Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘spettacolo’

Ti dedico una canzone il nuovo spettacolo di Antonio Romano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2021

Roma Dal 2 al 19 dicembre il palcoscenico del Teatro de’ Servi alza il sipario su TI DEDICO UNA CANZONE, nuovo spettacolo di Antonio Romano con la regia di Antonio Grosso.Una commedia dai toni dolceamari ambientata a Napoli, dove il protagonista Giuseppe, lavorando tra miscele di verniciatura e materiale navale, affronta la vita di tutti i giorni con un suo sorriso trascinante, circondato da un fratello sgangherato e nullafacente, una vicina di casa invadente e pettegola ed una moglie intrappolata nella routine quotidiana. Ognuno ha le proprie abitudini e i propri gesti che si intrecciano generando una serie di trovate comiche e umoristiche. Sarà proprio il protagonista, con la sua gioia di vivere e la fiducia nell’azienda che gli da’ un lavoro fisso ad esporsi senza nessuna protezione, a una difficile prova di vita.Un’autobiografia di famiglia, uno spaccato intimo e divertente delle dinamiche di una nucleo familiare semplice alle prese con gli affetti, gli istinti, e gli imprevisti talvolta infelici che la vita ci pone davanti. Legami indissolubili che resistono, nonostante tutto, finché “amianto non ci separi”. Orario spettacoli: da Martedì a Sabato ore 20 – Domenica ore 17.30 Costo ingresso: € 24 euro

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Provvedimenti di urgenza e ripartenza riguardanti il mondo della musica e dello spettacolo

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2021

“La crisi pandemica ha messo a dura prova l’intero settore dello spettacolo nell’anno che ci siamo lasciati alle spalle. Durante l’emergenza sanitaria, la commissione VII alla Camera è stata la prima a sollecitare il Ministero della Cultura e il Ministro Franceschini per mezzo di una risoluzione – agli atti – con provvedimenti di urgenza e ripartenza riguardanti il mondo della musica e dello spettacolo. Per primi abbiamo avviato un’indagine conoscitiva per poter comprendere le condizioni di lavoro degli occupati nello spettacolo, una ricerca che ha fotografato lo stato di intermittenza e sussistenza del lavoro, mai emerso prima. Da tempo parliamo di riformare un settore che rappresenta migliaia di operatori e con la pandemia abbiamo “scoperto” che è composto da maestranze invisibili, che sono il fulcro degli spettacoli live: mi riferisco a facchini, tecnici audio e suono fino ad arrivare ai servizi di sicurezza per gli spettacoli. La pandemia ha praticamente lasciato senza un lavoro tutte queste figure, ma anche promoter e organizzatori di spettacoli dal vivo, che sono rimasti senza un’occupazione. Il fermo delle attività ha prodotto in poche settimane effetti catastrofici sull’occupazione del settore e pertanto, la delega Spettacolo dovrebbe guardare a tutte queste figure e, in particolare, riconoscere in modo chiaro il ruolo della musica popolare contemporanea all’interno del quadro di riferimento per le attività culturali. Siamo anche stati capofila nelle richieste di riapertura al 100% delle sale da spettacolo e anche ora, con questo clima, si sente il bisogno riportare le persone nelle sale e ai concerti. Per questo, tra le altre proposte, riteniamo sia necessario introdurre la detrazione del consumo culturale e l’abbassamento dell’IVA al 4% sui prodotti culturali, e su questo riteniamo che la legge di bilancio possa essere il principale vettore. Lanciamo la sfida alla maggioranza e al ministro Franceschini.” Lo dichiara Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia capogruppo in commissione Cultura e responsabile Cultura di FDI, nel corso dell’evento organizzato da Assomusica all’interno della Milano Music Week 2021.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Il bunker”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2021

Roma. dall’11 al 28 novembre Teatro Spazio 18b via Rosa Raimondi Garibaldi 18B spettacolo scritto da Massimo Roberto Beato e Federico Malvaldi e diretto da Jacopo Bezzi, con Dora Macripò e Marco Bucci. Una storia che tratta, celato sotto un clima distopico post apocalittico, il tema dell’incapacità di relazionarsi nel mondo contemporaneo da parte delle nuove generazioni. La protagonista femminile, Adele, si nasconde e si chiude in un “bunker” con il fratello Sasha di 8 anni dopo che il mondo sembra vittima di una pioggia nucleare mortale. In pieno stile romanzo di formazione, seguendo l’evoluzione del personaggio maschile di Salvatore, detto Sasha, ormai diciottenne, il pubblico seguirà un percorso di crescita, di sviluppo del ragazzo, soprattutto nel conflitto con la sorella. La vicenda prende il via da una pioggia mortale che sta affliggendo il mondo e dalle peripezie di due ragazzi cresciuti in un bunker. Dieci anni di auto prigionia per sfuggire alla morte. Adele e Sasha sono nascosti da quando avevano rispettivamente sedici e otto anni. È lei a essersi presa cura del fratello piccolo, è lei che ha pensato alle faccende quotidiane, a istruirlo, a mantenere viva la sua fantasia di bambino, prima, e di adolescente, poi. Ma le cose non sono mai davvero come sembrano. Piccole domande melliflue iniziano a insediarsi nella mente di Sasha. Come mai le scorte della dispensa non finiscono mai? Di chi è quella voce che proviene dalla vecchia radio che ha alimentato le loro speranze, per dieci anni, di avere un contatto con l’esterno? Là fuori, è davvero la fine del mondo? E la pioggia? La situazione comincia a farsi sempre più enigmatica. Per Adele è sempre più difficile stare al passo con la curiosità e le pulsioni da giovane adulto di Sasha. Il ragazzo vuole uscire fuori, scoprire il mondo che c’è oltre quella porta che per dieci anni lo ha tenuto al sicuro da qualcosa che, forse, nemmeno esiste.Ad arricchire lo spettacolo, l’esperienza del SILENTTHEATRE©– Per un teatro visuale, immersivo, sonoro, un format di Massimo Roberto Beato, Elisa Rocca e Jacopo Bezzi. Una nuova forma di teatro immersivo, una nuova esperienza per gli spettatori, i quali potranno immergersi, indossando delle speciali cuffie, in una straordinaria drammaturgia sonora composta di musiche, dialoghi segreti ed effetti audio binaurali. La partitura sonora sarà parte integrante della vicenda performata nello spazio scenico dagli attori la cui azione fisica e verbale, darà vita a un racconto visuale che integrandosi col racconto sonoro trasmesso dalle cuffie renderà l’esperienza per lo spettatore totalmente immersiva e unica. Dal giovedì al sabato ore 20.30, domenica ore 18.00 biglietto unico EURO 18,00 (inclusa tessera associativa) Durata dello spettacolo: 1h e 20 minuti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il lavoro dello spettacolo, a bassa retribuzione e ad altissima intermittenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2021

“I lavoratori dello spettacolo – dai ballerini, agli attori, ai musicisti, agli artigiani, agli scenografi, alle maestranze – sono un’eccellenza nazionale, che aumenta il prestigio italiano nel Mondo. Dall’indagine conoscitiva è emerso un quadro, quello del lavoro dello spettacolo, a bassa retribuzione e ad altissima intermittenza. La specificità del lavoro nel settore dello spettacolo dal vivo in funzione della sua natura flessibile e mobile, tra imprese oltre che nel territorio, chiede strumenti normativi necessari a colmare le lacune in termini di diritti e sostenibilità, dovute soprattutto alla natura del processo produttivo – così il capogruppo di FDI in commissione Cultura, deputato Federico Mollicone, a commento della votazione unanime del documento conclusivo dell’Indagine conoscitiva in materia di lavoro e previdenza nel settore dello spettacolo – FDI ha sostenuto, da opposizione responsabile, la proposta di un’indagine conoscitiva sul lavoro nello spettacolo ma non possiamo fermarci qui: nel percorso di riforma è necessario garantire una riduzione delle giornate ai fini contributivi a 60 l’anno e rimodulare i criteri quantitativi e qualitativi del Fondo Unico per lo Spettacolo, oltre che iniziare una revisione dello strumento del DURC che, spesso, ha causato distorsioni nel settore. Non possiamo certo pensare anche all’offerta, e a quei lavoratori spesso esclusi e senza regolamentazione come le maestranze, o alla regolamentazione degli agenti di spettacolo. Ci sono molte criticità nei ristori e nei contributi, come denunciato da ATIP, dal Movimento Spettacolo dal Vivo, dall’UTR, da Assomusica, da AFI e dalle altre associazioni di categoria che hanno attivamente partecipato all’indagine.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

David Guetta a Dubai

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2021

Dubai. sabato 6 febbraio 2021 Ora: 15.00 – ora italiana sul canale YouTube di David Guetta: https://youtu.be/xaurMcGqZHU La superstar francese e residente a Dubai, David Guetta, classificato come il DJ numero 1 al mondo nel 2020, eseguirà un’incredibile performance per i fan di tutto il mondo sull’eliporto dell’iconico Burj Al Arab Jumeirah. Sullo sfondo del bellissimo tramonto di Dubai, dei fuochi d’artificio e dello spirito indomabile della città, si tratta di una produzione straordinaria di musica e luci progettata per mantenere la città e la sua offerta diversificata sotto i riflettori mondiali. David Guetta dedica la sua performance a questa città che chiama casa e invita i suoi milioni di follower in tutto il mondo ad unirsi all’evento online nel leggendario punto di riferimento di Dubai in uno spettacolo che unisce solidarietà, speranza e ottimismo, mentre il mondo continua a combattere la pandemia. Attraverso questo evento unico, David Guetta mira a raccogliere fondi per sostenere l’UNICEF e la campagna Education Uninterrupted di Dubai Cares, una campagna nazionale di raccolta fondi che affronta l’impatto dell’epidemia di COVID-19 sull’istruzione di bambini e giovani. La campagna ha spronato l’intera comunità degli Emirati Arabi a fare donazioni a sostegno dei bambini e dei giovani di famiglie a basso reddito che non possono permettersi di acquistare un computer, un portatile o un tablet per unirsi ai loro coetanei nella didattica a distanza nella sicurezza delle loro case.
David Guetta There are artists and entertainers who achieve stardom and popularity, but few have the influence and endurance to redraw borders between genres and reshape the industry’s dynamics. “When Love Takes Over,” the first single of his 2009 album ‘One Love’, hit #1 in the UK, the Guetta- produced Black Eyed Peas song “I Gotta Feeling” became a worldwide hit, topping the charts in 17 countries. Over the decade since, Guetta’s success has been off the charts. Globally, he’s racked up over 50 million record sales, whereas his total number of streams is over 10 billion. He has received numerous Platinum and Gold certifications, was named ‘EDM Power Player’ by Billboard, and won two Grammy Awards out of six nominations. Besides his hard-won DJ skills, he is prolific in the studio, and works with artists like Madonna, Rihanna, Lady Gaga, Snoop Dogg, Martin Garrix, Usher, Sia, John Legend, Nicki Minaj, Sean Paul, Kelly Rowland, Showtek, Avicii, Ne-Yo, and Akon, for starters. His seventh studio album titled ‘7’, included huge electronic pop tracks like “2U” with Justin Bieber, “Flames” with Sia, “Don’t Leave Me Alone” with Anne-Marie, “Goodbye” with Jason Derulo, Nicki Minaj and Willy William and “Say My Name” with J Balvin and Bebe Rexha plus a second disc of underground dance tracks, recorded under Guetta’s Jack Back alias. With his wide-reaching and game-changing approach, he is more than just a DJ and producer: he’s made dance music reach the mainstream, fused urban, electronic and pop music into new popular genres, and managed to stay on top of the game for decades. David Guetta is surely not done with showing the world his incredible sound and it is safe to say that at this stage in his career, David knows exactly where to take it next.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo spettacolo di Natale per famiglie e scuole diventa digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2020

Per non rinunciare al tradizionale spettacolo natalizio, con tanto di mago e arrivo di Babbo Natale, Grotta di Babbo Natale ha lanciato il nuovo format del Teatro interattivo digitale. Non un semplice streaming ma uno spettacolo interattivo al quale il pubblico partecipa attivamente da casa, applaudendo, fischiando, rispondendo alle domande del Mago. Il pubblico è parte attiva e compare sul palcoscenico, insieme agli attori: è un’esperienza nuova e divertente per tutta la famiglia, per offrire un momento di svago ai bambini, specialmente nelle lunghe domenica di lock-down. Sperimentato già per scuole ed aziende il teatro digitale apre anche al pubblico delle singole famiglie con uno spettacolo in programma domenica 22 novembre dalle ore 16 alle 16:30. Si entra nel Teatro digitale direttamente da casa, con smartphone, pc o tablet prenotando il proprio posto sul sito http://www.grottadibabbonatale.it al costo di 9,90 a famiglia, indipendentemente dal numero di partecipanti.Di assoluto livello la performance artistica, con Paolo Carta, uno tra gli artisti più eclettici e di talento del panorama artistico italiano. Già direttore artistico di Gardaland, il principale parco italiano, ed autore degli effetti speciali dei Musical Disney in Italia nonchè consulente per numerose produzioni televisive Sky, Mediaset e Rai. Finalista a “Tu si que vales” su Canale 5 – ha rappresentato inoltre l’Italia, come miglior illusionista italiano al Supermagic, festival della Magia al Teatro Olimpico di Roma. Tra i suoi più grandi estimatori anche Arturo Brachetti attore, trasformista e regista teatrale e il regista Federico Bellone.Grotta di Babbo Natale, tra le principali realtà italiane del Natale da anni inventa e crea format innovativi.”Già dall’estate abbiamo pensato a delle proposte nuove per il prossimo Natale” – spiega l’organizzatore, Antonio Longo Dorni – “e così abbiamo ideato la videochiamata in diretta con Babbo Natale ( http://www.chiamababbonatale.it ) e grazie alla nostra presenza sul posto in Lapponia anche la Lettera originale di Babbo Natale, il video-personalizzato ed un particolare “Calendario dell’Avvento” con 24 racconti originali lapponi sul Natale, uno al giorno, dal 1 al 24 dicembre”Tutte le proposte sono presentate sul sito http://www.grottadibabbonatale.it

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: in Commissione Lavoro al via le audizioni per i lavoratori

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2020

“E’ evidente che la chiusura delle attività culturali e artistiche ha prodotto in tutti una grande preoccupazione perché senza la cultura un Paese rischia di perdere il senso di se stesso. Ma è altrettanto vero che di fronte a questa pandemia, che non risparmia nessun Paese, ci sia il dovere di contenere con ogni mezzo possibile la diffusione del contagio per non far crollare la capacità del nostro sistema sanitario nazionale.”E’ quanto dichiarato dalla Presidente della Commissione Lavoro della Camera, Debora Serracchiani, che spiega il senso delle audizioni con il mondo dello spettacolo e della cultura che le Commissioni Lavoro e Cultura terranno in forma congiunta.“Io sono convinta, avendo visto le loro manifestazioni e avendo ascoltato le loro parole, che i lavoratori dello spettacolo siano consapevoli del necessario senso di responsabilità a cui li stiamo chiamando. Ora però dalla politica e dalle istituzioni devono arrivare risposte chiare e forti, volte non solo per tamponare l’attuale drammatica situazione lavorativa come ad esempio prevede il sostegno previsto dal decreto Ristori, ma anche per costruire un nuovo assetto di norme, garanzie, welfare e diritti per tutti coloro che vivono di cultura. Un progetto da scrivere assieme ai rappresentanti dei lavoratori e delle aziende pubbliche e private del mondo della cultura e dello spettacolo. Perché si tratta di una realtà che occupa circa 300mila persone in gran parte non stabili e caratterizzata da una miriadi di contratti che non aiutano né la chiarezza né la certezza dei diritti di questi lavoratori. Proprio per definire questa nuova cornice abbiamo deciso come Commissione Lavoro di avviare un percorso assieme alla Commissione Cultura della Camera.”

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: Dal vivo sono molto meglio con la regia di Paola Rota

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2020

Ostia Antica Festival 26 settembre. Parco Archeologico Viale dei Romagnoli 717, ore 21.00. Tutti i personaggi di Paola Minaccioni nati in tv, al cinema o alla Radio, arrivano sul palco di Ostia Antica Festival 2020 il 26 settembre per offrire uno spaccato dei nostri tempi, una surreale sequenza di caratteri che incarnano i dubbi, le paure e le nevrosi del momento. Dal Vivo Sono Molto Meglio è uno spettacolo fuori dagli schemi che ci invita a riflettere su noi stessi e a interpretare l’assurdità della società in cui viviamo.Razzisti inconsapevoli, improbabili assistenti telefoniche, raffinate poetesse, inappuntabili manager, fino ad arrivare alle sue imitazioni: da Giorgia Meloni a Loredana Bertè a Sabrina Ferilli: un flusso di coscienza leggero e irriverente con cui l’attrice ci conduce in un universo comico e paradossale. Paola Minaccioni si nasconde e allo stesso tempo si rivela dietro le sue incredibili maschere, guidata dalle note di Lady Coco, melodico contrappunto a un’esperienza teatrale unica. Ma raccontare uno spettacolo che cambia di sera in sera è impossibile, si può capire solo dal vivo… Dal vivo infatti è molto meglio!Gli appuntamenti teatrali per Ostia Antica Festival 2020 di Sava Produzioni proseguono con Ma tu sei felice? lettura-spettacolo dal libro di Federico Baccomo con Claudio Bisio e Gigio Alberti, 17 settembre.La quinta edizione di Ostia Antica Festival “Il Mito e il Sogno” è organizzata daI consorzio di imprese Antico Teatro Romano, in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia antica. Biglietto 25 euro, prevendite su Ticketone e Ooohevents. 26 settembre, ore 21.00, Teatro Romano / Ostia Antica Festival 2020, Parco Archeologico – Viale dei Romagnoli 717 – 00119 – Ostia Antica – Roma http://www.ostianticateatro.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Canto Libero”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2020

Ostia (Roma) Giovedì 30 luglio alle ore 21.00 nel prestigioso Teatro Romano di Ostia Antica Parco Archeologico – Viale dei Romagnoli 717 arriva lo spettacolo “Canto Libero” : non un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Mogol – Battisti. Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati che con passione e determinazione fanno rivivere la magia di quelle canzoni che hanno segnato la storia della musica: “La canzone del sole”, “Una donna per amico”, “Ancora tu” “E penso a te”…e gli altri successi di Battisti che hanno fatto e fanno tuttora sognare intere generazioni. Come afferma il leader: “Non si tratta di fare delle belle cover di pezzi che amiamo. È uno spettacolo studiato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso, arrangiamenti curatissimi, dinamiche e scenografie, video proiezioni. Insomma, ci abbiamo messo il cuore”. Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l’Italia e l’Europa , il primo grande riconoscimento del loro valore artistico arriva a fine 2015 con uno spettacolo sold-out al Teatro Rossetti di Trieste che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero. L’esperienza si ripete ad aprile 2017, quando Mogol torna sul palco con la band nella data udinese per l’ennesimo sold out al Giovanni da Udine, e ad agosto 2017 a Grado, riconfermando un rapporto di stima e collaborazione che si ripeterà più volte in futuro. La voce di Fabio “Red” Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo, Alessandro Sala al basso e alla programmazione computer, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, Luca Piccolo alle tastiere, le splendide voci di Joy Jenkins e Michela Grilli, i video di Francesco Termini e l’eccezionale ingegnere del suono Ricky Carioti (fonico anche di Elisa) renderanno lo spettacolo suggestivo e avvincente. Una serata all’insegna dell’ottima musica per vivere emozioni uniche in un posto suggestivo come quello del Teatro Romano di Ostia Antica. Biglietti: a partire da 23 € su http://www.ticketone.it http://www.ostianticateatro.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Crisi dello spettacolo

Posted by fidest press agency su sabato, 2 Maggio 2020

I lavoratori del settore dello spettacolo dal vivo in questo momento sono in grandissima difficoltà con concerti ed ogni attività bloccata, il Covid-19 ha costretto la musica a fermarsi.Loro sono stati i primi a fermarsi e saranno, forse, gli ultimi a ripartire ma non hanno perso la speranza che gli eventi possano essere ricollocati il prima possibile anche con modalità diverse rispetto a quelle sino ad oggi attuate.Nasce quindi da un gruppo di Artisti, Produttori, Agenzie, Distributori e Organizzatori del panorama musicale una richiesta alle Autorità Governative degli interventi chiari e decisi con risposte esaustive e risolutorie. La richiesta è stata fatta attraverso un’interpellanza parlamentare, con la richiesta di indicazione di quali interventi fattivi verranno messi in campo a sostegno delle imprese e di tutti gli operatori del settore, quali contributi economici, sgravi fiscali etc; la richiesta di applicazione di un’aliquota IVA uniforme per tutte le transazioni nell’ambito delle attività interessate nel settore (dall’ingaggio dell’artista, service audio, luci, etc); aumento del Fondo già esistente e l’istituzione del Reddito a copertura delle perdite subite da tutti gli operatori del settore, anche quelli precari e/o inquadrati con contratti occasionali; sospensione della riscossione per tutto il 2020 delle tasse e tributi; l’indicazione di una data certa per la ripresa, con le indicazioni di quale tipologia di concerto sia da posticipare, quali saranno le misure di sicurezza da adottare, il protocollo di sicurezza ed in particolare la costituzione di un tavolo tecnico di confronto con le Associazioni di categoria rappresentative per la discussione congiunta di tali punti di interesse.E’ stata redatta dall’Avv. Biagio Riccio e dall’Avv. Renato Moraschi, rappresentanti di numerosi Artisti del panorama della musica italiana e di operatori del settore, una lettera all’On. Vittorio Sgarbi dove veniva presentato un resoconto riguardante i danni di carattere economico ed occupazionale e le richieste e le doglianze pervenute dai medesimi Artisti, Produttori, Agenzie, Distributori ed Organizzatori del settore dell’entertainment. L’ On. Vittorio Sgarbi ha condiviso le ragioni e le proposte presentategli e, si è fatto carico di presentare un’interpellanza al Governo, e per esso al Ministro Franceschini, per sapere quali siano i provvedimenti che il Governo intenda adottare.Con il rispetto assoluto verso le misure di contenimento del contagio, imposte dal Presidente del Consiglio Ministri Giuseppe Conte, i lavoratori della filiera dei concerti chiedono delle risposte certe ed urgenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Più soldi per i lavoratori dello spettacolo

Posted by fidest press agency su domenica, 19 aprile 2020

“Il ministro Franceschini faccia di più per l’industria culturale: non possiamo permetterci una Nazione senza teatri, cinema, musei, spettacoli. Siamo stati tra i primi a dire che i 600 euro venissero estesi a tutti i lavoratori dello spettacolo, già precari. Sono soldi urgenti, certo, ma devono essere di più. In Germania ai lavoratori dello spettacolo sono stati dati con un semplice modulo contributi straordinari con 5000 euro. Desta sospetto e sono per noi inaccettabili le nuove tariffe della SIAE per gli spettacoli online. Ci sono teatri che hanno messo a disposizione i propri spettacoli a beneficio per tutti: tassarli diventa un’assurdità. Il settore teatrale è allo stremo. Giusta la tutela del diritto d’autore, ma la SIAE può farlo con i propri fondi – dichiara il deputato capogruppo in commissione Cultura e responsabile Cultura di FDI, Federico Mollicone – inoltre, la burocrazia incombe: a chi ha accesso al FUS, è stato chiesto il Durc, nonostante la totale mancanza di liquidità per adempiere completamente agli obblighi previsti. Abbiamo, infatti, chiesto al Ministero di sospendere la richiesta, così da garantire operatori e teatri. Nella riapertura, vanno sentiti e ascoltati gli operatori culturali, così – congiuntamente ai comitati scientifici – garantire una “Fase 2″ che coniughi le esigenze economiche con quelle di prevenzione sanitaria”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Subito fondi straordinari per i lavoratori dello spettacolo, cinema, mostre e industria culturale

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 aprile 2020

“Sosteremmo le proposte di Franceschini nell’ottica dell’unità nazionale se finalmente riuscirà a garantire risorse economiche per il settore culturale da Gualtieri e da Conte. L’entità del Fondo emergenze è ridicola: 80 milioni in spesa corrente sono una cifra che rischia di avere un impatto fin troppo limitato su un settore allo stremo, mentre in Europa la liquidità viene erogata subito e, agli operatori culturali vengono dati 5000 euro, come sta avvenendo in Germania. In vista della fase 2, dobbiamo denunciare che le categorie hanno chiesto al Governo un dialogo strutturato con i vari Comitati scientifici per dare il loro contributo e capire insieme come riaprire. Ad oggi il Governo non ha mai dato loro risposta senza dialogare con le Associazioni intermedie che cercano risposte e vorrebbero capire come sarebbe possibile riempire un teatro, una sala cinematografico o un palazzetto per un concerto – dichiara il capogruppo in commissione Cultura e responsabile Cultura del partito, deputato FDI Federico Mollicone, nel corso dell’audizione del ministro Franceschini sulle misure contro la crisi economica relativa al Covid per la cultura e lo spettacolo – i lavoratori dello spettacolo e le imprese culturali sono in enorme difficoltà ed i provvedimenti del governo raggiungono una platea ridotta con strumenti poco incisivi. Abbiamo chiesto al ministro Franceschini se intende adottare misure di prolungamento degli oneri tributari e contributivi, e se intende estendere le misure di ammortizzatori sociali anche ai lavoratori dello spettacoli. Riteniamo, inoltre, urgente e necessaria l’istituzione di un “Fondo salva teatri” che possa erogare prestiti a fondo perduto per il settore.Per quanto riguarda i cinema, è necessario sbloccare le risorse previste dalla legge sul cinema e l’audiovisivo e predisporre un contributo straordinario a fondo perduto a sostegno degli operatori.
Le mostre, in grave crisi, vanno sostenute con misure straordinarie, in particolare per il loro ruolo di “immagine” dell’Italia all’estero nei prossimi anni.Inoltre, auspichiamo – per garantire l’economia culturale tutta – l’estensione della dotazione e del perimetro dei soggetti del Fondo emergenze anche all’industria editoriale libraria, all’industria fonografica, alla produzione discografica, ai servizi museali, alle mostre temporanee, alle imprese culturali e creative, alle attività circensi e agli spettacoli viaggianti, coinvolgendo tutte le principali categorie nella scrittura dei regolamenti attuativi. Infine, per il turismo invitiamo il ministro a considerare l’istituzione di un Fondo per sostenere l’offerta turistica.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Il Solito Ignoto”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 febbraio 2020

Roma dal 4 al 22 marzo 2020 Teatro Anfitrione – Patrizia Parisi Via di S. Saba, 24 debutto teatrale, “Il solito Ignoto”, scritto e diretto da Pietro Romano. A dieci anni dalla morte del regista Mario Monicelli l’attore Pietro Romano gli rende un suo personale omaggio portando in scena lo spettacolo “Il Solito Ignoto”, scritto e diretto dallo stesso Romano, dal 4 al 22 marzo al Teatro Anfitrione – Patrizia Parisi. L’ultimo, esilarante lavoro che Romano firma si ispira proprio ad un ladruncolo bonario che si aggira per le vie di Roma in cerca del colpo giusto e del bottino facile. Vagamente ispirato ad uno dei più grandi capolavori del cinema italiano, appunto “I Soliti Ignoti”, l’artista regala al pubblico una commedia di straordinaria valenza comica che si avvale, nel rispetto della tradizione stilistica della Commedia dell’Arte, della gradevolezza di contenuti in grado di suscitare sentimenti e sensazioni d’altri tempi, tuttavia affatto démodé. La storia, che vede sul palco lo stesso Romano con Marina Vitolo, Pierre Bresolin, Alessandra Cosimato (musiche di Simone Zucca), ruota attorno all’equivoco amoroso di una coppia, economicamente agiata e stanca della solita routine, che riceve la visita di un ladro scambiato per un’altra persona, che addirittura verrà accolto ed ospitato in casa con il benestare dei coniugi. La romanità continua ad essere per l’autore variopinta energia di un lessico immortale, che conferma la scelta letteraria e culturale di quel Teatro Dialettale, che non cede il passo all’ escamotage del neologismo, ma ricerca e mantiene con l’eleganza di sempre la splendida purezza dei propri suoni. E per sottolineare l’importanza di un valore prezioso come l’arte, intesa come opera teatrale o cinematografica, lo spettacolo si avvale della collaborazione della Biblioteca “Luigi Chiarini” della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, fondazione che opera attraverso due principali settori: la Scuola nazionale di cinema e la Cineteca Nazionale sulla via Tuscolana, che durante lo spettacolo metterà a disposizione del pubblico, donandoli, dei testi legati al cinema. All’operazione “Caccia al bottino: saccheggia un pò di cultura”, dedicata alla scoperta, o alla riscoperta, di autori noti e ignoti si può partecipare semplicemente rispondendo a dei quesiti sul celebre presenti sulla pagina Facebook di Pietro Romano. (fonte: http://www.federicarinaudo.it)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: My Life

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 febbraio 2020

Roma dal 17 al 19 febbraio ore 21,00 Teatro de’ Servi, Via del Mortaro, 22 nell’ambito della “Stagione Fuoriclasse” dedicata alla drammaturgia contemporanea, MY LIFE, toccante spettacolo, scritto e diretto da Mirko Corradini.
Bob, un uomo felicemente sposato e all’apice del successo lavorativo scopre, nello stesso momento, di essere affetto da un tumore in stadio avanzato e di essere in attesa del suo primo figlio, che non riuscirà a vedere crescere. Bob non si arrende: vuole essere presente nella vita del figlio e inizia così a girare dei filmati per farsi conoscere da quel bimbo che verrà e per dargli consigli per quando sarà un adulto, come farebbe se potesse rimanergli accanto. Il tempo corre lungo due percorsi paralleli che sembrerebbero andare in due direzioni opposte – l’uno verso la morte, l’altro verso la nascita -, ma Bob riuscirà a trovare il punto di contatto tra queste due dimensioni.
Il linguaggio si ispira armoniosamente sia alla dimensione dei sogni che a quella della verità delle emozioni umane. Non è uno spettacolo che offre soluzioni, è uno spettacolo sulla Vita, che affronta una ricerca sull’uomo, sulle dinamiche e paure che spingono il suo agire, sui sogni che non si realizzano e scompaiono per lasciare il posto ad altri sogni; narra dell’amo- re, quello per la vita e quello per un figlio che deve ancora nascere. Posto di fronte allo choc della malattia Bob fa una scelta, tenta delle azioni, si entusiasma, si abbatte, corre, si ferma, sbaglia, capisce, perde, trova. Messa in relazione ad una nascita, la malattia si tinge di colori inaspettati, si fa viaggio nella scoperta, vive, in modo inopinato, una forma di quella vita che le sarà negata.
“My life” è uno spettacolo che parla di vita; tutto ciò può sembrare un paradosso perchè questo testo teatrale inizia con una dichiarazione contra- ria: a Bob, il protagonista, viene comunicata la sua morte imminente.
”_ annota Mirko Corradini. “Fin dalle battute iniziali noi sappiamo ciò che accadrà a Bob. Ma è proprio qua che nasce il bisogno di dare una svolta alla sua esistenza, di succhiarne il midollo, l’essenza. Egli ha bisogno di vivere al massimo tutto ciò che gli resta anche a causa del fatto che è in attesa della nascita di un figlio. “My life” dunque narra del sottile equilibrio fra vita e morte, fra chi dovrà nascere e chi invece è in procinto di morire, è un grido d’amore nei confronti della vita, “My life” ci porta a riflettere e ad apprezzare la fragile bellezza dell’esistenza.” (BIGLIETTI: Intero: 18€ Ridotto: 15€
Under 35: 12€)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Spettacolo: Sangue

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 gennaio 2020

Roma dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020 CineTeatro L’Aura Via Pietro Blaserna, 37 (Angolo Vicolo di Pietra Papa, 64 zona Viale Marconi) Dal giovedì al sabato ore 21, domenica ore 18 Il costo del biglietto è 13 € biglietto intero / 10 € biglietto ridotto, più 2 € di tessera associativa obbligatoria. Uno spettacolo di emozioni scritto e diretto da Mariella Pizziconi. La prima e la seconda guerra mondiale narrate attraverso i racconti e le lettere dei soldati italiani al fronte. Diversi dialetti, ma un’unica indicibile sofferenza: il dolore, il freddo, le ferite, i soprusi, l’ignoranza… e una stampa bugiarda che provava a nascondere tutto. Al fronte si ritrovano uomini esautorati della loro umanità, mandati a morire mentre gli ufficiali restavano nascosti e al sicuro. Attimi di vita intima, raccontata spesso in modo sgrammaticato, ma vero. Una testimonianza sugli aspetti più tragici di una guerra assurda… uno spettacolo ricco di sensazioni, suoni, rumori, odori e poesia che solo la vita vera sa dare.I racconti saranno portati in scena dai bravissimi Simona Ciammaruconi, e Ivan Ristalo accompagnati dalla musica dal vivo della chitarra da Kristian Maroncelli. Un emozionante spettacolo che ci fa riflettere sull’inutilità e l’insensatezza della guerra attraverso i racconti di chi l’ha vissuta.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: Io, Fabrizio e il Ciocorì”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 gennaio 2020

Roma sabato 18 gennaio 2020 – ore 21 – biglietto 10 e 8 euro Spazio Rossellini via della vasca navale 58 spettacolo ispirato a Fabrizio De André nel connubio fra teatro di narrazione e canzone d’autore, arriva a Roma sabato 18 gennaio allo Spazio Rossellini di via della Vasca Navale. Sul palco, insieme all’autore Flavio Brighenti, che cura la narrazione con la regista Carmen Giardina, interagisce una formazione musicale che comprende Raffaela Siniscalchi (voce), Gabriele Coen (fiati), Mario Rivera (basso) e Stefano Saletti (corde).
“Io, Fabrizio e il Ciocorì” rappresenta un viaggio inedito e per certi versi sorprendente nel mondo del Maestro genovese attraverso vent’anni di incontri, musica, aneddoti e confidenze.Il racconto si snoda attraverso le tante interviste – e i coloriti retroscena che spesso le hanno accompagnate – che l’autore, Flavio Brighenti, ha realizzato dal gennaio del 1979, durante il tour di Faber con la Premiata Forneria Marconi, fino al febbraio del 1998, nel corso dell’ultimo tour del maestro genovese, successivo alla pubblicazione dell’album “Anime salve”.“Io, Fabrizio e il Ciocorì” gioca su una cifra stilistica netta e dichiarata, virando sul versante ironico e “leggero” del rapporto, così come è maturato tra i due, ben al di là dei rispettivi ruoli professionali.
Riflessioni, battute, semplici confidenze alimentano costantemente il percorso narrativo, con la piccola e trasparente ambizione di raccontare un’epoca dove l’arte, non solo la musica, e così pure il giornalismo, privilegiavano l’esperienza e l’iniziativa individuale anziché attingere all’immenso catino virtuale e frastornante della tecnologia.”Io, Fabrizio e il Ciocori” non rappresenta una celebrazione né tanto meno una beatificazione di De André – che di certo non ne ha bisogno – ma offre semplicemente una chiave differente e affettuosa per fare luce su di lui sotto il profilo umano prima che artistico.La sfilata dei personaggi evocati è assortita: da Vasco Rossi a Papa Wojtyla, da Beppe Grillo a Guy Debord, da Ray Charles ad Arthur Rimbaud, da Mauro Pagani a Renato Curcio, da Ivano Fossati a Carlo Marx, fra i tanti, oltre naturalmente ai volti familiari: Dori Ghezzi, i figli Cristiano e Luvi, il fratello Mauro.La regia dello spettacolo è affidata alla genovese Carmen Giardina, attrice, sceneggiatrice e regista di larga esperienza che sul palco, insieme a Flavio Brighenti, presta la voce a Faber: “De André era unico e inimitabile, al suo confronto chiunque si presterebbe a paragoni che vogliamo evitare”, spiega Brighenti, “allora ho voluto che a interpretarlo fosse una donna, anche e soprattutto per rendere omaggio all’universo femminile che Fabrizio ha cantato con inarrivabile sensibilità umana e poetica”.La narrazione musicale, che corre tra alcune tra le più amate canzoni di De André, è affidata al quartetto composto da Stefano Saletti, Gabriele Coen, Mario Rivera (provengono tutti e tre dalla Banda Ikona, e sono protagonisti in proprio di molti altri progetti), con la voce straordinaria di Raffaela Siniscalchi. I quattro artisti hanno realizzato un album con le proprie personalissime rivisitazioni dei brani di Faber intitolato “Ho visto Nina volare” di imminente uscita.
“Io, Fabrizio e il Ciocorì”, che nella sua prima versione è stato ospite per due sere dell’Auditorium di Strada Nuova di Genova nell’ottobre 2017 – sul palco con l’autore c’erano Laura Monferdini, Vittorio De Scalzi ed Edmondo Romano – va in scena con il patrocinio morale della Fondazione De André.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Spettacolo: Esseremme

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 dicembre 2019

Roma dal 9 al 12 gennaio 2020 al teatro Basilica – Piazza Porta S. Giovanni, 10 Tutti i giorni alle 21, la domenica alle 18 Biglietto intero euro 15, ridotto 12 sarà in scena la storia di ESSEREMME, una commedia nera, rock’n roll e sanguinaria che affronta il complicato rapporto tra due fratelli gemelli. Lo spettacolo, scritto e diretto da Stefano Vona Bianchini, è stato semifinalista del Premio Scenario 2017 al Teatro Bellini di Napoli e ha debuttato a dicembre 2018 all’Altrove Teatro Studio di Roma.ESSEREMME narra del complicato legame tra Esse ed Emme, attraverso un triplo incubo che i due gemelli condividono dal salotto della casa natale con uno sfondo ricorrente: l’uccisione dei genitori.Una strana coppia di vicini viene coinvolta nella vicenda. Addormentati sul divano di fronte alla TV accesa che ancora canta, nell’oscurità della notte, i due fratelli sognano di un Regno lontano e sconosciuto nel quale loro, come due principi reali alla morte del Re, danno vita a uno scontro che li porterà a macchiarsi di fratricidio.La profonda connessione tra i due, l’amore motivato dalla paura per il padre diventa odio che dalla figura paterna porta a desideri di parricidio: creando tra i due una perenne competizione, una estenuante ricerca di confermarsi il più amato, il più valido, quello che più somigli al Padre appunto. “Poiché a sua immagine e somiglianza, l’uomo sta sulla terra non già come creatura ma bensì come Dio stesso”. Ma il sangue li desterà dal sogno catapultandoli in una agghiacciante e distopica realtà.Note di regia. Immerso in un contesto sonoro che richiama gli anni 80 Esseremme si ispira a film come: Ritorno al futuro, Beetle Juice, I Goonies, La Famiglia Addams. Il testo presenta continui ribaltamenti drammaturgici che danno al racconto un montaggio alternato.Di sogno in sogno i due fratelli immaginano scenari che dai loro film preferiti prendono spunto. Si ritrovano protagonisti del loro quiz show più seguito, arrivando fino a rivivere il momento della loro nascita: quando come due porzioni della stessa vita Esse ed Emme hanno fatto la loro prima comparsa.In un assetto scenografico rappresentato da luci e suoni Esseremme è quasi totalmente affidato al lavoro attoriale della compagnia. I quattro attori in scena accompagneranno lo spettatore in un turbinio di sogni, apparizioni e allucinazioni.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Spettacolo: Bolle di sapone

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 novembre 2019

Roma dal 21 novembre al 1 dicembre Dal giovedì al sabato ore 20.00 Domenica ore 18.45 Teatro Brancaccino Via Merulana, 244 Bolle di Sapone, spettacolo scritto e diretto da Lorenzo Collalti ed interpretato da Grazia Capraro e Daniele Paoloni, grafica e costumi Silvia Romualdi, una produzione KhoraTeatro in collaborazione con l’Uomo di Fumo, torna in scena al Teatro Brancaccino. Due personaggi timidi e maniacali vivono le loro vite in maniera surreale, intrappolati in una visione fantasiosa del quotidiano fino a quando il destino non li fa incontrare in un giardino pubblico. Costretti a comunicare si raccontano le loro piccole solitudini sullo sfondo di una periferia metropolitana alienata. Lorenzo Collalti, giovane regista, autore di Nightmare N.7, Un Racconto d’inverno e Reparto Amleto, porta in scena, che ha debuttato nel 2018 al Festival In Equilibrio di Armunia, Bolle di Sapone, in cui la scrittura apparentemente leggera rivela un’analisi profonda ed emotivamente forte della società contemporanea nelle grandi metropoli in cui le persone vivono vite solitarie: “Se vivi in un paese di quattromila abitanti conosci tutti, se abiti in una città di tre milioni di persone non conosci nessuno.” La periferia con i suoi palazzoni sovraffollati spesso non permette le relazioni umane, rendendo gli individui sempre più soli, diffidenti e spaventati evitando il contatto e l’incontro con l’altro. Biglietti: intero 18,00 Euro ridotto 12,50 Euro

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

A Capaci si cunta u cuntu di Santa Rosalia

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 settembre 2019

Capaci (Trapani) Domani, 3 settembre, alle 21, in piazzetta Santa Rosalia, sotto lo sguardo benevolo della Santuzza andrà in scena lo spettacolo, aperto al pubblico. Il testo e la regia sono di Maria Ansaldi, i costumi di Francesco Davì. Le foto fatte ai piccoli teatranti sono di Ornella Mazzola. L’evento è promosso dal comune di Capaci con il sindaco Pietro Puccio e dall’associazione Conti Pilo e da I Teatantranti Instabili, associazione culturale e di teatro amatoriale. Gli attori sono proprio i “Piccoli Teatranti” giunti al quarto anno di laboratorio. A loro il compito difficile di rappresentare il male, la peste che affliggeva e affligge ancora oggi in altre forme la Sicilia. Alla santuzza il compito di individuarlo ed estirparlo oggi come allora. La Santuzza sarà interpretata da un’attrice emergente che fa parte del vivaio dei teatranti, Annagiulia Testaverde. Ad accompagnare e incorniciare la messainscena anche il ballo delle vergini affidato a Clara Lombardo. “Siamo orgogliosi del nostro gruppo di ragazzi – dice il presidente de I Teatranti Instabili Giuseppe Costanzo – che sempre più innamorato del teatro, continua a grandi passi il percorso di conoscenza intrapreso”. A Capaci il culto della santa è radicato da anni, la stessa regista, insieme alla sorella Francesca Ansaldi, ricorda la festività e l’impegno profuso nella realizzazione di questa. “Ricordiamo la discesa della santa dal santuario ubicato nella montagna, suggestivo scorcio carico di spiritualità che merita di essere visitato”, dicono Maria e Francesca Ansaldi. E ricordano anche il padre adoperarsi per realizzare la tradizionale volata degli angeli all’arrivo della santa. Uno spettacolo ricco di emozioni, “facevo l’angelo mi sedevo accanto a lei in processione. Era un esperienza bellissima: le tenevo la mano tutto il tempo sapevo che era una statua ma per me in quel momento era una ragazza in carne ed ossa e le tenevo la mano” dice Mariapia Greco, vicepresidente de I Teatranti Instabili. Ad animare la rappresentazione del cunto ci sarà il gruppo folk di Capaci I pupi ri zuccaru, formato da Arturo Di Natale alla chitarra, Pino Ferrara alla fisarmonica, Clara Rappa e Lisa Croce alla voce, special guest Antonio Rizzuto alle percussioni.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo spettacolo musicale di Luca Bonaffini

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 luglio 2019

Mantova Sabato 6 luglio alle 21.15, presso il Cortile di Palazzo d’Arco, si terrà il debutto del nuovo spettacolo musicale di Luca Bonaffini – cantautore e scrittore – che, giunto alla terza opera letteraria (2017) e al tredicesimo album (2018), torna alla regia teatrale.
“L’ITALIA AL TEMPO DEL VINILE” – questo il titolo esplicativo dello show concept dell’autore mantovano – è un concerto vero e proprio (affidato alle generose corde vocali di Francesca De Mori, milanese, e al pianoforte di Roberto Padovan, torinese) che riscopre Bonaffini nel ruolo che egli stesso ha confessato da sempre, pare piacergli di più: quello di “regista in scena” e “narra-attore con chitarra alla mano”.La nascita del vinile, dei 33 giri e dei 45, l’esplosione del fenomeno “disco” nell’industria italiana e mondiale nel secondo dopoguerra e soprattutto una cascata di canzoni che, definite “leggere” oppure popolari e d’autore, hanno abitato le case, le librerie, le piazze e gli stadi di diverse generazioni. Modugno, Paoli, Bindi, poi De Gregori, Dalla, Bennato e tanti altri.Ecco una traccia di quello che accadrà la sera del 6 luglio a Mantova: immaginiamoci di essere in un grande salotto, dopo cena, a casa di amici, e che due di loro suonino il pianoforte e la chitarra. In mezzo, al centro del dialogo musicale, una ragazza – ben più che intonata semplicemente ma piuttosto assai virtuosa – che inizia a seguirli con vocalizzi, gorgheggi e infine… “note”. Si ritorna là, negli anni Cinquanta e poi si sale verso di noi, tra boom economico e austerity, sognando l’America di Bob Dylan, l’Inghilterra dei Beatles e l’Europa dei chansonnier francesi e spagnoli. Nessuna base, nessuna cover, nessun tributo nostalgico.La parola, anzi le parole, d’ordine sono: no vintage. “La Storia – dice Bonaffini – è la colonna sociale delle arti e la musica leggera del Novecento è arte popular che, grazie ai cantautori, alle rock e beat band, al genere musical e alla cinematografia, ha riempito le emozioni di tutte le classi sociali del Secolo scorso”.L’evento è organizzato dal Comune di Mantova, in collaborazione con Accademia Teatrale Campogalliani e Long Digital Playing Srls Edizioni Musicali. Costo del biglietto: Euro 10

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »