli di Stato e il flusso dei crediti alle imprese. Nei giorni scorsi, la stessa Commissione europea ci aveva messo in allarme, prima nelle linee guida sulla direttiva sugli investimenti esteri e poi con l’intervista dello stesso Commissario al mercato interno, sollecitando gli Stati ad agire subito per tutelarsi da scalate ostili. Non vi è più tempo da perdere” conclude il senatore Urso.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antisemitismo in Spagna, 58 comuni boicottano i prodotti israeliani

Posted by fidest press agency su sabato, 29 febbraio 2020

La geografica dell’odio antiebraico e anti-israeliano fa tappa nel paese iberico, dove comuni guidati da sindaci della coalizione di sinistra (Podemos, IU e PSOE) hanno deciso di boicottare società, prodotti, enti o organizzazione israeliane o collegate al popolo ebraico, dichiarandosi per l’appunto “ELAI” – “Espacios Libres de la Aparadaid Israelì”. Il provvedimento ha portato compagnie teatrali, docenti, cineasti, attori o compagnie israeliane a essere respinti dalle formazioni di sinistra dei vari comuni spagnoli. Addirittura un documento imponeva il riconoscimento di uno stato palestinese agli artisti della Mayumana (famosa compagnia di danza israeliana) in cambio dell’assunzione o di presenza del pubblico per i loro spettacoli.
Cadice, dove il sindaco José María González ha cancellato un ciclo cinematografico israeliano dopo essersi unito alla rete ELAI di comuni promossa dal movimento BDS , dichiarando apertamente che il suo consiglio comunale non avrebbe assunto alcun israeliana per le attività della città. González, fra l’altro, ha detto di non essere “xenofobo” ma di voler combattere “la xenofobia degli israeliani”. Come ha scritto il sito spagnolo Libremercado.com il primo cittadino utilizza “la xenofobia per combattere la xenofobia”.Gijón, dove il comune è stato proclamato “Libero dall’apartheid israeliano” e in cui sono stati distribuiti adesivi e manifesti per attaccarli sulle vetrine dei negozi per far notare che si trattava di un esercizio “privo di apartheid israeliano”.Molins de Rei, in Catalogna, dove alla squadra femminile di pallanuoto israeliana è stato negato l’uso degli impianti sportivi municipali. Sempre in Catalogna, la sindaco di Barcellona, Ada Colau, è stata accusata di condurre campagne di odio verso Israele.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mara Fusco presenta “Lumbre de vida”: Omaggio al flamenco

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 dicembre 2019

Napoli Anteprima nazionale venerdì 27 dicembre (ore 18, repliche il 28 e 29) Mostra d’Oltremare di Napoli – Teatro dei Piccoli. La Spagna ed il flamenco protagoniste di “Lumbre de vida”, la nuova produzione del Balletto di Napoli diretto da Mara Fusco che sarà presentata, in anteprima nazionale, venerdì 27 dicembre (ore 18, repliche il 28 e 29) alla Mostra d’Oltremare, nell’allestimento realizzato al Teatro dei Piccoli per la rassegna “La Scena Sensibile”.Il “fuoco della vita”, ovvero “la grande scintilla che è sintesi di amore e passione” è la suggestione da cui prende corpo un intenso spettacolo che, nelle coreografie originali di Mara Fusco, Laura Perez e Raffaella Caianiello, rende omaggio alla grande tradizione musicale e coreutica di matrice iberica.“La forza della danza flamenca – sottolinea Mara Fusco – riesce a offrire un sorprendente esempio di come si possa tradurre per la scena i moti più intimi e antitetici dell’animo umano. Amore, passione e gioia fanno da contraltare a odio, gelosia e dolore e sono proprio questi sentimenti a nutrire un‘azione scenica che si realizza attraverso la combinazione di vari stili di danza, dal neoclassico al flamenco, uniti ad azioni mimiche e numerosi momenti recitativi”. In scena, venti danzatori professionisti, tra cui Laura Perez e Nello Giglio, protagonisti dei “passi a due” e Giovanna di Vincenzo impegnata anche nei recitativi.Danzeranno, e con loro anche una rappresentativa selezione dei diplomandi del Lyceum Mara Fusco di Napoli, su musiche di Enrique Granados, Isaac Albéniz, Manuel de Falla, Francisco Tárrega, oltre che su arie popolari tradizionali dell’Andalusia.“Lumbre de vida” è la prima tappa di “Passi Nel Tempo”, un progetto triennale avviato dal Balletto di Napoli che propone uno focus specifico dedicato ai Paesi del Mediterraneo e intende contribuire alla promozione e diffusione dell’Arte della Danza, in particolar modo nelle giovani generazioni.“Dopo 50 anni dedicati all’insegnamento – conclude Mara Fusco – ritengo con certezza che l’educazione al movimento e la sua cura, l’armoniosità del linguaggio coreutico, il controllo assoluto del proprio corpo e lo scambio di energie offra, al di là dell’aspetto spettacolare, una centratura, una disciplina fisica e psichica di fondamentale importanza nel percorso di crescita, di sviluppo, di formazione e di educazione alla bellezza dei nostri giovani”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trenitalia in Spagna

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Per i servizi alta velocità Madrid – Barcellona, Madrid – Valencia/Alicante e Madrid – Malaga/Siviglia.Il consorzio ILSA, composto da Trenitalia e Air Nostrum, è stato selezionato da ADIF, il Gestore dell’infrastruttura ferroviaria spagnola, come primo operatore privato ad accedere nel mercato iberico. L’inizio del servizio commerciale è previsto per gennaio 2022 e avrà una durata decennale.“Questo progetto segna l’ingresso del Gruppo FS nel mercato ferroviario alta velocità iberico” ha sottolineato Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane. “Siamo orgogliosi di mettere a disposizione anche in Spagna il know-how sviluppato in 10 anni di alta velocità con 350 milioni di passeggeri trasportati in Italia, unici in Europa in un mercato competitivo”, ha continuato Battisti. “Il Gruppo FS Italiane è un player internazionale primario, pronto ad affrontare le sfide per le gare nel mercato americano dopo l’aggiudicazione sia dei servizi ferroviari fra Londra ed Edimburgo, operativi dal 9 dicembre in Gran Bretagna, sia del progetto per l’alta velocità in Thailandia.”
Il consorzio ILSA offrirà 32 collegamenti giornalieri sulla rotta Madrid – Barcellona (16 in ciascuna direzione). La rotta Madrid – Valencia avrà otto collegamenti al giorno, sette saranno quelli sia fra Madrid e Malaga sia fra Madrid e Siviglia. Da Madrid ad Alicante, invece, ci saranno quattro collegamenti giornalieri, incrementabili durante le settimane estive di punta. Il treno scelto da ILSA è il Frecciarossa 1000 fabbricato con tecnologie ecosostenibili e dotato di design aerodinamico. Le cinque rotte aggiudicate saranno servite grazie a una flotta di 23 treni.
Il Frecciarossa 1000, treno di punta della flotta di Trenitalia e più veloce d’Europa, è stato progettato e costruito secondo le Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI) internazionali che consentono al treno di poter circolare su più reti europee. Il Frecciarossa 1000 è il primo treno alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD) ed è costruito con materiali riciclabili e riutilizzabili per quasi il 100%, oltre ad avere ridotti consumi idrici ed elettrici.Trenitalia è presente con società controllate in Gran Bretagna con Trenitalia c2c (trasporto pendolare) e Trenitalia UK che dal 9 dicembre 2019 gestirà i servizi InterCity da Londra a Glasgow/Edimburgo (West Coast Partnership); in Germania con Netinera (passeggeri); in Francia con Thello (collegamenti internazionali Italia – Francia) e in Grecia con TrainOSE (servizi passeggeri).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa e Spagna: La improbabile indipendenza della Catalogna

Posted by fidest press agency su sabato, 19 ottobre 2019

Torna la cronaca e quindi l’argomento. Ci riferiamo alle manifestazioni di protesta a Barcellona (Catalogna, Spagna), dopo che la Corte Suprema spagnola ha condannato, per sedizione e appropriazione indebita, 13 indipendentisti catalani, tra i quali l’ex presidente del governo catalano.La Catalogna è una regione trainante dell’economia spagnola, ha 7,5 milioni di abitanti rispetto ai 46,7 della Spagna, produce il 20% del PIL nazionale ma ha un debito del 30% dello stesso PIL, pari a 57 miliardi di euro.Vediamo cosa succederebbe se la Catalogna si staccasse dalla Spagna per diventare stato indipendente:
1. uscita dalla Unione europea e dall’euro che comporta la perdita della rete di sicurezza della BCE per la liquidità alle banche, il che vuol dire che eventuali crisi finanziarie sarebbero a totale carico della Catalogna;
2. perdita dei quattro Fondi strutturali e di investimento europei: il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), il Fondo sociale europeo (FSE), Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), il Fondo europeo per marittimi e la pesca (FEMP) e altri interventi della Banca europea per gli investimenti (BEI);
3. uscita dall’area europea di libero scambio e da analoghi accordi internazionali della Ue e l’imposizione di barriere doganali;
4. riduzione degli investimenti esteri, fuga dei capitali e delocalizzazione degli impianti in aree più convenienti;
5. maggiori oneri derivanti dall’organizzazione di un nuovo Stato.
Sono tutte premesse per una crisi economica, finanziaria e sociale.Si potrebbe sostenere che l’indipendenza vale il prezzo da pagare ma, a parte gli emuli di Leopold von Sacher-Masoch (1836-1895), lo scrittore austriaco da cui deriva il termine masochismo, occorre ricordare che chi viola la legge è soggetto alle relative sanzioni. Vale in tutti i sistemi democratici, compresa la Spagna, dove non ci risulta che ci sia un regime dittatoriale. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fidia ha annunciato due importanti investimenti in Spagna

Posted by fidest press agency su martedì, 3 settembre 2019

Si tratta dell’acquisizione di tre nuovi prodotti oftalmici sul mercato spagnolo dalla multinazionale Novartis e l’acquisto della Società spagnola Soluciones Bioregenerativas SL. L’acquisizione dei tre prodotti di Novartis Farma Spagna, filiale spagnola del gruppo Novartis Pharma AG, Basilea, leader mondiale nell’Eye Care, si inserisce in un percorso di rafforzamento della presenza di Fidia nel mercato oftalmico nazionale ed internazionale, iniziato nel 2017 con l’acquisizione di Sooft Italia.Questa acquisizione, che offre a Fidia l’opportunità di ampliare la propria offerta di prodotti e terapie per il trattamento delle patologie oculari, rientra nelle strategie di espansione e crescita internazionale del Gruppo, e vede, nel mercato spagnolo, un’area di particolare interesse per l’espansione attraverso investimenti diretti.
In tale contesto si colloca infatti anche la recente acquisizione da parte di Fidia della società spagnola Soluciones Bioregenerativas SL, con sede a Barcellona, operante, a livello internazionale, nel settore della medicina rigenerativa, con il marchio Proteal®, settore che rappresenta un’importante novità terapeutica nelle aree osteoarticolare, della dermatologia e della medicina estetica, che vedono Fidia impegnata, da anni, nella continua individuazione e offerta di nuove soluzioni. La corsa all’internazionalizzazione da parte di Fidia vede la recente apertura di attività dirette in Egitto, mercato tra i più importanti e promettenti di tutta l’Africa, attraverso la costituzione di una nuova filiale commerciale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

eCommerce: la startup fiorentina Qapla’ cresce sempre più in Spagna

Posted by fidest press agency su domenica, 3 marzo 2019

Il 2018 si è chiuso con un fatturato complessivo di 28 miliardi di euro (27 miliardi è il dato italiano, fonte: Politecnico di Milano / Netcomm) e un incremento del 13,2%.In generale il numero di eshopper spagnoli è in aumento (dal 48% del 2014 con poco più di 17 milioni di utenti si è passati al 62% del 2018 con oltre 24 milioni). Vestiti e abbigliamento sportivo (in particolare scarpe) sono in vetta alle preferenze degli utenti online, seguiti da elettronica, libri, articoli sportivi e per il tempo libero.La spesa media annuale per utente è di 538 euro, in linea con Francia (584) e Olanda (565), superiore all’Italia (396) ma lontana da Germania (670) e soprattutto Inghilterra (942).
Incredibilmente gli acquisti eCommerce in Spagna avvengono ancora per la maggior parte da desktop (95%, fonte: Ecommerce Foundation), tra le applicazioni mobile trionfano AliExpress (iOS) e Wallapop (Android).Le attività commerciali online nazionali restano in cima alle scelte degli utenti spagnoli (83%), mentre si registra una crescita importante di acquisti da nazioni di origine sconosciute.L’87% dei clienti acquista “pure digital” mentre il 73% lo fa in ottica “multichannel”, ossia da store online ed anche fisici. Dal punto di vista logistico, gli utenti spagnoli preferiscono che il loro acquisto venga spedito a casa nell’81% dei casi, il 25% alle poste e il 15% al lavoro. Il costo delle spedizioni è un elemento di grande importanza e oggetto di valutazione, così come il monitoraggio real time delle stesse. I postumi della grande crisi degli anni 2000 si riflettono anche in questo: 7 spagnoli su 10 vorrebbero che il trasporto fosse sempre gratis.Il comportamento di acquisto è influenzato per il 53% dai siti web, seguiti da amici e parenti (43%), blog e forum (41%): solo al quinto posto (con il 26%) i social media.Il motivo principale che spinge all’acquisto è la comodità (98%), seguita dalle offerte al 97%. Sono gli uomini gli eshopper più attivi e il metodo di pagamento più utilizzato è solitamente una piattaforma terza, in questo caso PayPal che domina in maniera incontrastata.In questo scenario ricco di potenzialità si è inserita Qapla’ (www.qapla.it), la start up fiorentina che fornisce un sistema integrato che permette di gestire le spedizioni dalla stampa dell’etichetta fino alla notifica di consegna.L’azienda è presente da 8 mesi in Spagna e fornisce già diverse piattaforme eCommerce nazionali, in particolare nelle aree packaging, fashion, food, farmaceutica ed editoria.Qapla’ guarda con interesse a Germania e Francia, in cui saranno programmate azioni nell’arco dei prossimi 24 mesi, mentre nell’immediato si valutano due paesi con tassi di crescita importanti e relativa assenza di competitor: Polonia e Grecia.
A livello globale Qapla’ ha gestito oltre 7 milioni di spedizioni per circa 350 siti eCommerce attivi e 100 corrieri a sistema. Saranno sempre più ingenti gli investimenti in tecnologia, ricerca & sviluppo con importanti novità nel corso del 2019.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

3º Forum del Libro Italia – Spagna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 ottobre 2018

Madrid 25 ottobre 2018 ore 20 Istituto italiano cultura Calle Mayor 86. Nell’ambito della XVIII Settimana della Lingua Italiana, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, in collaborazione con Monteverdelegge, organizza il 3º Forum del Libro Italia – Spagna per la piccola e media editoria indipendente, che quest’anno sarà dedicato alle donne nell’editoria. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo di progetti editoriali e la collaborazione tra l’industria editoriale italiana e spagnola. Parteciperanno, per l’Italia, le case editrici NN, E/O, ADD, Hacca Edizioni e Voland. La mattina del 25 ottobre, nel corso degli incontri professionali, gli editori italiani si presenteranno agli editori spagnoli. Seguiranno incontri individuali, su prenotazione, tra le case editrici italiane e spagnole.
Alle ore 20.00, si terrà un incontro aperto al pubblico, dal titolo “Il mestiere di scrivere”, con gli autori: Alessio Forgione (NN), Massimo Cuomo (E/O), Maura Chiulli (Hacca Edizioni), Andrea Pomella (ADD) e Giorgia Tribuiani (Voland).Presenta la giornalista, scrittrice e traduttrice Maria Teresa Carbone.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fassa Bortolo acquisisce uno storico stabilimento in Spagna

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 ottobre 2018

Fassa Bortolo punta ai mercati esteri e con una trattativa lampo conclusasi negli ultimi giorni, acquisisce uno storico stabilimento in Spagna a Vera nella regione dell’Andalusia. Prima della grande crisi edilizia che travolse il paese iberico nel 2008, era leader nella produzione di gesso, controsoffitti, intonaci a base cemento, con 80 addetti e un fatturato di 40 milioni di euro. Si estende su una area di oltre 25 ettari, con una superficie coperta di 25.000 metri quadrati. L’azienda trevigiana Fassa Bortolo, marchio storico nel settore dell’edilizia, è riuscita a trovare l’accordo con la proprietà spagnola nel giorno in cui si stavano preparando a portare i libri in tribunale, acquisendo la società che stava per fallire. “In pochi giorni abbiamo concluso una operazione che salva dal fallimento uno stabilimento storico nel settore, – spiega Paolo Fassa, Presidente dell’omonimo gruppo – Ho già incontrato i dipendenti rimasti in azienda, allo stato attuale solo sedici, per rassicurarli sul futuro e ho esortato quelli che sono andati via visto la mancanza di prospettive a ritornare perché abbiamo pronto un piano di rilancio delle attività che riporteranno la società alla situazione ante crisi. Ricordo che la Spagna prima della congiuntura negativa era il paese che investiva più di tutti nel settore delle costruzioni”. Oltre a migliorare la qualità delle produzioni dal punto di vista tecnologico, Fassa Bortolo si impegnerà anche a livello finanziario con investimenti per ripianare i debiti e approntare un piano di rilancio. Con l’entrata in portafoglio dell’azienda iberica, il gruppo di Spresiano (Treviso) presente in Italia, Portogallo e Spagna, raggiunge un totale di diciotto stabilimenti.Le politiche di sviluppo si traducono in una crescita del fatturato che dovrebbe arrivare entro l’anno a 400 milioni di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »