Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘speciale’

Speciale rivista san Francesco su ecologia e rispetto della natura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 novembre 2018

ASSISI (PERUGIA)Un San Francesco preoccupato, tra rifiuti di ogni genere, con una mano in testa e una su di una pala pronta a “ripulire” i disastri ambientali causati dall’incuria dell’uomo. E’ questa la copertina del mensile dei frati di Assisi. La prima pagina della rivista san Francesco di novembre propone la vignetta provocatoria, nata dalla matita di Antonio Sullo, con il titolo “laudato qui”, un Francesco che si ritrova a ripulire il mondo e un’esortazione: l’ambiente non può aspettare.“Il tempo passa e non ci rendiamo conto che siamo in ritardo. Se non facciamo subito qualcosa andremo incontro alla definitiva catastrofe ambientale – ha dichiarato il direttore del mensile, padre Enzo Fortunato -. La vignetta proposta nella copertina di novembre rappresenta una risposta alla domanda che il Santo Padre pone: incarnare con scelte concrete la difesa dell’ambiente e l’educazione di una casa comune, iniziando dalle nostre abitazioni, dai nostri uffici, dalle strade che percorriamo in macchina o in bicicletta. Francesco d’Assisi reagisce con una sfida, con il criterio della responsabilità: la terra sia per noi sorella e madre”.In questo numero un focus di ben 20 pagine su ambiente ed ecologia con articoli e approfondimenti su acqua, terra e aria, ma anche cibo, agricoltura, rifiuti ed energia alternativa.www.sanfrancesco.org

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Speciale serata a ritmo di swing con la band Swinghoppers

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 novembre 2017

Azzurra CuonzoBari Domenica 26 novembre (inizio ore 21,30) al 12.03 City Club,Viale Einaudi, 60 in collaborazione con la scuola di musica il Pentagramma di Bari, si terrà una speciale serata a ritmo di swing con la band Swinghoppers, composta da Azzurra Cuonzo in voce, Mike Rubini al sax, Nicolò Fanelli alla chitarra, Giulio Scianatico al contrabbasso e Roberto Scianatico alla batteria.“Ho scoperto lo swing durante la mia prima lezione di canto – ha commentato la cantante – da allora non sono più riuscita a smettere di ascoltarlo. Ho iniziato a collezionare dischi e ad andare in giro per l’Italia ad ascoltare concerti. Ora ne sono letteralmente innamorata”.Durante l’esibizione sarà ricreata l’atmosfera delle sale da ballo della “Swing Era” grazie ad un repertorio ricercato, costituito in prevalenza dai grandi successi scritti per i musical di Broadway, tra gli anni ’20 e i ’30.Insieme alla band ci saranno anche Andrea Martinucci e Francesca Caggiano, ballerini di “Lindyhop”, un ballo swing afroamericano nato ad Harlem, a New York, tra gli anni venti e Azzurra Cuonzo1trenta del secolo scorso. Il Lindy Hop include numerose figure e acrobazie ed elementi derivati dal charleston, dal tip tap, dallo shag e dal cakewalk. Nell’epoca della musica swing questo genere è stato un vero fenomeno di massa. Centinaia di ballerini senza discriminazione di razza affollavano le ballroom americane dove si esibivano le grandi orchestre swing. Dunque è stato negli anni trenta e quaranta del secolo scorso un vero esempio di integrazione culturale tra bianchi e neri ed insieme allo swing fu il primo fenomeno sociale trasversale nella storia degli Stati Uniti.
“Di solito i balli nascono sulle note e sul ritmo, nel nostro caso invece, le improvvisazioni di cui il jazz si nutre vengono si, create grazie all’interazione fra noi musicisti, ma anche grazie alla fantasia dei ballerini e alle loro movenze. La cultura musicale afroamericana va quasi sempre di pari passo con quella della danza, il jazz e lo swing in particolar modo sono nati insieme, ragion per cui il gioco è facile, suoni quel repertorio, con quel ritmo e piedi e gambe completano l’opera”.
Al termine dell’esibizione, che durerà circa due ore. la musica continuerà con le selezioni rigorosamente swing che permetteranno a tutti di continuare ancora a scatenarsi con i ritmi di questo travolgente genere musicale. (foto: Azzurra Cuonzo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una tutela speciale per il Centro Storico di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 aprile 2017

RomaRoma. E’ l’area già dichiarata Sito Unesco e patrimonio dell’Umanità, e dove si deve porre un freno al proliferare di attività come i minimarket, le lavanderie self-service, che non sempre sono compatibili con il pregio storico e urbanistico dell’area centrale della Capitale.L’obiettivo dichiarato del nuovo Regolamento per la tutela e la riqualificazione delle attività commerciali e artigianali della Città Storica è la riorganizzazione normativa complessiva che si articolerà su due ambiti geografici: Città Storica e Sito Unesco. Cuore del provvedimento resta la tutela delle attività commerciali e artigianali: tra le quali librerie, negozi storici, negozi di antiquariato. Rispetto alla precedente normativa, è previsto l’inserimento di nuove attività: cartolibrerie, articoli da disegno, grafica e belle arti. Inalterato il termine di due anni di attività per il formarsi del vincolo di attività tutelata, mentre scende a tre anni la durata per la decadenza del vincolo in caso di inutilizzo.Punto qualificante e novità introdotta nel nuovo Regolamento è la tutela dedicata al Sito Unesco, il cuore del Centro Storico. In questo ambito sarà vietata l’apertura di nuove attività diverse da quelle tutelate. Una prescrizione è prevista per attività alimentari di elevata qualità, per quelle che utilizzino e vendano prodotti alimentari a marchio DOCG e DOP e per quelle che pongano in vendita prodotti appartenenti ad almeno 5 differenti tipologie.Da un’attenta analisi sugli indici di saturazione – vale a dire l’affollamento di esercizi di vicinato alimentari e non preesistenti – svolta dal Dipartimento Sviluppo Economico, Attività Produttive e Agricoltura è scaturita una mappa dei Rioni che subiscono il maggiore impatto. L’obiettivo è la sostenibilità del commercio in aree già densamente affollate e per questo sono al vaglio diverse ipotesi.“Oggi abbiamo presentato i punti salienti del nostro provvedimento alle associazioni di categoria, alle quali abbiamo chiesto di presentare le loro osservazioni. Abbiamo delineato un svolta profonda per il commercio nelle aree più pregiate della Capitale. Il nostro obiettivo è, da una parte, arginare fenomeni che hanno stravolto l’identità del Centro Storico, dall’altra stabilire condizioni che non comprimano la libertà d’impresa. Sviluppo e tutela del decoro possono convivere insieme e questo vuole essere un primo, fondamentale, passo in questa direzione”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio speciale alle forze armate italiane

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 giugno 2015

universita-la-sapienza-romaRoma 9 luglio, nell’Aula Magna della Sapienza Università di Roma verrà assegnato un premio speciale alla forze armate italiane nel centenario dell’ingresso dell’Italia nella prima guerra mondiale con la seguente motivazione: “Dalla vittoriosa guerra del ’15 -18, all’odierno contributo per il mantenimento della pace nel mondo”. Il premio è stato conferito in occasione della XVI edizione del Premio Roma e che ha, inoltre, annunciato per il corrente anno i finalisti per il 2015 del premio:
Per la Narrativa straniera:
a) Nelly Alard “Momento di una coppia” – Gremese;
b) Sasha Arango “La verità e altre bugie” – Marsilio;
c) Camilla Lackberg “Il guardiano del faro” – Marsilio;
d) Chevi Stevens “Il passato di Sara” – Fazi;
e) Jonathan Stone “Non puoi dimenticare” – Newton Compton;
Menzione di merito: Fatis Kongoll “La vita in una scatola di fiammiferi” – Rubbettino.
2) Narrativa Italiana
a) Francesco Caringella “Non sono un assassino” – Newton Compton;
b) Valter Catoni “L’inutilità della lettera Q” – Mondadori;
c) Lilli Gruber “Tempesta” – Rizzoli;
d) Wanda Marasco “Il genio dell’abbandono” – Neri Pozza;
e) Romana Petri “Giorni di spasimato amore” – Longanesi;
Menzioni di merito:
a) Rosario Bonavoglia “Un angelo alle case verdi” – Lupetti;
b) Ennio Montano “Augusto ed io” – APL;
c) Claudio Valente – Andrea Montesanti “Quelle capanne chiamate Roma” – Reverdito;
3) Saggistica:
a) Alberto Angela “I tre giorni di Pompei” – Rizzoli;
b) Aldo Cazzullo “La guerra dei nostri nonni” – Mondadori;
c) Cesare De Seta “L’Italia nello specchio del Grand Tour” – Rizzoli;
d) Emilio Gentile “In Italia ai tempi di Mussolini” – Mondadori;
e) Vincenzo Trione “Effetto città” – Bompiani;
Menzioni di merito:
a) Federico Pasquali – Carlo Santi “Campioni per sempre” – Il Lazio e le sue eccellenze –
Contributo per la parte riferita alle Paralimpiadi di Giampiero Spirito. Le schede degli atleti sono state curate da Francesca Monzone – Riccardo Viola Editore;
b) Christian Salmon “La politica nell’era dello storylling” – Fazi;
c) Franco Zangrilli “Dietro la macchina della scrittura” – Polistampa;

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poste Italiane ha realizzato un annullo filatelico dedicato al Memory Day

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2011

Police station in Venice

Image via Wikipedia

La giornata organizzata dal Comune di Venezia, dal Coisp (Sindacato di Polizia) e dall’Associazione Fervicredo in ricordo delle vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità La manifestazione si svolgerà lunedì 28 novembre 2011 presso il Teatro Toniolo di Mestre dove, dalle 8.30 alle 13.00 sarà allestito un ufficio postale temporaneo presso il quale sarà possibile richiedere la cartolina e l’annullo filatelico dedicato. Poste Italiane attiva Servizi Filatelici Temporanei dotati di bolli speciali in occasione di convegni, congressi, celebrazioni di eventi storici, manifestazioni filateliche, sportive, culturali, umanitarie, anniversari di personalità non viventi, inaugurazioni di opere pubbliche di particolare rilevanza locale o nazionale. Il bollo speciale riproduce con scritte
e immagini il tema della manifestazione. Il servizio è rivolto a chi vuol far conoscere e storicizzare il proprio evento con la realizzazione del bollo speciale (Enti Pubblici o privati, Associazioni, Società, Partiti Politici, Organizzazioni sindacali, comitati promotori o organizzatori di manifestazioni). La Marcofilia è il collezionismo dei bolli postali. Alla stessa categoria appartengono anche i bolli realizzati in occasione delle emissioni di francobolli. L’annullo potrà essere richiesto anche a: Poste Italiane S.p.A./”Spazio Filatelia” Dorsoduro.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Qualche lontano amore

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2011

Di Carla de Bernardi. Storia di Clara, fotografa dall’animo inquieto, due matrimoni e due figli alle spalle, che a quarant’anni sembra non avere ancora deciso cosa fare da grande. Ricordi, echi letterari e musicali, scenari affascinanti ed esclusivi in un romanzo di formazione, dove a compiere il percorso di maturazione non è una fanciulla, ma una donna con un’esperienza di vita già consolidata e un animo molto speciale. È l’amore tormentato con il tenebroso Jaun che la porta, in un freddo inverno, a fare il bilancio di un’estate e di tutta la sua esistenza. Pagine 218 Euro 16,00 Codice 23740Z EAN 978-88-425-4370-1

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Economist: speciale dedicato all’Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

The Economist pubblica uno speciale dedicato all’Italia, il quale analizza le ragioni della mancata crescita del Paese negli ultimi 20 anni e si chiede se questa situazione possa cambiare a breve, in modo particolare con la prossima uscita di scena di Silvio Berlusconi dal ruolo di primo ministro. Quest’anno ricorre il 150esimo anniversario dell’unità d’Italia, un evento a cui molti fanno risalire gli attuali problemi del Paese. Secondo l’analisi di The Economist, invece, questi problemi non sarebbero tanto da imputare a fattori storici quanto all’attuale situazione. In particolare, l’Italia ha difficoltà nell’affrontare grandi questioni tra cui l’impatto della globalizzazione e dell’immigrazione in un Paese caratterizzato da un severo protezionismo, gli effetti della gerontocrazia istituzionalizzata che rende difficile per i giovani costruirsi una carriera e il mancato rinnovamento delle istituzioni che risentono dei conflitti di interesse che coinvolgono magistratura, politica, media e imprese. Il risultato è che l’Italia ha avuto il più basso tasso di crescita di tutti gli altri Paesi del mondo occidentale. Tra il 2000 e il 2010, il PIL italiano è cresciuto in media dello 0,25% all’anno – un dato allarmante, migliore solo rispetto a quello di Haiti e dello Zimbawe. Nonostante l’Italia abbia saputo evitare il peggio durante la recente crisi finanziaria globale, non ci sono segnali di una possibile inversione di tendenza rispetto alla crescita zero. Scritto da John Prideaux di The Economist, il report sottolinea che, nonostante i problemi, l’Italia non è affatto un Paese in crisi. E’ ancora un Paese civilizzato, ricco, senza conflitti, con molti elementi apprezzabili, e non solo per la bellezza dei suoi paesaggi e delle sue città. Tuttavia, con Berlusconi che ipotizza di dimettersi nel 2013 dopo circa due decenni al potere, è ragionevole chiedersi se le cose possano cambiare per il meglio. Il report analizza anche le numerose mancanze dell’attuale primo ministro nel suo lungo periodo al potere, in modo particolare l’ulteriore indebolimento delle istituzioni italiane e l’eccessiva tolleranza nei confronti dei conflitti di interesse. Sicuramente il successore di Berlusconi potrebbe introdurre alcuni semplici e immediati miglioramenti con poco sforzo. Il report sottolinea la necessità di cambiare la legislazione del lavoro che favorisce gli anziani e l’urgenza di richiamare migliaia di giovani di talento che sono emigrati e che potrebbero avere un impatto positivo per il Paese. Tuttavia, The Economist trae la conclusione che, nonostante questi cambiamenti siano possibili, è poco probabile che l’Italia cambi. Nonostante la bassa crescita, tale è la sua forza economica che l’attuale situazione potrebbe protrarsi quasi per sempre, il Paese diventerebbe poco a poco più povero e più vecchio, riuscendo però comunque a mantenere uno standard confortevole. (www.economist.com)
With a growing global circulation (worldwide: 1,473,939*) and a reputation for insightful analysis and opinion on every aspect of world events,The Economist is one of the most widely recognised and well-read current affairs publications. The paper has sections about each region of the world, plus science and technology, books and arts, and the weekly obituary. The website (www.economist.com), with its 5.9m unique readers, is also accessible through devices including the iPhone and iPad.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Speciale bambini e nonni”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2011

Soandri di Sutrio in Carnia (Ud), Albergo diffuso Borgo “Speciale bambini e nonni” è pensato per far passare ai piccini qualche giorno di vacanza in compagnia dei loro nonni: i bimbi conosceranno da vicino simpatico mondo degli asini (protagonisti dei loro amati cartoni animati), impareranno a condurli e prendersi cura di loro, a comunicare con questi simpatici animali e a cavalcarli. In programma la visita ad un agriturismo di Sutrio ( il paese carnico degli artigiani del legno) per incontrare gli asini e passare la giornata in loro compagnia: i bambini saranno impegnati nelle attività nell’agriturismo, poi tutti in sella per una passeggiata nel bosco. Se saranno fortunati, staranno in silenzio e terranno gli occhi bene aperti, potrebbero avere la fortuna di imbattersi nello Sbilf, uno dei numerosi folletti che popolano i boschi e i torrenti della Carnia. Di sicuro potranno osservare, ma soprattutto raccogliere e sentire il profumo, le numerose erbe spontanee e officinali tipiche della Carnia. Alla fine della gita creeranno un salutare e profumatissimo infuso di erbe di montagna da sorseggiare tutti insieme. Fra le attività che terranno occupati i bimbi nel corso del week end, anche la visiterà allo spettacolare Presepe di Teno, opera del maestro artigiano Gaudenzio Straulino, che rappresenta con i suoi meccanismi in movimento la vita, gli antichi mestieri, le tradizioni di Sutrio e della montagna carnica.
Il pacchetto, valido da maggio a metà settembre, prevede un week end in una delle caratteristiche stanze – o meglio mini appartamenti da vivere in tutta libertà ricavati in antiche case in pietra e legno del paese – dell’Albergo diffuso. Le colazioni contadine con prodotti tipici vengono portate in un cestino davanti alla porta di ciascun alloggio, mentre per la cena nonni e nipoti potranno scegliere a piacere fra i dieci ristoranti convenzionati con Borgo Soandri. Costo a partire da 140€. Ai bambini under 12 e per i nonni over 65 sono riservati forti sconti. (carnia)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

È di scena il Natale nei Teatri di cintura

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Si comincia martedì 21 e mercoledì 22 dicembre (ore 21) al Teatro Tor Bella Monaca con la magia di un capolavoro della commedia partenopea “Natale in casa Cupiello”, per la regia di Lucio Garofalo. Scritta nel 1931, l’opera è l’affresco poetico e rassegnato della famiglia napoletana rappresentata nelle sue cangianti sfaccettature dalla ironia di uno dei massimi esponenti della cultura italiana del Novecento, Eduardo De Filippo. Mentre da martedì 21 a giovedì 23 dicembre (ore 21) il Teatro Biblioteca Quarticciolo diventa palcoscenico per un “Incontro con una cometa”, uno spettacolo di e con Laura De Luca per la regia di Giovanni Antonucci, che ripercorrere la storia della cometa di Halley e delle sue periodiche apparizioni sopra la terra, offrendo l’occasione di una riflessione più generale sul rapporto dell’umanità con il pianeta e con tutto il creato. Il concerto di Natale è invece affidato al Quartetto Urbano, l’ensemble romano formato da Giovanna Marini, Antonella Talamonti, Xavier Rebut, che presenta il 26 dicembre (ore 17) al Teatro Biblioteca Quarticciolo “Un altro modo è possibile”: il viaggio sonoro che percorre l’Italia in una grande partitura, esplorando universi sonori e linguaggi musicali dai mondi contadini alle realtà urbane, dai canti rituali a creazioni originali. Sarà invece Gaspare Nasuto a celebrare il Natale al Teatro Tor Bella Monaca il 26 dicembre (ore 17) portando l’ Arte delle Guarattelle napoletane e tutti gli altri piccoli e grandi segreti del Teatro tradizionale dei burattini napoletani. Considerato tra i grandi interpreti e autori di Pulcinella, Nasuto presenterà “Pulcinella e l’asino del diavolo”, in una miscela esplosiva di tradizione e sperimentazione. Il nuovo anno comincia in musica nei Teatri di Cintura che aprono il 1 gennaio 2010 al Teatro Tor Bella Monaca (ore 18) con il Concerto di Capodanno “Er Lupo Manaro”, un ciclo di sonetti di Giuseppe Gioachino Belli, ognuno dei quali è un’immagine di Roma durante l’Ottocento governata dal Papa Re e vista attraverso gli occhi della gente del popolo. Ognuno crea un racconto, un carattere insieme realistici e ricchi di spirito attraverso la lente della satira feroce e disincantata che rivela l’amaro atteggiamento di Belli nei confronti della vita e della condizione umana. Parole e musiche in un intreccio sapientemente interpretato con arguzia e fantasia da Elio Pandolfi, e accompagnato al pianoforte da Marco Scolastra, che esegue brani di autori italiani contemporanei come Clementi, Rossini, Donizetti. Al Teatro Biblioteca Quarticciolo il nuovo anno si apre con “La cupetta”, un progetto di musica e cibo dedicato ai repertori del Natale tipico dei musici ambulanti e delle orchestrine di novena con al centro la mandola del virtuoso Mimmo Epifani e gli strumenti della tradizione – zampogna, organetto, tamburello. Un vero e proprio viaggio nella memoria musicale, in particolare del centro-sud italiano, che permette di scoprire – attraverso storie, suoni e strumenti musicali – l’affascinante mondo legato alla tradizione del Natale e alle festività di fine d’anno, in scena anche il 2 gennaio a Tor Bella Monaca. Si continua il 4 e 5 dicembre (ore 21) con “Buongiorno contessa”, uno spettacolo su testi di Palazzeschi, Diderot, Prevert, Lerici, Montale, Benni, Dante e De Filippo che Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini presenteranno a Tor Bella Monaca per avventurare gli spettatori in un viaggio attraverso i sentimenti, la natura, la fantasia, la quotidianità.
Ma l’appuntamento più speciale è per il 6 gennaio al Teatro Tor Bella Monaca, tappa preferita della Befana che, anche quest’anno, si presenterà puntuale portando dolci, carbone e tanta magia. Nell’attesa che la simpatica vecchietta faccia capolino, il teatro organizza a partire dalle ore 16.00, un momento di intrattenimento, spettacoli di magia e giocoleria, una grande tombolata con premi, laboratori e animazione per tutte le fasce d’età. Anche al Teatro Biblioteca Quarticciolo (dalle 10 alle 19) il 6 gennaio è festa con “SvettaCivetta. Befana perfetta”, un laboratorio di giochi che accompagnerà il pubblico dei più piccini in un viaggio tra divertimento e magia nella giornata dell’Epifania. SvettaCivetta, da un’idea di Sabina de Tommasi, è un laboratorio per costruire con i bambini (e con tutti quelli che hanno voglia di giocare con le parole) anagrammi, filastrocche, indovinelli, acrostici, tautogrammi, sciarade, e tanto altro, prendendo spunto dalle filastrocche di Rodari e Tognolini, dai libri di Ersilia Zamponi e dalle esperienze di Oulipo/Oplepo. Insieme ai bambini anche le musiche dal vivo di Maurizio Capone BungtBangt, un musicista che costruisce da solo i suoi strumenti con materiali riciclati: la Scialacqua, realizzata con una vecchia canna da pesca e il Chàchà, con coperchi di latta; e ancora bidoni della spazzatura, lattine, vecchie pentole, secchi di metallo di varie grandezze, tubi di plastica e di metallo, utensili da lavoro, bombole del gas, bottiglie, lamine di metallo.
Ed ancora una volta il Teatro diventa campo di calcio con il progetto Diecipartite della storia della Roma, secondo lo stile di scrittura e interpretazione di Giuseppe Manfridi che, con la regia di Stefano Sparapano, portano in scena il racconto di “Roma-Liverpool 1-1 del 30 maggio 1984”, lo spunto per raccontare il punto più alto e contemporaneamente più basso della storia giallorossa è anche lo spunto per parlare di un’epoca, di una Roma, intesa come città, mai tanto ospitale e accogliente, mai così ostile. In scena il 7 gennaio (ore 21) a Tor Bella Monaca e il 9 gennaio (ore 21.) a Quarticciolo.
Si termina il 7 e l’8 gennaio (ore 21) al Teatro Biblioteca Quarticciolo con “Lu Santo jullare Francesc” di Dario Fo per la regia di Giampiero Frondini, che non rappresenterà l’intero testo di Fo, ma i momenti più congeniali al proprio particolare stile di fabulatore, recitando il Francesco nel linguaggio parlato da lui già sperimentato in Mistero Buffo e negli altri fortunati spettacoli di fabulazione. Mentre il Teatro Tor Bella Monaca chiude le feste con Il teatro delle marionette degli Accettella, in scena con “Il gatto con gli stivali” l’ 8 ed il 9 gennaio (ore17).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il caso Renzi: ma è proprio un caso?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 dicembre 2010

Molte e molto dure le critiche in casa Pd al sindaco di Firenze, ‘reo’ di aver preso parte ad un pranzo con Silvio Berlusconi nella di lui dimora privata. Lui, dal canto suo, non ha mancato di sottolineare le sue ragioni in difesa del suo gesto. Ha raccontato che hanno pranzato assieme ed erano solo loro due, lui ed il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, non c’erano né Emilio Fede né Lele Mora. Dice di essere andato ad Arcore per perorare la causa di Firenze e sostenere la legge speciale per la città. A chi lo ha attaccato duramente ha ribadito che non c’erano altri scopi segreti. Solo in un paese malato, ha detto il sindaco di Firenze, si può pensare che ci sia qualcosa sotto. Premesso che ho sempre guardato a Renzi e ai rottamatori con grande simpatia, perchè in questo paese di inamovibili rappresentano la volontà di dare una scossa per liberare gli alberi dai frutti troppo maturi, questa volta non condivido del tutto il suo gesto. Io faccio il sindaco di Firenze, ha detto Renzi, lui il presidente del Consiglio. Appunto. E’ proprio qui che avverto una nota stonata. Un sindaco quando incontra un presidente del Consiglio non lo fa nella sua residenza privata, ad Arcore, ma a palazzo Chigi, nella sede istituzionale del Governo. E soprattutto, non lo fa pochi giorni prima il voto di sfiducia, quando tutte le opposizioni stanno sostenendo uno sforzo titanico per chiudere definitivamente l’epoca del berlusconismo che ha fatto danni inenarrabili a questo povero Paese. Non ho dubbi che il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che ha provocato più di qualche mal di pancia al segretario del Pd Pierluigi Bersani e a tutta la nomenclatura del Partito democratico, abbia avuto motivi nobili e finalità altamente istituzionali ma scegliere di andare ad Arcore, in questo momento, significa scendere sul piano di quel berlusconismo che ha il suo motore e credo nella confusione dei ruoli, delle istituzioni che confonde pubblico e privato. Sicuramente, come scrive oggi Massimo Gramellini su la Stampa, Renzi appartiene all’attualità e gli altri al museo del Novecento ma, non sarà politicamente sexy dirlo, lo stile come rispetto delle regole e della distinzione dei ruoli è una condizione imprescindibile in politica, è la regola aurea e se l’attualità del centrosinistra passa attraverso il modello Berlusconi, allora vorrebbe dire che abbiamo trovatomagari un nuovo leader ma non siamo riusciti ad uscire dalle secche del leaderismo e personalismo in politica. Per questo, pur ribadendo la mia stima ai rottamatori, stavolta la scelta di Matteo Renzi di andare ad incontrare il presidente del Consiglio nella sua residenza privata e non nella più opportuna sede di palazzo Chigi è un segnale bruttissimo. E’ una questione non secondaria di stile e se questo è quello dei rottamatori, spiace dirlo ma viene voglia di dire “niente di nuovo sotto il sole”. Cambiano le generazioni ma lo stile resta lo stesso, anzi peggiora. Perché, almeno fino ad oggi, mai nessun alto esponente del Partito democratico avevano varcato i cancelli della residenza privata del presidente del Consiglio. (Massimo Donadi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Città intelligenti per uno sviluppo sostenibile”

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 settembre 2010

Roma 30 settembre 2010 Ore 10:30 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43.  Il termine di “città intelligente” è stato introdotto come un qualificatore di vivibilità per ambienti urbani in cui infrastrutture di comunicazione integranti le più avanzate tecnologie cablate e senza filo si combinano ad apparati terminali, servizi e applicazioni di avanguardia, allo scopo di semplificare la vita dei cittadini e delle imprese, nelle abitazioni, negli uffici e nei luoghi pubblici.  La Commissione Europea, nella sua Agenda Digitale, prevede un’attenzione speciale per il tema della città intelligenti, come presupposto per una crescita dell’economia della conoscenza, dell’inclusione sociale, del turismo, della cultura e di un ambiente più vivibile. L’evoluzione delle realtà urbane verso città intelligenti è considerata un volano per mantenere, se non per riguadagnare, posizioni di primo livello a livello mondiale. Sono, infatti, innumerevoli – non solo in Europa –  le iniziative di ricerca, i gruppi di sperimentazione, i progetti dimostrativi e le realizzazioni pilota sul territorio.
La relazione di base per il Seminario è affidata al dott. Norbert Streitz (Smart Future Initiative, Germania), esperto riconosciuto a livello mondiale nel settore delle città intelligenti, il quale esplorerà le diverse concezioni e i diversi approcci di ricerca ad esso associati. A precedere e seguire la relazione di base saranno brevi interventi di esperti italiani in campo accademico, che illustreranno punti di vista di carattere sociale ed ambientale e iniziative di ricerca e sperimentazione in cui essi hanno parte. Seguirà poi una tavola rotonda di approfondimento con esponenti del mondo della ricerca, dell’industria ICT e dei gestori di telecomunicazioni.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autunnonero Halloween Gothic fest 2010

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 agosto 2010

Dolceacqua (IM) il 30 e 31 ottobre.  È il luogo dove vi traghetterà la Halloween Gothic Fest 2010, evento clou della V edizione del Festival Internazionale di Folklore e Cultura Horror Autunnonero, a Lo spettrale Castello dei Doria, i dedali di “carrugi” e le piazze del borgo medievale si trasformeranno per l’occasione nel luogo più oscuro e misterioso dell’immaginario classico greco-romano: l’Ade. Una mappa “speciale” vi condurrà attraverso le aree del tetro regno oltremondano, dal ponte del diavolo sul fiume “Acheronte” fino all’abisso del “Tartaro”, dal “castello di Ade e Persefone” ai “Campi Elisi”. Seguendo il “percorso delle zucche”, un sentiero illuminato dalle famose Jack O’Lantern – le zucche intagliate divenute simbolo dei festeggiamenti di Halloween – incontrerete mostri, ombre ed insolite presenze che vi condurranno agli incontri, gli spettacoli, i concerti e gli itinerari di degustazione della Halloween Gothi Fest 2010.
Gli itinerari del gusto proporranno un originale accostamento di “nettare” e “ambrosia”: il vino Rossese di Dolceacqua e il cioccolato. Al vino è dedicato il percorso degustativo di “Dioniso”, attraverso le cantine di produzione artigianale del borgo; al cioccolato, uno spazio di degustazione e performance artistica di un maître chocolatier ligure. La sponda inferiore dell’”Acheronte” ospiterà invece il tradizionale appuntamento con l’Halloween Market, i suoi oggetti unici e le sue dimostrazioni di arti antiche.
Nel pomeriggio si svolgerà  al Castello dei Doria una serie di incontri sul tema del femminile che inquieta, dalla figura classica di Ecate, Regina degli spettri e patrona delle streghe, alle moderne interpretazioni di letteratura e cinema.
La piazza e i carrugi ospiteranno, invece, spettacoli pomeridiani di animazione e teatro per i più piccoli.
Con l’arrivo della sera, il Regno dell’Ade si animerà di creature e di ombre, con giochi di luce e di fuoco: dai diavoli della compagnia Atmo – Piccolo Nuovo Teatro, a “Le Ceneri di Efesto”, spettacolo di teatro, musica e giocoleria infuocata dell’Associazione Culturale Iannàtampé. Grande attesa per le due band headliner che incendieranno con i loro concerti le notti “infere” di Dolceacqua: il 30 ottobre si esibiranno i Klimt1918 e il 31 ottobre gli Epica, la famosa band metal-sinfonica olandese, nella seconda delle due uniche date italiane del tour europeo “Design Your Universe”.(epica,dolceacqua,lannatampe)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio speciale per la pace

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 giugno 2010

Roma. 24 giugno 2010 ore 17 Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo – MAXXI.(via Guido Reni) La Giuria del Premio Archivio Disarmo per la Pace Colombe d’Oro, presieduta da Rita Levi-Montalcini, in occasione dei 25 anni del prestigioso Premio giornalistico ha deciso di attribuire un riconoscimento speciale alla memoria di William Alfredo Quijano Zetino, della Comunità di Sant’Egidio, ucciso 10 mesi fa, all’età di appena 21 anni, in un quartiere periferico di San Salvador da una mara.  Le maras sono bande originatesi tra i latinos immigrati negli Stati Uniti e sono formate da adolescenti poco più che bambini. La politica delle espulsioni, praticata dal governo di Washington a partire dagli anni Novanta, ha riportato nei paesi del Centroamerica molti membri di queste bande. Nell’America Centrale almeno 100.000 persone appartengono alle maras, che si impossessano gradualmente dei quartieri più disagiati. Il loro dominio è fondato sulla sopraffazione; per sopravvivere, gli abitanti devono pagare e molti bambini e adolescenti sono costretti a partecipare alle attività criminali.  Il Premio a William Quijano è il riconoscimento alla memoria di una persona che ha dedicato la sua vita a salvare i bambini dalla violenza della strada. A ritirare il Premio sarà la mamma, Janeth Marlene Zetino.
Le altre Colombe d’Oro saranno assegnate ai giornalisti Mimmo Cándito de La Stampa, storico corrispondente di guerra su innumerevoli fronti dall’Afghanistan, all’Iraq, al Kosovo, e Gabriele Del Grande, fondatore di Fortress Europe, osservatorio dei fenomeni e dei drammi dell’emigrazione. Il premio alla personalità internazionale verrà assegnato a Jane Goodall, etologa di fama mondiale che ha ampliato l’originario studio dei primati sino alla difesa della vita in tutte le sue forme, compreso l’impegno umanitario.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dianne Reeves in concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 maggio 2010

Parma 5 maggio si esibisce al Parma Jazz Festival Dianne Reeves, tra le più prestigiose cantanti al mondo e una delle più grandi stelle del jazz.  Prima vocalist in assoluto ha firmare per la Blue Note Records, Dianne Reeves può vantare una carriera di grande prestigio, che l’ha portata a collaborare con  importanti interpreti del jazz e del pop (tra gli altri Sergio Mendes, Harry Belafonte, Quincy Jones), culminata con l’assegnazione di ben quattro Grammy Awards: è l’unica cantante ad averne vinti tre consecutivamente, l’ultimo dei quali per la pluripremiata colonna sonora del film Good Night, and Good Luck di George Clooney del 2005).  Il suo concerto è il principale evento in apertura della prima edizione del Parma Jazz Festival, una speciale occasione per apprezzarne la straordinaria versatilità interpretativa, che le permette di confrontarsi con repertori diversi e di riprendere in chiave personale la tradizione del canto jazz, così come di cimentarsi con il rhythm’n’blues e il pop più sofisticato, facendo di ogni sua esecuzione un capolavoro. Il cartellone del Parma Jazz Festival prevede altri grandi nomi del jazz internazionale, come Antonio Ciacca (direttore artistico del Festival e Director of Programming al Lincoln Center di New York), Joe Locke, Ken Peplowski, Bucky Pizzarelli, Marcus Roberts, Spike Wilner, Wess Anderson, Woody Herman Orchestra diretta da Frank Tiberi, Kurt Rosenwinkel, Eric Revis, The Four Brothers band, e i concerti quotidiani della Ohio Youth Jazz Orchestra e del quintetto di Lucio Ferrara.  In programma anche due masterclass esclusive dedicate allo Stride Piano (diretta da Spike Wilner) e all‘eredità di John Coltrane (diretta da Frank Tiberi) e l’anteprima europea di “Chops”, film-documentario sull’insegnamento del Jazz in America. (dianne)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formazione imprenditoriale femminile

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2010

Firenze 8 marzo alle 12 Istituto degli Innocenti – Sala Grazzini piazza SS. Annunziata  presentazione del progetto di formazione imprenditoriale femminile  “MadreFiglia” Il progetto, è stato realizzato da Unioncamere Toscana in collaborazione con la Regione Toscana, DG Presidenza – Settore Tutela dei Consumatori e degli Utenti, Politiche di Genere e Promozione delle Pari Opportunità, con il contributo tecnico del COAP,  Azienda Speciale della Camera di Commercio di Grosseto.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

«Protesta delle chiavi» all’Aquila

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

“Un grido unanime e compatto scaturito da una situazione intollerabile”. Così Concetta Alfieri, viceresponsabile per l’Abruzzo dell’Italia dei Diritti, commenta la protesta di un migliaio di cittadini aquilani che, dopo aver varcato la zona rossa del capoluogo devastato dal sisma del 6 aprile, ha appeso le chiavi degli appartamenti ancora in fase di ristrutturazione su alcune transenne. Lo sdegno degli abitanti ha assunto poi maggiore concretezza una volta entrati in contatto con una troupe del Tg1 presente per uno speciale, rea di avere in cura solo i risvolti propagandistici sulla tragica vicenda. “L’Aquila è una gemma che stenta a rifiorire per colpa di politiche di recupero a dir poco superficiali. E’ stata vergognosamente abbandonata e – continua l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – probabilmente verranno abbattuti palazzi storici del centro piuttosto che salvaguardarli attraverso doverosi lavori di ripristino. Non trovo francamente deprecabile neanche la rabbia dei manifestanti, – conclude la Alfieri – alla luce dello scandalo che ha coinvolto la tanto lodata Protezione Civile”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fornitura di servizi speciali per eventi

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2009

Firenze 25 novembre Dynamic Events (il consorzio di aziende specializzate nella fornitura di servizi speciali per eventi) si presenterà al pubblico di presso il Grand Hotel Villa Medici (Gruppo Sina Hotels). All’evento sono attesi molti buyer (in rappresentanza di agenzie e aziende), enti e autorità del settore turistico e della meeting & incentive industry, in linea con quanto avvenuto durante le precedenti tappe di Milano e di Roma. Gli invitati avranno libero accesso alla sala workshop a partire dalle ore 16.00. Seguirà, dalle 18.30, una presentazione articolata dei servizi del Consorzio, con l’intervento dei responsabili di ciascuna delle dieci agenzie associate.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cciaa di Udine, focus sul mercato sudafricano

Posted by fidest press agency su sabato, 5 settembre 2009

Udine 8 settembre, alle ore 10.30 Sala Consiglio della Cciaa di Udine, una funzionaria della Camera di Commercio italo-sudafricana di Johannesburg illustrerà le prospettive di sviluppo in diversi settori Da un’economia prevalentemente basata sul settore primario e minerario, a un modello di sviluppo in cui il terziario gioca un ruolo predominante. Il Sudafrica, area di potenziale interesse per i programmi d’internazionalizzazione regionali, offre molte prospettive di sviluppo in diversi settori: dall’agroalimentare e vitivinicolo all’arredo, dal manifatturiero ai servizi. Per presentare le diverse opportunità di business nel Paese africano e offrire una panoramica completa del mercato locale, l’Azienda Speciale Imprese e Territorio-I.Ter della Cciaa di Udine organizza una specifica tavola rotonda alla quale interverrà Monika Matika, branch manager della Camera di Commercio italo-sudafricana di Johannesburg.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ in edicola Cruisin’ Magazine

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2009

Un numero ricco, non solo di pagine (ben 130) ma anche di contenuti, come è nel nostro stile. Su questo “numero doppio” di Cruisin’ troverete una massiccia presenza di Mustang per festeggiarne assieme il 45° compleanno e, per la prima volta nella storia, siamo riusciti a entrare a Camp Ederle (VI) con i nostri reporter, per curiosare un po’ sul suolo americano a noi più vicino… Ben 12 sono i reportage degli eventi italiani ed esteri che troverete all’interno, tra cui spicca senza dubbio il 6° Cruisin Rodeo che in questa edizione ha visto la partecipazione di oltre 400 vetture provenienti da diversi Paesi europei (www.cruisinrodeo.it). Gli amanti delle Dragstrip troveranno un interessante “speciale” sulla Orlando Speed World Drag Way con immagini inedite oltre alle entusiasmanti gare NHRA di Chicago, Englishtown, Norwalk e Denver. Ma la colonna portante di questo magazine sono pur sempre le auto americane e naturalmente il loro “assortimento”! Si parte allora dal lontano 1923 con un Ford Model T Hot Rod realizzato dalla Total Performance di Ormond Beach, passando per uno Chevrolet 3100 Stepside “fiorentino” del 1957, una Pontiac Catalina più anziana di soli 2 anni, una Mustang Mach 1 del 1969 indiavolata più che mai, per andare a chiudere con un’agile Corvette C3 del 1977 scovata all’interno della base militare americana di Vicenza

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brasile: cresce la domanda di vino italiano e friulano

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 luglio 2009

Chance per il vino e l’enotecnologia friulana in Brasile. Nel 2008, le importazioni di vino e di spumante nel Paese sudamericano hanno registrato un +55% (di cui il 29% è occupato da vini italiani, con oltre 880 mila casse esportate verso il mercato brasiliano) rispetto all’anno precedente e i dati parlano di una tendenza in continua crescita. «Un mercato ancora giovane – ha sottolineato Nicola Minervini dell’International Marketing Consulting di Bergamo, durante il focus settoriale sul Brasile organizzato dall’Azienda Speciale Imprese e Territorio-I.Ter della Cciaa di Udine e rivolto alle imprese vitivinicole della provincia – ma che offre numerose opportunità di sviluppo. L’incremento dei consumi è trainato da un target di intenditori di classe alta, che prediligono in particolare i vini rossi di qualità: è a questo segmento che le aziende italiane, e friulane in particolare, devono puntare». Il Brasile occupa il sedicesimo posto nella scala vinicola mondiale, con una produzione di 3,6 milioni di ettolitri di vini e succhi d’uva. «È un Paese, quindi – ha aggiunto Minervini – potenzialmente interessante, con prodotti che migliorano sempre di più in materia di qualità, e che ora cominciano a trovare spazio sugli scaffali di cantine e ristoranti all’estero». In questo scenario di crescita, però, il Brasile presenta dei deficit nello sviluppo dell’enotecnologia e nell’utilizzo di attrezzature avanzate per la coltivazione dei vitigni e della successiva produzione vinicola. «Nel comparto, il Paese sudamericano guarda con interesse all’Italia per avviare iniziative di collaborazione», ha chiosato l’esperto. «Le piccole cantine, che necessitano di impianti (macchine riempitrici, pulitrici, tappatrici e per l’etichettatura delle bottiglie) di dimensione adatta al volume di produzione, rappresentano in modo particolare gli interlocutori privilegiati per avviare proficui rapporti commerciali e di cooperazione». E sono appunto i macchinari di diverso tipo (30% del totale export, che nel 2008 ha raggiunto quota 56 milioni 954 mila euro) la prima voce delle esortazioni dal Fvg verso il Brasile. Quarto posto per la categoria bevande (5,2%), vino compreso.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »