Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Posts Tagged ‘spettacolo’

Riedizione dello spettacolo teatrale “Le Colonne siamo Noi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 novembre 2017

Onu palaceRoma Venerdì 24 novembre 2017 alle ore 17,30 al Teatro “San Luigi Guanella” via G. Savonarola 36  verrà messa in scena la prima di una serie di repliche dello spettacolo teatrale “LE COLONNE SIAMO NOI”. Testo e regia sono di Maria Teresa Spina. La rappresentazione è liberamente tratta dal saggio del Founder di UNIPAX Orazio Parisotto “La rivoluzione globale per un nuovo umanesimo”, Effe2Edizioni. Hanno concesso il patrocinio e la collaborazione oltre a Unipax, Fondazione Etica ed Economia, Associazione Nazionale Bersaglieri, Civicrazia, Triskel, Effe2Edizioni, River. Si tratta di un lavoro teatrale, con riferimenti concreti all’importante ruolo che l’ONU ha e ancor più dovrà avere in futuro per la salvaguardia dei diritti fondamentali dell’uomo e dei popoli in tutto il pianeta. Oltre 40 attori di diverse etnie e religioni si esibiranno per affermare la necessità dell’impegno individuale per la costruzione di un mondo migliore, un Nuovo Umanesimo del quale appunto “LE COLONNE SIAMO NOI”, noi popoli delle Nazioni Unite…
“Il nostro vuole essere un messaggio di pace e di amore che vada oltre le divisioni del mondo di oggi, attraversato da guerre, lotte per il potere, individualismi” afferma Maria Teresa Spina, “Bisogna superare le differenze religiose o il colore della pelle per tentare di cambiare ogni singolo individuo e poter così cercare di cambiare anche il mondo. Il girotondo con il quale si conclude lo spettacolo vuole significare che è necessario tenersi per mano e non pensare solo a se stessi. Per questo ho voluto coinvolgere sulla scena, in un confronto intergenerazionale e interreligioso i giovani e gli anziani, insieme ai rappresentanti dell’ebraismo, del cattolicesimo, dei musulmani, buddhisti, induisti, sufisti che interpretano sul palcoscenico la preghiera come mezzo di comunione a prescindere da come si chiama il Dio che si ama, attraverso i diversi modi di pregare da soli o in comunità, con la parola o il pensiero, con la musica o la danza”.L’allestimento prevede la composizione di sette quadri. Il primo propone un congresso delle Nazioni Unite nel quale si sollecitano i Signori della Terra ad intervenire per trovare soluzioni efficaci all’attuale condizione di grave inquietudine e di perdurante conflittualità che angoscia la vita quotidiana di tutti noi. Nei successivi quadri si evidenziano tutte quelle situazioni che stanno causando la distruzione del pianeta, dalla catastrofe umanitaria dei profughi alle guerre, dalla crisi ecologica al dramma della condizione femminile in molte aree del mondo. In un finale a sorpresa pieno di speranza qualcuno “ venuto da molto lontano” cercherà di salvarci dall’abisso in cui stiamo precipitando.Lo spettacolo sarà accompagnato dalle musiche preparate da Franco Biasutto e dai balletti della Juvenia Dance Academy sotto la direzione artistica affidata a Francesca Marafioti.E’ prevista una ripresa video che sarà diffusa in rete e proiettata nelle scuole e nelle varie sedi di associazioni nazionali. Lo spettacolo sarà prossimamente in tournèe in Sicilia a Palermo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parte dal World Trade Market la promozione del Macerata Opera Festival 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 novembre 2017

sferisterio sold out@Alfredo TabocchiniLondra. Inizia dal prestigioso World Trade Market di Londra la promozione della stagione 2018 del Macerata Opera Festival. Dopo aver annunciato nei giorni scorsi il nuovo direttore artistico Barbara Minghetti, quello musicale Francesco Lanzillotta e aver confermato il sovrintendente Luciano Messi, l’Arena maceratese parte con la programmazione del triennio 2017-2020.Grazie alla Regione Marche e alla collaborazione della Confcommercio Marche Centrali, lo Sferisterio sarà impegnato dal 6 all’8 novembre in questo appuntamento internazionale dove potrà incontrare operatori turistici e buyers provenienti da tutto il mondo. Quella inglese è fra le più importanti fiere internazionali del settore: giunta alla 37ª edizione, punta a superare i numeri record del 2016, con oltre 51mila visitatori e affari conclusi per un valore di circa 2,5 miliardi di sterline. Tra gli espositori, numerosi Paesi asiatici, testimonianza della crescita notevole dei mercati orientali.Per il Macerata Opera Festival è l’occasione per presentare il nuovo cartellone, composto da tre opere: Il flauto magico (debutto il 20 luglio, repliche 29 luglio, 4-12 agosto), L’elisir d’amore (21 luglio, repliche 27 luglio, 5-10 agosto) e La traviata, nel famoso allestimento degli specchi (22 luglio, repliche 28 luglio, 3-11 agosto). L’Italia sarà protagonista del World Trade Market, in quanto – grazie all’impegno dell’Enit (Agenzia nazionale del turismo) – è Premier Partner.
Quello di Londra è la prima vetrina internazionale dello Sferisterio che nei prossimi mesi parteciperà all’Holiday World Show di Dublino (26-28 gennaio), al Salon des Vacances di Bruxelles (1-4 febbraio), al F.R.E.E. di Monaco (21-25 febbraio) e all’ITB di Berlino (7-11 marzo), ulteriori occasioni di contatto con il mondo del turismo per sviluppare nuove strategie commerciali e incrementare le presenze durante l’estate maceratese. (foto: sferisterio)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezioni siciliane: Le promesse non scadono!

Posted by fidest press agency su sabato, 4 novembre 2017

urne-voteIl rinnovo del parlamento siciliano ha offerto un indecoroso spettacolo di qualunquismo, nel quale sono emersi tutti i difetti del traffichini della politica. Non trovo nessuno spunto per salvare il salvabile e indicare un politico credibile, sul quale riporre la fiducia. Abbiamo vissuto una tragicommedia dove tutti si sono sentiti primattori, pur recitando un meschino copione trito e ritrito, fatto di promesse, anticipazioni, progetti, programmi, tutti ai limiti della farsa. Berlusconi è emerso in mezzo a quel ciarpame di nullità; è emerso senza neanche capire di essere caduto nel ridicolo. L’attontunenne ex-tutto si è reso conto di non avere più nulla da dire, così ha ripreso il vecchio e stantio copione che gli valse, or sono 25 anni, una vittoria di Pirro, con penosa sconfitta dell’intera nazione.
“Se è andata bene 25 anni or sono, non vedo perché non deve andare bene oggi”, così deve avere elucubrato, rileggendo i fasti passati, traditi e annegati nel gran mare del più becero populismo.
Ha elencato alla lettera le promesse già fatte per risanare la Sicilia: Ponte sullo Stretto, Casinò a Taormina, ammodernamento delle ferrovie con l’alta velocità, abolizione del bollo auto per la prima macchina, completamento dell’autostrata Salerno Reggio Calabria, abbattimento del carico fiscale, aumento del minimo della pensione e facezie varie alle quali nessuno ha posto la benchè minina fiducia.
Ci viene da chiederli perché nessuno di questi provvedimenti è stato realizzato nel malaugurato periodo dei suoi allori politici? Delle sue ferventi attività, la storia ci tramanda solamente la solennità delle sue cene eleganti, con il sottofondo musicale del Bunga-Bunga. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma l’edizione italiana del Battle of the Year

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

SNIPES BOTY ITALY2SNIPES BOTY ITALY1Roma dal 12 al 17 settembre 2017 con il più ampio programma di sempre presso il Teatro Golden Auditorium Goethe-Institut Rom D.A.F. c/o Lanificio 159.
Sei le giornate complessive di appuntamenti con il meglio della breakdance “Made in Italy”, spettacoli di danza con creazioni coreografiche originali, un camp di quattro giorni dedicato agli appassionati più giovani e un doppio appuntamento nel week-end con le finali-spettacolo che decideranno i nomi dei rappresentati italiani alla finale mondiale in Germania.
Il programma si aprirà martedì 12 settembre con Snipes BOTY Italy CAMP, una sequenza di workshop, talk-show e battles con ospiti italiani ed internazionali, che si svolgerà dal 12 al 15 Settembre al D.A.F. c/o Lanificio 159 in collaborazione con B-Students. Fra gli ospiti in programma anche Thomas Hergenroether, fondatore del Battle of the Year in Germania. Programmazione ogni giorno a partire dalle 16:00.
Giovedì 14 settembre alle 21:00 andrà in scena Snipes BOTY Italy THEATER, la serata di spettacolo che nasce dalla collaborazione pluriennale con Goethe-Institut Rom. Coreografie originali e di repertorio per una serata in cui il Breaking e Street Dance incontrano la dimensione teatrale. Fra gli ospiti principali della serata il danzatore tedesco Raphael Hillebrand di Berlino e la Compagnia Garofoli/Nexus di Roma.
SNIPES BOTY ITALYSabato 16 e domenica 17 saranno le giornate dedicate agi appuntamenti principali e più attesi, con le sfide a CREW e 1VS1 che decreteranno i nomi dei rappresentanti italiani alla finale mondiale in Germania.
Sabato 16 Settembre il Battle of the Year sarà in programma al Teatro Golden alle ore 21:00. Le migliori CREW italiane daranno vita alla consueta competizione/spettacolo. Creazioni coreografiche, battle di breakdance, virtuosismi in consolle. Una serata condotta dal rapper Rido, guidata in consolle da Dj Uragun, e arricchita dalle performance dei giudici internazionali Fastfoot (Predatroz, Russia), Danilo (DeKlan/SardiniKlan, Italia), Raphael Hillebrand (Battle Squad, Germania) e naturalmente dai migliori talenti italiani.
Domenica 17 settembre alle 17:00, sempre al Teatro Golden, per il Battle of the Year sarà il turno della competizione 1vs1. I bboy provenienti da tutta Italia si affronteranno prima per conquistare un posto fra i Top 8 (di cui fanno parte i vincitori delle selezioni che si sono svolte da febbraio a luglio lungo tutta la penisola) e poi l’ambito podio per rappresentare l’Italia il prossimo Ottobre in Germania. In consolle Dj Uragun (Italia / Ucraina) e Dj Nersone (Italia). (foto: SNIPES BOTY ITALY)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: “Prove aperte”

Posted by fidest press agency su domenica, 27 agosto 2017

prove aperteRoma Dal 30 agosto al 1 settembre 2017 A Villa Mercede, Via Tiburtina 113 – 115 spettacolo “Prove aperte” del Libero Teatro Calabria (Cosenza) Scritto e diretto da Max Mazzotta Con Max Mazzotta, Graziella Spadafora e Paolo Mauro.
Prove Aperte racconta le vicende di tre teatranti calabresi Mimì, Cocò e Carminuzzu (folle regista dei nostri tempi) alle prese con l’allestimento di uno spettacolo da rappresentare in un importante teatro con pochi giorni a disposizione e con una compagnia ridotta al minimo indispensabile. Mimì e Cocò fanno fatica a capire le idee del folle regista, la sua poetica e il suo modo di concepire l’arte teatrale, anche perché egli vorrebbe realizzare uno spettacolo incentrato sulla ricerca di «Un teatro moderno che parla dei tempi moderni» e che esprima attraverso metafore il tema della vittima e del carnefice. Questo li porta a sperimentare, in uno spazio ideale che Carminuzzu chiama Quadrato Magico (il magma della creazione), improvvisazioni di «storielle brevi, semplici e dirette», scelta che lo porterà alla creazione di una nuova forma di teatro che chiamerà Flash Art. tutti gli attori, anche Mimì e Cocò vivono il dramma di dover recitare sia sulla scena che nella vita e durante la preparazione di uno spettacolo questo dilemma si fa più stridente, portando i personaggi a compiere azioni la cui irrazionalità sorprende anche loro stessi. E’ proprio durante le prove che vengono fuori tutti i lati oscuri delle loro personalità, permettendo così al pubblico di conoscerli, di amarli, di odiarli, di giustificarne ogni intenzione.
Foto scenaLa forza di Prove Aperte sta sicuramente nell’irresistibile, surreale comicità dei personaggi; se Carminuzzu è un regista talmente pazzo da costringere i compagni a improvvisare una scena che ha come protagonisti una soppressata e un salumiere, Mimì e Cocò sono degnissimi rappresentanti della vasta gamma di manie, vezzi, isterismi e sindromi compulsive che caratterizzano gli attori. La sincerità della loro follia fa sì che ciò che avviene in scena risulti nello stesso tempo del tutto incredibile e assolutamente verosimile; il pubblico viaggia sospeso fra questi due opposti, domandandosi per tutto il tempo se i personaggi sul palcoscenico siano tre poveri guitti, oppure degli artisti talmente grandi da risultare incomprensibili. Al di là della risposta che ciascuno spettatore si darà, lo scopo dello spettacolo è proprio quello di stimolare domande e allo stesso tempo raccontare, con l’esplosiva leggerezza della comicità, il dramma della vita nel teatro, le quotidiane difficoltà con cui si scontra chi si rassegna a fare della poesia, del sogno e dell’immaginazione il proprio mestiere; la fatica, l’amore e la follia che ne costituiscono la straordinaria essenza. Palco A: 21.00 mercoledì 30 agosto, Palco B: 19.30 giovedì 31 agosto, Palco A: 21.00 venerdì 1 settembre. Biglietto unico 6 euro.(foto: prove aperte)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo “DIS-CRIMINE” della Compagnia MOTUS

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 agosto 2017

MOTUSOrgia (Sovicille). Notte magica quella di giovedì 24 Luglio al Museo Etnografico del Bosco di Orgia quando gli alberi secolari che circondano il piccolo museo si illumineranno sulle note del violoncello di Andrea Rellini per lo spettacolo “DIS-CRIMINE” della Compagnia MOTUS.
Lo spettacolo inserito nel cartellone estivo del Comune di Sovicille, realizzato con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e sostenuto da Banca CRAS, propone infatti un connubio riuscitissimo tra musica dal vivo e danza.
Il lavoro che MOTUS porta in scena alle 21,30, inizialmente programmato al Castello di Montarrenti e successivamente trasferito per motivi tecnici al Museo Etnografico del Bosco di Orgia, affronta il tema delle discriminazioni di ogni genere, da quelle di razza a quelle di sesso, da quelle di religione a quelle di opinione politica. Con lo stile che contraddistingue la ricerca artistica della Compagnia, MOTUS si ispira a Nidaa Badwan, fotografa e artista palestinese, che il 19 novembre del 2013 si chiuse nella sua camera, e ci rimase quattordici mesi per protestare contro i miliziani di Hamas che non riconoscevano il suo diritto ad essere donna e artista. Così in scena saranno presenti alcuni forti richiami alle opere della Badwan ma anche le rappresentazioni delle paure e dei pregiudizi che da sempre accompagnano le discriminazioni. Interpretate da Veronica Abate, Martina Agricoli, Andrè Alma, Ilaria Fratantuono, Simona Gori e Mattia Solano, le coreografie di Simona Cieri utilizzano le splendide composizioni di Andrea Rellini per scavare nel profondo e portare a nudo le contraddizioni di un mondo che si avvolge su sé stesso, innalzando muri, reali o virtuali, a difesa di interessi particolari, senza rendersi conto che tutto potrebbe cambiare da un momento all’altro e trasformare i discriminatori in discriminati. Lo spettacolo, dunque, è un monito per coloro che, in nome di una presunta verità, si ergono a giudici di tutto quanto non rientri nei canoni stabiliti, e, allo stesso tempo, è un’esortazione, come cita il libretto di sala, “a non rimanere sempre più soli”.
“DIS-CRIMINE” rientra nel progetto produttivo triennale della Compagnia MOTUS sostenuto dalla Regione Toscana e nel progetto di Residenza Artistica presso il Comune di Sovicille. (foto: motus)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Bohème!

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 agosto 2017

trapani-villa-margheritaTrapani Martedì 8 e giovedì 10 agosto 2017 ore 21,00 Teatro Giuseppe Di Stefano Villa Margherita. Si conclude con il capolavoro pucciniano “La Bohème”, la 69ª stagione d’opera dell’ Ente Luglio Musicale Trapanese, tra le più felici, in termini di gradimento e riscontro da parte del pubblico. Sipario alzato, quindi, al Teatro Giuseppe Di Stefano a Trapani per un’opera che viene proposta con Orchestra, Coro del Luglio Musicale Trapanese e Coro di Voci bianche “Carpe diem” di Marsala. Sul podio Nikša Bareza. Protagonista di questa affascinante produzione, un cast di acclamate voci: nel ruolo di Mimì, Valentina Boi. Nel ruolo di Rodolfo Danilo Formaggia. Nei panni di Musetta, Larissa Alice Wissel, Marcello sarà interpretato da Fabio Capitanucci. Michele Patti sarà Schaunard, Andrea Patucelli in Colline, Alcindoro/Benoit sarà Angelo Nardinocchi. Andrea Schifaudo vestirà i panni di Parpignol. Affidata alla regia di Stefania Panighini, molto giovane ma che possiede un’intensa attività di regia in numerosi teatri europei, sarà capace di portare in primo piano le dinamiche drammaturgiche e musicali del testo, così peculiari nel capolavoro pucciniano. Scene di Andrea De Micheli, luci di Daniele Naldi mentre i costumi sono di Tatiana Lerario, le coreografie di Patrizia Lo Sciuto. Maestro del Coro sarà Fabio Modica e il Maestro del Coro di voci bianche Roberta Caly. Le scene liriche in quattro atti di Puccini su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa sono tratte dal romanzo Scènes de la vie de Bohème di Henri Murger. La prima rappresentazione ebbe luogo al Teatro Regio di Torino, il 1 febbraio 1896. Biglietti da 12 a 35 euro. Scrive Stefania Panighini: “La Bohème non è solo quel fenomeno artistico che attraversa quasi un secolo, dalla sua nascita – negli anni 30’ dell’800 – fino all’inizio della seconda guerra mondiale, ma anche una stanza dell’anima: un modo di sentire l’arte scanzonato e maledetto, dove gli opposti contrastano furiosamente fra loro, per poi fondersi come colori sulla tela. I dieci anni che intercorrono tra le due grandi guerre, sono in questo senso i più significativi, perché raccontano l’ascesa e la caduta di una grande utopia: il movimento Dada e il suo irriverente e disarticolato sistema artistico, che ignorava con tenacia dissacrante il desiderio di ricostruzione postbellico. Eccoci totalmente immersi nei folli anni venti, dove il fervore artistico di Picasso, Brancusi o Modigliani, esplode ai margini di una società troppo impegnata a ricostruire e ricostruirsi: chi si perde nei fumi dell’oppio e dell’assenzio (considerando l’arte come un cammino senza meta, piuttosto che una rivincita sulla guerra), viene escluso da un comune sguardo verso il futuro, isolato in un presente sterile, fatto di sogni che si sfaldano al fiorire di primavera. Nulla più che il glorioso e straordinario fallimento di un’intera generazione di artisti”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romeo e Giulietta: spettacolo di danza

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

romeo e giuliettaRoma martedì 18 luglio h 21 spettacolo di danza Teatro vascello via Giacinto Carini, 78 Dopo la festa/compleanno del quarto di secolo e gli ultimi anni ricchi d’intensa produttività Roberto Zappalà inizia un nuovo progetto dal titolo Antologia. Con Antologia si intende recuperare i lavori più interessanti che hanno lasciato un segno nel tempo e nella costruzione della linea coreografica di Zappalà e della compagnia. Il progetto non ha soltanto il compito di “recuperare” e di “rivisitare”, ma anche quello di originare attraverso un nuovo “contatto” nuove visioni; dove anche il “semplice” cambiamento degli interpreti può fare da primo mobile per un diverso approccio alla creazione da parte del coreografo. Tutto ciò non solo determinerà una riflessione sul passato ma inevitabilmente porterà a riflettere sul futuro. “La sfocatura dei corpi” era il titolo del Romeo e Giulietta del 2006 che Roberto Zappalà ha deciso di riprendere e riportare in scena come primo spettacolo di Antologia. Una revisione che è anche e soprattutto un rinnovamento. Un romeo e giulietta 1.1. Cosa ci fa sentire sfocati, quando ci sentiamo sfocati ? Tecnicamente, (in ottica, fotografia, cinema), la sfocatura è una questione di distanza. La distanza tra il centro focale dell’obiettivo è l’oggetto inquadrato; se questa distanza è inferiore o superiore ad una certa misura l’oggetto risulta, appunto, sfocato.
romeo e giulietta1Riportando tutto ai due amanti di Verona ci sentiamo sfocati quando “percepiamo” che la distanza tra noi e il mondo, tra noi e l’amato non è quella giusta; quando la distanza che ci separa dall’essere amato è condizionata dal proprio essere nel mondo; quando siamo, ci sentiamo, crediamo di essere, troppo vicini, o troppo lontani. Siamo tutti Romeo e Giulietta. Nella versione 1.1 il coreografo ha spostato la propria messa a fuoco, concentrandola più che sulla coppia di innamorati, sulla loro individualità di esseri che vivono singolarmente un disagio soprattutto sociale. Nelle note vicissitudini scespiriane si arriva all’amore sublimato dalla morte (e viceversa), la versione 1.1 vuole riflettere e al contempo “ribellarsi” ad un tempo storico (oggi) dove la pulsione di morte è sublimata solo da se stessa e contrapporle passione e rispetto nei confronti della vita.
Una riproposizione di Romeo e Giulietta che non vuole “parlare” d’amore ma essere un atto d’amore verso la vita.Si ringrazia Simone Viola per i movimenti di danze da sala e Stefano Tomassini per aver seguito in qualità di studioso l’inizio del percorso di ripresa e rilettura dello spettacolo. (foto: romeo e giulietta)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caserta con Ezio Bosso

Posted by fidest press agency su domenica, 16 luglio 2017

casertaezio bossoCaserta alla Reggia il 18 luglio, alle ore 21.00, Ezio Bosso con il suo “The Venice Concert” un concerto che propone insieme – nello stile inconfondibile dell’artista – grandi classici e composizioni originali. Il programma prevede infatti l’esecuzione del Concerto Brandeburghese numero 3 di J.S.Bach e della Sinfonia numero 4 di Felix Mendelssohn Bartholdy insieme alle composizioni di Ezio Bosso “Split, postcards from far away” e “Rain, in your black eyes”. Ad accompagnare l’esibizione di Ezio Bosso l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli.Compositore, direttore d’orchestra e – come ama lui stesso definirsi – pianista all’occorrenza Bosso è uno straordinario artista con migliaia di fan, soprattutto giovani e giovanissimi, che lo seguono nel suo tour.
Per questo motivo la Scabec promuove la campagna “under 30”: 100 biglietti di poltrona a soli 10 euro per chi non ha ancora compiuto trent’anni. Un’occasione da non perdere per partecipare ad un concerto sorprendente in ogni passaggio.La rassegna “Un’Estate da Re” è voluta e finanziata dalla Regione Campania. L’organizzazione è della Scabec con la collaborazione artistica del Teatro di San Carlo Napoli e del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno ed il contributo della Direzione Reggia di Caserta, Comune e Camera di Commercio di Caserta. La direzione della rassegna e’ del Marstro Antonio Marzullo. (caserta, ezio bosso)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo di fine anno della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 giugno 2017

scuola ballo1Napoli Teatro di San Carlo Sabato 24 giugno, ore 20.30. I giovani allievi della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo si esibiranno sul palcoscenico del San Carlo sabato 24 giugno, alle ore 20.30, in un format studiato per privilegiare, all’interno del programma, il grande repertorio classico e far risaltare la tradizione della Scuola più antica di Italia e tra le prime in Europa.“Lo spettacolo di fine anno della Scuola di Ballo – afferma Stéphane Fournial, Direttore della Scuola di Ballo – è un appuntamento che vanta una tradizione importante, che si innesta nella contemporaneità e in questa si evolve, mirando a valorizzare sempre più il lavoro svolto durante l’anno da tutte le classi della scuola, dai più piccoli ai più grandi, quasi sempre presenti in palcoscenico. Il format dello spettacolo è stato ripensato l’anno scorso per creare un ponte ideale tra la precedente concezione di saggio e uno spettacolo che non solo metta ancora più in luce l’idea del ‘ballet étude’, inteso come quel repertorio classico, imprescindibile, che ogni allievo deve apprendere nel corso degli studi, ma trasmetta altresì al pubblico: la tecnica, la passione, la disciplina necessaria, in una concezione più ampia il ‘senso dello studio’ che investe ogni classe e ogni talento che nella scuola trova modo di crescere ed emergere- scuola ballo2Quest’anno ancor più lo spettacolo potrà rivelare i risultati ottenuti a seguito di una riformulazione dei programmi didattici dal corso della propedeutica all’ottavo corso.Inoltre sono felice di aver introdotto l’obbligo di frequentare corsi inferiori per rafforzare la tecnica, oltre quello di appartenenza e la possibilità per i più meritevoli di frequentare e passare al corso successivo.”“Molti ed importanti sono i risultati raggiunti dalla Scuola di ballo negli ultimi mesi -afferma Rosanna Purchia Sovrintendente del Teatro di San Carlo- non solo da un punto di vista artistico ma anche nel complesso contesto di servizi e opportunità a sostegno dei giovani allievi che provengono da tutta Italia, per il prestigio della nostra scuola: dalle borse di studio, istituite grazie alla Fondazione Banco Napoli, e per questo sono grata all’attenzione e sensibilità mostrata da Daniele Marrama, ad una convenzione per il convitto per gli allievi fuori sede, alle opportunità numerose che ai nostri giovani sono offerte per danzare e stare in palcoscenico con esperienze professionali importanti, nel nostro Teatro e in altre fondazioni. Quest’ultimo aspetto dimostra come la nostra Scuola si stia sempre più affermando quale eccellenza nazionale, in grado di garantire specializzazione e formazione professionale.” (foto: scuola ballo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo teatrale: Le colonne siamo noi

Posted by fidest press agency su martedì, 30 maggio 2017

locandina paxRoma Sabato 3 Giugno alle ore 16,30 al Teatro”Anfitrione” via San Saba 24, verrà messa in scena la prima dello spettacolo teatrale “LE COLONNE SIAMO NOI”. Lo spettacolo è organizzato dalla Compagnia 50&Più Università, con il patrocinio e la collaborazione di Unipax, Fondazione Etica ed Economia, Associazione Nazionale Bersaglieri, Civicrazia, Triskel, Effe2Edizioni, River. Si tratta di un lavoro teatrale di grande interesse sotto il profilo artistico-culturale, con riferimenti concreti all’importante ruolo che l’ONU ha e ancor più dovrà avere in futuro per la salvaguardia dei diritti fondamentali dell’uomo e dei popoli in tutto il pianeta. Oltre 40 attori di diverse etnie e religioni si esibiranno per affermare la necessità dell’impegno individuale per la costruzione di un mondo migliore, un Nuovo Umanesimo del quale appunto “LE COLONNE SIAMO NOI”, noi popoli delle Nazioni Unite……. L’allestimento è stato reso possibile grazie al grande impegno di volontariato profuso a livello organizzativo e di preparazione del testo, delle scenografie, dei ruoli e delle prove di tutti gli attori. Lo spettacolo è liberamente tratto dal saggio di Orazio Parisotto ” La rivoluzione globale per un nuovo umanesimo”, Effe2Edizioni ed è ad ingresso libero.E’ prevista una ripresa video che sarà diffusa in rete e proiettata nelle scuole e nelle varie sedi di associazioni nazionali.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Guccio! uno spettacolo-concerto sull’Opera musicale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 maggio 2017

guccioRoma 2 – 3 maggio 2017 Martedì e mercoledì h 21 Teatro Vascello via Giacinto Carini, 78 Guccio! uno spettacolo-concerto sull’Opera musicale di Francesco Guccini da un’idea di Giuseppe Gandini e Roberto Manuzzi con Valentina Bruscoli e Giuseppe Gandini canzoni dal vivo di Francesco Guccini eseguite da Marco Morandi, Luca Longhini e Roberto Manuzzi drammaturgia e regia Giuseppe Gandini produzione La Fabbrica dell’Attore – Teatro Vascello Roma
Lui e Lei, due conoscenti dei tempi dell’Università di Bologna degli anni ‘90, raccontano nel tempo dell’oggi, attraverso due paralleli monologhi interiori, la loro unica comune esperienza: aver partecipato ‘venti anni fa o giù di lì’ ad un concerto di Guccini al palasport di Bologna. Lui come fan sfegatato e speranzoso di sedurre Lei; lei completamente priva di qualsiasi conoscenza gucciniana e assai mal disposta all’evento cui deve partecipare suo malgrado, per non ferire Lui. La narrazione procede parallela e serrata, le sensazioni reciproche descritte sono intervallate e sottolineate dalle varie canzoni classiche e non del Poeta di Pavana. Il tono è quello della commedia, ilare, ma al tempo stesso sincero e profondo.
Abbonamenti: 10 spettacoli a scelta 100,00 € tra prosa, danza, musica, 5 spettacoli a scelta 60,00 € tra prosa, danza, musica, 3 spettacoli a scelta 30,00 €. Intero € 15,00 Ridotto over 65 e studenti € 12,00 Servizio di prenotazione € 1,00 a biglietto(foto: guccio)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo spettacolo di Enrico Maria Falconi “Amazzonia”

Posted by fidest press agency su martedì, 25 aprile 2017

amazzonia1Roma Giovedì 27 aprile ’17 al al Teatro Ambra alla Garbatella Piazza Giovanni da Triora, 15, (da giovedì 27 aprile a sabato 29 Aprile 2017 alle ore 21,00) debutterà in prima nazionale il nuovo spettacolo di Enrico Maria Falconi “Amazzonia”.
Dopo l’ultimo successo di pubblico e critica riscosso con lo spettacolo “Moby Dick. Me Stesso. Cerco”, Enrico Maria Falconi ha sentito l’esigenza di raccontare un contesto, quale quello della foresta Amazzonica, apparentemente così lontano.
amazzoniaL’idea del Sud che si incontra (e scontra) con l’idea di Nord. Una dicotomia che non rimane solo geografica ma permea in una visione spesso opposta della vita e del rapporto con la natura che ci circonda.
Trenta attori in scena tra cui: Enrico Maria Falconi, Rachele Giannini, Patrizio De Paolis, Simone Luciani, Ettore Falzetti, Claudia Crostella, Marina Billwiller, Matilda Terzino, Simona De Leo, Andrea Polidori, Attilio Monti, Asia Retico, Virginia Serafini, Nico Lipparelli.
„Amazzonia“ è una storia contemporanea che inizia da una favola brasiliana che narra del rapporto intimo tra l’uomo e la natura, attraversa l’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si”, “Siamo una sola famiglia umana. Non ci sono frontiere e barriere politiche o sociali che ci permettano di isolarci” , allo stesso modo non c’è spazio per la globalizzazione dell’indifferenza , per giungere poi fino alla periferia di una grande città del Sud Italia. (foto: amazzonia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda Edizione dello spettacolo “DEDICATO”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 aprile 2017

dedicato1dedicatodedicato2Roma Lunedì 10 aprile ’17 alle ore 21,00 al teatro Brancaccio di Roma si svolgerà la Seconda Edizione dello spettacolo “DEDICATO” condotto da Lorella Cuccarini, diretto dal grande coreografo Franco Miseria e da Claudio Porcarelli, fotografo di fama internazionale, fortemente voluto da Tiziana Di Vito, Presidente di “l’ApertaMente”, vuole essere un omaggio a tutte le donne che in ogni parte del mondo subiscono le più disparate violenze
Sul palco si alterneranno, portando la loro testimonianza e il loro contributo , non solo contro il triste fenomeno del femminicidio, che ci vede di gran lunga primi in Europa, ma contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne, popolari personaggi del mondo dello spettacolo che si esibiranno come Lino e Rosanna Banfi, Simona Izzo, Giulio Scarpati, Paolo Conticini, Simona Marchini, Mariangela D’Abbraccio, Rossella Brescia, Giusy Versace, Gianni Togni, Cinzia Tedesco, Vittorio De Scalzi, Riccardo Rossi, Sagi Rei e tanti altri grandi artisti che stanno aderendo. L’ApertaMente è nata con l’intento di promuovere la solidarietà umana al fine di migliorare le condizioni della persona, in un’ottica che valorizzi le pari opportunità per ogni individuo.
I proventi dello spettacolo, infatti, andranno a costituire un fondo* di solidarietà per sostenere il contrasto e l’eliminazione della violenza contro le donne come fenomeno globale attraverso campagne antiviolenza, sostegno e progetti di formazione nelle scuole e nei centri anti violenza e reinserimento di chi ha subito il danno nel mondo del lavoro, nella convinta consapevolezza che senza educazione e informazione non sarà possibile avere un mondo libero dalla violenza di genere. La governance del fondo sarà costituita da un Board formato da personalità attive nel mondo del sociale e da una Commissione di Ong impegnate sul tema che supporterà le scelte del Board su indirizzo, strategia, aree di intervento e destinazione dei fondi.
La manifestazione è sostenuta da ONG che combattono per la tutela dei diritti umani a livello internazionale, come Non c’è Pace Senza Giustizia – Amref Health Africa – L.I.D.U. (Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo) – O.N.P.S. (Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza)- Amnesty International – Unicef – Actionaid – Oxfam nonché Differenza Donna – Nosotras.
Il Presidente della Repubblica, ha voluto destinare una Medaglia quale suo Premio di Rappresentanza alla seconda edizione dello spettacolo “Dedicato”, che per il suo alto valore sociale ha ricevuto anche il Patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. (foto: dedicato, banfi)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo teatrale: “Allenarsi per il Futuro”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 aprile 2017

allenarsiRoma 6 aprile dalle 20,00 alla John Cabot University (Via della Lungara 233, spettacolo teatrale “Allenarsi per il Futuro”. Il Lavoro è un gioco da Bambini’ per l’adattamento di Pietro Sparacino e Bartolo Scifo. Tratto dall’omonimo saggio scritto a quattro mani da Stefano Cianciotta e Pietro Paganini per raccontare agli studenti delle scuole secondarie e delle università italiane cosa e come potrebbe diventare la scuola e l’università di oggi, lo spettacolo – che ha già fatto tappa nei teatri di Ascoli Piceno, Pescara e Teramo – sarà un viaggio itinerante in tutta Italia. Tanti gli interrogativi ai quali la piece cercherà di dare una risposta. Chi insegna ai nostri ragazzi #imestieridelfuturo? L’attuale #sistemascuola come prepara i #lavoratori di domani? Esiste un nesso causale tra l’aumento della popolazione dei laureati e la crescita del tasso di disoccupazione nel nostro Paese? Ad accompagnare l’analisi dei due professori e autori del libro su questi temi così strategici per il futuro dei nostri figli, l’irriverenza e la comicità di Pietro Sparacino, stand up comedian, autore e attore, meglio noto al grande pubblico de ‘Le Iene’, grazie al quale il racconto vuole rappresentare anche una occasione di divertimento e gioco. (foto: allenarsi)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Straordinario Workshop di Carlo III

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 aprile 2017

bussana1bussana vecchiaBussana Vecchia, in provincia di Imperia, Il 7 maggio nel celebre borgo degli artisti ci sarà una straordinario Workshop di Carlo III dal titolo “Celebrazione del desiderio e della fiducia”. Carlo III, attore e docente di teatro, danza ed espressione, spiega l’evento: “Fra gli elementi presenti in natura, il fuoco è l’unico che gli esseri umani da millenni riescono a ricreare; tant’è che le fiamme sono evocative di archetipi sentimentali profondamente radicati nel nostro mondo interiore. Per imparare a nutrirci di quelle ineffabili energie sottili che vengono generate da questo elemento, evocative di legami fra il divino ed il terreno, bisogna aprirsi a se ed agli altri; immergendosi nelle proprie sinergie sensoriali per riemergere ogni volta rinnovati e maggiormente consapevoli.
Il percorso, seppur breve, sarà un’intreccio fra l’olistico, il teatrale ed il mistico. Non risolvendosi pienamente in nessuno di questi aspetti singoli, vuole esserne una sintesi superiore centrata sulla capacità di trascendere e sull’inter-relazionalità. Una cerimonia laica, umana, in cui celebrare la vita attaverso la capacità di mettersi in gioco nella fiducia reciproca, per continuare a desiderare…”. (by Christian Flammia) (foto: bussana vecchia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al teatro dei Conciatori con Cechov

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 marzo 2017

barbara-scoppaRoma dal 7 al 12 marzo 2017 ore 21 al teatro dei Conciatori Via dei Conciatori, 5 con un Cechov del tutto particolare. In scena accanto a Basile, autore, interprete e regista dello spettacolo “Cechov fa male! Sincopi deliqui infarti e altri mancamenti”, troviamo Barbara Scoppa, Claudia Natale e Yuri Napoli.
Mediato dal celebre monologo cecoviano Il tabacco fa male, il Cechov fa male di Sergio Basile vuole raccontare, in questa epoca distratta in cui il Teatro sembra aver smarrito il suo ruolo-guida nella formazione delle coscienze e sembra svolgere un ruolo molto subalterno ad altre forme di spettacolo, quanto invece sia importante; così importante che nello scontro tra chi vuole controllarlo (Stalin o altri dittatori che ne temono la forza dirompente e vogliono asservirlo ai loro fini propagandistici) e chi vuole farlo liberamente, lasciandosi guidare solo dalla propria fantasia e ispirazione (come Mejerchol’d e Serghiej e Varvara), si può anche morire.
1939: gli attori Serghiej Kozinkov e sua moglie Varvara vengono convocati presso gli uffici del GLAVREPERTKOM, organo istituito da Stalin e preposto al controllo delle rappresentazioni teatrali. Devono fornire chiarimenti circa il progetto di un loro spettacolo, intitolato Sincopi Deliqui Infarti e altri Mancamenti … che si ispira ad un lavoro su Anton Cechov –autore ormai poco claudia-natalerappresentato in Unione Sovietica e guardato con diffidenza dai fautori del “realismo socialista”- che nel 1934 Mejerchol’d – il grande regista della Rivoluzione d’Ottobre caduto in disgrazia e inviso a Stalin- aveva messo in scena nel suo teatro a Mosca. Il celebre spettacolo mejercholdiano riuniva tre atti unici cechoviani –La domanda di matrimonio, L’Orso e l’Anniversario sotto il titolo “33 Svenimenti” (a causa della presenza di numerosi svenimenti, trentatré appunto, individuati nei tre atti unici e diventati il filo conduttore dello spettacolo). Dopo una lunga attesa trascorsa nella sala d’aspetto del GLAVREPERTKOM, Serghiej e Varvara alla fine vengono ricevuti dal funzionario delegato all’esame della loro pratica. Inconsapevoli degli sviluppi degli eventi storici, ignari della feroce repressione – le sanguinose “purghe”- che si sta profilando ai danni di intellettuali e artisti non allineati alle direttive di Stalin, davanti al funzionario –dichiaratamente ostile-, esaltano Cechov, citano le parole del “Grande Maestro” Mejerchol’d, di cui Serghiej è anche collaboratore. Il verdetto del funzionario sarà ovviamente scontato: lo spettacolo non si farà. In linea con quello che accadrà dopo qualche tempo a Mejerchol’d – il quale sarà fucilato il 2 febbraio del 1940 per ordine di Stalin- Serghiej e Varvara saranno divisi e spazzati via dalla Storia: l’uno arrestato e giustiziato, l’altra costretta a fuggire in America dove si farà una nuova vita. Un identico destino accomuna il grande Mejerchol’d e loro, i piccoli, stralunati e poetici protagonisti di questa pièce. (foto. barbara scoppa, claudia natale)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: EXILE LONELIDAYS #2

Posted by fidest press agency su domenica, 26 febbraio 2017

marco-quagliabarbara-folchittoRoma dal 28 febbraio al 5 marzo ore 21 Teatro dei Conciatori sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 28 febbraio al 5 marzo, EXILE LONELIDAYS #2, testo e regia di Lorenzo De Liberato. Protagonisti: Marco Quaglia, Barbara Folchitto, Emanuel Caserio, Michela De Rossi. In un surreale, silenzioso e tedioso motel esiliato dal resto del mondo, la tranquillità e la routine di un concierge e di una giovane cameriera vengono sconvolti dalla presenza di due misteriosi ospiti: un’elegantissima coppia arrivata per la notte con soltanto una valigia piena zeppa di banconote.
I due, chiusi nella propria camera, per sconfiggere la noia del loro amore e cercare di non annegare all’interno di un lentissimo ed innaturale scorrere del tempo, danno vita ad una serie di bizzarri giochi di ruolo che coinvolgeranno, inesorabilmente, il personale dell’ albergo, in un susseguirsi di situazioni al limite, tra il grottesco e il sadico…
Fino a che punto si è disposti a spingersi pur di sentirsi vivi?
Cosa succede ad una coppia di quarantenni quando entrambi si rendono conto che il loro amore si è lentamente trasformato in abitudine? La paura di invecchiare, la paura di stancarsi, di “sopportarsi” si è insinuata talmente in Sally che non riesce più a desiderare Paul come una volta, come quando erano giovani… Come quando aveva un estremo bisogno di lui. Adesso il desiderio ha fatto posto alla noia; l’entusiasmo, la sorpresa si sono assopiti gettando il loro rapporto in un susseguirsi di giorni sempre uguali.
Eppure il cambiamento, il rinnovarsi, appaiono agli occhi dei due come ostacoli insormontabili, un percorso talmente complesso da seguire che preferiscono nascondersi, conservarsi ed esiliarsi, fingendo che l’aridità del loro amore sia soltanto una parentesi, e come per tutte le parentesi sia possibile semplicemente aspettare che passi.
TIPOLOGIA BIGLIETTI: € 18,00 + tessera obbligatoria di 2 €ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00 (foto: marco quaglia, Barbara Folchitto)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Art Déco un viaggio all’interno di un’epoca

Posted by fidest press agency su domenica, 26 febbraio 2017

art-decoart-deco1“Art Déco un viaggio all’interno di un’epoca – condotto da Janet De Nardis, in onda il 27 Febbraio su Sky Arte”. Dieci anni intensi e frenetici, tra lusso, gioia di vivere e libertà estetiche. Atmosfere sognanti che hanno dettato un gusto capace di pervadere tutto, dall’arte alla moda, dall’architettura al mobilio, fino a insinuarsi nel più piccolo dettaglio di oggetti di uso comune. Ai musei di San Domenico, Forlì, la mostra Art Déco – Gli anni ruggenti in Italia (allestita dall’11 febbraio al 18 giugno) èun ricco, eterogeneo percorso suddiviso in 16 sezioni. Dalle arti decorative a quelle visive, dall’architettura alla pubblicità, dalla moda al cinema, fino ai concetti stessi di modernità e di bellezza nella quotidianità.Non si è mai allestita in Italia una mostra completa dedicata a questo variegato mondo di invenzioni, che non solo produce affascinanti contaminazioni con il gusto moderno ma il Decò è un modo di sentire, un’atmosfera, è l’espressione della gioia di vivere. In occasione della mostra allestita ai Musei San Domenico di Forlì, Sky Arte in collaborazione con Ballandi Multimedia ha realizzato uno Speciale televisivo, che sarà trasmesso in prima serata lunedì 27 Febbraio, alle ore 20.45 su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) e sarà on air in ulteriori venti repliche nelle diverse fasce orarie. Le telecamere di Sky Arte HD coadiuvate dalla conduttrice, Janet De Nardis, accompagneranno lo spettatore negli spazi espositivi. L’incontro con le opere, il confronto con i capolavori dell’Art Déco e le interviste ai curatori della mostra, tra cui Valerio Terraroli è promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e dal Comune di Forlì.
Janet De Nardis ci condurrà in un affascinante viaggio alla scoperta di quello che fu un movimento culturale tra i più fervidi ed eclettici del secolo scorso attraverso oltre 400 opere provenienti da tutto il mondo. Mostrerà al pubblico il livello qualitativo, l’originalità e l’importanza che le arti decorative moderne hanno avuto nella cultura artistica italiana connotando profondamente i caratteri del Déco anche in relazione alla grande pittura e la grande scultura.Janet De Nardis, laureata in architettura, giornalista e conduttrice per numerose emittenti nazionali (Rai, Sky,Tg Europeo su Class CNBC, Mattino Italia su Canele Italia, Tv Zap di Repubblica.it), è una delle donne più esperte e influenti del web, fondatore e direttore artistico del Roma Web Fest è docente presso la Sapienza di Roma di un corso di Web Serie e Prodotti webnativi. (foto: art deco)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: “Rifiuto e vado avanti”

Posted by fidest press agency su sabato, 25 febbraio 2017

marco-todisco1Roma Da mercoledì 1 Marzo alle ore 21,00 a domenica 5 marzo 2017 ore 17.00 TEATRO TIRSO DE MOLINA via Tirso 89, MARCO TODISCO debutterà in prima nazionale con lo spettacolo “Rifiuto e vado avanti” scritto e diretto da Mario Scaletta.
Marco è un attore diciottenne che sogna di divertirsi con il pubblico facendo uno spettacolo allegro e divertente. La sera della prima si accorgerà che realizzare un sogno è molto più difficile del previsto. Durante lo spettacolo scopre sempre con maggior ansia che il suo sogno a causa di uno strano analista e un personaggio non previsto dal copione, interpretato dallo stesso Mario Scaletta, che vede solo lui si sta trasformando in un incubo. Cercando di trovare una soluzione darà libero sfogo al suo inconscio. La sua paura darà luogo ad una esilarante confessione che lo porterà a scontrarsi con tutto e tutti. Marco è un giovanissimo attore che sogna di divertirsi insieme al pubblico facendo uno spettacolo allegro divertente. Ma in questo spettacolo si divertirà solo il pubblico…
Marco Todisco pupillo di ENRICO BRIGNANO, accanto allo stesso sia teatralmente che televisivamente, ormai raggiunta la maggiore età, sveste i panni del “bambino” per vestire quelli da adulto in una commedia che metterà alla prova le sue qualità artistiche. Un testo e una regia di eccezione quella di Mario Scaletta (autore dei testi di Enrico Brignano) che si “presta” come spalla per completare il quadro dello spettacolo.Vicino a Marco Todisco una bambina Sofia Satta dal talento naturale completerà il cast dello spettacolo. Al cinema ultimamente fra i protagonisti del film “ Al Posto Tuo” accanto a Luca Argentero.. (foto: marco todisco)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »